Consiglio del 28 marzo 2008 - Taverneriocittà - dBlog piattaforma CMS Open Source per Blog
HOME | FORUM | ATTI PUBBLICI | FILMATI | CONTATTI
  •  
  • La causa dei vincitori piacque agli dei, ma quella dei vinti a Catone.

    Pharsalia I, V, 128. Lucano

< febbraio 2021 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
             
             

Titolo
Appuntamenti (3)
Archivio redazionali (40)
Consigli Comunali (85)
Interpellanze (8)
Lettere al Sindaco (2)
Redazionale (63)
Terzi (23)

Ultimi commenti:
post muto
17/05/2020 @ 16:44:18
Di bs
sul blog non scrive più nessuno.. nessuno fa più niente.. come il pugile .....
22/02/2020 @ 21:42:57
Di tutti zitti
merito di questa fantastica amministrazione da voi appoggiata!!!! Complimen...
16/10/2019 @ 12:59:13
Di abomini
Il Bagliacca è pieno d'acqua e in parte inagibileIl Borella é pieno di debi...
10/10/2019 @ 06:25:26
Di I due asili...
Le anime belle son riuscite a portare al centro civico gli schiavi negri ar...
25/07/2019 @ 13:23:03
Di Plagiati dai media
Bianchi si è comportato male in consiglio comunale (non al bar) e non dovre...
08/06/2019 @ 22:45:37
Di in alternativa Paulon dimettiti tu..
Non capisco come mai non si sia ancora dimesso.....ma si puo' essere così a...
03/06/2019 @ 09:47:49
Di ottimo bianchi
Bianchi come assessore al bilancio non vale niente.. Ma questo si sapeva......
02/06/2019 @ 14:38:54
Di Avrà successo.. Dimissione.. Il minimo
Dopo quello che è successo, un passo indietro l'assessore Bianchi lo DEVE f...
28/05/2019 @ 14:40:20
Di la cacciata
Credo sia ora di staccare la spina a questa amministrazione
27/05/2019 @ 08:52:05
Di stop
Sorprende l'evidente enorme difficoltà degli amministratori locali a compor...
26/05/2019 @ 11:24:20
Di Maggio. Il mese del cucu'
BRAVE PERSONE NON FA RIMA CON BRAVO POLITICO
21/05/2019 @ 14:48:58
Di RIMEE
Paulon é una brava persona. L'ho votato però..Non capisco il suo percorso p...
19/05/2019 @ 16:07:32
Di Perché?
imbarazzante direi....
06/05/2019 @ 10:15:50
Di che imbarazzo
Sindaco che usa la responsabilità territoriale come sgabello per i suoi lib...
20/04/2019 @ 14:14:21
Di mobiliere
Mirko Paulon candidato alle europee con il partito +europa quello della bon...
20/04/2019 @ 10:45:01
Di Z
Maggioranza a pezzi.. Chi rimane?Qualcuno mi aggiorna?
30/03/2019 @ 10:17:45
Di Domanda?
Uno degli obbiettivi del gruppo di tavereriocittà era proprio la garanzia c...
28/02/2019 @ 11:24:57
Di ardua sentenza
ero alla riunione dei genitori ieri sera all'asilo. Ci è stato promesso che...
27/02/2019 @ 13:06:45
Di tutti in consiglio
SE L'ASILO BORELLA CHIUDE, IL SINDACO SI DEVE DIMETTERE. ALTRIMENTI SARA' F...
26/02/2019 @ 09:58:52
Di SINDACO DIMETTITI
Le responsabilità di questo sindaco e questa giunta sono enormi.Se L'Asilo ...
25/02/2019 @ 21:21:01
Di Editore deluso
asilo borella Rischio chiusura. Spero che il sindaco si dimetta
25/02/2019 @ 15:33:15
Di via sindaco
EffettivamenteUltimamente Non si vede niente...
23/02/2019 @ 19:54:21
Di Anonimo
assolutamente sì. Torna Rossella salvaci da questo pantano!!!
21/02/2019 @ 11:08:47
Di aiuto
rossella radice sindaco
05/02/2019 @ 16:09:42
Di i rosseliani

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati



//

\\ : Articolo
mar21ven
Consiglio del 28 marzo 2008
Di Admin (del 21/03/2008 @ 13:53:12, in Consigli Comunali, linkato 3621 volte)

 

Consiglio Comunale

Venerdì 28 marzo 2008 - ore 21

presso l'Auditorium Comunale

Ordine del giorno:


1. Determinazione aliquote ICI 2008;
2. Approvazione del bilancio annuale di previsione per l'esercizio 2008, della relazione previsionale e programmatica, del bilancio pluriennale 2008-2010 e dei relativi allegati. Esame eventuali emendamenti;
3. Approvazione del programma triennale delle opere pubbliche 2008-2010 e dell'elenco annuale 2008;
4. Approvazione programma incarichi di studio, di ricerca e di consulenza per l'anno 2008;
5. Regolamento per l'utilizzo del sistema di videosorveglianza del Comune di Tavernerio;
6. Convenzione per l'espletamento associato del servizio segreteria. Modifiche.

Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa Invia articolo Invia
 
# 1
Ieri sera la7 ha realizzato un programma eccezionale contro la mafia. Uno studio vuoto che man mano si riempiva dei famihliari di tanti morti amazzati dalla mafia. Si chiamano tra loro "fratelli di sangue", Alla fine Don Ciocci, Libera.
Essere fratelli a tutti, senza dimenticare di dare voce ai deboli, senza dimenticare che a Tavernerio la mafia c'è. Quella degli assessori incompetenti, quella degli ex assessori che girano di notte negli uffici comuni. Quella degli ex assessori che fanno consulenze "associate" per fare osservazioni ai Nuobi Piari Regolatori e costruire villette e villone sopra la "nuova Villa Santa Maria". Usare gli ultimi come paravento agli affari. Questa è cattiva coscienza e mafia. E noi siamo contro. Contro. Quella degli assessori al bilancio che in passato hanno semplicemente vissuto di rendita parassitaria. Di quelli nuovi che sanno solo alzare le tasse senza aumentare la ricchezza pubblica. Quella di un Sindaco che licenzia i debili e diminuisce i servizi. Quelli di che svende i terreni delle fondazioni con metodi da briganti, ai soliti noti. Perchè non conta nulla far quqdrare i conti se non ti sei chiesto a favore di chi e per realizzare cosa.
Di  Consigliere di Taverneriocittà  (inviato il 25/03/2008 @ 09:57:52)
# 2
Forse loro sono aridi,
Forse loro non ne sono in grado.
Forse loro non vogliono esserne in grado.
Forse sanno solo far quadrare i conti.
Forse sarebbe troppo difficile.
Forse la vita comoda e facile e' troppo bella per rischiare troppo.
Forse non hanno idee,
Forse non hanno sogni.
Forse amano solo se stessi e non hanno la fortuna di saper pensare agli altri.
Forse la loro visuale e' troppo limitata per vedere oltre-
Forse quando si accorgeranno della grande oppurtunita' che avevano nelle mani per osare il massimo sara' troppo tardi.
Forse....
Di  aaa  (inviato il 25/03/2008 @ 20:50:24)
# 3
La mafia legalizzata.
Di  don Totò  (inviato il 25/03/2008 @ 21:03:35)
# 4
Consiglio del 28/02/08. Grido liberticida contro il Consigliere Barigelletti.
Consiglio del 28/03/08. Due possibilità per Giovanni Rossini.
Le scuse del Sindaco.
Il silenzio del Padrino.
Di  Don Rossini?  (inviato il 26/03/2008 @ 20:06:54)
# 5
Letture raccomandate per il sindaco Giovanni Rossini
Statuto del Comune di Tavernerio
Articolo 7. Il Consigliere comunale.
Il Consigliere esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato, con piena libertà di opinione e di voto.
Di  il Consigliere comunale  (inviato il 26/03/2008 @ 20:22:41)
# 6
Il sindaco Pluto conosce perfettamente l’articolo 7.
Quello che non conosce è il significato della parola “libertà di opinione”.
Secondo lui, vista la sua scuola politica, libertà di opinione vuol dire esprimere le idee del “capo”.
Con precisione ed esattezza, senza alcun intervento critico personale.
Ecco perché il Consigliere Barigelletti è stato, giustamente, redarguito.
Ha tentato di esprimere il proprio pensiero.
Di  il Padrino  (inviato il 27/03/2008 @ 11:03:43)
# 7
Dichiarazione Universale dei Diritti Umani
(firmata a Parigi il 10 dicembre 1948)
Articolo 18.
Ogni individuo, ha il diritto alla libertà di pensiero, coscienza e di religione
Articolo 19.
Ogni individuo, ha il diritto alla libertà di opinione e di espressione, incluso il diritto di non essere molestato per la propria opinione e quello di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza riguardo a frontiere
Consigliere Barigelletti, non faccia polemica!
Di  letture raccomandate  (inviato il 27/03/2008 @ 21:57:52)
# 8
Costituzione della Repubblica Italiana
Articolo 21.
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.
Consigliere Barigelletti, non faccia polemica.
Di  letture raccomandate  (inviato il 27/03/2008 @ 22:04:35)
# 9
Consiglio comunale del 27 febbraio 2007.
Determinazione aliquote ICI anno 2007.
L’ICI scende.
Consiglio comunale del 28 febbraio 2008.
Determinazione aliquote ICI anno 2008.
L’ICI sale.
«I resti di quello che fu uno dei più potenti eserciti del mondo risalgono in disordine e senza speranza le valli, che avevano disceso con orgogliosa sicurezza. Firmato Diaz»
Di  Armando  (inviato il 27/03/2008 @ 22:22:02)
# 10
Dopo gli anni dissennati della vecchia amministrazione l'ICI scende.
Dopo un anno della nuova virtuosa amministrazione l'ICI sale.
M...nchia
Di  Perbacco  (inviato il 27/03/2008 @ 23:05:04)
# 11
stasera tutti al consiglio.
ci sarà da ridere o da piangere...
un nuovo spettacolino ci attende?
mi raccomando
consigliere barigelletti, non faccia polemica..
e tutti zitti tanto ai cittadini non importa niente
questa è la considerazione del nostro sindaco nei confronti di chi lo ha votato e non
speriamo si sparga la voce e
sempre più numerosi i cittadini si interessino al fatto che gli amministratori non gradiscano che i cittadini si interessano alla macchina comunale!
Di  con-torti  (inviato il 28/03/2008 @ 09:08:14)
# 12
Protocollo per il Consiglio.
QUando entra il Sindaco tutti i Consiglieri di minoranza scattano sull'attenti.
Il Consigliere Enrico Casartelli grida: eia eia
I Consigliere rispondono: alalà.
Poi tutti zitti zitti, senza fare polemica.
Di  nessuna polemica  (inviato il 28/03/2008 @ 10:16:44)
# 13
Commenti 5, 7, 8.
Il problema non è di oggi.
Leggere sul forum il topic “Satira, ironia e invettiva”, post “Ordini al silenzio omertoso obbligatorio” del 04/05/07.
Il grido isterico da vecchia checca del sindaco Giovanni Rossini “Consigliere Barigelletti, non faccia polemica” non è conseguenza di un momentaneo cedimento dei nervi, ma è il frutto di una cultura specifica.
La cultura del Podestà.
Di  Giovanni Rossini, il Podestà  (inviato il 28/03/2008 @ 12:31:57)
# 14
Ragazzi, questa sera tutti in orbace e stivali neri.
Di  a noi!  (inviato il 28/03/2008 @ 16:45:34)
# 15
Commento 10.
Già.
La vecchia amministrazione, quella, per intenderci, che aveva fatto buchi e porcherie, ha passato 13 mesi di esame del Commissario Prefettizio risultando promossa a pieni voti ed ha consentito alla nuova Amministrazione di presentare avanzo di bilancio.
E di fare bella figura abbassando l’ICI.
A distanza di un anno di amministrazione Giovanni Rossini l’avanzo non c’è più e siamo costretti ad aumentare l’ICI.
Ma, dirà qualcuno, sono state fatte grandi cose.
In verità il silenzio dell’amministrazione, venduto come atto di modestia, è solo rappresentazione del nulla (ordinanza sulla cacca dei cani a parte).
Sindaco Pluto, cosa hai combinato?
Di  cosa hai fatto?  (inviato il 28/03/2008 @ 17:38:42)
# 16
Sindaco Pluto, è vero che l’argomento non è all’ordine del giorno, ma sarebbe bello che lei ci dicesse che esito ha avuto l’asta (o para-asta) di Angelo Borella.
Sono stati venduti i terreni?
Di  sarebbe bello sapere  (inviato il 28/03/2008 @ 17:40:42)
# 17
Nel commento 4 si è posta una domanda:
Le scuse del Sindaco e il silenzio del Padrino.
Don Giovanni Rossini, con il silenzio, ha chiaramente risposto.
Di  Don Giovanni  (inviato il 29/03/2008 @ 13:06:36)
# 18
Don Giovanni ha fatto di più.
Ha risposto con il silenzio ed ha ribadito il concetto: i Consiglieri di minoranza non devono rompere le b…lle a “Cosa nostra”, dicendo cose scomode.
Dopo il “Consigliere Barigelletti, non faccia polemica” dello scorso Consiglio, ieri un chiaro “avvertimento”: il Consiglio non è luogo di dibattito.
La maggioranza pone ai voti un argomento e si vota.
E zitto lì.
Di  Don Giovanni  (inviato il 29/03/2008 @ 13:34:22)
# 19
Vediamo di capire meglio il pensiero di Don Giovanni Rossini detto Pluto.
In Consiglio non si fa polemica e non si fa dibattito.
I Consiglieri si leggono i documenti, i “paesani” possono andare a c…gare (vedi commento 16 all’Ordine del Giorno del Consiglio del 28 febbraio 2008).
Le Commissioni si convocano solo quando se ne ha voglia e senza “carbonara”.
Le riunioni dei Capigruppo non si fanno.
Sul sito del Comune nessuna notizia trapela.
E, “dulcis in fundo”, per stigmatizzare il pensiero del Padrino, ricordiamo che lo Statuto del Comune di Tavernerio, all’articolo 5, comma 5, prevede che “almeno una volta all’anno potrà essere convocato il Consiglio comunale aperto”, cioè il Consiglio dove il cittadino, pardon, il paesano, può chiedere la parola e intervenire.
Almeno una volta all’anno …
L’avete mai visto il Consiglio aperto?
Ma, già, noi siamo a Tavernello, mica a Tavernerio.
Di  Don Giovanni  (inviato il 29/03/2008 @ 13:42:34)
# 20
Cronaca dal Consiglio
Coesione, coerenza e connessione della maggioranza.
L’Assessore Giuseppe Anzani: i buchi non ci sono
Dopo pochi minuti, il Consigliere Luigi Valla: i buchi ci sono.
Venghino, venghino, siore e siori, è in siena l’Amleto, la grande tragedia sespiriana.
Buco o non buco.
Questo e il problema.
Di  prima scena, terzo atto, monologo  (inviato il 29/03/2008 @ 15:04:59)
# 21
Tavernerio o Tavernello.
«Essere o non essere, questo è il problema: se sia più nobile d'animo sopportare gli oltraggi, i sassi e i dardi dell'iniqua fortuna, o prender l'armi contro un mare di triboli e combattendo disperderli. Morire, dormire, nulla di più, e con un sonno dirsi che poniamo fine al cordoglio e alle infinite miserie naturale retaggio della carne, è soluzione da accogliere a mani giunte. Morire, dormire, sognare forse: ma qui é l'ostacolo, quali sogni possano assalirci in quel sonno di morte quando siamo già sdipanati dal groviglio mortale, ci trattiene: é la remora questa che di tanto prolunga la vita ai nostri tormenti. Chi vorrebbe, se no, sopportar le frustate e gli insulti del tempo, le angherie del tiranno, il disprezzo dell'uomo borioso, le angosce del respinto amore, gli indugi della legge, la tracotanza dei grandi, i calci in faccia che il merito paziente riceve dai mediocri, quando di mano propria potrebbe saldare il suo conto con due dita di pugnale? Chi vorrebbe caricarsi di grossi fardelli imprecando e sudando sotto il peso di tutta una vita stracca, se non fosse il timore di qualche cosa, dopo la morte, la terra inesplorata donde mai non tornò alcun viaggiatore, a sgomentare la nostra volontà e a persuaderci di sopportare i nostri mali piuttosto che correre in cerca d'altri che non conosciamo? Così ci fa vigliacchi la coscienza; così l'incarnato naturale della determinazione si scolora al cospetto del pallido pensiero. E così imprese di grande importanza e rilievo sono distratte dal loro naturale corso: e dell'azione perdono anche il nome...»
Di  Tavernerio o Tavernello ...  (inviato il 29/03/2008 @ 16:21:01)
# 22
Valli o Anzani?
To buc or non to buc, that is the question.
Di  questione amletica  (inviato il 29/03/2008 @ 16:33:37)
# 23
Vediamo di interpretare il pensiero pragmatico ribadita con estrema chiarezza dal nostro Podestà (vedi commenti 18 e 19) nella seduta di Consiglio del 28 marzo 2008.
In Consiglio la maggioranza può fare quello che vuole visto che possiede più voti.
Che i Consiglieri di minoranza siano informati in tempo debito e abbiano così modo di capire, visto che tanto sono in minoranza, poco importa.
Nessuna libertà di parola vista l’inutilità decretata dai voti. Quindi niente polemica e niente dibattiti.
Barigelletti stia zitto. Aiani non esprima il suo pensiero. Gatti non faccia ironia. Casartelli non continui a ricordare cose scomode.
I paesani è bene che non sappiano, così stanno più tranquilli.
Il Consiglio comunale, così come si svolge attualmente, è una perdita di tempo.
Proposta per una nuova procedura: apre la seduta il Sindaco che mette ai voti i punti all’ordine del giorno da 1 a 6.
Alzi la mano chi vota a favore.
Gli altri che vadano a c…gare.
La seduta è tolta.
Di  una seduta che chiede la carta  (inviato il 29/03/2008 @ 16:57:42)
# 24
Commento 23.
E' giunta l'ora di trasformare quest'aula sordida e grigia in un luogo ove far regnare l'ordine dei miei manipoli.
GIOVANNI ROSSINI, anno III dell'era Giovannista
Di  l'Uomo della Provvidenza  (inviato il 29/03/2008 @ 17:52:57)
# 25
L'Uomo della Provvidenza GIOVANNI ROSSINI in Consiglio fa quello che vuole.
Ha carta bianca.
Clicchiamo sotto e vediamo cosa ci deve fare con la carta bianca.
Di  carta bianca  (inviato il 29/03/2008 @ 21:07:37)
# 26
Anna Antonacci è arrivata in giusto orario e ha raggiunto il suo posto in assoluto silenzio senza ripetere la marcia trionfale caratterizzata dal “Totom totom totom totom … eh … hop” dello scorso Consiglio (vedi commento 24 al Consiglio comunale del 28 febbraio 2008).
Poi se ne è stata zitta zitta, come piace tanto al sindaco, e, su comando ha alzato la sua brava manina.
Evidentemente ha avuto quello che voleva, il suo giusto posto.
Anzi, il suo giusto parcheggio.
Di  il parcheggio Antonacci  (inviato il 30/03/2008 @ 20:01:14)
# 27
Sindaco Giovani Rossini detto Pluto, in Consiglio non si fa dibattito e non si fa polemica.
Le commissioni vedono le dimissioni dei suoi presidenti per l’indecenza con cui sono trattate.
Le riunioni dei Capigruppo, previste dallo Statuto comunale, non si fanno.
Di Consigli aperti nemmeno parlarne.
Al Centro Livatino non di discute per non disturbare le mamme che prendono il tè e la Pro Loco che fa evasione fiscale.
Qual è il luogo adatto per il dibattito politico?
Forse il muro della Chiesa?
Di  sul muro della Chiesa  (inviato il 30/03/2008 @ 20:06:23)
# 28
Cronaca dal Consiglio
A un certo punto prende la parola il Consigliere Luigi Valli e ...
(clicca su Il Consigliere Valli in azzurro)
Di  Il Consigliere Valli  (inviato il 30/03/2008 @ 20:09:00)
# 29
Filava tutto liscio per l’assessora monica, non un commento, non una smorfia, non un insulto alle minoranze. All’ improvviso monica pensa. Fondi in bilancio per la scuola, per gli asili, per il trasporto degli alunni, per la mensa, insomma fondi in bilancio per i bambini del nostro paese.
Monica all’improvviso pensa e lo fa ad alta voce, e qualcuno la sente anche. Il risultato della profonda riflessione di monica? Il monica pensiero? : MA INSOMMA, NON TUTTI HANNO FIGLI A TAVERNERIO!
Di  monicapensiero  (inviato il 30/03/2008 @ 22:12:44)
# 30
Statuto del Comune di Tavernerio
Articolo 9 – Poteri del Consigliere
Comma 1 – Il Consigliere ha diritto di iniziativa su ogni questione sottoposta alla deliberazione del Consiglio. …
Da nessuna parte c’è scritto che il sindaco può togliere la parola ai Consiglieri, magari gridando istericamente come una vecchia checca.
Da nessuna parte c’è scritto che il Consigliere non può fare polemica, non può fare dibattito, non può fare ironia.
Da nessuna parte c’è scritto che il sindaco può farneticare ponendosi al di sopra delle leggi e dello statuto.
A Tavernerio.
A Tavernello sì.
Lì è sindaco Giovanni Rossini, il BambaRas.
Di  il BambaRas  (inviato il 31/03/2008 @ 00:22:00)
# 31
Dobbiamo riconoscere acutezza al Consigliere Claudio Gatti.
Dopo la sua battuta ironica, ha capito che era bene spiegarla al sindaco.
Infatti lui non è contro l’ironia, è solo che non la capisce.
Bisogna avvisarlo prima.
Di  l'ottuso  (inviato il 31/03/2008 @ 01:10:23)
# 32
il dott. gatti viene pagato per fare l'assessore ai centri civici, praticamente al livatino.
prima dice che gli scontrini sono fiscali poi quando il consigliere gatti gli mostra lo scontrino NON FISCALE arranca, visibilmente imbarazzato...
ha mentito, lui il pio!
bene, sindaco, i nostri soldi?
e i debiti di quelli di prima?
lei è davvero uno corretto davvero strabigliante come ci sta prendendo in giro!
Di  bugiardi  (inviato il 31/03/2008 @ 10:20:30)
# 33
Ci potete raccontare la battuta del Consigliere Claudio Gatti? Così possiamo ridere anche noi che venerdì avevamo un altro impegno e quindi siamo mancati allo spettacolo.
Di  battuta  (inviato il 31/03/2008 @ 13:53:53)
# 34
Commento 29.
Talvolta gli uomini credono di pensare invece, senza accorgersene, parlano.
Ed escono delle gran vaccate di cui poi si pentono.
Ma è troppo tardi.
Diceva il Metastasio:
Voce dal sen fuggita
poi richiamar non vale;
non si trattien lo strale
quando dall'arco uscì.
Anche alle mucche, talvolta, la voce fugge.
Dall’abomaso.
Di  abomaso, omaso, muuuuh  (inviato il 31/03/2008 @ 21:35:22)
# 35
Commento 20.
Se non fossimo a Tavernerello di fronte a due dichiarazioni antitetiche fatte da un Assessore e da un Consigliere di maggiranza, un sindaco serio avrebbe preso la parola per esprimere il pensiero ufficiale del Primo cittadino.
Il BambaRas Giovanni Rossini, di fronte ad uno dei suoi che mente spudoratamente (non entriamo nel merito su chi mente, ma di certo uno mente), non ha fatto una piega.
Forse perché il nostro Primo cittadino e anche il Primo bugiardo del comune, come ormai dimostrato in svariate occasioni.
Di  bugiardo, o uno o l'altro  (inviato il 02/04/2008 @ 22:01:32)
# 36
Pensavo di aver individuato un’altra incongruenza del sindaco di Tavernello Giovanni Rossini, poi mi sono accordi che non è così.
Pensavo: perché il BambaRas blocca Aiani dicendo che in Consiglio non si fa dibattito e lascia fare dibattito a Valli?
Poi mi sono reso conto del perché.
Aiani faceva dibattito, Valli raccontava fregnacce.
Di  il fregnacciaro  (inviato il 02/04/2008 @ 22:21:51)
# 37
commento 29
ma cosa voleva dire l'assessore in questione?forse che ognuno si deve pagare i servizi di cui ha bisogno?forse che se qualcuno non necessita di servizi non debba pagare le tasse affinché quei servizi siano disponibili ad altri?forse che se qualcuno si può permettere servizi privati non debba contribuire a quelli pubblici?
Di  Anonimo  (inviato il 02/04/2008 @ 23:38:27)
# 38
Commento 37.
Cosa voleva dire la Mucca Carolina Monica Citeroni non lo sa neppure lei
Una cosa è certa.
Per gli attuali amministratori, erogare servizi per i paesani è un disturbo.
Erogare servizi degni di una Città era un’idea balzana di quelli di Taverneriocittà che, giustamente, sono stati puniti con il voto.
Cos’è questa sro..zata dei dare buoni servizi a tutti?
I servizi si fanno agli amici!
Di  servizi da città?  (inviato il 05/04/2008 @ 18:57:30)
# 39
Cliccate sulla firma in blu e godetivi il filmato dedicato al Consigliere Luigi Valli ed ai suo amici di merende.
Di  La vittoria di Napoleone a Waterloo  (inviato il 05/04/2008 @ 19:12:46)
# 40
Proviamo a rifare.
Di  La vittoria di Napoleone a Waterloo  (inviato il 05/04/2008 @ 19:17:40)
# 41
Fra le varie "pensate" per risparmiare sugli Scuolabus l’Assessore Anzani accenna al progetto “piedibus”.
Ottimo, soprattutto per un paese che ha frazioni distanti anche 5 chilometri dal plesso scolastico.
Già era in uso ai tempi dei Romani.
Si chiamava “pedibus calcantibus”.
Per questo progetto è bene ricordare un adagio in latino maccheronico: “leva sovente pede se scapuzzare nolis”.
Di  alza spesso il piede se non vuoi inciampare  (inviato il 07/04/2008 @ 18:14:18)
# 42
Anzani(sul giornale di erba)dopo aver ribadito che il servizio costa troppo ci dà la sua/loro soluzione:esternalizzare.
Di  Paperin paperin viva paperin!  (inviato il 07/04/2008 @ 19:50:46)
# 43
Esternalizzare.
Ha un bel suono, è molto di moda, piace.
Esternalizzare i servizi che non sono propri dell’azienda per concentrarsi sullo scopo sociale (il “core business”, direbbe Anzani) è, in molti casi, conveniente.
Esternalizzare i servizi di un Comune che dispone di una propria azienda dedicata a svolgere quei servizi che si vogliono esternalizzare è una ca…gata.
Però piace lo stesso.
Paperon de’Paperoni non lo farebbe mai, ma Paperino di Tavernello sì.
Di  cose di Tavernello  (inviato il 08/04/2008 @ 13:12:42)
# 44
...e se chiedessero una consulenza al mal-tagliato e al pozzoli? aiuto!
se gestiranno tutto come la mensa siamo fritti!
a proposito sarebbe bene fare il punto della situazione mensa. io so solo che i genitori sono incavolati! solo quelli di solzago sono strafelici perché da loro cucina il cuoco dario.
Di  frittura mista  (inviato il 08/04/2008 @ 15:24:45)
# 45
Commento 44.
Perché chiedere una consulenza?
C'è forse qualche altra raccomandata da piazzare, oltre la Signora Loredana?
Di  raccomandati avanti!  (inviato il 08/04/2008 @ 18:25:57)
# 46
certo che il sindaco ha fatto un bel colpo: due cugini e una società NON gestita per incapacità!
caro sindaco non basta dare dei ladri a tutti. ora deve dimostrare che anche voi non state gettando il nostro denaro nel wc...state aumentando tutto al massimo fiscalmente e i servizi non ci sono più! e non nascondetevi dietro i buchi inesistenti perché non vi crede più nessuno!
Di  pinocchio  (inviato il 09/04/2008 @ 12:08:06)
# 47
ma questi genitori incavolati cosa hanno fatto??? non è che ha ragione l'attuale amministrazione:tolgono i servizi,aumentano le tasse e alla gente sta bene così, non dice niente
Di  genitori lessi  (inviato il 09/04/2008 @ 12:48:37)
# 48
La gente ha quello che si merita.
Ha quello che ha scelto e votato.
Ha il quieto vivere..ha il non disturbatemi troppo con grossi problemi o azzardati progetti.
La gente si accorge dei servizi tolti e delle tasse.
O dovrei dire :la gente si accorge dei servizi tolti e delle tasse?
Per quelli che se ne accorgono qualche lamentela , pettegolezzo, parolaccia ma nel proprio brodo sta ancora bene.
Tavernello ha deciso che cosi' e' bello.
Di  aaa  (inviato il 09/04/2008 @ 21:06:54)
# 49
Commento 33
Non abbiamo annotato le parole esatte del Consigliere Claudio Gatti e quindi non siamo in grado di riportare la sua battuta.
Possiamo riportare l’argomento e testimoniare l’ottusità del sindaco BambaRas.
Rileggiamo i commento 29 e partiamo da lì.
Il tono e l’atmosfera era questa: chi se ne frega delle famiglie, chi se ne frega di dare servizi, chi se ne frega dei problemi della gente.
Il Consigliere Gatti ironicamente osserva che non è certo questo il modo per incentivare l’incremento delle famiglie.
La battuta era chiaramente ironica e provocatoria, ma il Boccalone Giovanni Rossini non la capisce.
La prende seriamente e da bravo Stupidix risponde scioccamente a Gatti che è costretto, visto lo stordimento di Pluto, a precisare che la sua espressione non andava presa alla lettera, ma andava interpretata in chiave ironica.
Nessuno stupore.
L’ironia è un particolare modo di esprimersi che conferisce alle parole un significato contrario o diverso da quello letterale, con intento critico o derisorio.
Per capirla ci vuole intelligenza e spirito.
D’altronde un pover’uomo straziato dal mal di stomaco e incapace di controbattere a tutte le contestazioni che gli vengono poste, coma fa ad avere la serenità ‘animo necessaria per capire l’ironia?
Di  Sindaco intelligentissimo (affermazione ironica)  (inviato il 10/04/2008 @ 21:53:03)
# 50
Il conto della serva.
La Pro Loco gestisce il Centro Civico Livatino da ormai 7 mesi.
Incasso medio mensile € 10.000 uguale a € 70.000,00.
Costo derrate mensile € 5.000 uguale a € 35.000,00.
Stipendi da pagare: € 0,00 visto che sono tutti volontari.
Utile esente da tasse (la Pro Loco batte scontrini non fiscali) € 35.000.
Costo migliorie apportate alla struttura € 7.000,00 (dichiarazione dell’Assessore Anzani).
Restano in cassa € 28.000,00.
In cassa di chi?
Assessore Gatti dei miei stivali, se ci sei, batti un colpo.
Di  domanda al vetriolo  (inviato il 10/04/2008 @ 22:31:58)
# 51
Quando l’illegittima tenutaria della mensa di AB ha preso in mano la cucina ha dichiarato: non voglio negri tra i piedi.
Alla Pro Loco, invece, i negri sono ben accolti: infatti utili e stipendi sono tutti in nero.
Niente razzismo.
Di  il nero mi dona  (inviato il 10/04/2008 @ 22:39:35)
# 52
Commento 50
Se posso contribuire alla chiarezza ,dati in difetto del 30% inquanto incasso superiore, se poi aggiungiamo cene varie, costo derrate minore di quanto scritto, spese luce, riscaldamento, a carico della comunita come dice frequentemente l’assessore Anzani, mi è difficile capire come si possa tenere aperta una struttura cosi costosa , adibita ad OSTERIA perché non proseguano con quanto avevano in progamma? Forse che il GATTI dei miei stivali non ha i c….. ma non li a mai avuti questa è la verita che delusione
Di  chiarezza  (inviato il 12/04/2008 @ 16:13:19)
# 53
Commento 52.
Concordo pienamente. I soldi “neri” che ballano sono molti di più di quelli indicati nel commento 50.
Ma è bene sbagliare in meno che in più.
Questa è gente che, come Salvatore Cuffaro, festeggia con i cannoli la sentenza a cinque anni di reclusione e l’interdizione perpetua dai pubblici uffici per favoreggiamento perché è stato riconosciuto il favoreggiamento “semplice” e non invece “aggravato”.
Ricordiamoci il Cuffaro nostrano presidente di Service 24 Fabio Maria Palmieri che, accusato di negligenza nella custodia del patrimonio pubblico, non ha negato il fatto delittuoso, ma ha solo precisato che il danno riportato dalla Società e, quindi, pagato dai cittadini, era inferiore a quello dichiarato dal blog.
Quindi attenzione a non dire che c’è qualcuno che ruba 100.
Se quel qualcuno può dimostrare di aver rubato solo 99 canta vittoria.
Di  domanda al vetriolo  (inviato il 12/04/2008 @ 17:41:41)
# 54
#52
Quindi nella nostra fattoria degli animali di Tavernello c'è pure la gallina dalle uova d'oro!
Di  fa coccodé  (inviato il 12/04/2008 @ 17:49:43)
# 55
Sì, una gallina nera.
Uva d'oro esentasse!
Di  utili in nero  (inviato il 12/04/2008 @ 18:35:27)
# 56
commento 53
cosa possiamo fare nei prossime tre anni di questi bifolchi, cè gia molta gente stufa di questo andazzo,pensiamoci.credo che ne valga la pena.
Di  speranza  (inviato il 12/04/2008 @ 19:08:02)
# 57
Non smettere mai di tenerli sotto controllo
Non abituarci ai bifolchi, ma indignarci sempre delle bifolcherie
Non smettere mai di mandarli a c...gare quando dovuto
Di  quando dovuto  (inviato il 12/04/2008 @ 21:17:05)
# 58
1300 cittadini di tavernerio li hanno votati.
Adesso che se li purghino per i prossimi tre anni
Di  falqui basta la parola  (inviato il 13/04/2008 @ 20:27:00)
# 59
Cronache dal Consiglio.
Il Consigliere Barigelletti, non contento di fare polemica, fa anche il provocatore e chiede all’assessore Anzani il suo pensiero sul PRG vigente.
Anzani, da vecchio volpone, non ci casca e risponde chiaramente: alla sua domanda non rispondo.
Ma ecco, colpo di scienza.
Il Consigliere Luigi Valli, da vecchio pirlotto, abbocca peggio di un Boccalone e spara di brutto sul PRG e sui suoi autori.
Ricorda che lui non è mai stato d’accordo e che votò contro.
Poi si leva il rospo di gola e ne dice di tutto i colori degli autori del PRG: Pierluigi Invernizzi in testa seguito da Roberto Brambilla e dalla loro congrega.
Perfetto.
Un solo particolare: i dementi che hanno approvato l’attuale PRG, di cui stiamo vedendo i frutti, sono quelli che, con il Consigliere Valli, costituiscono l’attuale maggioranza, Pierluigi Invernizzi in tesa, rappresentato dall’Assessore Monica Citeroni, meglio nota come la Mucca Carolina.
Il buon pirlotto si è sparato nei c…oni.
Di  autolesionismo  (inviato il 13/04/2008 @ 21:21:18)

Inserisci un commento









 

Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.
Cerca per parola chiave
 



Titolo


Ultime notizie


25/02/2021 @ 00:46:04
script eseguito in 218 ms

info@taverneriocitta.it

 

 Taverneriocittà © Copyright 2003 - 2021 Tutti i diritti riservati. powered by dBlog CMS ® Open Source