Consiglio del 29 novembre 2007 - Taverneriocittà - dBlog piattaforma CMS Open Source per Blog
HOME | FORUM | ATTI PUBBLICI | FILMATI | CONTATTI
  •  
  • Un atto coerente isolato è la piu’ grande incoerenza.

    Don Lorenzo Milani

< febbraio 2021 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
             
             

Titolo
Appuntamenti (3)
Archivio redazionali (40)
Consigli Comunali (85)
Interpellanze (8)
Lettere al Sindaco (2)
Redazionale (63)
Terzi (23)

Ultimi commenti:
post muto
17/05/2020 @ 16:44:18
Di bs
sul blog non scrive più nessuno.. nessuno fa più niente.. come il pugile .....
22/02/2020 @ 21:42:57
Di tutti zitti
merito di questa fantastica amministrazione da voi appoggiata!!!! Complimen...
16/10/2019 @ 12:59:13
Di abomini
Il Bagliacca è pieno d'acqua e in parte inagibileIl Borella é pieno di debi...
10/10/2019 @ 06:25:26
Di I due asili...
Le anime belle son riuscite a portare al centro civico gli schiavi negri ar...
25/07/2019 @ 13:23:03
Di Plagiati dai media
Bianchi si è comportato male in consiglio comunale (non al bar) e non dovre...
08/06/2019 @ 22:45:37
Di in alternativa Paulon dimettiti tu..
Non capisco come mai non si sia ancora dimesso.....ma si puo' essere così a...
03/06/2019 @ 09:47:49
Di ottimo bianchi
Bianchi come assessore al bilancio non vale niente.. Ma questo si sapeva......
02/06/2019 @ 14:38:54
Di Avrà successo.. Dimissione.. Il minimo
Dopo quello che è successo, un passo indietro l'assessore Bianchi lo DEVE f...
28/05/2019 @ 14:40:20
Di la cacciata
Credo sia ora di staccare la spina a questa amministrazione
27/05/2019 @ 08:52:05
Di stop
Sorprende l'evidente enorme difficoltà degli amministratori locali a compor...
26/05/2019 @ 11:24:20
Di Maggio. Il mese del cucu'
BRAVE PERSONE NON FA RIMA CON BRAVO POLITICO
21/05/2019 @ 14:48:58
Di RIMEE
Paulon é una brava persona. L'ho votato però..Non capisco il suo percorso p...
19/05/2019 @ 16:07:32
Di Perché?
imbarazzante direi....
06/05/2019 @ 10:15:50
Di che imbarazzo
Sindaco che usa la responsabilità territoriale come sgabello per i suoi lib...
20/04/2019 @ 14:14:21
Di mobiliere
Mirko Paulon candidato alle europee con il partito +europa quello della bon...
20/04/2019 @ 10:45:01
Di Z
Maggioranza a pezzi.. Chi rimane?Qualcuno mi aggiorna?
30/03/2019 @ 10:17:45
Di Domanda?
Uno degli obbiettivi del gruppo di tavereriocittà era proprio la garanzia c...
28/02/2019 @ 11:24:57
Di ardua sentenza
ero alla riunione dei genitori ieri sera all'asilo. Ci è stato promesso che...
27/02/2019 @ 13:06:45
Di tutti in consiglio
SE L'ASILO BORELLA CHIUDE, IL SINDACO SI DEVE DIMETTERE. ALTRIMENTI SARA' F...
26/02/2019 @ 09:58:52
Di SINDACO DIMETTITI
Le responsabilità di questo sindaco e questa giunta sono enormi.Se L'Asilo ...
25/02/2019 @ 21:21:01
Di Editore deluso
asilo borella Rischio chiusura. Spero che il sindaco si dimetta
25/02/2019 @ 15:33:15
Di via sindaco
EffettivamenteUltimamente Non si vede niente...
23/02/2019 @ 19:54:21
Di Anonimo
assolutamente sì. Torna Rossella salvaci da questo pantano!!!
21/02/2019 @ 11:08:47
Di aiuto
rossella radice sindaco
05/02/2019 @ 16:09:42
Di i rosseliani

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati



//

\\ : Articolo
nov24sab
Consiglio del 29 novembre 2007
Di Admin (del 24/11/2007 @ 14:03:36, in Consigli Comunali, linkato 3449 volte)

 

Consiglio Comunale

Giovedì 29 novembre 2007 - ore 21

presso l'Auditorium Comunale

Ordine del giorno:


1. Interpellanza del gruppo consigliare di minoranza "Le Radici del Domani" prot. 9920 del 28/9/2007. Risposta;
2. Assestamento generale del bilancio per l'esercizio 2007;
3. Proroga di un anno della concessione del servizio di depurazione degli scarichi civili ed industriali della convalle comasca alla società Comodepur S.p.A.;
4. Approvazione del piano per il diritto allo studio per l'anno scolastico 2007/2008;
5. Nomina direttore responsabile di redazione del periodico "Il Paese".

Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa Invia articolo Invia
 
# 1
Vuoi vedere che il Sindaco Boccalone Giovanni Rossini detto Pluto, non riuscendo a frenare l'irrefrenabile Cosimo Prete detto o' Fantasma, ha deciso di riportare Mimmo alla legalità riattivando "Il Paese"?
Di  Anonimo  (inviato il 24/11/2007 @ 21:25:11)
# 2
Poco probabile. Si tratta più probabilmnete di una necessità seguita a denti stretti. E per pararsi le spalle. Le voci corrono. A volte. Come la vicenda dell'archivio comunale, problema aggirato e mai risolto, controllato con incarichi di facciata e preparazioni di scuse come "non ci sono risorse".
Pupi e pupari di quartiere come al solito comprano "o" mercedès e "o" BMW.
E baciano le mani a "o" dutturi.
Letamaio di papponi.
Di  w la stampa.  (inviato il 25/11/2007 @ 10:47:31)
# 3
oggi 27 novembre ricorre l'anniversario della morte del Prof. Aldo Rossini.
Una preghiera e un grazie...sempre.
Di  taverneriocittà  (inviato il 27/11/2007 @ 09:45:56)
# 4
Questa sera tutti il Consiglio comunale a guardare il nostro Sindaco.
Palliduccio, nervoso, teso.
Con catenella al collo e moschettone fra i denti, materializzati dalla forza del nostro pensiero
Di  materializzazione  (inviato il 29/11/2007 @ 18:39:25)
# 5
Quali nuove dal Consiglio? Purtroppo, causa altro impegno precedente mi sono persa lo spettacolo
Di  assente  (inviato il 30/11/2007 @ 14:18:25)
# 6
quale spettacolo alludi?
Di  curioso  (inviato il 30/11/2007 @ 16:08:51)
# 7
scrivete un sacco di p*****ate per niente. perché adesso non scrivete niente sul consiglio dell'altra sera? forse perché non c'è nulla di cui sparlare?
Di  Anonimo  (inviato il 01/12/2007 @ 13:24:15)
# 8
Commento 7.
Non si preoccupi. E’ solo un problema di tempo. Per sparlare occorre poco, ma per fare cronaca in maniera efficace, sintetica e, se possibile, divertente, occorre tempo.
Ma, per non privare gli estimatori del sindaco presenti in sala consiliare dei nostri commenti abbiamo già provveduto telefonicamente.
Abbiamo fatto due telefonate.
Di  i soliti noti  (inviato il 01/12/2007 @ 14:03:18)
# 9
Il commento 7 evidenzia un fatto: i partecipanti ai Consigli comunali, tolti i giornalisti, le iene di Tavernerio Città e qualche operatore presente per dovere d’ufficio, sono un po’ pochini.
Il Sindaco, per incrementare la partecipazione dei paesani (non cittadini, mi raccomando!), sta organizzando un servizio di trasporto.
Ha già prenotato i mezzi: una Smart per il giorni normali, una Panda per quelli di massima affluenza.
Di  organizzazione!  (inviato il 01/12/2007 @ 15:22:59)
# 10
Non sono d’accordo con i commenti 8 e 9.
Non è che i cittadini presenti sono pochi, è che i posti dell’auditorium sono troppi.
Il sindaco sta già provvedendo in merito.
Il prossimo consiglio si terrà in un luogo adatto.
In una cabina telefonica.
Di  il luogo adatto  (inviato il 01/12/2007 @ 15:50:26)
# 11
Bene.
Così la stampa potrà titolare: «Nel Consiglio comunale del ... cabina telefonica straboccante di pubblico»
Di  folla straripante  (inviato il 01/12/2007 @ 20:07:09)
# 12
Riprendendo il commento 7, si deve ammettere che il rischio maggiore per un blog di satira politica (non è una scelta editoriale, ma una naturale connotazione) la cosa peggiore è non avere “fattacci” da commentare.
Con la nostra amministrazione ciò non accade mai. Anzi, c’è troppo da dire e, spesso, non si sa da dove incominciare.
Iniziamo, quindi, ringraziando il Capocomico Pluto, i comprimari, Pippo e Paperino, le spalle ‘o Fantasma, la Mucca Carolina, il Pinguino e il Gatti dei miei stivali, la Capoclaque La Carbonara e le comparse tutte.
Un grazie di cuore.
Di  Grazie amici  (inviato il 02/12/2007 @ 00:29:42)
# 13
Consiglio del 29/11. Trascorso il quarto d’ora accademico, il sindaco apre la seduta tirando il fiato e, più di lui, tira il fiato Fabio Gatti.
Tutti i Consiglieri facenti parte del gruppo “Le Radici del Domani” sono assenti, per motivi che a noi sono ignoti.
Dell’assenza approfitta Giovanni Rossini che, in un battibaleno, cassa dall’ordine del giorno l’interpellanza del gruppo consiliare di minoranza "Le Radici del Domani" prevista al punto 1.
Di rinviarla in coda, nella possibile ipotesi di un casuale e involontario ritardo dei Consiglieri, non ci pensa nemmeno.
A Fabio Gatti, coinvolto dall’interpellanza, si decontraggono i muscoli facciali mentre trattiene a stento mugolii di soddisfazione.
(nota a margine dell’ordine del giorno per il Sindaco. Quando “consiliare” si riferisce all’organo collegiale del Consiglio, si scrive senza la G. Con la G si scrive l’infinito presente del verbo “consigliare”).
(nota per il commento 7. La nota per il Sindaco non è “sparlare”, è ortografia).
Di  ortografia bistrattata  (inviato il 02/12/2007 @ 00:53:43)
# 14
Viste le note del commento 13, forse è bene precisare che nel commento 12 non c’è un errore di battitura.
Cuore si scrive proprio così, senza la Q.
Di  doverosa precisazione  (inviato il 02/12/2007 @ 00:58:25)
# 15
Sarà forse che, contagiato dalla Mucca Carolina, al nostro Sindaco incominciano a fare cilecca i freni inibitori, sarà che la lettura del nostro commento 4 lo ha influenzato, Pluto, presentatosi palliduccio, nervoso e teso, ad un certo punto ha perso il controllo.
Come sempre, colpa di Aiani che, dimenticandosi dei suoi doveri di dama di carità, ma credendo di essere un Consigliere di opposizione, ha osato aprire la bocca e muovere un piccolo appunto al Signor Sindaco.
Appunto che, per contenuto e modalità di esposizione, avrebbe fatto un baffo a qualunque politico anche di media statura, mentre ha suscitato una reazione scomposta, ancorché prontamente trattenuta, del nostro Stupidix che si dimostra sempre di più non un politico, ma un Boccalone.
Di  nunc et semper Boccalone  (inviato il 02/12/2007 @ 01:07:20)
# 16
Sono sempre l'assente del commento 5. Si può sapere quale è stato l'appunto e quale la risposta? E, in generale, è stata presa qualche decisione oppure si è solo parlato parlato parlato? Chi è stato nominato direttore de "Il Paese"? E come è stato variato il bilancio? Grazie
Di  assente  (inviato il 02/12/2007 @ 15:02:47)
# 17
Assente del commento 5, leggi il commento 8 e siediti sulla sponda del fiume.
Con pazienza.
Di  sulla sponsa del fiume  (inviato il 02/12/2007 @ 17:46:17)
# 18
Un tempo, soprattutto negli ambienti volgarotti e poco intelligenti come era un tempo il Livatino, si parlava di maggioranza e opposizione.
E il nome stesso di opposizione ne specificava il compito.
Il Signor Sindaco Boccalone Giovanni Rossini, che frequenta le sale da tè insieme alle mamme, aborre questo termine.
Per lui le minoranze non si devono “opporre”.
Intervenire sì, qualche volta, per salvaguardare la democrazia che è pluralità di parola, ma, per Pluto, non certo di pensiero.
Le minoranze devono accodarsi nel lodare il Sindaco Stupidix, approvarne ogni atto e, quando la Capoclaque dà l’ordine, battere le manine.
Le minoranze, sempre secondo Pluto, devono essere “compiacenti”.
Perfetto.
Si genera solo un po’ di confusione. La parola “compiacente” può confondersi con “connivente”.
Meglio usare un dizionario.
Di  ricercasi conniventi  (inviato il 02/12/2007 @ 17:56:40)
# 19
Al Consiglio c'ero. Poca minoranza di poca partecipazione. E di cose se ne sono dette. Anche non irrilevanti. Qualcuno mi par di capire esige una relazione.
Ma quanti se ne tengono? 5 o 6 all'anno?
Vediamo. meno dei derby significativi di calcio. Meno delle partite di Coppa Campioni. Meno dei qran premi di F1. Meno di una novena. Meno delle domeniche di Avvento e i giorni della Settimana Santa.S ommate.
Tipo i giorni delle festività soppresse. Tipo le volte che vai dal gommista e dal meccanico. Infinitamente meno delle volte che si va al supermercato. Meno dei giorni di ferie. Meno dei giorni di paga o di pensione.
Raccontare e provare a costruire. Si va fatto. Ma se l'anima delle donne degli uomini non pensa di destarsi, nemmeno minimamente, potrebbe essere inutile.
Inutile per l'acqua, inutile per la pianificazione delle risorse. Inutile per il piano di diritto allo studio.
Non si può parlare ad una comunità nonostante la comunità.
Anche se si deve continuare a porre il punto davanti ad ogni donna ed ogni uomo.
Anche quando la forma delle presenza somiglia a sedie vuote. Anche quando i segni delle parole sono insulti sui muri.
Perchè portiamo fardello di altri. Benedizioni di altri. Spesso bastano poche presenze, perchè il sonno possa sapere che qualcuno c'è. Comunque.
Insieme alla folla infinita di chi ha lottato per la democrazia, per la penicillina, per i miseri di Calcutta. Per un posto caldo ai profughi.
E li è rimasto.
Di  Consigliere di Taverneriocittà  (inviato il 02/12/2007 @ 18:28:50)
# 20
Non se la prenda sindaco per l’intervento di Aiani.
I campioni delle democrazia hanno già capito cos’è l’opposizione.
Monica Citeroni il 29/03/07: Iene.
Berlusconi il 22/11/07: Iene e sciacalli.
Putin oggi 2/12/07: Sciacalli.
Sarebbe proprio ora di eliminarla questa inutile funzione.
Di  funzione inutile  (inviato il 02/12/2007 @ 19:45:51)
# 21
Commento 16. Non solo parole. Ma fatti. E che fatti. Giuseppe Anzani, per salvare il comune, ha aperto una bottega artigiana. Ora, di mestiere, non fa più l’insegnante, ma il “raschia barile”.
Per saperne un po’ di più, leggete sul forum il topic «Tavernerio. Giuseppe Anzani, Assessore».
Buon divertimento.
Di  il raschia barile  (inviato il 03/12/2007 @ 20:07:03)
# 22
Consigliere di Tavernerio Città, lei deve smetterla di essere sempre così indiscreto.
Certe domande non si fanno. Niente domande sugli argomenti all’ordine del giorno: non sanno rispondere. Non tocchiamo i tasti del Livatino, del Bilancio, della Scuola, della manutenzione. Nessuna domanda sulle abitudini culinarie, tipo: le piace il boccalone?. Evitiamo di chiedere se ai nipoti il sindaco legge Topolino e le storie di Pluto, Pippo e Paperino. Di Asterix e Stupidix meglio tacere. Tacere anche sulle cacche varie. Silenzio sui servizi sociali e sul Poliambulatorio. Nessun cenno alle catenelle e ai moschettoni. Il nome Iena non deve essere pronunciato. Parlare dei buchi milionari di AB e della Fondazione non è educato. Sull’ATO: a to che to frega?
Si limiti alle domande lecite, tipo: Signor Sindaco, le crede che domani sarà bello o brutto?
Il Sindaco sarà sicuramente in grado al 50% di darle la risposta giusta.
Di  domande indiscrete  (inviato il 04/12/2007 @ 19:10:47)
# 23
Cronaca del Consiglio comunale.
Qualcuno è un bugiardo.
Vedi nel forum il topic "Tavernerio. Giovanni Rossini, Sindaco".
Di  qualcuno è un bugiardo  (inviato il 05/12/2007 @ 23:38:01)
# 24
Il nostro sindaco Boccalone, in Consiglio, ha annunciato la costituzione della società “finanziaria” dell’ATO.
Dal verbale redatto dalla Provincia del 13/11/07 risulta che è stata costituita la società “patrimoniale” dell’ATO.
Stupidix ha colpito ancora.
Di  confusione lessicale  (inviato il 07/12/2007 @ 12:44:27)
# 25
Vi ricordate il Sindaco Giovanni Rossini nei primi Consigli comunali?
Rilassato, sorridente, soddisfatto. Si divertiva con battutine su Giovanni Aiani e gli facevano eco gli altri due componenti della troika Gian Vittorio Redenti, Giuseppe Anzani e l’inconsistente Anna Antonacci. Sorridevano e si divertivano tutti.
Oggi non si diverte più nessuno. Il sindaco si presenta teso, nervoso, smagrito. E quando prende la parola Aiani si c…ga sotto e, come nell’ultimo Consiglio, perde le staffe da vero nevrastenico.
Stupidix, prendendo spunto dal giudice Clementina Forleo, sta pensando di chiedere un trasferimento di Aiani per “incompatibilità ambientale”.
Di  incompatibilità ambientale  (inviato il 08/12/2007 @ 19:55:22)
# 26
Dice Giovanni Rossini, Boccalone e Sindaco, che Pippo, al secolo Gian Vittorio Redenti, era presente in Provincia il 13/11/07.
La Provincia, nei verbali delle tre sedute, ha rilevato Tavernerio assente.
Forse il Sindaco Pluto è un gran bugiardo?
No di certo. E’ che Pippo è talmente vacuo che nessuno si è accorto della sua presenza e così non lo hanno nemmeno fatto votare.
“Cantabit vacuus coram latrone viator”
Di  cantabit vacuus  (inviato il 08/12/2007 @ 20:33:42)
# 27
Primo momento di scompiglio nel mondo dell’etologia.
Nel Consiglio comunale di Tavernerio i cani di Pavlov hanno abbaiato senza comando.
Poi tutto si è chiarito.
Il Sindaco Boccalone, quando ha perso le staffe, ha scosso involontariamente la catenelle dei disabili che teneva al collo e così i ciondoli appesi si sono messi ad abbaiare.
Anzi, a mordere.
A mordere un altro ciondolo, il povero Mimmo Di Gregorio.
Di  tutto in ordine  (inviato il 09/12/2007 @ 00:44:16)
# 28
Commento 27
Soltanto a Topolinia Assessori e Consiglieri di maggioranza svolgono il compito della minoranza.
A Topolinia e a Tavernerio.
Oggi è la stessa cosa.
Di  cartoni animati  (inviato il 09/12/2007 @ 19:12:07)
# 29
Domanda: come fa un assessore a comunicare che l'Istituto Comprensivo dopo sette anni rinuncia alla autogestione delle risorse senza dare una spiegazione?
Risposta: non è un assessore.
Di  assessori e no  (inviato il 11/12/2007 @ 19:32:09)
# 30
scusate l'ignoranza, ma chi doveva essere in questo caso l'assessore???!!!
Di  ignorante  (inviato il 12/12/2007 @ 08:25:33)
# 31
Domenico Di Gregorio è l’assessore in questione.
Domenico Di Gregorio è colui che dovrebbe fare l’assessore.
Domenico Di Gregorio è colui che ha annunciato che l’Istituto Comprensivo Don Milani ha rinunciato, dopo sette anni, alla gestione diretta del budget stanziato dal Comune per la scuola senza fornire la benché minima spiegazione.
Domenico Di Gregorio è colui che, per questa sua insipienza, è stato attaccato pesantemente dai suoi stessi compagni: Giovanni Muscionico, Anna Antonacci e Cosimo Prete.
Domenico Di Gregorio è colui che, di fronte agli attacchi, ha saputo rispondere solo con il silenzio.
Domenico Di Gregorio è colui che, è bene non dimenticarlo, è uno degli incapaci di intendere e di volere che firmo il famoso volantino (vedi articolo “Risposta al volantino” del 17/06/05).
Di  l'assessore in questione  (inviato il 12/12/2007 @ 11:06:27)
# 32
La Provincia di oggi 12.12.2007. Viene fatto notare al pipa una situazione relativa ad alcuni parcheggi in voia provinciale. esordisce dicendo "abbiamo ereditato..." l'erede che accetta l'eredità eredita cerditi e debiti. perché non dicono che le UNICHE opere che hanno realizzato anzi ultimato sono quelle ereditate? quando ci mette mano il sindaco, allora si che si trovano le sorprese. chi ha bisogno non trova più un interlocutore credibile. è vero tutto e tutto il contrario.per il sociale non ci sono soldi? possibile visto che il sindaco permette all'assessore prete di avere una assistente sociale privata personale che gestisce una parte dei servizi sociali natuiralemnet utilizzando norme che non corrispondono a nulla, non si ritrovano neanche nei principi generali del diritto naturale!!!!!!
chissà chi erediterà da questi ...
Di  eredita  (inviato il 12/12/2007 @ 15:11:56)
# 33
Commento 31
Facciamo alcune ipotesi.
Domenico Di Gregorio non ha capito che avrebbe dovuto chiedere all'Istituto il perché del rifiuto.
Domenico Di Gregorio ha avuto una spiegazione, ma non l’ha capita.
Domenico Di Gregorio ha avuto una spiegazione irriferibile per la brutalità dei termini usati dal Direttore dell’Istituto.
Di  il pseuo assessore in questione  (inviato il 12/12/2007 @ 18:23:31)
# 34
Commento 33
Ipotesi ulteriori.
Domenico Di Gregorio si è dimenticato di chiedere al Dirigente dell’Istituto una motivazione.
Giovanni Rossini lo prende a calci nel c..lo e lo rispedisce a chiedere motivazioni.
Domenico Di Gregorio va dal Dirigente, chiede spiegazioni, ma non le capisce e farfuglia nel riferirle a Pluto il Boccalone.
Giovanni Rossini lo prende a calci nei c..glioni, lo rispedisce a chiedere motivazioni e gli ordina: scrivi quello che ti dice.
Domenico Di Gregorio esegue e porta a Stupidix le note con le motivazioni.
Giovanni Rossini legge il foglio, ha uno dei suoi abituali scatti d’ira e dichiara ad alta voce: il Dirigente non ha dato motivazioni.
Di  sub specie di assessore  (inviato il 12/12/2007 @ 19:07:17)
# 35
Le ipotesi non hanno fine.
Il Dirigente scolastico, il livello morale di questa amministrazione ha ritenuto inutile fornire spiegazioni.
Di  molto probabile  (inviato il 12/12/2007 @ 20:48:19)
# 36
Il Dirigente dell’Istituto Compresivo Don Milani ha scelto, per comunicare la sua intenzione di non accettare la proposta del Comune, la forma maggiormente oltraggiosa di risposta: si è attenuto al rigore formale.
Se pensiamo alle consuetudini che regolano i rapporti tra Enti, questa forma è sicuramente quella maggiormente ingiuriosa.
Disprezzo palese manifestato dal disinteresse e dalla disistima assoluti.
Non dimentichiamoci che peggio dell’odio, che è pur sempre un sentimento, c’è l’indifferenza.
E la via dell’indifferenza è quella scelta dal Don Milani.
Resta la vergognosa accettazione supina ed imbelle da parte del Sindaco Giovanni Rossini e del suo pseudo assessore Domenico Di Gregorio che, di fronte alla insolente indifferenza, hanno saputo rispondere con la catatonia propria dell’ebete.
Di  ingiuriosa indifferenza  (inviato il 13/12/2007 @ 14:59:45)
# 37
oramai lo sanno anche i muri, questa è gente senza dignità, senza orgoglio...guardate Olivieri, l'illegittimo presidente della fondazione, aveva assicurato, durante l'ultima assemblea che entro fine ottobre avrebbe riunito i sostenitori per illustrare un nuovo progetto. Ma Renato dove sei finito? Come al solito nel pallone??
Di  senza diginità  (inviato il 13/12/2007 @ 17:54:14)
# 38
Commento 37
Promissio boni viri est obligatio.
Promissio mali viri est defecatio.
Di  Olivieri vir malus  (inviato il 13/12/2007 @ 18:23:17)
# 39
Commento 25.
Consigliere di Tavernerio Città, se il sindaco si avvalesse dell’incompatibilità ambientale per impedirle di fare il suo dovere di Consigliere di minoranza, lei potrebbe tranquillamente dedicarsi al commercio.
Potrebbe aprire un negozio specializzato di gastronomia, scegliendo il prodotto che a Tavernerio va per la maggiore: il boccalone.
Insegna: il Boccalone del paesano.
Specialità: boccalone fritto, in umido, in fricassea, ai ferri, alla griglia, alla piastra e, a grande richiesta, lessato con un gambo di sedano ficcato nel s……
Di  attività gastronomica  (inviato il 13/12/2007 @ 20:48:01)
# 40
Leggendo il post Tavernerio. Anna Antonacci, Capogruppo, apprendo che il Consigliere Antonacci, in Consiglio, ha apertamente parlato di secondi stipendi pagati ai bidelli del Don Milani.
Il sindaco, che nella letterina di Natale, si vanta di stare in silenzio, ma fare i fatti, non fa nulla?
Di  il sindaco cosa fa?  (inviato il 13/01/2008 @ 16:16:31)
# 41
Forse c'è competizione fra Anna Antonacci e Monica Citeroni in Consiglio comunale.
Vince a chi la spara più grossa.
Di  chi vincerà?  (inviato il 13/01/2008 @ 17:00:30)
# 42
La competizione c'è, ma non è equilibrata.
A Monica Citeroni il sindaco, prima di ogni Consiglio, somministra un Valium, ad Anna Antonacci non ancora.
E' per questo che, anche considerando il peso della performance di Monica delle Iene, Anna è in leggero vantaggio: ammiccamenti su di Aiani, battutine di mani al Sindaco, la performance della Carbonara non avrebbero intaccato la supremazia di Monica, ma con l’esibizione dei doppi stipendi dei bidelli e lo sputt..anamento di Domenico Di Gregorio si è portata in vantaggio.
Di  esito incerto  (inviato il 13/01/2008 @ 17:54:54)
# 43
Commento 40
In Consiglio gli incapaci di intendere e di volere hanno libertà di parola.
Conseguenze: nessuna.
Di  libertà di parola  (inviato il 14/01/2008 @ 20:42:13)
# 44
Ma avete notato che all'ultimo consiglio comunale tra il pubblico, non c'era nessuno della maggioranza? Dov'erano Gigi iNvernizzi? renato Olivieri? Nicoletta Perlasca? Paolo Tiburzi?, Elio Maltagliati?, Generoso D'Onofrio?, Roberto Brambilla? Luca Rossi?, Matteo Dominioni? Tutta gente che ha vinto le elezioni, ha stretto una alleanza con la destra, va dicendo che è contentissima di tale alleanza e condivide le scelte del trio di berlusconi. Ma la risposta è chira: non va ai consigli perchè saa già tutto , è già al corrente di tutte le scelte ed è superfluo presenziare. A parte che sarebbe un segno pubblico di interesse per la comunità essere presenti, mi sorge un dubbio: non sarà che non vengono per non fare la figura dei ciondoli? Tutte le scelte finora compiute da qusta amministrazione ( poche) sono lontaner cento miglia dalla sinistra, quindi deduco che non sono state condivise dalla sinistra, quindi deduco che la sinistra sia incazzata, o , piu' probabilmente scazzata. Non vengono perchè fare la figura delle comparse di berlusca non deve essere molto piacevole. Almeno ringraziate buon Gigi che ha sacrificato le vostre palle sull'altare della sua lucidità politica: così vi resta solo da andare a far pisciare ( pardon , passeggiare) il cane. E ci dispiace, molto.
Di  Gigi lo stratega.  (inviato il 14/01/2008 @ 21:37:35)
# 45
Caro “Gigi lo stratega” del commento 44, tutto è possibile.
Certo che pensare ad un efficiente sistema di comunicazione tra “sinistra” e “destra” dopo quello che ha chiaramente detto Giovanni Muscionico in Consiglio, già in precedenza confermato da Anna Antonacci, che il Consiglieri non sanno nulla, è un po’ difficile.
Meglio la seconda ipotesi: la sinistra, pur di occupare alcuni cadreghini, ha accettato quella parte di “utili idioti” che Palmiro Togliatti assegnava un tempo alla borghesia.
Alla faccia della dichiarata “armonia politica” dichiarata da Pierluigi Invernizzi, in arte Bimbo Gigi, ai soci sostenitori della Fondazione.
Di  Corsi e ricorsi storici  (inviato il 14/01/2008 @ 21:53:43)
# 46
Forse le sinistre non vengono in Consiglio per non dover vedere la degradante sottomissione alla troika del Duce Boccalone.
Di  si vergognano  (inviato il 15/01/2008 @ 12:19:34)
# 47
Forse le sinistre non vengono in Consiglio perché sanno che ormai non contano più un fico secco.
Di  fichi secchi avariati  (inviato il 15/01/2008 @ 21:16:55)
# 48
Per la verità, a vedere il consiglio non va nessuno, nè dalla sinistra, nè dalla destra. Solo 4 gatti di Taverneriocittà e 2 giornalisti
Di  4 gatti  (inviato il 16/01/2008 @ 21:35:22)
# 49
Forse in Consiglio non ci viene più nessuno perché, salvo "happening" imprevisti, non c'è niente da vedere, da sentire, da sapere.
Di  piattume  (inviato il 17/01/2008 @ 23:07:33)
# 50
Forse in Consiglio non ci viene più nessuno perché, viste le abitudini del sindaco di stare in silenzio e raccontare la storiella che lui fa i fatti, si sa che in Consiglio non si fa niente.
Di  vergognosa indolenza  (inviato il 18/01/2008 @ 17:20:27)
# 51
Commento 40
Ho letto sul forum il post del 12/01/08 “Anna Antonacci, sa quello che dice?”, pubblicato nel topic “Tavernerio. Anna Antonacci, Capogruppo”.
Stanno scritte delle cose gravissime.
E’ mai possibile che nessuno faccia niente?
Di  inerzia dolosa  (inviato il 19/01/2008 @ 12:12:02)
# 52
# 51.
E' possibile.
Con questa amministrazione le parole pronunciate in Consiglio e quelle dette al bar hanno lo stesso valore.
E' solo al Circolo Livatino che bisogna stare attenti a come si parla per non rovinare la sala da té del Sindaco Boccalone.
Di  flatus vocis  (inviato il 23/01/2008 @ 15:40:55)
# 53
Commento 51.
Fanno, fanno.
Fanno schifo.
Di  fanno schifo  (inviato il 01/02/2008 @ 21:18:55)

Inserisci un commento









 

Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.
Cerca per parola chiave
 



Titolo


Ultime notizie


25/02/2021 @ 00:30:04
script eseguito in 218 ms

info@taverneriocitta.it

 

 Taverneriocittà © Copyright 2003 - 2021 Tutti i diritti riservati. powered by dBlog CMS ® Open Source