COMMISSIONI CONSILIARI: UN'OCCASIONE DI PARTECIPAZIONE E RESPONSABILITA' - Taverneriocittà - dBlog piattaforma CMS Open Source per Blog
HOME | FORUM | ATTI PUBBLICI | FILMATI | CONTATTI
  •  
  • Il Governo più saggio è quello che ci insegna a meglio governarci da noi stessi.

    Goethe

< agosto 2017 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             

Titolo
Appuntamenti (3)
Archivio redazionali (40)
Consigli Comunali (80)
Interpellanze (8)
Lettere al Sindaco (2)
Redazionale (63)
Terzi (23)

Ultimi commenti:
Cosa volevate rispondesso Giovanni da uomo colto, coerente ed intelligente?...
08/08/2017 @ 15:34:48
Di buon concime
Sinceramente, a me poco importa dell'incidente circa il controllo territori...
08/08/2017 @ 08:44:05
Di chiarimenti
Personalmente dico che sono tutte valide. Non colgo disagio a confermarle.R...
07/08/2017 @ 18:41:17
Di Giovanni Aiani
La campagna elettorale è finità. Oggi abbiamo un Sindaco. Tra pochi giorni ...
07/08/2017 @ 15:04:08
Di richiesta
Credo in tutta onestà che sia un problema successivo a quello indicato dai ...
07/08/2017 @ 07:54:56
Di valanga
certo non sarebbe semplice trovare una alternativa a questa amministrazione...
04/08/2017 @ 00:27:12
Di pensarci per tempo
scusate: ma uno dei direttori lavori nel corso degli anni non era proporio ...
02/08/2017 @ 10:28:50
Di domanda
appunto....figuriamoci il resto! Non credo bastino due asfaltature sulle st...
01/08/2017 @ 09:09:23
Di lazzaroni dimettiti
Guarda guarda l'ordinanza del 27/07....tutto a posto, dicevano....mah
31/07/2017 @ 21:55:33
Di Doppio mah
Leggo ora sulla Provincia: a segnalare un abuso la minoranza. Non ho dubbi ...
31/07/2017 @ 14:01:08
Di lazzaroni a casa
L'incompetenza e la superficialità di questa specie di sindaco appare in tu...
28/07/2017 @ 12:43:32
Di a casa
scusate, ho letto il giornale stamattina: cosa è successo in consiglio? Qua...
27/07/2017 @ 17:07:59
Di spiegazioni
I segni stanno sul cammino per indicare percorsi.Loro non decidono nulla. S...
11/07/2017 @ 14:40:57
Di semeia
assolutamente sì. Mi chiedo quando il nostro consigliere darà un segnale da...
10/07/2017 @ 11:22:30
Di segnali di fumo
Il territorio ha bisogno di molto altro rispetto alle baraccate da fiera e ...
08/07/2017 @ 21:28:26
Di teatro tenda
Siamo sicuri che questi dureranno fino a fine mandato? Mah....
08/07/2017 @ 10:47:33
Di Data di scadenza?
Non è solo l'asilo che non va. E' il verde pubblico, gestito senza progettu...
26/06/2017 @ 08:46:30
Di meglio prima
L'asilo è alla frutta. il problema per il nostro Sindaco è decidere se cac...
23/06/2017 @ 18:57:48
Di chi se ne frega ?
Vedremo se queste critiche saranno manifestate da chi ci rappresenta in con...
21/06/2017 @ 07:54:00
Di Agostinelli ci manchi
Non siamo conniventi. Siamo propositivi e critici. ma certo senza cambi di...
20/06/2017 @ 23:22:05
Di l'ortolano matto
Anche io vedo superficialità ma anche inettitudine e attenzione per futilit...
20/06/2017 @ 09:44:10
Di finita
Occorre che questa amministrazione dimostri di esserci su temi decisivi del...
20/06/2017 @ 07:55:50
Di primo anno
E' QUELLO CHE TEMONO IN MOLTI. E COME ABBIAMO POTUTO VEDERE IN VARIE OCCASI...
19/06/2017 @ 14:55:26
Di W GAFFURI
Una volta si diceva: roba da giupit.Il vento da Albese è proprio da giostre...
19/06/2017 @ 14:21:31
Di giupit
....Non diventeremo mica un paese delle feste anche noi????
19/06/2017 @ 14:12:26
Di no

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati



//

\\ : Articolo
giu22mer
COMMISSIONI CONSILIARI: UN'OCCASIONE DI PARTECIPAZIONE E RESPONSABILITA'
Di Admin (del 22/06/2016 @ 22:14:58, in Redazionale, linkato 1984 volte)




Rinnovare la vita amministrativa di una comunità passa principalmente attraverso il riconsegnare alla comunità stessa la fiducia all'autodeterminazione.
Questa disposizione è inizialmente la scelta democratica, tra i cittadini, dei rappresentati considerati in grado di servire il bisogno di tutti.
La storia, anche locale, dimostra che la democrazia rappresentativa non deve però far ritenere agli eletti di potersi richiudere in modo solitario.

Le Commissioni Consiliari Permanenti sono lo strumento legittimo per comporre questa apertura di ascolto della comunità, con il dovere di prendere decisioni chiare e coraggiose da parte del Sindaco, della Giunta, del Consiglio Comunale.

Spesso questa sinergia non riesce a svilupparsi, con il conseguente rischio di inaridimento della missione amministrativa.
E' un lavoro impegnativo, serio, di corresponsabilità della vita politica amministrativa comune.
E' una richiesta di coinvolgimento di ogni componente della comunità.
E' garanzia di controllo di tutti sugli indirizzi e sulle scelte amministrative.
E' filtro trasparente posto a prevenire interessi particolaristici e ambizioni di singoli.

Le Commissioni Consiliari sono “Permanenti”.
Hanno cioè il carattere strutturale, hanno la stessa durata del mandato elettorale.
Sono accessorie ed organiche, trattano i contenuti delle scelte significative apportando approfondimenti e orientamenti.

Le Commissioni Consiliari Permanenti sono una scelta di convinzione democratica e un laboratorio costante di elaborazione.
Un compito per il coordinamento dell'Esecutivo ed un dovere di responsabilità per i Consiglieri.

La lettura del regolamento libera forte la fragranza di uno strumento trascurato e da aggiornare.
Ma, oltre agli aspetti redazionali, è soltanto il responsabile amore per la comunità portato dalle donne e dagli uomini di un popolo, che può scrivere contenuti realmente appropriati, ad impastare farina di alimento al bene comune.

http://www.comune.tavernerio.co.it/zf/index.php/atti-generali/
Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa Invia articolo Invia
 
# 1
Ma sono le commissioni che decidono gli argomenti da trattare e sottoporre alla giunta o viceversa? Gli assessori possono devono o non devono partecipare alle commissioni? Le decisioni prese dalle commissioni sono vincolanti o indicative? Che rapporti hanno con gli uffici? Possono partecipare persone esterne? Non credo sia noioso capire meglio cosa sia e a cosa serva questo strumento amministrativo anche per chi, come me, in comune va solo per rifare la carta d'identità. Grazie.
Di  Anonimo  (inviato il 24/06/2016 @ 22:14:00)
# 2
L'importanza delle commissioni è stata decisamente disattesa e ampiamente sottovalutata nelle ultime due amministrazioni. Le commissioni offrono pareri alla giunta e portano argomenti all'attenzione del consiglio, sono composte da consiglieri di maggioranza e minoranza, sono espressione di democrazia anche perché offrono la possibilita di partecipazione ad esperti tecnici non facenti parte del consiglio. Teniamo ben presenti questi punti e facciamole lavorare al meglio.
Di  Buon lavoro  (inviato il 26/06/2016 @ 10:48:47)
# 3
Direi facciamole lavorare realmente. Non l'anno mai realmente fatto completamente. E' un vero laboratorio di politica amministrativa. E'elaborazione, stimolo, proposta, approfondimento, Dipende se si hanno idee e prospettive da proporre.
Di  laboratorio  (inviato il 26/06/2016 @ 10:56:59)
# 4
Non l'hanno....
Di  errore di battitura  (inviato il 26/06/2016 @ 10:57:30)
# 5
Certamente, peccato che hanno solo valore consuntivo. Ovvero: lavorano, ma poi la maggioranza decide a suo piacimento. Anche con parere consiliare sfavorevole. Lavorano per niente
Di  un gran bel lavoro  (inviato il 26/06/2016 @ 15:17:49)
# 6
Non concordo con il commento 5.
Lo stesso discorso varrebbe per chiunque raggruppamento avendo uno o due assessorati. La maggioranza alla fine decide.
In un contesto democratico bisogna saper ascoltare tutti. Poco importa se nelle due ultime amministrazioni si sono avvicendati sindaci ed esecutivi grossolani.
Resta il fatto che entrambi sono stati sconfessati puntualmente nelle elezioni successive.
Vediamo questo esecutivo cosa riterrà di dover fare di fronte ad elaborazioni puntuali e documentate.
Forse il programma di questa maggioranza è da sviluppare.
Ma sicuramente il Sindaco e gli esponenti che formano la Giunta hanno, in campagna elettorale, sempre sottolineato l'elemento della partecipazione, del confronto e dell'ascolto.
Questo vale in modo speciale per le Commissioni Consigliari permanenti.
I primi atteggiamenti del nuovo gruppo dirigente non hanno, finora, tradito questo impegno.
Di  partecipazione  (inviato il 26/06/2016 @ 20:45:04)
# 7
Non hanno tradito che cosa? Sinceramente il flop dei prelievi è stato un disservizio molto grave e malgestito. Se ci fosse stato tutto questo desiderio di confronto si sarebbero confrontati col vecchio sindaco. Ma l'umiltà non è di casa evidentemente. Figuriamoci con le commissioni. No ti sbagli: questo esecutivo è ben peggio degli ultimi due. Tempo al tempo, ma i presupposti sono pessimi. Articolo 4 docet
Di  w articolo 4: partecipazione 0  (inviato il 26/06/2016 @ 22:32:56)
# 8
Sono in accordo sia con il commento 7 ma anche con il 6. Questa maggioranza è priva di un programma consistente: la rpesenza delle commissioni potrebbe essere un traghetto giusto per fare qualcosa di utile. L'articolo 4 preclude pero' possibilità di scelta e confronto. Il flop sul servizio prelievi ne è stato un esempio. Ma con il tempo sicuramente vederemo di meglio.
Di  vedremo  (inviato il 27/06/2016 @ 09:10:13)
# 9
7 e 8. Soliti commenti pretestuosi che non stanno sul problema.
Prevenuti.
Il famigerato "art.4" non ha implicazioni istituzionali sulle Commissioni e cosi pure il problema prelievi con la disponibilità al confronto.
Ormai sembra chiaro che c'è un drappelletto che vuole comunque portare acidità.
Contenti loro.
Evidentemente e con maggiore significato sarà impegno di chi vuole lavorare con questa amministrazione continuare a porre il tempa del confronto e della partecipazione.
La minoranza e tutti quelli che si sentono "opposizione" faranno legittimamente sentire il proprio dissenso e la propria critica.
Qui lo spazio c'è.
Taverneriocittà ha già fatto le sue scelte, e continuerà a trovarsi per lavorare per il bene comune.
Proposte e laboratorio politico.
Di  laboratorio  (inviato il 27/06/2016 @ 10:26:09)
# 10
Non li definirei presuntuosi, ma critici. Ed è giusto che in un paese dempcratico e non dittatoriale vi sia chi ha dei dubbi e vuole chiarirseli. E' anche giusto che queste persone (non un drappello, ma un mantello) esprimano liberamente i propri se e i propri ma. Il flop dei prelievi è indubbio. Direi addirittura grottesco: se guardate sulla pagina del comune vi sono die post che riguardano l'accaduto. Il primo in cui vengono comunicate le chiusure, esprimendo accordo fra ASST e comune. Il secondo scritto dal Sindaco che incolpa dell'accaduto il gestore del servizio. Diciamo che non partiamo bene. UN sindaco non deve giustificarsi di fronte alle proprie scelte. Soprattutto non deve riversare la colpa su altri ma prendersi le sue responsabilità.
Di  ad ognuno il suo  (inviato il 27/06/2016 @ 11:18:01)
# 11
Ho scritto pretestuosi e non presuntuosi.
Ho scritto che tra apertura partecipativa e disservizi c'è differenza.
Ho scritto che Taverneriocittà ha fatto una scelta.
Partecipazione e responsabilità.

Di  Il merito delle cose  (inviato il 27/06/2016 @ 12:31:10)
# 12
Sì ho letto male. In ogni caso non mi sembrano assolutamente pretestuosi ma scritti a ragion veduta. La scelta è stata fatta. Vediamo se verrà concessa a tavereriocittà la partecipazione. Ne dubito molto
Di  dubito  (inviato il 27/06/2016 @ 13:50:00)
# 13
Si, ne dubito anche io. Non vorrei dire che si stava meglio quando si stava peggio.
Di  peggio di così  (inviato il 27/06/2016 @ 17:39:48)
# 14
Taverneriocittà ha scritto l’articolo: COMMISSIONI CONSILIARI: UN'OCCASIONE DI PARTECIPAZIONE E RESPONSABILITA'.
Sempre il “solito noto”, che non firma più, di Taverneriocittà ha scritto i commenti 1, 2, 3, 4, 6, 9, 11.
Perché?
Per due precisi motivi:
1) Spostare i commenti dall’articolo MIRKO PAULON NUOVO SINDACO DI TAVERNERIO che diventavano sempre più imbarazzanti.
2) Tentare di attivare le commissioni, che non hanno funzionato neanche ai tempi in cui Taverneriocittà era al governo, perché questo rappresenta la sola speranza per poter fare “proposte e laboratorio politico”.
Questo perché, sarebbe ora di ammetterlo, Taverneriocittà ha portato i propri voti a Paulon senza ottenere nulla di certo in cambio.
E, aggiungo, nulla di certo e nulla di gradito da parte di un sindaco arrogante e presuntuoso che ritiene di non aver bisogno di nessuno.
Di  la verità sta venendo a galla  (inviato il 27/06/2016 @ 19:52:41)
# 15
14 tu intendi la politica solo come "voto di scambio"?
"....nulla di certo in cambio".
Umor di fiele e impotenza da mafietta.
Contento tu.
Di Sindaci arroganti e presuntuosi se ne sono visti a frotte. Qualcuno anche un po' cacasotto.
Spesso nei laboratori il fornaio fa pane pessimo. Infatti cambiano insegna e faccione. Taverneriocittà è ancora qui. Come dici tu: per ora.
E' morto il re! Viva il re.

Di  voto di scambio  (inviato il 27/06/2016 @ 22:30:13)
# 16
Che le commissioni a Tavernerio abbiano funzionato poco o male è certo (meglio con Fabio R.). Che nei governi e nelle amministrazioni di grandi città siano uno strumento imprescindibile è un altro fatto. L'intento è che con questa amministrazione tornino ad avere un ruolo centrale. L'intento è che Taverneriocittà possa contare nel portare avanti con questa amministrazione proposte e progetti e non per le "poltrone". Sul sindaco al momento dimostra tutt'altro che arroganza e presunzione.
Di  opinioni come altre  (inviato il 27/06/2016 @ 22:38:33)
# 17
Vedremo quali saranno i progetti proposti e portati avanti dall'amministrazione pauloniana. Al primo posto per noi sicuramente la sede nuova del comune. Lo abbiamo predicato ormai da anni. E' arrivato il momento dei fatti. Il sindaco ha dimostrato di essere quello che è con la questione prelievi. Davvero grottesca la doppia comunicazione sulla pagina facebook del comune. Forse dobbiamo lasciargli tempo per capire che le decisioni di un sindaco hanno un risvolto sociale fondamentale e spesso si deve lottare per avere. Non "lamentarsi" come ha fatto lui con l'ASST, erogatore del servizio. Ci vuole un sindaco con le p....e. Le avra'? Da come si è comportato al momento non lo so.
Di  palle?  (inviato il 28/06/2016 @ 08:41:13)
# 18
Caro amico del commento 15 e di tanti commenti anonimi dello stesso tenore, è inutile che tu tenti di girare la frittata falsando la domanda per dare una risposta a te gradita.
Io non ho mai parlato di voto di scambio, ma ho scritto “Questo perché, sarebbe ora di ammetterlo, Taverneriocittà ha portato i propri voti a Paulon senza ottenere nulla di certo in cambio.”
Niente a che vedere con il “voto di scambio”, ma semplicemente un accordo sul programma o almeno su parte di esso.
Non ci siamo riusciti? Si può accettare, ma non si può accettare che chi ha ottenuto il mio voto, non mi faccia sapere il perché.
Di  perché?  (inviato il 28/06/2016 @ 11:46:39)
# 19
Ha ragione il #18, perche' questo silenzio?
Di  silenzio?  (inviato il 28/06/2016 @ 13:23:10)
# 20
Forse perche' la verita' non si puo' dire.
Di  accordo vergognoso  (inviato il 28/06/2016 @ 20:54:05)
# 21
Uffa che palle un io, Tavernerio è un ormai ex taverneriocitta che continuino a rompere ma non è forse meglio smetterla di pubblicare provocazioni inutili e cazz....te dategli un taglio INFANTILI
Di  Brambilla Flavio  (inviato il 30/06/2016 @ 11:11:22)
# 22
Alle persone non servono ne le frasi forbite, ne la lotta tra galletti. Servono una disposizione costante all'impegno civico.
Questo pur nelle condizioni forse precarie dei nuovi inizi.
Il resto sono solo banalità che volano via con le stagioni.
Dalla parte di Flavio.

Di  Giovanni Aiani  (inviato il 30/06/2016 @ 20:41:52)
# 23
Bravo Flavio, Bravo Giovanni
Di  BRAVI  (inviato il 30/06/2016 @ 21:03:20)
# 24
Ultimamente leggo in continuazione la domanda "e noi cosa ci guadagnamo?". E mi ricordo di aver sentito fare tante volte questa domanda da parte di amministratori e sindaci del circondario che rifiutavano interessanti prospettive in nome del tornaconto immediato. E' la domanda che ti condanna alla immobilita' e ti impedisce di buttare la palla al di la' del muro. Alla fine è la domanda di chi non si fida ne' di se stesso ne' degli altri.
Di  cosa ci guadagnamo?  (inviato il 30/06/2016 @ 23:44:14)
# 25
#24
Credo che tu abbia letto molto male. La domanda che si ripete in continuazione non è “cosa ci guadagniamo” (parentesi: guadagniamo con la i), ma, vedi ad esempio il commento 18, su quali basi si è dato l’appoggio alla lista Paulon.
Non c’è né critica né polemica né malanimo in questa domanda che viene ripetuta da elettori di Taverneriocittà, non da ex di Taverneriocittà o da elettori di Radice.
Anch’io mi aggrego alla richiesta di informazione perché mi fido di me stesso e di Taverneriocittà, ma vorrei essere reso partecipe delle decisioni di Taverneriocittà.
Votare per Taverneriocittà è frutto della ragione, non un atto di fede.
Di  non è un atto di fede  (inviato il 01/07/2016 @ 09:28:59)
# 26
#23
Bravi un c…zo! Invece di fornire chiarimenti, si inventano dei fantomatici “nemici” per evitare di rispondere al desiderio, legittimo e molto semplice, di essere informati.
Di  si chiede chiarezza  (inviato il 01/07/2016 @ 10:22:27)
# 27
#22
Caro Giovanni, alle persone servono risposte chiare. Alle persone serve comunicazione. Alle persone non serve che il leader di Taverneriocittà, indossato il triregno, salga sul pulpito a predicare “disposizione costante all’impegno civico”.
Questa “disposizione” bisogna dimostrarla con un umile e paziente dialogo, comprensibile al popolo e non riservato agli eletti.
Il resto sono solo banalità che volano via con le stagioni.
Di  non vogliamo le prediche  (inviato il 01/07/2016 @ 11:45:26)
# 28
Concordo pienamente. E mi scuso se siano sembrate prediche le mie riflessioni.
Taverneriocittà ha un gruppo leader, perché questo creda sia indispensabile.
In questo gruppo ci sono stati Fabio Rossini che non ha certo bisogno del mio scrivere. Cosi come Francesco Agostinelli, Ugo Magri, Flavio Brambilla.
Io, come sono capace, e molti altri per tanti anni e molto impegno.
Alcuni per le trascorrere delle stagioni hanno fatto scelte di prossimità o di lontananza.
Voglio ricordare con particolare affetto Willy, Mirka, Chiara, Anna, Alberto, Alessandra, Andrea.
Le decisioni sono sempre state prese insieme.
C'è tempo per ogni composizione e per ogni dialogo.
Come c'è sempre utilità per l'umiltà, la ponderazione, la fedeltà, il rispetto reciproco.
Abbiamo davanti 5 anni di lavoro costruttivo con un Sindaco, una giunta e un gruppo consigliare che continuano a dare segni di intelligente apertura verso le persone di buona volontà.
e premesse sono, secondo me, incoraggianti. Il tempo permetterà di verificarne i frutti.
Ad ognuno spetta il piacere di scegliere cosa vuole fare del proprio futuro.
Di  Giovanni Aiani  (inviato il 01/07/2016 @ 12:24:53)
# 29
26# scrivo poco sul blog ma quando lo faccio ci metto la firma ,comunque non c'è bisogno di inventare nemici ti posso dire che gli scritti portano in DUE ben precise direzioni perciò lo ribadisco se qualcuno ha " MAL DI PANCIA" vuoi perché hanno perso le elezioni vuoi perché non sono d'accordo con le scelte di Taverneriocitta o se ne fa una ragione o CIAOOOOO
Di  Flavio Brambilla  (inviato il 01/07/2016 @ 20:06:07)
# 30
Caro Flavio, visto che Giovanni dice che tu fai parte del gruppo leader di Taverneriocittà (vedi #28) fai male a scrivere poco, ma questa è una tua libera scelta. Almeno, però, leggi bene i commenti scritti sul blog. Vai sull’articolo “Mirko Paulon nuovo Sindaco di Tavernerio” e leggi il commento 90.
Ti accorgerai che i commenti non portano in due direzioni, ma in quattro:
1) quelli di stupidità congenita
2) quelli di propaganda elettorale della lista Radice
3) quelli di incomprensione per l’alleanza con i pauloniani
4) quelli di critica, anche pesante, verso i pauloniani
Per i primi non c’è niente da dire, basta non farci caso.
Per i secondi, se qualcuno ha “mal di pancia” come tu dici, basta aspettare. Il male, prima o poi, passa.
Per i quarti, vale quanto detto per i secondi.
Ti devi invece concentrare sui terzi. Questi, come me, sono elettori di Taverneriocittà e sono contenti che Paulon, con il nostro supporto, abbia vinto, ma chiedono solo maggiori informazioni.
Non mi sembra una cosa strana né difficile da comprendere e facile da soddisfare.
Tutto il resto, come dice Giovanni (#22) sono solo banalità che volano via con le stagioni.
Di  per la meditazione di Flavio  (inviato il 01/07/2016 @ 20:37:58)
# 31
Mi piacerebbe incontrarti forse capirai
Di  Flavio Brambilla  (inviato il 01/07/2016 @ 23:40:18)
# 32
#31
Mi sembra una buona idea. Organizza un incontro. Vedrai che verremo in parecchi. Forse sarebbe stato bene organizzarlo prima, ma capisco che, in fase elettorale, non sarebbe stato opportuno una riunione di Taverneriocittà. Ora non ci sono più problemi. Attendo l’indicazione di luogo e data.
Di  resto in attesa  (inviato il 02/07/2016 @ 15:35:49)
# 33
Mi trovi sul l'elenco telefonico e concordiamo
Di  Flavio Brambilla  (inviato il 02/07/2016 @ 20:11:35)
# 34
Le stagioni si susseguono come una ruota infinita, così come la politica. Peronalmente, cari Giovanni e Flavio, ancora continuo a non capire il perchè di questo accordo. Ho seguito e seguo volentieri tramite blog, causa età e poco tempo disponibile, l'avvicendarsi delle questioni politiche del paese in cui vivo. Da sempre mi sono ritrovato in taverneriocittà come parecchi amici. Ho seguito la vicenda di BS alias Paulon (l'avete dimenticata?), poi le peripezie di Agostinelli (che stimo moltissimo) in minoranza. Ora questo accordo senza presupposti. Un programma fatto di nulla, l'incosistenza dell'inutile. Perchè? Ma ormai non me lo chieddo piu'. Sto a guardare. Come le stagioni. Ora è primavera, ma autunno ed inverno sono alle porte.
Di  quattro stagioni  (inviato il 04/07/2016 @ 08:23:04)
# 35
Caro amico del #34, io ho scritto il #32 invitando Flavio ad organizzare un incontro aperto a tutti e come risposta sono stato invitato (#33) a telefonargli per un incontro a tu per tu.
E’ evidente che è iniziata una quinta stagione.
La stagione pauloniana dei carbonari che si consuma nell’ombra delle cantine.
- Giovanni prima ci invita ad andare, per informazioni, in Via Marconi, 5.
- Flavio, ora, ci invita a telefonargli per un tête-à-tête.
- BS, a suo tempo, rivolgeva lo stesso invito a chi gli chiedeva spiegazioni sul suo dissenso con Rossella.
- Il Comitato per Tavernerio, invitava chi voleva avere informazioni sull’attività del gruppo a richiederle a mezzo e-mail.
Alla faccia della trasparenza e della linearità.
Di  c'è qualcosa da nascondere  (inviato il 04/07/2016 @ 09:49:36)
# 36
E’ iniziata sì la quinta stagione pauloniana.
Stagione degli incontri carbonari.
Stagione del blocco dei commenti e della cancellazione di centinaia di questi.
Stagione del blocco dell’uscita del Notiziario.
Stagione della perdita della dignità di Taverneriocittà.
Di  la disfatta di Taverneriocittà  (inviato il 04/07/2016 @ 10:03:46)
# 37
Sì commenti 35 e 36. Hai proprio ragione. Che ne dici, ci vediamo noi due?
Di  vediamoci  (inviato il 04/07/2016 @ 10:06:55)
# 38
certo, incontratevi...chissà che non possa nascere qualcosa.....
Di  se son rose....  (inviato il 04/07/2016 @ 10:19:32)
# 39
Tristi presupposti per una amministrazione appena partita. Rifelttete


Stagione degli incontri carbonari.
Stagione del blocco dei commenti e della cancellazione di centinaia di questi.
Stagione del blocco dell’uscita del Notiziario.
Stagione della perdita della dignità di Taverneriocittà.
Di  tristi presupposti  (inviato il 04/07/2016 @ 10:23:52)
# 40
Caro “se son rose” che credo di conoscere molto bene, non si incontrerà nessuno e non nascerà niente.
E’ Taverneriocittà che è morta.
Di  morte di Taverneriocittà  (inviato il 04/07/2016 @ 11:19:53)
# 41
Carissimi contestatori mi chiedo dove siete stati in questi 10 anni di minoranza ?? Lo sapeva il mondo intero che il gruppo taverneriocitta si trovava periodicamente e voi come mai non vi siete mai avvicinate a questi incontri???? Ora distesi.olo capaci di parlare di carbonari,di riunioni segrete, di conti tet a tet , ma vi rendete conto delle s*****ate che state farneticando ? La mia proposta è aperta non è né carbonara ne altro di certo non affitto una sala per unincontro ma comunque questa è l'ultima volta che vi rispondo vale sempre , se avete le palle , o vi firmate così sarò felice di contattarvi altrimenti voi per la vostra strada noi uniti su quella che abbiamo scelto
Di  Flavio Brambilla  (inviato il 04/07/2016 @ 13:17:44)
# 42
La morte di Taverneriocittà.
23/05/16 1° articolo – Il nuovo municipio: nuovo centro del Paese
26/05/16 2° articolo – Il nuovo municipio: nuovo centro del Paese
28/05/16 1° articolo – Il nuovo municipio: nuovo centro del Paese
01/06/16 4° articolo – Verità assiomatica
02/06/16 Paulon – Chiusura campagna: “Il Municipio non si sposterà mai”
Di  non rose, ma crisantemi  (inviato il 04/07/2016 @ 13:17:48)
# 43
Carissimo Flavio, farai molto bene a smettere di rispondere perché se tu ritieni, facendo d’ogni erba un fascio, che chi chiede informazioni sia automaticamente un “contestatore”, è impossibile ogni forma di dialogo.
Privo di senso è ricordare che Taverneriocittà ha svolto incontri periodici nel passato. Non si chiedono informazioni sui tempi trascorsi, ma sui motivi che hanno spinto il gruppo a sostenere Paulon. Non c’è nessuna critica nella domanda, ma solo volontà di conoscere. E non c’è bisogno di fare grossi sforzi o affittare sale per grandi incontri. Basta solo scrivere in quattro o cinque righe i motivi che hanno spinto all’accordo.
Infine, se un invito a telefonare per fissare un incontro non è una proposta da carboneria, dimmi tu di cosa si tratta.
A non più risentirci.
Di  A non più risentirci  (inviato il 04/07/2016 @ 13:41:51)
# 44
La nuova amministrazione è stata eletta meno di un mese fa, ancora meno tempo è passato dall'insediamento.
Diamo tempo al tempo, anche per scelte impegnative come il nuovo centro paese e la sede appropriata per il municipio.
Di  ogni cosa a suo tempo  (inviato il 04/07/2016 @ 13:44:34)
# 45
MI TROVO IN ACCORDO CON IL COMMENTO 43. BS, ALIAS PAULON, PER CHI NE CONOSCE STORIA E PERIPEZIE, SA PERFETTAMETNE DI CHI STIAMO PARLANDO. IN QUANTO AD UN ACCORDO, DITEMI VVOI UN SOLO PUNTO CHE SI AVVICINA A QUELLI CHE SONO OBBIETTIVI E PROGETTI DI TAVERERIOCITTA'. L'ARMATA BRANCAPAULONE, STA TRASFORMANDO IL NOSTRO COMUNE IN UNA ENORME DONNA DELLE PULIZIE ATTA A RENDERE PIU' EFFICENTI SERVIZI GIA' ESISTENTI. ORBENE, TUTTO TRANNE LA SANITA'. LI' IN MENO DI UN MESE UN BEL CASINO LO HANNO GIA' FATTO: AMBULATORI CHIUSI E INCAPACITA' DI GESTIRE NEGOZIAZIONE CHIUSURA CON ASST. IN APROLE POVERE: L'ABBIAMO PRESA IN QUEL POSTO.
Di  PRESA LI....  (inviato il 04/07/2016 @ 14:41:06)
# 46
ormai la paranoia ha generato la noia. Io non leggero' piu' il blog.
Di  noia16  (inviato il 04/07/2016 @ 14:47:07)
# 47
Sono d'accordo con te: non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.
Di  giusto  (inviato il 04/07/2016 @ 14:59:36)
# 48
#44
Mi sembra interessante il commento 44 che dice: “Diamo tempo al tempo, anche per scelte impegnative come il nuovo centro paese e la sede appropriata per il municipio.”
Certo che se questo commento fosse stato firmato da Giovanni Aiani o da Flavio Brambilla, intento invece a rincorrere i presunti contestatori, sarebbe importante e sarebbe una prima risposta alle informazioni che da più parti si chiedono.
Il commento firmato con un nikname cela il desiderio di un illuso o è la posizione di Taverneriocitta?
Di  illusione o realtà?  (inviato il 04/07/2016 @ 16:30:26)
# 49
Flavio Brambilla, invece di scrivere commento paranoici su presunti contestatori, prendi il commento 44 e firmalo.
Di  così ti rendi utile  (inviato il 04/07/2016 @ 16:58:52)
# 50
Ho letto la delibera di giunta con indirizzo di assegnazione per 2 anni del centro civico a due persone "giovani e capaci". Ho poi letto le dichiarazioni sulla stampa del nuovo assesore alle associazioni che sottolinea un rilancio della struttura a favore dei giovani. Come pensionato frequento il centro civico e questa cosa mi destabilizza un po'. Che fine faremo noi anziani in questo progetto? Ci siamo ancora? Vado a giocare a carte ogni tanto e l'ambiente tranquillo e sereno di quel centro mi piace. Quale è il progetto relativo al nostro centro? Per ora tutto come prima, cambia solo il gestore. Ma le dichiarazioni dell'assessore mi pongono quesiti. Voi che ne pensate?
Di  richiesta  (inviato il 05/07/2016 @ 09:14:35)
# 51
Lasciamo per il momento Flavio alla caccia degli eretici e poniamo una domanda al sindaco: nel programma elettorale non c’è una sola parola per la sanità. Rossella Radice aveva preso accordi con la ASST, già in fase avanzata, per la creazione della “cittadella della sanità”.
La nuova amministrazione cosa intende fare?
Di  domanda al sindaco  (inviato il 05/07/2016 @ 09:55:58)
# 52
#50
Io credo di essere ancora giovane, pur non essendolo più da tempo anagraficamente parlando, perché non mi pongo le tue domande. Ben vengano nuove iniziative e ben vengano i giovani. Noi continueremo a fare quello che facevamo prima in un’atmosfera da centro civico e non da casa di riposo.
Di  il mio parere  (inviato il 05/07/2016 @ 10:01:39)
# 53
La domanda ha in sè già una risposta. Nessun punto prelievi in provincia di Como ha tutte quelle chiusure estive. Il sindaco ha subito tirato giu' le braghe senza la minima capacità di negoziare le chiusure che per noi cittadini sono essenziali. Cittadella sanitaria? E' già tanto se ci teniamo attivo il punto prelievi.
Di  ecco  (inviato il 05/07/2016 @ 10:02:55)
# 54
Non contano progetti, rilanci, gestioni oculate...è l'atmosfera che conta. Allora mettiamo un po' di musica, magari qualche ragazza in minigonna e due birre. Ci sta
Di  si ci sta  (inviato il 05/07/2016 @ 10:04:48)
# 55
Ho un’altra domanda per il sindaco.
Il famigerato Giovanni Rossini ebbe la demenziale idea di far uscire dal consiglio di amministrazione della Fondazione Borella il sindaco. Da quel momento più nessun controllo da parte del comune.
In consiglio c’era Sorrentini che, nonostante la sua posizione non fosse incompatibile con quella di consigliere, per volontà di Paulon, ha dato le dimissioni.
Vero che Sorrentini, a parte incassare gli emolumenti, non ha mai fatto nulla in fondazione, ma perché perdere anche la sola possibilità di controllo e intervento in Fondazione?
Forse perché nei giochini del comitato nessun ha mai preso in considerazione la fondazione che, per incapace inerzia, sta svendendo il proprio patrimonio e si sta avvicinando alla messa in liquidazione?
Di  scelte demenziali  (inviato il 05/07/2016 @ 13:44:47)
# 56
Questa è una domanda davvero intelligente. E pensare che l'ex sindaco, all'insediamento di Pauone, aveva sottolineato il doppio incarico. Paulone pero' per farsi bello, ha subito detto che Sorrentini aveva dato le dimissioni dal direttivo Fondazione. Scivolato subito su una buccia di banana. Avrebbe potuto avere un controllo molto piu' diretto di cio' che succede nella famigerata fondazione. Non ha colto il sottile invito dell'ex sindaco e si è privato di una grande opportunità. Ti facio un'altra domanda: quanto ci metterà la fondazione, governata per anni da incapaci Sorrentini in primis, ad essere commissariata? E i debiti chi li pagherà? Sarà in grado il nostro bravo BS di rimanete a galla con questo tegolone in via di caduta?
Di  rispondi per piacere  (inviato il 05/07/2016 @ 13:51:45)
# 57
Vorrei dire la mia anche riguardo il polo sanitario: non credo siano in grado di farlo, nè adesso nè mai. Ne è la prova la gestione delle chiusure estive del centro prelievi. Ora Paulon dovrà correre a recuperare il milone di Euro che Maroni aveva promesso e lui pubbulicamente ringraziato. Ce la fara'? In campagna elettorale aveva detto di si.
Di  ce la fara'?  (inviato il 05/07/2016 @ 14:29:02)
# 58
#57
Chi ci darà il milione … Il signor Bonaventura, ricco ormai da far paura....

(Per i più giovani: Il Signor Bonaventura è nel 1917 dalla fantasia di Sto (Sergio Tofano) ed apparso sulle pagine del Corriere dei Piccoli per svariati decenni fino al 1953.)
Di  il signor Bonavnetura  (inviato il 05/07/2016 @ 14:35:56)
# 59
#57
Il programma ufficiale di Paulon dice: “Utilizzare sinergie pubblico-private derivanti dalla riconversione dell’abbandonato “comparto produttivo Bagliacca” per trasformare l’intero comparto di “centro-paese” con investimenti sostenibili per l’ente Comune.”
Quindi perché dovrebbero darci un milione di euro?
Di  e perché mai?  (inviato il 05/07/2016 @ 14:39:53)
# 60
Paulon lo ha detto e scritto sulla pagina del comitato, ringraziando il Presidente. Ha promesso che lo avrebbe recuperato. Lavodando in Regione ce la farà
Di  si ce la fa  (inviato il 05/07/2016 @ 14:40:31)
# 61
#56 … No, Paulone non ha colto e si è privato di una grande opportunità. Lui non è un coglino, è un …
Di  npn ha colto  (inviato il 05/07/2016 @ 14:45:14)
# 62
#60
Paulon è uno dei 3.084 dipendenti della Regione Lombardia.
E per di più è un sindaco PD che con la Lega non si annusa molto.
Di  poche speranze  (inviato il 05/07/2016 @ 14:49:59)
# 63
Se cio' che dici è vero altro che opportunità persa! Bugia bella e buona in campagna elettorale. Bell'accordo abbiamo fatto! Piu' passa il tempo piu' penso sia stata una gran c.....ta. Vediamo come ci indorano la pillola i buoni Giovanni e Flavio ! Attendiamo con ansia
Di  bell'accordo!  (inviato il 05/07/2016 @ 14:54:20)
# 64
#63
Non so dirti se è vero oppure no. Io faccio solo un ragionamento. Paulon, che gli piaccia o no, è un sindaco eletto dal PD, non ha nessun prestigio e, soprattutto, non ha un progetto decente.
Io credo che per portare a casa un milione di euro ci voglia un sindaco leghista, con un certo prestigio e con un ottimo progetto che rientri nei piani regionali.
Non credo che rientri nei piani regionali “trasformare l’intero comparto di centro-paese”, mentre ci sarebbe rientrata la costruzione della cittadella della salute.
Con queste premesse, vedi un po’ tu.
Di  vedi un po' tu  (inviato il 05/07/2016 @ 15:04:15)
# 65
Premesse pessime. Ma Giovanni e Flavio potranno sicuramente aggiornarci sulla situazione. Le mie considerazioni penso siano intuibili.
Di  intuizione  (inviato il 05/07/2016 @ 15:09:32)
# 66
Se Paulon fosse una persona intelligente farebbe proprio il progetto di Taverneriocittà, aggiungendoci la cittadella della salute e così potrebbe, pur con difficoltà, tentare di recuperare il milione di euro.
Unico ostacolo: il “se” iniziale.
Di  se ...  (inviato il 05/07/2016 @ 17:36:42)
# 67
#64
Ti sei dimenticato la cosa piu' important. Paulon e' un sindaco PD, non conta una Sega, ha un progetto da asilo infantile, ma soprattutto ha portato via una poltrona da sindaco alla Legs. E lui va a prendere un milione? Di calci in culo.
Di  calci in culo  (inviato il 05/07/2016 @ 20:30:30)
# 68
Credo che PD o non PD, Paulon ha promesso che quei soldi li avrebbe avuti anche lui. Lo ha detto piu' volte ed anche scritto. L'ho sentito con le mie orecchie. Spero bene che si stia muovendo per farlo: farebbe perdere una occasione unica al nostro paese. E dovra' render conto a noi che lo abbiamo votato. Sono sempre piu' dubbioso su questo accordo fatto all'ultimo minuto senza presupposti garanzie di progetti e primi inciampi di dilettanti allo sbaraglio. Chi parla di armata Brancapaulone forse non fa male
Di  armata bancapaulone  (inviato il 06/07/2016 @ 07:50:50)
# 69
Esistono due tipi di commento, a mio parere, uno costruttivo, anche attraverso la critica, perchè no, ed uno gratuitamente denigratorio, che soddisfa solo chi lo ha scritto e probabilmente anche per breve tempo...non serve come riflessione a chi è stato indirizzato, ed indispone alla lettura ulteriore, se non per voyerismo.
Le critiche fanno parte del pacchetto per chi ricopre incarichi pubblici, gli attacchi gratuiti e anonimi, giusto per dire "va che gliele ho cantate", non portano molto lontano.
Di  Elena Vercelli  (inviato il 06/07/2016 @ 09:54:02)
# 70
Voyeurismo, correggo da sola, prima che qualche inflessibile linguista mi bacchetti...
Di  Sempre EV  (inviato il 06/07/2016 @ 10:22:55)
# 71
I commenti che sanno di polenica "alla Mimmo" li lasciamo ai nostri commentatori seriali. Stiamo a quelli sanamente critici. Disservizio sul centro prelievi malgestito e milione da recuperare. "Anda la careta....." diceva mio nonno.....
Di  certo  (inviato il 06/07/2016 @ 10:58:05)
# 72
#68
Maroni ha promesso un milione di euro. Radice ha promesso il milione di euro promesso da Maroni. Paulon ha promesso il milione di euro che Maroni ha promesso a Radice.
Tenendo presente con sono promesse fatte in campagna elettorale, mi sa che Tavernerio non vedrà mai questo milione.
Di  promesse da marinaio  (inviato il 06/07/2016 @ 15:50:29)
# 73
#69
Gentile Dottoressa Vercelli, mi consenta una diversa classificazione dei commenti: quelli utili e quelli inutili. Sicuramente fra quelli utili ci sono, per la loro ufficialità, i commenti firmati che impegnano Taverneriocittà.
Da tempo e da più parti si chiedono alcune informazioni che, incomprensibilmente, non vengono date.
Visto che lei ha avuto il nostro voto ed ha sentito il bisogno di esprimere un suo pensiero con tanto di firma, la prego di voler rispondere, con un commento utile, almeno alle domande più importanti già rivolte ad Aiani ed a Brambilla, rimaste inevase.
 perché la Dottoressa Elena Vercelli e non il Dottor Francesco Agostinelli?
 perché la Dottoressa Elena Vercelli non ha pubblicato il suo curriculum sul blog?
 perché sono state censurate centinaia di comenti?
Grazie
Di  a Elena Vercelli  (inviato il 06/07/2016 @ 16:08:14)
# 74
Gentile D.ssa Elena Vercelli, mi aggrego alle domande espresse nel commento 73 e ne aggiungo una:
quali sono i punti comuni e quali quelli condivisibili del programma Paulon?
Di  ancora a Elena Vercelli  (inviato il 06/07/2016 @ 17:46:39)
# 75
Fateve vedè...magri da uno molto bravo...
Di  Anonimo  (inviato il 06/07/2016 @ 22:24:50)
# 76
-magari-
Di  Anonimo  (inviato il 06/07/2016 @ 22:26:08)
# 77
Mi aggrego anche io alle richieste precedenti: perchè vi è stato il veto sulla distribuzione del giornalino? E anche distribuito è arrivato in poche case del paese? A me che abito zona casina non è arrivato.
Seconda domanda: cosa accomuna tavereriocittà con la lista Paulon?
terza domanda: che ruolo avrà Lei Elena nella maggioranza? assessore no capogruppo no...magari delegato in service 24 o comunità montana.
E a tavereriocittà: con tutto il rispetto per Elena, perchè non Franceso Agostinelli? Con lui nel gruppo sicuramente sarebbe stato scelto per il bilancio
Di  domande ad Elena  (inviato il 07/07/2016 @ 08:03:09)
# 78
#75, 76
Sbaglierò, ma questo è un commento di Giovanni Aiani, il che vuol dire che non arriverà nessuna risposta né da Giovanni, né da Flavio, né da Elena.
Di  nessuna risposta  (inviato il 07/07/2016 @ 09:04:20)
# 79
#68
Premessa.
Maroni non ha promesso un milione di euro a Tavernerio, ma ha promesso un milione di euro per un preciso progetto, che rientra nel progetto di riforma della sanità lombarda, è cioè per la costituzione a Tavernerio della “cittadella della salute”.
Progetto molto complesso, già avviato da Rossella Radice, da sviluppare con l’ASST Lariana.
Per portare a casa il milione di euro bisogna portare a termine questo progetto.
Per portare a termine questo progetto sarebbe stato necessario inserirlo nelle “linee programmatiche relative alle azioni ed ai progetti da realizzare nel corso del mandato” approvate con delibera di CC del 16/06/2016.
Nelle linee programmatiche, pubblicate nell’albo pretorio in data 29/06/16, n. 691, non c’è nemmeno una parola sulla salute e, tantomeno, sulla “cittadella della salute”.
Conclusione.
Paulon è capace di muovere la bocca e promettere il milione di euro, ma è incapace di muovere il cervello per ottenerlo.
Di  lavoro di bocca, non di cervello  (inviato il 07/07/2016 @ 09:47:29)
# 80
Con Paulone abbiamo perso un milione.
Di  perdita secca  (inviato il 07/07/2016 @ 10:06:53)
# 81
Concordo pienamente con il commento 79 e aggiungo. Con Paulon, non solo Tavernerio ha perso un milione di euro, ma, cosa ancora più grave, ha perso la possibilità di avere nel proprio territorio la cittadella della salute.
Questo vuol dire minore qualità della vita.
Di  con Paulon minor qualità della vita  (inviato il 07/07/2016 @ 10:16:25)
# 82
Gentile (?) commentatore dei commenti 73, 74, 77 e quasi sicuramente dei successivi...riprendo la sua distinzione sui commenti, classificando i commenti di cui ai numeri sopra tra gli inutili, in quando lei conosce già le risposte da tempo...
Evidentemente per motivi politici o personali le ha volutamente dimenticate.
Mi dispiace, ma me ne farò una ragione, la vita va avanti.
Non so se sia nemmeno il caso di augurarle buona fortuna nel cammino da lei intrapreso...
Di  Elena Vercelli  (inviato il 07/07/2016 @ 11:01:46)
# 83
A qual scopo la cittadella della salute?
Quanto starai male, arriverà Barncapaulone e ti dirà: Non soffrirai più lo freddo, né calura, né fame, né sete, né bastonate, né spaventi, ma uno ciclo sempre a bello e l'uccelletti sui rami degli arbori in fiore, e l'agnoli che ti daranno le gran pagnocche di pane, e cacio, e vino, e latte in abundanzia, e ti dicono "Vuoi, vecchio? Piglia! Ancora vuoi? Piglia! Mangia, bevi, vecchio!, fatti sazio, e dormi... vecchio!... dormi... dormi...".
Di  qualità della vita  (inviato il 07/07/2016 @ 11:09:57)
# 84
#82
Gentilissima Dottoressa Elena Vercelli, ho apprezzato molto la genialità del suo non rispondere. Non ti rispondo, perché tu già sai la risposta. Fine. Molto più elegante rispetto ai non commenti di Giovanni e Flavio.
Le sottopongo una preghiera di Don Dino Pirri: «Caro Gesù, invece della banalità delle risposte comode, donami la fatica delle domande vere. E la docilità nell’ascolto.»
Ci rifletta.
Di  a Elena Vercelli  (inviato il 07/07/2016 @ 11:27:44)
# 85
#55
sorrentini dimesso da quella innominata fondazione di cui in campagna elettorale era membro???
Di  Anonimo  (inviato il 07/07/2016 @ 12:13:17)
# 86
Pongo due domande alla D.ssa Vercelli e, per evitarle la fatica nel rispondere, mi do già le risposte.

1° domanda.
Perché il commento 69? Non è di critica, né costruttiva né denigratoria.
Risposta
Per narcisismo patologico. Vedere il proprio nome e cognome il calce al commento è necessario per l’incolmabile sensazione di essere niente.

2° domanda.
Perché il commento 82?
2° risposta.
Vista l’inutilità nel sedere in consiglio comunale, per tentare la via del cabaret
Di  domande e risposte  (inviato il 08/07/2016 @ 10:49:11)
# 87
Perlomeno io mi firmo....lei nemmeno quello
Di  EV  (inviato il 08/07/2016 @ 11:29:54)
# 88
Gentile Dottoressa, se lei non fosse il mio rappresentante in Consiglio comunale, non perderei tempo con il suo commento 87.
Visto che lei ha avuto la mia preferenza e, con il suo operato, esprime il mio pensiero, sappia che ritengo quantomeno sciocco il suo commento.
A parte Giovanni Aiani che, sia come Consigliere sia come persona, ha sempre o quasi sempre firmato i suoi commenti, come ultimamente ha fatto Flavio Brambilla, da quando è nato il blog nessuno, salvo rarissime eccezioni, ha mai sentito il bisogno di leggere la propria firma in calce ai commenti.
Io non ho fatto eccezione e, visto che, diversamente da lei, da Aiani e da Brambilla, nessuno mi conosce, firmarmi Mario Bianchi o Camillo Benso conte di Cavour, non fa nessuna differenza.
E’ il contenuto dei commenti che fa la differenza.
Di  L'Innominato  (inviato il 08/07/2016 @ 12:07:06)
# 89
#87 ... permalosetta la ragazza!!!
Di  la permalosa  (inviato il 08/07/2016 @ 17:50:34)
# 90
#89
La ragazza non ha il senso dell'umorismo, ma tu ci sei andato pesante con il #86
Di  commento pesante  (inviato il 08/07/2016 @ 18:29:31)
# 91
Non credo sia un commento sconveniente nè pesante. Elena Vercelli nel tentativo di darci risposte proclama al blog in modo chiaro la volontà di non rispondere. Tanto sappianmo già le riposte. No cara Elena, così proprio non va. Ci aspettiamo di piu' da chi abbiamo votato. E serie perplessità cominciano a sorgere. Ci dica almeno un punto (solo uno) del programma Paulon in cui Noi come taverneriocittà ci configuriamo. E qui mi fermo, per ora. Fortemente deluso
Di  deluso  (inviato il 11/07/2016 @ 13:03:51)
# 92
questi PERDENTI sostenitori della radice SCONFITTA sono noiosi e falliti nel tentativo di insinuare non so cosa...
chi vota Taverneriocittà condivide le scelte.
Esiste libertà di voto: se non fiosse stato d'accordo avrebbe votato altre liste.

Di  BASTAAAAAAAAAA  (inviato il 11/07/2016 @ 15:23:45)
# 93
due paranoici hanno trasformato il blog in una telenovela. i casi sono due: o i due suddetti si proponevano questo scopo ( e mi sembra uno scopo incomprensibile visto che i due si dichiarano membri di taverneriocitta) o i due suddetti non si rendono conto di essere paranoici
Di  chiamate l'ambulanza  (inviato il 11/07/2016 @ 16:43:27)
# 94
Non credo siano due i paranoici. Probabilmente il non rispondere o dare risposte non risposte ne sta creando vari di paranoici. Staremo a vedere cosa farà la Vercelli. Di dubbi ne ho e non tirate fuori la solita storia della Radice. Le domande sono già state esposte. Continuo ad aver voluto Agostinelli
Di  w Agostinelli  (inviato il 11/07/2016 @ 19:24:01)
# 95
Sono d'accordo con te. Qui quando vi è il minimo di dissenso, o ti danno del paranoico oppure del seguace della Radice. Intatno sul blog il nulla assoluto: nessuna risposta ai quesiti. I pranoici saranno presto molti
Di  molti paranoici  (inviato il 12/07/2016 @ 09:54:24)
# 96
All’inizio il paranoico fan di Rossella era uno solo. Con il commento 93 abbiamo già raddoppiato e siamo arrivati a due. Io mi aggiungo ai due dei commenti 94 e 95 e facciamo già tre. Se andiamo avanti così ci troveremo ad essere un bel gruppo. Suggerisco a Paulon di istituire, oltre all’albo delle badanti e delle baby-sitter anche l’albo dei paranoici.
Di  vogliamo l'albo dei paranoici  (inviato il 12/07/2016 @ 10:38:38)
# 97
ecco bravi: tra 5 anni candidatevi voi con il vostro bel programma e non rompete più...
Di  Anonimo  (inviato il 12/07/2016 @ 12:30:26)
# 98
AL MOMENTO NON INTERESSA CREARE UN GRUPPO POLITICO. vOGLIAMO SAPERE PERCHè IL NOSTRO SI RIFIUTA DI RISPONDERE A SEMPLICI DIMANDE. SAREMO PARANOICI? PROBABILE. DATE LE RISPOSTE E NOI SAREMO CONTENTI. NON ALLA VERCELLI PERO'
Di  RISPOSTE  (inviato il 12/07/2016 @ 12:47:52)
# 99
#97 ... guarda che non siamo mica come Paulon.
Di  non siamo infanti capricciosi  (inviato il 12/07/2016 @ 13:45:58)
# 100
anche io mi inserisco fra i paranoici. Voglio sapere
Di  anche io  (inviato il 12/07/2016 @ 14:47:32)
# 101
#
anch'io sono un paranoico. E siamo già in 6.
Di  6 paranoici  (inviato il 12/07/2016 @ 17:33:00)
# 102
io ero già considerato? perchè se no siamo sette
Di  7  (inviato il 12/07/2016 @ 19:32:19)
# 103
Io staro' a vedere il comportamento della Vercelli alla votazione dell'assestamento di Bilancio. Agostinelli voto' contro. Volete vedere che votera' a favore? Allora diventero' anche io paranoico
Di  paranoia  (inviato il 13/07/2016 @ 09:45:51)
# 104
Direi che la situazione va vista considerando due aspetti. Agostinelli era in minoranza, Vercelli in maggioranza, inoltre va considerato come è stato fatto l'assestamento di bilancio nei due casi...
Di  situazione diversa  (inviato il 13/07/2016 @ 10:46:06)
# 105
Certo, in minoranza bisogna votare contro mentre in maggioranza a favore, adeguandosi ai desideri pauloniani. Come gruppo politico avevamo votato contro con determinate motivazioni. Se questo assestamento non presenta risolte quelle criticità dovra' votare contro. Altrimenti ci sarà da ridere
Di  ridiamo  (inviato il 13/07/2016 @ 12:05:59)
# 106
Non occorre avere doti di preveggenza per sapere come si comporterà Elena Vercelli in Consiglio comunale all’approvazione dell’assestamento di Bilancio. O meglio, come le ordinerà di votare Giovanni Aiani.
Le motivazioni razionali che avevano fatto votare contro la volta precedente saranno le medesime, ma ora siamo sottoposti all’articolo 4, quindi il voto, questa volta, sarà a favore.
Di  obbedire agli ordini  (inviato il 13/07/2016 @ 13:50:31)
# 107
al consigliere sorrentini vhiederei di chiedere agli amichetti della fondazione del cui consiglio di amministrazione faceva parte di tagliare la vegetazione inguardabile di uno degli ultimi immobili rimasti quello di via roma. oggi la strada è stata ripulita ma li sopra c'è uno schifo...potrebbero usare parte del loro gettone percepito per fare il nulla...solo svendere tutto...
ah, potrebbe avvisare anche luca rossi altro cionsogliere della fondazione...
Di  Anonimo  (inviato il 13/07/2016 @ 15:28:57)
# 108
al consigliere sorrentini vhiederei di chiedere agli amichetti della fondazione del cui consiglio di amministrazione faceva parte di tagliare la vegetazione inguardabile di uno degli ultimi immobili rimasti quello di via roma. oggi la strada è stata ripulita ma li sopra c'è uno schifo...potrebbero usare parte del loro gettone percepito per fare il nulla...solo svendere tutto...
ah, potrebbe avvisare anche luca rossi altro cionsogliere della fondazione...
Di  Anonimo  (inviato il 13/07/2016 @ 15:29:38)
# 109
Aramata brancapaulone allo sbaragio capitanata da inetti del PD siamo a posto
Di  benissimo  (inviato il 13/07/2016 @ 16:33:30)
# 110
Oh, gioveni! Quando vi dico "sequitemi miei pugnaci", dovete sequire et pugnare! Poche fotte! Se no qui stiamo a prenderci per le natiche.

Quindi, per rispondere ai commenti 103 e seguenti, quando Brancapaulone dice “sequitemi e votate” dovete sequire et votare! Poche fotte! Se no qui stiamo a prenderci per le natiche.
Di  Se no qui stiamo a prenderci per le natiche  (inviato il 14/07/2016 @ 12:22:57)
# 111
Il commento 111 è stato censurato
Di  censura  (inviato il 16/07/2016 @ 11:11:02)
# 112
Commento cancellato per presenza turpiloquio
Di  Amministratore  (inviato il 16/07/2016 @ 11:57:48)
# 113
Turpiloquio o no e' un dato di fatto che state qui a frignare come i bimbi viziati. Ridicoli (e quanto!) a vostra insaputa hahaha
Di  Amministratore  (inviato il 16/07/2016 @ 14:23:17)
# 114
Concordo in pieno!
Di  Osservatore Anonimo  (inviato il 16/07/2016 @ 15:45:03)

Inserisci un commento









 

Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.
Cerca per parola chiave
 



Titolo




19/08/2017 @ 09:21:03
script eseguito in 453 ms

info@taverneriocitta.it

 

 Taverneriocittà © Copyright 2003 - 2017 Tutti i diritti riservati. powered by dBlog CMS ® Open Source