Consiglio del 28 febbraio 2008 - Taverneriocittà - dBlog piattaforma CMS Open Source per Blog
HOME | FORUM | ATTI PUBBLICI | FILMATI | CONTATTI
  •  
  • Solo per oggi mi farò un programma; forse non lo seguirò a puntino, ma lo farò e mi guarderò da due malanni: la fretta e l’indecisione.

    Papa Giovanni XXIII

< agosto 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
             

Titolo
Appuntamenti (3)
Archivio redazionali (40)
Consigli Comunali (85)
Interpellanze (8)
Lettere al Sindaco (2)
Redazionale (63)
Terzi (23)

Ultimi commenti:
Le anime belle son riuscite a portare al centro civico gli schiavi negri ar...
25/07/2019 @ 13:23:03
Di Plagiati dai media
Bianchi si è comportato male in consiglio comunale (non al bar) e non dovre...
08/06/2019 @ 22:45:37
Di in alternativa Paulon dimettiti tu..
Non capisco come mai non si sia ancora dimesso.....ma si puo' essere così a...
03/06/2019 @ 09:47:49
Di ottimo bianchi
Bianchi come assessore al bilancio non vale niente.. Ma questo si sapeva......
02/06/2019 @ 14:38:54
Di Avrà successo.. Dimissione.. Il minimo
Dopo quello che è successo, un passo indietro l'assessore Bianchi lo DEVE f...
28/05/2019 @ 14:40:20
Di la cacciata
Credo sia ora di staccare la spina a questa amministrazione
27/05/2019 @ 08:52:05
Di stop
Sorprende l'evidente enorme difficoltà degli amministratori locali a compor...
26/05/2019 @ 11:24:20
Di Maggio. Il mese del cucu'
BRAVE PERSONE NON FA RIMA CON BRAVO POLITICO
21/05/2019 @ 14:48:58
Di RIMEE
Paulon é una brava persona. L'ho votato però..Non capisco il suo percorso p...
19/05/2019 @ 16:07:32
Di Perché?
imbarazzante direi....
06/05/2019 @ 10:15:50
Di che imbarazzo
Sindaco che usa la responsabilità territoriale come sgabello per i suoi lib...
20/04/2019 @ 14:14:21
Di mobiliere
Mirko Paulon candidato alle europee con il partito +europa quello della bon...
20/04/2019 @ 10:45:01
Di Z
Maggioranza a pezzi.. Chi rimane?Qualcuno mi aggiorna?
30/03/2019 @ 10:17:45
Di Domanda?
Uno degli obbiettivi del gruppo di tavereriocittà era proprio la garanzia c...
28/02/2019 @ 11:24:57
Di ardua sentenza
ero alla riunione dei genitori ieri sera all'asilo. Ci è stato promesso che...
27/02/2019 @ 13:06:45
Di tutti in consiglio
SE L'ASILO BORELLA CHIUDE, IL SINDACO SI DEVE DIMETTERE. ALTRIMENTI SARA' F...
26/02/2019 @ 09:58:52
Di SINDACO DIMETTITI
Le responsabilità di questo sindaco e questa giunta sono enormi.Se L'Asilo ...
25/02/2019 @ 21:21:01
Di Editore deluso
asilo borella Rischio chiusura. Spero che il sindaco si dimetta
25/02/2019 @ 15:33:15
Di via sindaco
EffettivamenteUltimamente Non si vede niente...
23/02/2019 @ 19:54:21
Di Anonimo
assolutamente sì. Torna Rossella salvaci da questo pantano!!!
21/02/2019 @ 11:08:47
Di aiuto
rossella radice sindaco
05/02/2019 @ 16:09:42
Di i rosseliani
SILENZIO TOTALE DI INCAPACITA' AMMINISTRATIVA E PROGETTUALE. UN VERO FLOP Q...
13/11/2018 @ 08:48:49
Di FLOP
Ma esistete ancora?
09/11/2018 @ 10:51:55
Di Anonimo
andate a casaa
01/09/2018 @ 16:36:24
Di un costruttore
Niente di che , un colpo di caldo. Tutto rientrato.
16/08/2018 @ 22:45:12
Di Anonimo

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati



//

\\ : Articolo
feb26mar
Consiglio del 28 febbraio 2008
Di Admin (del 26/02/2008 @ 12:08:48, in Consigli Comunali, linkato 4521 volte)

 

Consiglio Comunale

Giovedì 28 febbraio 2008 - ore 21

presso l'Auditorium Comunale

Ordine del giorno:


1. Modifiche allo statuto del Consorzio Alta Brianza per la gestione del servizio di polizia locale;
2. Regolamento comunale per il transito sulle strade agro-silvo-pastorali. Esame ed approvazione;
3. Documento di inquadramento art. 25 settimo comma L.R. 12/2005 e successive modifiche ed integrazioni per indirizzi ed obiettivi dell'azione comunale nell'ambito della programmazione integrata di intervento;
4. III commissione consiliare permanente: urbanistica, ambiente, viabilità, trasporti e lavori pubblici. Nomina sostituto;
5. Comunicazione deliberazione di G.C. n. 104/2007 concernente un prelievo dal fondo di riserva.

Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa Invia articolo Invia
 
# 1
cosa vuol dire il punto 3?
Di  non capisco  (inviato il 26/02/2008 @ 17:15:38)
# 2
chi è il sostituito? un altro che scappa?
o che non accetta più di mettersi a 90°?
Di  cucù, chi non c'é più?  (inviato il 27/02/2008 @ 10:10:48)
# 3
scappano tutti?
Di  gambe in spalla  (inviato il 27/02/2008 @ 19:46:03)
# 4
Commento 1
Il comma 7 dell’articolo art. 25 della L.R. 12/2005 - Regione Lombardia - e successive modifiche ed integrazioni recita: «In assenza del documento di piano di cui all’articolo 8 la presentazione dei programmi integrati di intervento previsti dall’articolo 87 è subordinata all’approvazione da parte del consiglio comunale, con apposita deliberazione, di un documento di inquadramento redatto allo scopo di definire gli obiettivi generali e gli indirizzi dell’azione amministrativa comunale nell’ambito della programmazione integrata di intervento.»
In altre parole, è messa all’ordine del giorno una modifica all’ex PRG (Piano regolatore).
Di  per capire qualcosa di più  (inviato il 27/02/2008 @ 20:07:32)
# 5
Commento 3.
Tutti tutti no.
Solo quelli più intelligenti.
Di  sa fuma? scapuma!  (inviato il 27/02/2008 @ 20:11:28)
# 6
Se non ho visto male, sul sito del Comune l'Ordine del giorno del Consiglio comunale non c'è.
Segno che il blog funziona di più e meglio.
Di  funzionalità  (inviato il 28/02/2008 @ 00:05:38)
# 7
Il sindaco non ha bisogno di pubblicare l'ordine del giorno sul sito.
Lo comunica direttamente per telefono ai suoi estimatori.
Ha tutti i numeri annotati.
Sul retro di un francobollo.
Di  un bagno di folla  (inviato il 28/02/2008 @ 19:46:07)
# 8
il coniglio comunale
Di  rabbit  (inviato il 28/02/2008 @ 21:46:59)
# 9
28 febbraio 2008. Consiglio comunale del Comune di Tavernello.
Dopo alcune sedute piatte,il Consiglio si è fortunatamente rianimato.
Nuova performance di Monica Citeroni.
Esternazioni incontrollate del Boccalone Giovanni Rossini, sempre meno sindaco e sempre più Stupidix.
Exploit di Giovani Muscionico e Anna Antonacci.
Borborigmi di Gian Vittorio Redenti.
Un Consiglio tutto da raccontare.
Per il divertimento dei contemporanei e dei posteri.
Di  festa grande a Tavernello  (inviato il 29/02/2008 @ 10:15:09)
# 10
sarà l'aria "inquinata" di primavera?
Di  aria viziata a tavernello  (inviato il 29/02/2008 @ 10:32:29)
# 11
il giovannone muscionico ha capito tutto. lui sa come funziona sulla novedratese:
a fare troppo le p.tane poi si prende l'aids, l'epatite, la sifilide ecc.
meglio scappare!
Di  adescato  (inviato il 29/02/2008 @ 12:12:52)
# 12
signor sindaco, non sapete neanche contare!
SI VERGOGNI per gli spettacoli da Tavernello cui espone la popolazione!
Di  !  (inviato il 29/02/2008 @ 12:15:35)
# 13
aaahhh!!!
aggiorniamo quindi la classifica dei coniglioni:
1° Tiburzi
2° Muscionico
chi sarà il co(ni)glione di bronzo?
Di  pozzoli per il bronzo?  (inviato il 29/02/2008 @ 12:16:13)
# 14
causa impegno non ho potuto esserci...si può avere piccolo riassunto?
Di  curiosità  (inviato il 29/02/2008 @ 13:59:58)
# 15
Commento 2
Il sostituito è Giovanni Muscionico.
Il sostituto è Massimo Franzin.
Più disponibile per i 90°?
Forse.
Speriamo di no.
Se no, darà le dimissioni a breve.
Di  si attendono le dimissioni  (inviato il 29/02/2008 @ 20:48:05)
# 16
Esternazione del sindaco.
Dialogo Barigelletti-Citeroni.
Barigelletti chiede di dare maggiori notizie circa il documento di inquadramento predisposto dall’Arch. Gaspa.
Citeroni osserva che i Consiglieri sono gia in possesso del documento.
Barigelletti, dopo aver osservato di non aver avuto il tempo di esaminare il corposo documento, afferma che anche il pubblico avrebbe interesse a conoscere quanto richiesto.
Intervento del Boccalone nel dialogo Barigelletti–Citeroni.
In sintesi elegante: tengo il pubblico in non cale.
In sintesi meno elegante: del pubblico non m’importa un c…
Di  rispetto per il cittadino  (inviato il 29/02/2008 @ 21:13:11)
# 17
Esternazione del Sindaco.
(gridando istericamente) Consigliere Barigelletti non faccia polemica!
Sindaco Boccalone, polemica, contestazione che è fine a sé stessa, fatta per puro spirito di contraddizione.
Il Consigliere Barigelletti stava facendo notare, con assoluta coerenza, le palesi contraddizioni espresse dall’Assessore Monica Citeroni.
Semplice constatazione logica quella del Consigliere Barigelletti.
Semplice intolleranza dittatoriale quella del Boccalone Giovanni Rossini.
Di  rispetto per la democrazia  (inviato il 29/02/2008 @ 21:34:58)
# 18
Coerenza del sindaco.
Consigliere Barigelletti, non faccia polemica!
Giugulari ingrossate e voce acuta da vecchia checca nevrotica.
Lo stesso sindaco che ascoltava impassibile la performance di Monica Citeroni sulle iene senza intervenire.
Sindaco Boccalone, non faccia ridere.
Di  comportamenti creativi  (inviato il 29/02/2008 @ 21:54:08)
# 19
Senso democratico del sindaco.
Consigliere Barigelletti, non faccia polemica!
Perché, la polemica è proibita?
Di  libertà di polemica  (inviato il 29/02/2008 @ 22:29:40)
# 20
Dice mia nonna: " chi vusa pusee la vaca l'è sua".
Bravo sindco, avanti così verso il 1920.
Di  secolo scorso  (inviato il 29/02/2008 @ 22:37:48)
# 21
La posizione del Sindaco contro il Consigliere di minoranza Marco Barigelletti è insostenibile. Non solo la minoranza può fare osservazioni reiterate ed insistite su quello che ritiene di voler sottolineare, ma deve essere tutelata dal Sindaco, in assenza di un Presidente deo Consiglio Comunale, contro la "fretta" della maggioranza di ottenere le legittimazioni necessarie per operare verso il bene pubblico.
Più volte e ripetutamente questio atteggiamento arrogante e autoritario ha contraddistinto l'operato di Gianni Rossini. Palese evidenza di paura e mediocre capacità. Cosi si vedono 2 miliardi diu lire di aptrimonio senza nessun progetto, cosi si chiude Hospice, cosi si pasticcia con la mensa, cosi si approvano documenti suggeriti dagli "affari istituzionali" pregressi di Pierlugi Invernizzi.
Gli accordi politici "contro natura", hanno un prezzo. Che sale sempre.
Che diventa voce sguaiata in Consiglio Comunale.
Di  Consigliere di Taverneriocittà  (inviato il 01/03/2008 @ 11:30:48)
# 22
La gente presente, il Consiglio, e credo anche i giornalisti, forse avrebbero gradito sapere per esempio che sull'area Bagliacca ci sono quasi 6000 mquadri di superfice da utilizzare.
Forse avrebbero gradito sentirsi spiegare cosa vuol dire che diventeranno a carattere residenziale.
Forse avrebbero voluto capire quanti appartamenti potrebbero venire.
Perchè fatta una media di 70 metri quadri gli appartamenti sono più di ottanta. e le persone circa trecento. E le macchine circa 150.
E l'Assessore Monica Citteroni lo sa?
L'ha capito?
E chi è il propietario dell'area?
Insomma dopo i 4o appartamenti Invernizzi-Castelli in via alle Selve, adesso accanto a Invernizzi chi c'è? Si perche la sera Invernizzi lavora nell'ufficio tecnico.
Mi hanno detto.
Posso sbagliare. Basta scrivere qui e smentire. Potrebbe scrivere Monica Citteroni, Pierluigi Invernizzi, il sig Sindaco. E smetire. Ma se non si smentisce......
E sul centro commerciale
davati ai condomini Leoni?
E sull'operazione 'ca Franca?
E su quella di Rovascio? Chi ha gestito la Convenzione con il Comune?
Poi per forza vengono i mal di stomaco.
Al mio amico Giovanni Muscionico dico di restare. Di non pensare nemmeno di dimettersi da Consigliere Comunale.
Non importa il senso di solitudine.
Non importa il senso di disprezzo.
Non importa se il solito metodo dei "comunisiti da bottega" ti fa passare la voglia.
Rimani.

Di  Consigliere di Taverneriocittà  (inviato il 01/03/2008 @ 11:42:00)
# 23
#13#
aaaaaahhh
il prossimo potrebbe essere il Gatto con gli stivali
Di  Anonimo  (inviato il 01/03/2008 @ 12:36:55)
# 24
Noi donne siamo esseri splendidi, spesso superiori agli uomini (fatta eccezione per le fanciulle che rappresentano la categoria nell’amministrazione comunale di Tavernello), ma ci caratterizziamo per il forte antagonismo.
Così, visto che Monica ha raggiunto l’apice della notorietà rappresentando la Mucca Carolina “'Tolon tolon tolon tolon... eh ...hop”, Anna ha pensato bene di fare il suo ingresso in Consiglio, nel silenzio generale della seduta iniziata, esibendosi con poderosi tacchi appositamente costruiti in un esaltante “Totom totom totom totom … eh … hop”.
Di  Totom totom totom totom ... eh ... hop  (inviato il 01/03/2008 @ 12:56:03)
# 25
#23#
credo di si, x solidarieta, che accoppiata!
Di  per amici  (inviato il 01/03/2008 @ 15:13:46)
# 26
In Consiglio comunale maggioranza e Segretario comunale in perfetta sintonia.
Tutti storditi.
Segretario, lei non è a Milano è a Tavernello.
Il Consiglio è composto da 17 persone.
Il 28 febbraio 2008 due erano assenti.
C’erano quindi 15 persone.
Come fa a sbagliare a contare il voti “dimenticandosi” la Capogruppo Anna Antonacci?
Di  il conto difficile  (inviato il 01/03/2008 @ 15:36:25)
# 27
Cronaca per gli assenti.
Nella votazione del punto 3 dell'ordine del giorno si astenfono, oltre i membri delle minioranze, Anna Antonacci e Giovanni Muscionico.
Il Consigliere Barigelletti, che evidentemente conosce i suoi polli, chiede che il Segretario dia lettura del verbale della votazione.
E si scopre che il Segretario ha cannato.
Ha trascritto il voto della Antonacci come favorevole non avendo notato l'astensione.
(Notare: gli astenuti erano in totale 6, non seicento).
In un Comune serio questo fatto avrebbe delle conseguenze.
A Tavernello si apre un cartone in più e si beve.
Un boccalone di rosso a testa e via.
Di  un boccalone e via  (inviato il 01/03/2008 @ 15:43:55)
# 28
Gioanni Rossini Boccalone Rosso?
Non sia mai! Lui è nero d'anima, fascista di volontà.
E non si faccia chisso!
Io comunque al CComunale non c'ero: e mi son perso il Boccalone Nero!
Di  Boccalone nero non avrai il mio scalpo  (inviato il 01/03/2008 @ 16:46:36)
# 29
Punto 3 dell’ordine del giorno: approvazione del documento di inquadramento …………
“Come mai non è stata convocata la commissione urbanistica?” chiede la minoranza.
Opinioni divergenti all’interno della maggioranza sul motivo di tale mancata convocazione; e infatti il successivo punto dell’ordine del giorno prevede la sostituzione del Consigliere Muscionico, che si dimette dalla suddetta commissione proprio a causa della non condivisione della gestione delle commissioni.
Al Sindaco non sembra importare un piffero del pubblico presente, tanto è vero che il consigliere Barigelletti deve insistere non poco perché vengano letti dal documento di inquadramento alcuni stralci relativi al dove e come verranno realizzati i prossimi interventi urbanistici. “I Consiglieri hanno il documento e lo possono tranquillamente leggere da soli” dice il sindaco. “ Chemmefraga del pubblico” non l’ha detto, ma insomma era la logica conseguenza , visto anche il tono piuttosto seccato. “Grazie della considerazione” ho pensato io, e probabilmente anche tutti gli altri presenti, che per una volta non erano i soliti 4 gatti.
Così abbiamo verificato che sono previsti interventi piuttosto importanti nella zona della Ca’ Franca, a Rovascio, nel comparto ex Bagliacca e in via Aldo Moro. Grazie all’assessore Citeroni che ci aveva raccontato che non era necessario convocare la commissione perché questo era solo un documento di impostazione delle linee generali, senza nulla di concreto…..
Intervento del consigliere Aiani: pensate che gli oneri di urbanizzazione previsti per questi quattro interventi saranno sufficienti a coprire i costi delle opere di urbanizzazione necessarie? Oppure pensate di aumentare tali oneri? Se sì, basterà questo aumento? Oppure pensate ad un aumento dell’ICI o dell’IRPER comunale?
Io non ho sentito la risposta, ma non credo di essermi preso un abbiocco proprio in quel momento. Grazie all’amministrazione per la chiarezza e la trasparenza.
Di  appartenente al pubblico  (inviato il 01/03/2008 @ 16:55:38)
# 30
Il Consigliere Aiani è sempre un birichino!
Fa una domanda all’Architetto Gaspa, ma il quesito ha una forte componente politica.
E’ chiaro, quindi, che Gaspa può rispondere solo in parte alla domanda. Al cuore della questione deve rispondere il sindaco. Ma il sindaco, da bravo Boccalone, atterrito da quello che dovrebbe dire, tace e fa una delle solite figure di cacca.
Di  fugura di cacca  (inviato il 01/03/2008 @ 18:29:30)
# 31
Considerazioni sul consiglio comunale.
Il sindaco, il sindaco di questa specie, non tutti sono così, disprezza le minoranze consigliari, non sopporta che abbiano diritto di parola, diprezza il pubblico, forse c'era anche qualcuno che l' ha votato, probabilmente disprezza anche i suoi della maggioranza, non ricordo sindaco peggiore a Tavernerio.
Di  Anonimo  (inviato il 01/03/2008 @ 22:00:28)
# 32
Chi non sa parlare,alza il tono, urla.
Chi non ha argomenti,aggredisce.
Chi non è capace,usa la prepotenza.
Chi NON SA AMARE,calpesta.Anche la dignità.
Di  Per te  (inviato il 01/03/2008 @ 23:02:48)
# 33
pittillo
Di  mudronno  (inviato il 02/03/2008 @ 17:14:58)
# 34
per il coniglione di bronzo sono già in tanti a fare la gara.
La lista di fantasmi si allunga sempre di più.
Ne vedremo delle belle
Di  casper  (inviato il 02/03/2008 @ 19:13:13)
# 35
E' ammessa la registrazione video del Consiglio Comunale? Magari in diretta e trasmessa sui monitor nel paese?
Gli ultimi commenti mi riferiscono di grasse risate in auditorium.
Non voglio perdermi lo spettacolo, visto che ho 4 figli da curare la sera e non posso andare all'arena
Di  spadino  (inviato il 02/03/2008 @ 19:17:39)
# 36
Viva gli acchiappafantasmi!
Di  gostbasters  (inviato il 02/03/2008 @ 19:24:19)
# 37
Il Consigliere Barigelletti osserva che il documento predisposto dall’Arch. Gaspa gli è pervenuto in tempi troppo stretti per consentirgli un’adeguata analisi.
Risposta del Sindaco: i documenti sono consegnati nei tempi previsti dal regolamento.
Punto.
Risposta che ci richiama la segnalazione del Consigliere Aiani in merito alle nefandezze commesse dal Presidente della Fondazione Renato Olivieri: le nefandezze non vengono negate, ma si contesta la trasmissione via e-mail e, quindi, priva di firma in originale.
In altre parole: delle minoranze me ne frego.
Di  me ne frego  (inviato il 02/03/2008 @ 19:25:29)
# 38
Il Consigliere Barigelletti fa notare a Monica Citeroni che pochissimo tempo fa, in Consiglio, l’assessore aveva affermato che non c’era nessuna emergenza scuola, affermazione in netto contrasto con l’attuale decisione dell’Amministrazione di costruire nuove aule.
E’ evidente (questo non lo dice Barigelletti, ma emerge dai fatti) l’incapacità da parte dell’Assessore di percepire le necessità del territorio, visto che gli alunni non si materializzano d’incanto come gli elfi e i coboldi facendo emergere, all’improvviso, la necessità di aule.
Incapace di prevedere, anche a breve termine e incapace di accettare la verità, Monica recita una gag degna del miglior cabaret: lei è sempre stata coerente, è che la gente “traduce” le affermazioni degli altri a proprio piacere, modificandone il significato.
Quindi non è Monica che si contraddice, ma sono gli altro che traducono male.
Non è vero, quindi, che Monica parla senza sapere quello che dice, ma è semplicemente che, talvolta, lei parla in un’altra lingua.
Il russo.
Di  il tovarich Monica  (inviato il 02/03/2008 @ 19:55:42)
# 39
Per sentire la risposta della "tovarich" Carolina clicca sul link in azzurro
Di  la risposta del tovarich  (inviato il 02/03/2008 @ 21:14:40)
# 40
Sentita la risposta della Mucca Carolina, pienamente condivisa dal sindaco Boccalone, c'è da temere per le nostre minoranze.
Speriamo che non passino da minoranza a specie estinta.
Di  in via di estinzione  (inviato il 02/03/2008 @ 21:41:38)
# 41
Consigliere Barigelletti, non faccia polemica, o trasformeremo quest’aula sordida e grigia in un bivacco di manipoli.
Di  Giovanni Benito  (inviato il 02/03/2008 @ 21:51:17)
# 42
Consigliere Barigelletti, non faccia polemica.
Si ricordi di Giacomo Matteotti.
Anche lui faceva polemica.
Di  la storia insegna  (inviato il 02/03/2008 @ 22:53:23)
# 43
Consigliere Barigelletti, non faccia polemica.
Mica siamo a Tavernerio.
A Tavernello i Consiglieri non possono fare polemica, ma solo apologia.
Apologia del sindaco Boccalone.
Di  apologia  (inviato il 03/03/2008 @ 12:56:56)
# 44
tutti scappano.
alla faccia dell'invernizzi che all'assemblea della fondazione parla di collaborazione tra chi comanda.
i comunisti dicono sempre le bugie...anche la citeroni in consiglio lo ha dimostrato!
Di  comunistiiiiiiiiiiiiii  (inviato il 03/03/2008 @ 16:55:05)
# 45
1° Commento - Consigliere Barigelletti, non faccia polemica!
Il grido isterico e incontrollato del sindaco Boccalone, in fase di chiusura dei lavori, abbassa ulteriormente i livello del Consiglio comunale del 28febbraio 2008 già degradato da come è stato trattato quanto all’ordine del giorno.
In realtà nessuna polemica. Il Consigliere Barigelletti si è limitato a notare, non senza una comprensibile enfasi, due macroscopiche incongruenze da parte dell’Assessore Monica Citeroni, una di queste pienamente condivisa dal sindaco.
La prima incongruenza.
Monica nel recente passato, in Consiglio, aveva negato la necessità di interventi nei plessi scolastici, affermazione palesemente smentita dal progetto di ampliamento degli edifici scolastici messo all’ordine del giorno
A distanza di pochissimo tempo si è passati da “nessun problema” a “il problema c’è, eccome” (problema peraltro da sempre evidenziato da entrambi i gruppi di minoranza).
Nessuna colpa per Monica.
Lei si è semplicemente limitata a recitare, senza partecipazione personale, il copione impostole da Pierluigi Invernizzi che, notoriamente, in più sedi e in più riprese, ha sempre negato lo sviluppo urbanistico di Tavernerio, negando altrettanto spudoratamente le già esistenti le carenze strutturali di aule.
Nessun colpa per Monica, ma Barigelletti, nel pieno esercizio delle sue funzioni, ha evidenziato solo una verità. Senza polemica.
(segue nel commento successivo)
Di  1° non faccia polemica  (inviato il 03/03/2008 @ 21:28:18)
# 46
2° Commento - Consigliere Barigelletti, non faccia polemica!
La seconda, ben più grave incongruenza, espressa Da Monica con la piena adesione del sindaco (su domanda specifica di Barigelletti, il sindaco ha dichiarato di condividere l’affermazione di Monica) riguarda la mancata convocazione delle Commissione edilizia.
L’incongruenza trae origine dal punto 3 all’ordine del giorno, punto espresso da citazione di norme di legge con il chiaro intento di non renderlo comprensibile ai più, cercando di nascondere che, di fatto, si è dato il via a quattro importanti interventi urbanistici.
A domanda di Barigelletti sulla mancata convocazione dell’apposita Commissione la risposta è stata: perché quanto all’ordine del giorno non ha rilevanza urbanistica e, quindi, non compete la Commissione.
Risposta vergognosamente falsa perché, come già detto, si è dato il via a quattro importanti interventi.
Risposta ancor più vergognosa, in quanto volta a minimizzare il problema, quando invece la mancata convocazione della Commissione ha provocato le dimissioni del Consigliere di maggioranza Giovanni Muscionico, spaccando la maggioranza.
(segue nel commento successivo)
Di  2° non faccia polemica  (inviato il 03/03/2008 @ 21:28:57)
# 47
3° Commento - Consigliere Barigelletti, non faccia polemica!
A questo proposito, si deve notare il vergognoso tentativo da parte dell’amministrazione di nascondere i motivi del profondo dissidio che ha dato origine alle dimissioni di Muscionico.
Infatti, se Barigelletti non avesse chiesto espressamente a Muscionico i motivi delle sue dimissioni, ottenendo una risposta chiara e dignitosa sul suo dissenso con il sindaco e i suoi assessori, tutti avrebbero fatto finta di niente tacendo alle minoranze ed ai cittadini la verità.
Un comportamento moralmente inaccettabile che toglie ogni dignità e credibilità a chi ci rappresenta.
In un Comune serio questo comportamento avrebbe delle precise conseguenze.
E’ solo a Tavernello che queste cose non hanno conseguenze, dimostrando come non mai che “nomen homen” (il destino è nel nome).
(segue nel commento successivo)
Di  3° non faccia polemica  (inviato il 03/03/2008 @ 21:29:37)
# 48
4° Commento - Consigliere Barigelletti, non faccia polemica!
A margine, ma non di secondaria importanza, l’astensione del Consigliere Anna Antonacci nella votazione del famigerato punto 3 dell’ordine del giorno.
Se pensiamo ad Anna, un tempo sempre scodinzolante ai piedi del sindaco, indifferente all’essere trattata come una pezza da piedi, la sua astensione assume corpo e rilevanza.
Al di là dell’accompagnamento farsesco del segretario che ha sbaglia a contare le astensioni (gli astenuti erano in totale 6, forse troppi per la sua levatura!), l’astensione è sicuramente un segno che l’offensivo comportamento del sindaco, che non ha mai tenuto in alcuna considerazione non solo le minoranze, ma anche i suo consiglieri (fatta eccezione di Anzani e Redenti) ha raggiunto il limite.
E’ il caso di ricordare che all’abituale disprezzo per i lavori delle Commissioni, si aggiunge l’arbitraria e illegittima non convocazione delle riunioni dei Capogruppo.
Consigliere Barigelletti, non faccia polemica!
Ancora una volta, incompetenza e arroganza.
Ancora una volta, Tavernello di nome e di fatto.
Di  4° non faccia polemica  (inviato il 03/03/2008 @ 21:30:46)
# 49
allora sindaco anche oggi il suo nome appare sul quotidiano La Provincia.
anche oggi per l'ennesima figuraccia.
la scorsa settimana per tavernello, ora per la spaccatura nella sua maggioranza
la sua bella faccia nuova
è presto divenuta scura e
le sue insicurezze l'hanno trasformata in un uomo un tantino arrogante e supponente che sul "campo" non ha dimostrato nulla anzi, sta mandando tutto allo sfacelo.
Di  bum  (inviato il 04/03/2008 @ 15:41:40)
# 50
La vera figuraccia storica ed epocale è quella della sinistra di tavernello che oramai a furia di prenderlo nel sedere è evidente che a qualcuno è cominciato a bruciargli.
Il Boccalone Giovanni dalla mutanda marrone s'è fatto dare i voti dai poveretti bandiera rossa e li ha infinocchiati per bene coi suoi due compari.
vediamo chi saranno i prossimi che cli brucia il culo dopo muscionico e antonacci.
ma magari agli altri piace...
Di  comunisti di tavernerio a 90 gradi  (inviato il 04/03/2008 @ 20:16:25)
# 51
e adesso c'è un altro uomo di destra alla presidenza della commissione urbanistica, no?
bravi compagni.
avanti così.
Di  sinistra di baluba  (inviato il 04/03/2008 @ 20:18:28)
# 52
Prosegue la cronaca del Consiglio di Tavernello.
Punto 5 dell’ordine del giorno.
Il Triumviro Gian Vittorio Redenti annuncia, tranquillo tranquillo, che sono stati prelevati dal fondo di riserva 15.000,00 euro perché un interevento di manutenzione è costato 30.000,00 euro anziché i 15.000,00 preventivati.
“Solo” 15.000,00 euro in più. Te Deum laudamus!
Forse l’Assessore Pippo non si rende conto che vuol dire avere sbagliato il preventivo del 100%.
Forse non si rende conto che, come più volte segnalato dal Consigliere Aiani, la manutenzione del patrimonio è estremamente onerosa, a meno che non si accetti il progressivo degrado del territorio e del patrimonio comunale.
Forse non si rende conto che la Divisione ambiente di Service 24, semismantellata per volontà dei Triumviri, serviva proprio a dare risposte in tempi brevi e con il minor costo a diversi bisogni del Comune, fra cui quelli della manutenzione.
O, forse, semplicemente non si rende conto.
Di niente.
Di  di niente  (inviato il 04/03/2008 @ 20:27:24)
# 53
Come dice il commento 51, adesso c'è un altro uomo di destra alla presidenza della commissione urbanistica e la prossima a sbattere la porta, oltreché i tacchi, guadagnandosi il bronzo nei coniglioni (vedi commenti 13, 23, 25), potrebbe essere Anna Antonacci.
La manina mica l’ha alzata per dire sì all’obbrobrio del punto 3 all’ordine del giorno.
Di  Totom totom totom totom ... eh ... hop  (inviato il 04/03/2008 @ 20:37:46)
# 54
Poi del resto il Min.Cul.Pop. era espertissimo in Unione Sopvietica a mandare segnali mafio-poli-criptici.
Allora:
1. Anna arriva in ritardo.(magari non c'è il nr legale, magari il punto lo trattano senza di Lei).
2. Arrica e sabtte i tacchi.(ah bello, ce so e ce faccio. Nu mi rompere i ...tacchi, perchè te mando sotto)
3. Il Sindaco si alza dopo un po e va a parlarci. (Non parla mai con nessuno. Contratta l'astensione?, gli dice di ripensarci?, gli fa notare che il casino è rosso.invernizzi?)
4. Non si rib ella quqndo viene conteggiato in modo sbagliato il suo voto (non è in disaccordo: vuole che l'amministrazione faccia finalmente il parcheggino fuori casa sua)
5. Sorride come sempre e non parla più( non ha convocato la Suacommissione Regolamenti e statuto, ne per quello delle stra agro silvo apstoriali, ne epr le modifiche allo statuto del Consorzio di Polizia).
Sbragata totale da Min.Cul.Pop. Come la vecchia cara Unione Sovietica.
................ahhhh, ma no era quella del ventennio fascista.
Anna!!!!!!! Tacchi fini e cervello grosso.
Di  Min.cul.Pop.  (inviato il 05/03/2008 @ 12:41:38)
# 55
commento 54
mi sa che con il parcheggino c'azzecchi: oggi il ballerini si aggiarava nei pressi...
Di  scambio  (inviato il 05/03/2008 @ 17:36:17)
# 56
Di fronte al Consigliere Barigelletti che stava mettendo in evidenza il comportamento incongruente dell’Assessore Monica Citeroni, un gran casino.
Urla isteriche del sindaco Boccalone Giovanni Rossini: Consigliere Brigelletti, non faccia polemica.
Di fronte all’affermazione del Consigliere Casartelli che metteva in evidenza una “strana” relazione tra gli interventi che saranno effettuati in seguito all’approvazione del punto 3 dell’ordine del giorno e ben noti personaggi e professionisti coinvolti nell’operazione, silenzio di tomba.
Nessuna obiezione, nessun urlo. Facciamo finta di niente. “Glisson”.
Forse perché il Boccalone ha ritenuto bene non evidenziare l’affermazione.
Forse perché l’affermazione è vera e incontestabile e il Boccalone è d’accordo.
Forse perché tutti gli addetti ai lavori sanno cosa c’è dietro all’apparente mente innocuo “punto 3” dell’ordine del giorno e, quindi non c’è nulla da dire.
Forse perché il Boccalone ha ritenuto bene non evidenziare con urla sconclusionate l’affermazione. Così, magari, al pubblico presente, la cosa sfugge meglio e si dimentica più facilmente.
Di  Consigliere Casartelli ... dice la verità  (inviato il 06/03/2008 @ 13:08:44)
# 57
chi sono i ben noti personaggi e professionisti coinvolti?
Di  facciamo i nomi  (inviato il 06/03/2008 @ 14:03:47)
# 58
e dai facciamo sti nomi è giusto far sapere ai cittadini come sono i fatti, grazie
Di  nomi  (inviato il 06/03/2008 @ 15:30:06)
# 59
Commenti 57 e 58.
Un poco di pazienza.
Leggete il commento 299 all’articolo “Occasione persa per il sindaco”.
“mezzo salvato” dà un buon consiglio al nostro sindaco Boccalone.
Magari il sindaco ci pensa e ci comunica lui i nomi.
Lasciamolo riflettere e consentiamogli di fare bella figura.
Altrimenti …
Di  in attesa del Boccalone  (inviato il 06/03/2008 @ 19:02:21)
# 60
qualche ex assessore frequentatore notturno dell'ufficio tecnico, che proprio per questo ha il monopolio dei lavori a tavernerio?
naturalmente firmano altri, sia chiaro!
Di  notte fonda  (inviato il 07/03/2008 @ 10:49:32)
# 61
Urla e strepiti in cortile.
Le mamme, preoccupare, si affacciano alla finestra: cosa c'è da litigare?
Non stiamo litigando.
Stiamo giocando al sindaco e al Consigliere Barigelletti.
Consigliere Barigelletti, non faccia polemica.
Di  giochi di bimbi  (inviato il 08/03/2008 @ 10:37:06)
# 62
TAVERNERIO - Si dimette dalla commissione e accusa l'assessore Citeroni: «Non ci ha permesso di lavorare» Il consigliere Muscionico lascia l'urbanistica

Per l'ormai ex presidente, il consigliere comunale di maggioranza Giovanni Muscionico, nella commissione urbanistica «c'è un problema di metodo». Per questo, giovedì sera ha deciso di spiegare il motivo delle sue dimissioni dall'incarico, scagliandosi contro chi, primo fra tutti l'assessore competente Monica Citeroni, non gli ha permesso di lavorare a dovere. All'ordine del giorno l'approvazione del documento che darà il là ai quattro programmi integrati di Intervento previsti prima dell'entrata in vigore del Piano di governo del territorio. Piani che, localizzati in altrettante zone di Tavernerio, consentiranno la riqualificazione di aree oggi dismesse, o in via di dismissione. Il leghista Marco Barigelletti chiede alla Citeroni di spiegare perché un documento così importante (prevede infatti interventi residenziali in località Cà Franca e a Rovascio, insediamenti abitativo-commerciali in via Provinciale e in via Aldo Moro), non sia passato dalla commissione preposta. «Abbiamo una commissione urbanistica - ha detto - ma questo argomento non è stato affrontato. Si tratta di un piano sconosciuto, mai visto prima, nonostante preveda potenziali varianti urbanistiche e metri cubi di costruzioni». «Si tratta - ha spiegato l'assessore - di un atto transitorio. La commissione urbanistica interverrà quando si svilupperà il Pgt». Qualche minuto più tardi, però, il voto di astensione di Muscionico e del capogruppo Anna Antonacci ha dato il segno che qualcosa, forse, non era girato a dovere all'interno della maggioranza che sostiene il sindaco Rossini. Dopo la nomina di Massimo Franzin a nuovo presidente della commissione, l'ormai dimissionario Muscionico ha attaccato i suoi stessi compagni di cordata: «La mia - ha affermato - non è una scelta di merito, ma un contrasto sulla gestione voluta dall'assessore. La commissione urbanistica è una cosa importante ed è stata gestita in modo non corretto, non ultimo durante l'iter di questo piano. Nella commissione urbanistica ci sono invecchiato e mi piaceva parteciparci. Tra l'altro, abbiamo sempre discusso con i componenti della minoranza, che hanno sempre lavorato». Per il capogruppo d'opposizione, Claudio Gatti (Le radici del domani) s
Di  LA PROVINCIA - 4 marzo 2008 - di Al. Gaff.  (inviato il 08/03/2008 @ 22:23:07)
# 63
#62 continua...
Per il capogruppo d'opposizione, Claudio Gatti (Le radici del domani) si tratta dell'«inizio di una frattura ampiamente prevedibile, vista l'eterogeneità della maggioranza». Definito «di basso profilo» dal sindaco Rossini, il comportamento di Muscionico è stato censurato dal primo cittadino, che ha ricordato come «di consiglieri ce ne sono tanti», non nascondendo all'uscita dall'aula un certo disappunto per quanto avvenuto. «Il presidente si è rifiutato di convocare la commissione e non abbiamo provveduto a convocarla d'ufficio», ha chiosato la Citeroni, preferendo la strada di un silenzio che, specie in questo caso, vale più di mille parole.
Di  LA PROVINCIA - 4 marzo 2008 - di Al. Gaff.  (inviato il 08/03/2008 @ 22:30:20)
# 64
Il sindaco ha definito il comportamento del consigliere Muscionico "di basso profilo". Quale sarebbe stato un comportamento di alto profilo? Negare i contrasti e raccontare che si era dimesso per motivi personali? Per la serie i panni sporchi si lavano in casa e slenzio fuori?
Di  i panni sporchi  (inviato il 09/03/2008 @ 11:01:16)
# 65
Non importa SE.................... ....in questo scorrere di immagini veloci............
Di  clicca qui  (inviato il 09/03/2008 @ 14:39:16)
# 66
direi animali di basso cortile..
Di  tuisc (porcellino d'india)  (inviato il 09/03/2008 @ 20:30:11)
# 67
Commento 64
Per il sindaco l'alto profilo è l'omertà.
Ricordiamoci sempre le parole del sindaco scritte nella lettera ai cittadini per il Natale 2007: «Vi conforti sapere che i silenzi dell'Amministrazione sono solo espressione del fare in luogo dell'apparire.»
Un inno velato, ma non troppo all’omertà mafiosa.
La mafia imperante a Tavernerio.
Guai a chi parla.
Di  la mafia imperante  (inviato il 09/03/2008 @ 23:11:14)
# 68
Sul Consiglio del 28 febbraio 2008 c’è ancora molto da dire.
Ad esempio: punto 3 dell’ordine del giorno. Andiamo a rileggerlo senza trascriverlo. Criptico.
Forse l’Assessore Monica Citeroni sarà più chiara. Sarebbe il suo dovere. Niente. Anche Monica parla di «Documento di inquadramento art. 25 settimo comma L.R. 12/2005» cosa che ai più non dice nulla.
Forse sarebbe stato corretto dire: stiamo dando il via alla costruzione una marea di appartamenti.
Brutale, mal detto, ma chiaro.
Sia fa leggere, invece, all’Arch. Giovanni Gaspa buona parte del documento. Si enuncia la filovia degli interventi, i criteri generali, tante belle altre cose, ma sul fatto che è in atto un pesante incremento urbanistico si tace.
Occorre la domanda del Consigliere Barigelletti per far venire fuori la verità.
Appurata la verità diventa una barzelletta l’affermazione della Citeroni che l’argomento non era oggetto delle Commissioni.
Una barzelletta conclamata, tant’è vero che il mancato utilizzo della Commssione edilizia ha provocato le dimissioni del suo Presidente, il Consigliere Giovanni Muscionico.
Ma per la portavoce di Pierluigi Invernizzi, cosa vuoi che sia?
Un Consigliere in più, uno in meno, tanto …
Di  nuove storie  (inviato il 11/03/2008 @ 19:17:25)
# 69
commento 52.
stiamo parlando dell'intervento in via I° maggio davanti alle case del sindaco e di scarpina?
bravi.
alla faccia di tutti quelli che dicevano che la divisione servizi non serviva...
certo non serviva a "magnare"!
chiamate il parente mal-tagliato la prossima volta. lui sa far di conto!
Di  assurdità  (inviato il 12/03/2008 @ 10:10:52)
# 70
Commento 69
Proprio così.
Stiamo parlando dell'intervento invia 1° maggio.
Stiamo parlando della divisione servizi che non serviva e non serve.
Stiamo parlando della divisione servizi che non serviva e non serve per "magnare"
Di  viva la magnazza  (inviato il 12/03/2008 @ 21:02:48)
# 71
Da "La Provincia" dell'11/03/08 pag17
Settimana corta addio
"Scuola anche al sabato"
Il Provveditorato chiama a raccolta i dirigenti di elementari e medie
"troppo individualismo tra gli insegnanti, ore opzionali obbligatorie".
"Sulla scansione dell'orario settimanale in 5 o 6 giorni si sta assistendo a un parziale ritorno al passato:"Como 2 ha adottato la soluzione coraggiosa di reintrodurre la settimana lunga in tutti i plessi, perchè si sono accorti che quella corta non risponde a esigenze pedagogiche ma a ragioni di organizzazione familiare,che è per ragioni di organizzazione familiare, che è pure importante ma non competente alla scuola".
--------------------------------------
commento
L'istituto di Tavernerio ha optato per la settimana corta nonostante la lotta sostenuta da parecchi genitori per il mantenimento ' anche' della settimana lunga.
"La settimana corta non risponde a esigenze pedagogiche ma a ragioni di....." e qui possiamo mettere tutte le motivazioni possibili e immaginabili ma sta di fatto che
LA SETTIMANA CORTA NON RISPONDE A ESIGENZE PEDAGOGICHE.
Pensiamoci.....e chi può faccia qualcosa perchè noi genitori non sappiamo piu' cosa fare-
Di  aaa  (inviato il 13/03/2008 @ 18:18:52)
# 72
Il commento 71 mi riporta all’ultimo commento all’articolo «Cibarsi di cultura» scritto il 25/02/08 da “professione Educatore?”. Commento 231, per la precisione.
Il tema è il medesimo.
Ritengo utile leggere questi due commenti così come i diversi altri trattanti il medesimo tema, insieme.
Dare una risposta ad “aaa” non è facile.
Vediamo se qualcuno vuole provarci.
Di  il problema  (inviato il 13/03/2008 @ 20:11:59)
# 73
Ho riletto il commento 231.
Ha espresso chiaramente cio' che io penso.
Se solo mi dimostrassero o si impegnassero a dimostrare che il loro scopo primario è il meglio per il bambino non avrei problemi ad accogliere l'una o l'altra scelta.
Ma prima mi hanno sbandirato riempendosi la bocca di riferimenti psicologigi che il meglio per il ragazzo à la settimana lunga e poi con giustificazioni che non reggono e dietro le quale non ho visto alcun impegno, anzi ho visto prepotenza, arroganza e mancanza di rispetto optano per tutt'altro,
Vedo un grande divario tra la teoria e la pratica.
Ho partecipato ad incontri organizzati dalla scuola con specialisti per afffrontare vari problemi tipo "accogliere l'altro",come incontrare l'altro senza imporci, ecc..
Quante parole.
Ci riempiamo la boca di parole e come ci senttiamo realizzati.
Ma la realta' è un'altra cosa-
Ma non ci si vergogna un po' dell'incoerenza in cui si vive?
Di  aaa  (inviato il 14/03/2008 @ 19:57:07)
# 74
I commenti 2 e 15 evidenziano come, nel Comune di Tavernello, per ricoprire certi ruoli ci si debba mettere a 90°.
In modo figurato.
Guardando bene gli atteggiamenti ed ascoltando i toni da vecchia checca che assume sempre più spesso il nostro Boccalone Giovanni Rossini (vedi anche il Consiglio del 28 marzo 2008) è bene ripensare la posizione a 90°.
Forse non solo in modo figurato.
Di  posizione pericolosa  (inviato il 29/03/2008 @ 13:39:34)
# 75
Commenti 26, 27, 48.
Ora abbiamo capito perché il Segretario comunale non era in grado di contare fino a 17 e rilevare gli astenuti.
Era condiviso con il Comune di Lenno: 50% per Tavernerio, 50% per Lenno.
Ma ora, con il Consiglio comunale del 28 marzo 2008 il sindaco Pluto ha provveduto (punto 6 dell’ordine del giorno): ora il Segretario è al 60% di Tavernerio e al 40% di Lenno.
E’, quindi, aumentata la possibilità di conta del 20%.
D’ora in avanti potranno astenersi ben 3,4 Consiglieri.
Siamo generosi: arrotondiamo a 4.
Di  limote massimo 4  (inviato il 29/03/2008 @ 14:04:49)
# 76
Il Giornale di Erba, 10 maggio.
NUOVO PARCHEGGIO IN VIA PROVINCIALE
[tra parentesi quadra, IN MAIUSCOLO, le nostre postille]
Tavernerio - Entro la fine di luglio i cittadini potranno contare su un nuovo posteggio lungo via Provinciale. All'altezza dell'ufficio postale [DOVE ABITA IL CAPOGRUPPO ANNA ANTONACCI] verranno infatti realizzati nove posti auto, di cui uno riservato ai diversamente abili [IN PRIMIS, L’ASSESSORE MONICA CITERONI, DETTA LA MUCCA CAROLINA]. Il tutto per un investimento da 45 mila euro, come si evince dal verbale di deliberazione della Giunta che ha approvato qualche giorno fa il progetto esecutivo. …
Così Anna, ottenuto il suo contentino, smetterà di sbattere i tacchi in occasione della sua entrata in Consiglio comunale (vedi il commento 24 “Totom totom totom totom ... eh ... hop “
Sbatterà soltanto i tacchi mettendosi sull’attenti davanti al Sindaco.
Signorsì, Signor Sindaco.
Di  Signorsì, Signor Sindaco.  (inviato il 10/05/2008 @ 19:16:25)
# 77
45000 € per un parcheggio di 9 posti. A me sembrano tanti, però non me ne intendo; qualcuno sa dirmi se si tratta di una cifra ragionevole? Si sa chi eseguirà i lavori? Service 24 o una ditta esterna?
Di  una spaesa a modo  (inviato il 11/05/2008 @ 15:52:24)
# 78
siamo sicuri che sono solo 45000 e non un'appalto da 100000 perche sembra sia la seconda ipotesi la più accreditatastaremo a vedere
Di  vedaremm  (inviato il 14/05/2008 @ 14:00:25)
# 79
Commento 78.
Beh, proprio sicuri sicuri proprio, no.
Anzi, sarebbe meglio dire che siamo sicuri sicuri che l’importo salirà.
Secondo le migliori tradizioni.
Volete che “in corso d’opera” non si renda indispensabile qualche sostanzioso aumento?
Siamo invece sicurissimi che nessuno si metterà in tasca niente, né in maniera diretta né indiretta.
E quando mai!
Di  sicuri sicuri  (inviato il 15/05/2008 @ 20:48:38)
# 80
ma scherzate,questi sono amministratori serinon pensano certe cose, le fanno.
Di  pensare  (inviato il 15/05/2008 @ 22:39:05)

Inserisci un commento









 

Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.
Cerca per parola chiave
 



Titolo




23/08/2019 @ 07:46:02
script eseguito in 234 ms

info@taverneriocitta.it

 

 Taverneriocittà © Copyright 2003 - 2019 Tutti i diritti riservati. powered by dBlog CMS ® Open Source