Consiglio del 19 dicembre 2006 - Taverneriocittà - dBlog piattaforma CMS Open Source per Blog
HOME | FORUM | ATTI PUBBLICI | FILMATI | CONTATTI
  •  
  • Ma non è venuto il momento di cambiare e di costruire una società che non sia un immondezzaio?

    Enrico Berlinguer

< dicembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
         

Titolo
Appuntamenti (3)
Archivio redazionali (40)
Consigli Comunali (85)
Interpellanze (8)
Lettere al Sindaco (2)
Redazionale (63)
Terzi (23)

Ultimi commenti:
merito di questa fantastica amministrazione da voi appoggiata!!!! Complimen...
16/10/2019 @ 12:59:13
Di abomini
Il Bagliacca è pieno d'acqua e in parte inagibileIl Borella é pieno di debi...
10/10/2019 @ 06:25:26
Di I due asili...
Le anime belle son riuscite a portare al centro civico gli schiavi negri ar...
25/07/2019 @ 13:23:03
Di Plagiati dai media
Bianchi si è comportato male in consiglio comunale (non al bar) e non dovre...
08/06/2019 @ 22:45:37
Di in alternativa Paulon dimettiti tu..
Non capisco come mai non si sia ancora dimesso.....ma si puo' essere così a...
03/06/2019 @ 09:47:49
Di ottimo bianchi
Bianchi come assessore al bilancio non vale niente.. Ma questo si sapeva......
02/06/2019 @ 14:38:54
Di Avrà successo.. Dimissione.. Il minimo
Dopo quello che è successo, un passo indietro l'assessore Bianchi lo DEVE f...
28/05/2019 @ 14:40:20
Di la cacciata
Credo sia ora di staccare la spina a questa amministrazione
27/05/2019 @ 08:52:05
Di stop
Sorprende l'evidente enorme difficoltà degli amministratori locali a compor...
26/05/2019 @ 11:24:20
Di Maggio. Il mese del cucu'
BRAVE PERSONE NON FA RIMA CON BRAVO POLITICO
21/05/2019 @ 14:48:58
Di RIMEE
Paulon é una brava persona. L'ho votato però..Non capisco il suo percorso p...
19/05/2019 @ 16:07:32
Di Perché?
imbarazzante direi....
06/05/2019 @ 10:15:50
Di che imbarazzo
Sindaco che usa la responsabilità territoriale come sgabello per i suoi lib...
20/04/2019 @ 14:14:21
Di mobiliere
Mirko Paulon candidato alle europee con il partito +europa quello della bon...
20/04/2019 @ 10:45:01
Di Z
Maggioranza a pezzi.. Chi rimane?Qualcuno mi aggiorna?
30/03/2019 @ 10:17:45
Di Domanda?
Uno degli obbiettivi del gruppo di tavereriocittà era proprio la garanzia c...
28/02/2019 @ 11:24:57
Di ardua sentenza
ero alla riunione dei genitori ieri sera all'asilo. Ci è stato promesso che...
27/02/2019 @ 13:06:45
Di tutti in consiglio
SE L'ASILO BORELLA CHIUDE, IL SINDACO SI DEVE DIMETTERE. ALTRIMENTI SARA' F...
26/02/2019 @ 09:58:52
Di SINDACO DIMETTITI
Le responsabilità di questo sindaco e questa giunta sono enormi.Se L'Asilo ...
25/02/2019 @ 21:21:01
Di Editore deluso
asilo borella Rischio chiusura. Spero che il sindaco si dimetta
25/02/2019 @ 15:33:15
Di via sindaco
EffettivamenteUltimamente Non si vede niente...
23/02/2019 @ 19:54:21
Di Anonimo
assolutamente sì. Torna Rossella salvaci da questo pantano!!!
21/02/2019 @ 11:08:47
Di aiuto
rossella radice sindaco
05/02/2019 @ 16:09:42
Di i rosseliani
SILENZIO TOTALE DI INCAPACITA' AMMINISTRATIVA E PROGETTUALE. UN VERO FLOP Q...
13/11/2018 @ 08:48:49
Di FLOP
Ma esistete ancora?
09/11/2018 @ 10:51:55
Di Anonimo

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati



//

\\ : Articolo
dic08ven
Consiglio del 19 dicembre 2006
Di Admin (del 08/12/2006 @ 10:16:13, in Consigli Comunali, linkato 2672 volte)

Consiglio Comunale

Martedì 19 dicembre 2006 - ore 21

presso l'Auditorium Comunale

Ordine del giorno:


1. Surroga consigliere comunale dimissionario;
2. Proroga per un anno della concessione del servizio di depurazione degli scarichi civili ed industriali della convalle comasca alla società Comodepur S.p.A.;
3. Approvazione del regolamento comunale per l'esecuzione dei lavori in economia.

Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa Invia articolo Invia
 
# 1
Note di apertura.
Vedi Fondazione Angelo Borella.
Commento 38. Sostegno al Consigliere di Taverneriocittà.
Commento 36. Silenzio sull'interpellanza, ma odore greve nella sala.
Di  Cronaca  (inviato il 19/12/2006 @ 19:29:09)
# 2
Consiglio comunale di una manciata di minuti. Ad indicare che quando questa comunità si celebra si celebra nell'incoscienza e nell'inettitudine.
Occasione per approfondire i rapporti con Comodepour. Magari presentando qualche bilancio, magari presentando qualche foto delle camerette sgrigliatrici, magari parlando del misuratore di portata, magari qualche dato tecnico e finanziario.
Qualcuno ricorda l'Ambito Territoriale Ottimale. Chissà chi capisce.
Ma il sindaco dice che quando eventualmente sarà il caso si vedranno i valori e il da farsi.
Aveveamo imparato negli oratori e in una idea di cultura cristiana di impegno sociale che è sempre il tempo dei valori.
E che che se non li usi in tempo di bonaccia non è durante lo Tsunami che ti metti a riflettere.
Ma quello che più emerge è che quella cultura di impegno sociale cristiano e laico è stata un bluff.
Non ha inciso sul nostro modo di cullare la responsabilità. Maltagliati non c'era. Non c'era l'Ing, Cantaluppi che con la fogna ha fatto parecchio.
Nessun excursus storico.
Tutti a stimolare lo share di qualche massaggio mediatico. A casa.
Perchè i voti fatti con i santini delle ricette mediche erano una truffa. Non per gli elettori ma per gli eletti. Che si sono venduti per una crocetta. Senza interrogarsi su cosa avevano dopo da dare.
In una suitte di Cleveland altri santini e altre ricette. Se av
Di  Consigliere di Taverneriocittà  (inviato il 20/12/2006 @ 11:36:46)
# 3
In una suitte di Cleveland altri santini e altre ricette. Se avrò un attacco di cuore vorrei non ci fosse nessuno.
Come per Francesco.
Di  Consigliere di Taverneriocittà  (inviato il 20/12/2006 @ 11:37:44)
# 4
Consiglio comunale del 19/12. Rinnovo di 1 anno della concessione Comodepur.
Per l'assessore è solo una formalità c'è poco da dire.
Un consigliere propone una riflessione a tutto campo sull'argomento:
-valutare il valore reale della quota di partecipazione del comune,che fa parte del suo patrimonio
-considerare il fatto che in origine la società era nata principalmente per la depurazione degli scarichi industriali,oggi riguarda principalmente quelli civili
-il costo delle tariffe è definito da un consiglio d'amministrazione che non vede tra i suoi componenti rappresentanti dei comuni interessati
-il costo delle tariffe è minore per le industrie e maggiore per i comuni cittadini
-preparare da qui a un anno una documentazione esaustiva e trasparente per avere qualcosa da dire e far valere quando ad occuparsi della gestione sarà l'ATO.
L'assessore farfuglia qualcosa di poco comprensibile che in sisntesi suona come: ci stiamo già pensando,ci stiamo già attivando.
Ma ecco, finalmente (penso io) il sindaco prende la parola.
E' uomo di finanza,il rappresentante di tutti i cittadini e dei loro interessi.
Riassumendo il suo intervento:
-non importa sapere quanto vale la quota reale del comune,non la dobbiamo vendere
-la nostra quota pesa poco,non pensiamoci e non facciamo niente.
Grazie sindaco (il signor se lo deve guadagnare e la strada è molto lunga) che delusione.
Di  deluso  (inviato il 20/12/2006 @ 14:03:08)
# 5
Se gli indusriali ti eleggono, se Forza Italia ti sostiene, se ti fanno fare il "pensionato interessante", qualcosa devi anche pur garantire.
Quindi con occupiamoci di nulla. Avete visto il risorto Renato Olivieri gironzolare tra le sedie del palco del Consiglio?
Deve sistemare le sue beghette in Findazione.
Ognuno porta a casa il proprio pacchettino.
E i compagni sono diventati i cagnolini sul palco e in platea. Basta pugni sul tavolo del Consiglio. E basta pugni chiusi.
Spartizioni e sparizioni, e il sindaco a far da garante delle virgole e dei punti. E degli interessi piccoli di piccole persone. Tabernerio. Locanda. E in una locanda che si rispetti ci sono anche le baldracche.
Di  Protettore  (inviato il 20/12/2006 @ 14:54:56)
# 6
Bello l'intervento del sindaco di ieri sera.
Se l'avesse fatto in un bar di periferia davanti ad un bicchiere di rosso e un mazzo di carte gli avrei chiesto se era già alla seconda bottiglia.Purtroppo era sobrio.Un intervento qualunquista,arrogante,irrispettoso della cosa pubblica,irrispettoso del pubblico e dei consiglieri,anche dei consiglieri di maggioranza,ma forse questi,non se ne sono neppure accorti,neanche della natura dell'argomento,sembravano provenire da un altro pianeta.
Di  astronauta  (inviato il 20/12/2006 @ 15:52:31)
# 7
Commento 6. Per molti politici il momento del Comsiglio è l'alternativa al bar.
E' soltanto meno impegnativa.
Di  Tutti al bar  (inviato il 27/12/2006 @ 18:45:35)
# 8
Deluso. Commento 4. Perché definisci il Sindaco "uomo di finanza"?. Perché ha fatto il bancario? Il nostro Sindaco, se va bene, è "uomo di contabilità". Non di contabilità aziendale, ma di quella che vedono gli impiegati bancari, i bilanci preparati per le banche, cioè fasulli.
Ecco perché "non importa sapere quanto vale la quota reale del comune" ed ecco perché "la nostra quota pesa poco,non pensiamoci e non facciamo niente".
Piccola quota, piccolo cervello!
Tutti sanno che per "contare" in una Società bisogna detenere almeno il 200% del capitale sociale!
Forse sarebbe opportuno ricordare le reazioni scatenate in Comodepur con la sola presenza dall'allora Sindaco Fabio Rossini con il suo Vicesindaco. Anche "se contavano poco".
Ma sapere è scomodo, meglio vivere nell'ignoranza.
Non occupiamoci di pacchetti azionari, non fanno parte della nostra competenza, ma studiamo a quale nuova cacca dedicarci per restare alla nostra altezza.
Di  Piccolo cervello  (inviato il 30/12/2006 @ 14:28:34)
# 9
E poi mica sono suoi i soldi. Sono di tutti. Roba dal Comun roba da nisun. Perchè mettersi nelle rogne? Contro gli industriali che votano forza italia? E poi i compagni dai banchi del Consiglio dicono niente.Benedice il silente capopopolo. Pensionati e mezzi pensionati mercanti di formaggio a vivere di pacchettini e battute da bar.
A fare casino per pagare la bolletta dell'acqua se hanno la sauna in casa o magari le tavernette abusive.
La roba propria la si difende con i denti.
La roba di tutti chi se ne frega.
I minori da tutelare? Chi se ne frega!
Le azioni di tutti valgono una piccola fortuna? Chi se ne frega!
Sapere è potere si diceva una volta.
Qui invece a tabernario potere è mettere la testa sotto la sabbia, la macchinona, il vestito della vesta.
E ampi spazi celebrali. Politicamente si intende. Per il resto.......
Di  sitar  (inviato il 30/12/2006 @ 15:42:17)
# 10
Piccole quote, grandi cervelli, grandi cose.
Piccole quote, piccoli cervelli, il nulla.
E poi, come dice sitar/9, chi se ne frega!
Il Sindaco non ha fatto una piega quando un Consigliere ha messo per iscritto che Olivieri non ha fatto nulla in tre anni nonostante abbia incassato i suoi emolumenti, anzi ha addirittura rinunciato ad incassare delle quote per motivi abbietti e, quindi, di fatto ha vergognosamente rubato ai bisognosi di Tavernerio, vuoi che si preoccupi dei soldi dei cittadini se non per un suo diretto tornaconto?
E in Comodepur il tronaconto del Sindaco è stare zitto e buono. E raccontare la favola che con piccole quote ...
Quaquaraqua, al massimo pigliainculo.
Di  Quaquaraqua  (inviato il 30/12/2006 @ 18:54:57)
# 11
Commenti 2 e 3. Consigliere di Taverneriocittà.
Se lei facesse "il bravo", in caso di attaco di cuore, potrebbe essere solo. Come Francesco.
Ma si sembra che lei faccia "il cattivo" e quindi sarà punito. Il caso di attacco di cuore sarà soccroso da un medico. E aprendo gli occhi, vedrà sopra di sé, la faccia del Dr. Cosimo Prete.
Così impara!
Di  punzione  (inviato il 01/01/2007 @ 17:30:40)

Inserisci un commento









 

Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.
Cerca per parola chiave
 



Titolo




07/12/2019 @ 18:23:48
script eseguito in 203 ms

info@taverneriocitta.it

 

 Taverneriocittà © Copyright 2003 - 2019 Tutti i diritti riservati. powered by dBlog CMS ® Open Source