LETTERA APERTA AL SINDACO ROSSELLA RADICE - Taverneriocittà - dBlog piattaforma CMS Open Source per Blog
HOME | FORUM | ATTI PUBBLICI | FILMATI | CONTATTI
  •  
  • Caro Carlo, io me ne intendo poco, ho vissuto poco, ho studiato poco, so poca storia,
    ma mi pare che stiamo vivendo un momento grave, un colossale parto
    e quindi ti consiglio di lasciare la nave (per quanto piena di viveri) che sta per affondare.

    Lettera di don Lorenzo Milani al cugino Carlo. 26-12-1947

< novembre 2018 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
   
             

Titolo
Appuntamenti (3)
Archivio redazionali (40)
Consigli Comunali (85)
Interpellanze (8)
Lettere al Sindaco (2)
Redazionale (63)
Terzi (23)

Ultimi commenti:
SILENZIO TOTALE DI INCAPACITA' AMMINISTRATIVA E PROGETTUALE. UN VERO FLOP Q...
13/11/2018 @ 08:48:49
Di FLOP
Ma esistete ancora?
09/11/2018 @ 10:51:55
Di Anonimo
andate a casaa
01/09/2018 @ 16:36:24
Di un costruttore
Niente di che , un colpo di caldo. Tutto rientrato.
16/08/2018 @ 22:45:12
Di Anonimo
C'è qualcuno che mi può spiegare cortesemente cos'è successo al consiglio? ...
07/08/2018 @ 16:54:22
Di Mi spiegate?
Una cosa è essere (forse) una stampella, altro è tenere fede al mandato da ...
26/07/2018 @ 14:22:10
Di Anonimo
leggo oggi sulla provincia le notizie sul consiglio...Noto con dispiacere c...
26/07/2018 @ 09:39:28
Di tristezza
ma è vero che il consiglio è saltato ieri? Dal Leo non si parla d'altro.......
25/07/2018 @ 08:59:13
Di paulon a casa
CENTRO CIVICO ALLO SBANDO COME TUTTO IL RESTO. TI ASPETTAVI QUALCOSA DI DIV...
16/07/2018 @ 08:35:35
Di TRE ANNI E POI BASTA
Scusate se scrivo in questo blog volevo fare un plauso a questa amministraz...
04/07/2018 @ 20:47:05
Di Anonimo
Paulon è ancora sindaco di Tavernerio? Mi appare piu' che altro il vice di ...
27/02/2018 @ 14:30:07
Di sindaco si o no?
E con questo siamo al terzo sindaco incompetente di fila....poveri noi
05/12/2017 @ 11:51:16
Di Siamo messi male
errata corrige:21 ANNI DOPO.1 ANI parlava di fortuna. Che ne la signora ne ...
03/12/2017 @ 10:31:39
Di mandil a cà.
Repubblica. £ dicembre 2017LA MULTA SBAGLIATA CHE LO STATO ANNULLA 1 ANI DO...
03/12/2017 @ 10:27:18
Di Ul sindik pastrugnun
Forse solo perchè il provvedimento è superficiale, incompleto e non conside...
29/11/2017 @ 21:49:14
Di Ul sindik
Si è astenuta perché ha capito che il punto all'ordine del giorno presuppon...
29/11/2017 @ 13:59:09
Di brava vercelli
Ohibò, che succede? La Vercelli si è astenuta dal voto al punto 3... differ...
29/11/2017 @ 10:44:25
Di Che succede?
Non sarà mai troppo presto quando si deciderà di cacciare questo sindaco ci...
13/11/2017 @ 22:47:54
Di anagrafe dei cialtroni: nr 501
Ho visto sulla Provincia la foto della visita del Vescovo a Villa S.Maria, ...
13/11/2017 @ 14:05:33
Di Che brutta figura!
Però ad organizzare i concerti sono bravi, dai
12/11/2017 @ 10:57:18
Di Musica maestro
Non temere questi sono fasulli su tutti e guidati da un ragazzino presuntuo...
10/11/2017 @ 23:17:56
Di Raccolta differenziata
Chi sono quegli incompetenti e per conto di chi lavorano, che hanno bloccat...
10/11/2017 @ 22:14:40
Di Anonimo
Sono eccessivamente improvvisati e incompetenti.Guidati da un sindaco ridic...
10/11/2017 @ 12:36:32
Di Ul pastrugnun
Direi di sì. A casa questi incompetenti!!!!
08/11/2017 @ 08:08:07
Di a casa
E quindi? Ora di mandare a casa questi incompetenti?
06/11/2017 @ 12:46:39
Di È questa la soluzione?

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati



//

\\ : Articolo
giu20lun
LETTERA APERTA AL SINDACO ROSSELLA RADICE
Di Admin (del 20/06/2011 @ 12:11:14, in Lettere al Sindaco, linkato 49784 volte)
Egregio Signor Sindaco,

Jean-Baptiste Colbert, nominato nel 1665 Controllore generale delle Finanze, si trovò a servire un paese alla soglia della bancarotta ed un Re proteso a portare la potenza bellica, economica ed artistica della Francia allo splendore, tanto da renderla ammirata ed invidiata in tutta Europa. Per questo, Luigi XIV, passato alla storia come “il Re Sole”, aveva bisogno di una sempre crescente quantità di denaro.
Per soddisfare il suo Re senza indebolire la sua Patria indebitandola, Colbert pensò di reperire in altro modo le risorse necessarie, attivando il sistema produttivo interno e favorendo le esportazioni, per portare la bilancia commerciale in attivo e, con l’avanzo, comprare le navi necessarie per assicurarsi il dominio dei mari e la ricchezza nelle arti. Nacque il mercantilismo, che consentì alla Francia di raggiungere il pareggio del Bilancio dello Stato, nonostante le ingenti spese di Luigi XIV. Fabio Rossini, Sindaco di Tavernerio dal 1995 al 2005, si trovò ad affrontare una rivoluzione della vita economica di un Comune costretto dalla nuova normativa a dipendere economicamente sempre meno dallo Stato e sempre più dalle proprie risorse.

Fra le molte iniziative adottate in questo senso, ricordiamo la più significativa: nella redazione del Piano Regolatore Comunale fu posta attenzione a favorire la valorizzazione dei terreni di proprietà comunale e dell’allora IPAB “Asilo Rag. Angelo Borella”, terreni confluiti poi nella società a capitale pubblico “Angelo Borella S.p.A.”, nata per la costruzione e la gestione del “Villaggio della Terza Età”, ma anche preposta alla gestione e valorizzazione del patrimonio immobiliare pubblico, sia proprio sia dell’IPAB, trasformatasi nel frattempo in Fondazione. Tavernerio, nella redazione del P.R.G., fece allora quello che moltissimi Comuni hanno sempre fatto, ma con una importante differenza: le scelte del P.R.G. non erano mirate a favorire interessi privati, ma pubblici: gli interessi del Comune e della Fondazione.
Ora, Signor Sindaco, non vogliamo di certo insegnarle nulla, né reintrodurre “mercantilismo” o “Rossinismo”. Ci permettiamo soltanto di ricordarle che nel Comune di Tavernerio le risorse ci sono.
Occorrono Amministratori capaci e coraggiosi che sappiano utilizzarle onestamente. Evitare, per paura, di liberare le risorse pubbliche dimenticate (come lo erano l'“area Sanguinetti” per fare un solo esempio) vuol dire perdere l'occasione di valorizzare il patrimonio pubblico. Evitare di lavorare, anche patrimonialmente, per il pareggio nella gestione dell'acquedotto significa favorire la miopia qualunquista e disperdere il danaro dei cittadini. L'attenzione strategica sulla rete del metano si legge oggi chiaramente nei bilanci comunali.
Si legge chiaramente oggi, mentre, fino a qualche mese fa, l’ex sindaco Giovanni Rossini, unitamente al suo assessore al bilancio ed all’intera maggioranza piangevano sui costi legali della difesa di un bene patrimoniale pubblico e “pontificavano” sulla inconsistenza del valore della proprietà della rete. Accontentarsi della piccola manutenzione, di qualche patrocinio a qualche festicciola o di "parcheggiare dove c'è posto" una Polizia Locale sottodimensionata e senza "mission" significa tradire la responsabilità e il coraggio di amministrare."
Noi crediamo che Lei, anche se di idee politiche non convergenti con le nostre, sia un Amministratore onesto, coraggioso e con indubbie capacità personali. E, aggiungiamo, con l’intelligenza di reperire anche all’esterno le competenze necessarie, ove occorrenti, per il bene del nostro Paese.
Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa Invia articolo Invia
 
# 1
per chi fosse interessato a saperne di più su Colbert
http://it.wikipedia.org/wiki/Jean-Baptiste_Colbert
Di  wiki  (inviato il 21/06/2011 @ 12:13:38)
# 2
speriamo che questa lettera al sindaco non faccia la fine della precedente scritta 4 anni fa...
Di  andrà meglio?  (inviato il 21/06/2011 @ 14:47:48)
# 3
4 anni fa non avevamo un sindaco ma un arrogante "so' tutto io " ora lasciamogli il tempo di "capire"
Di  Fante  (inviato il 21/06/2011 @ 16:48:12)
# 4
2 la lettera sembra scritta con sentimento e sembrerebbe di buone intenzioni mi auguro che dalle parole si possa passare ai fatti auguri
Di  Fante  (inviato il 21/06/2011 @ 16:53:45)
# 5
Fante lesto?
Di  o lesto fante?  (inviato il 21/06/2011 @ 17:51:33)
# 6
5 pensala come vuoi c'è fortunatamente ancora libertà di parola e pensiero
Di  Fante  (inviato il 21/06/2011 @ 18:04:38)
# 7
La speculazione pubblica sui terreni accresceva il patrimonio pubblico, invece la vendita del patrimonio eseguita da Angelo Borella serve per pagare le maestre e l'ICI al Comune: e il patrimonio si riduce.
Di  scelte sbagliate  (inviato il 21/06/2011 @ 22:30:23)
# 8
Be' ci rendiamo conto da chi e amministrata la Fondazione A. Borella un bradipo, un accaparratore, un muro di gomma a altri fronzoli non meglio identificabili in persone con attributi
Di  Fante  (inviato il 22/06/2011 @ 16:31:05)
# 9
#7, 8
Gli atti amministrativi di un Consiglio di amministrazione di una Fondazione devono rispettare la volontà del Fondatore, espressa nelle “tavole di fondazione”, che ha posto un preciso vincolo all’uso specifico dei beni o dei valori oggetto dell’affidamento.
Uno degli aspetti del vincolo è costituito dal divieto di alienazione o, comunque, di disporre dei beni o dei valori in difformità del fine del rapporto fiduciario.
L’illegittima alienazione di beni, al solo scopo di far fronte a spese correnti, è da attribuirsi all’incapacità congenita del Presidente della Fondazione Renato Olivieri e dei suoi Consiglieri di svolgere decentemente il proprio mandato, che dura ormai da dieci anni, senza che mai sia stata intrapresa la benché minima attività finalizzata a valorizzare il patrimonio gestito.
La vergognosa acquiescenza dell’ex Sindaco Giovanni Rossini che, quale membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione, ha avallato una gestione a dir poco vergognosa e lo scarso controllo da parte della Regione, Ente preposto alla verifica della gestione delle Fondazioni, ha consentito tale situazione.
Siamo certi che l’attuale Sindaco Rossella Radice saprà affrontare la situazione e risollevare la Fondazione dallo stato di vergognosa inerzia in cui oggi versa.
Di  l'ora della riscossa  (inviato il 22/06/2011 @ 18:58:59)
# 10
La corretta gestione di un patrimonio di una Fondazione, che il fondatore ha destinato a favore della collettività, deve essere volta ad ottimizzare la produttività del reddito del patrimonio in dotazione o, se ciò non fosse possibile, conservarne il livello.
L’eventuale trasformazione del patrimonio è lecita solo se assicura l’incremento dello stesso, non il suo depauperamento.
Non trova legittimazione la scelta di Renato Olivieri e del Consiglio da lui presieduto di svendere parte del patrimonio della Fondazione per coprire perdite causate solamente dalla propria ingiustificabile e inspiegabile inattività.
Di  anni vergognosamente deludenti e inconcludenti  (inviato il 23/06/2011 @ 18:56:46)
# 11
La tragicità della situazione rifiuti a Napoli ed in altre località d’Italia, ci spinge ad un breve riflessione.
Se non fosse stato per l’Amministrazione del Dr Fabio Rossini che ha saputo affrontare il problema rifiuti in maniera industriale, coinvolgendo in questo processo prima i Comuni di Lipomo e Montorfano, poi, in progressione, quelli di Albese con Cassano, Orsenigo, Capiago Intimiano e, per ultimo, Albavilla, la situazione non sarebbe uguale a quella di Napoli, ma ci andrebbe vicina.
Se si fosse seguita la politica dei piccoli passi, degli impegni commisurati alle risorse e via discorrendo, politica cara ai politici “storici” di Tavernerio, non ci sarebbe stata la piattaforma di Urago, oggi integrata con quella di Orsenigo, e gli oneri per la raccolta rifiuti avrebbe continuato a crescere del 20% circa ogni anno, come in passato e come avviene per la maggior parte dei comuni non facenti parte di Service 24.
Sfidiamo chiunque a provare il contrario.
Di  Tavernerio: problema rifiuti risolto  (inviato il 23/06/2011 @ 19:16:13)
# 12
Corriere della Sera, 22 giugno 2011
FRASE CHOC DI CASTELLI : «I ROMANI CULTURALMENTE ARRETRATI»

ROMA - «A mio avviso i romani non vogliono pagare perché sono arretrati culturalmente, perché pensano che lo Stato debba pensare a tutto».
Lo ha detto il viceministro alle Infrastrutture Roberto Castelli, intervenendo alla Zanzara su Radio 24.
«I più tignosi in questa vicenda- ha aggiunto- sono comunque quelli della sinistra».

I più evoluti pensano che ci debba pensare l’Enasarco.

Nota: Roberto Castelli occupava fino a che non è scoppiato lo scandalo (o forse occupa ancora?), un lussuoso appartamento da 94 metri quadri di proprietà dell’Enasarco in Roma/Monteverde, Via dei Quattro Venti, pagando € 750,00 al mese di affitto.
Pare che Castelli abbia detto: è un affitto più che normale per un appartamento di lusso Roma, non rompetemi i Maroni.
Di  arretrati culturalmente  (inviato il 23/06/2011 @ 20:55:31)
# 13
#12
Forse l'ENASARCO ha un appartamento anche a Monza!
Di  speriamo  (inviato il 24/06/2011 @ 08:59:57)
# 14
La Repubblica, 24 giugno 2011
PISAPIA E IL BUCO DI BILANCIO: "LA MORATTI HA MENTITO"
Il sindaco di Milano Giuliano Pisapia e l'assessore al Bilancio Bruno Tabacci accusano la Moratti: "Ha nascosto un potenziale disavanzo di 186 milioni annunciando invece un attivo di 46 milioni"
Di  storie di buchi  (inviato il 24/06/2011 @ 17:53:15)
# 15
Il Tempo, 24 giugno 2011
BOSSI-MARONI DIVENTANO FRATELLI COLTELLI
Il Senatur scarica il ministro dell'Interno: se è arrabbiato peggio per lui.

In casa Lega volano coltelli. La tanto sbandierata unità che Bossi, Maroni e Calderoli hanno voluto dimostrare domenica scorsa dal palco di Pontida ha dato segni di cedimento. Tutto si è svolto ieri pomeriggio in piazza Montecitorio quando un giornalista ha chiesto al Senatùr se avesse notato l'insoddisfazione del ministro dell'Interno a riguardo dell'esito della riunione del giorno prima. (I deputati leghisti si erano riuniti per eleggere il proprio capogruppo. Favorito era il maroniano Stucchi ma, dopo la benedizione del «capo» è stato riconfermato Marco Reguzzoni, ndr). Una domanda scomoda ma che dato l'occasione di sfogarsi all'Umberto. «Peggio per lui» è stato il suo commento glaciale. Poche parole che nascondono tutta la stizza di un leader che sente attorno a se aria di «regicidio».

E quando, al Tg3 che gli chiedeva se nella Lega la situazione sia sotto controllo e lui lanciava l'ennesima stoccata al ministro leghista («è la base che tiene sotto controllo la Lega, non Maroni»), dimostra l'esatto contrario di quanto gli ha voluto dire la sua gente a Pontida. È vero i leghisti gridavano «secessione» e non «successione», ma è anche vero che quello stesso popolo nordista aveva srotolato uno striscione lungo 20 metri con su scritto «Maroni presidente del consiglio subito» e girava per il «sacro prato» con volantini inneggianti a Bobo. Ma questo per ora non importa al Senatùr. Quello che a lui interessa ora è tenere salda la leadership nella convinzione convinto di essere l'unico in grado di garantire la «pace sociale» nel Carroccio.

Pare che Bossi abbia detto: meno male che Bobo è uno solo e non due, altrimenti sai che due Maroni!
Di  meno male che è uno solo  (inviato il 24/06/2011 @ 18:01:24)
# 16
#14
Letizia, prima, non mentiva mai. Poi ha conosciuto Pispapia …
Di  cattivi maestri  (inviato il 25/06/2011 @ 17:47:42)
# 17
Il Giornale di Erba, 25 giugno 2011
LA MINORANZA PUNTA IL DITO CONTRO L'ASSESSORE.

E Mimmo alzò nel gran silenzio un dito.
E la cavallina storna lo invitò ad infilarselo in un posto che, per ragioni di decenza, non possiamo riferire.
Di  cavallina birbantella!  (inviato il 25/06/2011 @ 18:49:28)
# 18
#17
Vangelo di Matteo.
«Perché guardi la pagliuzza che è nell'occhio del tuo fratello, e non t'accorgi della trave che è nel tuo?»

Oh Mimmo, certo della vittoria, ma se tu avevi già pronto l’incarico di Assessore esterno per l’ignobile Giovanni Rossini!
Di  la trave nell'occhio  (inviato il 25/06/2011 @ 18:59:38)
# 19
E’ passato orami un mese dallo show in Consiglio comunale contro l’assessore esterno.
Mimmo, perché non ti tiri su le maniche e lavori per il tuo paese, anziché continuare a farti seghe mentali con Brisotto?
Di  lavora, lazzarone!  (inviato il 25/06/2011 @ 21:42:56)
# 20
#17
La minoranza punta il dito contro l'assessore.
La maggioranza risponde con il dito medio alzato.
Di  linguaggio digitale  (inviato il 25/06/2011 @ 21:47:45)
# 21
Com’ei parlava, e Sordello a sé il trasse
dicendo:«Vedi là ‘l nostro avversaro»;
e drizzò il dito perché ‘n là guardasse.

Purgatorio - Canto ottavo)
Di  anche Dante drizzò il dito  (inviato il 25/06/2011 @ 21:57:23)
# 22
a me sa tanto che Cosimo Prete non alzi un dito ... altro che puntarlo
Di  il lazzarone  (inviato il 25/06/2011 @ 22:00:10)
# 23
Ci pensate che abbiamo corso il rischio di avere come sindaco uno che dopo quaranta giorni dalle elezioni non sa fare altro che menarsela con Brisotto?
Di  l'inetto  (inviato il 25/06/2011 @ 22:04:38)
# 24
Commento 17.
Per rimanere con il Pascoli.

Le mucche normanne alle lor poste
Della sconfitta si grattano le croste.
Di  povera Carolina  (inviato il 25/06/2011 @ 22:37:32)
# 25
E’ trascorso un mese dal primo Consiglio comunale del 25 maggio 2011.
In quell’occasione, Cosimo Prete ed i suoi sodali Monica Citeroni e Sergio Larotonda assicurarono con veemenza una vigilanza severa, puntuale, effettuata con il microscopio.
L’amministrazione ha iniziato ad operare.
Ha fatto bene? Ha fatto male?
Ce lo chiarisce un titolo del Giornale di Erba: LA MINORANZA PUNTA IL DITO …
Circola pure un volantino.
Momento di suspence!
Aaah, li abbiamo beccati!
La minoranza ha colto il Sindaco in flagranza.
Leggiamo con avidità mista ad apprensione.

Leggiamo: dopo un mese, ritorna fuori la c…agata dell’assessore esterno.
Questa è la vigilanza dei tre Moschettieri!
In un mese non hanno saputo fare altro.
I tre del Colleoni!
Di  I tre del Colleoni  (inviato il 26/06/2011 @ 18:14:16)
# 26
Nel Consiglio comunale del 25 maggio 2011, Cosimo Prete si rammaricò che, avendo perso le elezioni, erano rimasti esclusi molti giovani che si erano avvicinati per la prima volta alla politica.
Giusta recriminazione.
C’è così poco interesse da parte dei giovani alla politica che è un vero peccato perdere i pochi disponibili.
Si consolino però i giovani della lista Nuova Tavernerio: con Mimmo sindaco avrebbero avuto un pessimo esempio ed una pessima scuola.
Di  i cattivi maestri  (inviato il 26/06/2011 @ 18:18:37)
# 27
Vi ricordate la pubblicità del prosciutto cotto Citterio?

La nave è pronta a partire
poi
tutto cambia
ma un uomo è pronto a intervenire
un eroe il cui nome è leggenda

Come ti chiami?
Bubi

Certo anche il nome ha la sua importanza!

Un eroe il cui nome è leggenda non può chiamarsi Bubi
Probabilmente è un problema di nome: un sindaco serio non può chiamarsi Mimmo
Di  Certo anche il nome ha la sua importanza!  (inviato il 26/06/2011 @ 18:34:41)
# 28
Certo anche il nome ha la sua importanza!
«Nel segno di Zorro» ha segnato un’epoca.
«Il dito puntato di Mimmo» segna lo squallore!
Di  povero Mimmo!  (inviato il 26/06/2011 @ 18:51:40)
# 29
«Da Mimmo» pasticceria pugliese.
Grande offerta di Occhi di Santa Lucia, scarcelle, cartellate, mostaccioli, pittule.

Offerta speciale: chiacchiere di Mimmo, così leggere da sembrare prive di contenuto!
Di  nomen omen  (inviato il 26/06/2011 @ 19:47:50)
# 30
pare che il sindaco abbia ritardato il trasferimento dei vigili al centro civico di solzago, lasciando la sede al centro estivo per i nostri ragazzi delle scuole.
grazie.
un suggerimento. il prossimo anno pensare con anticipo al centro estivo anche x gli alunni dell'asilo BAGLIACCA.
magari si potrebbe mettere a disposizione la sede dell'asilo BAGLIACCA x scuola e asilo...
Di  x  (inviato il 27/06/2011 @ 15:26:12)
# 31
non so molto, ma da quel poco che so, mi pare che il nostro sindaco funzioni
Di   (inviato il 27/06/2011 @ 17:27:09)
# 32
Anch’io non sono molto aggiornato, ma se mimmo la sta ancora remenando con l’assessore esterno è perché non ha altro da dire.
Brava Rossella!
Di  brava Rossella  (inviato il 27/06/2011 @ 18:26:19)
# 33
Ma questo e' il blog di TavernerioCitta oppure il blog a sostegn della Rossella
Di  Esterefatto  (inviato il 27/06/2011 @ 22:19:18)
# 34
Io ho votato TavernerioCitta ma quando le cose "sembra" che funzionino perché non dare spazio alle cconsiderazioni positive
Di  Avanti così se funziona  (inviato il 27/06/2011 @ 22:23:13)
# 35
#33
Questo è il blog di Tavernerio Città, ma i commenti li possono fare tutti, sostenitori, detrattori, neutri.
Non “esteferati” più di tanto.
E’ la norma per un blog libero che rispetta la libertà di pensiero di tutti.
Di  perché esterefatto?  (inviato il 28/06/2011 @ 10:34:23)
# 36
Leggo da sempre il vs blog e mi divertivo condividendo le vs idee quando massacravate la specie di sinducolo arrogante e stupendo era la mucca Carolina ma ora mi sembrano un tantino spinte le "premAture" considerazioni sul nuovo sindaco. Volevo ricordare un vecchio proverbio che mio padre era solito dire "scopa nuova scopa bene ma lascia lo sporco negli angoli" perciò Agostinelli le consiglio se posso permettermi di vigilare con la perizia che La distingue da quei "fenomeni" che Didone con Lei inminoranza auguri
Di  Poco esterrefatto  (inviato il 28/06/2011 @ 11:37:15)
# 37
E allora inizia con una satira massacrante anche verso il nostro sindaco. Ma su fatti realmente accaduti, non invenzioni.
Di  inizia a massacrare  (inviato il 28/06/2011 @ 14:42:00)
# 38
....A proposito lo sapevate che il sindaco e la giunta organizzano un incontro pubblico a Urago? E poi a seguire in tutte le frazioni? L'ho sentito dire al centro civico, ma è vero?
Di  verita'?  (inviato il 28/06/2011 @ 14:44:14)
# 39
ma di chi e' la cattedrale in centro al paese? eras una casetta adesso è un condominio!
gatta ci cova?
Di  who?  (inviato il 28/06/2011 @ 15:11:00)
# 40
39
pensaci un po' troverai la risposta, i nomi che girano sono sempre gli stessi.
Di  il gatto e la volpe  (inviato il 28/06/2011 @ 16:52:21)
# 41
37 la mia e' una pura considerazione quando lo ritenevo opportuno ho detto anch'io la mia, ora perché "massacrare " chi non ha ancora parlata o per lo meno inizia ora. Ci sara tempo,se sara' necessario.
Di  A tempo debito  (inviato il 28/06/2011 @ 17:30:14)
# 42
39 il gatto ha mangiato la volpe sta' ancora mangiando
Di  Che appetito  (inviato il 28/06/2011 @ 17:32:47)
# 43
Io ho sempre espresso il mio pensiero sui baluba che ci hanno governato per cinque anni.
Non ho mai usato mezzi termini nei miei commenti, ma sono sempre partito da fatti, o meglio fattacci, veri.
Non è un caso che, anche quando ho usato il vetriolo, nessuno mi ha mai denunciato per calunnia perché all’origine della satira c’è sempre stato un fatto che nessuno ha voluto portare in tribunale.
Sono pronto a continuare, ma sta agli amministratori darmi i destro: invenzioni no.
Preciso: ho scritto “satira” presuntuosamente. Quello è sempre stato il mio intento, ma la satira è come le ciambelle: non sempre vengono col buco. Quando la satira non viene, viene il cretinismo infantile e di questo ne ho da vendere.
Di  nessuna invenzione  (inviato il 28/06/2011 @ 23:43:11)
# 44
38 ma a proosito del Centro Civico continua la PRO LORO sindaco se leggi il blog attenta a non farti incantare
Di  Mala gestione  (inviato il 29/06/2011 @ 09:54:44)
# 45
#44
ma come potrebbe farsi incantare, ha come assessore il dr. gatti che mi sbaglio o si è sempre interessato alle sorti del centro civico? non è sempre stato presente ad affrontare i problemi? non ci ha sempre messo la faccia?
del resto è stato creato un assessorato ad hoc, per lui! e mi pare che il gatti abbia sempre preso un lauto compenso da assessore?
quello che continua a percepire per il suo grande impegno?
Di  bandiera  (inviato il 29/06/2011 @ 10:02:07)
# 46
il centro civico è in coma, ci vorrebbe un rianimatore, non un dr generico,il prossimo passo, un BECCHINO
Di  amen  (inviato il 29/06/2011 @ 18:41:13)
# 47
Commento 46
Quando un assessore senza palle si fa mettere da una parte da sindaco altezzoso e arrogante, il centro civico resta in balia di una boriosa pro-loco.
Quando una pro-loco pensa solo a fare quattrini, così come ha fatto in questi ultimi anni, e di quattrini ne fa tanti, il centro civico va allo sbando.
E, come giustamente dice il commento 46, muore.
Di  requiescat in pacem  (inviato il 30/06/2011 @ 17:39:44)
# 48
Fino a quando la mucca fa latte basta mungerla
Di  Latte gratis  (inviato il 30/06/2011 @ 22:50:03)
# 49
lettera al giornale delle mamme della sezione E dell'asilo bagliacca di tavernerio: un'insegnate di ruolo che è in maternità da 2 o 3 anni si legge,(sic!)si è presentata in classe per la prima volta il 30 giugno.
si, l'ultimo giorno di scuola.
visto che l'asilo di tavernerio è veramente ad alti livelli, con docenti molto preparati, come mai una pecora nera?
viste le dichiarazioni del sindaco e visto che la stessa e' titolare dell'assessorato competente, speriamo che vigili e ascolti i genitori.
questa è una situazione nota, come altre alla scuola primaria...e non sono pettegolezzi...
facciamo qualcosa, perché non siano sempre i furbetti a farla franca...
grazie a tutte le insegnanti, le altre, che fanno dell'asilo di tavernerio un vero paradiso x i nostri bimbi!!!
Di  no alle pecore nere  (inviato il 01/07/2011 @ 12:34:51)
# 50
#47
Il problema è che se l’assessore era senza palle ora, pur avendo cambiato colore, sempre senza palle resta.
Speriamo che gli facciano usare quelle del sindaco.
Di  prendere da chi ne ha  (inviato il 01/07/2011 @ 14:01:30)
# 51
politico, apallico, policromo, proteiforme
Di  protozoi  (inviato il 01/07/2011 @ 17:46:07)
# 52
Il rapporto tra datori di lavoro e dipendenti è regolato da una serie di norme giuridiche che garantiscono ad ognuna delle parti i propri diritti e stabiliscono i rispettivi doveri.
Purtroppo, per nessuna delle parti, vige l’obbligo della dignità.
L’insegnante citata dal commento 49 ha fatto valere i sui diritti, ma non si è preoccupata di perdere la sua dignità.
Ma la cosa più grave è che, molto probabilmente, l’insegnante furbetta nemmeno si vergogna del proprio comportamento, anzi, forse se ne fa vanto.
E un’insegnate di questo tipo, difficilmente potrà insegnare ai propri allievi il valore della dignità e il senso di tristezza e di avvilimento che nasce dall'essere consapevole di aver commesso una cattiva azione.
Di  insegnante senza vergogna  (inviato il 01/07/2011 @ 18:01:06)
# 53
Il Giornale di Erba, 2 luglio 2011
L'AMMINISTRAZIONE INCONTRA I CITTADINI PER RISOLVERE I PROBLEMI.
L'Amministrazione incontra i cittadini della frazione di Urago.
E’ fissato per giovedì, 7 luglio, alle 8.45, l'incontro pubblico per ascoltare la cittadinanza circa i problemi della frazione, situata oltre la strada Provinciale.
Sindaco e assessori attendono di sapere problemi, necessità, volontà e idee degli abitanti: l'appuntamento è alla casa dei padri missionari Saveriani in via Urago 15.
Di  L'Amministrazione incontra i cittadini  (inviato il 02/07/2011 @ 12:07:05)
# 54
L'incontro sarà alle 8.45 o alle 20.45?
Credo alle 20.45, ma sarebbe meglio precisarlo.
Di  mattina o sera?  (inviato il 02/07/2011 @ 14:43:09)
# 55
Anch’io ho avuto il dubbio: mattina o sera?
Pensavo di risolverlo consultando il forum di Tavernerio … il mio paese, ma mi sono accorta che il forum non c’è nessuna indicazione.
Il forum è fermo ai risultati della campagna elettorale.
Ritengo doveroso tirare le orecchie al Sindaco che ha promesso informazione e trasparenza e che, per questo motivo, dovrebbe tenere attivo, cercando di incrementare il dialogo con i cittadini, il proprio forum.
Di  tiriamo le orecchie al Sindaco  (inviato il 02/07/2011 @ 16:40:20)
# 56
Il Giornale di Erba, 2 luglio 2011
SERVICE24: RIUNIONE A TRE PER CHIARIRE LA VICENDA DEGLI STIPENDI
Il sindaco Rossella Radice , il collega di Montorfano Marco Molteni e il vicesindaco di Lipomo Luigi Beretta tranquillizzano su acqua e rifiuti tutti i cittadini serviti dalla società Service24.
Questa società pubblica è detenuta per più del 90% dai tre Comuni rappresentati nella riunione a tre tenutasi giovedì 30 giugno.
Questi tre maggiori enti erano stati accusati dagli altri Comuni facenti parte della Service24 di aver alzato gli stipendi dei consiglieri di amministrazione della società, minacciando inoltre di uscire dal servizio senza maggiore rappresentanza e impegno così da far crollare la Service.
Trattasi di Albavilla, Orsenigo e Albese.

Giocando in gruppo, da bambino, c’era sempre qualche stronzetto che, a un certo punto, interrompeva il gioco, gridando: «non gioco più».
Ripensando ora ai motivi del «non gioco più», posso dire che, quasi sempre, non si trattava soltanto di uno stronzetto, ma di uno stronzetto cretino.

I servizi di Service 24 non funzionano? Sono state rilevate irregolarità amministrative? La Società non è economica?
Niente di tutto questo.
E’ stato deliberato un modesto incremento degli emolumenti riconosciuti al Consiglio di amministrazione, emolumenti che, comparati con gli emolumenti di altre società a capitale pubblico similari, sono ridicolmente bassi.
E’ evidente che i bimbi «stronzetti e cretini» crescono, diventano, talvolta, pubblici amministratori, ma restano «stronzetti e cretini».
Per il prossima riunione, propongo ai contestatori che minacciano di far crollare la scoietà, di puntare la mano destra verso «i cattivi», urlando: «ce lo dico alla mia mamma!».
Di  ce lo dico alla mia mamma  (inviato il 03/07/2011 @ 22:06:07)
# 57
Il sindaco di Albavilla non lo conosco ma sul "sindaco" do Orsenigo una certa"Licia"si Potrebbe scrivere un libro sulle "ca....te" che ha fatto e che ha intenzione di fare per ultimo a Orsenigo non ci sono più vigili e vorrebbe disfarsi anche del messo comunale vedete voi se e' lucida o se da "buona per topi" e ancora in grado di fare il " Sondaco" mentre per quello di Albese e giovane e sembrerebbe arrogantello cioè di quelli che se fanno loro e' sicuramente giusto provate a indagare e poi se mai ci si legge
Di  Considerazioni  (inviato il 04/07/2011 @ 11:20:37)
# 58
#56, 57
Mi sembrano veramente degli sciocchi bambini.
Spero solo che sia stato il giornalista ad enfatizzare un’espressione infelice di qualcuno.
Far crollare la Service?
A parte che Service 24 starebbe in piedi anche senza i tre comuni “separatisti”, cosa farebbero senza Service?
Si fanno una piattaforma personale (a parte Orsenigo che già ce l’ha)?
E pensano di risparmiare dividendo le piattaforme?
O si preoccupano solo di avere qualche “poltrona” da distribuire?
E’ triste pensarlo, ma questa potrebbe essere una motivazione valida per parapolitici da sottobosco.
Sarebbero capaci di buttare una marea di soldi della comunità per i propri interessi personali, come ha fatto Giovanni Rossini, fortunatamente ex sindaco di Tavernerio, che ha tenuto in vita Angelo Borella per ben tre anni per foraggiare parenti ed amici.
Di  buongiorno tristezza  (inviato il 04/07/2011 @ 17:37:08)
# 59
#58
Anch’io mi auguro che l’espressione “far crollare la Service” sia un’enfatizzazione giornalistica che non corrisponde al vero.
Se così non fosse, saremmo di fronte non solo ad una emerita stupidaggine, ma per come è espressa, di fronte ad una vera e propria intimidazione mafiosa.
“far crollare la società”, non “uscire dalla società” .
Perché non “ci mettiamo una bomba sotto”?
Spero veramente sia un’espressione infelice scappata e non voluta.
Spero veramente che, se così non fosse, il Sindaco Rossella Radice abbia l’energia sufficiente per non cedere al ricatto.
Di  mafiosetti brianzoli  (inviato il 04/07/2011 @ 20:25:00)
# 60
L’idea di far crollare Service per fare dispetto ai comuni fondatori, mi ricorda quello che, per far dispetto alla moglie, si taglia i testicoli.
Di  il grande acume  (inviato il 04/07/2011 @ 20:36:58)
# 61
La Repubblica , 4 luglio 2011
UN COMMA PRO-BERLUSCONI PER BLOCCARE RISARCIMENTO A CIR
Prevista la sospensione delle maxicondanne in sede civile. Il Pd: "Una vergogna, lacrime e sangue per il paese, e protezione ai più ricchi". Idv e Verdi: "Ecco quali sono le vere priorità di questo governo". Un giudice di Cassazione: "Danni irreparabili"

La Repubblica, 5 luglio 2011
BERLUSCONI RITIRA LA NORMA PRO FININVEST
BERSANI: "IL PREMIER CI HA PROVATO"
Il premier decide per un passo indietro sul codicillo ma dichiara: "Un intervento doveroso in un momento di crisi". In mattinata, Tremonti aveva annullato la conferenza stampa sulla manovra. e La Lega aveva mostrato tutto il suo malcontento

Se la và... la g'ha i gamb!
Di  Se la và... la g'ha i gamb!  (inviato il 05/07/2011 @ 19:28:59)
# 62
la lega non lo sapeva.
sono al governo e non sanno le norme che il governo scrive.
Di  probabilmente analfabeti  (inviato il 06/07/2011 @ 08:53:52)
# 63
#62
La Lega non ci aveva pensato.
Al comma pro-Berlusconi così come a tante altre cose.
Ma, la difficoltà di pensiero della Lega è comprensibile.
Loro ce l’hanno sempre duro e, come è noto, c…zzo duro non vuol pensieri!
Di  ... non vuol pensieri  (inviato il 06/07/2011 @ 09:35:45)
# 64
Attenzione perché si ha a che fare con una "serpe"di "purtroppo sindaco" una certa Licia e di danni in collaborazione con l'ex parasindaco Giovanni Rossini ne hanno fatti molti vedi Consorzio di Polizia tanto per cominciare e altro che lascio ad altri miseri commenti
Di  Senza testa  (inviato il 06/07/2011 @ 11:15:45)
# 65
#64
Che Licia Viganò non sia di facile gestione è un fatto noto, ma è altrettanto noto che Giovanni Rossini era un incapace.
Sono sicuro, anche se non l’ho ancora vista all’opera, che Rossella Radice abbia le capacità di rapportarti correttamente con l’umoralità del sindaco di Orsenigo senza lasciarsi mettere sotto.
Certo che per lei non sarà né facile né divertente, ma questo è uno dei tanti inconvenienti di chi fa il sindaco.
Di  con le palle  (inviato il 06/07/2011 @ 12:41:39)
# 66
#63
In effetti, anche Cosimo Prete, nel Consiglio del 26 maggio 2011, ha affermato di avercelo duro.
E anche lui, come capacità di pensiero, sta proprio maluccio.
Di  o si pensa o si ...  (inviato il 06/07/2011 @ 12:44:55)
# 67
La Repubblica, 7 luglio 2011
TREMONTI SU BRUNETTA: «UN CRETINO»

Siamo messi proprio bene.
Di  se lo dice lui ...  (inviato il 07/07/2011 @ 18:59:33)
# 68
63...cagass adoss..
Di  babbuino dal culo giallo  (inviato il 07/07/2011 @ 22:17:57)
# 69
#63 "babbuino dal culo giallo"
Ti sbagli.
Il mio c...lo è color ocra, non giallo.
Di  rettifica  (inviato il 08/07/2011 @ 12:35:16)
# 70
#68
Il tuo commento dimostra che tu ce lo avrai sicuramente duro, ma che la tua capacità di pensiero non ha saputo inventare altro che “cagass adoss”.
Un po’ pochino, per la verità, ma non ti preoccupare.
Noi speriamo che il Sindaco abbia capacità di pensiero sufficiente anche per te e per i tuoi amici di merende.
Di  Rossella ce ne ha per tutti  (inviato il 08/07/2011 @ 17:45:53)
# 71
Corriere della Sera, 8 luglio 2011
MILANESE: LAVORI IN CASA ESEGUITI GRATIS
(ANSA) - NAPOLI - I lavori di ristrutturazione della casa nel centro di Roma in cui abita Giulio Tremonti, ma il cui affitto è pagato dal suo ex consigliere politico Marco Milanese, sarebbero stati eseguiti gratis, dal momento che non è stata trovata alcuna traccia documentale di pagamenti.
Milanese, deputato Pdl, è indagato per corruzione, rivelazione di segreto e associazione per delinquere.
La verifica di queste presunte irregolarità era l'obiettivo delle perquisizioni di ieri.

Qualcuno, maligno, potrebbe pensare che i lavori sono stati eseguito in nero.
Quando mai!!
Tutta Italia, quando esegue lavori per il Pdl, lavora gratis.
Di  c'è chi può ...  (inviato il 08/07/2011 @ 17:54:10)
# 72
68 non sai trovare altre argomentazioni? Allora se non ti dispiace astieniti dallo scrivere altrimenti già sei ridicolo, vista la firma, e così facendo metti in piazze le tue origini
Di  Giungla  (inviato il 08/07/2011 @ 18:18:19)
# 73
Giovedì 7 luglio 2011, come preannunciato si è tenuto l’incontro dell’Amministrazione con la frazione di Urago.
Leggo il resoconto su Il Giornale di Erba di oggi.
Mi sembra che gli incontri con i cittadini siano, sotto il profilo politico, sicuramente una buona cosa.
Sotto il profilo pratico sono abbastanza irrilevanti, perché i problemi dei cittadini si possono e si devono conoscere anche restando in Comune, se si hanno amministratori capaci.
Il difficile è risolverli, ma su questo staremo a vedere.
Due osservazioni in merito.
La prima, più importante, il forum di “Tavernerio … il nostro paese” è morto.
Nessuna notizia né prima né dopo l’incontro, così come nessuna notizia di nessun genere dal giorno dopo l’apertura delle urne.
Non resta che rilevare che il forum è stato uno strumento elettorale, venduto come segno di trasparenza e di comunicazione con i cittadini, ma, di fatto, una piccola bufala.
Questo non è bello.
Seconda osservazione, sicuramente meno importante.
Suggerirei al Sindaco di chiedere ai propri amministratori, quando si esibiscono in pubblico, di mettersi un paio di pantaloni lunghi.
Vedere pelose gambe nude esibite in primo piano (ci aveva già abituati l’ex consigliere Massimo Franzin) è sicuramente marginale rispetto al vedere amministratori incapaci (tutta la vecchia amministrazione ci aveva abituati), ma resta un non bello spettacolo.
Mostrino prima gli amministratori le proprie doti intellettuali, poi, se queste saranno eccellenti, li accetteremo senza obiezioni anche in mutande.
Di  pelo coperto  (inviato il 09/07/2011 @ 17:10:53)
# 74
Il Giornale di Erba, 9 luglio 2011
INTERNET SEMBRA SOLO UNA PROMESSA ELETTORALE
Tavernerio - Innovazione nella comunicazione? Internet sembra solo una promessa elettorale.
Sul blog della lista Paese campeggia lo stesso sondaggio da mesi e ancora i risultati delle elezioni.
Il sito ufficiale del Comune ha poche comunicazioni e in home page figura ancora il premio per il riciclo dei rifiuti 2010.
Non va meglio il blog di Nuova Tavernerio o le pagine face book inerenti: Tavernerio ha 125 followers con un post datato 27 maggio.
Sempre aggiornato, almeno nei commenti, è il sito di Tavernerio Città.
In campagna elettorale si ipotizzavano connessioni wireless pubbliche e comunicazioni informatizzate.
Ai cittadini, muniti o meno di computer, risponde il sindaco Rossella Radice: «Abbiamo contattato la persona che ha curato il nostro portale in campagna elettorale: aggiornerà e migliorerà il sito comunale. Ora è in ferie. Inviteremo anche i cittadini con comunicazioni sms. Inoltre abbiamo appena approvato il nuovo pagamento con tessera sanitaria dei servizi sociali: bus, rette, pasti si potranno pagare in Comune o al supermercato Billa».

Constatiamo che il sindaco ha già acquisito dimestichezza con la politica.
Di fronte ad una domanda precisa, risultandole sgradevole la risposta, risponde con argomenti che non hanno niente a che vedere con la domanda.
Domanda: perché il forum non funziona?
Risposta: perché nessuno ci scrive.
Tutto il resto è aria fritta.
Di  il sindaco birichino  (inviato il 09/07/2011 @ 17:33:58)
# 75
La Repubblica, 9 luglio 2011
BERGAMO, IN TABACCHERIA LE SIGARETTE COL MARCHIO "TERRE DEL NORD PADANIA"
Non si tratta di una trovata goliardica della Lega: il pacchetto è stato autorizzato nell'aprile scorso con un decreto del ministero dell'Economia, che lo ha iscritto al Monopolio di Stato.

Le ha segnalate un cittadino di Ponteranica (Bergamo) su proprio profilo Facebook: in una tabaccheria si vendono sigarette leghiste. O meglio, sigarette denominate "Terre del Nord Padania".
Non si tratta, però, di una trovata goliardica del partito di Umberto Bossi: risale ad aprile il decreto del ministero dell'Economia con il quale si iscrive al Monopolio di Stato la marca di sigarette Terre del Nord, su richiesta dell'omonima società Terre del Nord srl.
Sul pacchetto, rigorosamente verde, compare anche la dicitura 'Padania' e sul retro si legge: "Dalla selezione dei migliori tabacchi della Val Padana rinasce il gusto unico e inconfondibile delle Terre del Nord".
Essendo un prodotto riconosciuto dal Monopolio, le sigarette padane, potenzialmente, potrebbero arrivare in tutta Italia.
E già al raduno leghista di Pontida "se ne sono vendute molte", fa sapere il presidente bergamasco della Federazione italiana tabaccai, Luca Mangili.

Credo che qui ci stia bene il commento 68 del nostro intellettuale di Tavernerio: «...cagass adoss..»
Di  quando ci vuole, ci vuole  (inviato il 09/07/2011 @ 19:54:26)
# 76
IL RISARCIMENTO SARÀ LIQUIDATO NEI PROSSIMI GIORNI
LODO MONDADORI, L'APPELLO CONFERMA LA CONDANNA A BERLUSCONI (CON LO SCONTO)
Un quarto secco in meno, da 750 a 560 milioni di euro 2011 come risarcimento alla Cir di Carlo De Benedetti

I soliti giudici comunisti.
Di  comunisti in libera uscita  (inviato il 09/07/2011 @ 20:50:21)
# 77
#75
"Dalla selezione dei migliori tabacchi della Val Padana rinasce il gusto unico e inconfondibile delle Terre del Nord".

E' noto che la pianta di tabacco trova il proprio habitat in Padania.
Di  cagate  (inviato il 09/07/2011 @ 20:59:56)
# 78
Suggerisco anche la coltivazione di banane padane, da commercializzare con il bollino blu: leghita, la banana preferita.
Di  basta pensarci  (inviato il 09/07/2011 @ 21:04:03)
# 79
#74
Rossella, invece di contar su stupidaggini, mettiti al computer e scrivi
Di  fatti non parole  (inviato il 09/07/2011 @ 21:10:46)
# 80
Il portale predisposto in campagna elettorale funziona perfettamente così com’è.
Se non c’è scritto niente non è colpa del portale, ma di chi non scrive.
Questo vale anche per i sito comunale.
Si potrà di certo migliorarlo, ma i vero problema è tenerlo aggiornato.
Le ferie non c’entrano.
Di  scuse penose  (inviato il 10/07/2011 @ 18:25:58)
# 81
Credo che il problema sia il solito: quando si è all’opposizione si coglie ogni occasione per protestare, quando si è al governo, ci si c…aga sotto e non si sa più cosa dire e ci si accorge che tra i dire e il fare c’è di mezzo il mare.
Tipico della Lega Nord e di tutti i movimenti populisti.
Di  privi di ideologie  (inviato il 10/07/2011 @ 18:37:30)
# 82
Corriere della Sera, 10 luglio 2011
BERLUSCONI: COSÌ FINANZIERÒ LA CAMPAGNA DEL PD.

La sentenza di condanna viene definita:
«una sentenza farsa»,
«una rapina a mano armata»,
«un esproprio proletario»
«un ricatto politico»
«una sentenza del tutto illogica»

E se, per puro caso, fosse una sentenza equa?
Di  sentenza equa no?  (inviato il 10/07/2011 @ 19:00:38)
# 83
SI' MI TROVO D'ACCORDO: TIPICO DELL'OPPOSIZIONE E' CRITICARE SEMPRE E IN Ogni MODO, SENZA VEDERE E RICONOSCERE I PREGI E GLI SFORZI DI CHI AMMINISTRA. L'INCONTRO PUBBLICO PROMESSO E' STATO FATTO, SONO STATI ASCOLTATI I CITTADINI. LASCIAMO IL TEMPO ALL'AMMINISTRAZIONE DI AGIRE, NON FACCIAMO I SOLITI CHE SI ATTACCANO AD UN SITO NON AGGIORNATO IN PIENO PERIODO DI VACANZa...sono sicuro che lo aggiorneranno al piu' presto. Un consiglio al sindaco: forza e coraggio che nessuno mai riconoscerà il suo impegno nè eventuali risultati, si attaccheranno a inezie per criticare in modo insulso e senza senso.
Di  tipico dell'opposizione  (inviato il 11/07/2011 @ 09:28:59)
# 84
#83
Parafrasando Lui: chi tocca la Rossella avrà del piombo.
Ormai il Sindaco è più difeso dal blog di Tavernerio Città che non da quello della Lega!
Occorrerà creare un nuovo blog con diritto alla critica.
Di  lesa maestà  (inviato il 11/07/2011 @ 12:10:27)
# 85
#84
Ti propongo di usare quello della Loga.
Tanto loro non lo usano.
Di  invertiamo le parti  (inviato il 11/07/2011 @ 18:48:03)
# 86
"Di questo Palazzo si è detto e scritto di tutto: ma il Viminale non è il palazzo dei poteri, degli intrighi e dei complotti". Così Maroni alla cerimonia dei cent'anni della sede del ministero dell'Interno celebratasi alla presenza del capo dello Stato, Giorgio Napolitano.
Di  non era Roma ladrona?  (inviato il 12/07/2011 @ 13:40:44)
# 87
Al seguente indirizzo trovate il resoconto dell'incontro pubblico che si è svolto il 7 luglio ad Urago

http://www.taverneriopaese.it/blog/6-eventi/33-incontro-pubblico-loc-urago-07072011.html#33
Di  qualcosa di interessante  (inviato il 12/07/2011 @ 16:28:55)
# 88
ehhhh, troppo facile....dopo aver letto il blog di taverneriocittà
adesso sul blog del sindaco compare la lettera resoconto dell'incontro ad Urago.
siamo seri...
per fortuna c'è taverneriocittà.
Di  w taverneriocitta  (inviato il 12/07/2011 @ 17:26:36)
# 89
#88
Meglio prima, ma va bene anche dopo.
Diamo atto al Sindaco di non essersi impuntato per le critiche e aver mantenuto un puntiglioso silenzio.
Ricordiamoci i silenzi dell'immondo Giovanni Rossini!!
Di  brava Rossella  (inviato il 12/07/2011 @ 20:07:49)
# 90
#74
Vero che non è una risposta, ma vero anche che la notizia è importante: «… abbiamo appena approvato il nuovo pagamento con tessera sanitaria dei servizi sociali: bus, rette, pasti si potranno pagare in Comune o al supermercato Billa».
Ricordiamo l’imbecillità del vecchio Sindaco Giovanni Rossini, appoggiato da tutta la sua giunta, di ripristinare il barbaro sistema dei buoni pasto cartacei, creando gravi disagi alle famiglie.
Oggi ha prevalso l’intelligenza ed è stato ripristinato un metodo moderno di pagamento con un sistema, per quello che ho sentito dire, ancora più moderno rispetto al precedente.
Bene.
Anche se ci sarà il solito protestatario che dirà che Tavernerio Città è passata «al nemico», non possiamo che dire: brava D.ssa Radice.
Di  quando prevale l'intelligenza  (inviato il 12/07/2011 @ 20:42:44)
# 91
Non capisco la problematica di Urago in merito alla difficolta' di raggiungere il centro del paese.
Solzago alta o Ponzate o Rovascio non hanno le stesse problematiche?
Ma poi, sono problematiche?


Di  aaa  (inviato il 12/07/2011 @ 20:50:41)
# 92
Il Sindaco Giovanni Rossini, appoggiato da tutta la sua Giunta, eliminò la School Card.
Il Sindaco Rossella Radice, appoggiato da tutta la sua giunta, ha reintrodotto un moderno sistema di pagamento per i buoni pasto e per altri servizi.
Anch’io non posso che aggregarmi al commento 90 e dire: bene!
Una sola osservazione.
Gianvittorio Redenti e Fabio Gatti erano fra gli assessori che approvarono l’eliminazione della School Card.
Gianvittorio Redenti e Fabio Gatti sono fra gli assessori che hanno approvato in nuovo sistema di pagamento con mezzo informatico.

Mi ricordano molto Giovannino Guareschi, che torturava i “compagni” con le sue vignette del “Contrordine compagni”, giocate sugli errori di stampa applicati alla lettera, che dimostravano che i “compagni” avevano portato il cervello all’ammasso e, quindi, agivano d’istinto secondo ordini del partito, non secondo intelligenza e coscienza.
Già.
Contrordine compagni: ci siamo sbagliati!
Non «ritornare al buono di carta», ma «ritornare al buono non di carta».
Di  cotrordine compagni  (inviato il 12/07/2011 @ 21:02:34)
# 93
a meno che l'ex sindaco avesse estromesso i suoi assessori da ogni decisione
Di  faccio tutto io  (inviato il 12/07/2011 @ 22:23:24)
# 94
#93
figuriamoci...adesso troviamo anche le giustificazioni...poi gatti posso anche crederci...si è fatto creare un assessorato ad hoc...e buono buono si è fatto gli affari propri...ma redenti estromesso, non ci credo proprio.
comunque la doppia faccia è penosa.
e il cantaluppi alla presentazione della lista radice ha reso tutto ancor più ridicolo...
Di  non ci sto  (inviato il 13/07/2011 @ 09:21:56)
# 95
93 94
burattini o "gatto e volpe"?
Di  aaa  (inviato il 13/07/2011 @ 10:16:16)
# 96
#91
La nostra “aaa” pone sempre domande intelligenti e, per questo, incomprensibili a Giovanni Rossini e compari.
Credo che il Sindaco Radice sia in grado di capire la domanda e dare una risposta.
Di  domnada a Rossella Radice  (inviato il 13/07/2011 @ 12:40:26)
# 97
continua 91
anche io voglio un ponte che da ponzate arrivi al centro di Tavernerio, perche' le strade sono strette , non ci sono marciapiedi, il traffico e' elevato e che altro?
Voglio una citta', ops un paese, di ponti!
Di  aaa  (inviato il 13/07/2011 @ 13:08:02)
# 98
Ma la tanto attesa di opposizione "dura" sventolata da "u Mimmuzzo e la triade "Carolina tacchi a pillo e u cantante che fine hanno fatto?????? Come sempre non sono mai atti capaci prima in maggioranza figuriamoci adesso,che per fare minoranza costruttiva bisogna almeno avere delle idee ma loro questo non lo sapevano e continuano a non saperlo,comunque che fine hanno fatto o magari ce li troviamo al prossimo C.C. A fare i " duri"
Di  Duri si e'  (inviato il 13/07/2011 @ 17:16:35)
# 99
Sentiti i pareri degli abitanti di Urago, credo sia bene cancellare il progetto del ponte, parto della perversa fantasia della vecchia amministrazione.
Di  da cancellare  (inviato il 13/07/2011 @ 18:30:51)
# 100
#98
Duri di comprendonio.
Di  i duri  (inviato il 13/07/2011 @ 18:32:05)
# 101
#99
Come si fa a cancellare il ponte?
Di  facile a dirsi  (inviato il 13/07/2011 @ 18:33:35)
# 102
#101
Con la gomma del Ponte!!
Di  semplice, no?  (inviato il 13/07/2011 @ 18:39:33)
# 103
io sogno il parco della casarga finalmente libero..libero da chi lo occupa senza valorizzarlo..meglio ridarlo alle associazioni e crearci eventi,e' l unico parco del paese,ridiamoli vecchio splendore...ROSSELLA PENSACI TU
Di  gilasca fashion night...  (inviato il 13/07/2011 @ 23:06:10)
# 104
Non sprechiamo tempo ed energie, focalizziamo le necessita' primarie del nostro paese.
Non deisperdiamoci in piccolezze che non cambiaranno nulla della nostra storia di Comune.
Quelle possono essere "importanti" ma sono un contorno.
Abbiamo una opportunita',non sprechiamola-
Basta crederci e volere perche' le menti nel nostro Comune ci sono.
la mia impressione e' che Rosssella Radice abbia tutte le capacita' per focalizzare, riunire, individuare, scegliere collaborare e finalmente costruire.
Solo se si vuole veramente si puo' fare...tutto!!
Di  aaa  (inviato il 14/07/2011 @ 09:01:04)
# 105
Rossella Radice si sta dimostrando, per quel poco che si è potuto vedere, un sindaco intelligente e capace.
L’incontro di Urago ha visto una sala stracolma. La disponibilità dell’amministrazione con sindaco, assessori e capo gruppo, ha fatto presa ed è stata sentita. E’ stato possibile raccogliere notizie che altrimenti non si sarebbero potute avere? No di certo, ma il modo con cui queste notizie sono state recepite ha prodotto, politicamente parlando, un ottimo risultato, trovando il conforto per proseguire su questa strada.
Il forum non è stato attivato nel migliore dei modi, è vero, ma è stato attivato. Buon segno. Ci fa sperare che questa importante modalità di comunicazione abbia seguito.
Vedremo cosa si potrà fare sulla base delle segnalazioni raccolte, ma qui occorre fare un atto di fede sulle capacità del sindaco.
Un sola piccola critica al testo pubblicato, che farà contenti quelli che sussultano per l’apprezzamento che trova il Sindaco sul blog di Tavernerio Città: nei prossimi comunicati, curiamo un poco la sintassi. A meno che non si stia usando la sintassi di una delle lingue celtiche. Forse il leponzio, visto che siamo a Tavernerio. Se è così, niente da dire: non conosco la sintassi leponzia, ma solo quella italiana.
Di  la sintassi no  (inviato il 14/07/2011 @ 19:34:53)
# 106
#92
Magari Redenti e Gatti non sono veri compagni, ma che abbiano portato il cervello all’ammasso è certo.
Quando il sindaco ordina «su la manina», tutti «su la manina», senza ragionare e senza aprire bocca.
Di  obbedienza cieca, pronta, assoluta  (inviato il 15/07/2011 @ 16:08:42)
# 107
Due giornate dedicate ai giovani e alla musica rock a Tavernerio.
Venerdì 22 luglio e venerdì 29 luglio due concerti gratuiti con 6 gruppi musicali.

Programma

Venerdì 22 luglio

Rottenmatera e the destiny of the world

New Heart

Alpha Flight

Venerdì 29 luglio


Bluansia

Troubadours

The Boris Band ( Tributo Who )



Inizio concerti alle ore 21 e servizio ristoro dalle ore 19.

http://www.taverneriopaese.it/blog/6-eventi/34-emergenza-rock-a-tavernerio.html
Di  qualcosa di interessante  (inviato il 15/07/2011 @ 16:45:03)
# 108
Dei concerti non m'importa un gran ché, ma mi fa piacere che il forum di "Tavernerio ... il nostro paese" ricominci a funzionare.
Di  Bravi!  (inviato il 15/07/2011 @ 17:07:21)
# 109
Corriere della Sera, 15 luglio 2011
RENZO BOSSI SULLA TV: SCEMPIAGGINI
Serve una classe politica preparata, eletta per meriti, che dimostri competenza sugli argomenti che affronta.

Il 6 luglio scorso si è svolto a Roma, alla Casa del Cinema di Villa Borghese, un convegno promosso dal Corecom Lazio: «Futuro della TV: vecchia TV vs nuova TV» un incontro di professionisti, a cui hanno partecipato rappresentanti del mondo del mercato, delle università, dell'industria culturale, delle istituzioni, del marketing, della pubblicità … e Renzo Bossi, in veste di responsabile comunicazione della Lega Nord. … Non ricordo d'aver mai sentito da parte di un politico, o aspirante tale, così tante scempiaggini in materia e così tante sgrammaticature: «Il web 2.0 così considerato, questi social network sono quel tramite tra la gente e queste notizie, che magari sono notizie arrivate a livello nazionale o internazionale, ma danno la possibilità alla gente di poter esprimere una propria opinione».
Il ragazzo legge con fatica un testo non suo, forse per la prima volta perché non ha coscienza di quello che dice.

Ho visto e, purtroppo, sentito il filmato dell’intervento di Renzo Bossi ed ho pensato alla mia critica alla sintassi del forum di “Tavernerio … il nostro paese”.
Confrontati i due testi, uno recitato, l’altro scritto, sicuramente lo scritto di Tavernerio, se comparato con quello di Renzo, può concorrere al Nobel per la letteratura.
Se nel nostro testo troviamo un po’ di sintassi leponzia, nel testo di Renzo troviamo grammatica, sintassi e ortografia propria di un leponzio sgrammaticato.
Di  che vergogna!  (inviato il 15/07/2011 @ 18:38:31)
# 110
Corriere della Sera, 15 luglio 2011
Altri 8 milioni in condizioni di povertà: possono spendere, in due, meno di mille euro al mese.
IN ITALIA OLTRE 3 MILIONI IN POVERTÀ ASSOLUTA.
Allarme dell'Istat: sono i «più poveri tra i poveri»,non riescono ad acquistare beni e servizi essenziali.

Oltre tre milioni di italiani in condizioni di povertà assoluta. Lo rileva l'Istat, a proposito dell'anno 2010. Più in dettaglio, secondo l'Istituto nazionale di statistica, sono 1 milione e 156 mila in Italia le famiglie in condizioni di povertà assoluta (il 4,6% di quelle residenti), per un totale di 3 milioni e 129 mila persone (il 5,2% della popolazione residente).
Secondo l'Istat sono assolutamente povere le famiglie che non riescono ad accedere ai beni e servizi essenziali per conseguire uno standard di vita minimamente accettabile.
Si tratta, quindi, dice l'Istituto dei «più poveri tra i poveri».

I POVERI - Oltre ai tre milioni di poveri assoluti, ci sono Italia nel 2010 anche 8 milioni 272 mila poveri, il 13,8% dell'intera popolazione. Le famiglie colpite da questo tipo di povertà, chiamata in termini tecnici «relativa», sono 2 milioni e 734 mila (l'11% di quelle residenti). L'Istituto spiega che si tratta delle famiglie che non riescono a spendere più di 992,46 euro al mese ogni due componenti.

UNA FAMIGLIA SU CINQUE - Una terza categoria, poi, sono i «quasi poveri», ovvero quelli che possono arrivare a spendere, in due, fino al 20% in più dei poveri, cioè tra 992,46 e 1190,95 euro. Sommandoli ai poveri, costituiscono una famiglia su cinque: il 18,6% dei nuclei (l'11% sono quelli poveri, il 7,6% quelli quasi poveri).

Di  ...  (inviato il 15/07/2011 @ 18:47:50)
# 111
Ma le serate rock sono organizzate alla Pro Loro?????? se così e' Avanti così che andiamo bene
Di  Magna magna  (inviato il 16/07/2011 @ 10:34:26)
# 112
#110
Il cammino fatale, incessante, spesso faticoso e febbrile che segue l'umanità per raggiungere la conquista del progresso, è grandioso nel suo risultato, visto nell'insieme, da lontano.
Nella luce gloriosa che l'accompagna dileguansi le irrequietudini, le avidità, l'egoismo, tutte le passioni, tutti i vizi che si trasformano in virtù, tutte le debolezze che aiutano l'immane lavoro, tutte le contraddizioni, dal cui attrito sviluppasi la luce della verità.
Il risultato umanitario copre quanto c’è di meschino negli interessi particolari che lo producono; li giustifica quasi come mezzi necessari a stimolare l’attività dell’individuo cooperante inconscio a beneficio di tutti.
[…]
Solo l'osservatore, travolto anch'esso dalla fiumana, guardandosi attorno, ha il diritto di interessarsi ai deboli che restano per via, ai fiacchi che si lasciano sorpassare dall'onda per finire più presto, ai vinti che levano le braccia disperate, e piegano il capo sotto il piede brutale dei sopravvegnenti, i vincitori d'oggi, affrettati anch'essi, avidi anch'essi d'arrivare, e che saranno sorpassati domani.

Giovanni Verga, I Malavoglia, Prologo.
Di  ... saranno sorpassati domani.  (inviato il 17/07/2011 @ 17:53:52)
# 113
#112
Tu pensi sempre ai vinti ... comunista!
Di  falce e martello  (inviato il 18/07/2011 @ 17:38:19)
# 114
113
Lei vede il "comunismo" io vedo l'essenza del" vero cristiano".
Se lei conoscesse veramente bene il comunismo e il cristianesiomo saprebbe "fare" la differenza.
Probabilmente non conoscendo bene ne' l'uno ne' l'altro non puo'far altro che "partorire" le solite frasi fatte.
Con rispetto.
Di  aaa  (inviato il 18/07/2011 @ 19:13:04)
# 115
Corriere della Sera, 19 luglio 2011
In aula bocciata per 6 voti la proposta di rinvio in commissione del provvedimento.
IL DECRETO RIFIUTI SPACCA LA MAGGIORANZA
No della Lega al trasferimento del pattume campano in altre Regioni. «Voteremo contro».

Il decreto rifiuti spacca la maggioranza.
Pdl e Lega non riescono a trovare infatti un accordo sul trasferimento della spazzatura campana in altre Regioni.
E in Aula l'esponente del Carroccio Renato Togni ha fatto intendere che il Carroccio voterà contro il provvedimento.
«In Consiglio dei ministri - ha ricordato - i membri del governo della Lega nord hanno votato contro questo decreto legge: si presume che i gruppi parlamentari manterranno la stessa posizione» durante l'esame parlamentare del provvedimento, ha spiegato Togni.
Per l'Italia dei Valori «se la Lega, come ha annunciato, dovesse votare contro il decreto rifiuti, a Berlusconi non resterebbe che una cosa da fare: formalizzare la crisi e salire al Quirinale per dimettersi».
Assai critico il Pd. Secondo il partito di Pier Luigi Bersani «è evidente lo stato di sbandamento di un governo che riesce a stare insieme solo con i voti di fiducia».
Di  No della Lega al trasferimento del pattume  (inviato il 19/07/2011 @ 18:38:49)
# 116
giusto cosi',la munnezz di napoli ai napoletani...grazie lega!
Di  grazie a voi  (inviato il 21/07/2011 @ 14:00:44)
# 117
Funzione per ottenere il biglietto della lotteria gratuita collegata all'evento Emergenza Rock@Tavernerio

http://www.taverneriopaese.it/component/ticketmaster/event/19-emergenza-rock.html

Di  qualcosa di interessante  (inviato il 21/07/2011 @ 18:29:38)
# 118
#116
Concordo pienamente con il commento 116.
Ciascuno si deve tenere i propri rifiuti.
Anzi , propongo di chiudere la piattaforma intercomunale di Service 24 e di fare una piattaforma in ogni frazione del Comune: “Diamo alle frazioni l’identità che meritano”.
Le frazioni di Tavernerio rappresentano parte integrante del paese, ma negli ultimi anni hanno perso identità: ciascuno di noi ha il diritto di sentirsi parte della sua frazione e identificarsi con essa.
Gestendo i propri rifiuti, sarà più facile e diretto sentirsi partecipi della realtà comunale: la collaborazione diretta con le esigenze dei cittadini ci permetterà di farci sentire “Padroni, nella nostra frazione, padroni dei nostri rifiuti ”.
Di  a ciascuno il suo  (inviato il 21/07/2011 @ 19:27:19)
# 119
118 applaudo al tuo commento
Di  LEGA NORD  (inviato il 21/07/2011 @ 22:16:32)
# 120
Nell’integrazione alla convocazione del Consiglio comunale del 26 luglio 2011, è già annunciata la surroga di un Consigliere che, evidentemente, ritiene ha ritenuto l’esperienza politica breve, ma sufficientemente intensa (la partecipazione a due Consigli in due mesi, per alcuni, è effettivamente troppo defatigante).

Ci vogliamo scommettere che le dimissioni saranno motivare da “improrogabili impegni familiari”?
Di  surrogato di politico  (inviato il 22/07/2011 @ 18:51:24)
# 121
Il caseggiato che stanno costruendo sotto il parcheggio del Gnocchetto sara' anche di classe A, ma e' un pugno in un occhio come impatto ambientale. Sproporzionato perche' troppo grosso per il contesto dove e' inserito.
Non biasimo il costruttore che logicamente fa i propri interessi: piu' costruisce, piu' si alza, piu' appartamenti fa e piu' guadagna ; me la prendo un po' con coloro che predisposti a salvaguardare il nostro Comune, i nostri interessi, i nostri spazi, la nostra bellezza ambientale, la nostra armonia hanno autorizzato una tale "cosa".
STIAMO PIU' ATTENTI PER FAVORE!
Di  aaa  (inviato il 23/07/2011 @ 17:48:41)
# 122
La Repubblica, 23 luglio 2011
MINISTERI, INAUGURATI GLI UFFICI A MONZA. SULLE PARETI ANCHE LA FOTO DI BOSSI.
Le sedi distaccate dei dicasteri di Economia, Semplificazione e Riforme aperte con una cerimonia a marchio leghista, ritardata di quasi due ore in attesa del Senatur. Fuori la protesta di decine di persone. Alemanno: "Una cosa inammissibile". Noi Sud: "Pronti a togliere l'appoggio al governo".

Cominciamo bene.
Si incomincia sempre con le poltrone, poi, via via, viene il resto.
E’ così che, fra qualche anno, avremo non solo “Roma ladrona”, ma anche “Monza ladrona”.
Di  arrivano i ladroni!  (inviato il 23/07/2011 @ 19:14:32)
# 123
#122 ha ragione.
La casta è uguale dappertutto.
La casta economizza sulla salute pubblica, poi va all’estero a farsi curare.
Sento già alzarsi il coro: la Lega no!
La Lega no?
Dov’è andato Umberto Bossi a farsi operare di cataratta?
In Isvizzera!

(Nota: la cataratta è una delle operazioni a minor rischio che i nostro chirurghi sanno fare benissimo)
Di  in Italia no!  (inviato il 24/07/2011 @ 18:21:47)
# 124
La Provincia, 24 luglio 2011
LA POLITICA CI COSTA 6 MILIARDI ALL'ANNO
Quanto costano i politici comaschi? Sei milioni e duecentomila euro. Tanto si spende, in un anno, per stipendi e indennità dei parlamentari, dei consiglieri regionali, di chi guida Comune e Provincia, di chi siede in una delle 19 società partecipate da Palazzo Cernezzi o Villa Saporiti. Senza dimenticare i costi per i consigli comunali e provinciali (tutt'altro che produttivi) e per le pensioni d'oro degli ex parlamentari.

Con l’istituzione delle Regioni le Province avrebbero dovuto essere eliminate, attribuendone le funzioni ai Comuni o alla Regione.
Non solo le Province non sono state eliminate, ma sono cresciute di numero.
Perché servono?
Perché servono le poltrone.
E la Lega Nord, entrata a far parte della “Casta”, disponendo di numerosissime poltrone nelle Province, è la prima e la più strenua oppositrice alla loro eliminazione.
Roma ladrona?
No, la Casta ladrona!

Di  anche a Monza  (inviato il 24/07/2011 @ 20:15:51)
# 125
Corriere della Sera, 26 luglio 2011
IL DIARIO DI ANDERS BREIVIK
Ecco come il killer di Oslo si è preparato alla strage.
Gli stralci dalle 1500 pagine requisite dalla polizia.

Prego Dio per la missione
Oggi, per la prima volta, ho pregato molto. Ho spiegato a Dio che, a meno che non voglia vedere l’alleanza marxista islamica e alcuni islamici d’Europa distruggere la cristianità europea nei prossimi cento anni, deve far sì che i guerrieri in lotta per la cristianità europea prevalgano. Deve assicurare il successo della mia missione; ispirare centinaia di rivoluzionari conservatori/nazionalisti anticomunisti e anti-islamici in tutta l’Europa... Noi conservatori rivoluzionari, in realtà, stiamo vivendo un sogno o compiendo un sacrificio? Se sentissi che qualcun altro potesse svolgere questo compito non lo farei certo io. In quel caso mi piacerebbe crearmi una famiglia e concentrarmi sulla carriera.

Anders Breivik si definisce “fondamentalista cristiano” e combatte, fra le tante cose, il “fondamentalismo islamico”.
Le prodezze dei fondamentalisti cristiani, islamici o di altre religioni, ci portano al nocciolo del problema.
Il problema è il fondamentalismo, non la sua ispirazione.
Ricordiamoci che diventiamo anche noi “fondamentalisti”, anche se in sedicesimo, quando inveiamo istericamente contro i terroni, gli extracomunitari, gli islamici e via discorrendo.
Magari non ci mettiamo a sparare, ma la strada è quella.
Di  un momento di riflessione  (inviato il 26/07/2011 @ 15:03:32)
# 126
"Noi che siamo celti e lombardi e non la merdaccia mediterranea o levantina! Noi una padania bianca e cristiana" oppure "Mladic? Un patriota", e ancora per non dimenticare, "Tricolore il 2 giugno? Sì ma con lo stemma Sabaudo"... insomma siamo in un paese dove se un immigrato ruba un chilo di pasta al supermercato viene processato per direttissima, ma un Borghezio qualsiasi si permette di inneggiare alla violenza, di esprimere apprezzamento per Briavik e di continuare a sputare sull'unità di Italia, perché secondo lui il federalismo padano è il futuro dell'europa, allora che si metta un cappuccio bianco in testa e col coraggio che lo contraddistingue se ne vada a passeggio per il quartiere Zen di Palermo, poi vediamo che ne pensa della "merdaccia mediterranea"!

Cosa ne dice il Sindaco Rossella Radice?
Di  domanda al Sindaco  (inviato il 27/07/2011 @ 21:17:14)
# 127
La Repubblica, 28 luglio 2011
CRISI, BERSANI ATTACCA BERLUSCONI: "ABBIA LA DECENZA DI VENIRE IN AULA".
Dopo l'appello delle parti sociali il segretario del Pd chiama in causa il Cavaliere: "La priorità del Paese non è il processo lungo". Polemica tra Uil e Cgil
"Di fronte a ciò che sta accadendo sui mercati, con tutti i rischi che questa tempesta finanziaria comporta per l'Italia, e ai problemi che ha di fronte l'economia del nostro Paese a causa della scarsa crescita e della perdita dei posti di lavoro, è davvero indispensabile che il presidente del Consiglio venga a riferire in Parlamento e accetti che finalmente si apra un dibattito sulla reale situazione dell'Italia e su come uscire dalle difficoltà". Il segretario del Pd Pier Luigi Bersani, all'indomani dell'appello comune di banche, imprese e sindacati 1, chiama in causa Silvio Berlusconi, chiedendo che si faccia carico delle responsabilità. Cosa che, a giudizio del segretario democratico, fino ad oggi non è accaduta.

"Il governo finora non ha mai risposto alle nostre ripetute richieste e alle proposte, non è stato in grado di dare una risposta vera ai problemi e anzi ha varato una manovra iniqua che rischia di aggravarli scaricando tasse e tagli dei servizi sui ceti medi e bassi. Dopo mesi di latitanza, abbiano almeno la decenza di riconoscere le priorità del Paese, che non sono il processo lungo ma la crisi dell'economia" dice Bersani. Nel silenzio di Berlusconi, si fa sentire Giulio Tremonti che, però, nega la specificità della crisi italiana: "E' una questione europea".
Di  abbia la decenza di venire in aula  (inviato il 28/07/2011 @ 20:08:05)
# 128
126..fai ridere..sei ridicolo..ti ricordo che borghezio e' stato sospeso da ogni attivita' di propaganda da parte del suo partito..e non vorra' l' immunita' parlamentare al processo che ne seguira'..invece ti faccio una domanda io,caro patriota dal tricolorito scolorito..
Come mai il buon PENATI se dimette dalle sue cariche ma non rinuncia al suo stipendio??Sono forse questi i veri politici su cui fare affidamento??va a CIAP' I RATT...
Di  VERGOGNA MARCIA  (inviato il 29/07/2011 @ 12:50:43)
# 129
Caro “Vergogna marcia” del commento 128,
anche tu, come Cosimo Prete nelle sue ultime dichiarazioni al Giornale di Erba, sei carente di logica.
Dici che il trafiletto riportato e, quindi, il suo contenuto (io non ho espresso nessun commento personale perciò le tue osservazioni non possono che riferirsi a quanto riportato nel trafiletto) ti fa ridere e ti sembra ridicolo
Poi dici che Borghezio è stato sospeso da ogni attività, che non vorrà l’immunità parlamentare e, questo lo aggiungo io, che è andato a scusarsi con la Norvegia.
Ma se il contenuto del trafiletto fa tanto ridere, come mai che a Borghezio ci manca poco che gli tagliano i c…ni?
Non ho mai visto cose tanto ridicole, create tanto casino.
Forse non sono così ridicole come ti sembra.
Ricordati, quando ti viene tanto da ridere senza motivo, che “risus abundat in ore stultorum”.

(per non farti affaticare, ti traduco: Risus abundat in ore stultorum è una locuzione latina che letteralmente significa "Il riso abbonda nella bocca degli stolti" e vuol dire che ridere eccessivamente e fuori luogo è sinonimo di stupidità.)
Di  lo stupidotto  (inviato il 29/07/2011 @ 20:52:40)
# 130
Direi che Borghezio, da buon leghista, ce l'ha sempre duro.
Solo che ha cambiato posizione.
Da davanti è passato dietro.
Di  la giusta posizione  (inviato il 29/07/2011 @ 21:16:25)
# 131
129...proporro' la tua candidatura alla camera,con gente come l' itaglia puo' solo migliorare...sai parlare il latino ma di politica ci capisci poco..
Di  altolocato o altoallocco???  (inviato il 30/07/2011 @ 12:20:13)
# 132
#129
Ti ringrazio per la candidatura. Visto che, come tu giustamente dici, io capisco poco di politica, la camera mi sembra il posto giusto.
A parte questo, resta aperto il problema della tua capacità logica.
Nel mio commento 129, infatti, non ho posto un problema di politica, ma di logica.
E’ lì che tu mi sembri un po’ scarsino.
Ecco perché, nel rispondere, cambi discorso.
Prova a trovare una risposta, poi fammelo sapere.
Di  fai un piccolo sforzo  (inviato il 30/07/2011 @ 14:26:55)
# 133
Nel prossimo Consiglio comunale farà il suo ingresso il nuovo Consigliere Bruno Arnaboldi, presidente della Pro-loco.
Della poco chiara gestione della pro-loco il blog si occupa da anni in una infinità di commenti.
Per comodità del nuovo Sindaco, segnaliamo, in particolare, la serie di commenti pubblicati in calco all’articolo «Occasione persa per il Sindaco», dal commento 1083 al commento 1128.
Per comodità di tutti quelli che non seguono abitualmente il blog, riportiamo di seguito alcuni commenti, a nostro parere, maggiormente significativi.
Di  rilettura 1  (inviato il 31/07/2011 @ 20:21:13)
# 134
«Occasione persa per il Sindaco» - Commento 1092
#1084 e 1091
Dichiara Bruno Arnaboldi, il Mendace: «Se mai avanzano fondi li diamo in beneficenza…»
A prescindere che sarebbe bello che tu ci dicessi quanti fondi sono stati dati in
beneficenza, a chi e con quali criteri, usare la frase ipotetica “se mai avanzano fondi…”
lascia capire che, di norma, i fondi non avanzano.
Ecco la conquista dell’attributo BRUNO IL MENDACE.
Il vecchio gestore pagava al Comune € 3.300,00 a mese di affitto. Voi € 1.800,00 al mese
(o forse all’anno? Meglio precisare).
Il vecchio gestore non aveva volontari, ma dipendenti pagati.
Lui stesso, non essendo volontario, doveva pur guadagnare per vivere.
Il vecchio gestore non usufruiva dell’agevolazione che ha la Pro-loco (forse illegittima, ma
non è questa la sede per aprire la questione) di non versare l’IVA.

Facciamo i conti della serva.
Come minimo la Pro-loco guadagna € 100.000,00.= all’anno (diconsi centomila euro
all’anno) e, quindi, in cinque anni, sono 500.000,00.= euro (per evitare malintesi: mezzo
milione di euro).
Ci siamo sbagliati?
Vogliamo tagliare a metà i nostri conti?
Facciamolo pure.
Sono sempre 250.000.= euro che ballano.
E tu hai il coraggio di dire “se avanzano fondi …”?
Sei un impudente!!!
Di falsi d'autore (inviato il 11/07/2010 @ 22:28:30)
Di  rilettura 2  (inviato il 31/07/2011 @ 20:21:50)
# 135
«Occasione persa per il Sindaco» - Commento 1102
L'Unione Nazionale Pro Loco d'Italia (UNPLI) ha così defito le Pro-loco: "La pro loco è un'associazione territoriale di volontariato di interesse pubblico, democratica e apartitica, senza scopo di lucro, volta alla promozione ed alla tutela delle località su cui insiste, Comune o frazione, sia per conservare e valorizzare le risorse ambientali e culturali, sia per migliorarne le caratteristiche e le condizioni per lo sviluppo turistico e sociale".
Attività.
Come definito nella Carta dei Principi delle Pro Loco aderenti all'UNPLI, la vita di queste associazioni "deve rappresentare un forte momento di sollecitazione, proposizione, sintesi ed unione di tutte le risorse umane esistenti nella località e nel rispetto delle proprie finalità ed autonomia".
In particolare Le Pro Loco devono:
1) collaborare con il proprio Comune e gli altri enti;
2) collaborare con le altre associazioni presenti sul territorio;
3) attivarsi per partecipare a tutte le iniziative di programmazione territoriali attinenti alle proprie finalità.
Di impara, ignorante (inviato il 12/07/2010 @ 16:15:05)
Di  rilettura 3  (inviato il 31/07/2011 @ 20:22:20)
# 136
«Occasione persa per il Sindaco» - Commento 1103
Nella gestione delle attività le Pro Loco dovranno rispettare in particolare le norme contenute nel decreto legislativo n. 460 del 4 dicembre 1997, al cui art. 5 si indicano le clausole che obbligatoriamente vanno incluse nello statuto.
QUESTE CLAUSOLE SONO:
• divieto di distribuire utili o avanzi di gestione nel corso della vita associativa;
• esclusione della partecipazione temporanea occasionale alla vita associativa in favore dell'effettività del rapporto associativo (in pratica, un frequentatore saltuario e incostante delle attività non può dirsi socio della pro loco).
• democraticità che consiste nell'effettivo diritto di voto per approvazione e modifica dello statuto, del regolamento e della nomina degli organi direttivi;
• eleggibilità libera degli organi amministrativi, voto individuale, sovranità dell’assemblea dei soci, clausole trasparenti per l’ammissione e per l’esclusione dei soci, pubblicità di convocazioni assembleari, delle relative deliberazioni, di bilanci e di rendiconti;
• obbligo di redigere e di approvare annualmente e secondo le norme statutarie un rendiconto economico e finanziario;
• disposizioni in merito alla devoluzione del patrimonio dell'associazione in caso di scioglimento per qualunque causa ad una associazione con finalità simili e scopi di pubblica utilità.
• divieto di trasmettere la quota o il contributo associativo.
Di impara, ignorante (inviato il 12/07/2010 @ 16:16:10)
Di  rilettura 4  (inviato il 31/07/2011 @ 20:22:49)
# 137
«Occasione persa per il Sindaco» - Commento 1106
#1096
Bruno è sicuramente un furbetto.
Lui sa benissimo che la sua Pro-loco gioca sporco con l’IVA.
Il D.P.R. 4 aprile 2001, n. 235, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 20/06/2001, n. 141, prevede «assenza di imponibilità reddituale quando l’attività è svolta presso la sede a condizione che sia strettamente complementare agli scopi istituzionali ed effettuata nei confronti degli iscritti, associati o partecipanti».
Rileggiamo con calma.
L’«assenza di imponibilità reddituale», cioè l’esenzione da versare l’IVA incassata (perché la Pro-loco l’IVA la incassa, ma non la versa), è ammessa a queste condizioni:
a) l’attività deve essere svolta presso la sede. E qui va bene. La Pro-loco ha sede presso il Centro Civico Livatino.
b) l’attività deve essere strettamente complementare agli scopi istituzionali.
E qui qualche dubbio nasce. Siamo proprio sicuri che la gestione di una bar e annessi sia “strettamente complementare” all’attività di una Pro-loco?
Ricordiamo che «La pro-loco è un'associazione territoriale di volontariato di interesse pubblico, democratica e apartitica, senza scopo di lucro, volta alla promozione ed alla tutela delle località su cui insiste, Comune o frazione, sia per conservare e valorizzare le risorse ambientali e culturali, sia per migliorarne le caratteristiche e le condizioni per lo sviluppo turistico e sociale».
c) l’attività deve essere effettuata nei confronti degli iscritti, associati o partecipanti.
Siamo proprio sicuri che il Centro Civico sia frequentato solo da iscritti, associati o partecipanti della Pro-loco?
A noi pare proprio di no.
Il bar del Centro Civico è frequentato anche da iscritti della Pro-loco, ma soprattutto da un pubblico del tutto eterogeneo, sia perché di passaggio sia perché composto da frequentatori delle diverse associazioni che gravitano sul Centro Civico.
Ecco perché il bravo Bruno Arnaboldi ammutolisce quando sente parlare di IVA.
Gli vengono in mente gli scontrini “non fiscali” emessi e l’IVA non versata.
Se non è così, Bruno, mettiti al computer e spiegaci come stanno le cose.
Di Bruno, se ci sei, batti un colpo (inviato il 12/07/2010 @ 19:53:04)
Di  rilettura 5  (inviato il 31/07/2011 @ 20:23:19)
# 138
«Occasione persa per il Sindaco» - Commento 1107
C’è un altro motivo che denota che Bruno è un furbetto.
Lui tenta di farci credere che il bar del Centro Civico Livatino, aperto dall’alba a notte fonda per 360 giorni all’anno, grazie alla presenza di volontari, riesce a mala pena a mettere da parte qualche soldino per la manutenzione ordinaria del bar stesso.
Sostenendo ciò, oltre a non dover dare spiegazioni dei 500.000,00 euro accumulati in cinque anni di gestione, si prepara ad un rinnovo dell’incarico, magari ottenendo anche sovvenzioni dal Comune
(vedi articolo del Giornale di Erba del 10/07/10, riportato nel commento 1084).
Quale mai gestore, infatti, potrebbe essere così folle da farsi carico di un bar così sfi…gato!
Di solo un eroe (inviato il 12/07/2010 @ 20:02:57)
Di  rilettura 6  (inviato il 31/07/2011 @ 20:23:49)
# 139
La Repubblica, 2 agosto 2011
COSTI POLITICA, LA PRECISAZIONE DI FINI. "STOP A INIZIATIVA IDV NON È DI MERITO"
Il presidente della Camera spiega perché sono inammissibili gli ordini del giorno presentati dal partito di Di Pietro per tagliare i vitalizi dei parlamentari. "I diritti acquisiti sono tutelati dalla Consulta". La protesta di Donadi: "Evitati risparmi per oltre 100 milioni di euro l'anno"


Fini ha spiegato di ritenere inammissibili gli ordini del giorno al bilancio che prefigurano interventi per bloccare i vitalizi acquisiti dai parlamentari perché sarebbero in contrasto con i principi generali dell'ordinamento.

Già.
Toccare privilegi dei parlamentari è in contrasto con i principi generali dell’ordinamento.
Toccare diritti acquisiti dei cittadini va benissimo.
Poi s’arrabbiano quando si parla di “casta”!!
Di  la casta si difende  (inviato il 02/08/2011 @ 18:59:14)
# 140
Corriere della Sera, 4 agosto 2011
TRICHET: LA BCE PRONTA ALL'ACQUISTO DI BOND.
«L'ITALIA ANTICIPI IL RISANAMENTO DEI CONTI»
«Essenziale fare subito le riforme. Iniezione di liquidità alle banche. Tensioni sui mercati particolarmente alte»

«L'ITALIA FACCIA LE RIFORME» - «Nel caso dell'Italia è essenziale che si facciano riforme strutturali e molto rapidamente», ha detto Trichet interpellato sulla situazione nel nostro Paese. Il presidente della Bce ha anche sottolineato la necessità di anticipare i tempi del risanamento fiscale, dal momento che la crescita in Italia è sotto il suo potenziale a causa di problemi strutturali. Non solo. Per Trichet, che guarda con favore all'ipotesi che l'Italia anticipi l'obiettivo di pareggio del bilancio, quello che serve al nostro Paese «è certamente ridurre la spesa pubblica e raggiungere i suoi obiettivi di deficit» …

L’Italia deve decidersi a fare una scelta.
Anche se è impopolare, si deve raggiungere il pareggio del bilancio.
Anche Tavernerio, nel suo piccolo, deve decidersi a fare una scelta.
Anche se impopolare, si deve diminuire sino ad annullare il deficit creato dall’acquedotto.
Il parasindaco Giovanni Rossini si è sempre trincerato dietro alla fasulla impossibilità di rivedere le tariffe.
Ora tocca a Rossella Radice.
La sua matrice leghista/populista le renderà sicuramente difficile affrontare un problema così spinoso, ma la sua intelligenza la aiuterà ad affrontare il problema ed dare inizio alla soluzione.
Di  contiamo sull'intelligenza di Rossella  (inviato il 05/08/2011 @ 18:40:40)
# 141
ciao
Di  di aa  (inviato il 07/08/2011 @ 17:21:26)
# 142
cara/o aa magari i saluti si mettono alla fine comunque se è la prima volta bene arrivato/a
Di  mmm  (inviato il 07/08/2011 @ 17:27:12)
# 143
Concordo con il commento 37,la sottoscritta è venuta a conoscenza di fatti e curiosità atrraverso questo blog.
Di  Di Grazie  (inviato il 07/08/2011 @ 17:30:33)
# 144
10 Agosto, San Lorenzo.
Auguri a Lorenzo Pozzi.
Di  auguri  (inviato il 10/08/2011 @ 12:40:26)
# 145
La Repubblica, 9 agosto 2011.
ABIGAIL, LA SORELLA DI BALOTELLI: “POTREI VOTARE LEGA”.
"La Lega? Potrei votarla. Anche se ancora non ho diritto di voto in Italia, ho capito che dice cose giuste e non è un partito razzista". Parola di Abigail Barwuah, sorella naturale di Mario Balotelli. L'ex concorrente di "L'Isola dei Famosi", di origine ghanese, ha posato con la Miss Padania in carica, Jessica Brugali, sul lago d'Iseo: "Siamo diventate amiche", dice. "La maggior parte degli stranieri è contro Bossi - continua Abigail Barwuah - anch'io da piccola pensavo fosse cattivo e razzista, ma crescendo ho capito che non è così. Vorrei spiegare agli stranieri che la Lega non è contro nessuno. Dice solo che chi è in Italia a non fare niente è meglio che torni a casa sua: lo penso anch'io. Quelle persone che fanno vita da clandestini, senza documenti, si possono trasformare in assassini e ladri".a

Brava Abigail, hai capito tutto.
Perché viene tanta gente in Italia a non far niente?
Perché non resta a casa propria?
Perché, forse, … ma non vorrei affaticarti il cervellino che hai già sforzato tanto!
Di  meglio restare a casa propria  (inviato il 10/08/2011 @ 14:16:10)
# 146
#145
Forse perché, in Ghana, paese d’origine di Abigail, con quello che lei spende per comprarsi un paio di mutande, una famiglia ci vive per un mese.
Di  forse perché ...  (inviato il 10/08/2011 @ 16:24:55)
# 147
Quanto tempo ci vuole perche' un nuovo sindaco prenda la situazione in mano ?
Ci riduciamo all'ultimo anno per poi inmpegnarci in una nuova propaganda?
Il tempo passa inesorabilmente.
Dell'amministrazione Fabio Rossini vedo la service 24, vedo la piattaforma ecologica, vedo la rete del gas,vedo l'angelo Borella, vedo la mensa dei poveri, vedo la mensa scolastica, vedo la tessera pasti e bus, e anche nel piccolo vedo cose belle e durature, vedo i marciapiedi in beola.
Vedo i progetti sabotati,, ma progetti di speranza.

Giovanni Rossini passa nell'anonimato.
Conosciuto solo come disfattista.

Ed ora cosa ci si prospetta?
C'e' qualcosa all'orrizzonte?
Di  aaa  (inviato il 10/08/2011 @ 21:07:17)
# 148
#147
Si dice che, quelli che contano, siano i primi 100 giorni.
Purché sussistano alcune condizioni:
1) che il “nuovo” Sindaco sia “vecchio” di esperienza;
2) che il “nuovo” Sindaco abbia predisposto un programma elettorale solido;
3) che il “nuovo” Sindaco sia supportato da una Giunta valida;
4) che il “nuovo” Sindaco sappia avvalersi di persone competenti.
Forse il nostro “nuovo” Sindaco non di dispone di tutte queste condizioni.
Anzi, a mio parere, glie ne mancano quattro.
L’unica è sperare nell’intelligenza di Rossella Radice che, magari con un po’ di ritardo, sopperisca alle sue carenze.
Di  speriamo bene  (inviato il 11/08/2011 @ 15:01:35)
# 149
147,,ecco il commento del politico navigato...diamoli tempo..se sbagliera' paghera' le sue scelte,se le indovinera' a qualcuno fara' solo male..
Di  speriamo bene  (inviato il 12/08/2011 @ 13:11:41)
# 150
149
non ho capito, ti spieghi meglio?
Tra parentesi, io di politica ci capisco poco, sono solo molto intuitiva.
Di  aaa  (inviato il 12/08/2011 @ 14:52:06)
# 151
149
o forse il tuo commento era indirizzato al 148?
Una precisazione : "se sbagliera'", difficilmente pagano i politici, bensi' tutti noi.
Di  aaa  (inviato il 12/08/2011 @ 14:57:56)
# 152
Il commento 149 firma “speriamo bene” così come il commento 148, ma l’autore non è lo stesso.
A parte questo, è molto probabile che, come osserva “aaa”, il commento sia riferito al 148 e non al 147 come indicatio.
E’ anche molto probabile che non sia per ignoranza, ma per errore di battitura il “diamoli”.
Sicuramente il commento è criptico.
Qui i casi sono due: o il contenuto del commento è talmente elevato che solo pochi eletti lo capiscono, oppure è una grande ca…gata.
Di  il dilemma  (inviato il 13/08/2011 @ 12:41:20)
# 153
(ANSA) - BERLINO - "Non dobbiamo dimenticare mai il 13 agosto del 1961 e il dolore che questa data ha inflitto a milioni di persone". Lo ha detto la cancelliera tedesca, Angela Merkel, oggi a Berlino, in occasione delle celebrazioni per il 50.mo anniversario della costruzione del Muro. Il presidente della Repubblica, Christian Wulff, ha ricordato il sacrificio delle vittime uccise nel tentativo di fuggire dalla Repubblica democratica (Ddr).
Di  la fuga dal paradiso  (inviato il 13/08/2011 @ 13:51:24)
# 154
Oggi, 13 agosto 2011, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha emanato il decreto legge con le misure anticrisi.
Giusto o sbagliato, non so, ma sicuramente necessario per restare in Europa.
Nei prossimi anni si dovrà spendere meno.
Credo che, alla luce di ciò, sia opportuno rileggere la “Lettera aperta al Sindaco Rossella Radice”, pubblicata sul blog il 20 giugno 2011 quando delle “misure anticrisi” ancora non si parlava.
Sintetizzo il concetto: per offrire servizi, se i soldi non ci sono, ma le risorse sì, bisogna darsi da fare per generare ricchezza.
Poi spenderla a favore dei cittadini.
Non è una regola magica, né particolarmente nuova.
Non è un caso che l’articolo si apre ricordando Colbert che, rivisto ed aggiornato, potrebbe essere ancora molto utile, non solo al nostro Sindaco Radice, ma a tutti i politici.
Di  un insegnamento ancor valido  (inviato il 13/08/2011 @ 22:30:20)
# 155
154
Gia' Taverneriocitta' aveva posto il problema dei fondi e gia' allora aveva detto che non dovevamo aspettare che i soldi piovessero dal cielo ma dovevamo valutare le risorse del nostro paese( che sono notevoli) e studiare il modo per meglio utilizzarle affinche' producessero un guadagno.
Pertanto e' un discorso vecchio!
Ora, il problema sta nel fatto che per affrontare il futuro in tal modo ci vuole "testa" per individiare i progetti migliori e coraggio perche' il nuovo e il rischio spaventano sempre.
Bene!
E qui siamo punto a capo, perche' con l'aria che gira nel nostro Comune ho i miei dubbi che si sia gia' cosi' maturi per aver l'umilta' e l'ntelligenza per ascoltare le "teste" e ancor peggio si abbia il coraggio di guardare un po' piu' in la del nostro naso.
Punto a capo!
Di  aaa  (inviato il 14/08/2011 @ 10:25:49)
# 156
#155
I patrimoni devono produrre reddito. Oggi lo dicono tutti, Tavernerio Città lo dice da sempre, ma, prima di Tavernerio Città, lo disse la Giunta del Sindaco Fabio Rossini, che operò coerentemente in tale senso con esito economicamente positivo.
Esito economicamente positivo, ma politicamente negativo.
Oggi il Sindaco è Rossella Radice, non Francesco Agostinelli.
Dobbiamo prenderne atto, accettando le regole democratiche: la cittadinanza non ha scelto Tavernerio Città.
Non possiamo pensare e pretendere che Rossella Radice pensi e governi come Francesco Agostinelli.
Dobbiamo accettare e rispettare il Sindaco Radice per quello che è e per le idee che rappresenta, ricordandoci che avremmo potuto avere per Sindaco Cosimo Prete con la sua ghenga.
Allora sì che sarebbero stati dolori seri.
Di  il meno peggio  (inviato il 14/08/2011 @ 19:38:14)
# 157
#156
Dobbiamo anche ricordare che, come disse in campagna elettorale Eliano Noseda, il Sindaco Rossella Radice è una donna con le palle.
Eliano disse bene, ma pensando ad un’altra cosa.
Rossella Radice ha sì due palle: gli Assessori Gianvittorio Redenti e Fabio Gatti.
Gli altri, a parte Brisotto, hanno attualmente per supportarla il peso di una flatulenza di un moscerino.
Si faranno sicuramente, ma, per ora, il nulla.
Pretendiamo quindi che faccia faville?
Di  due palle di piombo  (inviato il 14/08/2011 @ 19:51:25)
# 158
156 157
tutto ok quello che dite.
conclusione:
Punto a capo.
La macchina si e' inceppata e ripete sempre "punto a capo":
chissa' se qualcuno riuscira' a sbolccarla in modo che si possa, finalmente, scrivere un nuovo, non dico capitolo, ma almeno "versetto".
Di  aaa  (inviato il 14/08/2011 @ 20:34:45)
# 159
#158
Sì, punto a capo.
In democrazia è così.
I cittadini decidono se proseguire oppure fare punto a capo.
Tavernerio, dopo Fabio Rossini, ha deciso di fare punto a capo.
E con Giovanni Rossini è iniziato un quinquennio di regresso preconcetto, di cretinismo dominante, di rifiuto di fare “politica” nel senso aristotelico della parola: amministrare la “polis” per il bene di tutti.
Tavernerio, dopo Giovanni Rossini, ha deciso di fare punto a capo.
E con Rossella Radice c’è speranza che si ricominci ad amministrare la “polis” per il bene di tutti.
Leggiamo, fra i primi atti del Sindaco Radice:
1) La nomina di un Assessore esterno, scelto in quanto competente;
2) la nomina di un tecnico per la riorganizzazione dei servizi sociali, dopo la disastrosa gestione Cosimo Prete;
3) il ripristino di un sistema “intelligente” per le gestione dei buoni pasto.
Il Sindaco non si è spaventato né dello “scandalo” causato da un Assessore non di Tavernerio, né delle inevitabili polemiche per aver incaricato un Tecnico esperto in servizi sociali, né del fantasma della vecchia School Card (il sistema scelto è di marca diversa, ma è della stessa matrice).
Tre segni, piccoli, ma importanti, che ci fanno intuire la volontà del Sindaco Radice di fare “politica”, di rimettere in moto “la macchina”.
Credo che questo sia ipotizzabile, ma, di certo, non penso di vedere fare politica con avrebbe fatto Tavernerio Città.
Peraltro sarebbe contro la volontà dei cittadini che hanno votato Rossella Radice e non Francesco Agostinelli.
Di  forse  (inviato il 15/08/2011 @ 00:14:25)
# 160
#157
Due palle di piombo, sì, ma di diverso spessore.
Gianvittorio Redenti, una palla macroscopica che rappresenta il peggio della vecchia politica.
L’anima grigia, cu…lo e camicia con Giovanni Rossini, pronto a trasformarsi in cu…lo e camicia con chiunque pur di poter far funzionare la sua bottega.
Fabio Gatti, un palla vuota che sta bene a destra come a sinistra in quanto l’ignavia non ha colore.
Speriamo nelle capacità tennistiche di Walter Brisotto.
Vincere con le palle prendendole a racchettate.
Di  giocare con le palle  (inviato il 15/08/2011 @ 11:54:11)
# 161
Pare che con Redenti il Sindaco sia già in attrito. Gianvittorio pensava di poter fare il padre-padrone in Comune, contando sull’inesperienza del sindaco e dei suoi assessori. Si è accorto di essersi sbagliato. Rossella non ha nessun intenzione di farsi mettere sotto. Osso duro anche per denti e redenti.
Di  denti e redenti  (inviato il 15/08/2011 @ 13:12:05)
# 162
ROSSELLA UNA DI NOI..MOLA MINGA!!!TEGN DUR
Di  LEGA NORD  (inviato il 15/08/2011 @ 23:07:12)
# 163
#162
Rossella è una di voi.
Credo che sia proprio qui il problema.
Chi basa il proprio successo sul populismo, si trova in estrema difficoltà quando deve governare, perché per prendere voti bisogna promettere cose che piacciono, governare vuol dire saper imporre anche cose che non piacciono.
E non è un problema solo di Rossella.

Bossi: «Ho deciso di salvare i pensionati». Il ministro per le Riforme Umberto Bossi ha parlato di pensioni e manovra dal palco della festa della Lega a Ponte di Legno. E punta il dito contro il ministro Renato Brunetta: «Nano, non romperci i coglioni» (Corriere della Sera, 15 agosto 2011).

Maroni: Al ministro dell'Interno Roberto Maroni stanno a cuore i Comuni e gli enti locali. «Mi auguro che i tagli ai comuni - ha aggiunto - si possano azzerare introducendo altre misure». (Corriere della Sera, 15 agosto 2011).

Berlusconi: Non più tardi del 3 agosto, davanti ai deputati, il Cavaliere prometteva «un regime di tassazione più favorevole alle famiglie, al lavoro e all'impresa» (Corriere della Sera, 13 agosto 2011).

Occorrono soldi. Tutti d’accordo, purché non … e qui ognuno deve salvare le proprie promesse.
Di  una di voi  (inviato il 16/08/2011 @ 21:29:15)
# 164
Corriere della Sera, 15 agosto 2011
BOSSI A BRUNETTA: «NANO, CI HAI ROTTO I C...»
Il Senatùr accusa il ministro della Pubblica Amministrazione: «Voleva tagliare le pensioni»

Checché ne dicano i nostri amici Raffaelle Acconcia e Claudio il blog ha un suo stile.
Bossi no.
Credo che nessun commentatore avrebbe scritto “Nano, ci hai rotto i co…glioni”.
“Ci hai rotto i co…glioni, sì”, ma “Nano”, no.
Mica è colpa sua se è un po’ nano.
Quando ci rompe, sì.
Di  certe cose non si dicono  (inviato il 16/08/2011 @ 21:41:04)
# 165
vadaviaelcu'
Di  l'asan ca le nett  (inviato il 16/08/2011 @ 22:37:37)
# 166
Corriere Della Sera 17 agosto 2011: IL VERO DISAVANZO DELLE DEMOCRAZIE, Ernesto Galli Della Loggia

Riassunto dell’articolo di fondo di oggi, le parti virgolettate sono quelle dell’autore.
L’autore si chiede cosa è cambiato dagli anni 70 nelle democrazie occidentali, “allorchè alcuni importanti motivi di consenso di tipo politico-ideologico fino ad allora operanti nei regimi democratici ( la difesa di certi interessi nazionali ancora largamente sentiti, la necessita’ di opporsi al comunismo o il ricordo ancora recente del fascismo) hanno perduto di peso o sono svaniti. Da allora le motivazioni di tipo materiale hanno sempre piu’ rapidamente sostituito quelle immateriali….In questo modo dal dibattito ufficiale delle democrazie è stato rapidamente espulso ogni elemento ideale…. La spesa pubblica ha acquistato in questo modo un ruolo assolutamente decisivo nella costruzione del consenso democratico. … Ma il meccanismo del consenso attraverso la spesa pubblica, attraverso sempre piu’ spesa pubblica diventa alla lunga insostenibile… E’ a questo punto che le classi politiche sono state costrette a cercare le risorse necessarie ad ottenere il consenso ricorrendo sempre piu’ all’indebitamento. Ed è a questo punto che, di conseguenza, i mercati, cioe’ la finanza, hanno cominciato a diventare gli effettivi padroni degli Stati e dei governi; in definitiva della societa’ nel suo complesso. Ma il problema non è nella finanza o nella speculazione: è nei deficit di bilancio di democrazie che non sanno essere che democrazie della spesa. Come possono fare a non esserlo? “ o almeno a non essere solamente tali? “C’è un’unica strada mi sembra oggi:… trovare alla democrazia nuovi contenuti. Contro l’unidimensionalita’ economicistica riscoprire la politica. Trovare alla democrazia nuovi contenuti; allargarne lo spazio di nuovo, come fu un tempo, ai valori essenziali che ci preme salvaguardare, ai grandi problemi del modello di societa’ che vogliamo. Contro il minimalismo pseudo realista riscoprire la politica e la capacita’ che essa deve avere di animare un dibattito pubblico con verita’, senza chiacchiere utopiche, ma anche con capacita’ di visione e di mobilitazione ideale. Nei tempi duri, forse durissimi che ci attendono, la sola speranza della democrazia è nella politica, in una politica siffatta. Solo con questa politica riusciremo, se ne saremo capaci, a fare sì che le nostre societ
Di  la politica  (inviato il 18/08/2011 @ 20:12:27)
# 167
Solo con questa politica riusciremo, se ne saremo capaci, a fare sì che le nostre societa’ non diventino una docile e invivibile appendice della Borsa.”

E a Tavernerio? Piu’ che mai è il momento di mettere sul tappeto i temi cruciali per lo sviluppo futuro, al di la’ del piccolo cabotaggio e dei sempre piu’ risicati bilanci comunali.: i temi della Politica con la P maiuscola: asilo, servizi sociali, infrastrutture , energia, in un’ottica di intelligente reperimento delle risorse necessarie attraverso la valorizzazione del patrimonio e scelte strategiche di medio e lungo respiro
Di  politica 2  (inviato il 18/08/2011 @ 20:18:20)
# 168
VIVA UMBERTO BOSSI,L' UNICO POLITICO ITALIANO CHE SI E' AMMALATO per colpa del suo lavoro,a fare in c..tutti i rossi fascisti e cellini che predicano bene e razzolano male..
Di  dovere di cronaca  (inviato il 20/08/2011 @ 17:50:55)
# 169
#168#
Guarda che si è ammalato, per ben altro,cucu?
Di  x chiarezza  (inviato il 21/08/2011 @ 10:14:50)
# 170
chiude il bar a ponzate...cercasi gestori...magari qualche politichello di tavernerio trombato alle ultime comunali...
Di  gilasca fashion night...  (inviato il 23/08/2011 @ 20:05:36)
# 171
Mi associo a “Diritto di cronaca” del commento 168 nel gridare VIVA UMBERTO BOSSI che si è ammalato per noi e non, come dicono le calunniose leggende metropolitane, perché la sera del 10 marzo 2004 se ne stava con Luisa Corna al Park Motel di Castellone prendendo Viagra e sniffando cocaina.
Di  leggende metropolitane  (inviato il 28/08/2011 @ 17:38:26)
# 172
171..dammi la conferma di tutto cio..io posso darti quelle di marrazzo a trans..pieno di coca...o di silvio ...io c ero...e tu??
Di  diritto di cronaca,e non leggende metropolitane  (inviato il 29/08/2011 @ 00:29:50)
# 173
#172
Tu chiedi “la conferma di tutti ciò”, ma se ho riportato una leggenda metropolitana, che conferma vuoi?
Che è una leggenda nota? Vai su internet e ricerca “Umberto Bossi ictus Luisa Conca”.
Che è un fatto vero? Ma allora non sarebbe una leggenda metropolitana.
Di  mancanza di logica  (inviato il 29/08/2011 @ 12:25:56)
# 174
mavadaviaelcu'
Di  barlafus  (inviato il 29/08/2011 @ 13:19:56)
# 175
Dal 15 di agosto i commenti sono stato pochi, ma, bisogna notare, che l’apporto intellettuale della Lega Nord, suppongo di Tavernerio, è stato notevole.
Rivediamoli:

# 162
ROSSELLA UNA DI NOI..MOLA MINGA!!!TEGN DUR
Di LEGA NORD (inviato il 15/08/2011 @ 23:07:12)

# 165
vadaviaelcu'
Di l'asan ca le nett (inviato il 16/08/2011 @ 22:37:37)

# 168
VIVA UMBERTO BOSSI,L' UNICO POLITICO ITALIANO CHE SI E' AMMALATO per colpa del suo lavoro,a fare in c..tutti i rossi fascisti e cellini che predicano bene e razzolano male..
Di dovere di cronaca (inviato il 20/08/2011 @ 17:50:55)

# 174
mavadaviaelcu'
Di barlafus (inviato il 29/08/2011 @ 13:19:56)

Come esempio di capacità dialettica non è male.
Si noti, soprattutto, l’evoluzione semantica che dal «vadaviaelcu'» del commento 165 passa al più evoluto e pregnante «mavadaviaelcu'» del commento 174.

La Lega si vanta di rappresentarsi con «fatti» e non «parole».
Per ora di fatti ne abbiamo visti pochini, ma come parole andiamo a nozze!
Di  florilegio  (inviato il 29/08/2011 @ 17:58:03)
# 176
#175
Certo non possiamo dire che i commenti 165 e 174 non siano un invito alla cul…tura.
Di  cultura leghista  (inviato il 30/08/2011 @ 09:16:20)
# 177
#165 e 174
Visto che il livello intellettivo non vi consente di raggiungere contenuti un po’ più elevati, esprimete il vostro pensiero in maniera un po’ più civile.
Per esempio, potreste dire: andate a compiere atti di sodomia passiva.
Il concetto è lo stesso, ma la forma ci guadagna.
Di  eleganza nei detti  (inviato il 30/08/2011 @ 18:18:16)
# 178
a 177
non preoccuparti, si definiscono da soli, non solo per cio' che scrivono ma anche per come si firmano.
Il 174 si firma " barlafus".
Di  aaa  (inviato il 31/08/2011 @ 08:53:05)
# 179
174
forse sei abituato a "fare turismo e sesso " visto che comunque non risci ad asprimere null'altro allora se riesci a comprendere
MA VAI A FERE TURISMO E SESSO
Di  TI INDICO LA STRADA  (inviato il 31/08/2011 @ 23:08:33)
# 180
vado volentieri a fare turismo e sesso,con donne pero' non con trans come piace a voi compagni..
Di  barlafus i ross  (inviato il 01/09/2011 @ 18:34:52)
# 181
Credo che il caldo e le ferie abbiano influito non poco sul blog che, nei commenti del mese di agosto, ha toccato punte di bassa qualità.
Ma credo che questo sia una delle caratteristiche del blog.
Ritengo interessante estrarre, tra i «vadaviaelcu'» “et similia” ricorrenti, alcuni frammenti importanti.

# 140
Anche Tavernerio, nel suo piccolo, deve decidersi a fare una scelta.
Anche se impopolare, si deve diminuire sino ad annullare il deficit creato dall’acquedotto.
Il parasindaco Giovanni Rossini si è sempre trincerato dietro alla fasulla impossibilità di rivedere le tariffe.
Ora tocca a Rossella Radice.

# 154
… per offrire servizi, se i soldi non ci sono, ma le risorse sì, bisogna darsi da fare per generare ricchezza.
Poi spenderla a favore dei cittadini.

# 155
Ora, il problema sta nel fatto che per affrontare il futuro in tal modo ci vuole "testa" per individuare i progetti migliori e coraggio perché il nuovo e il rischio spaventano

# 166, 167
E a Tavernerio? Più che mai è il momento di mettere sul tappeto i temi cruciali per lo sviluppo futuro, al di là del piccolo cabotaggio e dei sempre più risicati bilanci comunali: i temi della Politica con la P maiuscola: asilo, servizi sociali, infrastrutture, energia, in un’ottica di intelligente reperimento delle risorse necessarie attraverso la valorizzazione del patrimonio e scelte strategiche di medio e lungo respiro

Credo che sia importante riproporre la stessa domanda espressa nel commento 140:
«La sua matrice leghista/populista [ndr: del Sindaco Rossella Radice] le renderà sicuramente difficile affrontare un problema così spinoso, ma la sua intelligenza la aiuterà ad affrontare il problema ed dare inizio alla soluzione.»
Di  sarà vero?  (inviato il 02/09/2011 @ 20:07:16)
# 182
Anch’io credo che questi siano i veri problemi, il resto è folclore.
La differenza è che io credo che Rossella non riuscirà affrontare temi così spinosi, non perché le manchi l’intelligenza, ma che il contesto politico a cui si dovrà adeguare.
Di  spero di sbagliarmi  (inviato il 03/09/2011 @ 22:09:58)
# 183
ecco la cazzata del commento 182..si aggiudica il GOLOMO D' ORO...ossia il babbeo d oro...
Di  Dedicato a queste persone vergognose  (inviato il 04/09/2011 @ 17:16:35)
# 184
183
non capisco il suo commento.
166- 167 esprime un parere positivo ritenedo il sindaco all'altezza grazie alla sua intelligenza, di affrontare le problematiche e individuare un inizio di soluzione.
il 182 dubita ch il sindaco riuscira' ad affrontare i problemi, non per mancanza di capacita' o di volonta' ma solo perche' ritiene che la situazione politica odierna ne renda difficile l'attuazione.
Non e' che abbia tutti i torti a mio parere.
In ogni caso cerchiamo di essere positivi e attendiamo.
Non vorrei xo' che questi 5 anni si riducano ad un "applauso".
Di  aaa  (inviato il 05/09/2011 @ 10:58:15)
# 185
#184
Io, invece, temo di capire il commento 183.
Temo di capire che questo è il livello di chi sta intorno a Rossella Radice.
Sono gli amici della cazzata del commento 182, del vadavialcu’ con variante, eccetera.
Una piccola dimostrazione?
Leggiamo il Giornale di Erba del 3 settembre 2011.

CURRICULUM ASSENTI DAL SITO
Mancano ancora i “curricula”: è quanto la minoranza Nuova Tavernerio fa notare alla Giunta. E' obbligo di legge la pubblicazione dei curriculum e dei compensi di coloro che rivestono incarichi pubblici. Ciò dovrebbe essere fatto sul sito ufficiale del Comune. All'appello mancano ancora oltre ai dati del sindaco anche quelli di Stefano Aiani , Eliano Noseda, Mauro Montini . Rossella Radice spiega: E' solo questione di tempo. Miglioreremo il sito, rendendolo più agevole nelle comunicazioni e più interattivo per la cittadinanza sull'esempio del sito di lista. Monica Citeroni per la minoranza incalza: «Noi abbiamo subito fornito i nostri dati appena ci è stato richiesto. E' trasparenza. Per tre “curricula” bastano cinque minuti, senza scomodare informatici e sborsare altri soldi». Il Comune ha già un contratto con una società informatica.

Se Rossella avesse un minimo di supporto valido intorno, non si farebbe pizzicare dal Moschettiere Musccos su una cosa banale come l’inserire sul sito del Comune quattro “curricula”.
Così come manterrebbe vivo il sito della Lega.

Nota per l’amico “Dedicato a queste persone vergognose”: nell’articolo si legge che «Monica Citeroni per la minoranza incalza». Guarda che non vuol dire che Monica sta facendo la calza. Vuol dire un’altra cosa. Se non ci arrivi, dimmelo che te lo spiego.
Di  ognuno fa quello che può  (inviato il 05/09/2011 @ 12:29:15)
# 186
Il commento 184 evidenzia un aspetto che sinora non è mai stato oggetto di commenti: «Non vorrei xo' che questi 5 anni si riducano ad un "applauso"».
E’ vero, tutti abbiamo tirato un sospiro di sollievo quando abbiamo visto Rossella Radice sindaco e non Cosimo Prete.
E’ vero che dal confronto con l’immondo Giovanni Rossini, Rossella è sembrata Einstein.
E’ anche vero che ora però Rossella, per mantenere “l’applauso”, deve darsi da fare.
Non dico che debba mostrarci una nuova teoria della relatività, ma qualcosa di politicamente valido, sì.
Di  E = mc2  (inviato il 05/09/2011 @ 16:23:51)
# 187
Mi associo al commento 186. Bene Rossella sindaco, visto che non sarebbe stato possibile avere sindaco Agostinelli. Bene (anche se con qualche riserva) il contatto con la frazione di Urago. Bene la nomina di un Assessore esterno scelto perché competente e non per spartizione di torta fra “amici”. Bene la riorganizzazione dei servizi sociali, ormai allo sbando. Bene la riattivazione di un sistema moderno per i buoni pasti e per altri servizi.
Forse un po’ pochino, ma accontentiamoci.

Male la mancata promessa, fatta in campagna elettorale, di attivare una comunicazione moderna sia attraverso il cellulare e sia attraverso il forum.
Forse Rossella ha fatto tante altre buone cose, oltre a quelle citate, ma lo sanno solo gli intimi. Un tempo funzionava così per tutti. Ora da Rosella ci aspettiamo una svolta.
Rossella, nell’intervista rilasciata al Giornale di Erba del 6 agosto 2011 ribatte alle osservazioni del Moschettiere Muccos: «Ai cittadini non interessa, non gradiscono il regalo [Ndr: si parla della passerella di Urago]. Utilizzeremo 130 mila euro per altro, magari per più utili lavori di sicurezza. Loro decidevano a tavolino, noi alla luce di ciò che i cittadini dicono».
Bene decidere alla luce di ciò che i cittadini dicono (anche se con qualche riserva), ma per sapere quello che i cittadini dicono è necessario instaurare con loro un dialogo costante, non limitarsi al risultato di un incontro.
E per stimolare il dialogo, bisogna che sia Rossella ad incominciare a raccontare, quotidianamente, quello che fa e che intende fare. E, spero, che non si limiti a pensare solo al quotidiano di cui parlano i cittadini, ma al paese nella sua interezza e, soprattutto, al futuro del paese. Il nostro paese, ma anche i paese dei nostri figli.
Non la teoria della relatività, ma nemmeno la buona gestione della massaia.
Di  si può dare di più  (inviato il 06/09/2011 @ 18:51:55)
# 188
Si può dare di più
perché è dentro di noi
si può osare di più
senza essere eroi
come fare non so
non lo sai neanche tu
ma di certo si può
dare di più
Di  1987, G.Bigazzi - U.Tozzi - R. Riefoli  (inviato il 06/09/2011 @ 18:55:35)
# 189
Bisogna mettere, davanti alla scrivania del Sindaco Radice, una fotografia di Giovanni Rossini con una scritta: NON COME LUI.
Di  memento  (inviato il 07/09/2011 @ 13:42:19)
# 190
Ottima idea quella del commento 189, però bisogna aggiungere che Rossella non deve fare soltanto un po’ meglio di lui.
Per fare un po’ meglio di Giovanni Rossini non ci vuole niente.
Non dimentichiamoci che Giovanni Rossini non è stato un sindaco, ma un parasindaco.
Per fare il Sindaco, con la esse maiuscola, bisogna fare infinitamente di più.
E’ in grado il Sindaco Radice di farlo?
Siamo in molti a credere di sì, ma vorremmo anche incominciare a vederlo.
Di  vogliamo vedere  (inviato il 07/09/2011 @ 19:05:16)
# 191
8 settembre 1943 – Il giorno della vergogna
8 settembre 2011 – Non stiamo molto meglio, anche se per altri motivi
Di  brutti tempi  (inviato il 08/09/2011 @ 12:18:14)
# 192
...mi sembra che si pretenda un po' troppo da una nuova amministrazione: i primi passi si vedono già, è attiva la school card che facilita a tutti noi i pagamenti per i servizi scolastici e il 12 il provveditore agli studi farà l'inaugurazione dell'anno scolastico nella nostra scuola. Il merito? Dell'amministrazione che finalmente incomincia a fare le cose bene. Almeno io ci credo.
Di  crediamoci  (inviato il 08/09/2011 @ 18:32:23)
# 193
io ci credo e voi servi della camusso??
Di  grazie a voi  (inviato il 08/09/2011 @ 20:04:55)
# 194
Faccio fatica a capire.
La school card era gia' stata adottata dalla amministrazione Fabio Rossini e poi eliminata con l'avvento dell'amministrazione Giovanni Rossini.
Era stata cosi' biasimata quando era stata introdotta dalla suddetta amministrazione ma ora che la scelta e'stata fatta da questo nuovo sindaco, sembra oro colato.
Boh, mettiamoli cosi': saremo maturati in questi anni!
Pero', sarebbe consigliabile fare una cura di fosforo per la memoria!
Di  aaa  (inviato il 08/09/2011 @ 20:53:26)
# 195
aaa....inizia tu..al mercato di como trovi alborelle e trote fresche...
Di  se non ci capisco un tubo non parlo  (inviato il 08/09/2011 @ 22:31:54)
# 196
195
1- grazie per l'informazione.
2- "se non ci capisco un tubo non parlo".

Veramente se non capisco cerco di capire, e chiedo spiegazioni a chi magari ne sa un po' piu' di me.

E se invece valesse la tua logica penso che rimarrebbero poche persone a scrivere su questo blog.
Di  aaa  (inviato il 09/09/2011 @ 10:17:04)
# 197
riflessione:

"Dicono che il lupo, quando attacca una pecora, non si lancia sulle zampe per impedirle di fuggire, ma afferra con le sue potenti mandibole il collo della vittima, così che non possa gridare e chiedere aiuto. Molte volte la tattica del demonio consiste nel bloccare la gola dell'uomo in difficoltà, in modo che non possa chiedere aiuto a nessuno. Quanti errori irrimediabili si compiono nella vita per non aver avuto l'umiltà di chiedere
Di  aaa  (inviato il 09/09/2011 @ 11:35:04)
# 198
#193
Anch’io ci credo, ma nutro qualche dubbio sulle sue possibilità di fare.
Non per le sue capacità, ma per le capacità di quelli che le stanno intorno e che la dovrebbero supportare, incominciando da quelli come te che, come massima capacità di espressione, sanno scrivere: «io ci credo e voi servi della camusso??»
Commento che si allinea, per contenuto e finezza lessicale, con i vari «mavadaviaelcu'» “et similia”.
Espressioni che, in un blog, vanno benissimo se alternate a qualcosa di maggior spessore, ma che denotano il vuoto quando restano isolate.
Certo, molto meglio scrivere «mavadaviaelcu'» piuttosto che niente, ma resta comunque un po’ pochino per far credere nell’«entourage» di Rossella.
Di  "entourage" troppo scarso  (inviato il 10/09/2011 @ 17:09:24)
# 199
Un po’ «I pastori» e un po’ «Il Sindaco»

Settembre, andiamo. E' tempo di migrare.
Ora in terra d'Abruzzi i miei pastori
lascian gli stazzi e vanno verso il mare:
scendono all'Adriatico selvaggio
che verde è come i pascoli dei monti.

Settembre, andiamo. E’ tempo già di fare.
Ora di Tavernerio i Conduttori
lascian sollazzi e vanno a lavorare:
operano per il Comune selvaggio
che verde è la cassa se non si fanno conti.
Di  dedicata a Rossella Radice  (inviato il 10/09/2011 @ 17:20:35)
# 200
#199
I pastori, prima di scendere verso il mare, hanno rinnovato la verga di avellano.
I leghisti non ne hanno bisogno.
Loro ce l’hanno sempre duro.
Di  la verga di avellano  (inviato il 10/09/2011 @ 19:51:38)
# 201
#200
Sì.
Il comprendonio.
Di  duri di comprendonio  (inviato il 10/09/2011 @ 19:53:32)
# 202
Visto che è stato citato D’Annunzio, proseguiamo con un altro suo testo: «…In Roma la musica verbale fu parlata e scritta; prima si dilatò aerea dai rostri, poi si fermò per segni nei libri. Come Marco Tullio Cicerone modulava con bocca quasi canora i suoi periodi per produrre nell'intimo degli ascoltanti un moto veemente, - così Tito Livio nelle Decadi gareggiava di numeri con i poeti per amplificar la grandezza dell'anima romana nei fatti dal suo stile espressi. Entrambi sapevano che le sillabe, oltre il significato ideale, hanno una virtù suggestiva e commotiva ne’ loro suoni composti.» (Il trionfo della morte)

Vuoi vedere che le sillabe di «mavadaviaelcu'» hanno una virtù suggestiva e commotiva che noi non abbiamo percepito?
Di  una virtù suggestiva e commotiva  (inviato il 10/09/2011 @ 20:09:06)
# 203
#198
L’“entourage” di Rosella non è soltanto troppo scarso, ma addirittura è fatto di persone che le remano contro.
Non dimentichiamoci mai (ha ragione “aaa” del commento 194, facciamo una cura di fosforo) che Gianvittorio Redenti e Fabio Gatti furono membri attivi della abominevole Giunta Giovanni Rossini ed Eliano Noseda il loro ossequiente gregario.
Per essere precisi: Redenti, insieme ad Anzani e Rossini formavano la troika che deteneva il potere e prendeva tutte le decisioni, Fabio Gatti, rappresentante della sinistra, non contava un tubo, ma, obbedientemente, approvava sempre ogni decisione, anche quelle immonde. Eliano Noseda non lo cag…va nessuno.
Non abbiamo notizie certe, ma pare che Rossella sia in perenne contrasto con Redenti che non capisce una mazza, ma al quale bisogna dare, ogni tanto, un contentino.
Altro che «mavadaviaelcu'».
Di  c'è ben di peggio  (inviato il 11/09/2011 @ 20:40:00)
# 204
#203
Ritengo necessaria una precisazione. Redenti non capisce una mazza, in genere, ma capisce perfettamente quello che gli interessa. E sarà lì che per Rossella sarà dura.
Di  capisce benissimo  (inviato il 12/09/2011 @ 12:37:24)
# 205
L'unione fa la forza, per portare a casa i voti, poi fa la debolezza.
Di  quando l'unione è immonda  (inviato il 12/09/2011 @ 19:44:33)
# 206
chi di voi era presente oggi auditorium all' inaugurazione dell' anno scolastico??
Di  1968  (inviato il 12/09/2011 @ 21:16:38)
# 207
Rossella ha martellato sui denti Cosimo Prete rilevandone l’abominevole organizzazione dei servizi sociali, ma ha martellato sui denti anche Gianvittorio Redenti con il ripristino di un sistema informatico per la gestione dei buoni pasto e di altri servizi.
Ricordiamoci bene che Redenti, quando faceva parte della banda Giovanni Rossini, fu uno dei principali sostenitori del ritorno dei buoni pasto cartacei non avendo capito il funzionamento della School-card, ma, soprattutto, per partito preso verso tutto quello che era stato fatto dall’amministrazione Fabio Rossini.
Di  martellate sui denti  (inviato il 13/09/2011 @ 19:47:07)
# 208
martellate sui re-denti
Di  re-denti  (inviato il 13/09/2011 @ 20:06:25)
# 209
speriamo che il sindaco si interessi seriamente anche della scuola elementare e della sezione dell'asilo ove si dice si stia verificando una situazione a dir poco imbarazzante...
è vero?
Di  solo diritti  (inviato il 14/09/2011 @ 09:28:03)
# 210
non temere…il sindaco si interessa seriamente dei problemi della gente e fa quello che deve fare
Di  il sindaco fa il suo dovere  (inviato il 14/09/2011 @ 20:03:56)
# 211
allora cara Sindaco, se può, cerchi di essere presente domani pomeriggio alle ore 15.00 a scuola perché pare ci sia un incontro tra il dirigente scolasticvo e i genitori della sezione della materna...
non posso continuare perché dovrei usare parole assolutamente censurabili che non è bello ed educato scrivere, ma che, ormai è sulla bocca di tutti, sono insostituibili con qualsiasi altra parola o locuzione comprese nel vocabolario della lingua italiana... scritta...
Di  meritocratico  (inviato il 15/09/2011 @ 15:26:12)
# 212
#211, 206
Mi dispiace non essere in grado di rispondere.
Mi dispiace ancora di più che non sia il Sindaco o qualcuno dei suoi a rispondere.
Anzi, meglio ancora, a non aspettare le domande, ma ad informare i cittadini del proprio operato, usando il blog di Tavernerio Città o quello di Tavernerio … il mio paese.
Questa sarebbe trasparenza, quella trasparenza promessa da Rossella Radice in campagna elettorale.
Di  Rossella, Rossella, eh, eh, eh ...  (inviato il 15/09/2011 @ 20:18:35)
# 213
#212
In effetti la trasparenza promessa il campagna elettorale è rimasta fra le buone intenzioni di cui è lastricato l’inferno.
Il blog di “Tavernerio … il nostro paese” è rimasto praticamente fermo alla campagna elettorale.
Unica eccezione, dopo l’articolo della Provincia, il programma della prima edizione di “Emergenza Rock Tavernerio”.
Fra le “Ultime notizie” si legge l’annuncio dell’incontro pubblico avvenuto ad Urago il 7 luglio 2011. Poi basta.
Nella sezione “Quesiti al Sindaco” c’è una domanda inserita 4 mesi fa alla quale il Sindaco non ha mai risposto.
Fra le “news” si legge: «Uno degli obiettivi principali del programma della lista che sostiene Rossella Radice a sindaco di Tavernerio è migliorare i canali di comunicazione fra Amministrazione Comunale e cittadini.»
D.ssa Radice, non è questo il modo di «migliorare i canali di comunicazione fra Amministrazione Comunale e cittadini».
Di  canale interrotto  (inviato il 16/09/2011 @ 10:26:58)
# 214
#213
Un suggerimento al Sindaco.
Visto che i suoi leghisti di contorno non riescono a scrivere una frase compiuta di più di 10 parole, perché non utilizza l’inutile Assessore Fabio Gatti per fargli tenere aggiornate le “Ultime notizie” e per scrivere almeno un commento al giorno?
Nell’intervista rilasciata tempo addietro alla Provincia, quando era un inutile Assessore della Giunta Giovanni Rossini, si lessero un po’ di sgrammaticature, ma, nel complesso, qualche periodo dovrebbe riuscire a scriverlo.
In questo modo anche Gatti potrebbe rendersi utile.
Di  da inutile a utile  (inviato il 16/09/2011 @ 11:20:13)
# 215
#214
Sarebbe una buona idea. Ma, parlo per chi lo conosce, ve lo vedete Fabio Gatti che prende un impegno e lavora?
Di  utopia  (inviato il 16/09/2011 @ 14:39:21)
# 216
Il gatti dei miei stivali che prende un impegno?
Ma vi ricordate quando piagnucolava in Consiglio per la tanta ansia subita per la vicenda metano, quella vicenda che ha riempito e continuerà a riempire le casse del Comune?
Quello manco se lo minacciano di morte scrive.
Di  manco morto  (inviato il 16/09/2011 @ 19:15:41)
# 217
ROSSELLA...sei l' invidia di tutte ste checche..torna a scrivere e rispondi a modo..ancora scornati per la sconfitta elettorale..sei troppo orgogliosa...rispondi a i servi di G AIANI...ANNIENTALI UNA SECONDA VOLTA...dopo che la piu grande forma di democrazia che si puo' dare ai cittadini a decretato il verdetto fatidico....riprendi a scriverre!!
Di  Dedicato a queste persone vergognose  (inviato il 17/09/2011 @ 01:09:23)
# 218
Il Corriere della Sera, 18 settembre 2011
IL PREMIER «STREMATO» MA NON CEDE: «HO FATTO COSE CHE FAREBBERO TUTTI»

Chi gli ha parlato racconta di un Silvio Berlusconi che alterna rabbia a rivendicazioni, angoscia e relativo ottimismo. Perché è vero, secondo il premier, che la valanga di intercettazioni uscite fanno male «a me come al Paese», che non sono affatto innocue nonostante gli omissis, che sono difficili da spiegare a chi gli è vicino, ai figli in primo luogo, che sicuramente soffrono la situazione quanto lui.
Ma è altrettanto vero, si difende il premier, che emerge chiaro dalle carte come «io non ho commesso nessun reato», MA SOLO REALIZZATO QUELLO CHE, è convinto, TUTTI GLI ITALIANI DESIDERANO: AVERE RELAZIONI CON DONNE GIOVANI E BELLE.
Insomma, è il suo strenuo contrattacco, a chi non piacerebbe «una come la Arcuri» e dunque che male c'è a cercare di incontrarla?

Tutti gli italiani desiderano avere relazioni con donne giovani e belle.
E’ vero.
Come tutti gli animali che tendono alla riproduzione.
E’ il codice della natura.
Il codice etico degli uomini, invece, fa sì che tutti i maschi desiderino avere relazioni con donne giovani e belle, ma che non lo facciano, anche se potessero.
E’ questo che distingue gli uomini dagli animali.
Di  uomini e animali  (inviato il 18/09/2011 @ 16:10:26)
# 219
Corriere della Sera, 18 settembre 2011
LO STIPENDIO DEL «POVERO» CASTELLI. IL VICEMINISTRO: «GUADAGNO SOLO 145MILA EURO»

Ospite di PiazzaPulita, il nuovo programma di La7 condotto da Corrado Fogmigli, Roberto Castelli aveva cercato di accattivarsi il pubblico: «Quanti di voi fanno le corna al coniuge? Vi piacerebbe andare sul giornale?», in riferimento alla telenovela erotico-giudiziaria del premier Berlusconi.
Ma in studio ci sono il sindaco di Firenze Renzi e il deputato pdl Paniz, e il discorso scivola sulla casta: «Sono povero, guadagno solo 145mila euro l'anno», si è quindi difeso il viceministro delle Infrastrutture.
E di fronte alle turbolenze del pubblico, ha cercato di spiegare. «Ma io dicevo in senso marxiano, vivo soltanto del mio lavoro . Al netto sono 4-5mila euro al mese, ovvero classe media».
Al contrario, «prima di far politica guadagnavo bene».

Suggerisco al nostro Sindaco di indire una colletta per il povero Castelli.
Di  il povero Castelli  (inviato il 18/09/2011 @ 16:26:51)
# 220
La Repubblica, 18 settembre 2011
STRAUSS-KAHN, PRIMA INTERVISTA IN TV. "HO FATTO UNO SBAGLIO, HO COLPE MORALI"
L'ex direttore del Fmi accusato e poi prosciolto dall'accusa di aver stuprato una cameriera racconta la sua verità: "Nessuna violenza, ma ho mancato l'appuntamento con i francesi che avevano posto in me la speranza di un cambiamento"

Dominique Strauss-Kahn respinge ogni accusa di violenza o di rapporto a pagamento con Nafissatou Diallo, la cameriera del Sofihotel di Manhattan che lo ha trascinato in tribunale con l'accusa di stupro, ma ammette una "colpa morale", nei confronti "di mia moglie, dei miei figli e anche dei francesi". E' questo uno dei passaggi chiave dell'intervista che l'ex direttore del Fondo monetario internazionale ha concesso questa sera in diretta alla rete televisiva privata francese Tf1.

"Ho mancato l'appuntamento con i francesi che avevano posto in me la speranza di un cambiamento", ha detto parlando per la prima volta pubblicamente della vicenda che lo ha portato sotto processo negli Stati Uniti. Parole che hanno fatto da prologo alla conferma che ha rinunciato definitivamente a candidarsi all'Eliseo in vista delle prossime elezioni del 2012: "Avrei voluto presentarmi per le presidenziali, ma non lo farò".

Da confrontare con il commento 218
Di  due uomini a confronto  (inviato il 18/09/2011 @ 21:19:01)
# 221
Commenti 218, 220 – Sintesi, per ricordare meglio.
Due uomini vanno a donne.
Uno dice: io non ho commesso nessun reato, ma solo realizzato quello che tutti gli italiani desiderano: avere relazioni con donne giovani e belle.
L’altro dice: ho fatto uno sbaglio, ho colpe morali. Una "colpa morale", nei confronti di mia moglie, dei miei figli e anche dei francesi.
Di  due uomini a confronto  (inviato il 19/09/2011 @ 10:04:43)
# 222
#217
Noto, con piacere, che il nostro “Dedicato a queste persone vergognose”, nonostante non sia d’accordo con molti commenti del blog, non sceglie la strada del silenzio, ma risponde.
Credo che questo sia un indubbio segno di civiltà: tentare un dialogo, anche se difficile, confrontandosi con chi la pensa in altro modo.
Noto, con altrettanto piacere, che, questa volta, non si è limitato alle solite 10 parole, ma ha cercato di articolare un pensiero un po’ più corposo.
Peccato che, sicuramente a causa del correttore automatico di Word, ci sia un mucchio di strafalcioni, ma sappiamo tutti come sono perversi i correttori automatici se non ci si sta attenti.
Peccato, e questo non lo possiamo attribuire al correttore automatico, che dica scempiaggini.
Una per tutte: i servi di Giovanni Aiani (quindi; Tavernerio Città) sarebbero, secondo “Dedicato …”, ancora scornati per la sconfitta elettorale.
Caro “Dedicato …” per rimanere scornati occorre proporsi per vincere, convinti di potercela fare. Da qui lo scorno in caso di sconfitta.
Non so se tu hai seguito la campagna elettorale e se l’hai capita.
Se sì, dovresti ben sapere che Tavernerio Città ha presentato la propria lista pienamente conscia di non poter vincere e, in corenza, ha impostato la propria campagna elettorale.
Quindi, nessuno scorno per il risultato e il massimo rispetto “per la più grande forma di democrazia che si può dare ai cittadini”.
Pensaci e continua a scrivere.
Anche il dialogo è una forma di democrazia.
Di  la più grande forma di democrazia  (inviato il 19/09/2011 @ 10:42:49)
# 223
# 221. Sintesi della sintesi
Uno va a donne, fa gli affari propri, gioca a guardie e ladri con i Tribunali e ci governa da 17 anni.
L’altro va a donne e non pensa più a presentarsi agli elettori.
Di  meditate gente, meditate  (inviato il 19/09/2011 @ 17:18:09)
# 224
#223
Aggiungerei: gioca e guardie e ladri con i Tribunali e viene condannato.
Resta libero per prescrizione non per innocenza.
Di  condannato  (inviato il 19/09/2011 @ 17:49:23)
# 225
#217
Ammetto che Rossella sia un sindaco invidiabile sia dalle checche sia dagli etero, ma, ragazzi, voi vi dovete sorbire anche un Gianvittorio Redenti. Questo lo fa venire molle anche a quello come voi che ce l’hanno sempre duro. Prova a rispondere che non è vero Dedicato!
Di  poco invidiabile  (inviato il 19/09/2011 @ 18:29:37)
# 226
rossella ... risposndi a questi tavernicoli ... non prestiamo loro il fianco
Di  arta41  (inviato il 19/09/2011 @ 19:47:08)
# 227
#226
Che il Sindaco sia bravo non lo metto in dubbio, ma pretendere che si metta anche a rispondere al blog ed a tenere aggiornato il forum mi sembra un po’ troppo.
Non è il Sindaco che deve provvedere, ma una o più persone del suo “entourage”.
Qui sta la debolezza di Rossella Radice: un vicesindaco che le rema contro ed una serie di pesi morti di contorno.
Di  pesi morti  (inviato il 20/09/2011 @ 10:31:29)
# 228
dietro rossella..il vuoto...sezione di morti..segretario e militanti muti per manifesta incapacita'!!
Di  REQUIEM  (inviato il 20/09/2011 @ 13:01:33)
# 229
L'astuzia e' stata quella di proporre un sindaco capace ed intelligente.
E da qui la vittoria .
Ma è il vuoto che le sta attorno che spaventa.
Una sola persona "capace" non puo' fare "il cambiamento"
Di  aaa  (inviato il 20/09/2011 @ 15:58:43)
# 230
14 di ottobre: inaugurazione dell'evento culturale LE QUATTRO STAGIONI DELLA MUSICA Auditorium ore 21,00 In tale occasione saranno premiati dal Sindaco e dall'assessore allo sport Simone Riccardi tre atleti disabili residenti a Tavernerio che hanno partecipato alle Olimpiadi vincendo medaglie di bronzo e d'argento
L'evento prevede l'esecuzione di incontri di musica classica durante l'anno a Tavernerio e nelle sue frazioni in collaborazione con il Conservatorio di Como. Gli alunni migliori avranno modo di esibirsi e i cittadini il piacere di avvicinarsi alla musica all'interno della propria frazione.

Vi aspettiamo numerosi

Il secondo appuntamento sarà il 28 Ottobre alle 21,00 "Concerto d'arpa" presso i padri Saveriani
A breve i dettagli su "Tavernerio..il nostro Paese e sul sito del Comune"

Lega Nord Tavernerio
Di  invito  (inviato il 21/09/2011 @ 15:01:05)
# 231
229
dubbio: una sola capace puo' fare il cambiamento?
A volte si ,eccome!
Guardiamo la storia e ne avremo la conferma.
Di  aaa  (inviato il 22/09/2011 @ 10:19:54)
# 232
#231
I cambiamenti li hanno sempre fatti le élite non le masse, quindi possiamo continuare a sperare nel Sindaco Radice che, quantomeno, può contare sull’Assessore Brisotto che pare persona capace.
Noto, leggendo il commento 230, che la Lega Nord Tavernerio ha risposto alle punzecchiature del blog di Tavernerio Città. Mi sembra un fatto positivo.
Ricordiamoci il muro del silenzio della vecchia abominevole Giunta Giovanni Rossini che manco rispondeva seriamente alle interpellanze dei Consiglieri di minoranza. Figuriamoci se si abbassava al blog.
La Lega Nord e Tavernerio Città hanno idee politiche sicuramente diverse, ma entrambe le parti accettano il dialogo. Magari insultandosi a vicenda, ma continuando a dialogare.
Questo mi sembra estremamente positivo e mi fa continuare a sperare nella nostra Rossella.
Di  un fatto positivo  (inviato il 22/09/2011 @ 19:15:45)
# 233
Corriere della Sera, 22 settembre 2011
UN PERICOLOSO ISOLAMENTO

Si può anche concedere che Barack Obama sia stato sgarbato con l’Italia. Ringraziare davanti all’Assemblea delle Nazioni unite Lega araba, Egitto, Tunisia, Francia, Danimarca, Norvegia e Gran Bretagna per il ruolo svolto in Libia contro il regime di Gheddafi, dimenticando il governo di Roma, è un’amnesia singolare. Ma sottolineare l’omissione di un presidente degli Stati Uniti che vive lui stesso un momento di seria difficoltà non basta a eludere una domanda di fondo: perché l’inquilino della Casa Bianca non sente il bisogno di dire grazie anche a un’Italia immersa nel Mediterraneo?

Trovare una risposta confortante non è facile. Riesce impossibile sfuggire alla sensazione di un isolamento crescente del nostro Paese, che tende a essere trattato come il comodo capro espiatorio dei problemi dell’Occidente; e in particolare dell’Europa. Non ci si può non chiedere se un simile atteggiamento sia favorito anche dagli errori del governo di Silvio Berlusconi: dalle oscillazioni sull’operazione in Libia a quelle sulla manovra economica, fino alla tesi autoconsolatoria di un complotto anti-italiano. La verità è che dopo la perdita di ruolo che la Guerra fredda regalava all’Italia, certi atteggiamenti non le sono più consentiti.
Di  letture  (inviato il 22/09/2011 @ 19:21:14)
# 234
La Repubblica, 22 settembre 2011
COSÌ L'ITALIA SPRECA IL TESORO DI INTERNET
Secondo un rapporto McKinsey preparato per il G8 in quindici anni ci sono stati 700mila nuovi occupati grazie alla Rete. Eppure nel nostro Paese non ci sono investimenti

C'E' UNA favola che gira da così tanto tempo che molti ormai ritengono che sia una storia vera. Racconta che Internet, nella sua avanzata inesorabile, distrugga più posti di lavoro di quanti riesca a crearne: la morale è che la rete ci farebbe perdere occupazione. Accade invece esattamente il contrario. Il saldo fra posti di lavoro creati e perduti grazie a Internet è sempre positivo: il dato varia molto a seconda di quanto ciascun Paese abbia effettivamente investito nella rete, ma il segno finale non cambia. Ed è un segno più. La foto del ruolo trainante di Internet nello sviluppo economico è in un report che la società di consulenza McKinsey ha preparato in occasione del G8 dello scorso maggio, quando il presidente francese Sarkozy volle un prologo (l'e-G8) per analizzare l'impatto della rete sulla politica e sulla economia. Quel report metteva a confronto tredici paesi: quelli del G8 più Cina, Brasile, Corea del Sud, India e Svezia.
In questa compagnia l'Italia non ci faceva una bella figura, visto che eravamo in fondo a tutte le classifiche.

D.ssa Radice, forse il suggerimento di Tavernerio Città di sviluppare su tutto il territorio comunale una rete Wi-Fi da offrire ai cittadini merita un po’ di attenzione.
Di  una spinta all'Italia  (inviato il 23/09/2011 @ 11:03:39)
# 235
Nel mese di Novembre (data da decidere) l'amministrazione sta organizzando una manifestazione insieme alle scuole (anche Villa Santa Maria) per ricordare il sessantesimo della frana. Il Sindaco (assessore a cultura e istruzione) sta interagendo con il dirigente scolastico per far sviluppare ai ragazzi una ricerca storica per poi organizzare una mostra finalizzata a raccogliere fondi da destinare poi al comune di Brienno. Sarà prevista la cerimonia sul ponte con deposito fiaccole sul fiume con vin brulè e castagne alla fine della funzione. Ci date una mano? Avevate organizzato un evento simile molto gradito ai cittadinianni fa...Avremmo bisogno di materiale fotografico, ma anche supporto di volontari per accompagnare i bambini nell'uscita che faranno con la scuola direttamente sul luogo della frana (già reso agibile da Amorino). Chi volesse collaborare, si presenti in comune e contatti Mirko Pontrelli (il tanto accusato staff del sindaco.....)
Di  Lega Nord Tavernerio  (inviato il 23/09/2011 @ 11:10:47)
# 236
Una risposta da parte di Tavernerio Città la darà il Dr Francesco Agostinelli. Sicuramente esamineremo con attenzione la richiesta.
Una domanda: conoscete il filmati del 2001 di Espansione TV e della Settimana Incom?
Di  uno del gruppo  (inviato il 23/09/2011 @ 18:41:37)
# 237
Dopo aver letto il commento 236 ho cercato il collegamento con i filmati di Tavernerio su Youtube.
Non c’è più!
Ci sono i collegamenti a “Tavernerio … il mio paese” (piccolo, piccolo, ma c’è), a Service 24 e a Libera.
Basta.
Domanda per il nostro admin: che fine ha fatto il collegamento con Youtube?
Forse sarebbe opportuno rimetterlo!
Di  domanda per admin  (inviato il 23/09/2011 @ 20:37:02)
# 238
siamo fortunati ad avere un sindaco come DOTT.RADICE...almeno qualcosa si muove ora...peccato solo non sia supportata da una sezione brillante,anche se non si diventa sindaco vendendo promesse da marinaio..bene lei...ma un 4 alla sez di tavernerio..senza supporto e dura andare avanti...
Di  le radici del domani  (inviato il 24/09/2011 @ 01:18:28)
# 239
#236
Giustamente tocca ad Agostinelli esprimere il pensiero del suo gruppo, ma sono certa che Tavernerio Città si renderà disponibile alla richiesta del Sindaco.
La memoria della frana non è affare di partito, ma di Tavernerio.
Di  una non del gruppo  (inviato il 24/09/2011 @ 15:39:55)
# 240
CONVOCAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE PER GIOVEDÌ 29 SETTEMBRE 2011, ORE 21,00.
Ordine del giorno

1 risposta ad interpellanza del Gruppo consiliare di minoranza "Nuova Tavernerio" Prot. 11095 del 14/09/2011
2 salvaguardia degli equilibri di bilancio e stato di attuazione dei programmi (art. 193 D.Lgs. 267 del 18/08/2000)
3 variazioni al bilancio di previsione 2011
4 rinnovo convenzione per il servizio di biblioteca comunale tra i comuni di Tavernerio ed Albese con Cassano
5 adozione piano di recupero "Malcantone" in via Diaz
6 modifica convenzione per l'attuazione del programma integrato di intervento Ca' Franca in comune di Tavernerio
7 comunicazioni del sindaco

Anche “admin” di Tavernerio Città dorme un poco.
Che sia l’influsso della Lega?
Di  admin, eh, eh, eh!  (inviato il 24/09/2011 @ 15:59:11)
# 241
Il commento 235 si rivolge a Taverneriocittà: «Avevate organizzato un evento simile molto gradito ai cittadini anni fa …», ma credo che l’invito: «Chi volesse collaborare, si presenti in comune e contatti Mirko Pontrelli (il tanto accusato staff del sindaco.....)» si intenda rivolto a tutti e non solo a Taverneriocittà.
Ritengo che sia opportuno precisarlo, per evitare che il partecipare alla commemorazione diventi una espressione di appartenenza politica.
Ha ragione il commento 239: «La memoria della frana non è affare di partito, ma di Tavernerio.»
Di  tutti invitati a collaborare  (inviato il 24/09/2011 @ 16:14:08)
# 242
#235
Un aiutino alla Lega Nord Tavernerio che è bene abituata al celtico, meno all’italiano.
«Staff» significa «Gruppo di esperti o di collaboratori riuniti per un particolare compito».
Che Mirko Pontrelli sia bravo non lo discuto, ma ho i miei dubbi che riesca da solo a rappresentare uno «staff».
In ogni modo, visto che Mirko fa parte della «staff», potrebbe presentarsi e presentare lo «staff».
Di  grazie  (inviato il 25/09/2011 @ 21:07:02)
# 243
La Lega Nord Tavernerio ha qualche problemino con la lingua italiana, ma c’è chi sta molto peggio.

Ufficio Stampa
Roma, 23 settembre 2011
Dichiarazione del ministro Mariastella Gelmini

"La scoperta del Cern di Ginevra e dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare è un avvenimento scientifico di fondamentale importanza."

Rivolgo il mio plauso e le mie più sentite congratulazioni agli autori di un esperimento storico. Sono profondamente grata a tutti i ricercatori italiani che hanno contribuito a questo evento che cambierà il volto della fisica moderna.
Il superamento della velocità della luce è una vittoria epocale per la ricerca scientifica di tutto il mondo.

Alla costruzione del tunnel tra il Cern ed i laboratori del Gran Sasso, attraverso il quale si è svolto l'esperimento, l'Italia ha contribuito con uno stanziamento oggi stimabile intorno ai 45 milioni di euro.

Inoltre, oggi l'Italia sostiene il Cern con assoluta convinzione, con un contributo di oltre 80 milioni di euro l'anno e gli eventi che stiamo vivendo ci confermano che si tratta di una scelta giusta e lungimirante".
Di  cagate ministeriali  (inviato il 25/09/2011 @ 21:34:55)
# 244
243..voi state peggio di sicuro...maestri nella lingua itagliana ma scarsi di idee e dormienti..come sempre e stato questo paese da 15 anni a questa parte
Di  scusate se parlo il celtico  (inviato il 25/09/2011 @ 22:40:26)
# 245
#244
Vorrei capire a chi ti riferisci dicendo “voi”.
Se ti riferisci al Governo nazionale, ti ricordo che da 17 anni a questa parte al Governo ci siete voi con il vostro amico Silvio.
Se ti riferisci a Tavernerio Città, ti ricordo che, purtroppo, non ha mai governato nulla.
Se ti riferisci alla vecchia amministrazione del Dr Fabio Rossini, prendo nota del tuo pensiero anche se con meraviglia, visto che questa amministrazione è sempre stata accusata di avere troppo idee e di fare troppe cose.
Di  spiegati meglio  (inviato il 26/09/2011 @ 09:25:56)
# 246
cosa fa il vigile, la mattina fuori dall'auditorium...lì dove si colloca nessuno attraversa...
ma va bene...dà sicurezza e siamo tutti più tranquilli...
però...
i genitori parcheggiano e accompagnano i figli a scuola. 5 minuti? 6 minuti?
stamattina pare volesse dare multe...
allora, o si usa il buon senso e per 5 minuti si cerca di essere tolleranti, posto che i parcheggi non intralcino DAVVERO la circolazione e siano effettivamente di breve durata, oppure
mettete i genitori nelle condizioni di parcheggiare!!!
grazie
Di  Anonimo  (inviato il 26/09/2011 @ 10:11:57)
# 247
Abbandoniamo per una volta i partiti e pensiamo a Tavernerio e ai suoi cittadini. Io collaborerò con l'amministrazione, le proposte sono valide, mi piacciono
Di  collaboriamo  (inviato il 26/09/2011 @ 14:16:10)
# 248
246
Non sarebbe invece opportuno prendere in considerazione il progetto di Taverneriocitta' e costruire una struttura nuova per le scule materne?
Proposta impegnativa ma ideale e definitiva.
Avremmo parcheggio, aule a norma, ambiente accogliente, spazio,....
Le strutture attuali quanto possono ancora reggere?
Di  aaa  (inviato il 26/09/2011 @ 20:55:58)
# 249
246,,recuperando l aerea della tessitura bagliacca magari??
Di  domanda  (inviato il 26/09/2011 @ 21:10:58)
# 250
già un passo avanti è stato fatto: il sistema senza buoni e tessere, con la possibilità di accesso al supermercato che è praticamente sempre aperto...
poi grazie al sindaco che finalmente valorizza le persone competenti: le comunicazioni ai genitori finalmente sono chiare, precise e complete. grazie al dott. tettamanti che firma tali comunicazioni.
fossero tutti così...
grazie
Di  Anonimo  (inviato il 27/09/2011 @ 10:19:06)
# 251
#250
Andiamo alla lavagna, come a scuola (quella dei miei tempi) e facciamo la lista dei buoni e dei cattivi con la Giunta Radice:

Buoni:
Rossella Radice
Walter Brisotto
Simone Walter (atto di fede)

Cattivi:
Gianvittorio Redenti

Per Fabio Gatti facciamo riferimento a Dante: lo mettiamo nel girone degli ignavi.
Di  i buoni e i cattivi  (inviato il 27/09/2011 @ 18:47:20)
# 252
#251 "errata corrige"
Simone Riccardi

(chiedendo scusa al Dr Riccardi)
Di  errata corrige  (inviato il 27/09/2011 @ 18:49:37)
# 253
La funzione di una minoranza consiliare, in una democrazia occidentale, è quella di rappresentare idee autonome rispetto alla maggioranza e, in nome dei propri elettori, approvare, opporsi, proporre alternative o migliorie ai progetti elaborati dalla maggioranza stessa.
Non resa politica o intellettuale alla maggioranza, ma proficuo antagonismo costruttivo, che caratterizza e qualifica la vita democratica di un paese.
Una maggioranza intelligente, deciderà, di volta in volta, se respingere o tenere in considerazione quanto espresso dalle minoranze.
L’importante è che si sviluppi un rapporto dialettico che mette in luce punti di vista differenti mostrando, talvolta, l’utilità di una pluralità di idee.
L’importante è che i cittadini dispongano di punti di vista diversi, validamente argomentati.
In questo sano contesto, si sviluppa una delle funzioni essenziali delle minoranze: il controllo dell’operato di chi governa.
Purtroppo, a Tavernerio, né la precedente amministrazione ha saputo valorizzare i contributi delle minoranze, assumendo aprioristiche chiusure mentali ad ogni tentativo di apporto costruttivo da parte dei gruppi Radici del Domani e Tavernerio Città, né l’attuale minoranza, espressa da esponenti di rilievo dell’Amministrazione Giovanni Rossini, sa porsi in una dialettica costruttiva affrontando una sana, ancorché accesa, polemica.
Ad una attenta osservazione, si evidenzia una costante: sono le stesse persone che rifiutano il dialogo civile e democratico tra le parti.
Diniego un tempo estrinsecato quando rappresentavano la maggioranza, diniego ora espresso rappresentando la minoranza.
Persone che hanno rappresentato il paese , ieri e che, con poco, avrebbero potuto rappresentare il paese, oggi.
Di  democrazia tradita  (inviato il 30/09/2011 @ 20:26:33)
# 254
Commento 253.
E’ essenziale che la gente sappia, che sia costretta ad uscire dal guscio protettivo che crea l’opulento benessere, che sia costretta a ragionare e giudicare, non già per il bene nostro, ma per il bene dei nostri figli.
E’ essenziale comunicare.
Credo che il nostro “blog”, il “blog” di Tavernerio Città, porti, da ormai quasi sette anni, il suo piccolo contributo alla comunicazione, ma credo anche che, considerate le vicende trascorse, per molti la voce di Tavernerio Città sia, aprioristicamente, ritenuta falsa e fuorviante.
Credo che per molti, anche le verità più banali, se espresse dal nostro blog, non siano capite o, forse meglio, non si vogliano capire.
E il non voler capire preclude ogni possibilità di intendere, anche di fronte alle motivazioni più documentate e più ovvie.
Credo che l’attuale Sindaco possa, e quindi debba, comunicare anche là dove Tavernerio Città non può arrivare e, per il bene di tutti, anche di quelli che gli hanno votato contro, portare alla conoscenza la maggior parte dei cittadini utilizzando, con notevole sforzo economico ed intellettuale, tutti i mezzi possibili di cui dispone, attivando anche quelli di cui ora è privo.
Di  un appello al Sindaco  (inviato il 30/09/2011 @ 20:46:26)
# 255
Dall’1 al 5 ottobre mattina non è stato possibile accedere al blog.
Problema tecnico o conseguenza di un rito “woodoo” fatto dai Tre Moschettieri?
Di  wodoo  (inviato il 05/10/2011 @ 12:00:00)
# 256
L’assenza ingiustificata di Scià i danee dimostra quanta poca maturità politica ed educazione civica abbiano certi personaggi che, quando pensano di poter sedere in maggioranza, si rendono disponibili, quando la cruda realtà li relega in minoranza si ritirano.
Così per Sergio Larotonda, così per Bruno Arnaboldi.
Nessuna novità.
Il mondo è pieno di quaquaraqua.
Di  quaquaraquaqua  (inviato il 05/10/2011 @ 12:39:53)
# 257
«Io ho una certa pratica del mondo; e quella che diciamo l’umanità, e ci riempiamo la bocca a dire umanità, bella parola piena di vento, la divido in cinque categorie: gli uomini, i mezz’uomini, gli ominicchi, i (con rispetto parlando) pigliainculo e i quaquaraquà… Pochissimi gli uomini; i mezz’uomini pochi, ché mi contenterei l’umanità si fermasse ai mezz’uomini… E invece no, scende ancor più giù, agli ominicchi: che sono come i bambini che si credono grandi, scimmie che fanno le stesse mosse dei grandi…E ancora più giù: i pigliainculo, che vanno diventando un esercito… E infine i quaquaraquà: che dovrebbero vivere come le anatre nelle pozzanghere, ché la loro vita non ha più senso e più espressione di quella delle anatre… Lei, anche se mi inchioderà su queste carte come un Cristo, lei è un uomo…»
Leonardo Sciascia, Il giorno della civetta. Don Mariano al Capitano Bellodi.
Di  quaquaraquaqua  (inviato il 05/10/2011 @ 13:59:10)
# 258
Corriere della Sera, 10 ottobre 2011
A Varese - Niente voto sul Segretario provinciale, vertici costretti a evitare anche l'acclamazione
SPINTONI E TESSERE STRAPPATE
CRITICHE AL LEADER: BASTA CAPETTI
Malumori e forti tensioni all'assise E il capo: ho portato i figli nella Lega e hanno avuto gravi difficoltà nella vita

VARESE - «Per il bene della Lega, dichiaro Maurilio Canton segretario...». Andrea Gibelli, negli scomodissimi panni di presidente dell'assemblea, non riesce a finire la frase. Perché la platea del congresso varesino esplode in un coro duro, insistito: «Voto, voto, voto». L'inimmaginabile accade, l'inaudito si verifica: Umberto Bossi è contestato apertamente nella sua Varese, culla del movimento e cuore di Padania. Il capo minimizza: «Ho visto in seconda, terza fila dei fascisti...». Ma difficilmente ricorderà il congresso provinciale di ieri come una tra le pagine migliori del Carroccio: addirittura, tra alcuni militanti si arriva al contatto fisico. E se la rissa, sfiorata, non esplode, di certo un partito sotto choc ha poco da festeggiare.
Sono in molti coloro che sottoscriverebbero l'amarezza del sindaco di Castronno varesino, Mario De Micheli, all'uscita dal congresso: «È il giorno più brutto da quando sono in Lega». Un delegato esce a grandi passi dal congresso: «La tessera, questa volta, la brucio».
Alla fine, certo, Umberto Bossi porta a casa il risultato. Riesce a far nominare il segretario da lui prescelto per Varese. Eppure, non può farlo votare: Maurilio Canton viene «dichiarato». Perché è Bossi il primo a rendersi conto dei rischi e chiede a Gibelli, appunto, di non mettere ai voti l'indicazione. Non solo. Il «non eletto», come già lo chiamano gli avversari, si aggiudica un record: è probabilmente il primo segretario politico nella storia dell'Occidente a non pronunciare nemmeno una sillaba durante il congresso che lo elegge. Troppo alto il rischio di nuove contestazioni. Non avrà di che annoiarsi. …

Non è solo Rossella ad avere sul gobbo Redenti.
Di  a ciascuno la sua croce  (inviato il 10/10/2011 @ 15:12:07)
# 259
la differenza e che rossella puo' mandare a casa redenti..ma nessuno per ora puo' mandare a casa il senatur...
Di  la verita' fa male  (inviato il 10/10/2011 @ 21:23:06)
# 260
La Repubblica, 14 ottobre 2011
DURISSIMO EDITORIALE DEL FT: "SILVIO, È ORA DI ANDARE".
Il quotidiano della City esorta i parlamentari italiani a "votare la sfiducia" e definisce Berlusconi come "un politico plutocrate". Nella corrispondenza: "L'ultimo episodio della saga disperata si avvicina alla farsa". Impietosi anche i principali giornali tedeschi.

"Silvio, time to go". Il messaggio del Financial Times è perentorio fin dal titolo: "Silvio, è ora di andare". Un editoriale non firmato, dunque espressione dell'opinione della direzione, sul più importante quotidiano finanziario d'Europa esorta apertamente i parlamentari italiani, inclusi quelli della coalizione di governo, a "votare la sfiducia" al premier nella seduta di stamani alla Camera.

Il quotidiano della City ricorda che nel dicembre scorso il Cavaliere era sopravissuto a un analogo voto, ma da allora "ha condotto l'Italia in uno stallo politico che ha impedito il passaggio delle riforme strutturali di cui il suo Paese ha disperatamente bisogno". E il risultato è una crisi che sta "minacciando la posizione fiscale dell'Italia così come la sopravvivenza dell'eurozona".
Di  "Silvio, time to go"  (inviato il 18/10/2011 @ 19:41:41)
# 261
La Repubblica, 19 ottobre 2011
STRACQUADANIO: "MARONI INCAPACE, FORSE VOLEVA FAR CADERE IL GOVERNO"

"Uomo dell'eutanasia". Secondo Stracquadanio, "non è normale che il ministro degli Interni sabato fosse a Varese e non a Roma dopo quello che era stato annunciato. Nella ricostruzione dei fatti di Maroni era totalmente assente la parte preventiva perché preventivamente non ha fatto nulla". Il deputato pdl spiega poi di non comprendere la linea del ministro: "Ha sottovalutato il problema e da quando Maroni ha orientato la Lega sul voto di Papa in quel modo, il suo disegno politico non mi è chiaro. Ci sono state molte carenze nella prevenzione degli scontri e nella gestione della piazza e la sinistra gliel'ha lasciata passare perché Maroni nell'immaginario collettivo dei nostri avversari è quello che è deve staccare la spina al nostro governo. E' l'uomo dell'eutanasia - conclude Stracquadanio - e sta a Varese invece che occuparsi della manifestazione".
Di  così dicono  (inviato il 19/10/2011 @ 17:42:39)
# 262
Corriere della Sera, 18 ottobre 2011
BOSSI ATTACCA TOSI: «È UNO STR... HA PORTATO I FASCISTI NELLA LEGA»
Con il dito medio risponde alle parole del sindaco di Verona sul «voltastomaco» di alcuni deputati leghisti

Il confine è varcato, la guerra è nucleare. Il mantra «La Lega è unita» che il Carroccio fin qui non hai mai cessato di ripetere non potrà più essere ripetuto. L'unanimismo è distrutto, per bocca dello stesso Umberto Bossi, che mantiene la promessa fatta al congresso di Varese, quella di «non tollerare più». E punta con violenza mai vista contro il più importante dei sindaci leghisti, Flavio Tosi da Verona: «È uno s*****o» proclama il «capo» agitando il dito medio davanti ai cronisti. L'accusa è quella già formulata nei confronti dei non allineati di Varese: «Ha tirato nella Lega un sacco di fascisti, cosa che non può essere sopportata per molto. Noi abbiamo altri progetti». Di più. Proprio parlando di Varese, Bossi lascia intendere che le liste di espulsione, anche quelle, non sono una menzogna dei giornalisti.

Bossi, in conclusione, ha ribadito quanto detto in mattinata dal figlio Renzo: «Se qualcuno non è più d'accordo con il progetto della Lega ci sono mille altri partiti e movimenti da poter costituire».
A innescare le virulente dichiarazioni di Bossi, era stato un intervento di Tosi a La zanzara su Radio24. In cui aveva spiegato che «l'alleanza Lega e Pdl non l'ho mai messa in discussione, quella del premier sì, perché non ho un ruolo nel Parlamento e le mie battaglie sono utili a quelli che stanno a Roma. Molti dirigenti della Lega la pensano come me». Fino al culmine: «Molti deputati in certe votazioni hanno avuto il voltastomaco».
Di  hanno avuto il voltastomaco  (inviato il 19/10/2011 @ 17:50:25)
# 263
SABATO 22 OTTOBRE 2011
Ore 21,30
Auditorium Comunale di Tavernerio

Proiezione di immagini a cura del circolo fotografico Diamanti

Entrata libera
Di  invito  (inviato il 19/10/2011 @ 18:16:07)
# 264
Gianvittorio Redenti ha affermato che tra l’aver visto riconosciuta la proprietà della rete gas, con pagamento di alcune pendenze, e aver potuto ottenere dalla ACSM circa sei milioni di euro non c’è nesso di causalità.
Perché?
Perché è rinco e, senza alcun nesso di causalità, rincoglionito.
Di  senza nesso di causalità  (inviato il 20/10/2011 @ 18:02:17)
# 265
#264
ERRATA CORRIGE
Gianvittorio Redenti ha affermato che tra l’aver visto riconosciuta la proprietà della rete gas, con pagamento di alcune pendenze, e aver potuto ottenere dalla ACSM circa sei milioni di euro non c’è nesso di causalità.
Perché?
Perché è rinco e, senza alcun nesso di causalità, coglionito.
Di  senza nesso di causalità  (inviato il 20/10/2011 @ 18:03:21)
# 266
Corriere della Sera, 20 ottobre 2011
BERLUSCONI: «SIC TRANSIT GLORIA MUNDI»

«UNA MORTE GLORIOSA» - Non troverà probabilmente molti consensi nella coalizione di governo il commento di Mario Borghezio, eurodeputato della Lega Nord, che ha definito Gheddafi «un grande leader, un vero rivoluzionario non confondibile con i nuovi dirigenti libici portati al potere dalle baionette della Nato e dalle multinazionali del petrolio». Secondo Borghezio, quella di Gheddafi «è stata una morte gloriosa. Onore delle armi al templare di Allah. Anche se sono stato il primo e forse il solo a criticare il modo con cui è stato ossequiato in Italia recentemente, devo dire che è stata certamente una morte gloriosa e con le armi in pugno in mezzo ai suoi pochi fedeli che gli erano rimasti».
Di  mah!  (inviato il 20/10/2011 @ 19:46:04)
# 267
#265
Stiamo assistendo ad una riedizione dei Tre Moschettieri.
Da una parte Muccos, Porcos e Scià i danee con in panchina il mancato assessore esterno R’Ossignan.
Dall’altra la guardia del Cardinale Richelieu Gianvittorio Redenti: la guardia Minchios.
Di  Muccos, Porcos e Minchios  (inviato il 22/10/2011 @ 15:54:28)
# 268
Il Giornale di Erba, 22 ottobre 2011
FACCIAMO UN'UNIONE PER LA POLIZIA LOCALE
Agostinelli propone una soluzione al problema della mancanza del comandante

Tavernerio - Torna a farsi sentire con forza l'assenza del comandante dei vigili presso la sede del paese. Questa volta a dire la sua in merito è Francesco Agosti nelli, consigliere di minoranza di Tavernerio città . «Occorre affrontare il problema più in concreto, i corsi di difesa personale per donne e per i ragazzi hanno una funzione culturale e sono sicuramente molto utili e interessanti, ma oltre alla prevenzione, bisogna fare i conti anche con la sicurezza sulle strade: è una questione di ordine pubblico e di responsabilità politica». Ma andiamo con ordine. E' il 31 dicembre del 2010 e il Consorzio fra Orsenigo, Tavernerio e Montorfano, viene smantellato a seguito della finanziaria che imponeva l'abbattimento delle spese per tutti i Comuni, inoltre il comandante che teneva le fila dei tre paesi è andato in pensione, nessuno ad oggi è stato investito nuovamente di tale ruolo. Suggerisce Agostinelli: «Ricordiamoci che lo Stato ha imposto di ridurre i costi, ma non i servizi». E allora come fare se, come sostiene il sindaco Rossella Radice, di soldi non ce ne sono per rimettere a pieno regime il Comando di Tavernerio? Una possibile soluzione ci sarebbe: «Chiedo al sindaco di continuare a ragionare con la filosofia del consorzio, ma guardando ad altre forme di accordi con i comuni limitrofi attraverso unioni e convenzioni. Il Comune di Tavernerio potrebbe anche farsi promotore di ciò visto che ci sono gli spazi e le possibilità . Noi siamo disponibili a collaborare, qualora da parte della maggioranza si manifestasse il desiderio e la volontà di attivarsi a favore di tali programmi». Questa è l'ipotesi di Tavernerio città che fra l'altro ha in seno diversi dubbi in merito alla sicurezza e alle apparecchiature che fino alla fine del 2010 erano sussidi alla sicurezza: «Ci si chiede che ruolo abbiano oggi le telecamere che il consorzio aveva piazzato anche su tutto il territorio di Tavernerio. Sono ancora attive e soprattutto chi ha il compito di controllarle e di manutenerle?».
Di  una buona idea  (inviato il 23/10/2011 @ 19:20:50)
# 269
Don Enzo Mazzi ha finito la sua missione.
Il problema resta aperto: l’incongruenza di una Chiesa che predica la povertà come beatitudine, ma che vive in stridente opulenza; che si propone di “consolare gli oppressi”, ma che condanna e taccia di comunismo chi tenta di combattere gli oppressori.
Scrisse Don Mazzi: «Ci chiamavamo "comunità parrocchiale" e tentavamo in tutti i modi di esserlo, ma ogni volta sbattevamo contro l’evidenza: una vera comunità non può esistere finché al centro c’è uno che ha tutto il potere e non per volontà sua ma per "volontà di Cristo" e per seconda natura, quella sacerdotale, di cui non potrà mai spogliarsi».
La “comunità parrocchiale” citata è quella dell’Isolotto: un’alleanza tra fabbrica e territorio che mise paura.
Di  Don Enzo Mazzi ha finito la sua missione  (inviato il 23/10/2011 @ 21:38:54)
# 270
#268
Ritengo opportuna una precisazione.
Nell’articolo si scrive «viene smantellato a seguito della finanziaria che imponeva l'abbattimento delle spese per tutti i Comuni».
Non è esatto.
Viene smantellato per l’incapacità dei politici, con il nostro ex parasindaco Giovanni Rossini, di trovare un dimensionamento economico del Consorzio.
La legge, infatti, imponeva l’abbattimento delle spese inutili, non delle spese in generale, e, di conseguenza, la chiusura dei “carrozzoni” dove c’erano più politici in “cadrega” che lavoratori.
Il Consorzio, se opportunamente ampliato, avrebbe funzionato perfettamente.
Di  lotta ai carrozzoni inutili  (inviato il 24/10/2011 @ 10:05:38)
# 271
La vicenda del Consorzio di Polizia mi ricorda da vicino la vicenda dell’allora costituenda Service 24, società nata per iniziativa dei comuni di Tavernerio, Lipomo e Montorfano su indicazione del piano provinciale che aveva individuato i tre comuni nel bacino 24.
Fu fatto uno studio e ci si accorse che una gestione ottimale di una piattaforma sarebbe stata ottenuta raggruppando un bacino di almeno 30.000 abitanti (Tavernerio, Lipomo e Montorfano ne avevano circa 13.000).
Ci si tirò su le maniche e si coinvolsero, uno dopo l’altro, i Comuni di Albese con Cassano, Orsenigo, Capiago Intimiano e, per ultimo, Albavilla.
Ma quelli erano i tempi del Sindaco Dr Fabio Rossini.
Ai tempi del parasindaco Giovanni Rossini, con il Consorzio di Polizia, anziché ottimizzare si è preferito smantellare.
Con i problemi che vediamo.
Di  Il tempo degli Uomini, il tempo dei cialtroni  (inviato il 24/10/2011 @ 19:39:41)
# 272
oggi cade il governo.
Di  diritto di cronaca,e non leggende metropolitane  (inviato il 25/10/2011 @ 13:04:51)
# 273
Ma vi state rendendo conto che tutto quello che di ottimo l'amministrazione Rossini Fabio avevea costruito e che quel C.....ne di parasindaco rossini giovanni si è messo d'impegno per distruggerle "fortunantamente solo in parte" questa amministrazione, che politicamente condivido poco, cerca di riattivarle perche erano delle "creazioni" funzionanti e che sgravavano l'amministrazione da grossi problemi
Di  dstruggere e rifare  (inviato il 25/10/2011 @ 16:35:13)
# 274
#273
Aggiungo: non solo quel c…ne di parasindaco Giovanni Rossini si è messo d’impegno a distruggere quanto aveva fatto l’Amministrazione del Dr Fabio Rossini, ma la distruzione l’ha fatta pure male.
Ricordiamo, una per tutte, la decisione beota di mettere il liquidazione la Società Angelo Borella.
Liquidazione annunciata in campagna elettorale, ma condotta dopo tre anni.
Tre anni di emolumenti ai 5 (diconsi cinque!!!) membri del Consiglio di amministrazione, 5 membri del Collegio sindacale, 1 Revisore dei conti, tutti parenti o amichetti del parasindaco, tre anni di quasi totale inattività che hanno comportato la perdita di circa un milione di euro.
1.000.000,00 di euro volatilizzati, sottratti stupidamente alla cittadinanza.
Di  l'amministrazione dei cialtroni  (inviato il 25/10/2011 @ 18:00:37)
# 275
#272
Sarebbe ora!!!
Di  speriamo  (inviato il 25/10/2011 @ 18:02:33)
# 276
275..si e quale alternativa??quel frocio di vendola,quel voltafaccia di di pietro o quel bersani??
Di  ROSSO MAI  (inviato il 25/10/2011 @ 22:20:32)
# 277
#276
Se dipendesse da me: Fini.
Ma temo che non sia possibile.
Di  molto difficile  (inviato il 26/10/2011 @ 14:07:15)
# 278
#277 ... io direi Maroni
Di  una buona soluzione  (inviato il 26/10/2011 @ 18:35:15)
# 279
Commento 275.
L’alternativa a Berlusconi non deve essere necessariamente rossa. Può essere anche di altri colori. L’importante è che sia di una persona credibile.
Di  no ai giullari  (inviato il 26/10/2011 @ 18:39:18)
# 280
cedibile FINI??L UNICO E BOBO!!
Di  LEGA NORD  (inviato il 26/10/2011 @ 20:12:30)
# 281
#280
BOBO MARONI.
E' meglio specificare.
Ricordati che c'è anche Bobo Craxi, ed è un'altra cosa.
Di  da non confondere  (inviato il 26/10/2011 @ 21:48:45)
# 282
dall oro al ferro,dalla m...al cioccolato...
Di  dovere di cronaca  (inviato il 26/10/2011 @ 23:32:09)
# 283
#276 … vendola flocio? Non c’è niente da fale! E’ inculabile.
Di  saggezza cinese  (inviato il 27/10/2011 @ 09:31:30)
# 284
La Provincia, 27 ottobre 2011
TAVERNERIO, WILLY PASINI PARLA DI SEDUZIONE.
L'assessorato alla cultura del comune di Tavernerio ha organizzato una serie di incontri con l'autore. Ospite di riguardo al primo appuntamento in programma per giovedì 27 ottobre alle 21 nell'auditorium di via Provinciale, è il sessuologo Willy Pasini, che presenterà il suo ultimo libro "La seduzione è un'arma divina" (Mondadori).
L'ingresso è libero.
Di  seduzione  (inviato il 27/10/2011 @ 10:13:58)
# 285
Venerdì 28 ottobre 2011, ore 21.00
Note d’Autunno
Momenti Musicali 2011 del Conservatorio di Como
Tavernerio, Cappella della Casa dei Saveriani
«ARPE IN CONCERTO»

Per maggiori informazioni www.taverneriopaese.it

Di  arpe in concerto  (inviato il 27/10/2011 @ 17:34:39)
# 286
notizie tg.
-Evade nuovamente dal carcere uomo condannato a 25 anni di carcere per varie rapine a banche e furgoni valore.
-Condannato a 8 anni uomo che ha falciato ed ucciso 8 ciclisti.
Questo e' lo specchio della nostra societa',e' la sintesi dei molti dibattiti e dei bei discorsi:
il denaro ha maggior valore della vita di un uomo.

Di  aaa  (inviato il 30/10/2011 @ 20:26:00)
# 287
La Repubblica, 31 ottobre 2011
NAPOLITANO: "DI RECENTE È SCADUTO IL PROCESSO DI FORMAZIONE DELLE LEGGI"

Il nostro Paese è "oggi esposto a rischi di grave inadeguatezza" in ambito europeo e il "processo di formazione delle leggi" ha mostrato "in tempi recenti un sensibile scadimento". Lo ha detto il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nel suo discorso per la cerimonia del 180esimo anniversario della nascita del Consiglio di Stato, svoltasi al Quirinale.

E' ormai essenziale una visione ampia, innanzitutto europea, dell'evolversi e dell'intrecciarsi delle esperienze istituzionali, senza cadere peraltro in equivoci pericolosi", ha aggiunto Napolitano. "La necessità, cioè, sempre più matura - ha affermato il capo dello Stato - di estendere l'area della sovranità condivisa il cui esercizio sia affidato in Europa alle istituzioni dell'Unione, nulla toglie alla esigenza di un efficace funzionamento e quindi di un rafforzamento delle strutture di uno stato nazionale come il nostro, storicamente caratterizzato da intrinseche debolezze e oggi esposto da rischi di grave inadeguatezza".

C'è l'esigenza di "una migliore legislazione - ha proseguito Napolitano - per quanto antico o permanente sia il rischio del legiferare confusamente, in modo contraddittorio e tecnicamente difettoso, non c'è dubbio che in tempi recenti vi sia stato un sensibile scadimento del processo di formazione delle leggi". L'auspicio del Quirinale è perciò che "un forte impegno a reagire a tale scadimento possa venire dalle energie che per vari canali può dispensare il corpo dei consiglieri di Stato: in particolare nello svolgimento di funzioni consulenza e collaborazione in seno ai ministeri, da assolvere sempre con pieno senso e scrupolo del servizio esclusivamente rivolto all'interesse pubblico". Poi, citando Benedetto Croce, il presidente della Repubblica ha detto che è sempre attuale, fra le funzioni del Consiglio di Stato, quella di agire "impedendo o frenando l'arbitrio dei partiti che prendono il governo".

Un tempo fu colpa della DC e dei suoi più o meno palesi alleati. Ma da 17 anni ci governano PDL e Lega.
E allora?
Di  come la mettiamo?  (inviato il 31/10/2011 @ 18:50:26)
# 288
Un tempo fu colpa della DC e dei suoi più o meno palesi alleati. Questo vale anche per il debito pubblico che, quando la DC si estinse, ammontava a duemila miliardi di lire. Ma da 17 anni ci governano PDL e Lega. Anche per il debito pubblico vale la domanda: e allora?
Di  si gioca sulla memoria corta  (inviato il 01/11/2011 @ 17:33:34)
# 289
Corriere della Sera, 1 novembre 2011
CRISI, LO SFOGO DEL CAVALIERE: «L'ATTACCO ALL'ITALIA NON DIPENDE DA ME»
La speculazione ha puntato il nostro Paese e la risposta che va data dev'essere globale»

«Queste fibrillazioni non dipendono dalla mia presenza o da quello che sta facendo il governo, che ha imboccato la via giusta. La speculazione ha puntato l'Italia e la risposta che va data deve essere globale, noi non possiamo fare molto di più di quello che stiamo facendo. E sicuramente non potrebbe farlo un altro governo: voglio vederlo un esecutivo tecnico di gente divisa su tutto affrontare le riforme sulle quali ci siamo impegnati noi», è la piccata risposta del Cavaliere alla richiesta arrivata anche ieri dalle opposizioni e da Montezemolo per un governo di salute pubblica.

Forse è vero che un altro governo non potrebbe fare miracoli, anche perché si troverebbe a governare dopo 17 anni di governo PDL e Lega.
Di  "non dipendono dalla mia presenza" ???  (inviato il 01/11/2011 @ 17:45:20)
# 290
#289
Il governo ha imboccato la via giusta ...
E' quello che ci è ststo detto 17 anni fa.
Di  provando e riprovando  (inviato il 01/11/2011 @ 18:55:21)
# 291
bella la giornata passata al ponte dei bottini con la castagnata...unica nota stonata..presenti le minoranze..e non la maggioranza..troppo impegnati??o poco interessati?
Di  domanda  (inviato il 01/11/2011 @ 22:15:30)
# 292
#291 ... forse non volevano farsi cogliere in castagna!
Di  prudenza  (inviato il 02/11/2011 @ 14:11:16)
# 293
291 292
Personalmente nn mi interessa se era presente o meno la minoranza ,o la maggioranza o chi alri.
Sono altri i luoghi dove e' bene che siamo presenti. Queste sono banalita'.

Ps. anche io non ci sono andata..preferisco godermi la natura nella tranquillita' e nel silenzio.
Di  aaa  (inviato il 02/11/2011 @ 17:25:38)
# 294
Cena di solidarietà per Brienno il 7 Novembre al Tiarè

In occassione del 60° anniversario della frana che ha colpito Tavernerio, l'Amministrazione Comunale ha organizzato una cena di solidarietà presso il Ristorante Tiarè per raccogliere fondi in favore del comune di Brienno colpito da una frana lo scorso Luglio.
Di  TavernerioPaese.it  (inviato il 02/11/2011 @ 17:42:18)
# 295
Cena di solidarietà per Brienno il 7 Novembre al Tiarè

In occasione del 60° anniversario della frana che ha colpito Tavernerio, l'Amministrazione Comunale ha organizzato una cena di solidarietà presso il Ristorante Tiarè per raccogliere fondi in favore del comune di Brienno colpito da una frana lo scorso Luglio.
Parteciperà alla serata Gianluca Zambrotta, terzino del Milan e della Nazionale italiana di calcio.
Di  TavernerioPaese.it  (inviato il 02/11/2011 @ 17:46:08)
# 296
Su taverneriopaese.it è stato pubblicato il programma degli eventi in occasione del 60° anniversario dalla frana che ha colpito il nostro paese. Ci saranno delle iniziative in favore del comune di Brienno colpito da un analogo evento lo scorso Luglio.
Invitiamo tutti i cittadini a darne massima divulgazione.
Di  TavernerioPaese.it  (inviato il 02/11/2011 @ 18:12:10)
# 297
ma e' una cena politica??
Di  domanda  (inviato il 03/11/2011 @ 00:01:57)
# 298
no , è organizzata dal comune , il costo è di 30 euro.Per prenotazioni contattare direttamente il ristorante Tiarè
Di  risposta  (inviato il 03/11/2011 @ 08:12:31)
# 299
cucinate il ...trota??
Di  io non voto lega nord  (inviato il 03/11/2011 @ 12:56:04)
# 300
a Tavernello si cucina solo boccalone
Di  poi si vomita  (inviato il 03/11/2011 @ 14:11:03)
# 301
Cena di solidarietà per Brienno il 7 Novembre al Tiarè

Purtroppo, per cause di forza maggiore, Gianluca Zambrotta non sarà presente alla serata.
Di  TavernerioPaese.it  (inviato il 03/11/2011 @ 18:16:19)
# 302
..Non importa. L'iniziativa è lodevole e non politica. Ma lo sapete che il sindaco di Brienno è del PD??? Cerchiamo di cogliere lo spirito di solidarietà e sensibilizzazione al di là dell'ideologia politica. Io ammiro l'iniziativa, tanto più che mio figlio ha prodotto un bel quadro da vendere alla mostra per raccogliere i fondi a scuola...
Di  Smettiamola con la politica  (inviato il 03/11/2011 @ 18:49:09)
# 303
302..aggiornati...e di autonomia comasca...retrogade...
Di  attenzione  (inviato il 03/11/2011 @ 23:42:22)
# 304
Corriere della Sera, 7 novembre 2011
CRISI: FRIEDEN, SERVONO ATTI CONCRETI DA ITALIA

"Non possiamo accontentarci di promesse, abbiamo bisogno di atti" concreti. Lo ha detto il ministro delle finanze lussemburghesi Luc Frieden riferendosi all'Italia.
Di  servono atti concreti  (inviato il 07/11/2011 @ 19:35:55)
# 305
Grande successo per la serata di solidarietà per il comune di Brienno in occasione del 60° anniversario della Frana di Tavernerio.
Alla serata hanno partecipato 90 persone.
Sono stati raccolti 2.330 euro con l'asta di beneficenza organizzata dall'amministrazione comunale, a questi va aggiunta parte della quota versata per la partecipazione alla cena.
Ecco gli oggetti andati all'asta.

Opera dell'artista Fabrizio Musa.
Scultura in bronzo.
Maglietta originale dell'Inter autografata.
Maglietta originale della Bennet Cantù.
3 Kit allenamento del calcio Como.

Di  TavernerioPaese.it  (inviato il 08/11/2011 @ 09:28:47)
# 306
60° anniversario Frana di Tavernerio

Martedì 8 novembre 2011

ore 20,30 Celebrazione S. Messa:
ponte via V. Veneto- via Roma.
In caso di brutto tempo presso la Chiesa dell’Eucarestia Messa celebrata dai parroci delle parrocchie di Ponzate, Solzago e Tavernerio.
Di  Martedì, 8 novembre 2011  (inviato il 08/11/2011 @ 12:08:47)
# 307
60° anniversario Frana di Tavernerio

Mercoledì 9 Novembre 2011

In Auditorium ore 20,30
Presentazione celebrazione ai genitori degli alunni ed ai cittadini di Tavernerio

oIntervento del sindaco
oIntervento del Dirigente scolastico
oIl dott. Giacomo Tettamanti illustrerà quanto accaduto l’8 Novembre 1951 oAlunni scuola primaria ed alunni scuola secondaria presentano i lavori eseguiti oIntervento del Sindaco di Brienno oConclusione/ringraziamenti del Sindaco di Tavernerio
Di  Mercoledì, 9 novembre 2011  (inviato il 08/11/2011 @ 12:09:59)
# 308
Apprendo, con piacere, dal commento 305 che la serata di solidarietà per il Comune di Brienno ha avuto successo.
A manifestazione conclusa e senza alcun intento polemico, ma solo per riprendere con serenità un discorso iniziato più di un anno fa con Lorenzo Pozzi e con altri della Lega che non si firmavano in chiaro, circa la possibilità di utilizzare solo prodotti padani.
Io mi trovavo e mi trovo pienamente d’accordo, ma se si accetta una importante precisazione: privilegiare i prodotti locali, OVE POSSIBILE.
E “OVE POSSIBILE” vuol dire quando i prodotti padani si pongono correttamente, per qualità e prezzi, sul mercato.
E’ bene cioè premiare gli agricoltori e gli allevatori locali virtuosi, non quelli non competitivi che approfittano della “padanità” per vendere.
Quando i produttori padani non sono virtuosi, talvolta anche non per colpa, ma per ragioni climatiche e di caratteristiche del terreno, si deve provvedere agli acquisti secondo qualità e prezzo.
Nel commento 10 all’articolo «Sembra facile! Ma non è difficile. Acc!» leggo, nel menù della cena del 7 novembre u.s. (ho aspettato a scrivere il mio commento per evitare che, non correttamente interpretato, potesse disturbare l’iniziativa), che di secondo è stato proposto «arrosto di Angus con patate rustiche».
Ottimo!!
La «Aberdeen Angus» è una delle carni più note al mondo, proveniente, in origine, dalla Scozia, ma largamente diffusa negli Stati Uniti e nel Sud America.
Una carne eccellente, ma, di certo, non padana!
Io non ci trovo niente di male e Lei Lorenzo cosa ne pensa?
Di  una domanda a Lorenzo Pozzi e amici  (inviato il 08/11/2011 @ 20:14:03)
# 309
un ringraziamento a tutti i partecipanti della serata pro brienno di ieri sera anche da parte della sez.LN CAPIAGO INTIMIANO,che a collaborato ad una buona riuscita dell' evento,inoltre ringraziamo il primo cittadino per la fiducia accordataci.
Di  LEGA NORD CAPIAGO INT.  (inviato il 08/11/2011 @ 20:23:01)
# 310
ho letto il commento 309...
vorrei scrivere quello che ho pensato leggendo...
non posso...
mi limito a sperare trattasi di una svista!!!
Di  aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa  (inviato il 09/11/2011 @ 11:18:55)
# 311
Sicuramente sarà una svista....Oppure torniamo alle elementari !!!(asilo?)
Di  asilo  (inviato il 09/11/2011 @ 14:57:42)
# 312
Forse si tratta di epigoni del movimento futurista che, come i predecessori, negano la sintassi e modificano le parole.
Di certo il povero Heinrich Lausberg, ricordando la sua “ars bene dicendi”, si rivolterà nella tomba.
Prendiamo per buono il pensiero anche se “il modo ancor m’offende”.
Di  siamo caritatevoli  (inviato il 09/11/2011 @ 19:04:28)
# 313
in ogni caso la dott.ssa Radice non appare supponente e questo mi piace.
posso permettermi?
e' sempre circondata da soli uomini...forse qualche donna sarebbe una risorsa ulteriore.
Di  Anonimo  (inviato il 10/11/2011 @ 16:44:33)
# 314
#313 … anche a me piace Rossella.
per quanto riguarda la mancanza di donne, vista la composizione tuta maschile del Consiglio, potremmo proporre a qualche consigliere di farsi evirare … non sarebbe proprio una donna ma ci andrebbe vicino
Di  c'è qualcuno disponibile?  (inviato il 10/11/2011 @ 17:41:49)
# 315
....Grazie 314, hai suscitato la mia ilarità!Serve anche a questo il blog>?
Di  Anonimo  (inviato il 10/11/2011 @ 21:44:56)
# 316
....chi proponete come futuro evirato?
Di  Anonimo  (inviato il 10/11/2011 @ 21:46:16)
# 317
Io vedo bene il vicesindaco, già abituato e vestire i panni che più gli convengono.
Prima con Giovanni Rossini, poi con Rossella Radice, domani con chi ci sarà.
Vestito da uomo o da donna per lui non cambia nulla, basta lasciargli la funzionalità dei denti ... e dei re-denti.
Di  lui  (inviato il 11/11/2011 @ 08:44:23)
# 318
314-317
beh! il sindaco Radice, vista la sua professione, potrebbe darci una mano.
Di  aaa  (inviato il 11/11/2011 @ 14:28:46)
# 319
il vicesindaco non ha gradito e ha detto: diamoci un taglio ... Gianvittorio, è esattamente la nostra proposta!
Di  diamoci un taglio  (inviato il 11/11/2011 @ 18:00:13)
# 320
Corriere della Sera, 11 novembre 2011
LA FINE DEL CAVALIERE SUI MEDIA DEL MONDO.
NON SOLO «ECONOMIST», MA ANCHE «TIME»
Il settimanale britannico: «Inadatto fino all'ultimo»
Il periodico Usa: «L'uomo dell'economia più pericolosa»

Tutta la stampa internazionale contro Silvio Berlusconi. Non solo il settimanale britannico The Economist, ma anche il Time ha dedicato la copertina dell''ultimo numero alla caduta del premier italiano. L'Economist aveva ritratto il tramonto del Cavaliere con una copertina, la sesta, dedicata a lui ritraendolo in una dipinto» che riproduce una scena da festino romano. Il titolo è invece da cartoon: «That's all, folks!», come dire «è finita, ragazzi», la stessa frase con la qual chiudono da sempre i cartoni animati della Warner Bros. Il Time invece sceglie la forza delle parole, e definisce quella italiana è «l'economia più pericolosa del mondo».
Di  Inadatto fino all'ultimo  (inviato il 11/11/2011 @ 18:01:19)
# 321
.
Di  .  (inviato il 12/11/2011 @ 19:09:39)
# 322
"EVIRARE" per chi non lo sapesse, non vuol dire cambiare di sesso, visto che è quello di cui si parla..ma "privare della virilità" o "rendere moralmente debole e fiacco"....
Cmq è la prima volta che entro in questo blog e devo dire che la tendenza dei discorsi non è assolutamente propositiva anzi direi esattamente il contrario. Peccato!
Saluti..
Di  S.Aiani  (inviato il 13/11/2011 @ 01:36:33)
# 323
322
L’iter chirurgico MASCHIO-FEMMINA(MtF) consiste in vari interventi chirurgici iniziando, in genere, da una mammoplastica additiva.
Segue, in genere, la vaginoplastica che consta di due fasi: demolitiva e ricostruttiva .
La fase demolitiva prevede l’asportazione degli organi genitali originari (castrazione): testicoli, epididimo e funicolo, corpi cavernosi, uretra peniena sessuali.
Di  APPROFODIMENTO  (inviato il 13/11/2011 @ 09:47:07)
# 324
322
Chi entra per la prima volta in un qualsiasi contesto, dovrebbe andare con i piedi di piombo prima di esprimere giudizi.
Ci facciamo sempre ingannare dalle prime impressioni, che spesso, in un secondo momento con una conoscenza piu' approfondita si rivelano inesatte.
Qui c'e' un po' di tutto, proprio per il fatto che e' aperto a tutti, a tutte le opinioni a tutte le espressioni, a persone piu' istruite e a persone meno istruite, a coloro che sono arrabbiati e a coloro che stanno bene cosi'...a tutti.
Ci sono argomenti seri e argomenti meno seri.
Talvolta o spesso c'e' maleducazione e volgarita', ma sta a noi renderlo diverso, anzi non direi diverso ma completo.
Di  aaa  (inviato il 13/11/2011 @ 11:58:44)
# 325
Il Giornale di Erba, 12 novembre 2011
PROGETTO PER GLI ALUNNI STRANIERI
La popolazione scolastica si sta differenziando sempre di più e gli alunni stranieri che occupano i banchi delle scuole, sono aumentati notevolmente. Così, oltre ad avere uno stimolante e concreto incontro fra culture, non mancano però le difficoltà dei bambini e dei ragazzi stranieri di affrontare il grande scoglio della lingua, nonostante l'impegno e la preparazione degli insegnanti. Fra le proposte dell'Amministrazione sta prendendo forma quella di creare dei momenti predisposti e dedicati all'integrazione degli alunni stranieri nelle classi e non solo. Il sindaco Rossella Radice spiega: «L'iniziativa ha avuto come input numerose richieste pervenute dalle famiglie stesse dei bambini stranieri». Il progetto che prenderà avvio con il prossimo anno, prevede degli incontri pomeridiani extrascolastici fra studenti. Questi impareranno in una sorta di mutuo insegnamento, ma coordinati da adulti volontari, si tratta della così detta «peer education» per cui i coetanei imparano attivamente influenzandosi a vicenda.
Di  peer education  (inviato il 13/11/2011 @ 22:43:49)
# 326
A volte è utile rileggere certe affermazioni scritte nel passato.
A volte, il tempo, le dimostra fantasie, altre premonizioni.
Per essere precisi, più che di premonizioni, si tratta di capacità di analisi da parte di chi le esprime.
Propongo di rileggere alcune frammenti dell’intervista di Aldo Cazzullo a Jorge Mario Pedro Vargas Llosa, pubblicata sul Corriere della Sera il 20 marzo 2009.
Riguarda Silvio Berlusconi, ma anche la sinistra italiana.

«SILVIO ULTIMO CAUDILLO, MA DEMOCRATICO»

«Berlusconi è un caudillo. Una figura scomparsa da tempo, di cui nessuno si attendeva il ritorno sulla scena della storia. Non solo: Berlusconi è un caudillo sui generis. Un caudillo democratico. Non ha nulla dell’autoritarismo di Mussolini. Il suo tratto pubblico è semmai l’ilarità, la battuta, la barzelletta. È un istrione che a volte si presenta come un clown. Ma gli va riconosciuto uno straordinario olfatto politico. Così come bisogna riconoscere che si è mosso dentro i parametri democratici; centrando i suoi obiettivi. Ha unificato per la prima volta la destra, da sempre divisa in fazioni che non si riconoscevano le une con le altre. E ha sconfitto più volte la sinistra italiana, vale a dire la più poderosa dell’Occidente».

«… All’estero si tende a sottovalutarlo: pare impossibile che un personaggio superficiale, poco colto, che offre poche credenziali sul piano etico, abbia governato per tre volte un paese sofisticato come l’Italia. All’inizio pareva un opportunista, mosso dall’istinto del potere e dell’interesse personale. Però devo riconoscere che Berlusconi ha dimostrato un talento politico eccezionale. I suoi governi hanno garantito all’Italia ordine, stabilità, continuità. E hanno mandato all’opposizione una sinistra che avrebbe fatto del male al Paese»

«La sinistra italiana è un anacronismo. Non si è accorta di vivere in un mondo completamente mutato. È vecchia. I suoi uomini sono sempre gli stessi. Le sue idee sono state pensate in tempi remoti. Ha bisogno di un rinnovamento profondo. La sua debolezza è un guaio per Berlusconi e per il Paese. Senza un’opposizione forte, la democrazia è in grave pericolo».
Di  Corsera, 20 marzo 2009  (inviato il 13/11/2011 @ 23:21:14)
# 327
324
Mi sembra che questo blog sia nato per esprimere giudizi..ed io scusa tanto, mi sono permesso di esprimere un mio giudizio sull'impatto che ho avuto!
Nonostante questo, spero di cambiare parere..non sono qui per giudicare ma per comunicare liberamente e pacificamente.
Una cosa che non condivido è il fatto di non sapere con chi sto parlando perchè si nascondo tutti, o quasi dietro nomi fittizi.
Saluti
Di  S.Aiani  (inviato il 14/11/2011 @ 01:01:45)
# 328
323
Grazie della lezione...
Ne farò tesoro...
Peccato che non centra niente con quello a cui mi riferivo io.
Saluti
Di  S.Aiani  (inviato il 14/11/2011 @ 01:06:01)
# 329
328
Si stava ironizzando sulla necessita' di attorniare il nostro sindaco di qualche rappresentanza femminile tramite evirazione di qualche esponente maschile gia' presente nella squadra.
UNA DELLE OPERAZIONI NECESSARIE E FONDAMENTALI PER IL CAMBIO DEL SESSO E' L'EVIRAZIONE O CASTRAZIONE.
Lei scrive
"EVIRARE" per chi non lo sapesse, non vuol dire cambiare di sesso, visto che è quello di cui si parla.."
Lei scrive, poi "peccato che non centra niente con quello a cui mi riferivo io".
CI SPIEGHI ALLORA A COSA SI RIFERIVA?
Perche', sa, ci fa sentire un po' stupidi il non capire.
grazie
Di  peccato  (inviato il 14/11/2011 @ 16:19:32)
# 330
Ci tengo a dire che non volevo assolutamente aprire una polemica..ci mancherebbe!!Era assolutamente in tono scherzoso visto che spesso i dibattiti sono o sembrano molto accesi.
Comunque, facevo solo presente che "evirare" e "castrare" non sono sinonimi come credo lei pensa. Bensì la castrazione riguarda proprio il fatto di rendere incapace alla riproduzione mentre evirare è privare della virilità o rendere moralmente debole e fiacco, quindi niente a livello fisico.
L'ironia vostra era tuttavia molto chiara, infatti ripeto che non intendevo assolutamente polemizzare!
Saluti
Di  S.Aiani  (inviato il 14/11/2011 @ 19:18:16)
# 331
non pensate che sia ora di finirla con questa storia dell'evirazione?
Siete..... pallosi
Di  pallosita'  (inviato il 14/11/2011 @ 19:47:52)
# 332
Intanto a me il Vicesindaco sembra cambiato,lo vedo mite e collaborativo. Sarà l'effetto del Sindaco....
Di  Anonimo  (inviato il 15/11/2011 @ 15:42:52)
# 333
Il commento 313 dello scorso 10/11, ha dato origine, di certo involontariamente, ad un “tema”, assolutamente inconsistente, ma che ha avuto un suo sviluppo nel tempo, almeno sino ad oggi.
In questo periodo, si è inserito un nuovo commento, firmato dal Consigliere Stefano Aiani, che, sicuramente, si è inserito non di certo in uno dei momenti migliori dei commenti del blog.
Ma il blog, come ha correttamente e prontamente specificato la nostra “aaa” con il commento 324, è fatto così.
Dall’insieme dei commenti relativo al “tema”, ritengo importante notare alcuni fatti.
1) Aiani legge, o meglio, ha letto per la prima volta il blog e non si è vergognato di scrivere un suo pensiero, a differenza di tanti che leggono abitualmente il blog, ma si guardano bene dal dichiararlo e dall’intervenire.
2) Aiani non è permaloso, altrimenti avrebbe troncato ogni suo intervento. E questo è positivo, visto che alcuni commentatori abituali del blog “birichini” (io sono fra questi) hanno l’abitudine (brutta?) di fare ironia su alcuni commenti. I permalosi con il blog non reggono.
3) Aiani dichiara di essere entrato sul nostro blog per la prima volta e di essere stato deluso dalla “tendenza dei discorsi”. Questo vuol dire che sulla qualità del blog aveva, e spreo che abbia ancora, delle aspettative e questo mi lusinga. Di certo non è capitato nei momenti migliori dei commenti del blog. Mi permetto di suggerirgli di leggere non solo i commenti, ma anche gli articoli con i quali, a mio parere, si può non essere d’accordo, ma non ritenerli “non propositivi”.
Ricordo, non solo ad Aiani, ma a tutti coloro che leggono il blog saltuariamente, che la voce di “Tavernerio Città”, che ha creato il blog, è quella degli articoli, non sempre quella dei commenti.
Il blog non è una testata giornalistica che confeziona e seleziona i commenti secondo una linea.
I commenti sono aperti a tutti, senza censure.
Commenti belli e commenti brutti.
Spero, d’ora in avanti, di leggere spesso i commenti del Consigliere Aiani.
E spero che siano quelli belli.
Di  dedicato a Stefano Aiani  (inviato il 15/11/2011 @ 20:28:03)
# 334
Corriere della Sera, 15 novembre 2011
MONTI : «SONO SERENO, IL PAESE CE LA FARÀ»
MERCOLEDÌ AL COLLE PER SCIOGLIERE LA RISERVA

Dal Carroccio, intanto, arriva una doccia fredda per il partito di Silvio Berlusconi. La nascita del governo Monti «segna la rottura nei rapporti tra Lega e Pdl: prendiamo atto di questo che ci assegna un ruolo fondamentale che è quello dell'opposizione», ha detto Roberto Maroni, specificando comunque che la presenza di Letta nella squadra sarebbe una buona notizia.

Su una sola cosa siamo d’accordo: nel riconoscere un ruolo fondamentale all’opposizione.
Di  chi si contenta gode  (inviato il 15/11/2011 @ 20:47:00)
# 335
333
Innanzitutto ringrazio per la "dedica" che mi ha voluto fare l'ho apprezzata molto, dimostrando di aver capito che il mio intento non era di attaccare nessuno e tanto meno di aprire un dibattito inutile. Oltretutto la maggior parte delle persone che fanno parte della lista Taverneriocittà le conosco abbastanza bene fin dall'infanzia e sono persone che in un certo senso stimo tralasciando la politica...quindi ho deciso di "entrare" a far parte delle discussioni di questo blog, in modo assolutamente educato, propositivo e senza vergognarmi. Probabilmente ha ragione lei dicendo che sono entrato in un momento dove i commenti puntavano solo all'ironia, infatti effettivamente andando indietro nelle discussioni, ho visto anche articoli interessanti, più o meno condivisi dal mio pensiero.
Saluti
Di  S.Aiani  (inviato il 16/11/2011 @ 00:28:55)
# 336
Domani sera ore 21.00
Auditorium Comunale di Tavernerio
Serata dedicata al risparmio energetico.
Come risparmiare energia, soldi e tutelare l'ambiente con l'efficienza energetica...come, quando e perchè intervenire sugli edifici già esistenti.
Ingresso libero e gratuito
Relatori: Ing. Paolo Beneggi-Geom. Raoul Gatti
Organizzato dal Comune di Tavernerio
Di  S.Aiani  (inviato il 16/11/2011 @ 21:13:30)
# 337
Scrive il Senatore Paolo Franco in data 17/11/11 «Questo non è solo un Governo che non ha ricevuto il mandato popolare ma un Governo che scaricherà sul popolo il costo dello sperpero del denaro pubblico e delle speculazioni finanziarie nazionali, europee ed internazionali.»

Mi sembra doveroso aggiungere: sperpero del denaro pubblico dei precedenti governi, compreso l’ultimo che è durato 17 anni.
In questi 17 anni la Lega dov’era?
Di  la Lega dov'era?  (inviato il 17/11/2011 @ 19:05:47)
# 338
On. MARONI a COMO - venerdì 25 novembre ore 21

Venerdì 25 novembre alle ore 21.00
l’ On. Roberto MARONI
sarà presente a COMO
per un incontro pubblico dal titolo

“Per la LEGAlità contro le mafie a Como”.

L’incontro si terrà presso la sala meeting
del Grand Hotel di Como

in via per Cernobbio 41A – COMO Tavernola.
Di  S.Aiani  (inviato il 17/11/2011 @ 23:55:01)
# 339
regalate al sindaco un auricolare...
non si telefona in auto!!!
Di  buon esempio  (inviato il 18/11/2011 @ 11:03:42)
# 340
#337
Leggo, sul sito della Lega Nord, gli ultimi articoli:
«Dalla Lega opposizione chiara e inequivocabile» del Senatore Paolo Franco;
«Governo, le prime mosse non ci convincono» di Giovanni Stucchi, Segretario dell’Ufficio di Presidenza di Montecitorio;
«Ministero Istruzione, valuteremo i fatti» Senatore Mario Pittoni;
«Ministero della coesione territoriale? Ennesimo schiaffo al Nord» del Senatore Roberto Calderoli.
Scorrendo questi scritti si ha l’impressione che la Lega Nord sia sempre stata all’opposizione.
E’ bene ricordare che la situazione drammatica che ha portato al Governo il Prof. Mario Monti ed i suoi Tecnici è la conseguenza di 17 anni di governo in cui faceva parte, nel tempo con peso sempre crescente, la Lega.
Altro che partito di opposizione!!
Di  rinfrescarsi la memoria  (inviato il 18/11/2011 @ 20:47:38)
# 341
340
Io direi che purtroppo ha sempre avuto un po le mani legate..se solo potesse governare solo ed esclusivamente la Lega..con i propri ideali, allora le cose cambierebbero! Ed in meglio. Soprattutto per il nord o meglio per la Lombardia, che come ben sappiamo, deve contribuire economicamente in maniera assolutamente non proporzionale rispetto alle altre regioni!!!
Di  Forza Lega  (inviato il 19/11/2011 @ 00:48:08)
# 342
#341
Credo che affermare che la Lega «ha sempre avuto le mani un po’ legate» sia un po’ riduttivo, soprattutto considerato il peso della Lega dopo le ultime elezioni.
Ho l’impressione che più che di mani legate si debba parlare di posizione a 90 gradi per favorire e rendere indolore l’introduzione …
E in 17 anni di governo sono state introdotte innumerevoli cose, altro che ideali!
Di  introduzione facile  (inviato il 19/11/2011 @ 18:00:03)
# 343
Forse ai più è sfuggito il commento 321.
In un primo momento si può interpretarlo come un errore di battitura, un testo venuto male, ma, guardandolo bene, si nota che il punto non costituisce solo il testo, ma anche la firma.
Due errori uguali consecutivi difficilmente sono casuali.
Cosa ci ha voluto dire il nostro amico “.”?
Forse è un linguaggio simbolico?
Ricordiamo che Erich Fromm diceva che «il linguaggio dei simboli, è l’unica lingua straniera che ognuno di noi dovrebbe davvero imparare».
Vediamo quindi di darne qualche interpretazione.
• Un punto fermo nello spazio
• Un punto d’arrivo
• Un punto di partenza
• Il punto della situazione
• Il punto che, talvolta, si accompagna ad una virgola
• Punto e a capo
• Lettera maiuscola dopo il punto
Oppure, letto con il commento 320, il punto d’arrivo di Berlusconi
Ultima ipotesi. Sono affranto per la fine di Berlusoni: il punto fermo di un cretino
Di  il punto interrogativo  (inviato il 19/11/2011 @ 19:26:26)
# 344
#338
25 maggio 2009, l’allora Sindaco di Milano, Letizia Moratti, ad “Annozero” afferma: «La mafia a Milano non esiste».
30 maggio 2011, Letizia Moratti perde il confronto con Giuliano Pisapia e se ne va. La Lega è in lacrime.
25 novembre 2011, l’On. Roberto Maroni sarà presente a Como all’incontro pubblico dal titolo “Per la LEGAlità contro le mafie a Como”.

Meglio tardi che mai.
Di  alcune date  (inviato il 19/11/2011 @ 22:27:45)
# 345
L'incontro pubblico dell'onorevole Maroni a Como è stato posticipato a venerdì 2 dicembre...
Di  S.Aiani  (inviato il 20/11/2011 @ 01:10:21)
# 346
COMUNE DI TAVERNERIO
Provincia di Como
AVVISO
SI DA’ NOTIZIA DELLA RIUNIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE CHE SI TERRA’ IL GIORNO
MARTEDÌ 29-11-2011 ALLE ORE 21:00 IN SEDUTA PUBBLICA DI PRIMA CONVOCAZIONE –
SESSIONE ORDINARIA, PRESSO L’AUDITORIUM COMUNALE.
ORDINE DEL GIORNO
1 RISPOSTA AD INTERPELLANZA DEL GRUPPO CONSILIARE DI MINORANZA "NUOVA
TAVERNERIO" PROT. 11766 IN DATA 30.09.2011
2 RISPOSTA AD INTERPELLANZA DEL GRUPPO CONSILIARE DI MINORANZA "NUOVA
TAVERNERIO" PROT. 11767 IN DATA 30.09.2011
3 RISPOSTA AD INTERPELLANZA DEL GRUPPO CONSILIARE DI MINORANZA "NUOVA
TAVERNERIO" PROT. 11768 IN DATA 30.09.2011
4 VARIAZIONE DI ASSESTAMENTO GENERALE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2011
5 PIANO DI RECUPERO "MALCANTONE" IN VIA DIAZ. APPROVAZIONE DEFINITIVA
6 ACQUISIZIONE AL PATRIMONIO COMUNALE DI AREA DESTINATA A STRADA
PUBBLICA IN VIA DIAZ - PRECISAZIONI
7 COMUNICAZIONI DEL SINDACO IN MERITO ALLE CELEBRAZIONI DEL 60^ DELLA
FRANA DI TAVERNERIO
Tavernerio, 22 novembre 2011
Di  S.Aiani  (inviato il 24/11/2011 @ 00:14:01)
# 347
Il Giornale di Erba, 19 novembre 2011
FAMIGLIE IN DIFFICOLTÀ , SCONTI AL SUPERMERCATO

Interessante la convenzione che l'Amministrazione ha stretto con l'Iper di Grandate.
Cecilia Catalano, segretaria di direzione dell'Iper di Grandate, spiega: «E' un progetto che abbiamo esteso a diversi paesi della zona e che ha come scopo quello di aiutare le persone in difficoltà con uno sconto del 10% su tutti i generi alimentari».
A Tavernerio «Le famiglie che potranno godere di tali agevolazioni verranno individuate dai Servizi sociali».
A domanda, risponde il Sindaco Rossella Radice: «Ma perché proprio Grandate? Abbiamo inoltrato richiesta presso un supermercato più vicino al nostro paese, ma i responsabili non hanno dimostrato disponibilità in tal senso».

Buona iniziativa quella del Sindaco.
Pessima risposta quella del supermercato locale.
Di  Rossella sì, supermercato no  (inviato il 26/11/2011 @ 23:10:44)
# 348
#347
Buona l’idea del sindaco. Non risolve i problemi di certe famiglie, ma dà un aiuto. Certo che dover andare sino a Grandate, magari per chi non ha la macchina, è un problema e, comunque un costo.
Sarebbe bene che l’iniziativa venisse accolta anche a Tavernerio.
Come fare?
Basta un piccolo sforzo da parte di ciascuno.
Basta fare sapere al nostro supermercato che si andrà a Grandate o, comunque, non più a Tavernerio.
Se fossimo in molti a fare questo piccolo sforzo, credo che qualcosa potrebbe smuoversi.
Mille leghisti hanno votato Rossella, mille leghisti le diano una mano!
Di  un sano bocottaggio  (inviato il 28/11/2011 @ 19:41:32)
# 349
#348
Mi sembra una buona idea. Diamoci da fare tutti per attuarla. Ci vuole poco.
Di  ci vuole poco  (inviato il 29/11/2011 @ 10:02:31)
# 350
Corriere della Sera, 1 dicembre 2011
SPUMANTE NEL TROLLEY, MA PASSA LO STESSO. RUSCONI MOSTRA LA TESSERA: SONO SENATORE.
Il parlamentare del Pd glissa il blocco al check in di Fiumicino. Poi si giustifica: «Quella bottiglia aveva un valore affettivo»

Era ieri sera quando, lasciato di gran carriera Palazzo Madama, il senatore Rusconi si è presentato al controllo del transito per Linate, al seguito una borsa da lavoro e un trolley che lui avrebbe voluto portare a bordo dell'aereo, e che alla fine è riuscito a portare, a dispetto di una bottiglia di spumante che chiunque di noi avrebbe dovuto lasciare al controllo. O, altrimenti, imbarcare insieme al bagaglio. Chiunque di noi. Non il senatore Rusconi. Che al nastro del controllo fa un sorrisetto e dichiara: «Ho una bottiglia nel bagaglio a mano», in mano, ben visibile, il suo tesserino del Senato. A chiunque, vista l'ora, avrebbero lasciato soltanto due alternative: perdere l'aereo e tornare all'imbarco. O perdere la bottiglia e lasciarla al controllo di sicurezza.

Il senatore Antonio Rusconi mette le mani avanti e cerca di spiegarsi: «Quella bottiglia non soltanto era sigillata, sopra c'era persino un bigliettino con il mio nome. Perché era una bottiglia particolare, un omaggio che la senatrice Donaggio, del nostro partito, aveva voluto farci perché guarita da una brutta malattia. Un valore affettivo. Io non le porto mai le bottiglie, quella però mi sembrava brutto non portarla dietro». Difficile far capire il concetto: il problema non è portare o non portare una bottiglia in aereo. Il punto è: come si trasporta una bottiglia in aereo. Il senatore Rusconi si ripete: «Non le ho mai portate le bottiglie in aereo. E non avrei avuto difficoltà a lasciare anche quella bottiglia, valeva due euro, il punto era il valore affettivo. Accidenti magari ho fatto una stupidaggine, una superficialità. Sì, diciamo pure che sono un superficiale, ma privilegiato no».

Dici che era un omaggio, poi dici che valeva due euro, poi ti fanno vergognosamente passare, poi dici «sono un superficiale, ma privilegiato no»
Dì meglio che sei un pirla.
Di  il senatore del pd  (inviato il 01/12/2011 @ 19:56:52)
# 351
Il Giornale di Erba, 3 dicembre 2011
ADDIO AI BUONI PASTO CARTACEI, ORA SI RICARICA LA TESSERA

Risparmiati 3 mila euro grazie all'informatizzazione del servizio mensa delle scuole del paese.
A raccontarlo è il primo cittadino Rossella Radice : «Abbiamo previsto che questa operazione farà risparmiare al Comune circa 3 mila euro eliminando la stampa dei buoni. Non solo, finalmente renderà più snella la gestione del servizio». Eliminati dunque i vecchi buoni e sostituiti dalla tessera Crs che viene ricaricata dalle famiglie e garantisce, fino all'esaurimento dell'importo inserito, i pasti per i bambini che usufruiscono del servizio di refezione scolastica. Si tratta di un passaggio che molti Comuni hanno già messo in atto e che altri si stanno impegnando a tagliare per rendere più agevole non solo il pagamento del pranzo, ma anche la gestione del numero dei coperti che un tempo veniva effettuato da un responsabile individuato dalla scuola con il compito di tabulare le presenze giornaliere degli alunni. Un onere non da poco, che richiedeva parecchio tempo per essere svolto da un apposito collaboratore scolastico incaricato Un compito gravoso soprattutto nei plessi, come quello di Tavernerio, con più sezioni e con una buona partecipazione. La mensa scolastica è un servizio all'utenza nato allo scopo di agevolare le famiglie, per essere vicini a esigenze e impegni lavorativi, ma nel tempo ha assunto anche un valore educativo. Chiunque volesse aderire al servizio deve passare in Comune per la consueta iscrizione: un operatore abiliterà la Carta regionale dei servizi che potrà solo allora essere caricata e utilizzata per il servizio mensa. Chi non fosse in possesso della Crs verrà munito di un codice a barre che avrà la stessa funzione. Ma niente paura, la tessera non rimane in mano ai bambini, infatti la presenza di ognuno sui tavoli del refettorio verrà registrata da un responsabile.

Per Tavernerio non una novità, ma un ritorno all’intelligenza dopo il buio della ragione dell’Amministrazione Giovanni Rossini.
Di  dopo il buio della ragione, la luce  (inviato il 04/12/2011 @ 20:02:34)
# 352
Il Giornale di Erba, 3 dicembre 2011
STRADE IN ORDINE, IL COMUNE HA GIA’ PRONTO IL PIANO ANTI NEVE
In accordo con la Service 24, il Comune ha redatto un piano per lo smaltimento della neve. Il primo cittadino Rossella Radice spiega: «Riteniamo di importanza fondamentale informare i cittadini sul piano neve allestito dall'Amministrazione nell'ultimo mese. Sono state stanziate adeguate risorse al fine di coprire tutte le frazioni e in particolare i punti più sensibili di ciascuna. Non verranno tralasciati, per quanto possibile, marciapiedi e piazzali al fine di garantire la sicurezza dei pedoni». Il piano prevede la disponibilità di cinque mezzi. In relazione al tipo di evento atmosferico, sono state predisposte varie modalità di intervento: salatura preventiva di 1° e 2° livello, salatura durante la nevicata, spazzamento della neve con lame, con aggiunta di una salatura durante la nevicata. In totale saranno impiegati sei operatori per l'espletamento del servizio.

Prosegue la luce dopo il buio della ragione dell’Amministrazione Giovanni Rossini.
Service 24 c’è. Utilizziamola!!
Di  dopo il buio della ragione, la luce  (inviato il 04/12/2011 @ 20:10:06)
# 353
Il Giornale di Erba, 3 dicembre 2011
ASILO, ELEMENTARI E MEDIE
UN AIUTO PER I GENITORI: A GENNAIO LE SCUOLE PROPONGONO UNO SPORTELLO PSICOLOGICO
Le scuole aprono le porte a un nuovo progetto di educazione all'affettività e di prevenzione contro le situazioni problematiche. Il tutto prenderà il via questo mese con due incontri di formazione per i docenti di tutti i gradi di istruzione tenuti da alcuni psicologi esperti in materia. La scuola e il Comune hanno dato valore a questa esperienza e ciò al fine di offrire agli insegnanti e ai genitori maggiori e più mirate strategie di prevenzione e intervento capaci di far fronte a eventuali situazioni problematiche. La formazione sarà offerta dunque anche ai genitori che fossero interessati a prendere parte a due serate previste per gennaio. Lo sportello del dottor Silvano Boccalari per l'infanzia e le primarie sarà aperto per 45 ore e quello per i ragazzi delle medie potrà essere accessibile per 30 ore.

Per ora nel programma non è compreso l’Asilo Borella.
Sapete perché?
Lo ha detto il Sindaco nel Consiglio comunale del 29 novembre 2011.
Perché sta cercando di mettersi in contatto con il Presidente della Fondazione Angelo Borella e non ci riesce.
Il Presidente della Fondazione sfugge al Sindaco.
Sembra incredibile, ma è così.
Il nome del Presidente a imperitura vergogna: Renato Olivieri.
Di  L'ignobile Renato Olivieri  (inviato il 04/12/2011 @ 20:17:05)
# 354
#353
Quindi i bambini del Borella sono privi di assistenza, ammesso che ne abbiano bisogno, per colpa di Renato Olivieri.
E i consiglieri della Fondazione, cosa dicono?
Si grattano?
Di  si grattano  (inviato il 05/12/2011 @ 10:01:26)
# 355
è gravissimo che i bimbi del borella siano privi di assitenza ma è è altrettanto gravissimo che un presidente della fondazione non si faccia trovare per due mesi dal sindaco
Di  il cialtrone  (inviato il 05/12/2011 @ 10:32:30)
# 356
#355
E' gravissimo, ma per chi conosce Renato Olivieri è normale.
Di  Renato for ever  (inviato il 05/12/2011 @ 17:22:35)
# 357
Commento 351
Gianvittorio Redenti, schierato con Giovanni Rossini, fu un fautore del ritorno ai buoni pasto cartacei.
Gianvittorio Redenti, schierato con Rossella Radice, torna ad informatizzare il servizio mensa.
I casi sono due: o ha avuto una folgorazione sulla via di Damasco oppure non è d’accordo, ma si è adeguato.
Non è d’accordo con i buoni così come non lo fu con il ponte caro alla Mucca Carolina, ma tace per disciplina.
Un esempio di perfetto politico, pronto per ogni tipo di amministrazione: lui non vede, non sente, non parla.
E, soprattutto, non ragiona.
Di  esseri non ragionanti  (inviato il 05/12/2011 @ 17:32:39)
# 358
Renato Olivieri, come gli intellettuali del medioevo, si è chiuso nella sua «turris eburnea», isolato e slegato dalla realtà circostante.
Così slegato da non accorgersi che la sua torre non è d’avorio, ma di merda.
Di  «turris merdae»  (inviato il 06/12/2011 @ 19:38:36)
# 359
A Napoli direbbero che Renato Olivieri è «‘a tina ‘e miezo».
Il tino di mezzo e quel grosso tino che, in campagna, raccoglieva da due tini più piccoli posti ai lati, il letame, che veniva poi venduto quale concime naturale.
Essere come “il tino di mezzo”, non richiede spiegazioni.
Di  dal significato chiaro  (inviato il 06/12/2011 @ 19:48:56)
# 360
ma cosa ha fatto questo cda dell'asilo Angelo Borella? nulla...si può efinire parassitario? dov'é Muscionico che si vedeva già presente all'inaugurazione del nuovo asilo?
la cosa sconcertante è che non si vergognano quando dovrebbero.
poi si offendono se gli dici che sono lì solo per i soldi...
cosa hanno fatto? iniziative? progetti?
o solo incapacità?
Di  vergogna  (inviato il 07/12/2011 @ 09:40:54)
# 361
CHIEDIAMO LE DIMISSIONI DEL CDA PER ASSOLUTA INCAPACITA'ED INETTITURINE!!!!!
Di  Anonimo  (inviato il 07/12/2011 @ 14:31:22)
# 362
#360
A conclusione del suo primo mandato da Presidente, Renato Olivieri ha dichiarato in Assemblea (il testo è agli atti) che il triennio è stato «deludente e inconcludente».
Nessuna meraviglia che Presidente e Consiglio abbiano continuato a svolgere un’attività «deludente e inconcludente», così come, è evidente, è consentito dalle loro capacità.
Grande meraviglia, invece, che l’Assemblea dei soci abbia continuato a votare personaggi «deludenti e inconcludenti».
Abili nello sfuggire al Sindaco.
Di  Assemblea democratica, ma ...  (inviato il 08/12/2011 @ 20:53:38)
# 363
Corriere della Sera, 10 dicembre 2011
A MONTECITORIO LO STIPENDIO MEDIO ANNUO È DI 131 MILA EURO
PENSIONI, I PRIVILEGI NEI PALAZZI DEL POTERE
I vantaggi dei dipendenti di Camera, Senato e Quirinale
rimasti quasi immutati
Non ci provino, a distinguere ancora figli e figliastri. Non ci provino, a toccare le pensioni degli italiani senza toccare prima (prima!) quelle dei dipendenti dei palazzi della politica o della Regione Sicilia. Un cittadino non può accettare di andare in pensione un paio di decenni dopo chi ancora può lasciare con 20 anni d'anzianità. Non solo non sarebbe equo ma, di questi tempi, sarebbe un insulto.
Di  stipendio medio € 131.000,00  (inviato il 10/12/2011 @ 16:56:38)
# 364
Il Giornale di Erba, 16 dicembre 2011
PIANO ANTI-CRISI
PORTE APERTE PER RACCOGLIERE GIOCATTOLI PER I BAMBINI
Giocattoli per i bambini le cui famiglie versano in difficoltà economica. Le porte delle parrocchie e di vari centri di raccolta (le Sorgenti di Rovascio, Missionari Saveriani, villa Santa Maria, le scuole) si aprono alla generosità per aiutare i concittadini con minori possibilità , regalando un sorriso a Natale a tutti i bambini. Si tratta di un vero e proprio piano anti-crisi quello messo in atto dall'Amministrazione di Tavernerio che si sta adoperando in vari modi al fine di sostenere e aiutare tutte le famiglie del paese che versano in una situazione di particolare disagio dovuto alle difficoltà economiche. «Insieme contro la crisi: il mantello di San Martino» è il titolo dell'iniziativa promossa non a caso a ridosso delle feste natalizie e che intende essere uno strumento di solidarietà fra i concittadini. Il progetto si sposa con quello già in atto che prevede la possibilità , da parte delle famiglie individuate dai Servizi sociali, di godere del 10% di sconto su generi alimentari presso l'Iper di Grandate. Il sindaco, Rossella Radice (nella foto), si sofferma su questa nuova proposta: «La domanda che ci siamo posti è stata: come poter aiutare anche le persone che per diversi motivi non si sono mai rivolte ai Servizi sociali pur tuttavia vivendo in situazioni difficili?». Il primo passo è stato quello di contattare le parrocchie: «Per noi la collaborazione con i parroci è stata fondamentale e per questo ci tengo molto a ringraziarli». Ma di cosa si tratta nello specifico? Domenica 11 si è aperto il progetto pilota che ha proseguito il suo cammino per tutta la settimana. Si sono effettuate diverse giornate di raccolta di generi alimentari che poi sono confluiti in un unico luogo di smistamento. «Come amministratore ho il dovere di aiutare i miei cittadini a superare il difficile momento economico».
Di  iniztiavie lodevoli  (inviato il 17/12/2011 @ 16:54:47)
# 365
brava ROSSELLA e un bravo a tutti i tuoi collaboratori..finalmente ci si accorge che i poveri ci sono anche tra i nostri cittadini e non solo tra gli extra...PRETE COSIMO CAPITO??
Di  ROSSELLA FANS CLUB  (inviato il 17/12/2011 @ 17:50:05)
# 366
gradirei un commento dell'opposizione sul progetto: come Taverneriocittà sono pienamente d'accordo. E Cosimo????Gradiamo commenti
Di  aiutaci Cosimo!!!  (inviato il 17/12/2011 @ 21:45:17)
# 367
Dice Rossella: «La domanda che ci siamo posti è stata: come poter aiutare anche le persone che per diversi motivi non si sono mai rivolte ai Servizi sociali pur tuttavia vivendo in situazioni difficili?». Il primo passo è stato quello di contattare le parrocchie.
Come primo passo può anche andar bene, ma, se si vuole ottenere un risultato, non può di certo essere l’ultimo.
Con tutto il rispetto dovuto alla Parrocchie, non credo che esse siano in organizzate a sufficienza per dare una risposta concreta al problema.
Intercettare le «situazioni difficili» è problema arduo che richiede professionalità e preparazione specifica perché molto spesso il primo bisogno di chi vive situazione difficili è la salvaguardia della propria dignità, che rifiuta la «carità», come spesso viene erogata, anche dalle Parrocchie.
E’ un problema che il Sindaco farebbe bene a seguire personalmente, coinvolgendo e guidando i servizi sociali, coordinandoli con le Parrocchie e con il volontariato e con chi conosce, nel profondo, la realtà del Paese. E forse non basta ancora.
Di  un problema spinoso  (inviato il 19/12/2011 @ 22:00:17)
# 368
Per solo dovere di cronaca, visto che oramai non ci si può fare più nulla, Angelo Borella S.p.A. aveva strutturato, al proprio interno, un settore «Servizi sociali» che esprimeva altissima professionalità e che sarebbe stato in grado, pur con immense difficoltà, di dare una risposta adeguata all’intercettazione ed alla successiva gestione del disagio.
Purtroppo l’abominevole Giunta Giovanni Rossini ha provveduto a distruggere tutto quello che era stato fatto dalla Giunta Fabio Rossini, eliminando sistematicamente e acriticamente non solo quello che, in qualche modo, esprimeva il pensiero politico della precedente amministrazione, ma anche quei servizi che funzionavano perfettamente, costituendo un bene prezioso per il Paese.
Primo smantellatore e dispersore dei servizi alla persona gestiti da AB, vissuti, per stupidità, come servizi antagonisti a quelli svolti dagli Assistenti sociali, fu l’allora vicesindaco, assessore ai Servizi sociali e cialtrone Cosimo Prete, che provvide a riportare all’interno del Comune il servizio, dilapidando il patrimonio di conoscenza accumulato per ottusa miopia e per dispettoso intento.
L’intento cretino di chi, per far dispetto alla moglie, si taglia i testicoli.
Di  per far dispetto alla moglie  (inviato il 19/12/2011 @ 23:03:36)
# 369
#365
Brava Rossella che pensa al disagio.
Al disagio dei nostri concittadini.
Al disagio dei bambini stranieri.

Rileggiamo il Giornale di Erba del 12 novembre 2011
PROGETTO PER GLI ALUNNI STRANIERI
La popolazione scolastica si sta differenziando sempre di più e gli alunni stranieri che occupano i banchi delle scuole, sono aumentati notevolmente. Così, oltre ad avere uno stimolante e concreto incontro fra culture, non mancano però le difficoltà dei bambini e dei ragazzi stranieri di affrontare il grande scoglio della lingua, nonostante l'impegno e la preparazione degli insegnanti. Fra le proposte dell'Amministrazione sta prendendo forma quella di creare dei momenti predisposti e dedicati all'integrazione degli alunni stranieri nelle classi e non solo. Il sindaco Rossella Radice spiega: «L'iniziativa ha avuto come input numerose richieste pervenute dalle famiglie stesse dei bambini stranieri». Il progetto che prenderà avvio con il prossimo anno, prevede degli incontri pomeridiani extrascolastici fra studenti. Questi impareranno in una sorta di mutuo insegnamento, ma coordinati da adulti volontari, si tratta della così detta «peer education» per cui i coetanei imparano attivamente influenzandosi a vicenda.
Di  pensare al disagio a 360 gradi  (inviato il 19/12/2011 @ 23:26:38)
# 370
Brava Rossella.
La persona intelligente vede il disagio e si pone la domanda: posso farci qualcosa?
Il cretino vede il disagio e si pone la domanda: dove abita?
Di  la differenza  (inviato il 20/12/2011 @ 10:26:31)
# 371
#368
E’ già stato detto, ma è sempre bene ricordarlo.
Giovanni Rossini e la sua congrega, di cui, non dimentichiamolo, facevano parte da primo attore Cosimo Prete, in qualità di assessore ai servizi sociali, poi Monica Citeroni, poi Gianvittorio Redenti, poi Fabio Gatti, poi, spettatore esterno plaudente Eliano Noseda, hanno tagliato i testicolo al Paese di Tavernerio, interrompendo la via privilegiata con San Martino Hospice, disperdendo il lavoro prezioso di AB e buttando al vento 800.000,00 euro a causa della tardiva liquidazione della Società che ha dato da mangiare per ben tre anni, inutilmente, a cugini, sostenitori e amici del parasindaco.
Di  hanno castrato il paese  (inviato il 20/12/2011 @ 17:40:57)
# 372
Corriere della Sera, 20 dicembre 2011
RAZZISMO, ECCO LA LISTA DI CHI AIUTA GLI IMMIGRATI
Sul sito Stormfront un lungo elenco di giudici, consiglieri comunali e sindaci che «aiutano gli allogeni»

MILANO - Dal sindaco di Padova Flavio Zanonato al pm di Torino Laura Longo. Passando per il consigliere comunale milanese Mirko Mazzali fino a don Ezio Segat, sacerdote della diocesi di Vittorio Veneto. Tutti colpevoli di aver supportato «gli immigrati». L'odio razziale prende forma, ancora una volta, sul sito Stormfront, costola italiana del Ku Klux Klan. Un elenco di chi, dopo i fatti di Firenze, «aiutano gli allogeni e ne traggono un tornaconto economico».

A completamento del commento 370
Il cretino vede il disagio e si pone la domanda: dove abita e di che colore è la pelle?
Di  i cretini integrali  (inviato il 20/12/2011 @ 18:08:46)
# 373
allora il sindaco potrebbe pensare a rivalutare un pò anche la scuola elementare di tavernerio: perché tutti dicono che salvo pochissime eccezioni è di basso livello? perché i bimbi vengono iscritti altrove?
perché il preside incontra genitori e insegnanti ad albese e a tavernerio no?
perché le gite programmate saltano visto che non è stato avvisato il comune per i pulmini?
perché si sbandierano i progetti che poi non si realizzano?
perché gli avvisi arrivamno il giorno prima x il giorno dopo?
perché si tollerano situazioni "imbarazzanti"?
la cultura è il futuro...
il sindaco non si vantava di avere i partiti dietro quale punto di forza?
allora, per favore, faccia qualcosa...
Di  w la cultura  (inviato il 21/12/2011 @ 09:17:31)
# 374
allora il sindaco potrebbe pensare a rivalutare un pò anche la scuola elementare di tavernerio: perché tutti dicono che salvo pochissime eccezioni è di basso livello? perché i bimbi vengono iscritti altrove?
IL LIVELLO CULTURALE DELLA SCUOLA NON E' COMPITO DEL COMUNE MA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO: QUEST'ANNO VI SARA' LA MADRELINGUA INGLESE, CHE NON HANNO TUTTE LE SCUOLE (PAGATA DAL COMUNE. IL LIVELLO CULTURALE E' FATTO DAGLI INSEGNANTI.
perché il preside incontra genitori e insegnanti ad albese e a tavernerio no?
LO CHIEDA A LUI, SI DICE MOLTO DISPONIBILE CON I CITTADINI CHE CHIEDONO UDIENZA
perché le gite programmate saltano visto che non è stato avvisato il comune per i pulmini? L'AMMINISTRAZIONE NON SA NULLA DI TUTTO CIO' (NON DA GIUGNO)
perché si sbandierano i progetti che poi non si realizzano?
NON SA PROPRIO NIENTE:
1. PROGETTO PER PREVENZIONE DEI DISTURBI DI APPRENDIMENTO PRIMARI (dsa E AUTISMO) GIA' INIZIATO A NOVEMBRE GESTITO DAL PROF. BOCCALARI ASILO-ELEMENTARI-MEDIE
2. SPORTELLO PSICOLOGICO COLLEGATO CON L'EQUIPE TUTELA MINORI CUI FA CAPO ANCHE UNA NEUROPSICHIATRA
3. PIANO DI DIRITTO ALLO STUDIO CON PROGETTI CONDIVISI SCUOLA AMMINISTRAZIONE (VERRA'A APPROVATO A GENNAIO IN CONSIGLIO COMUNALE)
perché gli avvisi arrivamno il giorno prima x il giorno dopo?CHIEDA AL DIRIGENTE
perché si tollerano situazioni "imbarazzanti"? MA QUALI SONO?????????
la cultura è il futuro...
il sindaco non si vantava di avere i partiti dietro quale punto di forza?
allora, per favore, faccia qualcosa...
NON E' VENUTO ALL'ULTIMA ASSEMBLEA PUBBLICA IN CUI GRAZIE A LEGA E PDL E' STATO FIRMATO UN ACCORSO DI PROGRAMMA CON LA PROVINCIA CHE GIACEVA DA PIU' DI 15 ANNI E MOLTE ALTRE COSE
IO PRIMA DI DIRE CERTE COSE E FARE CERTE DOMANDE INSULSE, MI INFORMO. LO FACCIA ANCHE LEI.
Di  INFORMATI  (inviato il 21/12/2011 @ 12:09:46)
# 375
bella risposta a critiche sterili e false
Di  pinocchio  (inviato il 21/12/2011 @ 16:13:08)
# 376
Gara per il servizio del bar del Centro Civico “Rosario Livatino”.
Brava Rossella.
Abbiamo tolto dalle grinfie di Bruno Arnaboldi, meglio noto come il Moschettiere «Scià i danee», che, illegittimamente, ha gestito per cinque anni un’attività commerciale camuffandola per attività propria della Pro-loco.
Resta da capire dove sono finiti i cospicui profitti, ma questo è un altro discorso.

Nei prossimi commenti, alcune osservazioni su qualche “stranezza” del Capitolato, che non abbiamo espresso prima della chiusura dei termini di presentazione della gara, per non creare turbativa.
Di  Gestione bar Livatino 1°  (inviato il 21/12/2011 @ 16:48:38)
# 377
1° osservazione.
La convivenza tra bar e attività svolte da terzi, in particolare dalla Pro-loco, è sempre stata fonte di diatriba.
Il capitolato, all’articolo 9, regola la questione imponendo al gestore del bar di rispettare il normale orario di apertura anche in concomitanza alla somministrazione di alimenti e/o bevande da parte di altri.
In teoria tutto semplice, ma, cito solo a titolo di esempio: i due soggetti della somministrazione potranno farsi concorrenza giocando su prezzi e proposte?
Si potrebbe continuare a lungo, ma mi fermo qui.
Di  Gestione bar Livatino 2°  (inviato il 21/12/2011 @ 16:49:06)
# 378
2° osservazione.
Con l’articolo 10 il Comune si riserva il diritto di richiedere chiarimenti circa le regolare tenuta delle scritture contabili del bar.
Nessun problema, visto che in Italia tutti i pubblici esercizi esercitano la propria attività nel rigoroso rispetto delle norme fiscali.
Se fossimo su Marte, dove i pubblici esercizi vivono con un po’ di evasione, cosa farebbe il Comune di fronte a queste irregolarità?
Di  Gestione bar Livatino 3°  (inviato il 21/12/2011 @ 16:49:43)
# 379
3° osservazione.
Il Comune si è riservato di effettuare verifiche sulle scritture contabili.
Perché non si è riservato il diritto, ben più importante per la salute degli utenti, di effettuare verifiche in materia di igiene alimentare, così come è nello spirito dei Regolamenti CE 852/04, 853/04 e normativa connessa?
Di  Gestione bar Livatino 4°  (inviato il 21/12/2011 @ 16:50:18)
# 380
4° osservazione.
Nell’attribuzione del punteggio, viene premiato chi ha meno di 35 anni.
Da un certo punto di vista si può capire, ma da un altro molto meno.
E’ forse una colpa invecchiare?
Un tempo si cantava “Giovinezza, giovinezza”, ma mi sembra che i tempi siano cambiati.
Di  Gestione bar Livatino 5°  (inviato il 21/12/2011 @ 16:50:55)
# 381
5° osservazione.
A pagina 2 del bando di gara, si precisa che «l’importo degli oneri della sicurezza risulta essere pari a zero e pertanto non deve essere redatto il documento unico do valutazione dei rischi da interferenza ai sensi della Determinazione 3/2008 emessa dall’Autorità di vigilanza sui contratti pubblici».
Siamo proprio sicuri che non sussistano interferenze?
Di  Gestione bar Livatino 6°  (inviato il 21/12/2011 @ 16:52:05)
# 382
grande rossella..chi parla a vanvera va castigato..le scuole fanno schifo??si CERTO..MA QUELLE NUOVE VOLUTE DAL VECCHIO SINDACO CATTOCOMUNISTA!!!
Di  ROSSELLA FANS CLUB  (inviato il 21/12/2011 @ 20:22:27)
# 383
# 374
sono stato frainteso...
ho chiesto al Sindaco un aiuto perché credo nel suo impegno e nella sua competenza.
non era una critica. è ovvio che il
Comune non c'entri con quello che ho esposto, tuttavia spero possa intervenire per migliorare una situazione un pò così.
non volevo criticare il Sindaco...
Di  w la cultura  (inviato il 22/12/2011 @ 09:49:51)
# 384
Commenti 373, 374, 375, 382, 383
Capita ancora di vedere qualche scritta, ormai sbiadita dal tempo, che dice: «Chi tocca la Milizia avrà del piombo».
Seguendo il blog, credo che, fra poco, vedremo comparire sui muri di Tavernerio la scritta «Chi tocca la Rossella avrà del piombo».
Brava Rossella, hai saputo conquistarti stima e fiducia da parte di tutti.
I Moschettieri non contano, appartengono alla patologia, non alla norma.
Di  i Moschettieri no  (inviato il 22/12/2011 @ 17:16:01)
# 385
Rossella über alles
Di  Brava Rossella  (inviato il 22/12/2011 @ 18:16:03)
# 386
Sabato 17 dicembre 2011 ha preso il via l’iniziativa “Il mantello di Sanmartino”, mi sembra con un soddisfacente successo.
Tocca ora a Lei, D.ssa Radice, assicurare che quanto raccolto con generosità sia distribuito con intelligenza e giustizia.
E’ questa la parte più difficile e, pur essendo convinto che non si debba invocare l’intervento del Sindaco per ogni questione, credo che la delicatezza di questa operazione, chieda la sua diretta partecipazione.
Attendo con fiducia.
Di  spero di non venire deluso  (inviato il 23/12/2011 @ 20:13:22)
# 387
386...vedrai che ROSSELLA sapra' gestire al meglio pure questo evento,pensa se cio' fose stato dato in mano a MIMMO PRETE..sarebbe stato donato tutto a gente extra comunitaria...
Di  ROSSELLA FANS CLUB  (inviato il 24/12/2011 @ 01:15:37)
# 388
# 387 Un sentito ringraziamento ROSSELLA per averci portato, un NATALE diverso pieno di luce,nel paese di TAVERNERIO ci mancavi proprio.
Di  club fans rossella  (inviato il 24/12/2011 @ 18:37:11)
# 389
BUON NATALE ROSSELLA!!e son sinceri!!
Di  ROSSELLA FANS CLUB l' ORIGINALE  (inviato il 24/12/2011 @ 18:59:46)
# 390
Il Giornale di Erba, 24 dicembre 2011
RACCOLTA DI GIOCATTOLI PER I BAMBINI
Sta procedendo a gonfie vele il progetto «Il mantello di San Martino» voluto dall'Amministrazione al fine di sostenere le famiglie di Tavernerio che versano in situazioni di difficoltà. Si tratta di un vero e proprio Piano anticrisi che intende sviluppare diversi momenti di solidarietà coinvolgendo tutti i cittadini attraverso la raccolta di generi di prima necessità. Sabato scorso si è dato spazio anche ai bambini per i quali sono stati raccolti giocattoli di vario tipo in diversi punti del paese. Il progetto è molto sentito da tutti e gli amministratori lo sostengono in prima persona con la loro presenza nei vari punti di raccolta.
Di  bene  (inviato il 24/12/2011 @ 22:03:11)
# 391
390..l unica cosa poco sincera e la foto del consigliere apparso sul giornale...
Di  la verita' fa male  (inviato il 25/12/2011 @ 02:15:07)
# 392
Corriere della Sera, 27 dicembre 2011
LEGA, MONTI STIA FERMO, PDL COMPLICE
(ANSA) - ROMA – “Monti vada in vacanza e rinunci ad ogni ulteriore Consiglio dei Ministri, visto che dopo ogni seduta del Consiglio dei Ministri il Paese sprofonda sempre di più verso il disastro”. Lo dice il leghista Roberto Calderoli, che commenta: ''Berlusconi intanto predica bene, considerato il suo giudizio critico sulla manovra, ma razzola male, perché questa manovra killer l'ha votata lui e quindi è un complice di Bersani, Casini e Monti''.

Calderoli, ricordati che al Governo di emergenza Monti ci hai portato tu, insieme al tuo amico Berlusconi.
Cosa fai oggi, il verginello?
Di  il verginello buffo  (inviato il 27/12/2011 @ 19:34:03)
# 393
Roberto Calderoli invoca anche «un tribunale del popolo» per giudicare «questo Governo che ha ridotto in miseria i cittadini».

Guarda che fa ridere parlare di questo governo quando tu hai governato per 17 anni.
Di  il giullare  (inviato il 27/12/2011 @ 23:26:42)
# 394
#388 Anchio mi sento di ringraziare Rossella x il natale ha donato al paese di Tavernerio, con tutte le sue luminarie,sopratutto nella piazza principale,brava si é visto il cambio di passo della passata amministrazione,ancora migliori i suoi FANS CLUB.
Di  fans rossella club  (inviato il 29/12/2011 @ 18:44:15)
# 395
394
E' sufficiente accendere le luci per donare un Natale diverso?
Troppo facile e riduttivo,
AH stiamo parlando del Natale laico, allora si, basta solo quello.
Di  babbo natale  (inviato il 29/12/2011 @ 19:01:59)
# 396
Da un po’ di tempo, su questo blog, tutti parlano del Sindaco, di cosa deve fare e di cosa non deve fare.
Nel complesso mi sembrano più gli elogi che le critiche e da questo possiamo dedurre il successo di Rossella Radice.
Mi accodo anch’io nel dire la mia su cosa deve fare il Sindaco: amministrare il Comune nell’interesse della collettività, predeterminato in sede di indirizzo politico.
Aggiungo: non il miope interesse immediato della collettività, ma il lungimirante interesse dei cittadini, dei loro figli, dei loro nipoti e di chi verrà dopo.
Per il resto può fare quello che vuole.
Di  la brava Rossella  (inviato il 29/12/2011 @ 21:40:37)
# 397
Rossella mi si è scucito l’orlo della sottana.
Potresti ricucirmelo?
Se sei d’accordo, scrivimelo sul blog, così te la mando a casa.
Grazie.
Di  Rossella, renditi utile!  (inviato il 29/12/2011 @ 21:50:48)
# 398
«Eravamo arrivati sull'orlo del burrone senza parapetto e con forze che ci spingevano alle spalle: abbiamo puntato i piedi con tutte le forze per non cadere e credo che ci siamo riusciti».
È la metafora del Paese immaginata dal premier Mario Monti nella conferenza stampa di fine anno.

Il risultato di 17 anni di governo Pdl-Lega.
Di  sull'orlo del burrone  (inviato il 29/12/2011 @ 22:01:36)
# 399
Ci manca solo che il sindaco canti una canzone, che piaccia a tutti naturalmente, cosi' che possiamo applaudire. Brava, Brava.
La gente si accontenta di questo o meglio vuole solo questo?
Ma si, se e' intonata, concediamolo, ma nel frattempo,in accordo con il comm 396, ricordiamo che chi accetta l'ncarico di fare il sindaco ha il dovere primario di guardare avanti e se non ha questa capacita', secondo me, e' ancora tempo perso.
Speriamo non sia, nuovamente, cosi'.
Di  guardare avanti  (inviato il 30/12/2011 @ 10:32:30)
# 400
10 anni fa nasceva la piattaforma ecologica.
Le brutte scritte sui muri si sono cancellate cosi' come si spegneranno le belle luci di Natale.
E' quello che e' rimasto e che continua ad essere ad essere importante.
Una normalita'ormai indispensabile nel nostro quotidiano.
Grazie, a chi ha osato.
La politica e' questa, non ha nomi, non ha colori, no ha bandiere, ha solo scelte giuste.

Di  aaa  (inviato il 30/12/2011 @ 11:40:26)
# 401
Intervista al parasindaco Giovanni Rossini.
Domanda: si dice che è compito di un Sindaco guardare avanti. Lei, Sindaco Rossini, durante il suo mandato che cosa ha visto?
Risposta: il tallone delle scarpe!
Di  il tallone delle scarpe  (inviato il 30/12/2011 @ 12:46:27)
# 402
di ROSSELLA FAN CLUB ce' ne uno solo...ci stiamo organizzando su dove potersi iscrivere..sicuramente in qualche attivita' del paese,e per gente che riascia commenti deficenti come il 396..vhe'..sii superiore a questi stolti e non dar risposta..e' povera gente...
Di  ROSSELLA FANS CLUB l' ORIGINALE  (inviato il 30/12/2011 @ 12:52:46)
# 403
#398
Il commento di Berlusconi.
Di  clicca qui  (inviato il 30/12/2011 @ 13:16:27)
# 404
398..ringraziamo ROMANO PRODI per aver regalato l' euro a 1936,27...questa e' la vera rovina...
Di  la verita' fa male  (inviato il 30/12/2011 @ 13:23:36)
# 405
La Repubblica, 31 dicembre 2011
BOTTI VIETATI IN 2.000 COMUNI. RAFFICA DI SEQUESTRI PRIMA DELLA FESTA.
Proibito salutare il 2012 con spari e fuochi d'artificio in grandi città come Milano, Torino, Venezia e Bari e in tantissimi centri minori. Quasi quattro tonnellate di materiali esplodenti scoperte dalle forze dell'ordine nel Napoletano, due tonnellate a Padova.

Botti vietati in 2.000 Comuni per diverse ragioni: per eliminare morti e feriti che accompagnano inesorabilmente i botti, per rispetto degli animali che rischiano la morte per spavento.
Così dicono i giornali.
Io aggiungo: per non rompere i marroni a chi non partecipa alla bottomania, per non “bottare” al vento una barca di quattrini.
Per smettere di essere bambini che si esaltano con il bum bum.

Però una nota negativa, e qui mi riallaccio al significato di amministrare (vedi commenti 396, 399).
Perché 2.000 amministratori hanno preso la saggia decisione di proibire i botti pochi giorni prima di Capodanno?
I botti di Capodanno non sono una novità del momento a cui far fronte come alle emergenze.
Perché non incominciare a proibire i botti sin dal 1° gennaio, provvedendo con i dovuti modi e nei dovuti tempi ad educare le persone, incominciando dai bambini, a sostituire i botti con qualcosa di più intelligente?
Un provvedimento di questo tipo preso all’ultimo momento non può che essere percepito, dagli amanti dei botti, come una imposizione incomprensibile e vessatoria e fortemente penalizzante per chi, da tempo, ha speso denaro per prepararli.

Amministrare è un’altra cosa. Questa è solo demagogia.
Di  demagogia  (inviato il 31/12/2011 @ 18:30:55)
# 406
Domanda a Rossella e i suoi Fans Club ; siete capaci di spiegarci, come mai la notte di san silvestro 2011 nell'interno del centro civico di via risorgimento,si svolgeva il cenone della pro loro fino alle 4 di notte, tutto regolare? La luce,il riscaldamento, lo pagano la comunità,le pendenze che hanno questi signori,è giusto che si sappia in paese, anche quelle sono ha carico della comunità, ma non siete capaci di darne un taglio con questa sconceria,
Di  pro loro fans  (inviato il 01/01/2012 @ 10:56:25)
# 407
grazie per la segnalazione,concordo pienamente con la tua rimostranza,avvertiremo subito il sindaco!
Di  ROSSELLA FANS CLUB l' ORIGINALE  (inviato il 01/01/2012 @ 15:46:04)
# 408
Vivere giorno per giorno,
attimo per attimo il 2012,
intensamente, con passione e coraggio.
Il mio augurio a tutti voi.
Di  aaa  (inviato il 01/01/2012 @ 16:00:12)
# 409
Il commento 406 mi riporta ai commenti, che vanno dal 376 al 381, in merito alla gara per l’affidamento del Centro Civico “Livatino” e, in particolare, alla questione posta dal commento 377.
Il gestore del Centro dovrà mantenere gli stessi orari di apertura anche durante manifestazioni promosse e gestite da altri, altri che, nel caso della Pro-Loco, utilizzando volontari e non pagando IVA, potranno fare concorrenza al gestore senza alcun problema.
Ma al di là di questo, la Pro-Loco o un altro organizzatore, pagherà le spese di corrente e riscaldamento, se d’inverno, o se le dovrà accollare il Gestore del Centro?
E la pulizia dei locali di pertinenza del Gestore e, soprattutto in quanto particolarmente onerosa in caso di grande affluenza di utenti, quella dei servizi igienici, sarà a carico del Gestore?
Se così fosse, il Gestore sarebbe cornuto e mazziato.

Mi dispiace dirlo, ma il capitolato di gara ricalca molto quello precedente, andato deserto.
Superficiale incapacità dei Tecnici che lo hanno predisposto o volontà di far andare deserta anche questa gara per assicurare ancora a lungo gli illeciti incassi a “Scià i danee”?

Sarà bene che il «ROSSELLA FANS CLUB l' ORIGINALE» segnali al Sindaco anche questo.
Di  c'è da fare per il Club  (inviato il 01/01/2012 @ 17:57:45)
# 410
Corriere della Sera, 1 gennaio 2011
E' IL BILANCIO PEGGIORE DEGLI ULTIMI 10 ANNI. CAPODANNO TRAGICO MALGRADO I DIVIETI.
Due morti e 561 feriti (di cui 76 bambini) è il bilancio delle vittime di fuochi e botti per la notte di San Silvestro

MILANO - A poco sono serviti i divieti. Fuochi e botti, anche quest'anno, hanno la loro lista di vittime. È di due morti e 561 feriti (di cui 76 minori di 12 anni) il bilancio complessivo, fatto dalla Polizia di Stato, delle persone coinvolte negli incidenti di fine anno. …

2.000 amministratori hanno proibito i botti ed abbiamo ottenuto il bilancio peggiore degli ultimi 10 anni.
Ritorna la domanda del commento 405: «Perché 2.000 amministratori hanno preso la saggia decisione di proibire i botti pochi giorni prima di Capodanno?»
Pensavano che chi aveva preparato i botti da tempo li avrebbe buttati nel cesso?
Purtroppo la cruda realtà dimostra che «Amministrare è un’altra cosa. Questa è solo demagogia.»
Di  demagogia  (inviato il 01/01/2012 @ 19:02:51)
# 411
409...sara' fatto...voi continuate a segnalarci cio che non va,noi cercheremo di risolvere
Di  ROSSELLA FANS CLUB l' ORIGINALE  (inviato il 01/01/2012 @ 22:07:56)
# 412
Stimolato dal commento 409 ho riletto i commenti 376, 377, 378, 379, 380, 381 … effettivamente mi sembra che nel capitolato ci siano diversi buchi … quelli apparentemente da poco ma invece importanti sollevati dai commenti 378 e 379 e quello ripreso dal commento 409.
Si pone obbligo al gestore di tenere aperto il bar in perdita in caso di manifestazioni organizzate da “altri” senza fissare un numero massimo di manifestazioni … paradossalmente potremmo pensare a sciaidanee che organizza feste a più non posso per portare a casa tanti soldini e il gestore che resta come un cifolo a guardare … mi sembra proprio che chi ha steso il bando sia il classico burocrate che non vive la realtà quotidiana … o forse è stato ispirato da redenti?
Di  lo zampino di redenti?  (inviato il 02/01/2012 @ 12:04:18)
# 413
Il commento 376 rileva qualche “stranezza” del capitolato. Si vede subito chi ha fatto il liceo classico e parla bene. Io che ho fatto solo la terza media dico che il capitolato è stato fatto con il buco del c…lo.
Di  ognuno si esprime come può  (inviato il 02/01/2012 @ 14:23:33)
# 414
#412 hai fans club originali, so che non occorre dirvelo, occhio al VICE SINDACO,x il C;C di v risorgimento.
Di  pro loro fans  (inviato il 02/01/2012 @ 16:45:27)
# 415
La gara per l’appalto del servizio di gestione del bar presso il Centro Civico “Rosario Livatino” è andata deserta.
Il 22 dicembre 2011 nessuno ha presentato offerte.
Fin qui niente di strano: la gara, così come è stata impostata, non era appetibile.
Strano è invece il prosieguo.
La gara, nonostante il flop del 22/12, è stata ripresentata, con nuova data prevista per il 25 gennaio 2012, con gli stessi contenuti.
Di solito, le persone intelligenti, quando si accorgono che qualcosa non va ne cercano le cause e le rimuovono.
Nello specifico, peraltro, non era difficile capire cosa non andava, viste le esperienze con il precedente gestore che se ne andò sbatacchiando la porta e non pagando quanto ancora dovuto e visti anche i piccoli suggerimenti del nostro blog.
Di solito, le persone intelligenti … ma forse non siamo in presenza di persone intelligenti!
«Scià i danee» gongola.
Di  perseverare diabolicum  (inviato il 02/01/2012 @ 19:16:57)
# 416
#415
Spero che dietro all'apparente cretineria, non ci sia una precisa manovra per dimostrare che nessuno è interessato al Centro e lasciarlo nelle mani sporche di Scià i danee.
Di  a pensar male si fa peccato, ma ...  (inviato il 02/01/2012 @ 19:28:26)
# 417
#416
Mi sa che l'assessore di riferimento per la gara per il centro civico sia fabio gatti ... se è così la cretineria è sicura e non è da escludere anche la mala fede ... se oggi si facesse avanti un concorrente sano gatti ci farrebbe la figura del cucu e si avrebbe dimostrazione, ancora una volta, della la sua incapacità manifestata come assessore della precedente giunta giovanni rossini
Di  tanto va il Gatti al lardo che ci lascia ...  (inviato il 02/01/2012 @ 19:41:22)
# 418
#Mi sa che il Gatti,se lo pippano, con la pippa,tanto non si accorgerebbe, anche se non è la prima volta.
Di  il pippa  (inviato il 02/01/2012 @ 20:08:01)
# 419
GATTI+ REDENTI= GO HOME!!
Di  ROSSELLA FANS CLUB l' ORIGINALE  (inviato il 02/01/2012 @ 20:33:47)
# 420
#419
Sappiamo tutti che Redenti e Gatti sono stati i puntelli necessari per vincere le elezioni e quindi ce li terremo fino alla fine mandato. Vanno tenuti d’occhio. E qui c’è una differenza sostanziale. Gatti va tenuto d’occhio per la sua tendenza a non fare, Redenti per la sua tendenza a fare troppo. A fare troppo “pro domo sua” (per casa sua).
Di  pro domo sua  (inviato il 03/01/2012 @ 12:45:29)
# 421
#420 commento centrato in pieno,ma siete sicuri,cari fans,di tenerne testa!
Di  tenere duro  (inviato il 03/01/2012 @ 17:31:15)
# 422
#421 … se non ce la faranno a tenere testa, terranno su la coda, come ha fatto la lega con il pdl per 17 anni
Di  terranno su la coda  (inviato il 04/01/2012 @ 12:26:12)
# 423
Rileggo il commento 404 alla luce di quanto sto leggendo in questi giorni. In un primo momento avevo pensato che il commento fosse ironico. Oggi, invece, credo di no. Il commento è serio e rispecchia una umana debolezza che risale ad Adamo ed Eva. Ha incominciato Caino, dando la colpa ad Abele di essersi fatto uccidere, poi l’umanità ha continuato sulla falsariga.
Io non sono mai colpevole. Io non sono mai responsabile di quanto accade ed è accaduto. Il colpevole è un altro, non io.

Io, pdl+lega ho governato per 17 anni portando l’Italia al governo Monti
Io, opposizione più o meno di sinistra non ha saputo rappresentare un’alternativa decente a pdl+lega
Io, popolo italiano, non ho saputo eleggere una classe politica presentabile, ma ho mantenuto al governo la solita casta.

Io.
Non altri.
Di  io  (inviato il 04/01/2012 @ 13:56:01)
# 424
#423
Io non sono colpevole.
I colpevoli sono:
- l’Euro
- i negri
- gli immigrati
- i comunisti
- i terroni
- le streghe
- i Catari
- i Protestanti
- gli Ebrei
- gli untori
- gli omossessuali
- i tossicodipendenti
- i disabili
- gli zingari
- gli anarchici
- le multinazionali
- la globalizzazione
- i mussulmani
- i cristiani
Di  i colpevoli  (inviato il 04/01/2012 @ 15:25:47)
# 425
421..i veri leghisti non vendono il culo a nessuno..nemmeno per una"cadrega"da sindech o altro,il capo a parlato chiaro...alle prossime elezioni la lega correra' da sola..e se a tavernerio si e' vinto con un personaggio che fino a 2 anni fa odiava la lega(REDENTI..)e uno PSEUDO LEGHISTA(GATTI..se lo sei tesserati!!)credo che sia ora di costruire una lista lega valida,con voglia di lottare e di fare...un PLAUSO al sindaco ROSSELLA,un vulcano d' idee..ma troppo sola senza una sezione a suo supporto..RAGAZZI...SVEGLIA...MOLUM MINGA!!
Di  meglio soli che mal accompagnati..  (inviato il 04/01/2012 @ 22:28:54)
# 426
#425
I veri leghisti non vendono il culo a nessuno, ma senza Redenti e Gatti avremmo come Sindaco Cosimo Prete.
Di  non si vende, ma si noleggia ...  (inviato il 05/01/2012 @ 11:08:08)
# 427
Per restare sul linguaggio caro ai leghisti: non basta non vendere il culo. Dal culo bisogna togliersi la paglia, alzarlo e muoverlo, altrimenti Rossella, anche se è un vulcano, deve limitarsi ad eruttare.
Di  condivido il plauso a Rossella  (inviato il 05/01/2012 @ 11:57:15)
# 428
Se manca il supporto giusto, Rosella farà come l’Etna in questo giorni: fuoco, fiamme, fumo, poi cenere, poi il nulla.
Di  eruzioni sterili  (inviato il 05/01/2012 @ 13:08:22)
# 429
C’è una visibile similitudine nell’interpretare la funzione di “controllo” da parte del nostro risibile mancato sindaco Cosimo Prete e da parte del risibile Roberto Calderoli.
Il primo presenta un’interpellanza sul torneo di basket, il secondo sul cenone del Presidente del Consiglio.
Al primo il Sindaco non ha ancora avuto modo di rispondere ufficialmente, al secondo il Presidente ha risposto con umorismo, veramente raro in un politico.
E qui Caledroli è precipitato nel ridicolo.
Non capendo l’ironia, anziché tacere e vergognarsi, replica: «… La nota scritta diramata da Mario Monti conferma pienamente che c'è stata una festa privata e, indipendentemente dal lavoro che sarebbe stato svolto dalla signora Monti in cucina e nel servizio ai tavoli - ma verificheremo che non ci fossero davvero dei cuochi o dei camerieri - chiediamo al presidente Monti se sia al corrente di quanto costa tenere aperto Palazzo Chigi, con tutto il personale conseguente, incluso quello relativo alla sicurezza».

Con dei “controllori” così, possiamo stare tranquilli!!!
Di  possiamo stare tranquilli  (inviato il 05/01/2012 @ 13:49:01)
# 430
Meglio di un giornale umoristico.
http://www.governo.it/Presidente/Comunicati/dettaglio.asp?d=66033&pg=1%2C2121%2C3027&pg_c=1
4 Gennaio 2012
Il Presidente del Consiglio ha appreso da fonti di stampa che il Senatore Roberto Calderoli avrebbe presentato in data odierna un’interrogazione a risposta scritta con la quale chiede di dar conto delle modalità di svolgimento della cena del 31 dicembre 2011 del medesimo Presidente del Consiglio.
Il Presidente Monti precisa che non c’è stato alcun tipo di festeggiamento presso Palazzo Chigi, ma si è tenuta presso l’appartamento, residenza di servizio del Presidente del Consiglio, una semplice cena di natura privata, dalle ore 20.00 del 31 dicembre 2011 alle ore 00.15 del 1° gennaio 2012, alla quale hanno partecipato: Mario Monti e la moglie, a titolo di residenti pro tempore nell’appartamento suddetto, nonché quali invitati la figlia e il figlio, con i rispettivi coniugi, una sorella della signora Monti con il coniuge, quattro bambini, nipoti dei coniugi Monti, di età compresa tra un anno e mezzo e i sei anni.
Tutti gli invitati alla cena, che hanno trascorso a Roma il periodo dal 27 dicembre al 2 gennaio, risiedevano all’Hotel Nazionale, ovviamente a loro spese.
Gli oneri della serata sono stati sostenuti personalmente da Mario Monti, che, come l’interrogante ricorderà, ha rinunciato alle remunerazioni previste per le posizioni di Presidente del Consiglio e di Ministro dell’economia e delle finanze.
Gli acquisti sono stati effettuati dalla signora Monti a proprie spese presso alcuni negozi siti in Piazza Santa Emerenziana (tortellini e dolce) e in via Cola di Rienzo (cotechino e lenticchie).
La cena è stata preparata e servita in tavola dalla signora Monti. Non vi è perciò stato alcun onere diretto o indiretto per spese di personale.

(segue)
Di  ridiamo  (inviato il 05/01/2012 @ 13:52:01)
# 431
(seguito)

Il Presidente Monti non si sente tuttavia di escludere che, in relazione al numero relativamente elevato degli invitati (10 ospiti), possano esservi stati per l’Amministrazione di Palazzo Chigi oneri lievemente superiori a quelli abituali per quanto riguarda il consumo di energia elettrica, gas e acqua corrente.
Nel dare risposta al Senatore Calderoli, il Presidente Monti esprime la propria gratitudine per la richiesta di chiarimenti, poiché anche a suo parere sarebbe “inopportuno e offensivo verso i cittadini organizzare una festa utilizzando strutture e personale pubblici”. Come risulta dalle circostanze di fatto sopra indicate, non si è trattato di “una festa” organizzata “utilizzando strutture e personale pubblici”.
D’altronde il Presidente Monti evita accuratamente di utilizzare mezzi dello Stato se non per ragioni strettamente legate all’esercizio delle sue funzioni, quali gli incontri con rappresentanti istituzionali o con membri di governo stranieri. Pertanto, il Presidente, per raggiungere il proprio domicilio a Milano, utilizza il treno, a meno che non siano previsti la partenza o l’arrivo a Milano da un viaggio ufficiale.
Di  ridiamo  (inviato il 05/01/2012 @ 13:52:42)
# 432
Roberto Calderoli risponde a Ettore Rosato del Pd, che su Twitter gli aveva ricordato il bunga bunga di Berlusconi: «Io non sono un moralista e Berlusconi le sue feste le faceva a palazzo Grazioli o ad Arcore, ovvero nelle sue residenze private, e che le sue feste le è sempre pagate di persona e quindi devo ritenere che Berlusconi dia lezioni di morale anche al presidente Monti ...»

Riassumendo la lezione di morale: puoi fare quello che vuoi, anche con le ragazzine minorenni, purché con i tuoi soldi.

Prendiamo nota. L’insegnamento viene dai vertici della Lega!!!
Di  lezioni di morale dall'alto  (inviato il 05/01/2012 @ 14:05:37)
# 433
432...legaioli..stasera in un ristorante del paese avvistato il vostro ex commissario in dolce e che dolce compagnia..interrogato su un suo possibile ritorno a far politica in paese si e' trincerato in un"IO DIPENDO DA COMO.."quindi la locale sezione poco puo se vuole tornare o meno??SPIEGATECI....
Di  diritto di cronaca  (inviato il 06/01/2012 @ 00:24:18)
# 434
nemmeno lo sanno..lui forse a dispetto di molti si muove come vuole..
Di  domanda  (inviato il 07/01/2012 @ 02:02:39)
# 435
Mi sono sempre domandato e continuo a domandarmi perché le “dolci compagnie” dell’ex Commissario a Tavernerio della Lega destano tanto interesse. Forse per invidia. Niente di male, però non ritengo opportuno mescolare fatti privati con la vita politica di personaggi pubblici. Sulla vita politica critica feroce,quando occorre, sulla vita privata meglio il silenzio.
Di  meglio tacere  (inviato il 07/01/2012 @ 19:26:49)
# 436
«Il Presidente Monti non si sente tuttavia di escludere che, in relazione al numero relativamente elevato degli invitati (10 ospiti), possano esservi stati per l’Amministrazione di Palazzo Chigi oneri lievemente superiori a quelli abituali per quanto riguarda il consumo di energia elettrica, gas e acqua corrente.»

Credo che una risposta al vetriolo come questa stroncherebbe un elefante, se l’elefante fosse in grado di capire l’ironia. Per sua fortuna, l’elefante non la capisce, così come Roberto Calderoli che, invece di andarsi a nascondere, continua con le interpellanze.

Come dice il commento 429 c’è una stretta similitudine tra Calderoli e il nostro Mimmo. Che sia indice di una futura coalizione politica?
Di  sembrano uguali  (inviato il 07/01/2012 @ 21:53:47)
# 437
La Lega Nord, dopo 17 anni di governo, durante i quali ha contribuito a portare l’Italia allo sfacelo, è tornata all’opposizione e così, finalmente, può esibire la propria natura: una minoranza rumoroso e fantasiosa, senza nessuna preoccupazione di governo, irresponsabile per questo motivo dei propri atti, stimolatrice e interprete delle frustrazioni inconcludenti delle masse.
Da qui la riesumazione del separatismo, dei fucili, della moneta padana, degli striscioni e dei cartelli in parlamento, dei fischi al Presidente della Repubblica, alle interpellanze cretine sul cenone di Monti e via discorrendo.
Per chiudere, ne aggiungiamo una, ripresa da La Repubblica di oggi.

«Per gli immigrati "SERVONO I FORNI". Ne è convinto il consigliere comunale leghista di Albenga (SV), Mauro Aicardi, che ha condiviso il pensiero-choc all'interno di un gruppo su Facebook. A proposito di una lite in strada tra due marocchini, il consigliere - che in passato ha militato anche ne La Destra - ha voluto dare ragione a un cittadino che liquidava gli stranieri come "feccia bastarda" …»
Di  servono i forni  (inviato il 07/01/2012 @ 22:11:46)
# 438
#433 … “diritto di cronaca”, invece di lasciarti distrarre alla “dolce compagnia” dell’ex commissario, alla prossima occasione chiedigli se anche lui ritiene che per gli immigrati “servono i forni”.
Di  cosa ne pensa il commissario  (inviato il 07/01/2012 @ 23:02:07)
# 439
437..rispondiamo a questa domanda...la vera disfatta per l ' itaglia e stata quella di entrare in comunita europera con una valutazione della moneta troppo alta...questa e l unica verita' che tutta l' europa ci contesta..e prodi non e di certo leghista..
Di  e noi paghiamo  (inviato il 08/01/2012 @ 02:36:31)
# 440
Non sono d'accordo sulla valutazione troppo alta, ma, ammettendo che sia vero, in Italia l’euro è entrato in vigore il 1° gennaio 1999.
1° gennaio 1999 – 1° gennaio 2012: sono passati 22 anni.
Anche se il rapporto lira/euro ha una sua incidenza, fa ridere attribuirgli lo sfacelo a cui prima prodi, poi pdl e lega ci hanno portato.
Ci metto anche prodi nelle concause, ma è incontrovertibile che pdl e lega non hanno saputo fare un c…zzo in ben 17 anni.
Ripeto: diciassette anni di governo!!!
Perché allora non dare la colpa ad Adamo ed Eva che hanno mangiato la mela?
Di  non farmi ridere  (inviato il 08/01/2012 @ 16:40:12)
# 441
#439
Quando di parla di rapporto Lira-Euro, molto spesso ci si dimentica o, forse meglio, fa comodo dimenticarsi, che il rapporto di cambio a 1936,27 non è stata una scelta politica o umorale di Prodi, ma è derivato da una parità sancita dai mercati.
Uno dei requisiti per l’ingresso nell’Euro era che il cambio della valuta (rispetto al paniere di riferimento europeo denominato Ecu) fosse rimasto, negli ultimi due anni precedenti l’ingresso, stabile entro le bande di fluttuazione previste dallo SME (e riviste dopo il reingresso della lira per riflettere la svalutazione del 1992).
Perciò la lira, per la fissazione della parità con l’Euro, è arriva a Maastricht con una parità imposta, non scelta.

Liberi di scaricare le nostre incapacità sul cambio a 1936,27, ma questo è infantilismo, non politica.
La politica ci dice che noi paghiamo anni di mal governo.
Di  scuse puerili  (inviato il 08/01/2012 @ 17:01:45)
# 442
Corriere della Sera, 8 gennaio 2011
Parla il Ministro dello Sviluppo
«UN DECRETO AL MESE PER LIBERALIZZARE. TASSE? NO, CAPITOLO CHIUSO»

«Da due mesi a oggi, un grande effetto c'è già stato: un forte recupero di credibilità e di fiducia, che anche l'altro giorno a Parigi si percepiva con chiarezza. Credibilità conquistata sul campo dal presidente del Consiglio e dall'intero Paese. Riforme coraggiose che aspettavano da tempo, come quella delle pensioni, che il governo ha proposto, il Parlamento ha approvato in tempo record e la gente ha accolto con una reazione molto composta»

Da due mesi: da quando l’Italia non è stata più rappresentata da Berlusconi con il suo reggicoda Bossi.
Possiamo rimuovere questa verità, ma la verità resta.
Di  che dolore la verità!!!  (inviato il 08/01/2012 @ 17:13:27)
# 443
http://www.leganord.org/dblog/articolo.asp?articolo=2705
(07/01/2012)

EVASIONE, MONTI PREDICA BENE E RAZZOLA MALE
“Le parole di Mario Monti in merito alla lotta all’evasione sono molto importanti, però chi predica bene dovrebbe avere comportamenti chiari e conseguenti. Invece alla nostra richiesta, formulata attraverso l’atto formale di un’interrogazione parlamentare, per sapere come il presidente del Consiglio abbia pagato l’ormai famoso barbiere di Milano non è stata data una risposta chiara. Il silenzio del governo sulla vicenda lascia dunque aperti tutti i dubbi sulla potenziale evasione fiscale ravvisata in quello specifico episodio”. Lo dichiara il capogruppo della Lega Nord in commissione Finanze alla Camera, Maurizio Fugatti.

La Lega, dopo aver fatto per 17 anni come le tre scimmiette che non vedono, non sentono, non parlano, ora, finalmente all’opposizione, si è svegliata, riscoprendo la propria vocazione del controllore.
Meno male!
Calderoli si occupa del cenone di Monti, Fugatti del suo barbiere.
Cose forti, ragazzi!!!
Di  cose forti ...  (inviato il 08/01/2012 @ 19:53:54)
# 444
#443
Un suggerimento per una prossima ricerca.
Verificare se Monti usa carta igienica comune oppure a più veli e quanti strappi fa per ogni seduta.
Può venire fuori una buona interpellanza.
Di  lotta allo spreco  (inviato il 09/01/2012 @ 15:54:51)
# 445
#444
Visto l’argomento, propongo di estendere il controllo anche al Capo di Gabinetto.
Di  meglio essere precisi  (inviato il 09/01/2012 @ 17:32:36)
# 446
Il nostro emulo di Totò del commento 439 “e noi paghiamo” riprende un tema già caro al caro Berlusconi che nel 2006, in un suo intervento a “Porta a Porta”, sostenne che se fosse stato lui premier, anziché Prodi, avrebbe siglato l’accordo a 1.500 lire per euro, per favorire la competitività dell’Italia.
A parte che il cambio non è stato “trattato”, ma è derivato da una parità sancita dai mercati, come già evidenziato nel commento 441, sia Berlusconi sia il nostro amico “e noi paghiamo” si dimenticano (o non capiscono) che la competitività, cioè la possibilità di esportare all’estero, sarebbe stata penalizzata e non favorita da un cambio fissato a 1.500.
Basta fare un calcolino elementare: un prodotto messo sul mercato a 15.000 lire, con il cambio in euro a 1.500 lire, sarebbe costato € 10,00.
Lo stesso prodotto, dello stesso valore, con il cambio in euro a 1936,27 lire, costa € 7,75.
Non è difficile capire che è molto più facile esportare un prodotto ponendolo sul mercato a € 7,75 anziché a € 10,00.
Ma siccome la gente non ha voglia di fare neanche un piccolo calcolo, basta sparare balle con tono convincente e la verità si capovolge.
Cosa ne dici “e noi paghiamo”?
Non sei convinto?
Di  balle in libera uscita  (inviato il 09/01/2012 @ 18:22:52)
# 447
le balle di berlusconi
Di  clicca qui  (inviato il 09/01/2012 @ 20:57:57)
# 448
Corriere della Sera, 10 gennaio 2012
A «Che tempo che fa» il Presidente del Consiglio seguito da 6 milioni di telespettatori
IL PREMIER «STRANO» HA SPEZZATO L'IDENTITÀ TOTALE TRA POLITICA E TV
Si esprime come un preside in consiglio di facoltà ma non dimentichiamo che è il luminare al capezzale del moribondo.

Il fatto nuovo è che con il governo tecnico o «governo strano» la politica in tv ha cambiato genere, ha abbandonato l'infotainment, quella strana mescolanza in cui informazione e intrattenimento, comico e serio, reale e surreale si fondevano in una nuova forma espressiva. L'avvento dell' infotainment , con la sua manifesta strategia di conferire appeal alle notizie, aveva affrancato il politico dal dire la verità. La sua «verità» consisteva solo nel lusingare gli umori della «gente».

Forse sarebbe bene imparare ad ascoltare con attenzione, anche se con fatica, e capire non solo le battute da cabaret a cui molti politici ci hanno abituato, ma i problemi veri del nostro Paese per comportarci coerentemente.
In questo caso i sacrifici richiesti, se se ne capisse il motivo e lo scopo, sarebbero un po’ più accettabili.
Di  noiosi no, ma nemmeno divertenti  (inviato il 10/01/2012 @ 17:57:53)
# 449
Corriere della Sera, 11 gennaio 2012
MONTI AVVERTE L’EUROPA E LA GERMANIA: L'ITALIA STA FACENDO LA SUA PARTE, ORA TOCCA A VOI.
Oggi l'incontro con il cancelliere Angela Merkel.

«Assolutamente no. Non ho mai detto agli italiani che questi sacrifici siano necessari perché li vuole l’unione Europea. Piuttosto ho detto loro che dobbiamo realizzare queste riforme per tutt’altro motivo: nell’interesse delle nostre figlie e figli, nell’interesse delle nostre e nostri nipoti. Non si tratta del nostro benessere, si tratta del futuro degli italiani. Facciamo queste riforme volontariamente non costretti dall’esterno. E anche i cittadini la vedono chiaramente così».

Se rileggiamo i commenti 396 e 399 ci troviamo, con parole diverse, le stesse cose dette da Monti. Un buon amministratore deve operare «nell’interesse delle nostre figlie e figli, nell’interesse delle nostre e nostri nipoti. Non si tratta del nostro benessere, si tratta del futuro degli italiani».
Ci sembra di essere in buona compagnia anche se il Rossella Fan Club (commento 402) ha definito «commento deficiente» il commento 396.
Chi ha ragione?
Il Prof. Monti o il Rossella Fan Club?
Ai posteri l’ardua sentenza.
Di  chi ha ragione?  (inviato il 11/01/2012 @ 12:38:53)
# 450
fenomeni..chi spiega il discorso del mancato pagamento di un funerale dello scorso aprile ordinato da mimuzzo prete??se lui diventava sindaco lo pagavate voi...ASAN
Di  Dedicato a queste persone vergognose  (inviato il 11/01/2012 @ 23:36:23)
# 451
#450
Io non so nulla delle prodezze di mimmuzzo. Se tu sai qualcosa diccelo.
Nessun dubbio che se lui fosse diventato sindaco avremmo pagato il funerale e ben altro.
Per fortuna che c’è Tavernerio Città che ha impedito l’elezione a sindaco dello squallido.
Di  lo squallido mimmuzzo  (inviato il 12/01/2012 @ 17:32:05)
# 452
Corriere della Sera, 12 gennaio 2012
ARRESTO DI COSENTINO, LA LEGA SI SPACCA. SFIORATA LA RISSA ALLA RIUNIONE PRIMA DEL VOTO.
Maroni: «Non ho condiviso l'idea di lasciare libertà di voto»
Bossi: «L'ex ministro scontento? Non piangeremo»
La Lega esce spaccata dal voto sull'arresto di Nicola Cosentino, respinto con 309 no alla Camera. Il leader del Carroccio Umberto Bossi non partecipa al voto, mentre l'ex ministro degli Interni Roberto Maroni ribadisce il suo sì all'arresto del deputato Pdl e si dice contrario alla linea della libertà di coscienza sostenuta dal Senatùr. Dopo ore di tensione, nel pomeriggio Bossi interviene secco: «Maroni scontento? Non piangeremo».

Gioppini a casa nostra.
Di  Gippini a casa nostra  (inviato il 12/01/2012 @ 17:57:16)
# 453
.........477
Chissa' cosa avra' voluto dirci.
E' un segno di disagio e di insofferenza, oppure e' pensieroso e dubbioso, o forse e' arrabbiato?
Forse e' uno scherzetto o un nuovo gioco.
Mah! chissa' cosa e'.
Di  aaa  (inviato il 13/01/2012 @ 13:00:11)
# 454
#453
Il messaggio 477 era uno spam che il nostro solerte admin ha già tolto.
Nessuna paura, da Marte non ci mandano ancora messaggi!!
Di  però lo leggono  (inviato il 13/01/2012 @ 17:19:20)
# 455
Leggiamo, sul sito della Lega Nord, questi titolo degli ultimi tre giorni:
13/01/12 Liberalizzazioni, la Lega Nord con i tassisti
11/01/12 Il governo penalizza i nostri autotrasportatori
11/01/12 Monti cura le banche ma dimentica famiglie e imprese
11/01/12 Prima degli immigrati pensiamo ai nostri cittadini
11/01/12 Pensioni, togliere le penalizzazioni per chi ha lavorato una vita
10/01/12 Alimentazione, Governo tuteli i celiaci in sede Ue
10/01/12 Tasse, sacrifici per tutti. Ma non per gli immigrati

Se non è puro populismo questo!!!
Di  populismo dirompente  (inviato il 13/01/2012 @ 20:49:19)
# 456
La Repubblica, 13 gennaio 2012
NELLA LEGA CLIMA DA RESA DEI CONTI. DA BOSSI STOP A INCONTRI PUBBLICI MARONI.
Mentre su Radio Padania continuano le proteste per il no all'arresto di Cosentino, tra i lumbard è sempre più guerra aperta. Timori di contestazioni al Senatur alla manifestazione del 22. Un fedelissimo: "Se lo fanno, legnate".

"Prevedo che ci siano contestazioni - dice a microfoni spenti un leghista vicino al cosiddetto 'cerchio magico' - ma siamo pronti anche noi. Se contestano Bossi, appena parlano - osserva, tanto per dare un'idea del clima nel Carroccio - pigliano tante di quelle legnate che non hanno neanche idea". E aggiunge: "se qualcuno si azzarda a dire 'Maroni segretario', è passibile di sanzioni".

Clima sereno e democratico in Lega Nord. Legnate, mica sprangate di ferro. E sarà usato legno dolce. Suggerisco di preparare, per chi non digerisse bene le sane legnate, di offrire olio di ricino. Non è più una novità, ma va sempre bene.
Di  ritornano  (inviato il 13/01/2012 @ 22:38:48)
# 457
Corriere della Sera, 14 gennaio 2012
S&P DECLASSA FRANCIA, ITALIA, SPAGNA E AUSTRIA. LA UE REAGISCE: «È UNA DECISIONE ABERRANTE».
Parigi e Vienna, addio tripla A. Roma subisce un doppio taglio BBB+, ma l'agenzia salva Monti: «Con lui Ue più forte»

MONTI OK SE VINCE SUI «GRUPPI D'INTERESSE» - L'Italia, si legge nelle motivazioni, sconta l'alto debito e il basso potenziale di crescita, insieme alla maggiore vulnerabilità sui rischi di finanziamento. «L'indebolimento del quadro politico europeo - però - viene compensato dalla più forte capacità dell'Italia di formulare e applicare politiche anticrisi». Il rating dell'Italia potrebbe subire nuovi tagli se Mario Monti non riuscirà a portare a termine tutte le riforme «a causa dell'opposizione di gruppi di interesse oppure se la vita del governo fosse più breve rispetto alla durata del suo mandato»
Di  l'agenzia salva Monti  (inviato il 14/01/2012 @ 16:58:47)
# 458
Corriere della Sera, 13 gennaio 2012
Alta tensione tra il leader e l'ex ministro degli interni: è il redde rationem
IL SENATUR VIETA I COMIZI A MARONI. L'EX MINISTRO «MI VIENE DA VOMITARE».
Il Senatùr sospende tutti gli incontri pubblici del suo ex delfino. E Bobo ribatte: «Ma io non mollo»

«Non so perché, nessuno me lo ha spiegato, sono stupefatto, mi viene da vomitare: qualcuno vuole cacciarmi dalla lega ma io non mollo». Questa la prima reazione di Roberto Maroni all'annullamento dei suoi incontri pubblici sul suo profilo di Facebook. «Mi hanno appena chiamato - riferisce Maroni nel suo post - per comunicare che la segreteria nazionale ha deciso di impedirmi gli incontri pubblici già programmati in tutta la Lombardia».

Credo che siano in molti a vomitare da tempo.
Io ho incominciato a vomitare negli anni ’80 quando Bossi si incontrata a Erba con il Rag. Enrico Rivolta (il padre di Erica) per costruire la Lega Lombarda e ciclostilare i primi vomitevoli volantini.
Di  noi già da tempo  (inviato il 14/01/2012 @ 17:23:04)
# 459
Corriere della Sera, 14 gennaio 2012
LEGA:BERSANI,A STAR COL MILIARDARIO...

(ANSA) - ROMA - ''A furia di stare con il miliardario, la Lega non c'e' più. Questa è la sostanza del discorso''. Così il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, commenta le divisioni interne al Carroccio, a margine dell'assemblea regionale del Partito democratico lombardo, a Milano. Bersani allude all'alleanza della Lega con Silvio Berlusconi.
Di  la scomparsa della Lega  (inviato il 14/01/2012 @ 17:34:59)
# 460
Il Giornale di Erba, 14 gennaio 2012
SCUOLA SOTTO ACCUSA NEL BLOG «TAVERNERIO CITTÀ»

La scuola è nel mirino del blog «Tavernerio città». E’ qui che da ormai sette anni si continua a discutere di varie tematiche legate al paese e alla sua gestione. Il servizio è nato durante gli anni dell'Amministrazione Rossini, per mezzo dell'opposizione rappresentata dalla lista Tavernerio Città. L'obiettivo era fornire uno strumento capace di dar voce alle minoranze e a tutti i cittadini che sentissero la necessità di esprimere un parere in merito a varie problematiche. Oggi il blog continua ad attrarre la voce di molti cittadini che nella maggior parte dei casi però si trincerano dietro la maschera di pseudonimi. Rimane praticamente impossibile riuscire a risalire alla vera identità di chi si firma «W la cultura» che nei giorni scorsi ha imbastito una critica nei confronti delle scuole primarie del paese e del primo cittadino, Rossella Radice. Eccone uno stralcio: «Il sindaco potrebbe pensare a rivalutare un po' anche la scuola elementare di Tavernerio - si legge nell'intervento - Perché tutti dicono che salvo pochissime eccezioni è di scarso livello? La cultura è il futuro... Il sindaco non si vanta di avere dietro i partiti quale punto di forza? Allora, per favore, faccia qualcosa». La risposta la fornisce nel dettaglio chi si firma «Informati» che elenca in modo puntuale tutti i progetti e le iniziative avanzate dall'Amministrazione. Sull'argomento non rimane in silenzio nemmeno la diretta interessata, Rossella Radice: «Sono d'accordo con chi ha scritto che il livello culturale della scuola non è compito del Comune, ma del dirigente. Per ciò che ci compete abbiamo proposto e attivato numerose iniziative che contribuiscono a migliorare l'offerta formativa della scuola». Il dirigente non risponde agli attacchi di anonimi e la scuola si dichiara pronta a un confronto con persone reali su problemi concreti e documentati. Esistono le sedi e i momenti opportuni per avanzare critiche costruttive attraverso gli organi collegiali competenti.
Di  E’ qui che da ormai sette anni ...  (inviato il 14/01/2012 @ 18:42:39)
# 461
Leggo che il Giornale di Erba afferma, riferendosi al blog di Tavernerio Città, che «E’ qui che da ormai sette anni si continua a discutere di varie tematiche legate al paese e alla sua gestione.»
Da affezionato lettore e commentatore del blog, non posso che compiacermene.
Sento però il bisogno, riprendendo quello che è stato scritto già più volte, di precisare che mentre il titolo è corretto: «Scuola sotto accusa NEL blog «Tavernerio Città», l’inizio dell’articolo lo è un po’ meno: «La scuola è nel mirino DEL blog «Tavernerio Città».
“NEL” blog, va bene; “DEL” blog, no.
Il blog esprime il pensiero di Tavernerio Città nei suoi articoli o nei commenti firmati da suoi rappresentanti.
Tutti i commenti esprimono soltanto il pensiero di chi li scrive.
Il commento citato esprime, NEL blog, il libero pensiero di chi ha firmato «W la cultura», non il pensiero DEL blog di Tavernerio Città.
Di  il pensiero NEL blog  (inviato il 14/01/2012 @ 19:04:40)
# 462
Caro Maroni, per contrastare il vomito, faccia una passeggiata ai Monti, senta i Profumo dei prati, ascolti i Grilli e pensi alla Passera.
Di  meglio del tartato emetico  (inviato il 14/01/2012 @ 19:17:48)
# 463
Il Giornale di Erba riporta un commento postato sul blog di Taverneriocittà e due pareri, uno del Sindaco, l’altro del Dirigente scolastico.
Il Dirigente si trincera dietro la forma: «Esistono le sedi e i momenti opportuni per avanzare critiche costruttive attraverso gli organi collegiali competenti.»
Osservazione ineccepibile, che avrebbe potuto esprimere anche Rossella Radice. Il Sindaco mica è tenuto a rispondere a un commento di un blog!
Qui, però, si vedono due teste differenti. Una da burocrate, l’altra da abile Politico.
Un “bravo” per Rossella, una nota triste per la scuola. Finché a dirigerla ci sono certe teste «mala tempora currunt».
Di  malatempora currunt  (inviato il 14/01/2012 @ 19:44:01)
# 464
Mi permetto di ricordare che i gestori del blog hanno una responsabilità oggettiva su quello che viene pubblicato nello stesso.
I gestori direttamente o tramite dei moderatori sono tenuti a eliminare o cancellare contenuti ritenuti offensivi o distanti dalle loro opinioni.
E' per questo che NEL va bene tanto quanto DEL.
Mi complimento invece con il Giornale di Erba che ha saputo trattare questo argomento tutelando tutte le parti coinvolte senza voler polemizzare quando sarebbe stato facile e possibile mettere nomi e cognomi.
Di  Ex cittadino di Tavernerio  (inviato il 15/01/2012 @ 12:56:26)
# 465
Caro “Ex cittadino di Tavernerio”, l’amministratore di un blog ha il dovere di cancellare commenti offensivi che, per la loro volgarità, offendono il senso comune del pudore.
Nella storia del blog è stato cancellato un solo commento che conteneva una imprecazione, ricorrente nel linguaggio comune, ma che avrebbe potuto offendere il senso religioso della comunità.
Di norma tutti i commentatori si sono attenuti spontaneamente ad una regola: non coinvolgere, soprattutto facendo nomi, persone che non rivestono una funzione pubblica. Nessuna altra regola.
Cancellare commenti distanti dalle opinioni di Tavernerio Città si chiamerebbe CENSURA.
Anche se mi esprimo a titolo personale, credo di riportare l’opinione di tutti gli aderenti a Tavernerio Città affermando che la censura è, per il Gruppo, parola sconosciuta.
Il blog ha accolto critiche, anche feroci, a Tavernerio Città; ha accolto l’invito a votare per altre liste, in fase di campagna elettorale; vuole che si metta a censurare un commento, peraltro espresso in maniera più che civile, sulla scuola?
A dimostrazione di quello che affermo, il blog riporta integralmente il suo commento, che però non esprime assolutamente il pensiero del blog, ma non per questo è stato censurato.
Provi a rifletterci con un po’ di calma, poi mi dica cosa ne pensa.
Di  Catone il censore  (inviato il 15/01/2012 @ 17:14:16)
# 466
Pro memoria: i commenti che hanno dato origine all'articolo su il Giornale di Erba sono postati, su quest'articolo,con i numeri 373 e 374
Di  per comodità di lettura  (inviato il 15/01/2012 @ 17:50:44)
# 467
#460
Ottimo l’intervento del Sindaco Rossella Radice.
Pessimo quello del Dirigente scolastico. Formalmente ineccepibile, ma umanamente veramente brutto.
Di  veramente brutto  (inviato il 15/01/2012 @ 17:55:05)
# 468
Il nostro ex concittadino deve esseri fermato al Codice Rocco, ma neppure l’OVRA e il Min.Cul.Pop. arrivavano a tanto.
Forse ha studiato la censura dei paesi comunisti.
Di  abbasso la censura  (inviato il 15/01/2012 @ 19:34:15)
# 469
#467
Risposta da burocrate.
Da burocrate ottuso.
Di  burocrate ottuso  (inviato il 15/01/2012 @ 19:53:52)
# 470
Personale della scuola
sottopagato per quello che dovrebbe fare
sovrapagato per quello che fa
Di  il divario  (inviato il 15/01/2012 @ 20:51:29)
# 471
Forse l’ex cittadino del commento 464, nel comporre la frase, ha inserito troppi costituenti sintattici costruendo una struttura gerarchica per lui troppo complessa e si è perso nel finale.
Proviamo a semplificargli la comprensione eliminando alcuni sintagmi: i gestori sono tenuti a cancellare i contenuti distanti dalle loro opinioni.
Provi a rileggere, così semplificata, la sua affermazione e ci faccia sapere se esprime il suo pensiero.
Di  forse si è distratto  (inviato il 15/01/2012 @ 22:21:00)
# 472
siamo sicuri che la situazione più imbarazzante per la l'istituto comprensivo di Tavernerio sia alla scuola primaria...?????
Di  indovina indovinello  (inviato il 16/01/2012 @ 09:48:12)
# 473
#464
Forse si è trasferito a Cuba e sta studiando democrazia con Fidel.
Di  scuola cubana  (inviato il 16/01/2012 @ 12:55:53)
# 474
SABATO 21 GENNAIO 2012 ORE 21
Auditorium Comunale - via Provinciale 45 - Tavernerio

CONCERTO BENEFICO DEL BAULE DEI SUONI PER ACQUISTO MATERIALE PEDIATRICO

Il gruppo Baule dei suoni con Musica Spiccia si esibirà in un concerto di beneficenza, in grado di affascinare il pubblico coinvolgendolo in un viaggio virtuale al ritmo di musiche provenienti da varie parti del mondo. La crisi avanza e le proposte dell'Amministrazione, in collaborazione con le varie associazioni del paese, proseguono all'insegna della solidarietà . Si infittisce dunque la trama del progetto «Il mantello di San Martino» voluto e ideato dal sindaco, Rossella Radice, e dalla sua compagine per attuare un piano anticrisi in favore delle famiglie di Tavernerio che versano in situazioni di difficoltà dovute al periodo storico ed economico che sta vivendo il nostro Paese. In ciò sono stati coinvolti anche i musicisti del Baule dei suoni, un'associazione culturale che racchiude in sé un grande fascino capace di contagiare chiunque. L'appuntamento è fissato per le 21 di sabato 21 gennaio, presso l'Auditorium del paese, e il ricavato andrà a sostenere le spese per l'acquisto di materiale pediatrico. «E' un'iniziativa che promuoviamo all'interno del piano anticrisi sviluppato con cura e attenzione nel corso di questi mesi - spiega il primo cittadino - Ce la stiamo mettendo tutta per fornire il nostro sostegno alle famiglie che oggi si trovano in difficoltà . Dobbiamo ringraziare tutte le associazioni, le parrocchie e i cittadini che contribuiscono al successo del progetto». I vari appuntamenti che si sono susseguiti da dicembre fino a oggi prestando attenzione di volta in volta alle diverse necessità che può avere una famiglia bisognosa, da raccolte alimentari di beni di prima necessità a donazioni di giocattoli nel periodo natalizio.

Per ulteriori informazioni:

www.mantellosanmartino.it
www.bauledeisuoni.it
Di  info da TevernerioPaese  (inviato il 16/01/2012 @ 19:03:06)
# 475
grazie sindaco grazie baule dei suoni!!W il mantello di s martino!!! grazie davvero da chi ne ha usufruito
Di  grazie sindaco  (inviato il 16/01/2012 @ 22:17:01)
# 476
Bossi-Maroni, lite anche sui pullman. Maroni si può vedere gratis e Bossi no? Secondo indiscrezioni che infiltrano in ambiente leghista, le segreterie provinciali del Carroccio più vicine all'ex ministro dell'Interno, Roberto Maroni, starebbero organizzando pullman gratuiti per andare al comizio dell'ex ministro domani a Varese. Gli stessi pullman, invece, secondo voci interne al partito, sarebbero a pagamento nel caso della manifestazione indetta da Umberto Bossi - domenica 22 a Milano - contro le liberalizzazioni del governo Monti. "Se la notizia venisse confermata, e spero di no - commenta un bossiano di ferro - il partito degli onesti che i maroniani pretenderebbero di incarnare partirebbe con il piede sbagliato".
(La Repubblica, 17/01/12)
Di  andate a piedi o a cavallo, come i Celti  (inviato il 17/01/2012 @ 20:45:16)
# 477
LA REPUBBLICA, 17 GENNAIO 2012
MOZIONE DI SFIDUCIA CONTRO PASSERA. E CHIEDE DI ABOLIRE I SENATORI A VITA.
Il Carroccio parla di "manifesta incapacità del ministro dello Sviluppo" e reclama le sue dimissioni. E presenta una proposta di legge costituzionale per abolire il potere del presidente di assegnare un seggio a Palazzo Madama a cinque cittadini italiani. La motivazione: "Mai più casi Monti". Ma intanto, nel partito, esplode una nuova lite tra maroniani e bossiani.

La Lega ha presentato in aula alla Camera una mozione di sfiducia nei confronti del ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera. Lo ha annunciato il capogruppo, Marco Reguzzoni, davanti all'assemblea di Montecitorio chiedendo al presidente Gianfranco Fini una "convocazione urgente" della conferenza dei capigruppo per calendarizzarla. Nel testo si parla di "sfiducia nei confronti di Passera per manifesta incapacità di creare le condizioni per lo sviluppo economico del nostro paese". Reguzzoni ha anche fatto un'inaspettata apertura politica al partito di Antonio Di Pietro, invitando "l'Idv e tutti quelli che non vogliono una politica di sole tasse a valutare la mozione".

«sfiducia nei confronti di Passera manifesta incapacità di creare le condizioni per lo sviluppo economico del nostro paese» dice la Lega, che in 17 anni di governo, invece …
Di  prendere esempio dai maestri  (inviato il 17/01/2012 @ 20:51:17)
# 478
Dopo 17 anni di governo delle aquile della Lega, come può reggere il confronto una Passera!
Di  aquile e passere  (inviato il 18/01/2012 @ 10:19:48)
# 479
#477
Da che pulpito viene la predica!!!
Di  roba da ridere  (inviato il 18/01/2012 @ 11:55:56)
# 480
#472
La Pronvincia di oggi 18.01.2012
cabiate o tavernerio???????
Di  idem  (inviato il 18/01/2012 @ 16:46:27)
# 481
La Repubblica, 18 gennaio 2012
MILANO APPLAUDE SAVIANO 'CONCITTADINO', CERIMONIA IN COMUNE SENZA PDL E LEGA
Il centrodestra ha disertato l'evento con la consegna dell'attestato da parte del sindaco Pisapia
Lo scrittore: "Li capisco, è difficile essere qui quando si è andati a difendere Nicola Cosentino..."

Finché la Lega era al Governo di tratteneva e si mostrata con una certa decenza, ora è andata in vacca.
Una stupidata al giorno, leva la Lega dintorno.
Di  lo sprofondamento nel nulla  (inviato il 18/01/2012 @ 21:55:38)
# 482
Annullate le manifestazioni pubbliche di Roberto Maroni organizzate in tutto il territorio nazionale. La notizia è su tutti i quotidiani di oggi. Ma non sulla Padania. Il quotidiano leghista apre sul declassamento del rating italiano da parte di Standard & Poor's ("Titoli italiani declassati 3b+ spazzatura..."), dedica un articolo di prima pagina alle "liberalizzazioni, un trappolone", un altro alle "trame oscure di Pd e Pdl" sulla legge elettorale, ma non si occupa degli affari interni che stanno scuotendo il Carroccio in questo periodo. Niente, nemmeno nelle pagine interne.
Di  Taci, il nemico ti ascolta  (inviato il 19/01/2012 @ 00:16:17)
# 483
in che senso cabiate o tavernerio?
esiste un caso simile anche da noi?
il giornale di erba potrebbe verificare?
Di  indovina indovinello  (inviato il 19/01/2012 @ 10:26:41)
# 484
#482, 485
Non sono riuscito a reperire la Provincia del 18/01/12.
Perché non ci raccontate a cosa vi riferite?
Forse anche altri saranno nella mia condizione.
Di  grazie  (inviato il 19/01/2012 @ 18:23:52)
# 485
19 gennaio 2012.
Sul sito della Lega Nord http://www.leganord.org/ oggi si sono esibiti ben 4 Professori (Maroni, Bricolo, Garavaglia, Castelli) che, saliti in cattedra, hanno insegnato al Governo cosa fare.

Ritorna una domanda ormai ricorrente da parte di chi ragiona col cervello: questi professori hanno governato negli ultimi 17 anni e, ereditando una situazione difficile, la hanno resa tragica.

Hanno raggiunto l’illuminazione spirituale o hanno ricevuto il dono della sapienza infusa in questi ultimi giorni?
Di  gli illuminati  (inviato il 19/01/2012 @ 19:36:40)
# 486
in fatto di professori della politica pure tavernerio si difende bene.tutti ovviamente falliti ma con ancora l acquolina alla gola a sentire la parola COMUNE...volete che facciamo i nomi??
Di  ROSSELLA FANS CLUB l' ORIGINALE  (inviato il 19/01/2012 @ 20:07:44)
# 487
#488
Credo evidente che quando il «Rossella Fans Club l’Originale» fa riferimento ai «professori della politica» di Tavernerio, si riferisca alla vecchia Giunta del Dr Fabio Rossini ed a Tavernerio Città.
In tal caso esprimo alcune mie personalissime considerazioni che, probabilmente, non saranno condivise dal Gruppo.
Valutando dei politici si devono usare i criteri di valutazione ad essi propri e, per questo motivo, si devono contare i voti ottenuti.
La Giunta Fabio Rossini si è dimessa, la lista Tavernerio Città ha ottenuto un basso numero di voti, quindi né professori, né maestri, né bidelli. Politicamente inadatti a qualsivoglia docenza.
Sull’acquolina due considerazioni.
1) Se il Dr Fabio Rossini avesse avuto l’acquolina alla gola avrebbe trovato un compromesso, sarebbe rimasto Sindaco fino alla fine del suo mandato e il suo gruppo, sempre con il compromesso, sarebbe quasi certamente al governo del Paese.
Il Dr Rossini non ha accetto degradanti compromessi e si è dimesso, dimostrando che più forte dell’acquolina era in lui il senso della dignità.
2) Tavernerio Città, se fosse stata guidata dall’acquolina, nelle ultime elezioni avrebbe trovato un accordo con la lista di Mimmo Prete e sarebbe al governo con Mimmo Sindaco.
Quindi: prevalenza alla dignità e alla coerenza con le proprie idee senza cedere all’acquolina.
Concludendo:
docenti di Tavernerio = Rossella Radice Sindaco,
docenti della Lega Nord = Italia in mer…da.
Di  nessun docente  (inviato il 19/01/2012 @ 21:11:33)
# 488
ROSSELLA PIU LEGA UGUALE FATTI..TAVERNERIOCITTA PIU ROSSINI..UGUALE A COSTA CONCORDIA..UN MARE DI FALSITA!!
Di  ROSSELLA FANS CLUB l' ORIGINALE  (inviato il 21/01/2012 @ 00:17:29)
# 489
Rosella + Lega = fatti
Fabio Rossini + Tavernerio Città = soldini del gas
Rossella + Lega = fatti con i soldini del gas
Di  un po' di matematica  (inviato il 21/01/2012 @ 08:03:22)
# 490
Rimaniamo nella matematica.
Tavernerio Città + Cosimo Prete = Sindaco Mimmo
Tavernerio Città da sola : Sindaco Rossella
Cosa ne dice il nostro ROSSELLA FANS CLUB l'ORIGINALE
Di  matematica che non piace alla Lega  (inviato il 21/01/2012 @ 08:18:10)
# 491
Tavernerio Citta' sapeva benissimo che non avrebbe vinto da sola ma, guardando oltre, come sempre, si e' sacrificata per evitare il peggio.
Se tutti i politici avessero questa onesta'e coerenza vorrei un governo di "falliti"(486)
Di  aaa  (inviato il 21/01/2012 @ 09:09:01)
# 492
#490
Vuoi dire che il sindaco dovrebbe ringraziare taverneriocittà?
Di  a me non pare  (inviato il 21/01/2012 @ 13:55:24)
# 493
non credo proprio visto che non è intercorso nessun accordo tra taverneriocittà e rossella radice
Di  nessun ringraziamento  (inviato il 21/01/2012 @ 16:20:51)
# 494
Rossella non deve ringraziare nessuno, nemmeno Redenti e Gatti che hanno contribuito alla vittoria della Lega ma ne sono stati ben ricompensati.
Di  nessun debito  (inviato il 22/01/2012 @ 18:13:00)
# 495
Corriere della Sera, 22 gennaio 2012
BOSSI: «BERLUSCONI FACCIA CADERE PRESTO QUESTO GOVERNO INFAME. MONTI FUORI DAI C...»
Venerdì la decisione del Senatùr di sostituire il capogruppo Reguzzoni con Paolo Dozzo, placando l'ira dei maroniani.

Per 17 anni abbiamo visto e subito i fatti di una Lega al governo.

Ora sentiamo parole al vento e vediamo Bossi che esibisce, in sequenza, corna, dito medio alzato, mano-pugno.

Lega Nord = brutti fatti, grandi parole, gesti da osteria.
Questo è quello che sa esprimere la Lega.
Di  brutti fatti, tante parole al vento  (inviato il 22/01/2012 @ 20:26:13)
# 496
La Repubblica, 22 gennaio 2012
ACQUA ALL'ARSENICO, LA SENTENZA DEL TAR. CONDANNATI MINISTERI AMBIENTE E SALUTE.
I ministeri dell'Ambiente e della Salute sono stati condannati dal Tar del Lazio a risarcire con 100 euro ciascuno circa 2.000 utenti di varie regioni (Lazio, Toscana, Trentino Alto Adige, Lombardia, Umbria) che lamentano la presenza di arsenico nell'acqua. Lo annuncia il Condacons, che aveva presentato ricorso.

Il TAR ha riaffermato che l'acqua fornita ai cittadini deve essere salubre e la tariffa legata proprio alla qualità di essa, da cui l'indicazione di agire contro le ATO che non potevano non tenere conto di questo dato nel determinare la tariffa. Ma non solo. Il TAR - spiega il Codacons - ha anche affermato il principio (che porterà ora a decine di querele penali e denunce alle Procure della Repubblica) che nella vicenda sussiste un preciso "fatto illecito costituito dall'esposizione degli utenti del servizio idrico ricorrenti ad un fattore di rischio (l'amianto disciolto in acqua oltre i limiti consentiti in deroga dall'Unione Europea), almeno in parte riconducibile, per entità e tempi di esposizione, alla violazione delle regole di buona amministrazione. Violazione che determina un danno non patrimoniale complessivamente risarcibile, a titolo di danno biologico, morale ed esistenziale, per l'aumento di probabilità di contrarre gravi infermità in futuro e per lo stress psico-fisico e l'alterazione delle abitudini di vita personali e familiari conseguenti alla ritardata ed incompleta informazione del rischio sanitario".

(continua)
Di  la nostra è buona 1  (inviato il 22/01/2012 @ 20:32:01)
# 497
(seguito da # 496)

E ancora - prosegue il TAR del Lazio - è certa la "pericolosità per la salute umana derivante da un'esposizione prolungata all'arsenico presente nell'acqua potabile, anche in quantità piccolissime, come risultante dalla ricerca condotta su oltre 11.700 persone in Bangladesh e pubblicato nell'edizione online della rivista scientifica The Lancet, che ha dimostrato che la presenza di arsenico in elevate concentrazioni nel sangue aumenta in modo significativo il rischio di tumori. Secondo le stime effettuate dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, inoltre, in Bangladesh a partire dagli anni '70 almeno 35 milioni di persone hanno bevuto acqua contaminata con piccolissime quantita' di arsenico, e secondo lo studio Heals (Health Effects of Arsenic Longitudinal Study) coordinato da Habibul Ahsan dell'Università di Chicago, ciò è stato sufficiente a provocare il 21%) delle morti per tutte le cause e il 24% di quelle attribuite a malattie croniche (in prevalenza, tumori al fegato, cistifellea e pelle e malattie cardiovascolari)".

A Tavernerio, grazie agli intereventi della Giunta del Dr Fabio Rossini, l’acqua è sotto controllo.
Di  la nostra è buona 2  (inviato il 22/01/2012 @ 20:33:00)
# 498
494..noi manifestiamo e non incendiamo nulla..voi manifestate e bruciate tutto..primo..guardarsi a casa propia..
Di  LEGA NORD  (inviato il 22/01/2012 @ 23:13:41)
# 499
# 472, 480 , 483
incuriosito ho recuperato la Provincia del 18.01.2012.
Forse ci si riferiva a Pellio Intelvi?
forse anche a Tavernerio ci sono insegnanti che a seguito di una maternità è da quasi tre anni che non si presentano in classe?
Di  forse forse  (inviato il 23/01/2012 @ 14:53:22)
# 500
Commento 498
Ho letto il commento è, francamente, non ho capito molto. Se il commento non fosse firmato Lega Nord, mi interesserebbe poco capire, ma visto che è firmato chiedo:
La risposta fa riferimento al commento 494 che testualmente dice: «Rossella non deve ringraziare nessuno, nemmeno Redenti e Gatti che hanno contribuito alla vittoria della Lega ma ne sono stati ben ricompensati.» Credo che il riferimento sia sbagliato, alrtrimenti non ne capisco il senso.
Secondo dubbio:«voi manifestate …». Voi chi? Noi Tavernerio Città? Noi UDC? Noi popolo italiano?
Terzo dubbio: manifestiamo e bruciamo. Forse dopo aver capito a chi vi riferite, capiremo cosa bruciamo.

Affermazione: bisogna non guardare la pagliuzza nella trave del vicino senza vedere la trave nel proprio occhio. Bene. Saggezza popolare.
Però è anche vero che la propria trave non elimina la pagliuzza d’altri.
Abbiamo tutti e due qualcosa nell’occhio
Fori da metafora: ammesso che noi abbiamo sbagliato, questo non elimina il vostro errore.
Vuol dire che abbiamo sbagliato tutti e due.
Di  non ho capito un tubo  (inviato il 23/01/2012 @ 15:22:00)
# 501
Ho riletto il commento 498 e anch’io non l’ho capito. Non credo però che la Lega Nord di Tavernerio sia in grado di rispondere alla richiesta di chiarimento del commento 500 perché ritengo che i leghisti che circondano il nostro sindaco reagiscano emotivamente alle provocazioni senza pensare troppo a quello che scrivono o dicono. Più o meno come la maggior parte dei leghisti.
Per fortuna, ci sembra che faccia eccezione il sindaco Radice che si sta manifestando di ben altro livello.
Di  per fortuna che c'è Rossella  (inviato il 24/01/2012 @ 11:56:28)
# 502
Su questo sono d'accordo: forse il Sindaco sarà capace di fare un repulisti di beceri in sezione. Allora sarò il primo ad iscrivermi alla lega
Di  Sindaco: fai piazza pulita  (inviato il 25/01/2012 @ 08:00:44)
# 503
#502
Se togliamo i beceri alla Lega, non resta nessuno. Sarebbe sufficiente che Rossella, con l’appoggio di Brisotto, riuscisse a far progredire i pochi elementi con potenzialità di crescita di cui dispone. Poi un po’ di becerotti a fare colore ci potrebbero anche stare. Certo che è dura!
Di  per aspera ad astra  (inviato il 25/01/2012 @ 11:17:14)
# 504
Se la lega fosse Brisotto e il nostro sindaco, si che questo movimento a Tavernerio avrebbe credibilità Speriamo che facciano presto piazza pulita dei beceri
Di  w brisotto e il Sindaco  (inviato il 25/01/2012 @ 16:09:07)
# 505
Per Lui: libro e moschetto.
Per Rossella: Brisotto e Becerotto
Di  i becerotti  (inviato il 25/01/2012 @ 16:10:22)
# 506
502..la sezione e' un problema,lo sappiamo e stiamo lavorando per rifondarla,ma abbiate pazienza..
Di  ROSSELLA FANS CLUB l' ORIGINALE  (inviato il 25/01/2012 @ 23:28:11)
# 507
dal 23 gennaio 2012 sono aperte le iscrizioni alla scuola primaria di tavernerio.
mi sembra un argomento importante visti i commenti precedenti sullo spessore della nostra scuola.
come lo scorso anno c'è la fuga da tavernerio? dobbiamo aspettarci - come lo scorso anno - continue convocazioni dei genitori da parte del Preside per chiedere di tornare all'ovile?
Beh, magarianche i genitori di tavernerio potranno conoscere il nuovo preside, che, per ora, mai si è presentato. Troppi problemi da affrontare? difficoltà a prendere in mano una situazione difficile? chiamiamo anche a tavernerio il governo di tecnici?
il caso di una maternità "strana", come si dice sopra, esiste? i diritti dei bambini? affrontare i problemi?
voi del blog potreste interessarvi a questo aspetto che mi sembra fondamentale...
visto che mi pare di capire che da qui passano molte IDEE...
Di  scuola  (inviato il 26/01/2012 @ 11:42:07)
# 508
506
Il vpostro problema,stante la Vostra ammissione, è la sezione, non vi siete posti un ben altro grosso probelma,e mi spiego,
1-siete scesi in campo pronti a sfondare tutto e tutti;
2- tutti gli altri erano e sono degli "inetti" (per non usare parole da denincia);
3- siete solo voi bravi, collaborativi, efficienti, retti, e tutyto il resto.
Però mi sorge spontanea una considerazione il Sindaco Radice si è reso conto che dietro di lei c'è il nulla a quasi?
Mi correggo non c'è il nulla ma solo alcuni "faccendieri" o pseudo politicanti che........
chiedo ancora, a chi vuole rispondere "pensate veramente di andare lontano con una o due persone che tirano il carrpoe il resto è il vuoto completo e lasciatemelo dire lo si evice dalla visione che si ha quando si guarda la composizione del Consiglio Comunale, si rileva la parziale incompetenza e il "gregge" che segue il "pastore"
Di  dove andremo  (inviato il 26/01/2012 @ 11:50:12)
# 509
Corriere della Sera, 26 gennaio 2012
«BERLUSCONI? UNA MEZZA CARTUCCIA»
L'insulto di Bossi: «Non fa cadere Monti? Così cade Formigoni»

Berlusconi manderà a casa il governo? «Berlusconi è un po' una mezza cartuccia, ha paura». Lo dice il leader della Lega, Umberto Bossi, secondo il quale «c'è tutto un Paese che vuole strozzare Monti e lui ha paura di mandarlo via».

Non si è fatta attendere la replica di Berlusconi a Bossi: «Chi è stato responsabile dando il suo sostegno al governo non può tirarsi indietro. Senza esser stato sfiduciato mi sono fatto indietro con responsabilità ed eleganza ed oggi quelle ragioni sussistono ancora».

Anche più esplicito il commento di Angelino Alfano: «Abbiamo votato la fiducia su un provvedimento importante - ha spiegato il segretario Pdl -. Siamo dell'idea di sostenere questo governo fino a quando ha uno scopo e cioè quello per cui è nato: mandare avanti l'Italia in un momento di crisi. Rimaniamo di questa idea, non accettiamo ultimatum e provocazioni e non le facciamo».
Di  beceri al vertice  (inviato il 26/01/2012 @ 19:46:44)
# 510
Corriere della Sera, 27 gennaio 2012
«NON MI ROMPA I C...». E CASTELLI SE NE VA

Il senatore della Lega ed ex ministro della Giustizia, Roberto Castelli, non ci sta. E abbandona lo studio televisivo di Michele Santoro, durante la trasmissione «Servizio pubblico», in onda anche su Corriere.it, dopo che un operaio sardo gli dice: «Castelli tu a me non mi devi rompere i c...i».

Ma che cattivone quell’operaio sardo e che linguaggio scurrile con un esponente della Lega Nord che, notoriamente, brilla per eleganza espressiva, raffinatezza verbale e pacata gestualità!
Di  noblesse oblige  (inviato il 27/01/2012 @ 09:53:10)
# 511
Al di là della politica nazionale io sono contento che qui ci sia questa amministrazione. E se la lega deve essere il Sindaco e Brisotto, ben venga. Certo li preferisco ai nostri amati 3 moschettieri...A proposito, che fine hanno fatto? Mi manca la mucca carolina!!!
Di  Dove sono i moschettieri?  (inviato il 27/01/2012 @ 16:31:20)
# 512
Concordo con il commento 511. Io avrei preferito Francesco Agostinelli Sindaco, ma l’accoppiata Radice Brisotto mi piace. Se poi la paragono ad una Giunta formata dai Tre Moschettieri e compagni allora non solo mi piace, ma ne sono entusiasta.
Concordo sulla nostalgia della Mucca Carolina, politicamente patetica, ma che sapeva farci tanto ridere.
Di  Luigi XIII  (inviato il 27/01/2012 @ 17:21:42)
# 513
#511#512
Lo so non vi rendete conto, ma siete proprio ridicoli.
Di  da ridere  (inviato il 27/01/2012 @ 18:24:12)
# 514
In che senso???? Facci ridere perchè io non capisco. Sono serie le cose che dico
Di  Anonimo  (inviato il 27/01/2012 @ 18:27:03)
# 515
VI PREGO DITECI CHE FINE HA FATTO LA MUCCA!!!!
Di  Anonimo  (inviato il 27/01/2012 @ 20:50:10)
# 516
La Mucca Carolina, politicamente parlando, non ha ancora digerito la sonora trombata elettorale che non riesce a seguire il fisiologico processo digestivo dei ruminanti, passando dal rumine al reticolo, poi all’omaso ed all’abomaso: il bolo non digeribile le torna, mediante una spinta peristaltica, continuamente nel rumine.
Ecco perché le sue energie sono assorbite dalla masticazione mericica, percepita all’esterno da frequente eruttazione, necessaria per l’espulsione dei gas.
Di  cose di ruminanti  (inviato il 28/01/2012 @ 09:36:48)
# 517
Corriere della Sera, 27 gennaio 2012
MONTI PROMOSSO SU RADIO PADANIA. E IL SONDAGGIO SPARISCE DAL SITO WEB.
Il gradimento per il capo del governo era arrivato all'80%

La spaccatura fra la base leghista e i vertici del partito esiste oppure o è un'invenzione mediatica? I fischi che sabato piazza Duomo ha riservato a Bossi erano proprio per il Senatur, oppure (come dice Renzo) C'È STATO UN PROBLEMA DI SINCRONIZZAZIONE FRA AUDIO E VIDEO ed erano rivolti a Monti? E' tempo di dilemmi, in casa Lega. Nelle ultime ore a chiarire qualche dubbio ci aveva pensato Radio Padania Libera. O meglio, gli ascoltatori delle frequenze leghiste. Subito dopo la manifestazione di sabato, infatti, la radio aveva deciso di lanciare un sondaggio on line sul proprio sito. Domanda secca: «Cosa ne pensi dei primi mesi di attività del governo Monti?». Un quesito che, seguendo quello che è il pensiero del partito, non avrebbe dovuto lasciare scampo all'attuale premier. Del resto la Lega è, ad oggi, il più grande partito d'opposizione. E Bossi non nasconde, un giorno sì e l'altro pure, il malcontento verso questo esecutivo.
Invece il risultato era stato sorprendente. Oltre l'80% dei votanti (su 5493 voti) s'era detto favorevole a Mario Monti. Il 71,1, addirittura, si diceva «molto soddisfatto». I delusi erano circa il 3%. Gli «arrabbiati», invece, il 12,9. Un giudizio che lasciava poco spazio ai commenti. E che forse evidenziava in modo netto, se i numeri hanno ancora un senso, la divisione fra la base del partito e chi sta al timone. Ma il sondaggio non si trova più. E in Rete la notizia già spopola sui social media. Sulla home page del sito non ve n'è traccia. Sparito. L'area sondaggi, nella side bar sinistra, è completamente vuota. Solo chi ha conservato il vecchio link può ancora accedere e visualizzare i risultati.


C’è stato un problema di sincronizzazione fra audio e video!!!!!!!!!!!
Di  problemi di sincronizzazione!  (inviato il 28/01/2012 @ 09:44:11)
# 518
#515 ... la muccacarolina fa quello che sa fare: la boascia (politicamente parlando, s'intende)
Di  ciò che è nella sua natura  (inviato il 28/01/2012 @ 10:40:24)
# 519
#515
Caro amico, cosa vuoi che faccia la Mucca Carolina?
Era una nullità politica di maggioranza, prima, è una nullità politica di minoranza, oggi.
Una nullità politica di una minoranza che, di per sé, è una nullità che nemmeno riesce a rappresentarsi.
Ricordiamo il vergognoso ritiro, motivato da scuse penose, di Sergio Larotonda e l’altrettanto vergognosa perdurante e immotivata assenza di Bruno Arnaboldi.
Con una nullità politica di candidato sindaco come Cosimo Prete, cosa vuoi che faccia più che fare cabaret?
Di  cose da cabaret  (inviato il 28/01/2012 @ 11:25:37)
# 520
#519
Una differenza per noi importante c'è: prima faceva poche cose, ma tutte disastrose.
Oggi produce solo borborigmi.
Di  boborigmi al vento  (inviato il 28/01/2012 @ 11:47:33)
# 521
la mucca piange sul ponticello cancellato e fischia ... fischia l'aria del ponte sul fiume kwai
Di  il ponte mancato  (inviato il 28/01/2012 @ 12:04:48)
# 522
mucca, non piangere sul ponte versato, pensa a qualche altra cag.ata
Di  non piangere sul latte versato  (inviato il 28/01/2012 @ 14:16:08)
# 523
Corriere della Sera, 28 gennaio 2012
I LUMBARD RAPISCONO IL LIBRO ANTI-LEGA COMPRATO DALLA BIBLIOTECA COMUNALE.
L'idea del sindaco (maroniano) di Sesto Calende: lo fa prendere in prestito a turno dai militanti per toglierlo dalla circolazione.

Il rogo dei libri non si può fare. Ma il sindaco leghista di Sesto Calende, paesino del Varesotto, ha comunque fatto ritirare dagli scaffali comunali un volume scomodo. La bibliotecaria aveva acquistato «L'IDIOTA IN POLITICA. ANTROPOLOGIA DELLA LEGA NORD», saggio scritto da una studiosa, Lynda Dematteo, che traccia un profilo critico del Carroccio. Banalizzando un po', il libro descrive il partito di Umberto Bossi come un movimento che ha avuto successo nella politica italiana sparandole sempre più grosse, a partire dagli anni Ottanta.
Il borgomastro Marco Colombo, 37 anni, quando ha saputo che la biblioteca lo aveva acquistato si è arrabbiato, e ha sgridato la funzionaria: «È vero, le ho urlato dietro - conferma il primo cittadino - esiste una commissione che sceglie i libri e non mi risulta che la scelta sia stata condivisa. E poi, diciamolo, la bibliotecaria è di sinistra». Insomma, la sua sarebbe stata una scelta politica. Il sindaco è scatenato: «I soldi dei cittadini del mio Comune si devono spendere meglio - sentenzia -. E se qualcuno proprio vuole leggere quel libro, lo può cercare nel sistema interbibliotecario provinciale, dove ce ne sono già due copie».

Manco sotto il fascismo si facevano queste cose!
Di  siamo tornati al ventennio  (inviato il 28/01/2012 @ 15:24:21)
# 524
#523
Per leggere l'intero articolo:
http://www.corriere.it/politica/12_gennaio_28/rotondo-lumbard-rapiscono-libro-anti-lega_ff02c7d6-4979-11e1-a339-d42b0f14f392.shtml
Di  http://www.corriere.it/politica/12_gennaio_28/roto  (inviato il 28/01/2012 @ 15:43:11)
# 525
L' idiota in politica. Antropologia della Lega Nord di Lynda Dematteo
• Prezzo: € 16.00
• Nostro prezzo: € 13.60
http://www.libreriauniversitaria.it/idiota-politica-antropologia-lega-nord/libro/9788807172076
Descrizione
Alla fine degli anni ottanta, quando gli elettori lombardi sanzionano l'arroganza e la corruzione della classe politica votando per la Lega Nord, si fanno sedurre dall'intemperanza anche lessicale di Umberto Bossi. La sua "idiozia" politica, le maschere che di volta in volta indossa diventano la chiave del suo successo. Il suo stile verbale rievoca il buffone della tradizione medievale, non rispettando niente e nessuno, e deridendo a più riprese le istituzioni. Con lui la pratica politica smarrisce ogni riferimento di senso, diventando una giravolta di annunci, minacce, promesse e intenzioni, in una parola "spettacolo". Il suo linguaggio e le sue maniere rimandano ai personaggi della Commedia dell'arte: il politico Bossi si trasfigura nella maschera Bossi. Come emerge da questo approccio etnografico, la Lega Nord non si limita a rappresentare le maschere più profonde dell'immaginario collettivo attraverso l'invenzione di un linguaggio tutto "suo", ma ha campo libero per fare politica nel senso più classico del termine, cioè creando miti. La Lega si dimostra più gramsciana della sinistra, conquistando l'egemonia culturale e investendo in modo ramificato tutti i settori della società. La semplicità lessicale, popolare e dialettale agìta contro l'arroganza delle classi colte e urbane si trasforma nel suo contrario: l'arroganza della semplicità. Prefazione di Gad Lerner.
Dettagli del libro
• Titolo: L' idiota in politica. Antropologia della Lega Nord
• Autore: Lynda Dematteo
• Traduttore: Schianchi M.
• Editore: Feltrinelli
• Collana: Serie bianca
• Data di Pubblicazione: Giugno 2011
• ISBN: 8807172070
• ISBN-13: 9788807172076
• Pagine: 266
• Formato: brossura
• Reparto: Politica e società > Politica > Partiti politici
Di  compralo subito  (inviato il 28/01/2012 @ 15:47:29)
# 526
26 gennaio 2011, dal verbale della prima seduta di gara per l'affidamento del servizio di gestione del bar presso il centro civico "Rosario Livatino" di Via Risorgimento a Tavernerio.
Partecipanti: uno
Ammessi: nessuno

Vuoi vedere che il commento 413 aveva ragione?

Riferimenti: commenti dal 376 al 381 + 409, 412, 413, 415, 416, 417
Di  aveva ragione il 413!!  (inviato il 28/01/2012 @ 16:21:40)
# 527
Mi sa proprio di sì
Di  aveva ragione lui  (inviato il 28/01/2012 @ 20:31:35)
# 528
via rovascio e via salvo d'acquisto in perfetto ordine dopo la tenue nevicata..anni fa era un disastro..
Di  ROVASCIO VOTA ROSSELLA  (inviato il 29/01/2012 @ 00:53:41)
# 529
Il Sindaco aveva predisposto un piano neve con il coinvolgimento di tutte le frazioni, l'avevo letto sul giornale di Erba. Pensavo fossero le solite promesse, invece anche a Ponzate era tutto pulito!!!Ricordo gli anni passati...Un delirio!!
Di  anche Ponzate vota Rossella  (inviato il 29/01/2012 @ 17:50:12)
# 530
Il Sindaco Rossella Radice funziona perché è una persona intelligente.
Di  per un sindaco è necessario  (inviato il 29/01/2012 @ 19:45:35)
# 531
giovanni rossini...palle di neve...
Di  neve  (inviato il 30/01/2012 @ 09:34:28)
# 532
La Repubblica, 4 febbraio 2012
BOSSI: "TENSIONI MA NIENTE ROTTURA". "BERLUSCONI SI RITIRA, PROBLEMA RISOLTO".


Per la Lega Nord con il Governo "non c'è al momento possibilità di dialogo", afferma Umberto Bossi. Ai cronisti che gli chiedevano se considerasse questo il governo 'peggiore' per il Nord, il Senatur ha risposto: "basta guardarsi intorno...". Bossi ha ribadito poi che la Lega molto probabilmente correrà da sola alle amministrative, e ha escluso un dialogo con il PdL, lasciando però porta aperta ad Alfano: "dipende da quello che propone". …

Prima della “legge Merlin” c’erano le tariffe. Poi il libero mercato. Il cliente può avere tutto: dipende da quello che propone …
Di  liberalizzazioni  (inviato il 04/02/2012 @ 14:22:04)
# 533
Il Giornale di Erba, 4 febbraio 2012
L'ICI DIVENTA IMU: RICCARDI CHIARISCE AI CITTADINI LE NOVITÀ

L'assessore al Bilancio, Simone Riccardi, dà comunicazione ai cittadini: «Dal 2012 l'Ici verrà sostituita dall'Imposta municipale unica sperimentale, ossia l'Imu, che contiene delle caratteristiche diverse dalla precedente. Queste porteranno a differenze nell'importo dovuto in modo a volte vantaggioso, a volte svantaggioso sul risultato finale. La differenza più evidente è quella legata alla tassazione dell'abitazione principale: i titolari dell'abitazione principale non pagavano nulla né ai fini Ici né ai fini Irpef. Inoltre si prevedeva la possibilità di estendere tali agevolazioni anche alle abitazioni concesse in uso gratuito ai parenti fino al secondo grado. Tale agevolazione non è più prevista. L'Ici non prevedeva riduzioni per carichi di famiglia, mentre l'Imu prevede una detrazione sull'abitazione principale di 50 euro per ogni figlio di età inferiore ai 26 anni, fino a un massimo di 400 euro. L'aliquota base prevista dall'Ici poteva variare da un minimo di 0,4% a un massimo di 0,7%. L'Imu prevede un'aliquota base per l'abitazione principale dello 0,4%, che i Comuni potranno diminuire o aumentare di 0,2 punti percentuali e un'aliquota base per gli altri immobili di 0,76%, che i Comuni potranno diminuire o aumentare di 0,3 punti percentuali. E' importante evidenziare che allo Stato è destinata parte dell'Imu sugli immobili diversi dall'abitazione principale e dai fabbricati rurali. Ne consegue che una parte del gettito della nuova imposta non andrà al Comune, ma direttamente allo Stato. A differenza dell'Ici, l'Imu sostituisce l'Irpef per gli immobili non locati. Ciò determina un minore versamento di Irpef in sede di dichiarazione dei redditi per chi possiede altri immobili. I fabbricati rurali erano esclusi dal pagamento dell'Ici, mentre sono assoggettati all'Imu. La base imponibile per il calcolo dell'Imu stabilisce dei moltiplicatori più elevati rispetto alla precedente normativa. L'Imu andrà obbligatoriamente versata utilizzando il modello F24 previsto dall'Agenzia delle entrate».
Di  Riccardi comunica  (inviato il 05/02/2012 @ 19:41:23)
# 534
Il Giornale di Erba, 4 febbraio 2012
IL SINDACO SPIEGA LA SESSUALITÀ AI RAGAZZI

Il sindaco siede in cattedra per educare alla sessualità. Una tematica di primaria importanza fra le nuove generazioni, tanto che il primo cittadino di Tavernerio, Rossella Radice, sessuologa di professione, ha sviluppato con la collega Antonella Remotti (psicoterapeuta), un progetto ad hoc per i ragazzi delle scuole superiori. Il progetto in questione si intitola «Dalla mitologia alla realtà: la nascita di Afrodite» ed è costruito intorno al metodo del «peer education», ossia del mutuo insegnamento fra pari. Un'attività già proposta dal sindaco nell'esercizio della sua professione nelle scuole negli anni passati e che questa volta si rifà al mito di Afrodite, la dea greca dell'amore, come veicolo per spiegare in modo chiaro agli alunni alcune tematiche fondamentali legate appunto alla sfera della sessualità. L'attività è partita quest'anno presso il liceo «Volta» di Como e pare destinata a suscitare l'interesse e il coinvolgimento dei ragazzi. Il progetto pilota risale a quattro anni fa, come spiega la Radice: «Inizialmente la nostra attenzione si è rivolta a vari indirizzi di scuole superiori, poi ci siamo dedicate in particolare al liceo. Importante è stabilire un trait d'union fra specialisti, alunni, insegnanti e famiglie e partire sempre dai bisogni e dalle richieste principali degli alunni. Creare un rapporto di fiducia e di collaborazione reciproca è elemento trainante per le attività a cui tutti devono poter partecipare senza remore». I ragazzi devono insomma imparare a fidarsi degli adulti, senza timore di rivolgersi a loro per porre le proprie domande e soddisfare le naturalità curiosità .
Quali sono le finalità del progetto? «Affrontiamo diversi argomenti, naturalmente in modo flessibile a seconda delle richieste dei ragazzi. Di fondamentale importanza sono i temi legati alle malattie e all'utilizzo di contraccettivi, ma rivestono un ruolo importante anche le modalità di approcciarsi alla sessualità. Molto sentita quindi è pure la sfera dell'affettività. Mettiamo a conoscenza i ragazzi dell'esistenza di disfunzioni e malattie dell'età adolescenziale e che possono, e devono, essere affrontate con serenità». Queste esperienze e la sensibilità nei confronti di giovani ha
Di  Rossella all'opera  (inviato il 05/02/2012 @ 20:47:38)
# 535
seguito
Queste esperienze e la sensibilità nei confronti di giovani ha portato alla fondazione dell'Istituto di evoluzione sessuale di cui lo psichiatra Roberto Caputo è il presidente. In questo progetto alla sessuologa Rossella Radice spetta il ruolo di vice.
Di  Rossella all'opera  (inviato il 05/02/2012 @ 20:48:43)
# 536
Il Giornale di Erba, 4 febbraio 2012
ACCORDO PER LA SICUREZZA DELLA PROVINCIALE
Soddisfatto il primo cittadino, ma l'ex assessore non ci sta: «Il progetto esisteva già nel 2008»

Siglato l'accordo di programma per la messa in sicurezza della Provinciale 37 e dell'ex statale Briantea. Giovedì 2 febbraio il sindaco Rossella Radice e la sua compagine hanno firmato l'accordo con l'assessore provinciale Pietro Cinquesanti e l'assessore regionale con delega ai Trasporti Patrizio Tambini per la sistemazione di queste due importanti arterie di traffico. Un tema importante e molto sentito dalla popolazione, nonché oggetto di diverse discussioni nei vari Consigli comunali che si sono susseguiti fino a oggi. Il Comune di Tavernerio dovrà intervenire con 130 mila euro, mentre alla Provincia toccherà sborsarne 320. Il primo cittadino è chiaramente soddisfatto: «Finalmente si chiude con successo questa trattativa che ci ha visti collaborare in modo molto proficuo con la Provincia e in particolare con Pietro Cinquesanti , assessore alla Viabilità . Dopo solo sette mesi di amministrazione siamo arrivati a firmare l'accordo, mi chiedo come mai in 15 anni non si sia riusciti ad avere rapporti così produttivi». Un'insinuazione a cui controbatte l'ex assessore all'Urbanistica, Monica Citeroni : «Il sindaco non può conoscere quali siano stati i rapporti che le amministrazioni passate hanno intrattenuto con la Provincia perché non si è mai interessata di politica locale fino all'anno scorso. L'accordo firmato è con i leghisti e non con la Provincia. E' una beffa. Il progetto esisteva già nel 2008 e c'era già un accordo. Vero è che i lavori iniziati sulle due arterie si sono poi fermati per una mancanza di fondi. Credo non sia corretto dare alla Provincia 130 mila euro del Comune per fare marciapiedi, questa cifra era destinata alla realizzazione della passerella che avrebbe risolto realmente i problemi di sicurezza».

Dal rumine del Moschettiere Muccos ritorna il ponticello, più comunemente conosciuto come «quel c…zzo di ponticello».
Di  mancanza di idee  (inviato il 05/02/2012 @ 20:55:42)
# 537
Monica Citeroni, che come Assessore Mucca Carolina ha predisposto un PGT abominevole e autolesionista, dovrebbe nascondersi nelle foreste del Burkina Faso, non romperci i marroni con sta m…nchia di ponte!!!

Quousque tandem abutere, Carolina, patientia nostra? Quamdiu etiam furor iste tuus nos eludet? quem ad finem sese effrenata iactabit audacia?
(Fino a quando dunque, Carolina, abuserai della nostra pazienza? Quanto a lungo ancora codesta tua follia si prenderà gioco di noi? Fino a che punto si spingerà [la tua] sfrenata audacia?)
Di  chiedendo scusa a Cicerone  (inviato il 05/02/2012 @ 22:04:29)
# 538
Corriere della Sera, 18 febbraio 2012
il ventesimo anniversario
MANI PULITE, LE LACRIME DI DI PIETRO E LA CONTESTAZIONE DI STEFANIA CRAXI.
L'adunata all'Elfo col sindaco di Milano Giuliano Pisapia
La figlia del leader socialista: «Non andava fatta»
È stato celebrato tra le polemiche, come era facile prevedere, il ventennale dall'inizio di Mani Pulite. Il 17 febbraio del 1992 i carabinieri arrestavano con una mazzetta di sette milioni infilata nella tasca della giacca Mario Chiesa. Dalle rivelazioni raccolte interrogando il direttore del Pio Albergo Trivulzio l'allora semisconosciuto pm Antonio Di Pietro ha costruito la più vasta inchiesta sulla corruzione del mondo politico che la storia d'Italia abbia conosciuta. Indagini che hanno dato vita a processi per 2.575 persone e 1300 condanne. E che hanno messo in soffitto con la prima Repubblica un'intera classe dirigente. A distanza di vent'anni, l'oggi leader dell'Italia dei Valori si è commosso davanti alla platea stracolma del teatro Elfo a Milano. Mentre Stefania Craxi, la figlia dell'ex premier morto ad Hammamet, ha contestato la scelta del sindaco Giuliano Pisapia di prendere parte all'evento: «Monti ha detto: smettiamo di fare molti convegni. Il primo che non doveva essere fatto è quello di corso Buenos Aires».

Che la figlia di un ladro non abbia grande simpatia per i carabineri è comprensibile, che lo gridi ai quattro venti, un po’ meno.
Di  cosa da ricordare  (inviato il 18/02/2012 @ 15:31:34)
# 539
Il Giornale di Erba, 18 febbraio 2012
INVITATI ALBESE, MONTORFANO E LIPOMO
CONVENZIONE CON VILLA SANTA MARTA, TAVERNERIO APRE AD ALTRI

La convenzione che venerdì 3 febbraio il Comune ha siglato con Villa Santa Maria, centro di eccellenza per la diagnosi, la cura e la riabilitazione dei bambini e ragazzi affetti da autismo infantile, da pluriminorazione e ritardo cognitivo, vuole essere condivisa anche con alcuni paesi limitrofi. Lo spiega il sindaco, Rossella Radice: «Abbiamo voluto estendere la convenzione anche ai comuni di Albese, Montorfano e Lipomo perché i servizi erogati dalla struttura possano essere utili a un numero maggiore di utenza. Ci siamo dunque riuniti con i sindaci e i rappresentanti dei vari paesi coinvolti e ora valuteranno in giunta la nostra proposta». Il fine della convenzione è lo svolgimento innovativo e integrato dei servizi del poliambulatorio. Gaetana Mariani, presidente e direttore generale del centro, ha sottolineato: «Questa convenzione dimostra la piena sinergia che si è creata fra la nostra struttura e il Comune di Tavernerio. Questo progetto mira a offrire alla comunità servizi di sempre maggior qualità». Obiettivo importante è quello di offrire la possibilità di un'attenta osservazione di eventuali segni di allarme in bambini in tenera età, con una rapida presa in carico dal punto di vista riabilitativo, al fine di ridurre il più possibile il numero di bambini che sviluppano comportamenti problematici legati a disturbi pervasivi dello sviluppo. «L'inserimento del neuropsichiatra permette l'ampliamento dell'offerta del poliambulatorio e riqualifica e ristruttura l'equipe tutela minori», conclude la Radice.
Di  una apertura encomiabile  (inviato il 18/02/2012 @ 20:06:55)
# 540
La Repubblica, 26 febbraio 2012
IN ITALIA GLI STIPENDI PIÙ BASSI D'EUROPA. PRENDIAMO LA METÀ DI GERMANIA E OLANDA.
L'ultima rilevazione di Eurostat, l'agenzia di statistica di Bruxelles, conferma la tendenza in atto ormai da qualche anno: il nostro paese si piazza al dodicesimo posto dietro a Grecia, Irlanda e Spagna. La retribuzione media è pari a 23mila euro.


In Italia, il valore dello stipendio annuo (con almeno 10 dipendenti) è pari a 23.406 euro, ovvero la metà di quanto si guadagna in Lussemburgo (48.914), Olanda (44.412) o Germania (41.100). Ma meglio di noi fanno anche, paesi in cui la crisi ha colpito molto duramente come Irlanda, Spagna, Cipro e persino la bistrattata Grecia (ma con i tagli agli stipendi dell'ultimo anno scenderà molto in classifica con le prossime rilevazioni). Guardando ai cosiddetti Pigs, l'Italia riesce a superare solo il Portogallo.

Anche per quanto riguarda l'aumento delle retribuzioni, l'Italia risulta tra i paesi in cui il potere di acquisto ha retto di meno: in quattro anni (dal 2005) il rialzo è stato del 3,3%, molto distante dal +29,4% della Spagna, dal +22% del Portogallo. E anche i Paesi che partivano da livelli già alti hanno messo a segno rialzi rilevanti: Lussemburgo (+16,1%), Olanda (+14,7%), Belgio (+11,0%) e Francia (+10,0%) e Germania (+6,2%).

Questo il risultato di 17 anni di governo PDL-LEGA.
Di  17 anni di governo PDL-LEGA  (inviato il 26/02/2012 @ 16:50:24)
# 541
Corriere della Sera, 26 febbraio 2012
LA LEGA E IL CASSIERE «TAROCCATORE». DAI FONDI IN TANZANIA AL FALSO DIPLOMA.
Lega Belsito, l'ex autista diventato sottosegretario. Nel curriculum anche due lauree annullate.

Ma come diavolo li scelgono, i tesorieri dei partiti? Le cose emerse via via intorno al leghista Francesco Belsito, dal diploma taroccato a Napoli alle lauree fantasma, dal giro di assegni «strani» all'investimento in Tanzania, ripropongono dopo lo scandalo del margheritino Luigi Lusi e la rissa sul «patrimonio sparito» di An, una domanda fastidiosa: che fine fanno i rimborsi elettorali?

Ma certo, nel resto dell'Europa, dove un ministro tedesco si dimette per avere copiato la tesi, la sola storia delle lauree vantate farebbe saltare, al di là dei soldi in Tanzania o a Cipro, qualunque tesoriere che maneggia pubblico denaro. Sostiene dunque Belsito di avere una laurea in Scienze della comunicazione presa a Malta e una (lo scrisse perfino nel sito del governo quando era sottosegretario) in Scienze politiche guadagnata a Londra. L'unica cosa certa, scrive il Secolo XIX , è che l'Università di Genova non solo gli annullò ogni percorso accademico ma, sentendo puzza di bruciato, smistò il diploma alla magistratura.
Risultato? Stando al fascicolo, il «titolo» di «perito» preso nel '93 all'Istituto privato napoletano «Pianma Fejevi», a Frattamaggiore, sarebbe taroccato. Rapporto della Finanza: «Il nome di Belsito non risulta nell'elenco esaminandi». Di più: «La firma del preside non corrisponde». E se vogliamo possiamo aggiungere un dettaglio: la scuola non esiste più dopo esser stata travolta da un'inchiesta con 160 imputati su una montagna di diplomi venduti. Lui, il tesoriere, marcato dai cronisti, sbuffò: «Ancora la storia della mia laurea? Ho altro cui pensare, chiedetemi di cose serie». Provi a dare una risposta così in un Paese serio...
Di  Ho altro a cui pensare ...  (inviato il 26/02/2012 @ 17:09:34)
# 542
Corriere della Sera, 6 febbraio 2012
BOSSI SU MONTI: «RISCHIA LA VITA PERCHÉ IL NORD LO FARÀ FUORI»

Bossi choc sul premier Mario Monti: «Rischia la vita, perché il nord lo farà fuori». Ha replicato così, il leader della Lega Umberto Bossi, a chi gli ha chiesto, al suo arrivo a Piacenza per un comizio, se il premier Monti proseguirà anche dopo il 2013 sostenuto da Berlusconi. Una frase, quella di Bossi, che si aggiunge ad altre dichiarazioni sull'attuale governo. Monti e Berlusconi? gli chiedono: «Uno gratta e l'altro tiene il palo».

Ho sempre detto che la Lega Nord è il movimento della mansuetudine!
Di  la mansuetudine di Bossi  (inviato il 06/03/2012 @ 19:18:57)
# 543
#542
Visti i commenti di questi ultimi tempi, è bene precisare: «Ho sempre detto che la Lega Nord è il movimento della mansuetudine!» è una locuzione ironica.
Di  avviso di ironia  (inviato il 06/03/2012 @ 19:21:30)
# 544
Corriere della Sera, 6 febbraio 2012
DAVIDE BONI (LEGA) INDAGATO PER CORRUZIONE. I PM: TANGENTI PER OLTRE UN MILIONE DI EURO.
Avviso di garanzia anche per il capo della segreteria Ghezzi.
L'inchiesta ipotizza che una parte dei soldi sia finita al Carroccio

Indagato per corruzione il presidente del Consiglio regionale lombardo, Davide Boni, emerge, da quanto si è appreso, un giro di tangenti di oltre un milione di euro. Soldi che sarebbero stati versati in contanti tra il 2008 e il 2010, nell'ambito di una decina di «accordi corruttivi», a Boni e al capo della sua segreteria Dario Ghezzi e a loro consegnati anche negli uffici della Regione. L'ipotesi degli inquirenti è che parte di quelle mazzette sia andata anche alla Lega Nord.

Roma ladrona, ma anche Monza non scherza!
Di  Monza ladrona  (inviato il 06/03/2012 @ 19:33:14)
# 545
Corriere della Sera, 8 marzo 2012
Lo scandalo: sotto inchiesta anche una donna ex vicesindaco del carroccio
LA GARANZIA DEL LEGHISTA BONI: «L'ARCHITETTO È UOMO NOSTRO»
Un indagato: «Mazzette nelle custodie dei cd»

Il problema, nel mondo dei politici e dei loro professionisti di riferimento nell'urbanistica degli enti locali, alla fine è sempre e solo uno: riconoscere chi è dei «nostri». E così quando Marco Paoletti, cioè il leghista ex assessore comunale di Cassano d'Adda e poi consigliere della Provincia di Milano, vede spopolare per ogni progetto e per qualunque incarico l'architetto Michele Ugliola, sapendolo vicino al Pdl ha subito il riflesso classico e cerca lumi nel suo partito: ma davvero Ugliola è dei «nostri»? Sì che lo è, lo rassicurano prima il big leghista Davide Boni e il capo della sua segreteria Dario Ghezzi in un incontro, e poi - a detta sempre di Paoletti - in un secondo incontro il solo Ghezzi.

Lega ladrona
Di  Lega come Roma  (inviato il 09/03/2012 @ 15:03:31)
# 546
«Berlusconi mi fa pena» - ha detto il Senatùr al congresso nazionale della Lega a Collegno, nel Torinese.
Questo è un primo passo.
Ha capito che il suo sodale per 17 anni fa pena.
Il passo successivo, più difficile, è capire che anche lui fa pena.
Di  fanno pena in due  (inviato il 11/03/2012 @ 17:40:57)
# 547
Il Giornale di Erba, 9 febbraio 2010
MEDICO DI TAVERNERIO PREMIATO A SAN DIEGO
Medico del paese premiato negli Stati Uniti. Vincenzo Cantaluppi , classe 1972, per la terza volta consecutiva è risultato vincitore del premio conferito durante il Congresso internazionale Crrt (Terapia sostitutiva extrarenale continua) a San Diego. Riconoscimento conferito per il suo apprezzato lavoro sull'insufficienza renale acuta.
Di  Degno di menzione  (inviato il 11/03/2012 @ 18:11:23)
# 548
Il Giornale di Erba, 9 febbraio 2012
PIÙ SICUREZZA SUL TERRITORIO
La sezione locale della Lega Nord dà spazio alle donne e alla loro sicurezza appoggiando e finanziando un corso di difesa personale tutto al femminile voluto dall'Amministrazione comunale. In programma già da tempo, la proposta ha preso il via questa settimana. Il titolo dell'iniziativa, come preannunciato qualche mese fa dal sindaco, Rossella Radice , è «Sicurezza in rosa» ed è aperto a tutte le donne. Si tratta di un'iniziativa che entra a pieno titolo in un quadro a più ampio raggio rivolto alla diffusione della sicurezza sul territorio. «Questo è solo un primo passo verso un progetto più articolato e complesso di riorganizzazione del sistema di sicurezza», anticipa infatti la Radice. Nel frattempo sono stati coinvolti diversi soggetti: gli agenti di Polizia locale hanno svolto delle lezioni di educazione stradale nelle scuole, mentre la Cri di Montorfano ha organizzato corsi di primo soccorso. Le lezioni di «Sicurezza in rosa», si terranno presso la palestra delle scuole al venerdì. L'ingresso è libero, offerto dalla Lega Nord, e l'invito è rivolto a tutti. «Un ringraziamento particolare va ai rappresentanti della Lega di Tavernerio e al dottor Fabio Gatti , che visiterà le donne iscritte al corso rilasciando gratuitamente il certificato necessario». Le partecipanti avranno l'opportunità di contribuire con un'offerta al progetto «Il mantello di San Martino», attuato dall'Amministrazione a sostegno delle famiglie povere del paese.

Complimenti alla Lega per essere riuscita a rendere utile anche l’inutile Fabio Gatti.
Di  l'inutile Fabio Gatti  (inviato il 11/03/2012 @ 18:16:57)
# 549
La Repubblica, 16 marzo 2012
TANGENTI LOMBARDE, PARLA L'INDAGATO. "DENARO DIVISO FRA PDL E LEGA NORD"
Le rivelazioni di Leuci nell'inchiesta in cui è indagato il presidente leghista del consiglio regionale lombardo Boni: "Per montare affari immobiliari era necessario passare da lui".
Il grande accusatore Ugliola rincara la dose: il sistema non toccava solo Cassano d'Adda.

"Per montare affari immobiliari in Lombardia era necessario fare un passaggio da Boni e da Ghezzi". È quanto dichiarato a verbale da Gilberto Leuci, uno degli indagati nell'inchiesta per corruzione che ha coinvolto il presidente del consiglio regionale lombardo, il leghista Davide Boni, e il capo della sua segreteria politica (dimissionario) Dario Ghezzi. "Sono a conoscenza che i soldi per la politica dovevano essere destinati pro quota ai partiti che reggevano la giunta cassanese, in particolare Forza Italia e Lega Nord", ha sostenuto ancora Leuci a proposito dell'inchiesta coordinata dal procuratore aggiunto Alfredo Robledo e dal pm Paolo Filippini.

L'ammissione del leghista. "Ero consapevole del fatto che un terzo dei profitti sarebbero andati alla Lega". Così l'ex consigliere provinciale Marco Paoletti (oggi nel gruppo misto) - indagato e interrogato il 21 ottobre scorso dai pm milanesi - racconta nel verbale, depositato al Riesame, quanti soldi delle presunte tangenti per progetti immobiliari, nell'hinterland milanese, sarebbero andati "in quota Lega". Paoletti prosegue: "Nel dicembre 2010 è stata perquisita la mia abitazione e io volevo essere tranquillizzato dai vertici del movimento, in quanto temevo un diretto coinvolgimento della mia persona nei fatti di Cassano". E ancora: "Ricordo che Boni in più occasioni mi tranquillizzò dicendomi che non mi avrebbero abbandonato politicamente qualora ci fosse stato un risvolto giudiziario negativo nei miei confronti". Paoletti chiama espressamente in causa Boni anche in un altro passaggio: "Non vi erano problemi per quanto riguardava l'approvvigionamento a sostenere i costi della sua campagna elettorale. Del fatto che Ugliola fosse colui che doveva occuparsi delle provviste di denaro per il movimento ebbi conferma durante un successivo incontro che ebbi con Ghezzi".
Di  Lega ladrona  (inviato il 16/03/2012 @ 18:16:09)
# 550
La Repubblica, 16 febbraio 2012
BARI, BOLOGNA, FIRENZE. LA CORRUZIONE EMERGENZA NAZIONALE.
Una raffica di casi che coinvolgono la politica ai massimi livelli locali. E il caso Lusi-Rutelli. Quasi l'inizio di una nuova Tangentopoli. E la difficile mediazione del governo per varare la legge sulla quale il Pdl ancora alza la posta.
A seguire le notizie degli ultimi giorni, impossibile non tornare all'onda di casi di corruzione che, proprio venti anni fa, iniziava a montare dal mondo della politica milanese fino a divenire il terremoto di Tangentopoli. Nell'ordine, e a raffica: nuove accuse di tangenti ai vertici della Regione Lombardia, indagine sul governatore dell'Emilia Romagna, indagine per corruzione in Toscana che arriva a un ex assessore regionale. E, ancora, la conferenza stampa nella quale il sindaco di Bari spiega perché non si dimette e respinge le accuse, così come le respinge Rutelli che accusa duramente i mezzi di informazione (l'Espresso innanzitutto) e il suo ex tesoriere Lusi. Senza cedere al facile "sono tutti uguali", una raffica micidiale che coinvolge tutti i versanti politici.

Ce n'è abbastanza per confermare che la corruzione è divenuta - è tornata ad essere - un problema politico centrale, una vera emergenza nazionale pari - anzi, intrecciata - a quella dell'occupazione. E risulta quasi superfluo, di fonte alla nuda cronaca, che ce lo ricordino l'Unione Europea o la Corte dei conti. Bastava l'indignazione dei cittadini onesti, cui ha dato voce - tra gli altri - l'appello che Roberto Saviano ha lanciato 1per approvare subito una legge anticorruzione e che "Repubblica" cha fatto
proprio.

Per Bari possiamo dire che sono “terroni”, ma per Lombardia, Emilia Romagna e Toscana, come la mettiamo?
Di  tutti terroni?  (inviato il 16/03/2012 @ 21:48:11)
# 551
Corriere della Sera, 17 marzo 2012
«SE IL VOTO VA MALE SARÀ NECESSARIO STARE CON BERLUSCONI»

Bossi: da soli alle urne per contarci. Così dopo non ci saranno più dubbi
MONACO DI BAVIERA - «Se dovesse andare male? Almeno avremmo dimostrato la necessità dell'alleanza con Berlusconi». Nella notte bavarese, Umberto Bossi lo dice. Elena Artioli, leader leghista dell'Alto Adige nonché sua interprete in terra di Germania, lo invita al silenzio: la stampa ascolta. Ma il Senatur è di ottimo umore. L'accordo firmato ieri mattina tra l'assessore lombardo Luciano Bresciani, suo fedelissimo, e il ministro della Sanità del land, Marcel Huber, è un pezzo pregiato della strategia leghista di Europa delle Regioni. E, sorpresa, la birraia tedesca, Sara, lo ha riconosciuto: «Perché noi siamo una forza popolare».

E così, il capo padano - qui tutti lo chiamano «Panzer Bossi» - si lascia andare a qualche considerazione più nostrana: «Berlusconi continua a dirmi che dobbiamo vederci per le amministrative. Ma quelle, ormai sono andate...». Sulla corsa solitaria, nessun ripensamento. Per «tre motivi. Il primo è che dobbiamo contarci. Vedere quanti siamo. Il secondo è che ormai alla gente è arrivato quel messaggio. Il terzo...». Il Senatur - giacca blu, cravatta a righe sur tone e pochette verde che affiora a stento dal taschino - si prende un attimo. Poi, la butta fuori: «SE ANDASSE MALE, NON CI SARANNO PIÙ DUBBI SULLA NECESSITÀ DELL'ALLEANZA CON BERLUSCONI».

Vista la disponibilità di andare con tutti, purché al governo, più che di una forza “popolare” si tratta di una forza “postribolare”.
Di  populismo deteriore  (inviato il 17/03/2012 @ 17:38:46)
# 552
Corriere della Sera, 21 marzo 2012
BOSNIA: A GIUGNO DOMANDA ADESIONE UE.

La Bosnia Erzegovina farà domanda di adesione all’UE.

La Padania farà domanda di adesione ai Balcani.
Di  a ciascuno la propria domanda  (inviato il 21/03/2012 @ 20:01:41)
# 553
Corriere della Sera, 21 marzo 2011
LAVORO: BOSSI, CONTRASTEREMO IL GOVERNO.
“Noi siamo contro il governo Monti e qualsiasi cosa faccia la consideriamo sbagliata”.

Noi la consideriamo sbagliata, soprattutto se ne fa una giusta!
Di  il trionfo dell'intelligenza  (inviato il 21/03/2012 @ 20:04:23)
# 554
#553
Mi sembra il Moschettiere Porcospinos nei confronti del Sindaco Radice: “qualsiasi cosa faccia la consideriamo sbagliata”.
Di  intelligenza nostrana  (inviato il 22/03/2012 @ 08:23:49)
# 555
Bossi-Prete, due cifoli
Di  cifoli accoppiati  (inviato il 22/03/2012 @ 19:47:51)
# 556
Corriere della Sera, 30 marzo 2012
CALDEROLI, A LUGLIO MONTI FARÀ BOTTO
(ANSA) – “L'articolo 18? E' lo scoglio dove andrà a cozzare capitan Monti-Schettino. Il governo? Non supererà i secondi 100 giorni di esistenza. Imploderà a luglio e cadrà non per i partiti, ma per i numeri. Roberto Calderoli, in una intervista su la Padania, traccia un'analisi sullo scenario che si delinea per i prossimi mesi. Non credo che a far cadere Monti saranno i partiti, ma i numeri. Che lo obbligheranno a mollare. Il botto, però, avverrà a luglio''.

Se lo dice uno che ha fatto botti per 17 anni di fila, bisogna crederci.
Di  il bottaiolo  (inviato il 30/03/2012 @ 20:56:00)
# 557
Corriere della Sera, 3 aprile 2012
LEGA-BELSITO, I PM: «SOLDI DISTRATTI PER SOSTENERE LA FAMIGLIA BOSSI»
Indagato il tesoriere del Carroccio. Le ipotesi: appropriazione indebita, truffa e riciclaggio. Contatti con la 'ndrangheta.

Indagato il tesoriere della Lega di Bossi, Francesco Belsito, è indagato per le ipotesi di reato di appropriazione indebita e truffa aggravata ai danni dello Stato, proprio in relazione ai finanziamenti pubblici che la Lega percepisce come rimborsi elettorali. Sono anche indagate, in una operazione congiunta tra le procure di Milano, Napoli e Reggio Calabria, alcune delle persone che hanno gestito le contestate operazioni finanziarie della Lega in Tanzania e a Cipro. Belsito, a quanto si legge nel decreto di perquisizione eseguito dai finanzieri del nucleo tributario di Milano, avrebbe distratto soldi pubblici «per sostenere i costi della famiglia Bossi». Si legge «di esborsi effettuati per esigenze personali di familiari del leader della Lega Nord. Esborsi in contante o con assegni circolari o attraverso contratti simulati».

Belsito è da tempo al centro di polemiche una serie di «stranezze» che lo riguardano, dal diploma taroccato a Napoli alle lauree fantasma, dal giro di assegni all'investimento in Tanzania.

Il procuratore capo di Milano Edmondo Bruti Liberati, confermando la notizia pubblicata martedì mattina in esclusiva da Corriere.it, ha specificato che con Belsito sono indagati anche Paolo Scala e Stefano Bonet, «con riferimento al denaro sottratto al partito politico Lega Nord».

Francesco Belsito è indagato inoltre per riciclaggio, nell'ambito del filone reggino dell'inchiesta. Belsito, secondo l'accusa, sarebbe stato legato ad un intermediario ligure che a sua volta era in stretto contatto con esponenti della cosca della 'ndrangheta De Stefano di Reggio, la più potente della città insieme a quella dei Condello. Nel filone reggino dell'inchiesta sul riciclaggio ci sono più indagati. L'unico politico, secondo quanto si è appreso, sarebbe il tesoriere della Lega Francesco Belsito.

Che Roma fosse ladrona, lo sapevamo da tempo. Che Gemonio fosse una borgata di Roma, lo apprendiamo adesso.
Di  Gemonio ladrona  (inviato il 03/04/2012 @ 17:48:30)
# 558
Berlusconi dice che Bossi non c'entra.
Se lo dice lui c'è da credergli!!!
Di  la bocca della verità  (inviato il 04/04/2012 @ 09:01:44)
# 559
Berlusconi, quando è stato pizzicato con le mani nella marmellata, è sempre stato riconosciuto colpevole e si è salvato con le prescrizioni e le leggi fatte su misura.
Vista la sua esperienza, quando dice: “Bossi non c’entra”, vuol dire: “non c’entra in galera”, anche se colpevole, tanto arriva la prescrizione.
Di  la santa prescrizione  (inviato il 04/04/2012 @ 17:44:52)
# 560
Corriere della Sera, 4 aprile 2012
«DENUNCERÒ CHI HA UTILIZZATO I SOLDI DELLA LEGA PER SISTEMARE LA MIA CASA»

«Denuncerò chi ha utilizzato i soldi della Lega per sistemare la mia casa». Con queste parole Umberto Bossi ha chiuso la giornata più nera della Lega Nord.

Doveroso controllo e azione coerente che dovremmo fare tutti noi: verificare se qualcuno, a nostra insaputa, ha usato soldi d’altri per sistemare la nostra casa.
E’, infatti, abituale che, quando si ristruttura una casa, arrivi qualcuno, senza dirci niente, a pagare i nostri conti.
Succede a molti, ma che brutte abitudini!!!
Di  che brutte abitudini  (inviato il 04/04/2012 @ 17:58:34)
# 561
«È il momento di cogliere l'occasione di fare pulizia, perché queste cose fanno male alla Lega e ai suoi militanti» dice Maroni cadendo dal fico.
Lui di Francesco Belsito, indagato per truffa, appropriazione indebita, non sapeva niente.
E come avrebbe potuto sapere! Mica si è trattato di cifre grosse: il rimborso di un panino al prosciutto con birra, una tessera telefonica prepagata da 10 euro, due biglietto della Metropolitana Milanese.
Cose che Belsito ha tenuto nascoste.
Di  come avrebbe potuto sapere?  (inviato il 04/04/2012 @ 18:08:38)
# 562
La Repubblica, 5 aprile 2012
I COLONNELLI A BOSSI: "RENZO TI HA MENTITO". E LUI INCREDULO SBATTE LA PORTA E SE NE VA.
Drammatica riunione della segreteria della Lega Nord. I dirigenti al Senatur: dai pm accuse fondate. Oggi la riunione del Federale per sostituire Francesco Belsito nella carica di tesoriere. E i Rinnovatori si autoconvocano: "Congresso per cambiare leadership"

Muto e incredulo, Umberto Bossi, davanti ai suoi colonnelli della Lega Nord che per la prima volta gli dicono che è tutto vero. Anche se lui - assicurano - non sapeva nulla.

Vere le contestazioni degli inquirenti sui soldi della Lega serviti per ristrutturare la casa di Gemonio o per comprare il macchinone a Renzo. Glielo dicono in via Bellerio, durante la drammatica riunione della segreteria politica convocata all'indomani della tempesta che sta devastando il corpaccione della Lega. E hai voglia, il vecchio capo, a smentire e negare.

Come quando - particolare certo trascurabile ai fini dell'inchiesta, ma decisivo per capire quella che i "rinnovatori" definiscono "circonvenzione d'incapace" - Bossi assicura che il Trota sta studiando Economia e che la laurea è vicina: "Mi ha fatto vedere il libretto". Ma i suoi insistono, e quando un leghista di rango gli fa notare che non è così, all'Umberto sembra franare il terreno sotto i piedi.

E la stessa scena si ripete sulla storia della Bmw di Renzo: "Mi ha detto che la sta pagando in leasing". Vero niente, è la replica, "al di là delle responsabilità personali tutte da accertare, le accuse dei pm sono fondate". È a questo punto che Bossi si attacca al telefono, i tratti del volto quasi sfigurati dalla rabbia. Chiama Renzo, poi decide di mollare la riunione e di fiondarsi a Gemonio: dalla Manuela e dai figli, pesantemente lambiti dalle inchieste di tre Procure.

Di fronte alla verità
sbatte la porta
e se ne va.
Di  la porta sbatte dove il dente duole  (inviato il 05/04/2012 @ 09:34:25)
# 563
Corriere della Sera, 5 aprile 2012
CASE, PORSCHE, LAUREE. LA LISTA DEI SOLDI AI BOSSI.
Le telefonate tra una segretaria del Senatur e Belsito: «Dillo a Umberto: se io parlo, finite in manette»

È una fitta sequela di telefonate, intercettate dai carabinieri del Noe per la Procura di Napoli, a cogliere l'indagato tesoriere leghista Francesco Belsito mentre, sfogandosi al telefono in febbraio con la non indagata impiegata amministrativa leghista Nadia Dagrada, «rievoca tutte le elargizioni fatte ai Bossi e alla vicepresidente del Senato Rosy Mauro»; si vede consigliare di «fare tutte le copie dei documenti che dimostrano i pagamenti fatti a loro favore e di nascondere gli originali in una cassetta di sicurezza»; e «riferisce di essere in possesso di copiosa documentazione e di una registrazione compromettente per la Lega».
Dillo a Bossi: se io parlo, voi finite in manette.

L'elenco che i due riassumono al telefono poco prima di mezzogiorno del 26 febbraio (e
che viene riassunto dai carabinieri) comprende «i costi di tre lauree pagate con i soldi della Lega», «i soldi per il diploma (Renzo Bossi)»; «i 670.000 euro per il 2011 e Nadia dice che non ha giustificativi, oltre ad altre somme ingenti per gli altri anni»; «le autovetture affittate per Riccardo Bossi, tra cui una Porsche»; «i costi per pagare i decreti ingiuntivi di Riccardo Bossi»; «le fatture pagate per l'avvocato di Riccardo Bossi»; «altre spese pagate anche ai tempi del precedente tesoriere Balocchi»; «una casa in affitto pagata a Brescia»; «i 300.000 euro destinati alla scuola Bosina di Varese per Manuela Marrone (moglie di Bossi, ndr), che Belsito non sa come giustificare, presi nel 2011 per far fare loro un mutuo e che lui ha da parte in una cassetta di sicurezza».

Di  ma il Senatur non vedeva!!!  (inviato il 05/04/2012 @ 10:41:07)
# 564
Corriere della Sera, 5 aprile 2012
BELSITO: «TI DO L'IBAN». TRA GLI INTERCETTATI ANCHE IL SENATUR
Un anno fa tre parlamentari chiesero di indagare sulle operazioni finanziarie del tesoriere.


All'interno del partito erano in tanti a sapere quanto opache fossero le operazioni finanziarie gestite dal tesoriere. Nel fascicolo dei magistrati di Napoli ci sono decine di telefonate di parlamentari leghisti - molti di primissimo piano - che discutono della vicenda, spesso in maniera critica nei confronti del Senatur proprio per il potere concesso a Belsito. E mostrano quanto profonde fossero ormai le divisioni interne.

Numerose sono anche le conversazioni nelle quali compare lo stesso Bossi, spesso proprio al telefono con Belsito.

Intercettazioni che saranno utilizzate contro il tesoriere e i suoi presunti complici.

Bossi al telefono con Blesito: non vedo, non parlo, non sento.
Di  non vedo, non parlo, non sento  (inviato il 05/04/2012 @ 10:48:58)
# 565
Bossi: Denuncerò chi ha utilizzato i soldi della Lega per sistemare la mia casa.
Bossi: Se va sbattendo la porta.
Bossi: Si dimette (e tacitamente, ammette).
Di  un, due, tre  (inviato il 05/04/2012 @ 17:39:40)
# 566
Roma ladrona a Umberto: “prendi i soldini”

Roma nun fa' la stupida stasera
damme na mano a faie di de si
scegli tutte le stelle
piu' brillarelleche c'hai
e un friccico de luna tutta pe noi

Faje senti' ch'e' quasi primavera
manna li mejo grilli pe fa' cri cri
prestame er ponentino
piu' malandrino che c'hai
Roma reggeme er moccolo stasera


Umberto a Roma ladrona che gli dice “prendi i soldini”

Roma nun fa' la stupida stasera
damme na mano a famme di' de no
spegni tutte le stelle
piu' brillarelle che c'hai
nasconneme la luna se no so guai

Famme scorda' ch'e' quasi primavera
tiemme na mano in testa pe' di de no
smorza quer venticello
stuzzicarello che c'hai
Roma nun fa' la stupida stasera
Di  damme na mano a faie di de si: ce l'ha fatta!!  (inviato il 05/04/2012 @ 17:45:45)
# 567
Il Foglio, 5 aprile 2012
“DIMISSIONI IRREVOCABILI”: UMBERTO BOSSI NON È PIÙ IL SEGRETARIO DELLA LEGA NORD

… al posto di Bossi ci sarà un triumvirato composto da Roberto Maroni, Manuela Dal Lago e Roberto Calderoli, che guideranno la Lega fino al prossimo congresso (la cui data si deciderà nelle prossime settimane).
Questa ipotesi era circolata nel primo pomeriggio, ma non era stata ancora confermata per un semplice motivo: si temeva un coinvolgimento di Calderoli nell’inchiesta sui movimenti dell’ex tesoriere Belsito. Timori non ingiustificati, visto che secondo gli atti d’indagine risulta che anche l’ex ministro della Semplificazione ha ricevuto ‘elargizioni’ dalle casse del Carroccio.

Calderoli: non ho messo le mani nella marmellata, è solo un riflesso!!!
Di  mani pulite???  (inviato il 05/04/2012 @ 17:54:22)
# 568
#558
Berlusconi dice che lui non centra.
Infatti, lui esce.
Di  lui esce  (inviato il 05/04/2012 @ 19:38:44)
# 569
cosa ha fattol'assessore BRISOTTO x essere sul mgiornale la provincia? forse nulla.
Di  PM  (inviato il 05/04/2012 @ 20:07:36)
# 570
#569
Nulla che abbia a che fare con Tavernerio.
Di  nulla  (inviato il 05/04/2012 @ 21:50:06)
# 571
questa lo capita ma tanto....... non lo è però il partito ce lo ha imposto, che squallore.
Di  cittadino di tav.  (inviato il 06/04/2012 @ 10:18:26)
# 572
Per fortuna!! Con la tristezza degli altri personaggi non andavano lontano. Sindaco escluso, ovviamente. Io credo sia una persona capace ed un gran lavoratore: l'ho conosciuto ed è stato anche disponibile.
Di  grazie lega  (inviato il 06/04/2012 @ 13:12:30)
# 573
#567
Al posto di Bossi, ci sarà un triumvirato.
Se ne va uno corrotto, restano tre scemi.
O scemi o impostori, perché soltanto degli scemi possono aver vissuto per anni ai vertici del Movimento senza essersi mai accorti di niente.
Questo vale oggi per la Lega, ieri per tanti altri partiti.
Di  impostori o scemi  (inviato il 06/04/2012 @ 18:31:23)
# 574
Corriere della Sera, 6 aprile 2012
BOSSI: «TUTTO ORGANIZZATO DA ROMA LADRONA, L'ITALIA NON RIUSCIRÀ MAI A ESSERE DEMOCRATICA»
Il Senatur: «Ricandidarmi? Non ho ancora deciso». Vertice in via Bellerio, Maroni: «Riparte l'iniziativa politica»

«La mia impressione è che la faccenda puzzi». «Sa tanto di organizzato, noi siamo nemici di Roma padrona e ladrona, dell'Italia, uno Stato che non riuscirà mai a essere democratico». «Roma farabutta ci ha dato questo tipo di magistrati».

Umberto, non è un’impressione: quando uno è nella m…rda, la puzza si sente, non s’immagina.
E puzza anche il tentativo puerile di tirar fuori Roma ladrona. Mica è stata Roma a mettere in tasta a te, moglie e figli, una barca di quattrini.
Roma farabutta ci ha dato questo tipo di politici ladri, altro che questi tipo di magistrati!!
Di  Gemonio ladrona  (inviato il 06/04/2012 @ 18:57:07)
# 575
Renzo Bossi si dice sicuro di non avere mai preso soldi. "Mi conosco da bambino" - ha aggiunto - "e non posso pensare di aver tradito la fiducia che ho in me stesso. Con il rapporto che c'è, come minimo me lo sarei venuto a dire subito".

Sicuramente è dura conoscersi e doversi dire: sono scemo.
Di  il figlio scemo  (inviato il 06/04/2012 @ 19:36:39)
# 576
Bossi, l'ultima astuzia del ''terrone padano''. Il commento di Merlo
Il commento di Francesco Merlo sull'affaire Lega: "La sua è la storia di un terrone capovolto. Faceva finta di essere un duro e puro ma non era abbastanza vecchio da non accorgersi che il figlio viveva come un gagà di Gemonio"

Di  il terrone padano  (inviato il 06/04/2012 @ 21:30:12)
# 577
Corriere della Sera, 8 aprile 2012
IMPRESE, CRICCHE, CERCHI MAGICI: LA SAGA (E LE COLPE) DI 4 RAMPOLLI
Le "imprese" dei figli del Senatùr: Riccardo, Renzo, Roberto Libertà ed Eridano Sirio

Le colpe dei padri non devono ricadere sui figli, ma cosa succede quando le colpe dei figli ricadono sul padre? Umberto Bossi si dispera: «L'errore è mio, mettere i figli in politica». Che poi, fosse solo la politica. I rampolli di casa Bossi sono quattro: Riccardo (figlio di primo letto), Renzo che il patriarca, nel bestiario ittico delle successioni, ha bocciato come delfino preferendogli una più domestica trota, Roberto Libertà e il piccolo Eridano Sirio. Già dai nomi si capisce come sarebbe finita.

Riccardo per qualche tempo è stato assistente di Francesco Speroni al Parlamento europeo, ma è diventato quasi famoso perché voleva partecipare all'«Isola dei famosi» senza il consenso preventivo del padre. Che sentenziò: «Lo prendo a calci in culo». Così, il Riccardo, da collaudatore di macchine, si è dato ai rally e a qualche avventura imprenditoriale. Il Trota è il più famoso della Family: nonostante le serie difficoltà scolastiche (due volte bocciato alla maturità e le tracce del terzo tentativo riuscito a malapena che si perdono nel buio e forse nella compravendita), entra trionfante a soli 21 anni nel Consiglio regionale della Lombardia, insieme con Nicole Minetti. Commento del Trota: «Se è intelligente quanto è bella penso che faremo grandi progetti insieme».
Di  non tutte le ciambelle ...  (inviato il 08/04/2012 @ 15:18:18)
# 578
Corriere della Sera, 8 aprile 2012
RISTORANTI, HOTEL, CAMIONCINI: IL BILANCIO PARALLELO A CASA DELLA CONTABILE CACCIATA
Varie spese alberghiere venivano sopportate dal partito
Nella fattura CC Hotels di Vicenza vi sono nomi sconosciuti
… Non solo. L'ex dipendente ha rivelato come i rapporti tra la Lega e il procacciatore d'affari della 'ndrangheta Romolo Girardelli siano iniziati ben prima dell'arrivo di Belsito. «Ho conosciuto Girardelli - ha verbalizzato la donna - perché accompagnava talora in ufficio Maurizio Balocchi» il tesoriere morto nel 2010. «I due sembravano legati da forte amicizia, pur essendo Girardelli del tutto estraneo al partito». In realtà i magistrati sono convinti che proprio Girardelli, attraverso le casse della Lega, riciclasse i soldi della criminalità organizzata. In questo quadro inseriscono il trasferimento dei cinque milioni e 700 mila euro a Cipro e in Tanzania. E infatti nel decreto di perquisizione firmato dal giudice di Reggio Calabria è scritto: «Si tratta di complesse operazioni bancarie di "esterovestizione" e "filtrazione" in modo da ostacolare l'identificazione della loro provenienza delittuosa. Condotta posta in essere da Girardelli per agevolare l'attività dell'associazione mafiosa e in particolare della "cosca De Stefano"».

Diceva l’Imperatore Vespasiano: “pecunia non olet” (il denaro non puzza) e la Lega lo ha imparato subito: via i terroni, ma quando mafia, ‘ndrangheta e compagnia portano soldini, ben vengano anche i terroni.
Di  viva i terroni  (inviato il 08/04/2012 @ 19:31:42)
# 579
Roma Maestra:
Oportet ut scandala eveniant.
(E' bene che accadano scandali)
Di  Oportet ...  (inviato il 08/04/2012 @ 19:38:31)
# 580
Oscar Wilde Maestro:
Non bisogna mai debuttare con uno scandalo.
Lo scandalo dev'essere tenuto in riserva per rendere interessante la vecchiaia.
Di  Buono per Bossi  (inviato il 08/04/2012 @ 19:40:42)
# 581
Corriere della Sera, 8 aprile 2012
IL PROFONDO NORD, ILLUSIONE PERDUTA
La crisi della Lega (e del berlusconismo) dimostra che serve un progetto nazionale non solo basati su interessi di parte

Dopo Berlusconi, Bossi; dopo la crisi del Pdl, quella della Lega: con gli avvenimenti di questi giorni si sta forse consumando definitivamente nella politica italiana quel ruolo centrale del Nord - lo definirei il Nord «ideologico», quello animato da un antico desiderio di rivincita e di primato, di cui per esempio il Piemonte non ha mai fatto parte - che, tra gli anni Ottanta e i Novanta del secolo scorso, mise alle corde la Prima Repubblica e poi cercò di ereditarne le sorti. È un ruolo che si chiude in modo fallimentare. In venti anni, infatti, quella che si presentava e per molti aspetti era un'iniziativa ambiziosa dal segno fortemente settentrionale - Lega/Forza Italia - non è riuscita ad aprire alcuna fase realmente nuova nella vita del Paese (tanto meno dal punto di vista economico), né a riformarne in meglio le istituzioni (il naufragio del cosiddetto federalismo è ormai sotto gli occhi di tutti) né a dar vita a una nuova età politica.

Di  irrevocabile fallimento  (inviato il 08/04/2012 @ 23:06:21)
# 582
Corriere della Sera, 9 aprile 2012
RENZO BOSSI: «DO L'ESEMPIO, MI DIMETTO»
Lascia il consigliere regionale. “Sono sereno. fiducia nei giudici”. Stanco di stare in Regione»

Dopo il padre lascia anche il figlio. «Mi dimetto», così Renzo Bossi ha annunciato durante un'intervista al Tgcom 24 di voler lasciare la poltrona di consigliere regionale in Lombardia.

Dopo le dimissioni del padre, una tragica perdita per la democrazia, le dimissioni del figlio: una incolmabile perdita per la cultura.
Di  perdite incolmabili  (inviato il 09/04/2012 @ 15:47:05)
# 583
Proposta per un nuovo movimento:
LADRONI A CASA NOSTRA
Di  ladroni a casa nostra  (inviato il 10/04/2012 @ 10:32:23)
# 584
Non ho mai votato lega e mai penavo di farlo: lo farò dalle prossime elezioni, perchè è l'unico partito coerente.
Di  coerenza  (inviato il 10/04/2012 @ 15:06:17)
# 585
583..vota LUSI..uomo trasparente per un partito trasparente...
Di  bla bla bla....  (inviato il 10/04/2012 @ 22:09:29)
# 586
#585
Hai ragione, meglio votare LUSI, a rubare è più bravo.
Di  il migliore  (inviato il 11/04/2012 @ 09:37:33)
# 587
Corriere della Sera, 11 aprile 2012
POLITICA, SOLDI E AUTO BLU: LA VITA SOGNATA DAI FIGLI E QUELLA VISSUTA DAL SENATUR.
Se lui mentì su laurea e impiego, perché sgobbare?

Troppo comodo, scaricare sui figli. Sia chiaro, i viziatissimi «bravi ragazzi» di Umberto Bossi, con quella passione per le auto di lusso, i telefonini ultimo modello, le pollastrelle di coscia lunga, i soldi facili, se li meritano tutti i moccoli lanciati su di loro dagli italiani che faticano ad arrivare a fine mese e più ancora dai militanti leghisti che si tassano per comprare i gazebo e sono messi in croce in questi giorni dalle battutine feroci dei compaesani.

Cosa potevano capire quei figli dell'importanza della scuola, della cultura, della laurea, scoprendo che il padre si era fatto la prima tessera di partito alla sezione del Pci di Verghera di Samarate scrivendo alla voce professione «medico»? Che si era candidato alle sue prime elezioni facendosi presentare dal settimanale il Mondo come «Umberto Bossi, un dentista di quarantadue anni di Varese»? Che si era definito nella sua stessa autobiografia un «esperto di elettronica applicata in sala operatoria»?

Se ce l'aveva fatta lui, dopo avere imbrogliato la prima moglie spacciandosi a lungo per medico (testimonianza della donna: «Dovetti chiedere di essere ricevuta dal rettore. E lì, in quella stanza austera, un tabulato mi rivelò quello che sospettavo: mio marito non si era mai laureato, alla sua fantomatica laurea mancavano ben undici esami») perché mai non potevano sognare anche loro, i figli, di vedersi spalancare davanti una strada di auto blu, folle in delirio, richieste di autografi, stipendi extralusso, segretarie premurose, titoloni nei tiggì, salamelecchi parlamentari, collaboratori e sodali in adorazione perenne? Perché mai studiare e cercare una propria strada nella vita e magari sgobbare duro per farsi una laurea in architettura o in biologia se era tutto lì, tutto facile, tutto a portata di mano grazie alla politica?
Di  i figli cifoli di un padre cifolo  (inviato il 11/04/2012 @ 09:51:13)
# 588
#582
Renzo Bossi sta diventando un eroe perché si è dimesso. Lo ha detto anche Formigoni. In realtà ha fatto solo il suo dovere. Sono quelli che non si dimettono che sono dei cialtroni.
Di  normalie e cialtroni  (inviato il 12/04/2012 @ 17:58:34)
# 589
Corriere della Sera, 13 aprile 2012
CALDEROLI E LA VERSIONE CONCORDATA PER DIFENDERE L'EX TESORIERE LEGHISTA
Dopo i malumori e i contrasti, l'ex tesoriere commentava: «Il capo si vuole dimettere, vuole fare un altro partito»

ROMA - Firme false e versioni concordate per cercare di «coprire» Francesco Belsito e le sue operazioni finanziarie illecite. Sono le intercettazioni telefoniche a svelare come lo «stato maggiore» della Lega fosse mobilitato per evitare che la magistratura avviasse indagini sull'attività del tesoriere e scoprire l'uso privato dei fondi provenienti dai rimborsi elettorali. In prima linea, in quelli che a volte appaiono veri e propri «depistaggi», ci sono l'onorevole Roberto Calderoli - appena nominato «reggente» del partito insieme a Roberto Maroni e Manuela Dal Lago - e Piergiorgio Stiffoni membro del comitato amministrativo insieme a Roberto Castelli. Ma anche Giancarlo Giorgetti. Uno si fa dettare dall'avvocato di Belsito la linea pubblica da tenere, l'altro accetta di siglare un documento retrodatato per dimostrare la regolarità degli investimenti. Il terzo è indicato tra i partecipanti agli incontri con l'imprenditore Stefano Bonet, ora indagato per riciclaggio, che ha messo a disposizione i propri conti esteri. Quello delle «coperture» è un capitolo che i magistrati di Milano, Napoli e Reggio Calabria stanno adesso esplorando per valutare le ulteriori responsabilità penali. Anche perché era stato proprio Belsito, parlando di soldi con Rosi Mauro, a chiedere: «Come li giustifico quelli di Calderoli?».

La versione concordata è grandissima porcata
Di  La versione concordata ...  (inviato il 13/04/2012 @ 09:29:12)
# 590
Corriere della Sera, 13 aprile 2012
CALDEROLI E LA VERSIONE CONCORDATA PER DIFENDERE L'EX TESORIERE LEGHISTA

Rosi e l'atto falsificato.
Tra gennaio e febbraio gli uomini di vertice della Lega si attivano per cercare una soluzione che salvi Belsito e dunque l'intero partito. Il 7 febbraio il tesoriere chiama Rosi Mauro. È scritto nell'informativa: «Belsito le riferiva che la sera precedente si era visto a cena con l'onorevole Piergiorgio Stiffoni, con il quale commentava la vicenda relativa al trasferimento dei soldi della Lega all'estero. In particolare Stiffoni esternava il timore che la vicenda in questione, qualora non gestita con le dovute cautele, avrebbe potuto scatenare un terremoto all'interno del Movimento pregiudizievole alla leadership di Bossi. Il timore appalesato dallo Stiffoni, a dire di Belsito, poteva essere evitato qualora i membri del comitato amministrativo (Stiffoni e Castelli) avessero firmato il documento mandatogli da Belsito inerente l'istituzione dei fondi. È evidente che il documento a cui faceva riferimento Belsito era l'autorizzazione affinché Belsito avesse potuto disporre l'operazione in essere. Rosi Mauro, riscontrando le difficoltà appalesate da Belsito lo consigliava di parlare del comportamento tenuto dai suddetti parlamentari, direttamente con Bossi».

Atto falsificato, è gravissimo reato.
Di  Atto falsificato ...  (inviato il 13/04/2012 @ 09:33:04)
# 591
Corriere della Sera, 13 aprile 2012
ROSI MAURO E BELSITO ESPULSI DALLA LEGA. NESSUN PROVVEDIMENTO PER RENZO BOSSI.
Il Consiglio federale del Carroccio caccia la vicepresidente del Senato e l'ex tesoriere: «Il rancore ha prevalso»

Alla fine il Consiglio federale della Lega ha optato per la punizione più drastica: Rosi Mauro è stata espulsa dal partito. Stesso destino per Francesco Belsito, l'ex tesoriere al centro dello scandalo che ha travolto il Carroccio. Per entrambi il voto è stato unanime. Il Senatur però non ha partecipato al voto sulla Mauro. Che ha commentato: «Il rancore ha prevalso sulla verità, la mia è una epurazione già scritta». A quanti le chiedevano se intendesse dimettersi anche da vicepresidente del Senato, ha invece risposto: «Vedremo, un passo alla volta». La decisione è stata presa all'unanimità dal direttivo del Carroccio: «Inaccettabile», recita un comunicato, «la sua scelta di non obbedire a un ordine impartito dal presidente federale e dal Consiglio federale», cioè quello di dimettersi a seguito del clamore suscitato dall'inchiesta. La segretaria del Sinpa è accusata di avere approfittato della gestione allegra delle casse del partito, usufruendo di fondi utilizzati per pagare i propri studi e quelli del compagno Pierangelo Moscagiuri.

Renzo Bossi, più furbino, si è dimesso e passa per eroe.
Rosi Mauro, ciula, si fa espellere.
Vuoi vedere che Renzo ha ereditato un po’ del fiuto politico del padre?
Di  il furbetto e la ciula  (inviato il 13/04/2012 @ 09:40:27)
# 592
#590
E’ bene rileggere il commento 573.
Nessuno sapeva niente?
Di  gli scemetti  (inviato il 13/04/2012 @ 11:06:57)
# 593
Corriere della Sera, 13 aprile 2012
QUELLA STRANA VACANZA DEL SENATUR CON LA NERA
Vanity Fair tira fuori le foto pubblicate da Epoca nel 1994

Era l'estate 1994. Umberto Bossi fu immortalato in piscina a Ponte di Legno, nell'hotel Mirella, mentre dava qualche spintarella tra le gambe dell'amica Rosi Mauro. Ne parlarono tutti, scoppiarono polemiche e di sicuro anche gelosie. Le immagini, pubblicate da Epoca, scatenarono un gran putiferio e furono ritirate. Ora però Vanity Fair e i colleghi di Gq sono andati a ripescarle tra gli archivi per ricordare quella strana vacanza del Senatur con la Nera, proprio quella donna che oggi gli sta dando un sacco di "gatte da pelare".
Di  gatte da pelare  (inviato il 13/04/2012 @ 20:02:17)
# 594
I terroni? vegnen chi a ruba
Gli extracomunitari? vegnen chi a ruba
I Bossi? Son già qui, ma rubano anche loro
Di  arruba arruba  (inviato il 13/04/2012 @ 21:38:47)
# 595
Corriere della Sera, 14 aprile 2012
ROSI MAURO: «BOSSI MI AVREBBE SALVATA. ADESSO POTREI LASCIARE LA POLITICA»
«Bobo Maroni ha un comportamento duro e sospetto»

L'altra sera, senatrice Rosi Mauro, subito dopo essere stata espulsa dalla Lega, lei è entrata nell'ufficio di Umberto Bossi, in via Bellerio. Cosa vi siete detti?
«Oh, beh... Entro e lui mi sorride, con un sorriso dei suoi. Poi mi fa: "Ora diranno che sei attaccata alla poltrona...". Ironico e affettuoso, sì. Del resto, fosse dipeso da lui, da lui soltanto, mi avrebbe certamente salvata».

Lui l’avrebbe salvata. Ma va! Che strano!!!
Di  che strano!!!  (inviato il 14/04/2012 @ 17:00:37)
# 596
Dice bene Rosi Mauro: mi avrebbe salvata.
Non dice: avrebbe dimostrato la mia innocenza.
Si “salva” un colpevole, non un innocente.
Di  ammissione di colpa  (inviato il 14/04/2012 @ 17:57:29)
# 597
Come farà l'Europa a sopravvivere senza l'apporto di politici come Renzo Bossi e Rosi Mauro?
Di  dilemma tragico  (inviato il 14/04/2012 @ 18:53:35)
# 598
#598
Potrebbe riesumare Borghezio!
Di  i campioni della Lega  (inviato il 15/04/2012 @ 19:43:50)
# 599
Corriere della Sera, 15 aprile 2012
«Dopo Bossi mai più un leader carismatico
Il nuovo segretario? Potrei non essere io»
L'ex ministro Maroni: «L'indipendenza della Padania resta il nostro progetto. E il momento è propizio»

Onorevole Maroni, è davvero convinto che Bossi non sapesse nulla dell'uso privato di denaro pubblico al vertice della Lega?
«Conosco Umberto Bossi da oltre trent'anni: non è mai stato legato ai soldi, ha sempre anteposto la Lega alla famiglia, come quando nel '90 ruppe con la sorella. Mi pare impossibile che fosse consapevole di quanto accadeva. È il tributo che gli devo».

Per non sapere, basta non voler sapere.
Di  non volere  (inviato il 15/04/2012 @ 20:05:17)
# 600
Corriere della Sera, 11 aprile 2012
Regione, Bossi jr dà le dimissioni. Liquidazione da 40 mila euro.
Quadrini (Udc): è l'unica mossa intelligente per cui sarà ricordato. Un colloquio con il capogruppo Galli prima di consegnare la lettera Quattro ore di saluti prima di andarsene dall'uscita sul retro

Il commento più duro nei corridoi della Regione è quello di un «moderato» come il capogruppo dell'Udc Gianmarco Quadrini.
Un bresciano, oltretutto: «Rassegnare le dimissioni è politicamente l'unica mossa intelligente per cui Bossi jr sarà ricordato».

Siamo pienamente d’accordo.
Di  d'accordo  (inviato il 15/04/2012 @ 20:20:17)
# 601
COMPAGNI..PARLATE DI LUSI E DI QUELLA CHECCA DI VENDOLA..GIORNALISTI INFAMI E VENFUTI SCRIVETE PURE DI LORO!!
Di  i profeti della politica a tavernerio  (inviato il 15/04/2012 @ 22:39:48)
# 602
#601
Premesso che io non sono un compagno e non voto Lega perché la trovo a sinistra rispetto alle mie idee, i giornalisti parlano anche di Lusi e di Vendola e anche sul blog sono stati riportati commenti su Lusi. Per non scomodarti, ti riporto il commento 66 scritto il 12/04/12 in calce all’articolo “Consiglio Comunale del 06/03/12”.
Ultima osservazione. Io sono decisamente eterosessuale, e ne sono ben felice, ma ti ricordo che essere checca non è una malattia o un vizio, ma una caratteristica della natura.

# 66 – Articolo Consiglio Comunale del 06/03/2012
Corriere della Sera, 12 aprile 2012
CASO LUSI, SPUNTANO ALTRI 13 MILIONI. LE CARTE IN MANO AI PM CHE INDAGANO.
La scoperta di nuovi possibili ammanchi è stata fatta esaminando la contabilità 2001-2011 della Margherita, gestita fino allo scorso anno dal senatore. Il dato emerge dalla relazione della società di consulenza Kpmg depositata dai legali del partito.

Spuntano altri 13 milioni sospetti dall'esame della contabilità 2001-2011 della Margherita, gestita fino allo scorso anno dal senatore Luigi Lusi. Il dato emerge dalla relazione della società di consulenza Kpmg depositata oggi dai legali del partito ai pm romani che indagano sulle appropriazioni da parte dell'ex tesoriere. I legali della Margherita Titta Madia e Alessandro Diddi avevano depositato oggi alla procura di Roma una "relazione dell'avvocato Vincenzo Donnamaria, del professor Salvatore Patti e del dottor Roberto Montesi in cui si evidenziano artifici contabili adottati dal senatore per occultare le sue appropriazioni in danno del partito".

L'ex tesoriere Lusi è indagato per appropriazione indebita dalla procura di Roma. Si sarebbe appropriato del denaro del attraverso decine di bonifici destinati a se stesso e a una società a lui riconducibile.

Dalla relazione della società di consulenza Kpmg depositata oggi dai legali del partito risultano oltre 800mila euro di spese solo per il 2011 non documentate. "Dall'esame della situazione contabile dell'esercizio 2011 - si legge nel documento di cinque pagine - risultano spese per viaggi e trasferte elettorali pari ad euro 869.428 che si riferiscono a centinaia di assegni di piccolo taglio (inferiori ai 12 mila euro) emessi dal tesoriere sul conto corrente acceso presso Bnl". Secondo i consulenti tali assegni sono registrati in contabilità "senza a
Di  Lusi ladro  (inviato il 15/04/2012 @ 22:51:10)
# 603
#601
Camerata … perché non riporti sul blog le notizie su Lusi e su Vendola invece di limitarti a scrivere in una righetta il commento 601?
Faresti una cosa più utile.
Di  una cosa utile  (inviato il 15/04/2012 @ 23:02:13)
# 604
Dedicato ai comunisti: cliccare su "qui"
Di  qui  (inviato il 15/04/2012 @ 23:19:59)
# 605
#604
Il collegamento non funziona. Digitare:
http://www.corriere.it/politica/12_aprile_15/benigni-mi-manca-berlusconi-fazio_5ad1a6b8-8719-11e1-9381-31bd76a34bd1.shtml?fr=box_primopiano
Di  dedicato ao cimunisti  (inviato il 15/04/2012 @ 23:21:52)
# 606
..Il blog sta perdento il suo valore: di Taverenrio non si parla piu'. Peccato.
Di  peccato  (inviato il 16/04/2012 @ 09:08:48)
# 607
DILETTANTI...PER NON SMENTIRSI!!!
stamattina a scuola si entra da via risorgimento.
SORPRESA!
FINO ALLE 8.25 IL CANCELLO RESTA CHIUSO. gLI ALUNNI TUTTI FUORI IN STRADA. IL VIGILE CHE MAGARI DA QUALCHE MULTA e via...questa è Tavernerio.
Prima la pantomima tra sindaco e preside sulla consegna dell'ala nuova della scuola (come sempre ci prendono per i fondelli).
Adesso primo giorno del nuovo ingresso DISORGANIZZAZIONE TOTALE.
Ridabisco il mio pensiero: la scuola di Tavernerio deve migliorare a tutti i livelli...
Poi non offendetevi se ci si lamenta.
Prendete atto dei problemi e sforzatevi per trovare una soluzione.
senza offesa...ovviamente!
Di  mamma...mia!!!  (inviato il 16/04/2012 @ 09:46:05)
# 608
ma alla fine sono entrati o hanno fatto lezione in classe?
Di  !!!  (inviato il 16/04/2012 @ 13:53:46)
# 609
In strada vorrai dire....Lasciamo le polemiche a chi ne ha voglia. Inutili sterili e senza senso.
Di  in strada a far lezione  (inviato il 16/04/2012 @ 14:44:38)
# 610
che sia polemica inutile far presente che tutti gli studenti delle scuole elemantari sono in strada in attesa che si apra il cancello della scuola mi sembra vera VIS POLEMICA.
Caro sindaco se questo è il modo di rispondere per affrontare i problemi, prendiamo atto...certo una figuraccia che le piaccia o meno...
in effetti quando i suoi simpatizzanti scrivono, la sintassi e la punteggiatura lasciano a desiderare...sarete mica andati a scuola a tavernerio??????!!!!!!
ahhhhhhhhhhhhhhhhhh
Di  Anonimo  (inviato il 16/04/2012 @ 15:55:06)
# 611
606
Non ci sono argomenti.
Questa politica e' priva di contenuti, e' sterile di idee.
E' vecchia.
Di  aaa  (inviato il 16/04/2012 @ 18:03:44)
# 612
La Repubblica, 16 aprile 2012
LEGA, INDAGA ANCHE LA CORTE DEI CONTI. "ORO E DIAMANTI PER LA MAURO E BELSITO".
I finanzieri hanno acquisito nuove carte nell'inchiesta sull'uso dei fondi pubblici: l'accesso.

Secondo gli accertamenti di investigatori e inquirenti, Rosi Mauro, Piergiorgio Stiffoni e Francesco Belsito avrebbero acquistato con i soldi della Lega Nord 400mila euro in diamanti. Da alcuni atti risulta che i preziosi sarebbero stati consegnati ai tre e che Belsito avrebbe ricevuto 200mila euro in oro. E gli agenti della guardia di finanza sono andati nella sede federale della Lega, in via Bellerio a Milano, per acquisire documenti. Il provvedimento rientra nell'ambito dell'inchiesta sull'uso dei fondi pubblici del Carroccio avviata dalla Procura di Milano.

Basta con la casa di vetro e lega. Meglio diamanti e oro zecchino.
Di  oro puro, non lega  (inviato il 16/04/2012 @ 19:43:27)
# 613
stamattina tutto ok a scuola.
grazie alla vice-preside.
speriamo che i ritardatari cronici diventino più educati e arrivino in orario
Di  Anonimo  (inviato il 17/04/2012 @ 09:54:57)
# 614
E' vero che per accedere a scuola bisogna entrare da via leopardi?
c'è un ingresso maestoso, ma si entra da dietro?
bravo giovanni rossini, progetto fantastico!
brava rossella radice, gestione perfetta.
ha ragione chi ha suggerito al sindaco di occuparsi delle cose importanti...principianti allo sbaraglio??????
Di  mamma  (inviato il 17/04/2012 @ 15:39:35)
# 615
Il Giornale di Erba, 31/03/12
VIGILI, A QUANDO L'ACCORDO PER UN NUOVO COMANDANTE?

Tavernerio - Resta aperto il capitolo sulla sicurezza. Ancora non ci sono risposte concrete da parte della maggioranza e torna a farsi sentire l'assenza del Comando dei vigili in paese. La necessità di un controllo più assiduo sulle strade è portata avanti con decisione dal consigliere Francesco Agostinelli , della minoranza Tavernerio Città.

«Ritengo che la sicurezza sulle strade e il controllo del territorio siano una questione prioritaria e di ordine pubblico - spiega - Per affrontarla, un'Amministrazione deve stabilire obiettivi, tempi e risorse finanziarie. D'altra parte, in un periodo di ristrettezze economiche, per risolvere il problema torno a ribadire che Tavernerio dovrebbe organizzarsi con altri Comuni». Opinione di Agostinelli è infatti che «le convenzioni e le unioni con altri paesi siano l'unico modo per organizzare un servizio accettabile».

Ma come si è arrivato a questa situazione? Il 31 dicembre 2010 il Consorzio di Polizia locale che esisteva fra Orsenigo, Tavernerio e Montorfano è stato «smantellato» a seguito di una Finanziaria che imponeva ai Comuni la contrazione delle spese. Il comandante, Ennio Di Biase , è andato in pensione e a nessuno è stato assegnato il suo ruolo di guida, suddividendo il personale allora in servizio tra i tre Comuni. «La situazione attuale è preoccupante - continua Agostinelli - Mi risulta che gli agenti di Polizia locale non abbiano più nemmeno un mezzo di trasporto e che quindi tutto il servizio venga effettuato a piedi».

(segue)
Di  Le funzioni del Sindaco  (inviato il 18/04/2012 @ 21:04:56)
# 616
Seguito commento 615

Un'affermazione subito smentita dal sindaco, Rossella Radice . «Abbiamo appena acquistato una "Panda", per cui la questione è risolta - interviene in merito il primo cittadino - Sono sicuramente d'accordo con Agostinelli, ma ricordo le ristrettezze economiche in cui si trovano le casse comunali. Potrebbe essere una buona ipotesi quella di prendere accordi con altri paesi. Da parte nostra è stata espressa la volontà di muoverci in tal senso e ci stiamo attivando per condividere tali intenti». Attualmente i vigili in servizio sono tre e si occupano di assistenza al pubblico durante le ore di apertura dell'ufficio, quindi di sorveglianza nei momenti di entrata e uscita da scuola degli studenti, nonché di pattugliamento del territorio. «Un servizio molto importante è quello di entrare nelle scuole per la realizzazione di un progetto sulla sicurezza rivolto agli alunni», sottolinea poi la Radice, che snocciola un lungo elenco di iniziative messe comunque in atto in paese in materia di sicurezza. Attivato infatti un progetto per le donne, offerto dalla sezione di Tavernerio della Lega Nord, e un'ultima proposta sullo stalking, che prevede una conferenza mercoledì 11 aprile, alle 21, presso l'auditorium comunale.

Rassicurazioni che però non sembrano bastare al consigliere Agostinelli. «Spero che il sindaco riesca a dare a questo argomento la priorità che merita. L'aver organizzato dei corsi di difesa personale e trattare tematiche importanti come quella dello stalking sono sicuramente iniziative lodevoli, ma è tutt'altro rispetto alla sicurezza sulle strade e al controllo del territorio».
Di  Le funzioni del Sindaco  (inviato il 18/04/2012 @ 21:06:19)
# 617
Lo abbiamo già scritto. Rossella fa tante belle mettendoci l’anima.
Se fosse il Presidente della Pro-loco sarebbe perfetta.
Il problema è che Rossella è il Sindaco ed i compiti del Sindaco son ben altri.
O, per lo meno, sono soprattutto altri.
Pensaci Rossella!!
Di  Pensaci Rossella!!  (inviato il 19/04/2012 @ 10:34:27)
# 618
#617
I compiti del sindaco sono ben altri. D’altronde questa è la storia in breve di Rossella: a Tavernerio si presenta l’occasione di vincere le elezioni unendosi al PDL. La Lega è forte, ma non ha persone candidabili a sindaco. La Lega chiama Rossella, viso pulito, carriera prestigiosa, carattere deciso e le dice: fai il sindaco a Tavernerio e questa sarà la tua carriera come medico (non diciamo cosa le è stato promesso visto che non c’entra con la politica). Rossella si presenta e vince. Vince per il rotto della cuffia, ma vince. E fa il sindaco mettendocela tutta, ma l’esperienza, purtroppo, non è sostituibile dalla buona volontà. Quindi, s’arrangia e naviga dove l’acqua è bassa. E si vede.
Fine della storia.
Di  purtroppo si vede  (inviato il 19/04/2012 @ 15:09:09)
# 619
Le porcherie non le fa solo la Lega.

Corriere della Sera, 19 aprile 2012
«VI RACCONTO L'AMICIZIA TRA SIMONE, DACCÒ E IL GOVERNATORE FORMIGONI»
Da Cielle agli scandali sanità, la lettera al Corriere.

Venerdì scorso, all'interno della bufera giudiziaria che investe la sanità lombarda, è stato arrestato Antonio Simone, ex assessore alla Sanità negli anni Novanta, ciellino doc, tra i giovani che fecero parte dell'entourage ristretto di don Luigi Giussani, padre di Cl. Le indagini hanno già condotto in carcere il faccendiere Piero Daccò. Per Simone, che con Daccò è titolare di società che hanno operato all'estero, viene ipotizzato il reato di riciclaggio e associazione a delinquere nella creazione di fondi neri. Mercoledì, nel giorno del compleanno di Simone, che in carcere a San Vittore ha compiuto 58 anni, la moglie Carla Vites ha inviato una lettera al Corriere della Sera. La pubblichiamo di seguito.

Lettura consigliata:
http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/12_aprile_19/20120419NAZ15_17-2004137466249.shtml
Di  porcherie diffuse  (inviato il 19/04/2012 @ 17:54:52)
# 620
617..chissa' se avrebbe vinto mimuz....TAVERNERII paese islamico..e cosa avrebbe ricevuto in cambio rossella??rendilo pubblico..fenomeno..
Di  bla bla bla....  (inviato il 19/04/2012 @ 22:39:16)
# 621
#620
Uno
Se avesse vinto Mimmuzzo sarebbe stata una tragedia per Tavernerio e Rossella se lo sarebbe trovato in quel posto
Due
Se avesse vinto Mimmuzzo sarebbe stata una tragedia, ma questo non modifica quanto scritto nel commento 617.
Che Rossella sia meglio di Mimmo è fuori discussione, ma è altrettanto fuori discussione che Rosella non ha esperienza amministrativa e, quindi, fa quello che può.
Di  quello che può  (inviato il 20/04/2012 @ 10:57:50)
# 622
Senza dubbio è un bene che abbia vinto Rossella, ma questo non vuol dire che lei possa fare ciò che vuole. Per fortuna è il nostro sindaco, ma che faccia il sindaco. E che lo faccia bene!
Di  Rossella datti da fare  (inviato il 20/04/2012 @ 14:15:40)
# 623
Io credo che il blog stia diventando un mezzo di comunicazione pericoloso: dite che la maggioranza non fa nulla e che il sindaco potrebbe fare il presidente della pro-loco....Vergognatevi. Forse vi sfugge che il patto di stabilità è stato rispettato, il poliambulatorio reso un centro polifunzionale con neuropsichiatria e pap-test, il bar del centro civico assegnato, la comunicazione con i cittadini migliorata con uno sportello assistenza IMU e informazioni sul sito del comune....Scusate, voi utilizzate questo insulso blog, quindi non sapete nulla di tutto cio'. Continuate a pensare che il sindaco stia dormendo e l'amministrazione non stia facendo nulla....Non vado oltre, leggete i giornali consultate il sito del comune prima di sparare emerite stupidaggini
Di  gente del blog: vergognatevi  (inviato il 21/04/2012 @ 08:15:23)
# 624
Concordo pienamente con il commento precedente.
Di  Anonimo  (inviato il 21/04/2012 @ 08:16:27)
# 625
#623
Io ho scritto i commenti 617 e 620 e non ho detto che il Sindaco non fa nulla. Ho detto che dovrebbe fare di più. E, dopo aver letto le cose descritte nel commento 623, continuo a dire che un Sindaco deve fare di più. E lo ripeto dopo aver consultato il sito del comune e letto i giornali.

Non capisco, invece, cosa vuol dire “credo che il blog stia diventando un mezzo di comunicazione pericoloso”.
Il blog è un mezzo di comunicazione libero, dove ci può scrivere chi vuole quello che vuole. Forse un mezzo di comunicazione libero fa paura e, quindi, è pericoloso?
Di  spiegati meglio  (inviato il 22/04/2012 @ 21:40:07)
# 626
credo che la libertà di espressione faccia paura a molti
Di  la libertà fa paura  (inviato il 22/04/2012 @ 23:52:38)
# 627
Non è la libertà che fa paura , sono le notizie distorte che vi viaggiano. Questo sì fa paura. Spero che il comune faccia un blog dove poter scrivere liberamente e dove le notizie siano vere non filtrate e modificate. Dite che deve fare di piu'? Date consigli invece di criticare e basta.
Di  Anonimo  (inviato il 23/04/2012 @ 08:05:32)
# 628
io sono una mamma del commento #607...quella una delle polemiche sterili.
c'é un articolo sul Giornale di Erba in merito al nuovo ingresso della scuola definito PERICOLOSO. il sindaco risponde che quando è stata progettata l'ala nuova della scuola lei non era ancora stata eletta...
e brava il sindaco...che risposta sarà mai questa!
innanzitutto il suo vice-sindaco c'era...eccome se c'era!!!!!!!!!
comunque un sindaco mai dovrebbe rispondere così!
i problemi li vogliamo affrontare o no?
possibile?
poi è vero che questo preside era appoggiato dalla lega e che l'idillio sia finito?
ecco perché sul tema scuola il sindaco tanto si offende (infatti nell'articolo cita la vice-preside non il preside!!!. una guerra tra poveretti visti i risultati???????)
assumersi le proprie responsabilità e impegnarsi seriamente sarebbe il minimo...usciamo dallo schema del dipendente statale che tanto non si può licenziare...
Di  mamma  (inviato il 23/04/2012 @ 10:24:01)
# 629
#627
In un blog aperto a tutti è impossibile che non viaggino anche le notizie distorte. L’importante è che chiunque possa rettificarle e far viaggiare quelle giuste. E’ inutile, invece, scrivere cosa il blog deve dire o non deve dire, come, con una certa frequenza, si legge in alcuni commenti. E’ inutile ed impossibile, visto che i commenti del blog non hanno né regia né censure.
Invece che salire in cattedra e pontificare su quello che il blog deve dire è meglio mettersi al computer e dirlo.
Fare, non dire agli altri di fare.
Di  fare  (inviato il 23/04/2012 @ 10:35:13)
# 630
Appoggiato dalla lega????Un terone così? Non lo faremmo mai.
Di  Anonimo  (inviato il 23/04/2012 @ 11:40:53)
# 631
Sono una mamma ed anche un avvocato: la responsabilità dei nostri figli fuori dal cancello scolastico è prettamente "nostra" cioè dei genitori. Il cancello è a norma di legge (cioè la distanza fra marciapiede e posa del cancello è a norma per la sicurezza): spetta a noi genitori portare in orario i figli. La "mamma " in questione è probabilmente una delle tante che porta i figli in anticipo, li sbolognano lì e se ne va (si spera al lavoro e non dal parrucchiere). Ottima risposta invece il nostro Sindaco: prima non c'era, poi dichiara anche di informarsi corca la circostanza cancello (questo però è stato omesso)e prendere le dovute decisioni ai fini di garantire la sicurezza dei bambini (anche questo domenticato....). Circa le allusioni politiche poi....Signora mia, si dedichi a fare la mamma! Magari voti anche PD, ma senza criticare chi dall'altra parete lavora bene e a servizio di tutta la cittadinanza
Di  mamma avvocato  (inviato il 23/04/2012 @ 11:53:48)
# 632
# 631
cara mamma avvocato, lei è come il sindaco si offende poverina!
non accetto le sue basse provocazioni.
avete fatto una bruttissima figura.
se davvero esercita la professione e non è avvocato sulla carta, si informi e scoprirà di vari contenziosi avuti dalla scuola e dal comune...
sempre che non abbia appuntamento dal suo parrucchiere!
Di  procuratore generale della corte d'appello  (inviato il 23/04/2012 @ 15:21:41)
# 633
ah, dimenticavo...
sul "prettamente nostra", sorvoliamo...
nulla a che vedere con il linguaggio giuridico usato nelle aule, quelle vere, non dei saloni di bellezza...
Di  parrucchiera del procuratore generale  (inviato il 23/04/2012 @ 15:23:38)
# 634
Che bel dibattito!!! Mi sono divertito un sacco!!! Anche a quello serve il blog! Sicuramente un politico il 631 mentre la risposta da classico cittadino PD contro l'amministraizone la seconda (che di politico non aveva nulla, se non la solita vena polemica). A proposito, io il sindaco non l'ho mai visto offeso...Anzi!!!
Di  Anonimo  (inviato il 23/04/2012 @ 15:40:26)
# 635
anche io mi diverto, tra un bigodino e l'altro.
unica precisazione: ho sempre votato a destra, comunque mai a sinistra...
anche io il sindaco la vedo poco,offesa la "leggo" spesso su questo blog!!!!!!!!!!!!!!!!!
Di  la parrucchiera...occupatissima  (inviato il 23/04/2012 @ 17:11:56)
# 636
Molto bene.
Il commento 629 ha proposto di “fare, non dire agli altri di fare” ed è stato preso in parola. E’ venuto fuori un po’ un casino, ma è meglio un casino piuttosto che il silenzio o le sterili affermazioni su quello che sul blog si dovrebbe scrivere.
Molto bene.
Molto bene anche il commento 630 che non si capisce cosa vuole dire, a chi si riferisce, né cosa non farebbe mai: appoggiarsi alla lega? Fare i terrone? Boh! Ma non importa. La libertà di pensiero è sacra e si deve tutelare anche la libertà di non farsi capire o di non pensare e di usare i bigodini che stanno tornando di moda. E’ anche questo un modo si esprimersi.
Di  libertà di pensiero  (inviato il 23/04/2012 @ 19:27:05)
# 637
La Repubblica, 24 aprile 2012
SUGLI ELICOTTERI FINMECCANICA ALL'INDIA TANGENTE DI 10 MILIONI PER LA LEGA.

Meglio fare l’indiano.
Di  fare l'indiano  (inviato il 24/04/2012 @ 09:45:05)
# 638
COMUNE DI TAVERNERIO
SI DA’ NOTIZIA DELLA RIUNIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE CHE SI TERRA’ IL GIORNO GIOVEDÌ 26-04-2012 ALLE ORE 21:00 IN SEDUTA PUBBLICA DI PRIMA CONVOCAZIONE – SESSIONE ORDINARIA, PRESSO L’AUDITORIUM COMUNALE.

ORDINE DEL GIORNO

1 RISPOSTA AD INTERPELLANZA DEL GRUPPO CONSILIARE DI MINORANZA "NUOVA TAVERNERIO" PROT. 2535 DEL 07.03.2012
2 ESAME ED APPROVAZIONE RENDICONTO ESERCIZIO 2011
3 REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA. APPROVAZIONE
4 APPROVAZIONE NUOVA CONVENZIONE DEL SISTEMA BIBLIOTECARIO DELLA BRIANZA COMASCA
5 AGGIORNAMENTO ONERI DI URBANIZZAZIONE
6 NOMINA DIRETTORE RESPONSABILE DEL NOTIZIARIO COMUNALE
7 NOMINA DEL COMITATO DI REDAZIONE DEL NOTIZIARIO COMUNALE
8 COMUNICAZIONI DEL SINDACO IN MERITO A NUOVE ATTIVITA' DI PREVENZIONE PRESSO IL POLIAMBULATORIO E SPORTELLO ASSISTENZA IMU
Di  Consiglio Comunale 26/04/12  (inviato il 24/04/2012 @ 17:44:57)
# 639
Il commento 623 dice: “Io credo che il blog stia diventando un mezzo di comunicazione pericoloso”.
Che stia diventando un mezzo di comunicazione pericoloso, mi sembra una stupidaggine.
Che non ponga più la stessa attenzione alla vita del Comune come un tempo, mi sembra di sì.
Per esempio: domani c’è Consiglio. Perché il blog non pubblica, come al solito, l’ordine del giorno?
Di  pigrizia o disinteresse?  (inviato il 25/04/2012 @ 20:19:30)
# 640
Corriere della Sera, 26 aprile 2012
LE ACCUSE DELL'EX DIRIGENTE A ORSI. «SEI MASERATI IN CAMBIO DI APPALTI»
«Oltre alla Lega pagata anche Cl». I pm verificano le dichiarazioni

NAPOLI - Auto di lusso, lavori di ristrutturazione di una villa in Liguria e soldi che sarebbero stati incassati gonfiando il valore degli appalti. Nell'inchiesta sulle commesse ottenute all'estero da Finmeccanica ci sono nuove accuse che i magistrati devono verificare. Sospetti sull'amministratore delegato Giuseppe Orsi - indagato per corruzione internazionale e riciclaggio - e sulla sua gestione di AgustaWestland, alimentati dalle dichiarazioni di Lorenzo Borgogni, l'ex responsabile delle relazioni istituzionali del Gruppo che da mesi collabora con i pubblici ministeri di Napoli. E nuovi possibili beneficiari dei suoi finanziamenti: oltre alla Lega Nord Borgogni ha indicato Comunione e Liberazione. Più volte si è parlato del rapporto stretto tra lo stesso Orsi e il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni, indicato come uno dei suoi sponsor. E adesso si scopre che nel verbale del manager si parla proprio di questi contatti e di possibili passaggi di denaro.
Di  l'allegra combriccola  (inviato il 26/04/2012 @ 12:05:20)
# 641
Corriere della Sera, 27 aprile 2012
SCUDO FISCALE SU 400 MILA EURO. IL LEGHISTA PINI SOTTO INCHIESTA.
L'onorevole votò per la normativa, poi la usò per far rientrare soldi da San Marino.

Aveva votato «sì» allo scudo fiscale. Convinto, coerente con le direttive del partito. Oggi, però, si viene a sapere che l'onorevole leghista aveva anche un'altra ragione: un bel gruzzoletto in nero nascosto a San Marino. Gianluca Pini, 39 anni, leader della Lega Nord in Emilia Romagna, è passato molto rapidamente dal voto in Parlamento al bonifico in banca, scudando 400 mila euro precedentemente sottratti al fisco.
Di  evasori fiscali  (inviato il 27/04/2012 @ 19:08:17)
# 642
Corriere della Sera, 28 aprile 2012
«DOSSIER ILLEGALI DI BELSITO SUI LEGHISTI. MILIONI VERSO UN CONTO IN SVIZZERA»
Nella «lista nera» dell'ex tesoriere oltre a Maroni, Reguzzoni e Giorgetti. Archiviate anche foto, forse frutto di pedinamenti

REGGIO CALABRIA - Dossier illegali per ricattare uomini della Lega. Documenti riservati, fotografie e altre informazioni segrete che Francesco Belsito custodiva nei files dei suoi personal computer. L'inchiesta sul tesoriere della Lega Nord accusato di riciclaggio e appropriazione indebita arriva a una svolta che potrebbe rivelarsi decisiva. Gli investigatori della Dia hanno recuperato il materiale informatico e adesso sono sulle tracce di un conto cifrato svizzero che il gestore contabile del Carroccio avrebbe utilizzato per alcuni investimenti. Si tratta di un deposito messo a disposizione dagli uomini che risultano emissari della 'ndrangheta a Milano, i procacciatori d'affari della «cosca De Stefano». Le verifiche già disposte dal pubblico ministero antimafia di Reggio Calabria Giuseppe Lombardo dimostrano quanto stretto fosse il collegamento tra Belsito e il gruppo criminale. E quanto forte fosse diventata la loro capacità di infiltrazione nelle istituzioni con accessi illeciti alle banche dati degli Enti e il procacciamento di atti da usare contro gli avversari politici. Nella «lista nera» dell'ex tesoriere non c'erano soltanto Roberto Maroni e i suoi «barbari sognanti». Anche Marco Reguzzoni e Giancarlo Giorgetti sarebbero stati spiati.

Sono buoni anche i terroni per i nostri leghisti ladroni.
Di  ladroni in casa nostra  (inviato il 28/04/2012 @ 17:20:30)
# 643
Corriere della Sera, 28 aprile 2012
«LEGA PREDONA A CASA NOSTRA», BOSSI CONTESTATO A CREMA.
Durante un comizio, la protesta di una ventina di persone. Il Senatur: «Avvicinatevi che vi faccio sentire la carezza del destro»

Una ventina di persone dietro a uno striscione con scritto «Lega predona a casa nostra» si è presentata al comizio di Umberto Bossi a Crema iniziando a urlare frasi come «fuori la Lega dalle città. Nel frattempo viene sventolata anche una bandiera dei No Tav. Chi protesta è tenuto a distanza dalle forze dell'ordine mentre dal palco il candidato sindaco del Carroccio Roberto Torazzi ha esortato ad «andare avanti». «Non abbiamo paura, noi - ha detto -. C'è gente che lavora. Andate in fabbrica che vi fa bene».

«VI FACCIO SENTIRE LA CAREZZA DEL DESTRO» - IL senatur ha reagito così: «Venite vicino, vi faccio sentire la carezza del destro, a voi fighetti di buona famiglia». Bossi ha poi invitato i militanti del Carroccio a stare «tranquilli». «Ci penserà la gente a liquidarli, in cabina elettorale», ha detto. A quelli che gridavano secessione, secessione, Bossi ha risposto: «da quella gente lì, sì. Secedono tutti dalla gente che va a interrompere».

Ai comizi lingua padana. Per l’arraffa arraffa va bene anche la lingua della ‘ndrangheta (vedi commento 642).
Di  ladroni in casa nostra  (inviato il 28/04/2012 @ 21:53:06)
# 644
Il cispadano.
Di  clicca qui  (inviato il 29/04/2012 @ 01:27:54)
# 645
Il commento 623, scritto alle ore 15:23, ha trovato pronto consenso nel commento 624, scritto alle ore 16:27.
Questo vuol dire che il pensiero è condiviso, ma non che sia corretto.
Una serie di stupidaggini, anche se supportata dal consenso popolare, resta sempre una serie di stupidaggini.
I cinque anni di inattività politica e amministrativa che hanno caratterizzato il mandato del parasindaco Giovanni Rossini ci hanno abituato male.
Se paragoniamo l’attività di Giovanni Rossini con quella di Rossella Radice, Rossella ci appare una superdotata, ma le attività descritte nel commento 623, assolutamente vere, costituiscono la routine di qualunque Sindaco normale, non di un Sindaco superdotato.
La vera sfida, difficile se vogliamo, ma qualificante per un Sindaco è ben altra.
E’ generare risorse in un momento difficile per il Comune.
E’ rifare un PGT fatto con il c…lo (non basta cancellare lo stupido “ponticello” tanto caro alla Mucca Carolina, c’è ben altro da fare).
E’ difendere i diritti e gli interessi del Comune in Service 24 (non abbandonarla al cretinismo del vicesindaco).
E’ porsi correttamente con la Fondazione Angelo Borella, magari cercando di verificare la legittimità delle demenziale delibera che ha buttato fuori il Sindaco dal Consiglio di Amministrazione della Fondazione.
E potremmo continuare, ma, per ora, basta così.
Io non ho mai affermato che Rossella stia dormendo e che non faccia nulla. Vorrei solo che facesse di più.
Di  si può fare di più  (inviato il 02/05/2012 @ 18:57:59)
# 646
La Repubblica, 3 maggio 2012
LUSI, CHIESTA L'AUTORIZZAZIONE ALL'ARRESTO. AI DOMICILIARI MOGLIE E 2 COMMERCIALISTI.
La richiesta dei magistrati di Roma al Senato. L'ex tesoriere della Margherita è sotto inchiesta per appropriazione indebita aggravata di oltre 21,6 milioni del partito. Notifica anche per Giovanna Petricone e per i due curatori degli interessi delle società.

La Procura di Roma ha chiesto al Senato l'autorizzazione all'arresto dell'ex tesoriere della Margherita, Luigi Lusi, accusato di appropriazione indebita in relazione a un ammanco di oltre 21,6 milioni di euro dalle casse della Margherita di cui è stato tesoriere.

Un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari questa mattina è stata notificata a Giovanna Petricone, moglie del senatore e a due commercialisti che hanno curato gli interessi delle società immobiliari sempre riconducibili al parlamentare.

Non ci sono solo i reati di riciclaggio, appropriazione indebita e trasferimento fraudolento di beni. Alla base dell'ordinanza cautelare che il gip ha inoltrato al Senato nei confronti di Lusi e che ha notificato alla moglie Giovanna Petricone e ai due commercialisti, c'è anche il reato di associazione per delinquere che la Procura fino a pochi giorni fa non aveva ipotizzato.
Di  non solo Lega  (inviato il 03/05/2012 @ 10:20:27)
# 647
In occasione della Giornata mondiale per la libertà di stampa, patrocinata dall'Unesco, l'Associazione mondiale della carta stampata ha lanciato la campagna Il silenzio uccide la democrazia, ma una stampa libera parla. Grafici, vignettisti, fotografi ed editorialisti sono stati invitati a esprimere la loro creatività a sostegno della libertà di espressione.

Guarda: http://www.repubblica.it/esteri/2012/05/03/foto/libert_di_stampa_la_voce_della_democrazia-34347371/1/?ref=FRAG-2
Di  libertà di stampa  (inviato il 03/05/2012 @ 19:31:13)
# 648
Corriere della Sera, 3 maggio 2012
RENZO BOSSI, DALLA CASSAFORTE DI BELSITO SPUNTA LA LAUREA IN ALBANIA: TRE ANNI IN UNO.
Conseguita il 29 settembre 2010. Il sospetto: pagata con i soldi del partito. C'è anche un diploma intestato a Moscagiuro.

Agli atti delle procure di Napoli e Milano c'è un diploma universitario che Renzo Bossi ha conseguito in Albania. È stato trovato dalla Gdf nella cassaforte di Belsito dove era custodita la cartella «The Family». E il sospetto è che il corso sia stato pagato con i fondi della Lega. Si tratta di un diploma di laurea di primo livello, paragonabile probabilmente a una laurea triennale italiana: il «Trota» si è laureato in gestione aziendale alla facoltà di Economia aziendale della capitale albanese, sostenendo «29 esami» del corso di «gestione aziendale», acquisendo «180 crediti», che prevedono una percorso di studi di 3 anni.

TRE ANNI IN UNO - Il figlio del Senatur, però, stando anche alle prime analisi degli investigatori, avrebbe ottenuto la laurea in un anno circa. Renzo Bossi, infatti, ha preso il diploma di maturità in Italia nel luglio 2009 a 21 anni. Il certificato di laurea nella facoltà albanese reca invece la data del «29 settembre 2010» come conseguimento e dell«'8 ottobre 2010» come consegna dell'attestato. Sempre nel certificato, tutto in lingua albanese, Renzo Bossi è registrato col numero di matricola «482». Accanto la sua fotografia.

Che i Trota parlasse in Alabanese, ce ne eravamo accorti. Che fosse laureato, no.
Di  parlava in Albanese  (inviato il 03/05/2012 @ 19:39:18)
# 649
Pada-nia
Alba-nia
Di  Alba-nia  (inviato il 04/05/2012 @ 09:45:12)
# 650
Pada-nia
Alba-nia
Rube-ria
Di  nia  (inviato il 04/05/2012 @ 18:40:38)
# 651
lusi=pd=25mln di euro rubati=TUTTI MUTI
Di  guardarsi a casa propia  (inviato il 05/05/2012 @ 00:08:38)
# 652
Il commento 651, come già avevano fatto nel passato altri commenti, evidenzia che le ruberie non sono solo appannaggio della Lega.
Purtroppo è assolutamente vero.
Se guardiamo le ruberie dal dopo guerra ad oggi, vediamo che nessun partito ne è rimasto indenne.
Ha ragione, quindi, nel chiudere il commento firmando “guardarsi a casa propria”.
Anziché lasciarci deprimere dalle ruberie diffuse, crogiolandoci nell’antipolitica, dobbiamo sforzarci di guardare con attenzione a casa nostra, che non è il PD o la Lega, ma è il Comune di Tavernerio, la Provincia di Como (finché c’è), la Regione Lombardia, l’Italia, l’Europa, il Mondo.
Di  sempre all'erta  (inviato il 05/05/2012 @ 18:54:23)
# 653
Paolo, recandosi da Gerusalemme a Damasco per organizzare la repressione dei cristiani della città, fu improvvisamente avvolto da una luce fortissima e udì la voce del Signore che gli diceva: "Paolo, Paolo, perché mi perseguiti?". Reso cieco da quella luce divina, Paolo vagò per tre giorni a Damasco, dove fu poi guarito dal capo della piccola comunità cristiana di quella città, Anania.
Poi diventò San Paolo.

Renzo Bossi raggiunge, con enorme fatica e con la fondamentale spinta si suo padre, un diploma in Italia. Poi, non sappiamo se avvolto da una luce fortissima, impara l’albanese e si laurea, facendo tre anni in uno. E, cosa ancora più miracolosa, frequenta l’Università di Tirana senza mai essere entrato in Albania.
Dobbiamo prepararci a venerare San Renzo?
Di  San Renzo?  (inviato il 05/05/2012 @ 23:23:20)
# 654
Corriere della Sera, 5 maggio 2012
ALBANIA CONTRO BOSSI JR, STUDENTI IN RIVOLTA E SI MUOVE LA PROCURA.
Dal database della polizia di frontiera di Tirana il Trota non risulta mai entrato nel Paese.

I guai, l'imbarazzo e la polemica. La Procura di Tirana vuole vederci chiaro sulla laurea triennale presa da Renzo Bossi (e Pier Moscagiuro) all'Università privata «Kristal». Gli inquirenti, poi, cercano anche di capire se il figlio del Senatur - chiamato a Tirana «Trofta» (trota, in albanese) - abbia mai messo piede nel Paese e come.

Secondo fonti della Polizia di frontiera nel «Tims» (il sistema che in Albania memorizza arrivi e partenze da porti e aeroporti) non ci sarebbe nessun documento riconducibile a Renzo Bossi. E anche dall'Ambasciata italiana, in via preliminare, fanno sapere che a loro non risulta una comunicazione sull'arrivo dell'ex consigliere regionale lombardo. Soprattutto dal 2010, anno del suo incarico al Pirellone. «Per prassi - spiega un funzionario in servizio nell'ufficio diplomatico italiano a Tirana - l'arrivo nel Paese degli esponenti politici, nazionali e locali, ci viene comunicato». Il «Trota», stando al certificato di laurea, è diventato «dottore» il 29 settembre 2010.
L'università privata «Kristal» giovedì sera ha confermato la veridicità del documento (che in Albania si chiama «diploma») e ha aggiunto che Renzo Bossi «si è laureato in Gestione aziendale. È stato regolarmente iscritto, sulla base delle leggi albanesi, nell'anno accademico 2007/2008». Più di un anno prima dell'esame di maturità superato nel 2009 non si sa come e dove.

Ma c'è di più. «Come ha fatto il figlio del Senatur con gli esami in lingua albanese?», si chiedono ancora i magistrati. Dall'università hanno deciso di non comunicare più con i giornalisti. Ma una docente dell'ateneo ha detto che «le lezioni al "Kristal" sono quasi tutte in lingua locale e senza traduttori». Poi c'è il giallo di uno dei professori che ha firmato il certificato di laurea. Marenglen Spiro prima ha detto di non aver mai firmato quel documento, poi ha confermato che la sigla è la sua, aggiungendo che «Renzo Bossi ha studiato qui per ben quattro anni». Il professor Spiro ai tempi era rettore del «Kristal». Ora fa lo stesso lavoro, ma in un altro ateneo privato di Tirana.
Di  il miracolo  (inviato il 05/05/2012 @ 23:32:21)
# 655
#654
«Come ha fatto il figlio del Senatur con gli esami in lingua albanese?», si chiedono ancora i magistrati.
Beh, forse i professori non capivano quando parlava l’Albanese, ma neanche gli Italiani capivano quando parlava in italiano.
Di  né in Albania, né in Italia  (inviato il 05/05/2012 @ 23:51:37)
# 656
Pensavo che i politici non avessero una morale, poi mi sono imbattuta in questa frase che mi ha illuminata.

"I politici hanno un'etica. Tutta loro. Ed è una tacca più sotto di quella di un maniaco sessuale.
(Woody Allen)
Di  aaa  (inviato il 06/05/2012 @ 09:29:58)
# 657
#653
«E, cosa ancora più miracolosa, frequenta l’Università di Tirana senza mai essere entrato in Albania.»
Nessuna meraviglia: si è trattato di un trasferimento di energia cinetica tra molecole adiacenti senza spostamento di materia.
Di  trasferimento di energia  (inviato il 07/05/2012 @ 19:34:12)
# 658
Corriere della Sera, 8 maggio 2012
DEBACLE DEL CARROCCIO, TOSI UNICA CONSOLAZIONE MARONI: «ADESSO RIPARTIAMO DA VERONA»
Lega sconfitta nelle sue roccaforti e nei luoghi simbolo.
Persi anche i paesi di Umberto Bossi e di Roberto Calderoli.

Meno male che Tosi c'è. La parafrasi dell'ultimo inno berlusconiano probabilmente non piacerà ai duri e puri della Lega, quelli che ai raduni di Pontida hanno sempre rivendicato la diversità del Carroccio e preso le distanze dall'alleato tutto immagine e coreografia. Ma un grazie a San Flavio da Verona, che pure fino ai giorni scorsi veniva dipinto come il «leghista democristiano» per le sue aperture a posizioni e alleanze non sempre approvate dal vertice di via Bellerio (perlomeno quello precedente il caso Belsito), questa volta è d'obbligo. Al netto della sua riconferma al primo turno alla guida della città di Romeo e Giulietta, per il partito di Umberto Bossi non c'è infatti davvero nulla da festeggiare. La Lega perde alcune delle proprie roccaforti tradizionali, non arriva al ballottaggio a Monza, città dove fino ad oggi è stata al governo, resta fuori dai giochi anche a Como e subisce l'onta della sconfitta persino in alcune località simbolo, come il paese di Umberto Bossi, Cassano Magnago, o quello di Roberto Calderoli, Mozzo, nella Bergamasca.
Di  le porcherie si pagano care  (inviato il 08/05/2012 @ 08:50:34)
# 659
#652
«La storia di tutti i tempi prova che nessun popolo può raggiungere un alto grado di intelligenza e di moralità senza che il sentimento della sua nazionalità sia fortemente sviluppato: in un popolo che non può essere fiero della sua nazionalità il sentimento della dignità personale esisterà solo eccezionalmente in alcuni individui privilegiati. Le classi numerose che occupano le posizioni più umili della sfera sociale hanno bisogno di sentirsi grandi dal punto di vista nazionale per acquistare la coscienza della propria dignità»

(Cavour, Chemins de fer, 1846, da Romeo, Vita di Cavour, Bari, 2004, pagg. 137, 141)

Ai tempi di Cavour bisognava fare l’Italia, ora bisogna fare l’Europa.
Grandi pensieri per raggiungere un altro grado di intelligenza e di moralità.
Oggi facciamo i padroni in casa nostra.
Piccoli pensieri per trovarci ladroni in casa nostra.
Di  piccoli pensieri non vanno lontano  (inviato il 08/05/2012 @ 19:44:21)
# 660
Corriere della Sera, 9 maggio 2012
LAVITOLA: «DA BERLUSCONI UN MILIONE PER COMPRARE IL SENATORE DE GREGORIO»
Il faccendiere: «Per Finmeccanica ho stipulato i contratti su elicotteri e radar. Sponsorizzai il generale Spaziante»

Per «controllare» la commissione Difesa sottraendola al centrosinistra Silvio Berlusconi nel 2006 «versò un milione di euro al senatore Sergio De Gregorio» e questi passò dall'Idv a Forza Italia. È il 25 aprile scorso, nel carcere di Poggioreale a Napoli parla Valter Lavitola, assistito dall'avvocato Gaetano Balice.
Il faccendiere svela i retroscena della «compravendita» dei parlamentari, coinvolge Clemente Mastella e Lamberto Dini nelle trattative con il centrodestra per la caduta del governo Prodi in quella che definisce «Operazione Libertà».
Di  Oprazione libertà  (inviato il 09/05/2012 @ 17:51:35)
# 661
Corriere della Sera, 9 maggio 2012
LEGA, RENZO BOSSI TENTÒ DI FAR RICONOSCERE LA LAUREA ALBANESE IN ITALIA.
Dopo le inchieste, la richiesta all'ambasciata italiana a Tirana Iscritto all'università prima di aver preso il diploma.

Renzo Bossi ha tentato di far riconoscere in Italia il diploma di laurea in Economia conseguito all'università Kristal di Tirana in Albania, ritirando poi la richiesta nell'aprile di quest'anno, dopo che erano emerse le inchieste della magistratura sulla Lega Nord.

Quando si è sentito di Renzo Bossi laureato, in Italia qualcuno ci ha creduto.
Quando si è sentito di Renzo Bossi diplomato, in Albania non ci ha creduto nessuno.
Di  anche il diploma è fasullo  (inviato il 09/05/2012 @ 20:38:37)
# 662
La Repubblica, 10 maggio 2012
La crisi della Lega. Il primo ebook di Repubblica.
Arriva il primo e-book di Repubblica: si intitola Viaggio nella crisi della Lega ed è un instant book scritto da Curzio Maltese, con introduzione di Ilvo Diamanti. E' in vendita su Amazon. 1

L'inchiesta di Maltese, fatta per Repubblica, è un viaggio tra Veneto, Piemonte Lombardia, un reportage in "Padania" che incrocia fatti e persone che contano - oppure hanno contato - nel mondo leghista. Le "tribù" della Lega, il mito della Padania così legato alla figura di Umberto Bossi e poi, naturalmente, gli scandali. Sullo sfondo, come osserva Ilvo Diamanti nell'introduzione, un quesito: "Quanto potrà durare? La Lega e la Padania: quanto resisteranno agli scandali che hanno coinvolto il gruppo dirigente leghista e per primo Bossi - insieme con il suo "cerchio" amico e familiare?". Repubblica ha scelto la forma dell'e-book per proporre il racconto giornalistico degli avvenimenti a caldo in forma di raccolta e di riflessione, un modo nuovo per offrire un approfondimento su temi di attualità.

Per l'uscita del libro digitale Repubblica ha scelto Amazon. L'e-book, in vendita al prezzo speciale di 0,99 euro, può già essere acquistato sul sito Internet Amazon. it e su Kindle, dispositivo di lettura di e-book. La formula pare proprio essere vincente dal momento che il titolo è già undicesimo nella classifica e-book di Amazon. Viaggio nella crisi della Lega è il primo di una serie di titoli di una collana di e-book pubblicati da Repubblica e saranno in vendita prima su Amazon e poi progressivamente anche in altri e-book store, in collaborazione con la piattaforma Book Republic.
Di  consiglio d'acquisto  (inviato il 10/05/2012 @ 15:22:13)
# 663
ma che fine ha fatto il sito taverneriopaese.it?
specchietto x le allodole in campagna elettorale?
Di  gniere  (inviato il 16/05/2012 @ 16:31:51)
# 664
La Repubblica, 16 maggio 2012
FONDI DELLA LEGA, BOSSI INDAGATO. "AI FIGLI UNA PAGHETTA DEL PARTITO".
Il Senatur coinvolto nell'inchiesta milanese insieme con i figli Renzo, detto 'il Trota', e Riccardo. Fra gli indagati c'è anche il senatore Piergiorgio Stiffoni. Nel mirino del pm i rimborsi elettorali. La responsabile amministrativa di via Bellerio: Umberto sapeva perché firmava tutti i rendiconti.

Il fondatore e leader della Lega, Umberto Bossi, è indagato dalla Procura di Milano per truffa ai danni dello Stato in concorso con l'ex tesoriere Francesco Belsito. L'accusa riguarda i rimborsi elettorali per 18 milioni di euro ottenuti dal partito con un rendiconto infedele, secondo l'accusa, presentato nell'agosto del 2011. I figli Renzo ('il Trota') e Riccardo Bossi sono invece indagati per appropriazione indebita in relazione alle loro spese personali, pagate, sempre secondo i magistrati, con i fondi del partito: i due ricevevano una 'paghetta' di circa 5mila euro al mese ciascuno dalle casse del partito.
Di  Bossi indagato  (inviato il 16/05/2012 @ 18:47:06)
# 665
ansa pdl tavernerio:salta la testa del segretario del sindaco..pontrelli mirko in quota lega e' stato sfiduciato dalla maggioranza..
Di  io voto pdl  (inviato il 16/05/2012 @ 23:03:39)
# 666
solite leggende metropolitane fasulle
Di  Anonimo  (inviato il 17/05/2012 @ 18:01:28)
# 667
per #663
solo un problema tecnico
fra poco sarà di nuovo on line
Di  problema tecnico  (inviato il 17/05/2012 @ 18:48:50)
# 668
Il Giornale di Erba, 18 maggio 2012
370 MILA EURO PER RISOLVERE I PROBLEMI DI SICUREZZA E VIABILITÀ.

Un investimento da 370 mila euro per mettere mano alla viabilità della Statale Briantea. E' stato sottoscritto giovedì 3 maggio l'accordo di programma tra la Provincia di Como, il Comune di Tavernerio e quello di Albese per la riqualificazione e la messa in sicurezza della Briantea. Si pone quindi la parola definitiva per cercare di risolvere i problemi di sicurezza e di traffico su una delle arterie più trafficate del nostro territorio. Mercoledì scorso il progetto è stato presentato ai cittadini durante un incontro pubblico presso l'auditorium di Tavernerio a cui erano presenti i sindaci Rossella Radice e Alberto Gaffuri , i tecnici della Provincia e l'assessore provinciale ai Lavori pubblici Pietro Cinquesanti.
Di  sicuri anche senza ponticello  (inviato il 18/05/2012 @ 11:18:18)
# 669
Il Giornale di Erba, 18 maggio 2012
SALVA LA CORSA DEL MEZZOGIORNO GRAZIE AI GENITORI

Genitori volontari per salvare la corsa del mezzogiorno dello scuolabus. La decisione di eliminare il servizio delle 12 era stata presa dal sindaco, Rossella Radice , per far quadrare il bilancio. Il servizio era infatti stato definitivo «troppo oneroso per le casse del Comune», come aveva spiegato il primo cittadino. La posizione dell'Amministrazione lasciava però aperta la possibilità di tornare sui propri passi qualora si fosse presentata l'occasione. E così è stato. «I genitori si sono resi disponibili a una collaborazione», ha spiegato la Radice. Si tratta di un coinvolgimento delle associazioni dei genitori di Ponzate e di Tavernerio, soprattutto in merito al servizio accompagnatori, che ora verrà gestito dai volontari dei due sodalizi. «Ciò ci permetterà un grande risparmio e la possibilità di mantenere la corsa delle 12 - specifica la Radice - Inoltre abbiamo reintegrato la quota degli utenti della scuola dell'infanzia, che prima non pagavano». Ma è proprio Paolo Bruni , presidente di Magolibero, a non creare false aspettative: «La proposta del sindaco è ancora tutta da definire e se si riuscirà a concretizzarla realmente non sarà certo per l'anno scolastico 2012/13». Secondo Bruni infatti i vari aspetti e le criticità andranno affrontate una alla volta, affinché il servizio funzioni e garantisca qualità e sicurezza per i bambini.
Di  genitori volontari  (inviato il 18/05/2012 @ 11:19:24)
# 670
La corsa è salva grazie al fatto che l'amministrazione durante l'incontro pubblico l'ha ritenuto fondamentale per i cittadini. Ritoccate le tariffe, ma i genitori non c'entrano niente. Almeno per quest'anno. Mi appoggerei ad altre associazioni: Mago Libero con quel becero di Bruni lo lascerei stare
Di  Anonimo  (inviato il 20/05/2012 @ 09:03:11)
# 671
La Repubblica, 20 maggio 2012
NUOVO SHOCK NELLA LEGA A RISCHIO IL RADUNO DI PONTIDA.
Lo storico appuntamento leghista sempre più in forse. I bergamaschi ne danno per certo l'annullamento. Il sindaco Vanalli: "Ancora nessuna comunicazione definitiva da Milano, ma non sarebbe il caso di tenerlo fra i congressi in Lombardia e Veneto e il federale di fine mese". Salvini: "Slitterà a metà luglio".

Ancora non c'è nulla di certo, ma se fosse confermato sarebbe un ulteriore colpo per la Lega sotto schiaffo dopo le ultime vicende giudiziarie 1: quando mancano ormai solo tre settimane alla data fissata, il raduno di Pontida pare non sia destinato a svolgersi. Non c'è ancora un annuncio ufficiale, ma i leghisti bergamaschi ne danno per certo l'annullamento.
Di  la bega della lega  (inviato il 20/05/2012 @ 19:10:13)
# 672
possiamo confermare che il raduno di PONTIDA SI FARA' REGOLARMENTE dopo il congresso federale,quasi sicuramente a meta' luglio..mi spiace per voi...appena sapro' la data ufficiale la pubblichero'
Di  LEGA NORD  (inviato il 21/05/2012 @ 21:17:49)
# 673
#672
Perché "mi spiace per voi"?
Noi non abbiamo nessun problema se la Lega farà il suo raduno.
Di  nessun problema  (inviato il 22/05/2012 @ 13:52:59)
# 674
...nessuno ha problemi per quello che farà in futuro la lega nord...per ora ha perso tutti e 7 i suoi ballottaggi tra Veneto e Lombardia ...
Di  la lega è nella cacca  (inviato il 22/05/2012 @ 20:09:24)
# 675
Sicuramnente anche nella lega ci sono persone oneste che credono sinceramente in cio'che dicono e fanno.
Cosi' come in tutti i partiti ci saranno elemnenti non del tutto coerenti ed onesti.
XO' che delusione e che vergogna.
Ora, quando aScolto gli interventi dei vari politici, mi sembra tutto una farsa.
UN TEATRINO.
Di  Anonimo  (inviato il 22/05/2012 @ 20:57:38)
# 676
675
Di  aaa  (inviato il 22/05/2012 @ 21:01:44)
# 677
674...i morti si metton via da morti..non da moribondi..
Di  i profeti della politica a tavernerio  (inviato il 22/05/2012 @ 21:22:02)
# 678
#677
Io non credo che la lega sia moribonda. Ha solo avuto un incidente di percorso.
Di  viva e vegeta  (inviato il 23/05/2012 @ 18:53:34)
# 679
#678
E' sicuramente viva, ha solo avuto un attacco di ladrite acuta.
Di  ladrite acuta  (inviato il 24/05/2012 @ 08:53:07)
# 680
#670
allora caro sindaco...
diciamo le cose come stanno.
vi siete seduti e i suoi consiglieri, come accade spesso, hanno chiesto ai genitori cosa FARE!!! PROPOSTE, IDEE...
delegare sempre: questo è il vostro motto!!!
non avete idee, proposte, nulla e nulla...
grazie ai genitori
Di  w i genitori  (inviato il 24/05/2012 @ 17:12:38)
# 681
Sconclusionato e senza senso il commento 680: è scritto sicuramente da chi non sa le cose e critica in modo sterile mi spiace. E' stato un incontro produttivo l'amministrazione si è per la prima volta messa a disposizione per collaborare insieme in una proposta che va costruita insieme. Quando chi governa lo fa bene va detto. W i genitori w il sindaco che con loro collabora per risolvere un problema
Di  w il sindaco  (inviato il 24/05/2012 @ 21:04:16)
# 682
Corriere della Sera, 24 maggio 2012
RENZO BOSSI INGUAIA L'UNIVERSITÀ DI TIRANA. LAUREA COMPRATA». RITIRATA LA LICENZA.
Il ministero dell'Istruzione e della scienza sospendo le immatricolazioni per un anno.

«Come sempre serve un occidentale per migliorare le cose in Albania». Il commento, sui giornali locali e sui forum online, va per la maggiore.
E accompagna la decisione del governo di Sali Berisha di sospendere, per almeno un anno, la licenza all'università privata «Kristal». La stessa che ha dato a Renzo Bossi la laurea triennale in Gestione aziendale.
Gli inquirenti di Tirana che indagano sul documento rilasciato al «Trota» - dopo aver sfogliato registri e certificati - non hanno dubbi: «QUELLA LAUREA È STATA COMPRATA».
Per di più «da una persona che non sapeva la lingua locale», «non si era ancora diplomato in Italia» e che in Albania non ci ha mai messo piede. Cosa, quest'ultima, che il figlio del Senatur stesso ha ammesso alcuni giorni fa.

In Albania, per una laurea comprata, hanno ritirato una licenza.
E l’hanno mandata in Italia.
Di  e se chiudessimo anche in Italia quelle che ...?  (inviato il 24/05/2012 @ 22:56:39)
# 683
Oggi è il 24 maggio.

No disse il Piave, no dissero in tanti,
Il Trota laureato non va avanti.
Compra in diploma italico e non par vero,
Dicono in Albania, non passa lo straniero!
Di  Non passa lo straniero  (inviato il 24/05/2012 @ 23:17:19)
# 684
commento 670: c'ero alla riunione. Riportate le cose come stanno. Difficile quando non si tratta di critiche
Di  Anonimo  (inviato il 25/05/2012 @ 08:02:13)
# 685
#684
Io alla riunione non c’ero e mi piacerebbe avere notizie. Perché non ci dici tu come stanno le cose? Credo che faresti cosa gradita a molti.
Di  attendiamo notizie  (inviato il 25/05/2012 @ 12:01:46)
# 686
C'è stato un confronto fra amministrazione e genitori per valutare l'effettiva necessità della corsa del mezzogiorno: il sindaco ha deciso di mantenerla dopo aver parlato con noi (io abito ad Urago e la nonna prepara da mangiare ai bambini ne ho tre e risparmio sulla mensa )verrà maggiorata la tariffa per chi lo usa al mezzogiorno ho avuto la lettera dalla scuola e costa 45 euro, risparmo molto anche se costa di piu'. se c'è un servizio paghiamolo. Poi ha chiesto collaborazione per l'anno prossimo per aiutare il comune nella gestione dell'assistenza pulman. Si farà un tavolo di lavoro per decidere come. Ecco tutto. E' così che si lavora. Scriverò una lettera anche alla provincia: è così che si amministra!!!E pensate che ho votato Mimmo Prete!!! Mi pento moltissimo
Di  Anonimo  (inviato il 25/05/2012 @ 14:56:19)
# 687
Il Giornale di Erba, 26 maggio 2012
LA CUCINA SI APRE AL MONDO DEI BAMBINI
La cucina diventa un luogo per sperimentare e far crescere la fantasia dei bambini. Lucia Bormetti e la nuora Paola Raimondi sono le due fautrici dell'azienda agricola «Cucina delle agridee». Si tratta di un luogo verde pieno d'incanto forse a pochi noto, che sorge nella frazione di Urago. Diversi sono i progetti messi in campo per offrire esperienze insolite e particolari, aprendo la realtà all'esterno. In particolare l'attenzione è rivolta al mondo dei bambini e alla loro passione innata nei confronti della natura. «Intorno a noi» è infatti un progetto che offre un ampio ventaglio di attività adatte ai più piccoli «che speriamo apra un percorso condiviso di crescita sostenibile di medio e lungo termine», spiega Paola. «In questo cammino la "Cucina delle agridee" intende avvalersi del supporto di alcune figure professionali e delle risorse insite nelle associazioni presenti sul territorio - prosegue - In particolare con Ami-ki che, in occasione della festa di San Feriolo, proporrà delle passeggiate per la promozione e valorizzazione del Cosia». Fino alla fine degli anni Ottanta il terreno di Agridee faceva parte dei possedimenti dei padri Saveriani, poi è passato a Lucia e alla sua famiglia. Nel 1991 l'azienda era detta «Dei pini». Da allora si coltivano piccoli frutti e verdura in modo naturale e seguendo i ritmi stagionali.

(segue)
Di  idee da Tavernerio  (inviato il 26/05/2012 @ 16:45:09)
# 688
Il Giornale di Erba, 26 maggio 2012
(seguito)

Nel 2005 la passione di Lucia, della leva 1947, è stata condivisa dalla nuora Paola e l'incontro di due generazioni ha dato nuovo slancio all'azienda mantenendo comunque vivi i principi con cui è nata. Oggi si chiama «Cucina delle agridee» ed è proprio Paola a svelarcene il motivo: «Io e Lucia ci divertiamo a inventare confetture dai sapori sempre nuovi, a dare forma alle nostre idee. Davanti ai fornelli ci sbizzarriamo e dall'unione di vari sapori e profumi sono nate confetture molto particolari». Fantasia e creatività sono proprio gli ingredienti giusti per descrivere Paola, che è anche maestra d'arte e mette in campo le sue attitudini e la sua preparazione per definire e realizzare progetti per i bambini attraverso una fattoria didattica. «Seminare per noi vuol dire lasciare un segno tangibile e indelebile nei bambini per quanto riguarda il rapporto con la natura e il rispetto dell'ambiente, ma anche la conoscenza e la consapevolezza delle potenzialità e della storia del territorio in cui vivono». Chi fosse interessato può contattare il 333-6501647.
Di  idee da Tavernerio  (inviato il 26/05/2012 @ 16:45:42)
# 689
Il Giornale di Erba, 26 maggio 2012
L'AMMINISTRAZIONE DICE «SÌ» ALLA CORSA DELLE 12 PAGATA DAI GENITORI

Il sindaco Rossella Radice tiene a chiarire alcuni aspetti in merito alla corsa delle 12 dello scuolabus: «Non è stata salvata dai genitori, ma è stato deciso dall'Amministrazione di mantenerla perché importante per le famiglie. Abbiamo chiesto ai cittadini la possibilità di un supporto nel servizio di assistenza sul bus. Ancora non è stato deciso nulla, ma proposto un tavolo di lavoro. La corsa è stata mantenuta grazie al Comune e ai cittadini. Chi ne usufruirà pagherà 45 euro: quota maggiore rispetto all'attuale. Verrà inserita quella degli utenti dei due asili, finora assente. Ciò permetterà una copertura del 40% contro il 20%».
Di  la corsa delle 12  (inviato il 26/05/2012 @ 16:47:53)
# 690
Il Giornale di Erba, 26 maggio 2012
VIGILI AL BRINDISINO E NUOVO ATTRAVERSAMENTO PER I RAGAZZI

L'attraversamento pedonale della Statale Briantea in zona Brindisino è finalmente sorvegliato dalla Polizia locale del paese. Ciò al fine di garantire una maggiore sicurezza nelle ore cruciali del mattino, quando gli studenti si recano alla pensilina per prendono il pullman e raggiungere le scuole. Proprio questa era stata una delle richieste avanzate dai residenti in Urago durante l'assemblea pubblica di mercoledì 16 maggio. L'incontro era stato voluto dal sindaco, Rossella Radice , per dare l'opportunità ai suoi cittadini di conoscere ed esprimere il proprio parere in merito al progetto di riqualificazione della Briantea, realizzato con la Provincia e sottoscritto con accordo di programma giovedì 3 maggio. Il sindaco ha quindi risposto subito attivamente alle richieste espresse dai residenti: i vigili sono infatti operativi sulla Statale 342 da alcuni giorni. Presso l'auditorium comunale erano presenti la Radice e alcuni rappresentanti dell'Amministrazione comunale, Pietro Cinquesanti , assessore provinciale ai Lavori pubblici, e i tecnici provinciali. Durante l'incontro sono emersi anche altri aspetti critici che, come spiega il sindaco, «sono stati presi seriamente in considerazione, tanto che giovedì 24 è stato approvato in Giunta l'attraversamento pedonale nei pressi del supermercato Billa, come proposto dagli intervenuti. Abbiamo capito il disagio dei cittadini e abbiamo condiviso con loro le preoccupazioni legate alla sicurezza dei ragazzi».
Di  sicurezza stradale  (inviato il 26/05/2012 @ 16:52:58)
# 691
La Repubblica, 28 maggio 2012
LA LEGA TRAFFICONA.

C'era una volta "Roma ladrona". Adesso al centro dell'attenzione della nuova Tangentopoli c'è il Carroccio. Dall'inchiesta sul tesoriere Belsito, che ha portato alle dimissioni di Bossi, alle vecchie e delicate vicende bancarie, fino alle mazzette all'amico Brancher e a una cinquantina di casi "minori" che vanno dalla corruzione alla "parentopoli" in salsa da Giussano.
Di  Ladroni a casa nostra  (inviato il 28/05/2012 @ 23:02:36)
# 692
Il Giornale di Erba, 2 giugno 2012
SPUNTA LA CASETTA DELL'ACQUA VICINO AL POLIAMBULATORIO

Fra poco in paese ci sarà un distributore pubblico di acqua. E' ciò che è stato deciso dall'Amministrazione al fine di salvaguardare l'ambiente e di offrire l'opportunità ai cittadini di avere un buon risparmio su un bene così importante. Nei pressi del poliambulatorio comunale sorgerà un distributore di acqua che erogherà il prodotto a solo 5 centesimi al litro. Agibile per tutto l'arco della giornata, la casetta dell'acqua funzionerà per mezzo di una tessera che chiunque fosse interessato può acquistare presso l'edicola del paese e ricaricare comodamente al distributore. E' un'occasione da non perdere e soddisfa le esigenze di tutti: sarà possibile acquistare acqua naturale, ma anche frizzante.

Di  naturale e frizzante  (inviato il 02/06/2012 @ 23:40:42)
# 693
A Como, dal 4 al 17 giugno 2012 – Ex Chiesa di San Francesco, Largo Spallino, 1
dalle 10 alle 13 – dalle 15 alle 21
«Sguardi sul mistero» sculture di Fabio Rossini
Di  consiglio di andarci  (inviato il 03/06/2012 @ 21:34:33)
# 694
Vista, molto bella
Di  Anonimo  (inviato il 04/06/2012 @ 06:45:41)
# 695
Anch'io
Di  vacci anche tu  (inviato il 04/06/2012 @ 09:06:14)
# 696
Il Giornale di Erba, 9 giugno 2012
ACCORDO VIGILI? DA LIPOMO SI RISPONDE PICCHE
«Non ci sono soldi per pagare un comandante di Polizia locale». Così il sindaco, Rossella Radice, risponde alle richieste di intervento sulla questione della sicurezza da parte dei cittadini e della minoranza Tavernerio città. «E’ inutile anche assumere un altro vigile quando invece è necessario qualcuno in grado di coordinare il tutto», aggiunge.
Il primo cittadino in questi ultimi mesi si sta muovendo al fine di far fronte alle necessità di trovare una soluzione ottimale al problema della sicurezza. La volontà è quella di trovare collaborazione con altri Comuni limitrofi: «L'impegno investito in questo periodo a tal fine non è da sottovalutare. Un conto sono idee e la teoria, un altro è seguire un percorso che porti a soluzioni concrete. Purtroppo abbiamo incontrato non poche difficoltà. Stiamo valutando un accordo con Montorfano - prosegue - è anche una questione di soldi: non si può assumere un comandante perché non ci sono i fondi».
La richiesta sembra essere stata fatta anche a Lipomo. «Abbiamo pensato all'ipotesi di unire le forze, ma mi sembra difficile realizzarla sia per una questione di costi di gestione, sia per il territorio di Tavernerio, soprattutto per quanto riguarda per esempio le frazioni di Ponzate e Solzago, ma anche per Lipomo che si trova a far fronte alla gestione viaria della Statale oltre che al gran numero di veicoli che transitano nelle vie del paese utilizzate dagli automobilisti come scorciatoie», commenta il sindaco lipomese Giordano Molteni.

(segue)
Di  non ci sono soldi?  (inviato il 10/06/2012 @ 23:06:32)
# 697
Il Giornale di Erba, 9 giugno 2012
ACCORDO VIGILI? DA LIPOMO SI RISPONDE PICCHE

(seguito)

Nel frattempo l'Amministrazione e i tre vigili in servizio a Tavernerio si sono dati da fare per mostrarsi vicini in modo concreto ai cittadini. Da qualche settimana, infatti, è stata soddisfatta una richiesta avanzata dai cittadini della frazione di Urago di avere un vigile a controllare l'attraversamento della Briantea in zona Brindisino. E’ da qui infatti che molti giovani studenti si recano alla pensilina del bus che li accompagna alle scuole frequentate. «Là dove possibile abbiamo sempre dimostrato disponibilità nei confronti di tutti», conclude la Radice.
Ma Francesco Agostinelli , consigliere di minoranza, ribadisce: «Il progetto deve essere quello di fornire una gestione integrata. Recuperare la filosofia del Consorzio sotto una diversa forma amministrativa. Bisognerebbe investire di più sulla sicurezza unendo diverse forze. Le soluzioni tampone attuate fino a oggi non sono state risolutive. Importante è creare opere per migliorare i servizi alla cittadinanza».

Due osservazioni.
La prima.
Ancora una volta emerge il cretinismo del parasindaco Giovanni Rossini che, invece di potenziare il Consorzio, così come le disposizioni legislative avrebbero richiesto, provvide, per indolenza e insipienza, a metterlo in liquidazione.
La seconda.
Credo che Rossella Radice abusi dell’affermazione «non ci sono soldi».
Non è la verità. E’ una mezza verità. E una mezza verità è una bugia intersa.
I soldi si trovano. Bisogna però affrontare scelte impopolari che spaventano chi cerca il consenso. Credo, per quel poco che conosco il Sindaco, che Rossella non si faccia spaventare troppo.
E allora Rosella, se non ci sono soldi, smettila di piangere e trovali.
Di  non ci sono soldi? trovali!!  (inviato il 10/06/2012 @ 23:07:18)
# 698
Il Giornale di Erba, 16 giugno 2012
IL PREFETTO DAGLI STUDENTI

Al via un progetto sulla legalità promosso dall'Amministrazione comunale che intende coinvolgere le scuole medie del paese. La mattina di giovedì 7 giugno, presso l'auditorium comunale, si sono riuniti i sindaci Rossella Radice , Marco Molteni di Montorfano, Mario Chiavenna di Orsenigo, il prefetto Michele Tortora e gli studenti della secondaria di primo grado. «Il nostro obiettivo è stato quello di sollecitare i ragazzi a una riflessione sulla strage di Capaci avvenuta 20 anni fa - spiega la Radice - Oltre che sull'importanza del concetto di legalità». Per avvicinare i giovani a queste importantissime tematiche è stato proiettato un film sulla vita di Giovanni Falcone e, in seguito a un dibattito, si è proposta la lettura del libro di Luigi Garlando «Per questo mi chiamo Giovanni». Il primo cittadino di Tavernerio ha chiesto ai ragazzi di produrre un elaborato sulla lotta alla mafia e ha dato loro appuntamento al nuovo anno scolastico per la prosecuzione del progetto. Gli studenti hanno accolto con entusiasmo la proposta e nel corso del dibattito tenuto con le autorità hanno dimostrato grande interesse a conoscere e ricordare i fatti e gli eventi del passato legati ai tema della mafia.
Di  legalità  (inviato il 16/06/2012 @ 22:19:24)
# 699
brava!
Di  Anonimo  (inviato il 16/06/2012 @ 22:27:01)
# 700
Luigi Garlando, Per questo mi chiamo Giovanni, Fabbri, 2004, pp. 145. ISBN 9788817024471
Di  Per questo mi chiamo Giovanni  (inviato il 17/06/2012 @ 01:31:40)
# 701
Da "il Paese" .

ROSSELLA RADICE

"Il bilancio dl nostro Comune soffre di restrizioni sempre maggiori inposte dallo Stato per gli investimenti, nomche' dei molteplici mutui accesi dalla presedente amministrazione per smaltire debiti residui.
Questo ha portato ad un innalzamento del livello di indebitamento al 9,20%, con conseguenze catastrofuche......"

FRANCESCO AGOSTINELLI :

"A Tavernerio cosa possiamo fare?
Anche qui investimenti intelligenti che permettano di creare occupazione, migliorando la qualita' della vita....Nel Comune di Tavernerio, con un patrimonio di 15 MILINI di euro, secondo l'ultimo bilancio, e' forse anche possibile."

Pessimismo e inerzia da una parte Ottimismo e possibilta' dall'altra.

Personalmente preferisco credere nella seconda.
Di  aaa  (inviato il 17/06/2012 @ 16:01:55)
# 702
Anch’io “preferisco credere nella seconda”, come scrive “aaa” nel commento 701.
E’ vero che, per certi versi, essere all’opposizione è più facile che essere al governo, ma mi sembra che il Sindaco calchi troppo la mano sulla mancanza di soldi.
E’ vero che i soldi non abbondano, ma è anche vero che è compito del Sindaco trovarli, magari con scelte impopolari, ma necessarie e non limitarsi a piagnucolare.
Certo che piagnucolare è più comodo, ma non è questo il buon governo.
Di  lo sterile piagnisteo  (inviato il 17/06/2012 @ 21:43:29)
# 703
fa come' gatti che piagne e tromba
Di  come' gatti  (inviato il 18/06/2012 @ 10:32:02)
# 704
Rossella scrive, nel Notiziario “Il Paese”, di essere «più che mai intenzionata a dimostrare con fatti quale sia la vera essenza della politica: avere l’importante compito di “amministrare la cosa pubblica” su mandato elettivo dei cittadini del paese».
Benissimo.
Allora Rossella, per fare “fatti”, tira su le maniche, non ti trincerare dietro la mancanza di “portafoglio”, cerca i soldi e spendili oculatamente per il bene del Paese.
Bisogna fare delle scelte impopolari?
Falle!
D’altronde i cittadini del paese non possono pretendere di vedere “fatti” senza tirare fuori il becco di un quattrino.
Per fare questo non ci vorrebbe la Lega, ma la Fata Turchina.
Di  la Fata non c'è  (inviato il 18/06/2012 @ 20:03:06)
# 705
In 17 anni di governo si sono visti i fatti della Lega: ci hanno portati al livello della Grecia!
Di  palloni gonfiati  (inviato il 19/06/2012 @ 10:05:19)
# 706
Avete notato che l'articolo di Mimmo Prete su il Paese è scritto il italiano?
Di  cose strane  (inviato il 20/06/2012 @ 22:57:08)
# 707
...Nulla di strano se Magri lo avrà corretto.....visto che è nel comitato redazionale! Quanto invece al contenuto...sempre le solite palle!
Di  solite palle  (inviato il 21/06/2012 @ 15:50:51)
# 708
705..buffone gonfiato.ringraziamo prodi e monti..di certo non 2 leghisti...IMBECILLE
Di  ASAN  (inviato il 21/06/2012 @ 23:37:50)
# 709
#707
Comunicazione «Pro veritate».
Il Comitato di Redazione del Notiziario “Il Paese” non ha effettuato alcun intervento sul testo del Dr Cosimo Prete.
Di  Ugo Angelo Magri  (inviato il 22/06/2012 @ 12:08:54)
# 710
#708
E’ bello leggere certi commenti sul blog: aiutando ad aprire la mente.
Io, prima di leggere il commento 708, credevo che i problemi dell’Italia fossero causati da 17 anni di governo Pdl-Lega.
Invece no, ci spiega il nostro illuminato commentatore.
La colpa è di Prodi, che ha smesso di governare 17 anni fa e la colpa è di Monti che incominciato a governare il 16 novembre 2011.
Che due birbaccioni!
Pdl e Lega hanno governato splendidamente bene per diciassette anni e quei cattivoni di Prodi e Monti hanno rotto le uova nel paniere.
Di  la verità  (inviato il 22/06/2012 @ 18:57:49)
# 711
#710
Anch’io credevo che i problemi dell’Italia fossero causati da 17 anni di governo Pdl-Lega, ma non ero il solo a sbagliarmi.
Anche in Europa si credeva che Berlusconi e Bossi fossero due buffoni mentre oggi si dà fiducia a Monti.
Speriamo che l’Europa non legga il commento 708 e capisca di aver sbagliato. Squalificherebbe subito Monti e ci considererebbe una Repubblica delle banane!
Di  l'Europa sbaglia!!  (inviato il 22/06/2012 @ 19:22:33)
# 712
Il commento 708 rappresenta il tipico pensiero del tipico leghista che ce l’ha sempre duro.
E, come si sa, c…zzo duro non vuol pensieri.
Di  e si sparano ca...zate  (inviato il 22/06/2012 @ 21:29:34)
# 713
#712
Bisogna dar atto alla Lega che alcune ca…zate sono suggestive e fanno presa sul popolo. Da qui il successo della Lega. Il problema è quando si entra nel campo delle idee. E’ qui che la Lega vacilla, incominciando dall’apparentamento con il Celti, popolo che non seppe mai coalizzarsi e far fronte alla conquista da parte dei Romani e di Cesare in particolare, né, successivamente, alle pressioni dei Germani, sino a scomparire come popolo e come cultura, assorbiti dalla superiore capacità politica e cultura romana.
E’ per l’inconsistenza politica più che per il malcostume dei suoi capi che la Lega scomparirà tristemente, così come i Celti, loro antenati.
Di  la scomparsa della Lega  (inviato il 23/06/2012 @ 23:49:37)
# 714
«Esodiamo la Fornero», prima lo striscione, poi tutti fuori dall'aula.
E' questa la capacità politica della Lega: folklore.
Di  Folklore  (inviato il 24/06/2012 @ 01:50:44)
# 715
vi meritate gente come prete redenti o pozzi....requiem
Di  i profeti della politica a tavernerio  (inviato il 24/06/2012 @ 02:14:19)
# 716
LUSI AI PM: «UN PATTO CON RUTELLI E BIANCO PER DIVIDERCI I SOLDI. ECCO EMAIL E APPUNTI»
«Non volevamo che il denaro finisse nelle casse del Pd, così decidemmo la spartizione tra le correnti»

Alle 21.45, quando avvocati e magistrati varcano il portone del carcere di Rebibbia dopo 7 ore di interrogatorio, arriva la conferma che Luigi Lusi ha parlato. Ha confessato le proprie ruberie e poi ha ricostruito «il sistema di finanziamento ai politici della Margherita». Ha elencato nomi e circostanze, ma soprattutto ha consegnato le mail che ha scambiato con Francesco Rutelli nell'ambito di quel «patto di spartizione stretto nel 2007 al momento dello scioglimento del partito al quale partecipò anche il presidente dell'assemblea Enzo Bianco». Si rafforza dunque l'impianto dell'accusa contro il tesoriere che avrebbe sottratto dalle casse del partito almeno 25 milioni di euro utilizzati per acquistare un appartamento al centro di Roma e due ville in campagna, per ristrutturare altre case, per creare due società servite a trasferire soldi all'estero. …
Di  ruberie  (inviato il 24/06/2012 @ 21:10:03)
# 717
Durante una assemblea sindacale con i lavoratori, un sigla accusava l'altra di aver firmato un accordo, non condiviso da tutte le sigle sindacali, con il datore di lavoro solo perche' in cambio avrebbe avuto favori personali, del tipo assunzioni.
La sigla sindacale accusata di cio',pur sapendo che vi fosse un registratore acceso, non si' e' difesa o ha smentito bensi' si e' limitata a contrabbattere che anche gli accusatori, negli anni 80, avevano fatto la stessa cosa.
E noi allibiti, assistavamo al loro litigio.
Sono nauseata.



Di  aaa  (inviato il 24/06/2012 @ 21:19:24)
# 718
COMUNE DI TAVERNERIO
Provincia di Como
AVVISO

SI DA’ NOTIZIA DELLA RIUNIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE CHE SI TERRA’ IL GIORNO GIOVEDÌ 28-06-2012 ALLE ORE 19:00 IN SEDUTA PUBBLICA DI PRIMA CONVOCAZIONE – SESSIONE ORDINARIA, PRESSO L’AUDITORIUM COMUNALE.

ORDINE DEL GIORNO


1 PROPOSTA DI DECADENZA DEL CONSIGLIERE COMUNALE SIG. BRUNO ARNABOLDI
2 APPROVAZIONE DEL REGOLAMENTO PER L'APPLICAZIONE DELL'IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU)
3 DETERMINAZIONE ALIQUOTE PER L'APPLICAZIONE DELL'IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU) ANNO 2012
4 MODIFICA REGOLAMENTO PER L'ADDIZIONALE IRPEF COMUNALE
5 MODIFICA ED APPROVAZIONE REGOLAMENTO PER L'ISTITUZIONE E L'APPLICAZIONE DELLA TARIFFA INTEGRATA AMBIENTALE
6 APPROVAZIONE DEL PIANO DELLE ALIENAZIONI E DELLE VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI
7 APPROVAZIONE DEL BILANCIO ANNUALE DI PREVISIONE PER L'ESERCIZIO 2012, DELLA RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA, DEL BILANCIO PLURIENNALE 2012-2014 E DEI RELATIVI ALLEGATI. ESAME EVENTUALI EMENDAMENTI
8 APPROVAZIONE DEL PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE 2012 - 2014 E DELL'ELENCO ANNUALE DEI LAVORI 2012
9 CONVENZIONE GESTIONE SERVIZIO IDRICO CON LA SOCIETA' SERVICE 24 S.P.A. APPROVAZIONE PROROGA TECNICA FINO AL 31 DICEMBRE 2012
10 APPROVAZIONE DEL PIANO CIMITERIALE COMUNALE
11 APPROVAZIONE REGOLAMENTO DELLE ASSOCIAZIONI
12 PROGETTO PER LA COSTRUZIONE NUOVO CORPO DI FABBRICA E RISTRUTTURAZIONE EDIFICIO ESISTENTE ADIBITO A DORMITORIO DEL COMPLESSO "VILLA S. MARIA". APPROVAZIONE.
13 RISPOSTA AD INTERPELLANZA DEL GRUPPO CONSILIARE DI MINORANZA "NUOVA TAVERNERIO" PROT. 4455 DEL 27 APRILE 2012
14 RISPOSTA AD INTERPELLANZA DEL GRUPPO CONSILIARE DI MINORANZA "NUOVA TAVERNERIO" PROT. 4456 DEL 27 APRILE 2012
15 RISPOSTA AD INTERROGAZIONE DEL GRUPPO CONSILIARE DI MINORANZA "NUOVA TAVERNERIO" PROT. 4457 DEL 27 APRILE 2012

In caso di mancato esaurimento degli argomenti iscritti all’O.d.g., la seduta proseguirà in data 29/06/2012 alle ore 21:00.

Tavernerio, 21 GIUGNO 2012

IL SINDACO
(Rossella Radice)
Di  pro memoria per admin  (inviato il 24/06/2012 @ 21:52:10)
# 719
alle 19 perche' dopo giuga l itaglia??redenticumandime deve vedere la partita??RIDICOLI
Di  le radici del domani  (inviato il 25/06/2012 @ 00:11:17)
# 720
Corriere della Sera, 30 giugno 2012
Lega Nord, al via il Congresso federale
Applausi e striscioni per Maroni
L'ex ministro dell'Interno verso la segreteria

Al via al Forum di Assago (Milano) il congresso-svolta della Lega Nord.
L'appuntamento che segnerà ufficialmente il passaggio dall'era di Umberto Bossi a quella di Roberto Maroni, incoronando quest'ultimo segretario federale del Carroccio.
Lo dicono anche i simboli: sugli spalti del Forum campeggia un enorme striscione con la scritta «Grande Bobo» firmato dai «Lupi Retici» del movimento dei Giovani padani della Valtellina.
Nessuno striscione, invece, per il Senatur.
L'annuncio del nome di Maroni come candidato unico, inoltre, viene accolto dagli applausi.
Di  ntizie della Lega  (inviato il 30/06/2012 @ 21:34:30)
# 721
Corriere della Sera, 30 giugno 2012
Il dividendo del professore
L'Italia non è solo una grande squadra. È un grande Paese. E forse sarebbe sufficiente, tanto per non avvelenarci la vita, che tutti ne fossero più consapevoli e orgogliosi. Nella notte in cui gli occhi erano puntati su Varsavia, a Bruxelles abbiamo ritrovato quel ruolo da protagonisti nell'Unione Europea che si era perso in tanti anni di pallide apparizioni. Il merito è di Mario Monti. E forse coloro che hanno pensato in questi giorni di togliergli la fiducia, dovrebbero riconoscere che chiunque al suo posto non avrebbe ottenuto nulla di più della personale cortesia dei partner. Un'Europa con un'Italia più ascoltata, anche se non ancora più forte, può affrontare meglio la crisi dell'euro. Non l'ha ancora risolta, ma per la prima volta ha mostrato ai mercati, sorprendendoli, una determinazione che tanti summit falliti rendevano quasi inimmaginabile. La reazione positiva delle Borse lo testimonia, anche se è prematuro illudersi. Un inedito asse mediterraneo tra Francia, Italia e Spagna ha costretto la Germania a guardare la cartina geografica e le statistiche economiche da una prospettiva diversa. Non è poco. Il volto scuro della signora Merkel non era solo quello di una tifosa delusa.

Al di là degli aspetti tecnici e dei dubbi della Bce e dello stesso Draghi, il significato politico più importante di questa misura è l'affermazione dell'ineluttabilità della moneta unica che va protetta anche da eccessivi divari nel costo del denaro pagato dagli Stati membri. Un passo avanti sulla strada tracciata dell'unione politica e fiscale. Un dividendo prezioso per l'Italia, che non può essere disperso con il solito atteggiamento accidioso e particolaristico di partiti e corporazioni. Il cammino delle riforme, non solo economiche, è ancora lungo. I compiti non sono finiti, il tempo quasi.
Di  notizie dall'Europa  (inviato il 30/06/2012 @ 21:46:46)
# 722
UMBERO BOSSI MERITA RISPETTO
Di  LEGA NORD  (inviato il 01/07/2012 @ 16:59:07)
# 723
UMBERTO BOSSI MERITA RISPETTO
Di  LEGA NORD  (inviato il 01/07/2012 @ 17:00:16)
# 724
#722, 723
Chi glielo nega?
Di  nessuna manca di rispetto a Bossi  (inviato il 01/07/2012 @ 19:51:19)
# 725
Il Giornale di Erba, 30 giugno 2012
UN PREMIO AI MIGLIORI STUDENTI

A Ponzate si festeggiano gli studenti più meritevoli. L'iniziativa nasce in seno all'associazione dei genitori della frazione che da anni opera nel territorio sostenendo le esigenze dei più giovani.
Sabato 23, presso il centro civico di Ponzate, c'è stata la premiazione dei ragazzi più meritevoli della frazione.
Sono 5 i giovani che si sono distinti per voti e comportamento nell'ultimo anno scolastico.
Amorino Pontiggia, presidente del sodalizio organizzatore, si è dato molto da fare insieme a tutti i collaboratori.
Presente all'evento anche Simone Riccardi , assessore allo Sport di Tavernerio: «Ho personalmente premiato i ragazzi e ho fatto loro i complimenti. Per i genitori essere ripagati in questo modo dai propri figli non può essere che un'infinita soddisfazione».
I bravissimi delle classi secondarie sono Alessia Sailisi , Angelica Maesani e Arianna Frigerio , premiati con 100 euro.
Per la primaria, Matteo Giannetta e Simone Tagliabue, premiati con 75 euro. L'associazione al termine dell'evento ha chiesto ai presenti, genitori, insegnanti e amici, la collaborazione alle nuove attività in cui è e sarà impegnata.
Di  premiati i migliori studenti  (inviato il 01/07/2012 @ 19:59:46)
# 726
Corriere della Sera, 1 luglio 2012
IL SINDACO-SCERIFFO: COSÌ CACCIO I LAVATIVI
Mario Faccioli è un ex Msi: già 6 licenziati. «Assessori senza cellulari comunali, io non ho rimborsi e giornali solo online»

Ex missino, pugno di ferro e adrenalina in circolo. Il sindaco di Villafranca di Verona si chiama Mario Faccioli, 48 anni appena compiuti, eletto con una lista civica ma attaccato al ramo An del Pdl, detesta i fannulloni e li licenzia in men che non si dica.

«Più che altro miserie», definisce al Corriere del Veneto i casi, sei, di cui si è occupato personalmente in municipio. Come un impiegato beccato con una tangente di 10mila euro e un altro che si arricchiva con le pratiche funerarie. L'ultima scure ha tagliato una dipendente che usava i permessi comunali per andare all'università invece che assistere - come da richiesta - un familiare malato. Faccioli, nostalgico della Fiamma e lusingato dal soprannome di «dux» cucitogli addosso in città, è fiero del suo metodo antifannulloni: «Premesso che io sono una zecca fastidiosa e mi controllo tutti gli atti amministrativi, non dico che sia facile ma probabile trovare anomalie in certi comportamenti. Basta fare degli incroci e se qualcosa non va lo scopri. Le norme per licenziare ci sono. Eccome. E siccome sono pignolo le conosco. È lo stesso contratto nazionale che ti permette di agire. E devi farlo subito, altrimenti diventa più difficile».

(segue)
Di  dedicato all'assessore Riccardi  (inviato il 01/07/2012 @ 21:12:00)
# 727
IL SINDACO-SCERIFFO: COSÌ CACCIO I LAVATIVI
Mario Faccioli è un ex Msi: già 6 licenziati. «Assessori senza cellulari comunali, io non ho rimborsi e giornali solo online»

(seguito)

Ecco la strategia applicata a Villafranca: «Bisogna anticipare l'atto penale. Perché quando inizia l'iter in tribunale sei fregato, devi aspettare i tre gradi di giudizio prima di licenziare. Ma se lo fai prima, avendo tutte le carte che dimostrano la bontà del tuo provvedimento, è fatta. Verifico gli atti con i miei legali e applico il licenziamento senza preavviso. Lo dico anche ai miei colleghi sindaci: se conosci le norme puoi fare e strafare». Le proteste sindacali le liquida in un secondo: «Ai sindacati dico che dovremmo essere dalla stessa parte quando ci sono delle persone che con il loro atteggiamento fregano i colleghi. Non è giusto. Io ho dei dipendenti di prim'ordine e non voglio che per il mal agire di qualcuno si pensi che tutti sono dei lavativi. Io li voglio sul pezzo. E gli faccio la posta».

Anche sull'Imu ha qualcosa da ridire: ha rinunciato alla parte che spetta al Comune. «Ho agito per tempo. Ho ridotto i mutui del Comune, ho liberato risorse, diminuito spese e attività. I miei assessori non hanno cellulari comunali, io non ho rimborso spese, i giornali li leggiamo su Internet. È anche così che si fa».
Di  dedicato al Sinadco  (inviato il 01/07/2012 @ 21:12:34)
# 728
Corriere della Sera, 1 luglio 2012
LEGA NORD A CONGRESSO, IL GIORNO DI MARONI «SARÒ SEGRETARIO SENZA OMBRE E TUTELE»
La commozione di Umberto Bossi nel passaggio di consegne: «Il bambino è suo» e cita Re Salomone

«Bisognava impedire che la Lega si distruggesse. Qualcuno non l'ha capito. Questo ho fatto io... Allora il bambino è suo» di Maroni. Così, tra le lacrime citando la storia biblica di Re Salomone che deve decidere a quale di due madri dare un bambino conteso, Umberto Bossi lascia il palco del congresso della Lega e passa il timone a Bobo Maroni, nuovo segretario federale. Il Senatùr si commuove e tutti i militanti del Carroccio, riuniti al Forum di Assago per il congresso, si alzano in piedi e salutano il capo. O meglio, il fondatore della Lega. Maroni infatti, per alzata di mano, è stato subito eletto il nuovo segretario del partito. Pochi i contrari alla svolta, che sono stati fischiati da diversi militanti. «Umberto Bossi è mio fratello - ha detto Bobo subito dopo l'elezione - lo porterò sempre nel cuore. Ma oggi inizia una fase nuova».
Di  Umberto Bossi è mio fratello  (inviato il 01/07/2012 @ 21:15:16)
# 729
728..rispetto per umberto
Di  LEGA NORD  (inviato il 02/07/2012 @ 21:41:22)
# 730
Corriere della Sera, 3 luglio 2012
MONTI: «TIRATO A CAMPARE TROPPO A LUNGO. ORA OCCORRE AFFRONTARE I PROBLEMI»
Il presidente del Consiglio: «Peggio della paura è dare false speranze». Siparietto con l'Annunziata sull'Inno.

«Se per decenni si indulge ad assecondare un superficiale «tiriamo a campare» oppure si indulge nell'iniettare nei cittadini la sensazione che tanto il Paese può, per le sue risorse, non affrontare problemi seri che le altre nazioni affrontano, forse deve venire il momento in cui, anche a scapito di una temporanea perdita di speranza, bisogna affrontare i problemi seri». Mario Monti interviene alla presentazione del libro del ministro per la cooperazione internazionale e l'integrazione, Andrea Riccardi, a palazzo Madama a Roma.

LA SPERANZA - «La cosa peggiore della paura sono le speranze infondate, illusorie». Il riferimento di Monti è al «tiriamo a campare, a quando si induge a mettere in mente ai cittadini che un paese dalle mille risorse possa non affrontare problemi seri». Per Monti meglio una temporanea «perdita di speranza che le speranze fasulle». «Ogni riferimento a realtà a noi vicine è puramente casuale», ha concluso.

Di  ora occorre affrontare i problemi  (inviato il 03/07/2012 @ 09:47:49)
# 731
ADNKRONOS, 1 Luglio 2012
LEGA: MARONI, GOVERNO MONTI NEMICO PADANIA

Assago (MI), 1 lug. - (Adnkronos) - "Il governo Monti è il vero nemico della Padania".
E' quanto ha affermato Roberto Maroni, nel corso del suo intervento al congresso federale della Lega nord.
Secondo Maroni la Lega "deve diventare il primo partito di tutte le regioni della Padania.
Il nostro obiettivo è riconquistare il territorio e questa è la chiave del nostro successo e la nuova fase deve passare da qua. Non vorrei più - ha concluso - che fosse Monti a rappresentare la Padania in Europa".

André Deed pseudonimo di Henri André Augustin Chapais (Le Havre, 22 febbraio 1879 – Parigi, 4 ottobre 1940) è stato un attore, regista e sceneggiatore francese, famoso per aver interpretato il personaggio Cretinetti.
Per il cinema muto italiano interpretò oltre 90 cortometraggi dal 1909 al 1911 e dal 1915 al 1920, recitando nel ruolo di Cretinetti, personaggio che lo rese popolare in tutta Europa.
Di  associazione di idee  (inviato il 04/07/2012 @ 18:17:35)
# 732
bella merda la nuova rotonda creata alla pesa..complimenti all' amministrazione,all ass redenti allo sponsor e chi l ha realizzata
Di  diritto di cronaca  (inviato il 04/07/2012 @ 23:01:28)
# 733
chi è lo sponsor?
Di  ??  (inviato il 05/07/2012 @ 11:46:57)
# 734
io conosco lo sponsor delle serate di emergenza rok. tale Gatti con gli stivali.
Di  che caso  (inviato il 05/07/2012 @ 19:20:13)
# 735
734

io conosco lo sponsor delle serate di emergenza rock. tale Gatti con gli stivali
Di  che caso  (inviato il 05/07/2012 @ 20:01:35)
# 736
#729 … rispetto per Umberto.
Certo che se si decidesse a pubblicare su internet i propri redditi, come ormai molti parlamentari, meriterebbe ancora maggior rispetto.
Di  maggior rispetto  (inviato il 09/07/2012 @ 09:08:03)
# 737
Nessuno o quasi nessuno dei leghisti ha pubblicato i propri redditi.
Comprensibile.
In un movimento populista ci si vergogna dei propri redditi, specialmente dopo che si è stati pizzicati con le mani nel sacco.
Di  ci si vergogna  (inviato il 09/07/2012 @ 09:29:35)
# 738
molti cavalcano il populismo che procura abbondanza di voti ma poi ne pagano il prezzo
Di  a caro prezzo  (inviato il 09/07/2012 @ 11:21:46)
# 739
non dimentichiamoci mai che la lega è stata al governo per 17 anni e ci ha portati alle lacrime che ci procura il governo monti
Di  ricordati delle colpe della lega  (inviato il 09/07/2012 @ 11:24:18)
# 740
vi ricordo che nessun consigliere e obbligato a rendere pubblico i suoi redditi..
Di  LEGA NORD  (inviato il 10/07/2012 @ 21:49:32)
# 741
# 740
Ripeto il mio commento 736 precisando meglio il mio pensiero

#729 … rispetto per Umberto.
Certo che se si decidesse a pubblicare su internet i propri redditi, come ormai molti parlamentari, meriterebbe ancora maggior rispetto.

Se si decidesse spontaneamente, non perché obbligato.
Sarebbe proprio la spontaneità del gesto a fargli meritare ancora maggio rispetto.
Sarebbe scegliere la trasparenza, che per un politico è un obbligo.
Non un obbligo giuridico, ma etico.
Cosa ne pensi?
Di  obbligo della trasparenza  (inviato il 11/07/2012 @ 20:05:57)
# 742
la lega: tutte parole, niente fatt
Di  i fatti non li fa  (inviato il 12/07/2012 @ 17:35:33)
# 743
sarei più preciso: la lega, solo parole, niente fatti, molti casini
Di  casinisti patentati  (inviato il 13/07/2012 @ 15:00:18)
# 744
Diciassette ani fa Berlusconi è sceso in campo e ci portati nella m…erda.
Ora scende in campo nuovamente.
Dove ci porterà questa volta?
Di  con l'aiuto della Lega  (inviato il 14/07/2012 @ 22:47:22)
# 745
e la lega gli tiene su la coda
Di  clicca qui  (inviato il 14/07/2012 @ 23:03:02)
# 746
Berlusconi scende in campo
Di  clicca qui  (inviato il 15/07/2012 @ 01:04:35)
# 747
La colpa non e' di chi viene eletto, bensi' degli elettori che li hano votati o che li voteranno.
Di  aaa  (inviato il 15/07/2012 @ 13:12:04)
# 748
747, certo.
A Tavernerio 1.244 alla lista Cosimo Prete.
84 preferenze a Sergio Larotonda
66 preferenze a Bruno Arnaboldi
Di  la colpa degli elettori  (inviato il 16/07/2012 @ 19:02:03)
# 749
Corriere della Sera, 17 giugno 2012
BOSSI E QUELLA CENA SENZA COMMENSALI «LA GENTE MI HA VOLTATO LE SPALLE»
Domenica sera avevano tutti altro da fare, è chiaro. Però in passato lui era l'impegno - l'unico - di qualsiasi quadro militante in ogni afosa serata leghista di zanzare e salamelle: disertare il tavolo del Capo? Neanche a pensarci. Eppure.

Prima dei faldoni in Procura, delle note spese di sodali e figli, prima degli appunti del tesoriere rinnegato e dell'ascesa di un segretario 2.0, Bossi c'era e c'erano i bossiani. Ora no.
Trescore Cremasco, 9 luglio 2011-15 luglio 2012: due fotografie, un anno e sei giorni di inesorabile rivoluzione, la Lega che è stata e quella che non è più.

Quando un movimento non ha idee politiche concrete, ma gioca tutto sul populismo e sul carisma del proprio Capo, se perde il Capo perde tutto.
E alla cena non ci va più nessuno.
Di  cena deserta  (inviato il 17/07/2012 @ 20:20:42)
# 750
cattivello!! a letto senza cena!!
Di  a letto senza cena  (inviato il 18/07/2012 @ 10:18:43)
# 751
# 749
E’ verissimo che la Lega non ha idee politiche concrete e, da sempre, gioca sul populismo e sul carisma del suo Capo.

Giulia Lonardi (La comunicazione leghista – Lingua simbologia e ritualità) scrive: «Il linguaggio, la simbologia e la ritualità hanno avuto un ruolo importantissimo nella creazione del partito politico della Lega Nord. La scelta di una metodologia comunicativa particolare ha caratterizzato un’identità che ha privilegiato il “linguaggio” al contenuto programmatico di partito. Il continuo richiamo alla patria negata, l’oscillazione strumentale tra il razzismo verso i meridionali o verso gli extracomunitari, l’ostilità verso i partiti istituzionali, la sindrome da accerchiamento e l’epopea medioevale dei comuni sono tutti gli elementi sui quali si basa la loro costruzione etnica».

E’ altrettanto vero che se pensiamo a Bossi ed ai suoi seguaci ci vengono subito in mente i tempi della goliardia più becera e sboccata, ma non dobbiamo dimenticarci quello che scrive Victor Klemperer (LTI. La lingua del Terzo Reich): «Il Terzo Reich … requisisce per il partito ciò che era patrimonio comune e in complesso impregna del suo veleno parole, gruppi di parole e struttura delle frasi, asservisce la lingua al suo spaventoso sistema» e ancora «… il nazismo si insinuava nella carne e nel sangue della folla attraverso le singole parole, le locuzioni, la forma delle frasi ripetute milioni di volte, imposte a forza alla massa e da questa accettate meccanicamente e inconsciamente».

Purtroppo non credo che i grandi assenti alla cena di Trescore Cremasco siano mancati per una matura acquisizione della pochezza del Grande Capo e del suo Movimento.
Credo, invece, che si sia trattato di una reazione emotiva alla scoperta del Capo con le mani nel sacco e non alla comprensione che il Capo non è altro che più bravo del pifferaio di Hamelin che si insinua, subdolamente, «nella carne e nel sangue della folla attraverso le singole parole, le locuzioni, la forma delle frasi ripetute milioni di volte, imposte a forza alla massa e da questa accettate meccanicamente e inconsciamente» per propinarci il vuoto.
Di  pensiamoci bene  (inviato il 18/07/2012 @ 19:58:03)
# 752
A tavola con Vino Furfante bianco e Aceto dei Quattro Ladroni.
Molti non hanno gradito.
Di  Molti non hanno gradito  (inviato il 18/07/2012 @ 21:03:20)
# 753
2 comunicazioni veloci...EMERGENZA ROCK..COSTATO AL COMUNE 2800 EURO..CON GRUPPI SCONOSCIUTI PAGATI IN MEDIA 400 500 EURO...MINORANZE CHE NE DITE??
Sempre per le minoranze e i minorati..vi lamentate di UMBERTO BOSSI ma non mi dite nulla di LUSI e dei suoi soldi rubati??
Di  diritto di cronaca,e non leggende metropolitane  (inviato il 18/07/2012 @ 22:52:33)
# 754
753..magari fosse cosi..siamo a 3200 euro..con approvazione in giunta uergente ..poi si alzano le tasse e soldi non ce ne sono..ma pure la minoranza non dice nulla??
Di  domanda  (inviato il 18/07/2012 @ 23:59:14)
# 755
#753
devi sapere che emergenza rock, sono 2 serate private e familiari del gatti con gli stivali, quindi soldi ben spesi,e hai ragione mimmuzzo dove sta?
Di  diritto di cronaca  (inviato il 19/07/2012 @ 09:59:30)
# 756
#755
Se si tratta di serate private del Gatti dei miei stivali, sono di certo soldi spesi bene, anzi, sono ancora pochi.
Per quale motivo tu pensi che abbia accettato l’assessorato il nullafacente Gatti se non per organizzare le proprie cosette?
Di  cose private sono  (inviato il 19/07/2012 @ 17:48:44)
# 757
LEGA: MARONI, BOSSI? HA DECISO IL CONGRESSO.
19 Luglio 2012 17:31
(ANSA) - ROMA - ''Non ho niente da dire. Il congresso ha preso la sua decisione e la questione per me e' chiusa''. Così il segretario della Lega Roberto Maroni ha risposto ai giornalisti che gli chiedevano un commento sulle parole di Umberto Bossi che oggi e' tornato ad attaccarlo ribadendo ''il capo sono io''.

Che rottura di Maroni!
Di  che rottura di Maroni!  (inviato il 19/07/2012 @ 17:53:25)
# 758
Corriere della Sera, 20 luglio 2012
L'ECONOMIST: «BERLUSCONI: L'ULTIMA COSA DI CUI L'ITALIA HA BISOGNO»
Il settimanale inglese attacca di nuovo:«Poche cose potrebbero essere peggiori: ritorno allarmante, ma non da escludere»

Ancora una volta l'Economist, l'autorevole settimanale britannico, torna a occuparsi di Berlusconi. E, ancora una volta, in termini non proprio lusinghieri: il Cavaliere annuncia il suo ritorno alle redini del Pdl? Il magazine gli risponde così: Berlusconi è «The last thing Italy needs». Ovvero l'ultima cosa di cui l'Italia ha bisogno: «Poche cose potrebbero essere peggiori per la credibilità e l'affidabilità creditizia dell'Italia del fatto che gli investitori passino i prossimi nove mesi a domandarsi se Silvio Berlusconi tornerà a fare il primo ministro».
Di  «The last thing Italy needs»  (inviato il 20/07/2012 @ 17:54:27)
# 759
#753
Io non rappresento la minoranza, ti dico solo il mio parere: del costo della manifestazione Emergenza Rock non m’importa nulla.
Mi preoccupa molto di più il modo complessivo di governare di Rossella Radice & Co.
Mi preoccupa non aver capito bene perché il Dr Francesco Agostinelli non ha approvato il bilancio.
Purtroppo non ero presente il Consiglio, ma mi sembra che abbia motivato il voto contrario con una affermazione molto forte.
Di questo vorrei sapere di più e di questo mi preoccupo.
I 2.800 euro, che forse sono 3.200, dell’Emergenza Rock sono un problema del tutto marginale.
Di Bossi e di Lusi ti dirò poi.
Di  Agostinelli ha detto no. Perché?  (inviato il 20/07/2012 @ 18:32:30)
# 760
#759 … anch’io sono convinto che il vero problema siano le capacità di governare del Sindaco che, di fatto, si lascia governare, per le cose importanti, dai dipendenti comunali.
I costo della manifestazione Rock, a confronto, è una c…agata.
Proprio perché si tratta di una c…agata, sono convinto che sarà oggetto di una interpellanza da parte dei nostri Moschettieri.
Di  roba da Moschettieri  (inviato il 20/07/2012 @ 18:51:45)
# 761
#760 “roba da Moschettieri”:
• I tre Moschettieri?
• I due Moschettieri?
• I due Moschettieri e mezzo?
• I due Moschettieri e una mezza segna?
• Tre mezze seghe di Moschettieri?
Di  buona l'ultima!  (inviato il 20/07/2012 @ 19:32:27)
# 762
Corriere della Sera, 22 luglio 2012
MONTI: «IL POLITICO GUARDA ALLE ELEZIONI. LO STATISTA ALLE GENERAZIONI FUTURE»
Il premier a Mosca cita de Gasperi e sferza i partiti

«Un politico guarda alle prossime elezioni, uno statista alle prossime generazioni»: il premier Mario Monti, citando una famosa frase di Alcide De Gasperi, ha risposto così in una intervista all'agenzia Itar-Tass diffusa dalla tv Russia 24, quando gli è stato chiesto se la politica prevale sull'economia. «Politica ed economia devono procedere insieme», ha osservato Monti, invitando a non guardare nessuna delle due con un'ottica a breve termine. «È una sindrome non positiva» ha aggiunto.
Di  le genrazioni future  (inviato il 22/07/2012 @ 18:22:02)
# 763
Corriere della Sera, 22 luglio 2012
PRESTANOME E 20 SOCIETÀ. COSÌ DELL'UTRI HA SMISTATO I SOLDI DEL CAVALIERE.
Gli inquirenti valutano se contestare il reato di riciclaggio viste le centinaia operazioni per il frazionamento del capitale.

Ci sono almeno venti società utilizzate da Marcello Dell'Utri per movimentare le decine di milioni di euro ricevute negli ultimi dieci anni da Silvio Berlusconi. E alcuni prestanome che lo avrebbero aiutato a veicolare i capitali all'estero. Secondo i magistrati di Palermo - il procuratore aggiunto Antonio Ingroia e il sostituto Nino Di Matteo - quei soldi sono il frutto di un'estorsione, il prezzo della mediazione condotta dal senatore con gli uomini di Cosa Nostra per garantire la protezione all'ex premier e alla sua famiglia.

Negli ambienti della Procura viene notato come Berlusconi abbia finora deciso di rimanere in silenzio dopo la contestazione di un reato grave come l'estorsione a quello che viene ritenuto uno dei suoi amici storici, l'uomo che ha contribuito alla nascita di Forza Italia e con il quale ha continuato ad avere un legame personale e - visto quanto accertato dalla Guardia di Finanza sugli ultimi bonifici che risalgono a pochi mesi fa - stretti rapporti economici.
Di  uno dei fondatori di Forza Italia  (inviato il 22/07/2012 @ 18:36:13)
# 764
#753
Di Lusi, su questo blog, si è scritto più volte.
Se ritieni opportuno parlane ancora, perché non lo fai tu?
Il blog è libero.
Di  scrivi, non dire agli altri di scrivere  (inviato il 22/07/2012 @ 19:36:17)
# 765
Prima Bossi, in collegamento con Gad Lerner, parla di Berlusconi e di mafia:
“(La magistratura di Palermo) ha più o meno le prove che sedici holding diciamo occulte fanno parte in realtà dell’impianto societario della Fininvest, lei capisce cosa vuol dire. È come dire, che so, che i quattrini che fecero la Fininvest venivano da cose oscure, da Cosa Nostra, da cose di questo tipo.”

Poi sono diventati amici.
Di  mah!  (inviato il 22/07/2012 @ 21:14:32)
# 766
753..ok...come vuoi..cosa mi dici della corettezza di LUSI e di PENATI?'qui son tutti capaci di fare processi mediatici alla lega nascondendosi dietro a magagne fatte in casa,prima giudicate i vostri,poi gli altri!!
Di  diritto di cronaca  (inviato il 23/07/2012 @ 18:34:31)
# 767
COMUNE DI TAVERNERIO
Provincia di Como
AVVISO
SI DA’ NOTIZIA DELLA RIUNIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE CHE SI TERRA’ IL GIORNO GIOVEDÌ 26-07-2012 ALLE ORE 21:00 IN SEDUTA PUBBLICA DI PRIMA CONVOCAZIONE – SESSIONE STRAORDINARIA, PRESSO L’AUDITORIUM COMUNALE.
ORDINE DEL GIORNO
1 RISPOSTA AD INTERPELLANZA DEL GRUPPO CONSILIARE DI MINORANZA "NUOVA TAVERNERIO" PROT. 7261 DEL 29/06/2012
2 RISPOSTA AD INTERPELLANZA DEL GRUPPO CONSILIARE DI MINORANZA "NUOVA TAVERNERIO" PROT. 7262 DEL 29/06/2012
3 NOMINA REVISORE DEI CONTI PER IL TRIENNIO 2012-2015
4 DECADENZA DEL CONSIGLIERE COMUNALE SIG. BRUNO ARNABOLDI. ESAME GIUSTIFICAZIONI E ASSUNZIONE PROVVEDIMENTO DEFINITIVO
Di  In Consiglio il 26/07/12  (inviato il 24/07/2012 @ 15:52:12)
# 768
Caro 766, purtroppo ti posso solo dire che non ci sono, quanto meno nella storia recente, partiti o movimenti che non abbiano qualche esponente pizzicato con le mani nel sacco o, se preferisci, nella “gabbietta” (ti ricordi del compagno “G” e del conto “Gabbietta”?).
Quindi, se così fan tutti, vuol dire che va bene?
Craxi ci aveva provato a sostenere questa tesi, ma la tesi non è buona.
I ladri sono ladri e sono la vergogna di ogni partito ed è bene parlarne per ricordare, a chi intende seguire l’esempio dei mangia mangia, che a furia di mangiare si rischia di finire sui giornali.
Magari con i soldi in tasca, ma sempre sui giornali.
E sui blog.
Di  svergognati  (inviato il 24/07/2012 @ 16:12:21)
# 769
Il commento 753 si stupisce che sul blog di Tavernerio, Comune governato dalla Lega, si parli spesso di Umberto Bossi.
Secondo te dovremmo parlare del Congresso del Punjab sulla “punitive tax regime”?
Di  Punjab Città  (inviato il 25/07/2012 @ 11:41:31)
# 770
A Tavernerio la Lega, in maggioranza, manovra sull’IMU.
A Cantù la Lega, in minoranza, protesta per la manovra sull’IMU.
Paese che vai, Lega che trovi.
Di  Paese che vai, Lega che trovi  (inviato il 25/07/2012 @ 19:21:56)
# 771
753
2 comunicazioni veloci...EMERGENZA ROCK..COSTATO AL COMUNE 2800 EURO..CON GRUPPI SCONOSCIUTI PAGATI IN MEDIA 400 500 EURO...MINORANZE CHE NE DITE??
Sempre per le minoranze e i minorati..vi lamentate di UMBERTO BOSSI ma non mi dite nulla di LUSI e dei suoi soldi rubati??
Mi spiace contraddirti, ma al comune non è costata e nn costerà 2800 euro... sei mal informato!! Te lo garantisco!!
Magari prima di parlare cerca di informarti meglio.. visto che per questa festa io e altre persone ci siamo impegnati al massimo anche alla ricerca di sponsor in maniera tale da ridurre al minimo i costi per il comune!! In oltre buona parte delle spese verranno sostenute dal nuovo gestore del bar del Centro Civico!!
A Tavernerio purtroppo già è difficile organizzare qualcosa per coinvolgere anche i giovani se poi ci si mette anche l'ignoranza delle persone... siamo a posto!!!! Grazie Saluti
Di  S.Aiani  (inviato il 26/07/2012 @ 11:40:57)
# 772
#771
A me di quanto ha speso il Comune per Emergenza Rock importa ben poco, ma, leggendo i commenti, vedo che interessa a molti. Ora Stefano Aiani ci dà un’informazione importante. Se ho capito bene, al Comune, non è costato nulla. Bene!
Un consiglio ad Aiani.
Lei scrive “prima di parlare cerca di informarti meglio”. Giusto. Ma dove trova il cittadino l’informazione? Telefona al Sindaco? Consulta gli aruspici? Interpreta il volo degli uccelli?
Visto che molti, esponenti di Nuova Tavernerio in testa, si interessano anche di quanta cacca hanno depositato le mosche entrate in Comune, curate meglio e preventivamente la comunicazione.
Magari usando il blog che, nel suo piccolo, ha un certo numero di lettori.
E, sempre a proposito di comunicazione, credo che sarebbe interessante sapere non già quanto ha speso il Comune nelle iniziative culturali, ma che interessa hanno suscitato.
E ancora. Perché non parlare meglio e di più degli eventi che saranno organizzati. L’informazione costa sacrificio, ma rientra nei doveri dei pubblici amministratori.
A risentirla.
Di  a Stefano Aiani  (inviato il 26/07/2012 @ 18:18:44)
# 773
#760
De minimis non curat praetor, sed curat Prete.
Di  de minimis ...  (inviato il 26/07/2012 @ 18:35:59)
# 774
Mi sembra interessante il commento 772 dove si parla di quanta cacca hanno depositato le mosche in Comune.
Il Moschettiere Porcospinos potrebbe chiedere se si sono rilevati danni.
Titolo: «Nocumento dell’incremento dell’escremento».
Il Moschettiere Muccos potrebbe chiedere chiarezza sul colore giallo provocato dalle mosche.
Titolo: «Epidittico l’ittero da dittero».
Il Moschettiere Scià di danee … beh, Scia i danee non potrebbe chiedere niente visto che si sta ancora chiedendo cosa ci fa lui in Consiglio comunale.
Di  interpellanze  (inviato il 26/07/2012 @ 19:01:17)
# 775
772
Non ho detto che al Comune non è costato niente, ma che abbiamo cercato di ridurre al minimo le spese..ovviamente dei costi da sostenere ci sono stati ma molto meno di 2.800,00 euro. Per quanto riguarda l'informazione, c'è stata una delibera di giunta, quindi è possibile trovare tra le delibere il costo. Per il resto mi sembra che sia stata pubblicizzata molto e bene,quindi più di così io non so che fare.
Di  S.Aiani  (inviato il 27/07/2012 @ 08:20:41)
# 776
#775 mi dispiace che non si possa fare di più e di meglio, ma se è così non mi resta che prenderne atto.
Resta invece insoddisfatto il mio desiderio di informazione circa l’interesse che i vari eventi (non solo Emergenza Rock) hanno suscitato (ripeto la domanda: “… credo che sarebbe interessante sapere non già quanto ha speso il Comune nelle iniziative culturali, ma che interessa hanno suscitato”).
Non è quanto il Comune spende che conta, ma il risultato che si ottiene.
Di  alimentare il dialogo  (inviato il 27/07/2012 @ 09:17:20)
# 777
Come Esaù ha venduto la primogenitura per un piatto di lenticchie, così Rossella ha venduta la propria dignità per un Brunello.
Di  Fosse almeno di Montalcino!!!  (inviato il 27/07/2012 @ 16:45:49)
# 778
Caro consigliere STEFANO AIANI,premetto che potrei esser tua mamma vista la tua giovane eta',ti reputo un ragazzo serissimo e validissimo ma non puoi mentire su emergenza rock,ci sono delibere che parlano chiare e da me in possesso gia' date al gruppo di minoranza(o minorati )con la speranza che cio' possa essere divulgato in modo ufficiale sui giornali,visto che almeno si possa dire la verita'e dire veramente chi deve informarsi,STEFANO le bugie hanno le gambe corte!
Di  una mamma di solzago  (inviato il 27/07/2012 @ 19:30:28)
# 779
770..Hai ragione la lega e contro l imu e l innalzamento delle tasse..come fare per recupare i soldi?tagliare del 50% gli stipendi degli assessori
Di  siate onesti  (inviato il 27/07/2012 @ 19:33:06)
# 780
DELIBERA 84 DEL 10/07/2012
Oggetto: ORGANIZZAZIONE EVENTO MUSICALE EMERGENZA ROCK - 14 E 20 LUGLIO 2012

LA GIUNTA COMUNALE

ACQUISITI i pareri favorevoli preventivamente resi sulla proposta della presente deliberazione da parte del competente Responsabile del servizio, ai sensi dell’art. 49, comma 1, D. Lvo. n. 267 del 18.8.2000;

SENTITA la relazione preliminare dell’Assessore alle Associazioni - Tempo Libero e Politiche Giovanili – Ecologia – Ambiente, Dott. Gatti, il quale fa presente che l’Assessorato intende organizzare, per le serate di sabato 14/07/2012 e venerdì 20/07/2012 a partire dalle ore 19.00, la manifestazione denominata ”Emergenza Rock” a fini aggregativi per dare la possibilità alle giovani bands e gruppi musicali locali e non di esprimersi mediante la musica;

CONSIDERATO CHE, a tal fine, viene autorizzato l’uso dell’area esterna del Centro Civico “Rosario Livatino” per l’intera durata della manifestazione, nonché di mettere a disposizione l’importo presunto di € 2.850,00.=, al lordo delle contribuzioni, per i compensi degli artisti e le spese SIAE;

CONDIVISE le finalità della manifestazione e valutata l’opportunità di assumere le relative spese demandando al Responsabile dell’Area Affari Generali l’assunzione di tutti gli atti conseguenti che si renderanno necessari;

SENTITI gli interventi

VISTO il vigente statuto comunale;

VISTO il Testo Unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali del 18.8.2000 n. 267 e successive modifiche ed integrazioni;

Ad unanimità di voti resi nei modi e nelle forme di legge,

DELIBERA

1. Le premesse si intendono qui richiamate quale parte integrante e sostanziale;

2. di autorizzare l’organizzazione, per le serate di sabato 14/07/2012 e venerdì 20/07/2012 a partire dalle ore 19.00, della manifestazione denominata ”Emergenza Rock” – presso il Centro Civico “Rosario Livatino”, ad ingresso libero e gratuito;

Di  pubblicato sul sito del Comune  (inviato il 27/07/2012 @ 19:51:03)
# 781
Noto, leggendo la delibera di GC riportata dal commento 780, che l’iniziativa “Emergenza Rock” è stata promossa dall’Assessore Fabio Gatti in qualità di Assessore alle Associazioni - Tempo Libero e Politiche Giovanili – Ecologia – Ambiente “a fini aggregativi per dare la possibilità alle giovani bands e gruppi musicali locali e non di esprimersi mediante la musica”.
Visto che si tratta di una manifestazione culturale, perché non è stata promossa dal Sindaco che ha la delega alla “Cultura”?
Hanno forse ragione quelli che dicono che per la manifestazione c’erano interessi personali del Gatti che è solito non fare nulla per quanto di sua competenza e diventa invece attivo per cose di competenza d’altri?
Di  a pensare male si fa peccato, ma ...  (inviato il 27/07/2012 @ 20:16:46)
# 782
I gatti maschi “marcano” il loro territorio facendo pipì e lasciano una puzza tremenda.
Vuoi vedere che anche il nostro Gatti ha marcato il suo orticello ed ora sentiamo la puzza?
Di  uzzo uzzo, io del Gatti sento il puzzo ...  (inviato il 27/07/2012 @ 20:22:22)
# 783
Vuoi vedere che il nostro Gatti ha deciso di non finire nell’antinferno, dove sono puniti gli ignavi, costretti a correre in eterno punti da vespe e mosconi, ma di passare alla settima bolgia dell’ottavo cerchio dove sono puntiti i faccendieri?
Di  Gatti vuol far carriera  (inviato il 27/07/2012 @ 20:35:06)
# 784
#779
La Repubblica, 27 luglio 2012
BERGAMO, ANCHE LE SUORE DI CLAUSURA FIRMANO PER IL REFERENDUM ANTI CASTA.
Un gruppo di domenicane del monastero Matris Domini, da secoli un'istituzione in città, hanno chiesto e ottenuto dal Comune la visita di un funzionario che ha raccolto le adesioni all'iniziativa.

La disapprovazione nei confronti degli stipendi esagerati, dei troppi privilegi, dei vitalizi dopo pochi anni di legislatura di cui godono i parlamentari italiani ha superato perfino le mura di un convento di clausura. Anche alcune delle suore dominicane del monastero Matris Domini, attivo dal 1200 nel centro di Bergamo, hanno deciso di firmare per il referendum anti casta lanciato dall’Unione popolare, che propone di ridurre gli stipendi dei parlamentari a circa 3.500 euro al mese.

Di  anche le suore di clausura ...  (inviato il 27/07/2012 @ 20:41:57)
# 785
#784
Anche i giornalisti possono essere cattivi maestri.
“Un gruppo di domenicane … hanno chiesto e ottenuto …”
“Un gruppo” ha ottenuto, non hanno ottenuto …
Di  kacodidascaloi  (inviato il 27/07/2012 @ 20:47:19)
# 786
Corriere della Sera, 29 luglio 2012
BOSSI: «NON POSSIAMO RESTARE IN ITALIA»
«Non dobbiamo padanizzare l'Italia dobbiamo mandarla a f...ulo»

Di fronte a quello che considera il «fallimento» dello Stato italiano, il presidente della Lega Umberto Bossi è convinto che «il punto di non ritorno è già passato, non possiamo restare in Italia: c'è solo una strada, la secessione». Bossi lo ha detto intervenendo a una festa del Carroccio in provincia di Varese. Bossi ha preso spunto dal discorso pronunciato prima di lui dal presidente della Provincia di Varese, Dario Galli, che aveva invocato uno sforzo per «padanizzare il resto d'Italia» al più presto.

LA PADANIZZAZIONE - «Non dobbiamo padanizzare l'Italia - ha attaccato Bossi - dobbiamo mandarla a fanculo». E questo soprattutto perchè, secondo l'ex ministro delle riforme, «non è possibile pensare che Roma possa cambiare: Roma vuole solo il nostro portafoglio». A questo punto Bossi ha ripreso il discorso sulla macroregione alpina, avviata con un patto firmato di recente in Svizzera, che ricorda ormai ad ogni comizio e che è «un passo già fatto» verso l'indipendenza della Padania. «Ho lasciato la segreteria federale della Lega - ha detto ai militanti di Golasecca - con grandi progetti, uno è l'euroregione padana-alpina». In questo contesto a suo giudizio si inserisce infatti il futuro del Nord Italia. Del resto, ha concluso il presidente della Lega, l'unità d'Italia «l'hanno fatta all'estero, quindi così come l'han fatta possiamo anche disfarla»: e «la nostra bandiera è una sola, il Sole delle Alpi, non il tricolore».

Che si metta in tasca un po’ di soldini, non è bello, ma si può accettare.
E’ il pensare di paganizzare l’Italia che è inaccettabile.
Di  le grandi stronzate  (inviato il 30/07/2012 @ 01:28:34)
# 787
#753
Noi vorremmo che i politici fossero uomini integerrimi, virtuosi, privi delle debolezze che caratterizzano l’umanità, ma questo è un sogno.
I politici sono uomini come tutti e, come tutti, sono pieni di difetti. Compreso quello di pescare nel portafoglio degli altri.
Ma i politici non sono stati eletti per rappresentare la virtù, ma per governare il paese.
E’ su questo piano che vanno giudicati.
Quando Bossi e famiglia vengono colti con le mani nel sacco, mi dispiace, ma posso accettarlo.
Sono i 17 anni di governo di Bossi che non si possono accettare.
E’ quando leggo che «Non dobbiamo padanizzare l'Italia, dobbiamo mandarla a fanculo» che mi indigno.
E’ quando sento disquisire sulla macroregione alpina che non posso votare Lega, anche se, francamente, non so per chi votare.
Di  Lega no  (inviato il 30/07/2012 @ 09:21:17)
# 788
parliamo di cose interessanti....avete visto come viene conciato in consiglio il consigliere Pozzi??!!! Bermuda e scarpe da ginnastica con calzetta visibile....pelacci all Lupin....Che orrore!! Ma il sindaco non lo richiama??
Di  pozzi indegno consigliere  (inviato il 30/07/2012 @ 10:30:21)
# 789
...Riguardo il no al bilancio di previsione....Non lo condivico assolutamente. Trovo molta serietà nel sindaco: purtroppo i tempi non permettono grosse risorse economiche per fare progetti. E da che pulpito viene la predica, da un gruppo che ha fatto commmissariare il comune a causa di bilanci fatti....lasciamo perdere come...
Di  da che pulpito il no al bilancio!!WWWil sindaco  (inviato il 30/07/2012 @ 13:59:35)
# 790
Attribuire a Tavernerio Città il commissariamento conseguente alle dimissioni del Dr Fabio Rossini fa solo un po’ ridere.
Fa invece piangere constatare come la calunnia sia più forte dei fatti e dell’intelligenza di chi, davanti ai fatti, dovrebbe ragionare.
Dice il commento 789: “…ha fatto commissariare il comune e causa di bilanci fatti …”
I bilanci “fatti…” furono controllati con la lente d’ingrandimento dal Commissario prefettizio e dal suo aiuto e furono ritenuti ineccepibili.
Però, nell’immaginario collettivo, sono rimasti “fatti …”
Aveva visto bene il pittore spagnolo Francisco Goya: «El sueño de la razón produce monstruos» (il sonno della ragione genera mostri).
Di  El sueño de la razón produce monstruos  (inviato il 30/07/2012 @ 17:01:15)
# 791
#790 si vede che “sei studiato”, ma proprio per questo ti traduco per il commento 789 che non riesce a capirti.
Il bilancio è stato controllato, approvato e chiuso con un notevole avanza di cassa dal Commissario.
Ne sai più tu o il Commissario, oh rimbabii!!!
Di  il deficiente  (inviato il 30/07/2012 @ 17:40:33)
# 792
Vorrei spezzare una lancia a favore del rimbambito del commento 789: anche il Vicesindaco Gianvittorio Redenti continua a sproloquiare di bilanci che avrebbero dovuto essere portati in Tribunale (vedi l’esposto presentato al Prefetto dal Dr Francesco Agostinelli – Articolo del blog: Esposto - Consiglio Comunale di Tavernerio del 26 aprile c.a.)
Di  il rimbambito non è solo  (inviato il 31/07/2012 @ 18:13:36)
# 793
#788
Oggi siamo di fronte ad una progressiva volgarizzazione del linguaggio, del comportamento, del rispetto che un luogo ed una funzione richiede.
Con Giovanni Rossini si ammirarono i peli del Consigliere Massimo Franzin, con Rossella Radice abbiamo potuto ammirare i peli del Consigliere Lorenzo Pozzi.
Chi sarà il prossimo?
Unica nota: Rossella esige che non si dicano le parolacce in Consiglio, ed ha ragione.
Per coerenza, però, dovrebbe esigere non già la giacca e cravatta, ormai non più in uso, ma un minimo decenza sì.
Altrimenti, andando avanti così, in nome dei valori del naturismo e del progressismo, vedremo qualcuno in Consiglio in abito adamitico.
Di  col battacchio al vento  (inviato il 31/07/2012 @ 18:28:45)
# 794
CORRIERE DELLA SERA, 31 LUGLIO 2012
TUTTI I BUCHI NEI CONTI LEGHISTI. IL GIALLO DELLE BICI NON RITIRATE.
Assegni per 880 mila euro emessi non si sa perché, 410 biciclette pagate 82 mila euro e lasciate in fabbrica.

Più di 880 mila euro di assegni emessi nel 2011 a favore di non si sa chi e non si sa perché, almeno 417 mila euro di prelievi in contanti o assegni tratti dall'ex tesoriere Francesco Belsito senza adeguati giustificativi, poi due crediti da 350 mila euro l'uno ormai salutati, 885 mila di rinuncia a crediti verso la controllata Fin Group spa, e altri 384 mila tra storno di registrazioni non documentate, ammanchi di cassa e poste ormai inesigibili in 140 sezioni locali: sono i rilievi degli analisti della PricewaterhouseCoopers , incaricata l'11 aprile dalla Lega del dopo-Bossi di valutare alcune poste patrimoniali nel bilancio 2011 tutto di responsabilità di Belsito.


BICI CAOS - In magazzino la Lega conta giacenze per 395 mila euro. Sono gadget di propaganda, ma la cosa buffa è che 410 biciclette, del valore di 82 mila euro, sono ancora depositate presso il produttore: ed è curioso che la fabbrica le abbia vendute per 145 euro l'una a «La Bicicletta Padana» (società della finanziaria di partito Fin Group), e che essa l'abbia poi rivenduta alla Lega per 165 euro. Ulteriori rispetto a queste giacenze esisterebbero altri 36 mila gadget nella sede federale per una stima di 90 mila euro, ma anche qui il caos era totale: è bastata una mini verifica a campione per trovare 3.447 orologi invece dei 15 sul tabulato, o 250 teli mare invece dei 13 annotati.

(Anticipo il solito commento che parlerà di Lusi e Penati: Lusi e Penati hanno rubato più, quindi sono più bravi).
Di  la bicicletta padana  (inviato il 31/07/2012 @ 18:43:09)
# 795
#792 … dopo aver spezzato la lancia, resta un fatto: i rimbambiti sono due.
Di  uno più uno uguale due  (inviato il 31/07/2012 @ 19:27:39)
# 796
#795
Non sono d’accordo su contare due rimbambiti.
Il commento 789 è un rimbambito.
Redenti è un rimbambito elevato al cubo.
Di  rimbambito al cubo  (inviato il 01/08/2012 @ 12:00:25)
# 797
ma dai, non fateci ridere: il vecchio sindaco fabio è stato costretto a dimettersi per i casini combinati dal suo entourage!!!
Di  Anonimo  (inviato il 01/08/2012 @ 12:11:25)
# 798
Leggendo il commento 789 si evidenzia, con immediatezza, la macroscopica stupidaggine “del gruppo che ha fatto commissariare il comune a causa di bilanci fatti … lasciamo perdere come” e questo ha già generato numero si commenti.

Ma di stupidaggini ce ne sono altre.

La prima consiste nel legare, con assoluta continuità, il Consigliere Agostinelli all’Amministrazione Fabio Rossini.
Se usassimo lo stesso criterio, potremmo dire che la Lega è comunista visto che Bossi nel 1975 era iscritto al PCI presso la sezione locale di Verghera di Samarate.

La seconda consiste nel respingere il “no” affermando: “Trovo molta serietà nel sindaco: purtroppo i tempi non permettono grosse risorse economiche per fare progetti.” come se il “no” fosse motivato da richieste di grandi progetti e mettesse in dubbio la serietà del Sindaco.
Le motivazioni esposte da Agostinelli al suo “no”, non mettono assolutamente in discussione la serietà del Sindaco e nemmeno sono motivate dalla mancanza di grossi progetti.
Sono motivate dalla non condivisione di come si è deciso di ripartire i carichi fiscali sui cittadini, senza attenzione alle fasce più deboli e la non condivisione di alienare la Cascina San Bartolomeo al prezzo di perizia, senza approfittare dell’incremento di valore che potrebbe derivare da una attenta revisione del PGT.
Non si può condividere l’indifferenza per i più deboli e il disinteresse a “fare soldi” (legittimamente) per il Comune, affermando contestualmente che il Comune può fare poco per mancanza di soldi.
Di  no alle stupidaggini  (inviato il 01/08/2012 @ 18:26:08)
# 799
No alle stupidaggini.
No al bilancio di previsione 2012
Stima e rispetto per Rossella Radice.
Di  Due no e un sì  (inviato il 01/08/2012 @ 20:29:35)
# 800
799..a casa POZZI E REDENTI
SOLO COSI' ritroveremo stima in ROSSELLA
Di  ex rossella fan club  (inviato il 01/08/2012 @ 22:16:09)
# 801
Pozzi a casa o in Consiglio è la medesima cosa: non serve a nulla, ma non fa danno. Basta solo mettergli un paio di pantaloni.
Per Redenti il discorso è diverso. A lui sì che dovrebbe essere proibito avvicinarsi al Comune, con una fascia di rispetto di almeno 100 metri. Purtroppo sarà difficile visto che ha il sedere incollato alla poltrona: ieri con Prete, oggi contro Prete; oggi con Rossella, domani contro Rossella.
Mai come per Redenti è appropriato il detto: “W la Francia, W la Spagna, purché se magna”.
Di  sederi incollati  (inviato il 02/08/2012 @ 14:25:53)
# 802
#801 … vero che Lorenzo non serve a un granché, ma, nell’ultimo Consiglio, un chiaro messaggio a nome della maggioranza lo ha mandato, non usando il canale verbale, ma quello iconico rappresentato dall’abbigliamento: siamo rimasti in mutande!!!
Di  siamo rimasti in mutande  (inviato il 03/08/2012 @ 11:51:20)
# 803
802...ecco il deficente di turno..essere simile a pozzi..parla perche' dotato di bocca...nessuno della lega nord e contento dell operato di pozzi e rossella.questa e la verita'..venite alle nostre feste parlate con i nostri vertici e ascolterete
Di  lega nord comm  (inviato il 04/08/2012 @ 01:51:14)
# 804
ma perchè,solo, Pozzi e Redenti avete mai partecipato al "circo" ovvero Consiglio Comunele, se aveste partecipato vi sareste sicuramete resi conto, se non avete le fette di salame sugli occhi, che dal "circo " si potrebbe salvare, e dico potrebbe, solo il sindaco il resto, elo dico in dialetto così magari mi capiscono "l'e una fasina de mergasch che le nanca bone de fa bui l'aqcua" (è un fascio di sterpagli che non è nemmeno utile per bollire l'acqua) comunque un C.C. c'è il vuoto assoluto
Di  paisan  (inviato il 05/08/2012 @ 09:50:05)
# 805
ho saputo della biciclettata che si terrà il 15 agosto ma il Consiglire "indipendente" scia i danee è gia stato "arruolato" per partecipare
Di  bici  (inviato il 05/08/2012 @ 09:53:04)
# 806
...E' un po' che non leggo il blog perchè sono stato in vacanza. leggo una marea di idiozie e cose non vere. Non lo leggo piu'.
Di  non leggo piu'  (inviato il 06/08/2012 @ 09:18:14)
# 807
Caro 806, guarda che “non leggo più”, “non gioco più” e “ce lo dico alla mia mamma”, caratterizzano l’infanzia. Già con l’adolescenza tendono a scomparire. In età adulta … c’è da preoccuparsi!!
Di  non gioco più  (inviato il 06/08/2012 @ 09:46:07)
# 808
Che il commento 806 non legga più il blog è, con franchezza, poco importante.
Certo che, se oltre a non leggere più, non scriverà più, il blog cascherà veramente in basso.
Solo lui, infatti, con la sua intelligenza e la sua capacità di esporre le cose vere, dava un tono ed un significato al blog.
Speriamo che ci ripensi.
Di  una perdita per la cultura mondiale  (inviato il 06/08/2012 @ 10:05:52)
# 809
Dopo aver appreso che 806 non leggerà più il blog, sto pensando al suicidio.
Di  disperato  (inviato il 06/08/2012 @ 11:48:04)
# 810
778
Cara mamma di Solzago, come vede io non mi nascondo neanche dietro nomi fittizi..le bugie è vero hanno le gambe corte!! Ma non in questo caso!!! Le assicuro che tra sponsor e Ottavio Strano (Bar Centro Civico) la spesa nn è pari a 2800 euro, ma decisamente meno! Saluti!!!
Di  S.Aiani  (inviato il 06/08/2012 @ 11:54:01)
# 811
Caro Stefano, apprezzo la sua puntualizzazione del commento 810, ma, associandomi al commento 772 che scrive «L’informazione costa sacrificio, ma rientra nei doveri dei pubblici amministratori» e, s’intende, deve essere corretta, devo tirarle un po’ le orecchie per il suo commento 775.
Vediamolo.
Le scrive: «… abbiamo cercato di ridurre al minimo le spese…ovviamente dei costi da sostenere ci sono stati, ma molto meno di 2.800,00 euro».
Questo non è corretto.
Il costo è stato di € 2.850,00 (e forse un po’ di più), ma è stato in parte coperto da sponsor.
Per una corretta informazione, quindi, lei avrebbe dovuto scrivere: «… abbiamo cercato di ridurre al minimo l’onere a carico del Comune...ovviamente dei costi da sostenere ci sono stati, ma buona parte dei 2.850,00 euro stanziati con delibera 84 del 10/07/2012, sono stati recuperati attraverso il contributo di sponsor».
Di  Stefano birichino  (inviato il 06/08/2012 @ 12:18:34)
# 812
#810
Condivido pienamente quanto scritto nel commento 811 e aggiungo:
1) è normale che lei si firmi, visto che, come Consigliere, si esprime a nome dell’Amministrazione;
2) sarebbe normale, anziché fornire indicazioni generiche («…la spesa non è pari a 2.800 euro, ma decisamente meno») lei fornisse cifre esatte.
3) sarebbe doveroso, verso gli sponsor, indicare chiaramente il loro nome e relativo contributo, a meno che lo sponsor non abbia chiesto esplicitamente di non essere citato. In questo caso, va indicato l’importo ricevuto, specificando che il conferente ha chiesto di restare anonimo.
Gli atti di un pubblico amministratore sono obbligatoriamente soggetti a modalità operative, fatte di precise forme e contenuti.
Se lei e l’Amministrazione a cui appartiene non vi adeguate a questo obbligo, sarete in continuazione ripresi dal Consigliere Prete che, pur privo di consistenza politica, ha, bisogna dargliene atto, una buona conoscenza delle forme.
Di  reprimenda per il Consigliere Aiani  (inviato il 06/08/2012 @ 12:53:13)
# 813
Condivido in parte quanto scritto nel commento 811...non condivido invece il fatto di dover obbligatoriamente rendere esplicite su questo blog le cifre esatte! Per chi lo volesse sono a disposizione per farlo tranquillamente in un altra sede.
Comunque la cosa che più mi crea dispiacere è il fatto che, come al solito si tende sempre a criticare qualsiasi iniziativa senza mai dare merito a chi veramente ha speso tempo e denaro (anche di tasca sua)per cercare di realizzare un piccolo sogno...ovvero riportare un po' di gioventù in questo paese!
Di  S.Aiani  (inviato il 06/08/2012 @ 14:07:25)
# 814
Caro Stefano, con il commento 813 lei risponde a quanto scritto nel commento 811 affermando «non condivido invece il fatto di dover obbligatoriamente rendere esplicite su questo blog le cifre esatte!».
Ma il commento 811 non le chiede di «rendere esplicite … le cifre esatte». Si limita soltanto a suggerirle, quale forma corretta di comunicazione: «ovviamente dei costi da sostenere ci sono stati, ma buona parte dei 2.850,00 euro stanziati con delibera 84 del 10/07/2012, sono stati recuperati attraverso il contributo di sponsor».
Da che cosa deduce che nel commento le si chiedano «cifre esatte»?
Inoltre, sempre riferendoci al commento 811, in quale passo ravvede critiche all’iniziativa?
Nel commento le si tirano un po’ le orecchie per la comunicazione zoppicante, mica per l’iniziativa.
E, a proposito del «piccolo sogno», del tutto condivisibile, ci racconti come reagisce la gioventù del paese.
Di fronte ad una risposta positiva della gioventù, credo che ogni questione sui costi diventerebbe del tutto marginale e oziosa.
Di  risposta a Stefano Aiani commento 813  (inviato il 06/08/2012 @ 15:32:51)
# 815
814
non condivido invece il fatto di dover obbligatoriamente rendere esplicite su questo blog le cifre esatte! Per chi lo volesse sono a disposizione per farlo tranquillamente in un altra sede. Qesta parte si riferiva al commento 812 dove chiedeva di fornire le cifre esatte!!!
Per quanto riguarda la risposta dei giovani, devo dire che c'è stata una buona affluenza la seconda serata, considerando che la prima è saltata completamente mentre la seconda neanche a metà.. a causa del mal tempo.
Cmq una risposta più precisa gli e la potrò dare a settembre, dopo il recupero delle due date. Io ci credo, anche perchè lo scorso anno è andata molto bene!
Per la comunicazione zoppicante, chiedo scusa...cercherò sicuramente in futuro di avere una forma più corretta di comunicazione. Come penso tutti sappiano, è la mia prima esperienza "Politica" devo sicuramente crescere sotto molti punti di vista e quindi ogni consiglio o critica è sicuramente utile per la mia crescita...
Di  S.Aiani  (inviato il 06/08/2012 @ 18:40:27)
# 816
fortunatamente ci sono giovani com e AIANI che curano anche la propia persona e non si presentano in consglio in bermuda e spettinati...un po' d immaggine serve sempre... A CHI c***o SIAMO IN MANO SENNO?
Di  pozzi rifatti il look  (inviato il 06/08/2012 @ 21:13:07)
# 817
a cantu' la lega lotta contro l IMU..A TAVERNERIO LA LEGA METTE IMU...S.AIANI mi spieghi la vostra linea politica??
Di  domanda per sAIANI  (inviato il 06/08/2012 @ 23:07:59)
# 818
A Cantù la Lega lotta contro l'imu... A Tavernerio la Lega è contraria con le scelte fatte dall'amministrazione, ma purtroppo non conta niente e si deve sempre adattare! Ma...la spaccatura è vicina!
Di  UN MILITANTE  (inviato il 07/08/2012 @ 14:21:16)
# 819
#815
Una nota, un consiglio e una lettura per Stefano in tre commenti distinti.

Nota: sul blog scrivono in tanti e ciascuno esprime quello che pensa. Non c’è una redazione che seleziona o armonizza i commenti. I commenti sono liberi, tant’è che in campagna elettorale sono stati postati diversi inviti a votare a favore della sua lista, sollevando la perplessità di alcuni che non capivano perché sul blog di Tavernerio Città si facesse “propaganda” per Rossella Radice.
Il perché è semplice: il blog di Tavernerio Città consente assoluta libertà a chiunque di scrivere ciò che vuole. Anche contro Tavernerio Città. Tavernerio Città esprime il proprio pensiero con gli articoli o con commenti firmati. Tutti gli altri commenti esprimo il pensiero (giusto o sbagliato) di chi li scrive.
Di conseguenza, se lei risponde ad un commento deve riferirsi a quanto scritto il quel commento. Se vuol rispondere a Tavernerio Città deve riferirsi ai contenuti degli articoli, non dei commenti.
Di  1° per Stefano Aiani  (inviato il 07/08/2012 @ 15:07:17)
# 820
Un consiglio: Gustavo Zagrebelsky ha detto: «Il numero di parole conosciute e usate è direttamente proporzionale al grado di sviluppo delle democrazie e dell’uguaglianza delle possibilità. Poche parole e poche idee, poche possibilità e poca democrazia; più sono le parole che si conoscono, più ricca è la discussione politica e, con essa, la vita democratica»
La democrazia è discussione, è ragionamento comune, si fonda sulla circolazione delle opinioni e delle convinzioni e lo strumento privilegiato di questa circolazione sono le parole.
Purtroppo, in politica, non mancano le parole: mancano i significati. E mancando il significato delle parole, mancano i concetti.
Abituarsi al dialogo, anche se questo sollecita critiche talvolta giustificate, talvolta no, è esercizio di democrazia, fondamentale per chi vuol fare politica seriamente.
Lei si è già misurato più volte con il blog e ne ha già sopportato, in alcuni casi, le conseguenze. Continui senza preoccuparsi delle critiche. Si preoccupi solo delle parole che usa.
Di  2° per Stefano Aiani  (inviato il 07/08/2012 @ 15:07:57)
# 821
Una lettura: «Devi, infatti, sapere, mio caro Critone, che parlare in modo scorretto, non solo è brutto di per sé ma danneggia anche le anime. …»

Da «Fedone» di Platone - Epilogo: gli ultimi momenti della vita di Socrate – libro LXIV
Di  3° per Stefano Aiani  (inviato il 07/08/2012 @ 15:08:33)
# 822
Mi permetto di aggiungere un consiglio a Stefano.
Sono molto belle le parole di Socrate, pronunciate poco prima di morire (commento 821), ma suggerisco un esercizio pratico molto più attuale.
Ascolta, memorizza e analizza gli sproloqui di Mimmo Prete e del suo alter-ego in veste femminile Monica Citeroni, poi comportati nel modo completamente opposto.
Nuova Tavernerio (che, è bene non dimenticare, per pochi voti non è andata al potere) fornisce un esempio da manuale di parole accatastate senza logica e senso, pronunciate solo per produrre “fumus” e rompere i marroni di chi vorrebbe fare politica seriamente.
Di  i verbosi inutili  (inviato il 07/08/2012 @ 15:59:58)
# 823
815
Se le scelte e le spese sono fatte in maniera trasparente perche' non utilizzare anche questo blog per portarle a conoscenza di quanti desiderassero saperne un po' di piu'?
Non e' obbligatorio, e' vero, ma perche' no, se serve a dissipare bubbi e perplessita'.



Di  aaa  (inviato il 07/08/2012 @ 16:27:25)
# 824
il 7 settembre vedremo con certezza se i 2850 € elargiti dall'amministrazione alla manifestazione emergenza rock,siano effettivamente spesi come dice il consigliere Aiani, oppure come sostengo io, per il gatto con gli stivali.
Di  x correttezza  (inviato il 07/08/2012 @ 20:01:47)
# 825
Il 7 settembre vedremo i soldi elargiti.
L'8 tutti a casa.
Di  tutti a casa  (inviato il 07/08/2012 @ 21:15:27)
# 826
per commento 818 A Cantu' la lega è in minoranza, a Tavernerio ha sicuramente dei minorati mentali (come quello che scrive. Spaccatevi pure!!!!Siete ridicoli.
Di  ridicoli!!  (inviato il 08/08/2012 @ 08:40:52)
# 827
Per il commento 818....NOn mi risulta che la lega a tavernerio sia spaccata: forse lo è la mente del militante che scrive...Non sarà mica Pozzi!!!! Sicuramente non aiani, visto che si firma. Poi gli altri si contano suulle dita...
Di  Anonimo  (inviato il 08/08/2012 @ 08:43:46)
# 828
Il probelma cari leghisti è che la lega non esite piu': lo si vede da commenti di un piccolo blog che lasciano trasparire invidia e spaccature interne del movimenti stesso. Qui a Tavernerio abbiamo un buon sindaco e vogliamo tenercelo stretto: è intelligente e capace, purtroppo leghista. A Cantu' la lega ha preso una clamorosa tranvata e non le rimane che lottare per l'imu e per gli islamici. Conoscete altri temi? Allora, caro militante, lascia perdere la politica e ammetti: la lega non c'è piu'. Spaccati pure, ma la testa contro il muro così sparisci anche tu
Di  da un cittadino di tavernerio  (inviato il 08/08/2012 @ 09:04:37)
# 829
#828
Non è esatto dire che “la Lega non esiste più”: la Lega non è MAI ESISTITA.
E’ esistito, ed ora esiste malconcio, l’abile imbonitore Bossi che ha abbagliato grandi masse con slogan efficaci e fascinosi: la Lega Nord ce l’ha duro, Roma ladrona, Padroni a casa nostra, Il tricolore lo uso per pulirmi il culo, Basta con Senatus Populusque Romanus, il Senato e il popolo romani, io dico Sono Porci Questi Romani e così potremmo continuare quasi all’infinito per finire con la secessione: “Noi Popoli della Padania, solennemente proclamiamo: la Padania è una Repubblica federale, indipendente e sovrana”.
Slogan affascinante, sul quale si riversa ogni nostro problema: se ci fosse la Padania … io avrei più soldi … io avrei più donne … io avrei la macchina più grossa … io sarei felice … io …
Di  se ci fosse la Padania ...  (inviato il 08/08/2012 @ 10:29:01)
# 830
… io sarei meno cretino.
In realtà questo non lo pensa nessuno, perché il grande vantaggio di essere cretini è il non sapere di esserlo.
Di  non so, quindi non sono  (inviato il 08/08/2012 @ 10:34:15)
# 831
818, guarda che dopo le vicende bossiane, lo slogan è cambiato: Ladroni a casa nostra.
Di  ladroni a casa nostra  (inviato il 08/08/2012 @ 10:36:05)
# 832
Roma ladrona, ogni tanto viene buona.
Per esempio per finanziare con 800.000,00 euro in due anni (ottocentomila euro, non bruscolini) la Scuola Bosina di Varese, conosciuta anche come Libera Scuola dei Popoli Padani, dove, guarda caso, lavora la baby pensionata Manuela Marrone “maestra di scuola elementare di lunga esperienza” (così è definita) e, in via del tutto accidentale, seconda moglie di Umberto Bossi.
Di  Roma ladrona viene buona  (inviato il 08/08/2012 @ 11:15:54)
# 833
Sempre le solite cose sulla lega...ormai le sappiamo a memoria. Raccontateci qualcosa di nuovo!!!!
Di  qualcosa di nuovo  (inviato il 08/08/2012 @ 12:53:39)
# 834
#833 ... ecco qualcosa mai trattato sul blog

DOPO OTTO ANNI DI MATRIMONIO SCOPRONO CHE BISOGNA FARE SESSO PER AVERE FIGLI

Una coppia di coniugi tedeschi si è presentata in una clinica per la fertilità dato che, dopo otto anni di matrimonio, non avevano ancora avuto figli, e non riuscivano a capire perché. Gli esami però non hanno evidenziato alcun problema fisico in nessuno dei due coniugi. Grande è stato lo stupore del medico quando alla domanda “Quanto spesso fate sesso?”, la coppia (36 anni lui, 30 lei) lo ha guardato interrogativa e gli ha chiesto: “cosa intende esattamente?”.
È emerso che la coppia è cresciuta in un ambiente ultra-religioso, e nessuno aveva mai spiegato loro come nascono i bambini. I medici sottolineano: “Non stiamo parlando di persone mentalmente ritardate, ma di persone che dopo anni di matrimonio non erano consapevoli dei requisiti fisici per procreare“.
La coppia è stata messa in cura presso un terapista sessuale. Inoltre la clinica ha avviato una ricerca per scoprire se vi siano altre coppie nelle stesse condizioni.
(FOX News)
Di  Rossella potrebbe promuovere un corso  (inviato il 08/08/2012 @ 13:41:30)
# 835
#834 e a noi cosa ci importa?
Di  e a noi cosa ci importa?  (inviato il 08/08/2012 @ 22:34:33)
# 836
828..la lega esiste eccome...non di certo a tavernerio..paesi di burattini dove pure tu tieni i fili..
Di  asan  (inviato il 08/08/2012 @ 23:11:32)
# 837
#836
La Lega NON ESISTE.
Forse ha provato ad esistere con il Prof. Miglio, non certo con l’imbonitore Bossi.
A Tavernerio Rossella ce la mette tutta, non perché è leghista, ma perché è una persona seria.
Purtroppo, pur essendo seria, ha scarsa esperienza amministrativa e, le cose importanti, le fa fare ad altri.
E qui è la tragedia.
Di  la tragedia di Tavernerio  (inviato il 09/08/2012 @ 10:33:54)
# 838
#835
Non c'importa nulla. Era solo per dare un contentino a 833 che vuole cose nuove!
Di  cosa nuove  (inviato il 09/08/2012 @ 12:21:13)
# 839
era per dargli un contentino o prenderlo per il c...lo?
Di  contala giusta  (inviato il 09/08/2012 @ 15:52:49)
# 840
#839
buona la seconda
Di  buona la seconda  (inviato il 09/08/2012 @ 17:47:14)
# 841
e fin troppo facile prendere per il culo i "leghisti " di Tavernerio visto che per per assurdo (roba da martellate sui co...ni) prendono ordini e disposizioni da un volta bandiera, gabbana, faccia, inuntrallazzatore politico, e chi più ne ha più ne metta da un cero REDENTI che fa e fa fare il bello e il brutto tempo a quei quattro PADELA che siedono con lui un consiglio comunale
Di  marionette  (inviato il 12/08/2012 @ 20:19:53)
# 842
#841
Io credo che i “leghisti” di Tavernerio non meritino di essere presi per il c…lo. Almeno non lo meritino troppo. I “leghisti” di Tavernerio, per andare al potere, hanno dovuto accettare tutta una serie di compromessi, incominciando nel doversi ciucciare un Redenti.
E, in mancanza d’altro, hanno dovuto presentare un sindaco che, in precedenza, non aveva mai fatto amministrazione.
Ma non per questo meritano di essere presi per il c…lo.
Ricordiamoci che se non avessimo la lega al governo avremmo Mimmo Prete.
E’ il movimento Lega che merita di essere preso per ilc…lo o, meglio, che merita di essere smascherato per quello che è: NULLA.
Le prove?
17 anni da reggicoda del governo Berlusconi che ci hanno portato al governo Monti.
Di  la lega non esiste  (inviato il 12/08/2012 @ 23:17:45)
# 843
Da sempre, in ogni luogo, il populismo ha usato un imbonitore, più o meno in buona fede, più o meno raffinato, per catturare lo scontento, non con i contenuti, ma con le suggestioni.
Nel Messico, nel 1927, Martín Luis Guzmán colloca la storia del suo romanzo “L’ombra del Caudillo” (Edizioni Mursia, 1970, pagg. 109,110) ad anticipa, di circa settant’anni, un comizio della Lega.

«… L’auditorio si alzava sulla punta dei piedi scalzi, la maggior parte, per udire meglio. Nonostante, era evidente che le parole di Axkaná, pur essendo semplici, non venivano comprese dalla folla miserabile che ascoltava. Tra l’intelligenza dell’oratore e quella degli ascoltatori c’era un abisso: abisso di tempo, di classe, di cultura. Ma non era questo l’importante. Come se le idee costituissero solo l’elemento inerte della comunicazione degli esseri umani, al di sopra delle idee o al di sotto di esse, la fiamma di quello, che voleva dire e sentire Axkaná in quel momento, accese improvvisamente ciò che, sotto il suo influsso, vollero e sentirono allora gli uomini umili, che ascoltavano. … La luce, che si faceva nella massa di indios lì riuniti, era opera del valore misterioso delle parole di Axkaná e del ritmo delle frasi; ma nasceva dal timbro della voce dell’oratore, dalla sua eloquente sincerità, dalla simpatia comunicatrice dei suoi gesti e perfino dal fulgore, intensamente franco ed espressivo, dei suoi occhi, che brillavano più verdi sotto i riccioli in disordine».

Sostituite Axkaná con Bossi, gli indios con i Padani, mettete le scarpe ai piedi ignudi e il comizio della Lega è fatto.
Di  il comizio della Lega  (inviato il 12/08/2012 @ 23:46:40)
# 844
#841 anch’io concordo con il commento 842. Non è questione di Lega. E’ questione di persone e di capacità. Non esiste una linea politica amministrativa propria della Lega: la Lega è il nulla. Esistono dei sindaci che appartengono alla Lega che hanno fatto delle scelte intelligenti e coraggiose. Purtroppo la nostra Rossella non ce l’ha fatta. Priva di competenza specifica, priva di aiuti validi, per il Bilancio, l’atto maggiormente significativo e caratterizzante di un’Amministrazione, è stata costretta a scegliere la via più semplice, la via apparentemente suggerita, ma di fatto imposta, dalla ragioneria: la via della m…erda.
Di  la via della m...  (inviato il 13/08/2012 @ 23:14:52)
# 845
841..oggi il buon silvio da il culo quotidianamente come i sinistroidi al quell deficente chiamato mariomonti..come i sinistroidi..che sono i primi a scendere in piazza a protestare perche questo non va e quello nemmeno..e mi parlate di coerenza??propio voi??chi vota contro e tutto a quest ogoverno di imbecilli e marionette'?il pdl di redenticumandime o il pd di mimmo prete??dai su maestri della politica..spiegatemi ora..
Di  la faccia della verita'  (inviato il 15/08/2012 @ 01:26:58)
# 846
Caro 845, lo so che ti brucia, ma la verità è questa: Mario Monti sta facendo quello che Berlusconi ed i suoi reggicoda, avrebbero dovuto fare con più calma e, quindi, meglio, in 17 anni di governo.
La Lega, che in questo momento vota contro a tutto, non fa altro che cavalcare il più bieco populismo per dimostrare, ai disattenti, di esistere e di difendere “il popolo”.
Purtroppo, per difendere veramente “il popolo”, bisogna avere anche il coraggio di fare quello che per il popolo è bene anche se non è popolare.
E, per “la faccia della verità”, visto che ci tieni, Monti sta facendo quello che la DC e compagni, avrebbero dovuto fare in cinquant’anni di governo.
L’unica cosa che non so spiegarti è quale partito o movimento, in questo momento, sia appena appena decente.
Di  la triste verità  (inviato il 15/08/2012 @ 21:09:10)
# 847
scusate chi mi illumina, l'anno scorso 2011 x emergenza rock il comune ha elargito 1800€ nel 2012 2800€ tutto il gatti con gli stivali nel suo privato. non gli basta piu l'affitto da elemosina dell'ambulatorio,pero x il paese l'assessore non fa un tubo non si vergogna!
Di  x sapere  (inviato il 15/08/2012 @ 21:34:31)
# 848
La Repubblica, 15 agosto 212
BOSSI: "IO NON HO BISOGNO DI TITOLI". E SU MARONI: "LITIGARE? UN FAVORE A ROMA".

Sull'Europa e la moneta unica, il Senatur ha detto: "Alla fine siamo arrivati al fallimento. La Lega l'aveva previsto. Non c'è "nessun complotto" da parte della banca federale americana e inglese. Ci sono Stati con grandi debiti: somma debito a debito ed è chiaro che non sarebbe durato".

Il caldo fa bene Bossi che finalmente ammette che non c’è “nessun complotto”, ma Stati con grandi debiti. Troppi debiti.
E, da maestro imbonitore qual è, pontifica come se non fosse stato al governo per 17 anni a fare debiti su debiti.
Di  inchiniamoci davanti al Grande Imbonitore  (inviato il 15/08/2012 @ 23:01:27)
# 849
#848 ... Alla fine siamo arrivati al fallimento. La Lega l'aveva previsto. Ma non aveva fatto un c...zzo!
Di  previdenti negligenti  (inviato il 16/08/2012 @ 19:49:42)
# 850
come al solito la lega si dimostrstra per quello che è
Di  vero  (inviato il 16/08/2012 @ 21:45:10)
# 851
#848 … Bossi senza particolari titoli e senza fa favori a Roma litigando.
Buoni, buoni, mano nella mano: i due Maroni.
Di  i due Maroni  (inviato il 16/08/2012 @ 22:54:35)
# 852
Il 6 agosto 2012 Bossi a Corgeno (Varese) ha ripreso l'idea di un dizionario padano e a proposito di Alessandro Manzoni ha detto che ''era una canaglia al servizio del re d'Italia, non era un grande scrittore''.

Poi c’è ancora qualcuno che mette in dubbio che la Lega Nord NON ESITE!
Di  La Lega Nord non esiste  (inviato il 17/08/2012 @ 12:00:23)
# 853
L’8 agosto Flavio Tosi alla Zanzara su Radio 24, commentando l’exploit di Bossi su Manzoni dice:
''… Francamente non saprei come interpretare queste dichiarazioni di Bossi, sono giornate molto calde e potrebbe essere anche quello''.
Di  La Lega Nord non esiste  (inviato il 17/08/2012 @ 12:08:55)
# 854
La Repubblica, 17 agosto 2012
MONTI: "EVASIONE, È STATO DI GUERRA". E L'ITALIA "TROVI UN LEADER CON LE ELEZIONI".
In un'intervista a “Tempi” Mario Monti dichiara: "Mi rifiuto di pensare che un grande paese democratico come l'Italia non sia in grado, attraverso libere elezioni, di scegliere una maggioranza di governo efficace e, indirettamente, un leader adeguato a guidarla".

Con battute di questo tipo Monti, esaurito il suo mandato di Capo del Governo, potrà fare il comico.
Di  un nuovo comico  (inviato il 17/08/2012 @ 14:48:00)
# 855
MONTI,SU EVASIONE COME IN STATO GUERRA
(ANSA) 17 Agosto 2012 - ROMA - ''L'evasione fiscale produce un grosso danno nella percezione del paese all'estero''. Lo afferma il premier Mario Monti in una intervista a 'Tempi'. ''Io penso che l'Italia si trova in uno stato di difficoltà soprattutto a causa di questo fenomeno e che si trova da questo punto di vista in uno «stato di guerra»''
Che roba questi professori bocconiani!
In 50 anni di DC e in 17 di PDL-Lega non se ne era mai accorto nessuno.
Di  grande novità  (inviato il 17/08/2012 @ 15:06:18)
# 856
La Repubblica, 18 agosto 2012
MARONI: "PER L'AUTONOMIA INSIEME SARDEGNA E CORSICA"

ISOLA ROSSA - Dalla Sardegna, il segretario della Lega Roberto Maroni lancia un appello: "Questa isola ha una grande tradizione indipendentista: deve unirsi alla Corsica in una battaglia di autonomia. Da qui deve partire un segnale forte per tutta l'Europa: la fondazione di un movimento autonomista federato con la Lega per ottenere una zona franca in grado di catalizzare l'economia mediterranea". Maroni, che è in vacanza sull'isola, è intervenuto alla terza festa della Lega Nord Sardinia. Alla manifestazione era presente il presidente della Regione Piemonte, Roberto Cota.
"Questa azione - aggiunge - unitamente a quella della macroregione padana alpina può portare all'unica via di uscita per l'Europa: quella del superamento dell'Europa degli Stati e la nascita dell'Europa delle regioni".
Il leader del Carroccio ha ribadito l'opposizione al governo Monti: "Noi siamo pronti ad andare al voto, gli altri partiti no". Cota ha riproposto il referendum sull'euro.

Perché, già che ci siamo, non proponiamo la nascita dell’Europa delle frazioni?
Amministrare Tavernerio, per Rossella è troppo, ma a fare il sindaco di una frazione forse ce la farebbe.
Di  una frazione, magari piccola  (inviato il 19/08/2012 @ 00:11:40)
# 857
#852
Visto che Rossella non fa il sindaco, ma si occupa di cultura, potrebbe organizzare un incontro gastronomico/letterario con Bossi in cucina: «Manz A’less» con mostarda di Maroni.
Di  lesso per tutti  (inviato il 19/08/2012 @ 01:37:03)
# 858
#857
Credo che ormai a Bossi venga bene fare il bollito ...
Di  il politico bollito  (inviato il 19/08/2012 @ 03:34:15)
# 859
Gli verrebbe bene anche lo stracotto.
Di  il politico stracotto  (inviato il 19/08/2012 @ 15:49:08)
# 860
Corriere della Sera, 19 agosto 2012
CALDEROLI, ABOLITA LA SCORTA DI 8 AGENTI ALLA VILLA DI BERGAMO. È COSTATA 900 MILA EURO.
Decisa nel 2006 per la vicenda della maglietta. L'ex ministro: «Sono tornato un uomo libero»

Una scorta costata 900 mila euro. Da lunedì scorso è stato tolto il presidio fisso di otto uomini delle forze dell'ordine dalla villa di Roberto Calderoli, sui colli di Mozzo, in provincia di Bergamo. Il servizio vedeva impegnati ogni giorno otto uomini tra carabinieri, poliziotti e finanzieri, che dovevano restare di guardia davanti alla villa anche quando l'ex ministro leghista non era presente.

RIMANE LA SCORTA PERSONALE - Il presidio fisso era stato disposto dal Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica di Bergamo, essendo Calderoli nel mirino degli estremisti islamici fin dal 2006, a seguito della famosa vicenda della maglietta con la caricatura di Maometto. Oltre agli 8 uomini del presidio fisso, Calderoli dispone anche di una scorta personale (che è stata mantenuta) formata da altri 8 agenti, quattro a Roma e quattro a Bergamo. Un servizio che aveva scatenato le proteste dei sindacati di polizia Ugl e Siulp, visto che negli ultimi due anni era costato 900 mila euro. Dal canto suo il senatore leghista ha spiegato a «L'Eco di Bergamo», non nascondendo comunque una certa preoccupazione: «Sono tornato un uomo libero. È una decisione che non fa seguito alle polemiche sulla scorta del presidente Fini, ma concordata una decina di giorni fa dal Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza, nell'ottica di un ridimensionamento generale delle scorte. A tutti è stato abbassato di un grado il livello di sicurezza, e trovo che sia giusto».

Per la pirlata della maglietta di Calderoli l’Italia ha speso 900 mila euro.
Questi sono i valori della Lega.
Questo il livello mentale dei suoi dirigenti.
Di  le pirlate della Lega le pagano gli italiani  (inviato il 19/08/2012 @ 20:19:07)
# 861
#851
Dopo aver letto di quanto ci è costata la pirlata di Calderoli, credo che sia opportuno aggiornare l’immagine del commento 851.
Buoni, buoni, mano nella mano, due Maroni ai lati ed eretto, al centro, il Ca … (lderoli).
Di  tra i Maroni  (inviato il 19/08/2012 @ 20:36:44)
# 862
Non dimentichiamoci che, oltre allascorta alla villa di Calderoli, ora tolta, «Calderoli dispone anche di una scorta personale (che è stata mantenuta) formata da altri 8 agenti, quattro a Roma e quattro a Bergamo. Un servizio che aveva scatenato le proteste dei sindacati di polizia Ugl e Siulp, visto che negli ultimi due anni era costato 900 mila euro».

Poi a Tavernerio si dicute per 2.850,00 euro per «Emergenza Rock»!
Di  non ci sono soldi!!!  (inviato il 20/08/2012 @ 09:31:27)
# 863
#860
Dice Calderoli; «A tutti è stato abbassato di un grado il livello di sicurezza, e trovo che sia giusto».
Lui aveva già provveduto da tempo ad abbassare il livello di intelligenza ottenendo un ottimo risultato: è andato sotto zero.
Di  come i surgelati  (inviato il 20/08/2012 @ 09:37:00)
# 864
gENTILE GENTE DEL BLOG,
SONO RECENTEMENTE STATA ALLA FESTA ORGANIZZATA DALL'AMMINISTRAZIONE IL 15 AGOSTO BICICLETTATA SOTTO LE STELLE....AVETE QUALCHE FOTO? VORREI AVERE UN RICORDO DI UNA SERATA COSì BELLA. INOLTRE, POTRESTE PUBBLICARE LA PERFETTA MANUTENZIONE DELLA CAMMINATA...FINALMENTE CON QUEST'AMMINISTRAZIONE SI COMINCIA A RAGIONARE! UNA CITTADINA CHE VOTAVA TAVERNERIOCITTA'
Di  Anonimo  (inviato il 20/08/2012 @ 10:07:32)
# 865
#864
Io non ho partecipato alla festa del 15 agosto e non ho fotografie, ma forse c’è qualcuno che le ha fatte e le vuol mettere a disposizione del blog. Non so come tecnicamente ciò sia possibile, ma credo che, segnalando la propria disponibilità in un commento, l’amministratore del blog possa dare indicazioni in merito.
Per quanto riguarda la cronaca della manifestazione, visto che lei c’era, perché non si impegna un pochino e ce la propone?
Farebbe cosa gradita alla “gente del blog” ed all’amministrazione.
Di  uno del blog  (inviato il 20/08/2012 @ 12:21:07)
# 866
Concordo con il commento 864.
Finalmente un’amministrazione che si occupa di rassegne musicali, rassegne cinematografiche, rassegne eno-gastronomiche, poesie e racconti di Natale, gite, passeggiate, visite turistiche, corsi di formazione ed eventi ludici in genere.
Perché mai votare per Tavernerio Città che vorrebbe occuparsi di amministrare Tavernerio?
Di  panem et circenses  (inviato il 20/08/2012 @ 13:01:13)
# 867
#864
ma dove vivi?
Di  sogno  (inviato il 20/08/2012 @ 15:46:46)
# 868
#867
Vive a Tavernyland
Di  sempre in festa  (inviato il 20/08/2012 @ 17:14:29)
# 869
Forse Rossella si sarebbe trovata più a suo agio facendo il sindaco di Disneyland
Di  il paese giusto  (inviato il 20/08/2012 @ 17:24:19)
# 870
Meglio Gardaland che è in Padania.
Di  sindaci a casa nostra  (inviato il 20/08/2012 @ 17:51:02)
# 871
basta una secessione anche Disneyland entra in Padania
Di  basta secedere  (inviato il 20/08/2012 @ 19:20:53)
# 872
Caro Consigliere Agostinelli, questi ultimi commenti del blog mi hanno fatto capire perché Lei ed il Suo gruppo raccogliete così pochi consensi.
Lei si pone sempre, nell’atteggiamento, nel linguaggio e, soprattutto, nelle argomentazioni in maniera estremamente seria.
Guardiamo gli altri.
Mimmo, inconsistente nei contenuti, piatto nel linguaggio, noiosamente ripetitivo.
Monica pedissequa emula del suo compare, si salva, ogni tanto, con qualche esternazione di stile partenopeo di indubbio effetto.
La Lega, e mi riferisco ai vertici della Lega Nord più che ai “peones” e “Berluscones” di Tavernerio, senza una sola proposta che si possa definire politica, senza un programma se non quello di protestare, senza credibilità dopo 17 anni di governo, ottima soltanto nell’applicare le tecniche degli imbonitori.
Eppure ottengono i voti.
Anche Lei deve seguire la loro strada.

Le faccio questa proposta: si presenti in Consiglio in “kilt” suonando musiche celtiche con la cornamusa. Il legame tra Scozia e Tavernerio è presto trovato: braccino corto da parte di entrambi.
Ad ogni Consiglio presenti un’interpellanza di elevato contenuto culturale (come quelle di Mimmo, per intenderci). Ad esempio: gli scozzesi in “kilt” portano le mutande o no?
Suggerisca la secessione della Scozia, che potrebbe confederarsi con la Padania, raccomandi la sostituzione di Manzoni con Robert Burns proponendo settimanali “Burns suppers”, durante le quali Lei potrà recitare, cantare e fare discorsi per allietare la cittadinanza.

Naturalmente Lei darà il via ad ogni cena recitando:
« Some hae meat and cannot eat.
Some cannot eat that want it:
But we hae meat and we can eat,
Sae let the Lord be thankit. »

Vedrà che alle prossime elezioni sarà eletto Sindaco.
Di  suonatori di cornamusa  (inviato il 21/08/2012 @ 00:06:46)
# 873
Corriere della Sera, 20 agosto 2012
"RITARDI DIFFERENZIATA, HA INFLUITO LA MALAVITA". CLINI BOCCIA LA GESTIONE DEL CAMPIDOGLIO.

"Il caso di Roma è eclatante - lamenta il ministro - è incredibile per una capitale europea una quota di poco superiore al 20% della differenziata". E poi, invece di provvedere a chiudere "la più grande discarica d'Europa (Malagrotta, ndr) e invece di fare un piano della raccolta, si sono inventati l'emergenza rifiuti con l'obiettivo di trovarsi un'altra discarica".

Ma la bacchettata del ministro all'amministrazione comunale non finisce qui: "Da luglio 2011 fino a marzo 2012 avevano speso tutte le risorse per trovare un'altra discarica, ma l'obiettivo doveva essere quello di ridurre e recuperare i rifiuti". Solo con l'intervento del governo, "dopo qualche mese, con fatica, è stato firmato un accordo che dà priorità e impegna le risorse nella raccolta differenziata". L'auspicio del ministro è che "da qui a due anni Roma possa allinearsi agli obiettivi stabiliti. Obiettivo generale, ovunque, deve essere quello di applicare le normative europee e mettere una discarica come soluzione residuale: Anche questa è un'altra grande battaglia di riforma per il paese.

Meno male che a Tavernerio c’era il Dr Fabio Rossini!
Di  Sindaco Fabio Rossini  (inviato il 21/08/2012 @ 00:20:17)
# 874
Corriere della Sera, 21 agosto 2012
L'intervista al Presidente della Corte dei Conti Giampaolino
«GLI ITALIANI REAGISCANO, BASTA CON L'EVASIONE. INDEBOLIRE IL RUOLO DI EQUITALIA È UN ERRORE»
«Gli onesti non stiano al gioco degli evasori, siano negozianti o professionisti. A noi il controllo dei bilanci dei partiti»

I “furbetti” vengano a Tavernerio dove, degli evasori, l’Amministrazione se ne frega.
Di  Tavernerio, paradiso degli evasori  (inviato il 21/08/2012 @ 11:06:30)
# 875
Corriere della Sera, 21 agosto 2012
CRISI: FITCH, MONTI HA MOLTA CREDIBILITA', RISCHI DA FINE MANDATO.
"L'attuale governo italiano ha molta credibilità" e al momento il rischio politico per il Paese associato alla fine del suo mandato nel 2013 supera quello rappresentato dalla crisi economica.
E' quanto ha detto il direttore operativo di Fitch, David Riley, in un'intervista a Bloomberg Tv. Secondo Riley, Monti deve compiere progressi il più rapidamente possibile in modo da "creare un po' di luce alla fine del tunnel" prima di essere sostituito a Palazzo Chigi.

L’attuale governo ha molta credibilità, quindi, quello precedente ne aveva poca o punto.
Di  a buon intenditor ...  (inviato il 21/08/2012 @ 12:28:53)
# 876
#864 ... le biciclette sono sempre di moda!
Di  clicca qui  (inviato il 21/08/2012 @ 19:40:11)
# 877
#876
Forse hanno usato le 410 le «Biciclette Padane» pagate 82 mila euro dalla società della finanziaria della Lega Fin Group e lasciate in fabbrica (vedi il commento 794).
Di  La Bicicletta Padana  (inviato il 22/08/2012 @ 00:15:00)
# 878
Io proporrei di regalare una «Bicicletta Padana» a Roberto Calderoli, così potrà andare da Roma a Levaldigi per motivi personali con mezzi personali anziché in aereo a spese dello Stato.
Di  chi respira aria ladrona ...  (inviato il 22/08/2012 @ 00:28:14)
# 879
Vorrei usare lo strumento del blog per ringraziare l'amministrazione comunale soprattutto il sindaco per la presa di posizione dura nei confronti dei danneggiamenti al centro civico ad opera di ignoti: come cittadino mi sento tutelato e protetto.
Di  Giorgio Riva  (inviato il 22/08/2012 @ 14:01:52)
# 880
878 perché a Levaldigi?
Di  perché  (inviato il 23/08/2012 @ 11:13:46)
# 881
La Repubblica, 23 agosto 2012
MAROCCHINO PICCHIATO DAI "GIUSTIZIERI". CAPOGRUPPO UDC: "SONO BRAVI CITTADINI"
Marco Limoncini è il rappresentante del gruppo Udc nel consiglio regionale della Liguria. Sulla sua pagina Facebook si schiera apertamente dalla parte dei tre denunciati per tentato omicidio: "Qualcuno doveva pur fermarlo quell'uomo. Non puoi continuare a subire furti sapendo chi è l'autore e vederlo girare impunito!"
Forza Nuova o Udc? Il dubbio sorge spontaneo a leggere i commenti postati sulla sua pagina Facebook da Marco Limoncini, ex sindaco leghista di Cicagna oggi capogruppo dell'Udc nel Consiglio della Regione Liguria, che difende a spada tratta i tre giustizieri suoi compaesani denunciati a piede libero per il tentato omicidio di un marocchino 34enne.
Una raid tanto vigliacco quanto violento contro uno sbandato, con precedenti per furto e oramai diventato il principale sospettato di tutti i reati - per altro molto pochi secondo i carabinieri - commessi a Cicagna e dintorni.
Leoncini scrive: "La verità è che bravi cittadini arrivano a farsi giustizia da soli perché la giustizia non funziona! La realtà dei fatti è che un delinquente di professione ladro visitava le nostre case e negozi. Qualcuno doveva fermarlo. Non puoi continuare a subire furti sapendo chi è l'autore e vederlo girare impunito! Leggetela come volete ma noi siamo dalla parte dei tre nostri concittadini!!!".
Limoncini ottiene tante condivisioni e numerosi di "mi piace". Il Leoncini-pensiero sembra anche più oltranzista rispetto ad un comunicato dei neofascisti di Forza Nuova.
Ora si attendono reazioni dai vertici dell'Udc, il partito dei moderati.
Il gesto che nel Limoncini-pensiero va difeso a spada tratta, era stato condannato invece da polizia e carabinieri, così come dal sindaco e dal parroco di Cicagna. Quest'ultimo ieri è anche andato a far visita alla vittima dell'aggressione dei tre giustizieri, i quali rischiano di essere arrestati.

Questo dimostra che anche gli imbecilli possono fare politica.
Di  vergogna collettiva  (inviato il 23/08/2012 @ 15:25:07)
# 882
Con quanto riportato nel commento 881 ci sta bene insieme le dichiarazioni rilasciate da Roberto Calderoli e riportate dall’AGI del 21 agosto 2012.

STUPRI: CALDEROLI RILANCIA CASTRAZIONE CHIMICA, "UNICA SOLUZIONE"
"Ancora una donna, in questo caso una madre di tre figli, violentata. E' inutile a questo punto perdersi in discorsi retorici o filosofici, perché l'unica soluzione nei confronti di chi violenta il fisico e la dignità di donne o bambini e' quella di tagliarglielo via, se non chirurgicamente almeno chimicamente...". Lo afferma il senatore leghista Roberto Calderoli, che già tempo fa lanciò la proposta di introdurre la castrazione chimica per i reati di stupro. "Sono anni che continuo a proporre la castrazione chimica - ricorda Calderoli - e sono anni che nessuno mi ascolta, intanto le violenze e gli stupri continuano". (AGI) .
Mi sembra, un’ottima idea, purché si possa estendere anche a certi politici!
Di  buona idea  (inviato il 23/08/2012 @ 16:21:49)
# 883
Visto l’ampio consenso ottenuto dalle idee espresse sia da Marco Limoncini (commento 881) sia da Roberto Calderoli (commento 882), questa idea peraltro già sviluppata in forma di proposta di legge da Roberto Castelli quando era Ministero della Giustizia, si potrebbe reintrodurre il Codice di Hammurabi, quantomeno per i seguenti articoli:
6. Qualora qualcuno derubi la proprietà di un tempio o della corte, sia messo a morte, e così chi riceva la refurtiva da lui sia messo a morte.
8. Qualora qualcuno rubi bestiame o pecore, o un asino, o un maiale o una capra, qualora esso o alla corte a un dio, il ladro paghi 30 volte tanto; qualora appartengono a un uomo liberato del re paghi egli 10 volte tanto; qualora il ladro non abbia nulla con cui pagare, sia messo a morte.
195. Qualora un figlio colpisca suo padre, gli siano troncate le mani.
196. Qualora un uomo cavi un occhio ad un altro, gli sia cavato un occhio.
197. Qualora un uomo rompa un osso ad un altro uomo, gli sia rotto un osso.
198. Qualora un uomo cavi l'occhio di un uomo liberato, o rompa l'osso di un uomo liberato, pagherà una mina d'oro
199. Qualora un uomo cavi l'occhio dello schiavo di un uomo, o rompa l'osso dello schiavo di un uomo, pagherà metà del valore di esso.
142. Qualora un uomo litighi con la moglie, e dica:"Tu non sei adatta a me", vanno presentate le ragioni della sua manchevolezza. Se ella è incolpevole, non c'è alcun torto da parte sua, ma egli la lascia e la trascura, allora nessuna colpa si lega a questa donna, ella prenderà la sua dote e tornerà alla casa di suo padre.
148. Qualora un uomo prenda una moglie, ed ella sia colta da malattia, se allora egli desideri di prendere una seconda moglie non ripudierà sua moglie che è stata attaccata dalla malattia, ma egli la terrà nella casa che ha costruito e la sosterrà finché vive.
Oltre ad essere articoli utili, rappresenterebbero un recupero delle tradizioni, visto che Hammurabi è vissuto tra il XIX e il XVIII secolo a.C.
Di  Abbasso Beccaria  (inviato il 23/08/2012 @ 16:37:46)
# 884
#880
Levaldigi è l'areoporto in provincia di Cuneo dove Roberto Calderoli, ai primi di gennaio di quest'anno, si fece portare "per motivi non istituzionali" (in altre parole: per fatti propri) usando un aereo della flotta di base a Ciampino riservata alla Presidenza della Repubblica.
Di  la protervia della Casta  (inviato il 23/08/2012 @ 18:36:37)
# 885
La Repubblica, 24 agosto 2012
UTOYA, IL GIORNO DELLA SENTENZA. BREIVIK CONDANNATO A 21 ANNI DI CARCERE.

Durante il processo a suo carico, che si è concluso a giugno, Breivik ha riconosciuto di aver commesso gli attacchi, ma non ha voluto dichiararsi colpevole perché ritiene le vittime fossero traditori che intendevano rendere la Norvegia un Paese multiculturale. "Ho agito per legittima difesa per conto del mio popolo, della mia città, del mio Paese, per questo chiedo di essere riconosciuto innocente", ha detto Breivik in aula all'inizio del processo. "Condannatemi a morte o assolvetemi", ha dichiarato nella terza giornata del processo, definendo provocatoriamente "patetica" la pena massima rischiata.

Sbaglierò, ma credo che molti in Italia penseranno che Breivik andava premiato, non condannato, visto che, come egli stesso dice, ha "… agito per legittima difesa per conto del mio popolo, della mia città, del mio Paese, … " infatti ha solo ammazzato “traditori che intendevano rendere la Norvegia un Paese multiculturale”.
Di  no al Paese multiculturale  (inviato il 24/08/2012 @ 13:16:19)
# 886
Basta con questo Beccaria, basta con questo “Dei delitti e delle pene” che, fra l’altro, è bene ricordare, fu messo all’Indice dei libri proibiti nel 1766.
Cosa sono queste m…nchiate:
«Non vi è libertà ogni qualvolta le leggi permettono che, in alcuni eventi, l'uomo cessi di essere persona e diventi cosa.» (“Dei delitti e delle pene”, cap. XX) oppure «Perché ogni pena non sia una violenza di uno o di molti contro un privato cittadino, dev'essere essenzialmente pubblica, pronta, necessaria, la minima delle possibili nelle date circostanze, proporzionata a' delitti, dettata dalle leggi.» (“Dei delitti e delle pene”, Conclusione).

Ha ragione Marco Limoncini: il “presunto” ladro, va massacrato di botte riducendolo in fin di vita.
Se invece di “presunto” ladro, fosse ladro “accertato”, morte lenta mediante tortura.

Hanno ragione Calderoli e Castelli: i presunti stupratori vanno castrati chimicamente.
Se invece di “presunti” stupratori fossero stupratori “accertati”, castrazione a morsi.
Di  le giuste pene  (inviato il 24/08/2012 @ 15:19:34)
# 887
Il Giornale.it, 24 agosto 2012
L'EX SINDACO LIGURE DIFENDE I VIGILANTES SCOPPIA LA POLEMICA

Ha scatenato un putiferio il post su Facebook del capogruppo dell'Udc in Regione Liguria, l'ex sindaco di Cicagna Marco Limoncini, che, commentando l'episodio del marocchino massacrato da tre italiani incensurati che volevano dargli una lezione per la sequela di furti avvenuti proprio a Cicagna, si è schierato in difesa dei suoi concittadini.
«La caccia al nero - scrive Limoncini prendendosela coi media nazionali - non corrisponde a verità! La verità è che bravi cittadini arrivano a farsi giustizia da soli perché la giustizia non funziona! Un ladro preso in flagranza e arrestato dai carabinieri, liberato il giorno dopo, trovarselo poi a compiere altri furti e tentativi di furto e girare libero vantandosi per la sua impunità!».
Al post di Limoncini segue una serie di commenti tutti favorevoli alla sua posizione, pur se con qualche distinguo.
C'è chi scrive: «Condivido Marco, anche se i tre forse hanno esagerato e non si sono limitati a dargli una lezioncina ....», ma anche chi la pensa così: «Io son tutto meno che razzista ma una saccata di botte al balordo bisognerebbe dargliela eccome».
Dal canto suo, l'attuale sindaco di Cicagna, Roberto Bacigalupo, prova a contestualizzare senza giustificare. «Non deve passare il concetto del fai-da-te, ma i cittadini sono esasperati da quello che succede in paese. Pensate cosa accadrà quando anche la caserma dei carabinieri sarà chiusa per effetto dei tagli, e avverrà presto».
Mentre il segretario regionale dell'Udc, Rosario Monteleone, boccia senza appello la riflessione del suo collega di partito. «Mi auguro che Marco Limoncini riveda certe frasi che io non condivido e non accetto. Spero che siano state dettate dall'emotività».

«Dettate dall’emotività» … o dalla coglioneria (ampiamente condivisa) congenita.
Di  ampiamente condivisa  (inviato il 24/08/2012 @ 15:45:41)
# 888
Bisogna ripristinare le ronde
Di  clicca qui  (inviato il 24/08/2012 @ 17:40:25)
# 889
Bisogna ripristinare le ronde
Di  clicca qui  (inviato il 24/08/2012 @ 17:41:08)
# 890
Corriere della Sera, 24 agosto 2012
«MI SCUSO PER NON AVER UCCISO PIÙ PERSONE». BREIVIK È SANO DI MENTE: CONDANNATO A 21 ANNI.
La pena sarà prorogata se sarà giudicato pericoloso. L'autore della strage di Utoya sorride durante la lettura della sentenza.

Cercheremo di fare meglio la prossima volta (secondo il “maestro di pensiero” Marco Limoncini).
Di  meglio alla prossima  (inviato il 25/08/2012 @ 00:14:33)
# 891
#881
Leoncini scrive: "La verità è che bravi cittadini arrivano a farsi giustizia da soli perché la giustizia non funziona!”
E’ esattamente il principio su cui si basa la mafia.
Di  principi di riferimento  (inviato il 25/08/2012 @ 16:07:24)
# 892
Corriere della Sera, 25 agosto 2012
GUARDIA GIURATA UCCIDE LADRO DI MERENDINE
L'omicidio nell'ospedale di Anzio. Il vigilante ha sorpreso un 48enne vicino al distributore: «Colpi partiti per sbaglio»

Le merendine sono sacre, la vita di un uomo no.
I nuovi valori di Marco Limoncini.
Di  i valori di Marco Limoncini  (inviato il 25/08/2012 @ 16:20:16)
# 893
Marco Lemoncini è uno dei vostri ... come la mettiamo?
Di  UDC  (inviato il 26/08/2012 @ 04:41:29)
# 894
ONORE ALLA GUARDA GIURATA...MENO DELIQUENTI PIU GUARDIE GIURATE
Di  MARCO LEMONCINI  (inviato il 26/08/2012 @ 23:51:53)
# 895
e soprattutto salviamo le merendine!
Di  tutelare le merendine  (inviato il 27/08/2012 @ 00:45:05)
# 896
#872 Consigliere Agostinelli, si muova a seguire i nostro consiglio, altrimenti ci fregano l’idea.

Al «Berghem Fest», Bossi si è messo a piangere al suono di una cornamusa ed ha affermato «La cornamusa è la musica dell'anima, dicono gli scozzesi»
Un'affermazione che ha portato Bossi a paragonare la storica istanza dell'indipendenza della padania a quelle antiche di Scozia e Irlanda.
A suo giudizio infatti Roma «ha tolto i dialetti» come fecero gli inglesi con le usanze di quei paesi.
Anche per questo, «bisogna si faccia una scuola di cornamusa padana - ha ripetuto più volte, rivelando fra l'altro di averne un, ma che i suoi figli non sanno suonarla -, magari nella sede centrale della Lega a Milano», in modo tale che in futuro «suoneranno le nostre cornamuse come sono suonate quelle scozzesi».
Sul palco insieme al presidente della Lega c'erano anche gli ex ministri Roberto Calderoli e Roberto Castelli, oltre al vice segretario federale Giacomo Stucchi.

I figli non sanno suonare la cornamusa, ma sanno giocare bene a carte: a rubamazzetto.
Di  clicca qui  (inviato il 27/08/2012 @ 02:13:13)
# 897
Monti, ecco come si risolvono i problemi dell'Italia: scuola di cornamusa padana.
Per i pifferi non ci sono problemi, ci pensano i leghisti.
Di  clicca qui  (inviato il 27/08/2012 @ 10:04:43)
# 898
fanpage.it, 27 agosto 2012
“NIENTE TRAPIANTO DI CUORE PERCHÉ RUMENO”, E SCOPPIA IL FINIMONDO.
Un marinaio romeno ha un infarto e necessita di un trapianto, ma un medico di Padova gli nega l'intervento: "I cuori degli italiani vanno agli italiani. E' il protocollo". L'uomo sarà poi operato con successo ad Udine, ma la vicenda è diventata un caso in Veneto.

Lo scorso 8 agosto un marinaio romeno di 53 anni è stato colpito da un infarto, mentre si trovava su di una nave attraccata a Marghera. Viene trasportato d'urgenza al nosocomio di Mestre e qui si pone la necessità di un trapianto di cuore. Un'operazione da eseguire nel più attrezzato ospedale di Padova, dove però, stando a quanto scrivono i media locali, un cardiochirurgo si rifiuta di effettuare l'intervento chirurgico. Il medico si appella al “Nord Italia Transplant”, secondo cui la priorità va data ai connazionali, in casi come questo. «Gli organi donati da italiani vanno impiantati su altri italiani». Allo sfortunato paziente attaccato alla macchina cuore-polmoni tra la vita e la morte, non resta che tornarsene in Romania e farsi operare. Il direttore dell’Azienda ospedaliera di Padova, Giampietro Rupolo, nonostante le precarie condizioni dell'uomo, è pronto anche a firmare le carte per il trasferimento. Poi la svolta, il nuovo consulto dei sanitari di medici ai colleghi di Udine e il marittimo romeno viene operato con successo presso il Santa Maria della Misericordia. Ora sta bene.

Meglio: i cuori padani vanno ai padani.
Di  priviliegiare la Padania  (inviato il 27/08/2012 @ 10:28:52)
# 899
#896 al Berghem fest, i giullari d'Europa.
Di  giullari nostrani  (inviato il 27/08/2012 @ 12:30:11)
# 900
monti non ha certo fatto grandi cose, ma non è un giullare ed ha ridato credibilità all'Italia
Di  credibilità  (inviato il 27/08/2012 @ 13:31:54)
# 901
anche molti dell'attuale maggioranza dovrebbero darsi alla cornamusa, almeno non sprecherebbero il fiato
Di  fiato sprecato  (inviato il 27/08/2012 @ 13:59:22)
# 902
l'ippopotamo risponde a Bossi con la sua cornamusa
Di  clicca qui  (inviato il 28/08/2012 @ 15:20:04)
# 903
La deliberazione del Consiglio Comunale n. 39 del 26 luglio 2012 ha celebrato l’abominevole decisione approvata “con dolore” dall’attuale maggioranza di accettare le giustificazioni addotte dal Consigliere Bruno Arnaboldi.
Abominio peraltro emergente dalla stessa lettura della delibera che, nelle premesse, recita: «Ricordato come il sig. Bruno Arnaboldi non abbia partecipato alle sedute di Consiglio comunale convocare per il: 13/09/11, 29/09/11, 29/11/11, 07/02/12, 06/03/12, 26/04/12 e non abbia prodotto giustificato motivo per iscritto relativamente a dette assenze».
La dignità avrebbe imposto, visto che Arnaboldi NON HA PRODOTTO GIUSTIFICATO MOTIVO PER ISCRITTO RELATIVAMENTE A DETTE ASSENZE COSI’ COME AVREBBE DOVUTO E POTUTO FARE A TEMPO DEBITO, il rifiuto di una tardiva e risibile giustificazione.
La politica ha prevalso.
Ora il Sindaco dispone di un cagnolino ubbidiente e, di fatto, ha limitato la minoranza di Nuova Tavernerio a due elementi anziché tre.
Operazione di bieca convenienza politica secondo quei metodi tanto deprecati dalla Lega.
No Rossella, no, non è così che si fa.
Di  No Rossella no  (inviato il 29/08/2012 @ 18:51:44)
# 904
896..da che pulpito arriva la predica
Di  merda  (inviato il 29/08/2012 @ 23:37:19)
# 905
Corriere della Sera, 29 agosto 2012
ERRORE IN DIALETTO SUI MANIFESTI DEL FESTIVAL MITO POLEMICA LA LEGA: «VI FACCIAMO DA CONSULENTI»
Il Carroccio: «Se i manifesti fossero stati in arabo non sarebbero sbagliati. La giunta sostenga il dialetto»

La Lega Nord offre al sindaco di Milano Giuliano Pisapia «consulenze e corsi gratuiti di dialetto», a causa di uno «strafalcione» sui manifesti del festival musicale MiTo esposti in questi giorni in città. Al centro delle polemiche lo slogan «con Brahms, Musorgskij e Ravel al Palasport tutt cos l'è bel» dove, secondo il Carroccio, al posto del termine corretto «tusscoss» (ogni cosa) compare un «neologismo» che ricorda più altri dialetti che quello milanese. «Va bene che la Lega ha ottenuto i tagli a MiTo nel bilancio - ha commentato ironicamente il consigliere comunale leghista Alessandro Morelli - ma se i minori introiti non permettono neppure di avere un consulente di milanese adeguato ci ripensiamo. Se i manifesti fossero in arabo o in cinese non sarebbero certo stati sbagliati - ha proseguito - oltre a rom e scuole arabe forse sarebbe meglio sostenere anche il dialetto milanese per non perdere le radici della nostra cultura».

Bisogna riconoscerlo, la Lega in politica non vale un c…zzo, ma per il dialetto è veramente maestra.
Di  viva la Lega!  (inviato il 30/08/2012 @ 17:15:22)
# 906
Veramente è stato letto dal Sindaco le giustificazioni di Arnaboldi. Io c'ero al consiglio comunale, chi ha scritto il commento 903 no probabilmente. Trovo invece un'ottima strategia politica quella del nostro sindaco. Bene
Di  si Rossella Si  (inviato il 31/08/2012 @ 11:15:05)
# 907
Caro “sì Rossella sì) del commento 906, rilegga con attenzione il mio commento 903.
Non c’è scritto che Arnaboldi non ha fornito giustificazioni in Consiglio comunale.
C’è scritto, riportando letteralmente tra virgolette dalla delibera, che Arnaboldi non ha fornito le giustificazioni PER ISCRITTO A TEMPO DEBITO.
Il regolamento del Comune non ammette giustificazioni cumulative e tardive, ma le prescrive, per iscritto, ogni qualvolta se ne presenti la necessità.
Arnaboldi è stato assente 6 volte e per 6 volte avrebbe dovuto presentare le giustificazioni.
E, soprattutto, le giustificazioni devono essere valide.
Sostenere che le assenze sono state causate dalla necessità di essere presente al Centro Civico, in quanto Presidente della Pro-loco, è una presa per il c…lo, non una giustificazione.
A Rossella a fatto comodo accettarla.
Bene.
Però resta il mio “No Rossella no”.
Di  No Rossella no  (inviato il 31/08/2012 @ 11:32:17)
# 908
Il commento 906 ci dà una dimostrazione di come ci sia stia abituando a non leggere testi articolati.
906 non può non aver capito. Semplicemente non ha letto, o meglio, ha letto alcune parole.
Forse sarebbe bene, oltre che salvaguardare il dialetto, salvaguardare la lingua italiana.
Di  salvaguardare la lingua italiana  (inviato il 31/08/2012 @ 12:22:55)
# 909
Occorrono messaggi brevi: No Ross.
Di  No Ross  (inviato il 31/08/2012 @ 12:39:31)
# 910
Per salvaguardare la lingua italiana (#908) occorre una precisazione. Il #906 parla di “strategia politica”. In italiano: “opportunismo politico”. Più o meno comprensibile (in politica si digerisce ben altro), ma sempre “opportunismo” non “strategia”.
Di  per la precisione  (inviato il 31/08/2012 @ 13:02:26)
# 911
#909
Propongo una ulteriore sintesi: NO ROS, in maiuscolo e con una esse sola.
Questo non vuol dire un no alla persona, ma soltanto un NO al disinteresse del Sindaco per alcune funzioni che, invece, sono connesse alla carica.
NO ROS, non deve essere una critica, ma un incitamento a fare bene.
Di  faccia bene Rossella!  (inviato il 31/08/2012 @ 18:17:49)
# 912
NO ROS
Le mancate giustificazioni nei tempi dovuti sono soltanto il frutto della protervia, non disgiunta da stupidità, di Bruno Arnaboldi, Consigliere comunale per grazia di Dio e per volontà di Rossella.
NO ROS
Di  per volontà di Rossella  (inviato il 31/08/2012 @ 18:26:04)
# 913
NO ROS
La giustificazione di Bruno Arnaboldi, da te accettata e fatta accettare, con la forza, ai tuoi, è una chiara presa per il c…lo.
Rileggiamo quanto dichiarò a “Il Giornale di Erba” del 29 gennaio 2011 l’allora possibile candidato Arnaboldi: «Mi candidassi dovrei lasciare l'associazione. Parlerei prima con il consiglio, sperando di trovare qualcuno che mi sostituisca».
Si candidò e, da cialtrone, continuò a tenere stretta la sua remunerativa Pro-loco.
E tu hai accettato la sua penosa giustificazione?
NO ROS
Di  mi candidassi, dovrei lasciare lassociazione ...  (inviato il 01/09/2012 @ 21:23:10)
# 914
NO ROS
Bruno Arnaboldi, il cialtrone, disse al “Giornale di Erba” del 29 gennaio 2011: «Sarebbe ora di vedere qualche faccia nuova, dare spazio ai giovani, ammesso e non concesso abbiano voglia di politica. Certo è un impegno: non bastano due ore alla settimana. Occorre tempo pieno e serietà . Tanti anni fa ho avuto un'esperienza politica ed è un compito gravoso. Oggi però sono in pensione»

Belle parole, non seguite dai fatti. Fare politica è un impegno gravoso, anche quando si è in minoranza, ma quando si è in minoranza non è divertente e, quindi, ci si rimangiano le parole e si continua a tenere stretta la Pro-loco ed i soldini che ne derivano.
E ci prende per il c…lo.
NO ROS
Di  farepolitica è gravoso ... al bar  (inviato il 02/09/2012 @ 00:36:31)
# 915
NO ROS
Bruno Arnaboldi, il cialtrone, ha fornito una risibile giustificazione per le sue assenze al Consiglio: era al bar.
Ma non ha fornito alcuna spiegazione sul perché non si sia premurato, per ogni assenza, ad inviare giustificazioni scritte, così come prevede il regolamento del Comune.
Ha ragione il commento 912: protervia unita a stupidità.
E tu Rossella hai barattato la tua dignità e quella della tua maggioranza per puro opportunismo politico.
NO ROS
Di  il baratto della dignità  (inviato il 02/09/2012 @ 21:10:16)
# 916
siete un branco di idioti
Di  le radici del domani  (inviato il 03/09/2012 @ 00:51:06)
# 917
NO ROS
Siamo un branco di idioti
NO ROS
Di  siamo quello che siamo  (inviato il 03/09/2012 @ 10:47:07)
# 918
#916
NO ROS
Di fronte ad affermazioni documentate e motivate le persone intelligenti concordano con quanto affermato oppure, se non sono d’accordo, forniscono la propria versione.
Gli idioti, disturbati dalla verità, reagiscono scompostamente come possono.
Ma la verità resta.
NO ROS
Di  ognuno fa quello che può  (inviato il 03/09/2012 @ 12:13:43)
# 919
NO ROS
La verità brucia!!!
NO ROS
Di  la verità mi fa male ...  (inviato il 03/09/2012 @ 13:47:39)
# 920
NO ROS. Non siamo un branco di idioti. Ti stiamo dicendo la verità.
Compendiamo l’opportunità politica di “assolvere” il cialtrone Arnaboldi.
In primo luogo ti sei fatta uno “schiavetto”, ubbidiente ai tuoi comandi dovendo a te la sua salvezza.
In secondo luogo hai rotto la compattezza di Nuova Tavernerio. Arnaboldi non sta nel gruppo.
In terzo luogo, e questo è il risultato più importante, ammesso che i cittadini lo capiscano, hai dimostrato l’inconsistenza della lista antagonista, rappresentante del nulla a parte il triste e patetico duo formato dai Moschettieri Porcospinos e Muccos.
Non è un risultato da poco e, politicamente, può essere positivo.
Però è indiscutibile che il prezzo da pagare si stata la perdita della tua dignità.
Ma per un politico è un prezzo che si può pagare.
Lo vedremo a tempo debito.
Comunque, NO ROS.
Di  il prezzo da pagare  (inviato il 03/09/2012 @ 21:44:11)
# 921
#920
Per un politico la perdita della dignità è un prezzo che, in certe occasioni si può pagare. E’ triste doverlo ammettere, ma è così.
Però come la mettiamo con la Lega che ha sempre proclamato la propria intransigenza?
Di  anche la Lega?  (inviato il 04/09/2012 @ 19:37:16)
# 922
#921 commento ineccepibile. Bisogna solo aggiungere: NO ROS.
Di  il tocco mancante  (inviato il 04/09/2012 @ 19:47:25)
# 923
Bruno Arnaboldi come Nicole Minetti. Dovrebbero dimettersi, ma non si dimettono.
Nessuna differenza.
O meglio, una piccola differenza c'è (spero che Bruno non me ne voglia): Nicole è un po' più carina!
Di  la differenza che conta  (inviato il 04/09/2012 @ 19:59:41)
# 924
Però il "casché" como lo fa Bruno, la Minetti non lo sa fare!!!
Di  Consigliere col casché  (inviato il 04/09/2012 @ 20:08:45)
# 925
Il 21 agosto 2012 il commento 872 ha suggerito al Consigliere Agostinelli di presentarsi in “kilt” suonando la cornamusa e proponendo la secessione della Scozia.
Il 27 agosto 2012 al «Berghem Fest» Bossi si è messo a piangere al suono di una cornamusa ed ha paragonato la storica istanza dell'indipendenza della padania a quelle antiche di Scozia e Irlanda. Poi ha affermato che è opportuno che “si faccia una scuola di cornamusa padana”.
Sul blog scrivono dei veggenti che hanno visto e sentito Bossi nella sfera di cristallo?
Niente di tutto questo!
Chi ha scritto il commento 872 ha semplicemente usato la logica del momento della Lega: distogliere, con le scempiaggini, l’attenzione della gente che altrimenti, ragionando, potrebbe accorgersi del vuoto politico della Lega, dimostrato da 17 anni di governo con il bel risultato che tutti conosciamo.
Seguendo la logica delle scempiaggini, Bossi e il commento 872 sono arrivati allo stesso risultato.
Complimenti al commento 872 che è arrivato primo!
Di  il nostro 872 è arrivato primo!  (inviato il 05/09/2012 @ 18:13:59)
# 926
chissà se monti sta pensando ad istituire una scuola di cornamusa padana?
Di  cornamusa padana: la soluzione dell'Italia  (inviato il 05/09/2012 @ 18:23:39)
# 927
Mi sa che Monti non si stia occupando molto della cornamusa. Oggi ha dichiarato che la riforma delle pensioni avrebbe dovuto essere fatta già da molti anni.
E se avesse ragione? Cosa avrebbe da dire la Lega? Suonerebbe la cornamusa?
Di  se avesse ragione Monti?  (inviato il 05/09/2012 @ 18:27:53)
# 928
La Repubblica, 5 settembre 2012
MONTI: "ITALIA PRESTO FUORI DALLA CRISI. RIPRESA NON SI VEDE MA È DENTRO DI NOI"

"All'estero - ha aggiunto il presidente del Consiglio - non interessa tanto sapere chi governerà dopo, ma se la politica in Italia recupererà un grado di responsabilità e di capacità decisionale come quella che è necessaria per governare un paese moderno e uscire definitivamente da una situazione di crisi …”

In altre parole: all’estero importa solo che ritornino al governo Pdl e Lega.
Di  senza cornamusa  (inviato il 05/09/2012 @ 19:35:20)
# 929
all'estero possono andare le cornamuse, ma non vogliono i pifferi
Di  i pifferi no  (inviato il 06/09/2012 @ 09:38:20)
# 930
#928
Certo, in Europa sentono la mancanza delle barzellette di Berlusconi!
Di  un vuoto incolmabile  (inviato il 06/09/2012 @ 10:25:02)
# 931
NO ROSS
Come riuscire a perdere completamente la dignità...
Troppe bugie, troppe menzogne. Non si fa così!!!!
NO ROSS
Di  NO ROSS  (inviato il 06/09/2012 @ 12:00:01)
# 932
NO ROS
Leggiamo dal verbale allegato alla deliberazione del Consiglio comunale n. 39 del 26 luglio 2012: «Riprende l’intervento il Consigliere Prete, osservando dal momento in cui si discute sulla nota di giustificazioni presentate è da sottolineare che tutto è nato dal rispetto della norma; quando i Consiglieri ne hanno l’obbligo lo fanno per rispettare la cittadinanza».

A parte che un Segretario comunale dovrebbe scrivere i verbali in italiano corretto, resta valida l’osservazione del Consigliere Prete che, questa volta, ha ragione: il rispetto della norma significa il rispetto della cittadinanza.
Il mancato rispetto della norma, così come è stato fatto da Rossella, è il mancato rispetto della cittadinanza.
NO ROS
Di  mancato rispetto della cittadinanza  (inviato il 06/09/2012 @ 14:47:12)
# 933
NO ROS
Leggiamo, dalla delibera 39 del 26/07/12, l’esito della votazione:

• Voti SI’ = vuol dire che si accettano le giustificazioni
• Voti NO = vuol dire che non si accettano le giustificazioni
• Scheda nulla: vuol dire che qualcuno ha espresso, probabilmente in modo colorito, il proprio dissenso
• Schede bianche = vuol dire, non sono d’accordo, ma per ubbidienza non voto contro
Assenti: Citeroni, Pontiggia, Arnaboldi.

Questo scrutinio dimostra che l’accettazione delle giustificazioni è stata imposta con la forza da Rossella e che molti, per obbedienza, non hanno votato contro, ma hanno cercato di salvaguardare la propria dignità non votando.
Cosa sia stato scritto sulla scheda per renderla nulla non lo sapremo mai, ma ci fa piacere pensare a quanto disse Cambronne: m…rda.
NO ROS
Di  scrutinio significativo  (inviato il 06/09/2012 @ 15:36:20)
# 934
Errata corrige del commento 933
NO ROS
Leggiamo, dalla delibera 39 del 26/07/12, l’esito della votazione:

• N. 5 Voti SI’ = vuol dire che si accettano le giustificazioni
• N. 2 Voti NO = vuol dire che non si accettano le giustificazioni
• N. 1 Scheda nulla: vuol dire che qualcuno ha espresso, probabilmente in modo colorito, il proprio dissenso
• N. 2 Schede bianche = vuol dire, non sono d’accordo, ma per ubbidienza non voto contro
Assenti: Citeroni, Pontiggia, Arnaboldi.

Questo scrutinio dimostra che l’accettazione delle giustificazioni è stata imposta con la forza da Rossella e che molti, per obbedienza, non hanno votato contro, ma hanno cercato di salvaguardare la propria dignità non votando.
Cosa sia stato scritto sulla scheda per renderla nulla non lo sapremo mai, ma ci fa piacere pensare a quanto disse Cambronne: m…rda.
NO ROS
Di  scrutinio significativo  (inviato il 06/09/2012 @ 15:39:34)
# 935
NO ROSS
NO ROSS
NO ROSS
NO ROSS
NO ROSS
NO ROSS
NO ROSS
Di  NOOOOOOOOO ROSS  (inviato il 06/09/2012 @ 16:29:24)
# 936
NO ROS
Ad integrazione di quanto detto nel commento 934, da “voci di corridoio”, pare che l’assenza dell’Assessore Fabio Gatti non sia stata casuale, ma motivata dalla volontà di non obbedire al poco decoroso ordine di Rossella.
Se così fosse, i non consenzienti della maggioranza sarebbero 4 e non solo 3.
Pensaci Rossella!!
NO ROS
Di  e fanno quattro!!!!  (inviato il 06/09/2012 @ 16:45:59)
# 937
NO ROS
#936 confermo le voci di corridoio
NO ROS
Di  voci ricorrenti  (inviato il 06/09/2012 @ 21:12:21)
# 938
NO ROS
#934, 936, 937
Riepilogando: 2 hanno detto no, la scheda nulla, le due bianche e Gatti assente, di fatto, hanno detto no e sono 4. Quindi, in totale fanno 6 no.
Se consideriamo che la Citeroni assente avrebbe votato no otteniamo questo risultato: 5 sì contro 7 no.
Anche se consideriamo che Arnaboldi avrebbe potuto votare, i sì salgono a 6.
I no restano in maggioranza.
Perdita di dignità conclamata!!!
NO ROS
Di  Perdità di dignità conclamata  (inviato il 06/09/2012 @ 21:22:29)
# 939
NO ROS
Se tutti avessero votato con la propria testa credo proprio che i SI sarebbero stati al massimo 2...Radice e Redenti!
NO ROS
Di  NO ROSS  (inviato il 07/09/2012 @ 10:18:23)
# 940
NO ROS
La verità Bruno Arnaboldi l’ha dichiarata in una intervista alla “Provincia”.
Non ha mai partecipato ai Consigli comunali perché è tempo perso.
Con gli amici, è stato molto più esplicito: Cosimo Prete è un cianfanfrone (sintesi di espressioni molto più colorite).
Con la cintura di salvataggio gettatagli da Rossella ha risolto il problema: resta Consigliere, ma non deve più tenersi sul gobbo Mimmo come capogruppo.
Brava Rossella!!
NO ROS
Di  la verità di Bruno  (inviato il 07/09/2012 @ 11:06:02)
# 941
NO ROS
Ha ragione il commento 939: due sì e tutti gli altri contro
NO ROS
Di  tutti no  (inviato il 07/09/2012 @ 11:13:04)
# 942
Questa sera si riparte con "EMERGENZA ROCK" recupero delle date di luglio purtroppo rinviate a causa del mal tempo!
Il tutto all'insegna della buona musica!!
Vi aspettiamo quindi numerosi stasera e domani...dalle ore 19 circa, servizio di ristoro in collaborazione con il bar del Centro Civico e dalle ore 21 Roooock and Rooooll!!!
Non mancate!!!
Di  S.Aiani  (inviato il 07/09/2012 @ 11:24:41)
# 943
NO ROSS
Il sig. Bruno Arnaboldi, ha sempre dichiarato che partecipare ai consigli comunali, come gruppo di minoranza non aveva senso, perchè tanto poi le decisioni le avrebbe comunque prese la maggioranza e andare giusto ad alzare la mano senza cavarne fuori niente non rientrava nel suo interesse, che come ben sappiamo tutti era solo il Centro Civico!!! Quindi NO ROSS e assolutamente NOOO BRUNO
Di  NO ROSS  (inviato il 07/09/2012 @ 13:39:39)
# 944
Corriere della Sera, 7 settembre 2012
MONTI: «EVITATO IL TRACOLLO DI ITALIA ED EUROPA»
«Condividerei le critiche al governo se non capissi la portata della sfida affrontata». E sul mandato: io presto in vacanza.

LA CRESCITA - Il premier si è espresso anche sulla mancata crescita del Paese: «La crescita, e non lo dico in maniera ironica, è l'obiettivo centrale del mio governo e non si realizza senza interventi radicali». «Questi interventi radicali, aggiunge, non sono stati fatti nella misura necessaria per decenni e abbiamo dovuto concentrare il loro avvio in poco tempo».

“Non sono stati fatti nella misura necessaria per decenni”, nei 17 anni di governo Pdl-Lega.

Lega: parole, non fatti.
Di  Lega: parole, non fatti  (inviato il 07/09/2012 @ 21:10:06)
# 945
lega, parole e p*****ate
Di  espressioni della lega  (inviato il 08/09/2012 @ 17:10:20)
# 946
Corriere della Sera, 8 settembre 2012
MONTI: IN EUROPA PERICOLOSI POPULISMI. E LANCIA IL VERTICE STRAORDINARIO A ROMA
Incontro con il presidente del Consiglio europeo van Rompuy

In Europa si sta diffondendo un «pericoloso fenomeno» con «populismi che mirano alla disgregazione» nei diversi stati membri.
È l'allarme che lancia da Cernobbio il premier italiano Mario Monti , dopo il bilaterale con il presidente del Consiglio europeo Herman van Rompuy .
In Europa c'è «una crescente e pericolosa sensibilità nei vari Paesi, una tendenza all'antagonismo» e il ritorno di «vecchi stereotipi e tensioni» tra Paesi del Nord e del Sud, avverte Monti.

La Lega è maestra di populismo, ma non è la sola.
Di  mal comune, mezzo gaudio?  (inviato il 08/09/2012 @ 17:39:57)
# 947
NO ROS
Forse, Rossella non è riuscita a staccarsi dal cialtrone Bruno Arnaboldi, perché «A volte è più difficile privarsi di un dolore che di un piacere, …» (Fitzgerald Francis Scott, «Tenera è la notte», Einaudi, pag. 249).
NO ROS
Di  me lo tengo stretto!!  (inviato il 08/09/2012 @ 18:20:19)
# 948
8 settembre 1943, ore 18,30, il Eisenhower annuncia l’armistizio, alle 19,42 Badoglio legge il vergognoso proclama.
Inizia la tragedia dell’Italia.
Di  date da riscorsare  (inviato il 08/09/2012 @ 18:35:17)
# 949
#946
La Lega è maestra di populismo, ma non è la sola.
Verissimo.
Il malessere, che facilita le posizioni populiste, fanno parte del malessere democratico contemporaneo.
Come scrivono Yves Mény e Yves Surel in «Populismo e democrazia» (Società Editrice Il Mulino, 2004) questo malessere può essere individuato in vari livelli del sistema politico:
- malcontento nei confronti dei partiti politici accusati di essere ciechi o insensibili ai problemi reali della popolazione o alle sue aspirazioni;
- malcontento prodotto dal fossato che separa a le promesse elettorali dalle realizzazioni effettive;
- incapacità del personale politico di affrontare e di inserire nel dibattito politico alcuni problemi , in particolare strutturando la forma del dibattito politico;
- mancanza di strumenti istituzionali o procedurali che permettano di incanalare e di fare emergere i pareri e le idee non convenzionali, suscettibili di turare l’ordine all’interno dei partiti e delle istituzioni;
- insoddisfazione nei confronti delle politiche seguite, in particolare in campo economico e sociale;
- perdita di fiducia negli uomini politici e nelle istituzioni, se non nelle stesse regole democratiche, soprattutto dopo la rivelazione degli «scandali» e della corruzione di parte del personale politico.
La Lega è una componente di disturbo, ma non incolpiamola più di tanto.
Ricordiamoci che «La democrazia è incertezza» (Adam Przeworsky, «Capitalism and Social Democracy», Cambridge, Cambridge University Presso, 1985)
Di  la deomcrazia è incertezza  (inviato il 08/09/2012 @ 18:51:52)
# 950
Corriere della Sera, 8 settembre 2012
ANTICORRUZIONE, PRESSING DI MONTI E SEVERINO. "LA LEGGE ENTRO QUESTA LEGISLATURA"
Il ministro della giustizia insiste: "Il disegno di legge è calendarizzato, andremo avanti senza polemiche". E il premier: "L'approveremo entro fine legislatura, aiuterà ad attrarre capitali". L'ennesimo messaggio al Pdl, che ostacola l'approvazione del provvedimento.

Il governo insiste. Vuole andare fino in fondo sulla legge anticorruzione. L'avvertimento al Pdl - che ne ostacola l'approvazione - arriva forte e chiaro prima dal ministro della giustizia, poi dallo stesso presidente del Consiglio."Il disegno di legge anticorruzione è in Parlamento, è calendarizzato e, dunque, insisteremo naturalmente, perchè venga portato avanti", dice il Guardasigilli Paola Severino, a margine del workshop Ambrosetti in corso a Cernobbio. "Credo - ha aggiunto - che si possa ragionare senza polemiche, cercando di andare avanti".

Il Pdl non vuole il decreto anticorruzione? Ma guarda che strano!
Di  che strano!  (inviato il 08/09/2012 @ 21:50:08)
# 951
MARONI: GUARDIAMO AL FUTURO, LA LEGA PRONTA A DARE RISPOSTE AL NORD
ROMA, 8 SETT - La Lega e' unita, guarda verso il futuro ed è pronta ad affrontare nuove sfide, soprattutto e' pronta a dare risposte al Nord. Roberto Maroni, da Treviso, fa il punto politico in occasione di una serie di incontri l'altra sera nel trevigiano.

''La Lega - si e' chiesto il segretario federale - sarà in grado di affrontare il futuro e di dare risposte concrete alla questione settentrionale? Io dico di sì. Abbiamo cambiato non solo gruppo dirigente, ma anche il linguaggio. Abbiamo abbassato il ponte levatoio - ha insistito Maroni -, contattiamo e discutiamo con la società e con chiunque abbia qualcosa da dire per il Nord. Per questo abbiamo organizzato il 28 e 29 settembre al Lingotto di Torino il primo appuntamento degli Stati Generali del Nord, al quale abbiamo invitato imprenditori, non solo leghisti ma del settentrione, per conoscere le loro idee per uscire dalla crisi''.

Maroni, ti diamo un suggerimento: cerca di capire che per uscire dalla crisi, già ragionare per la sola Europa, non è più sufficiente.
Il Nord, visto nel mondo, è meno di una cacca di zanzara.
Di  una cacca di zanzara  (inviato il 08/09/2012 @ 22:09:16)
# 952
Corriere della Sera, 9 settembre 2012
MARONI RISPONDE A MONTI:«IL REFERENDUM SULL'EUROPA È DEMOCRAZIA, NON POPULISMO»
Risponde il leader Casini da Chianciano: «Grazie al premier siamo tornati in Europa».

Monti ha una concezione della democrazia un po' particolare: non è populismo chiedere che il popolo dica la sua sull'euro e sull'Europa. È democrazia, questa è la differenza». Lo ha detto il segretario della Lega Nord Roberto Maroni interpellato al Forum Ambrosetti sulla proposta del premier Mario Monti di un Consiglio UE contro il populismo montante in Europa.

Il commento 951 chiude dicendo: Il Nord, visto nel mondo, è meno di una cacca di zanzara.
Aggiungiamo: e il cervello di Maroni è ancora meno di una cacca di zanzara.
Di  c'è sempre chi ne ha meno  (inviato il 09/09/2012 @ 22:01:41)
# 953
#942
Non ho seguito l’iniziativa “Emergenza Rock”, ma spero che abbia avuto il meritato successo.
Colgo l’occasione per complimentarmi con Aiani che ha cercato di comunicare con la popolazione anche attraverso il canale di informazione, pur piccolo, costituito dal blog, nonostante i commenti che appiano in questo periodo non siano particolarmente favorevoli verso la parte politica a cui Aiani appartiene.
Lui ha fatto una scelta a favore della cultura che è, o almeno dovrebbe essere, un patrimonio di tutti e non di una parte e andare oltre ogni contrasto.
Bravo Stefano!
Di  bravo Stefano!  (inviato il 09/09/2012 @ 22:21:23)
# 954
Ieri a Cernobbio Napolitano ha fatto un intervento molto europeo fondato sulla convinzione che il riordino dei conti pubblici, le riforme e l'impegno europeo dell'Italia siano le componenti necessarie di una stessa politica. Vi è nel suo pensiero una sorta di teorema. L'Italia non ha un futuro se volta le spalle all'Europa, ma non sarà europea se non coglierà questa occasione per eliminare molti dei vizi che l'hanno progressivamente allontanata dai principali standard europei.

Se l'esortazione di Napolitano verrà accolta dai partiti della «strana coalizione», il Paese avrà di fronte a sé una scelta netta: per il risanamento e con l'Europa, per la demagogia senza l'Europa.

Dobbiamo smetterla con le fantasie.
Di  Dobbiamo smetterla con le fantasie.  (inviato il 09/09/2012 @ 23:02:59)
# 955
#953
emergenza rock è stata vera cultura, con la C maiuscola.
Di  da bravo  (inviato il 10/09/2012 @ 10:14:07)
# 956
una vera c....a...con la C MAIUSCOLA
Di  TUTTI A CASA  (inviato il 10/09/2012 @ 21:32:08)
# 957
956
C'è sempre qualche ignorante che deve dire la sua!!!
Di  Bravo!!  (inviato il 11/09/2012 @ 16:32:02)
# 958
Io ho partecipato ad entrambe le serate, e devo dire che si è visto l'impegno nell'organizzazione, nonostante le varie manifestazioni nella zona c'è stata una buona affluenza!!! Bravi!!! E Bravo Stefano!!!
Di  Bravo!!  (inviato il 11/09/2012 @ 16:38:41)
# 959
#958
anchio ho visto le due serate e devo dire,che tu arrivi da un altro pianeta, il genere può anche piacere la cosa è soggettiva, ma dire che le serate sono andate bene,non hai il senso della misura, ho semplicemente non hai mai visto serate riuscite, informati, prima di scrivere.
Di  sveglia  (inviato il 11/09/2012 @ 19:29:06)
# 960
A Tavernerio ricominciano i corsi della Scuola Comunale di Teatro .
Sono previsti corsi per bambini delle scuole elementari, ragazzi delle scuole medie e adulti.
Tutte le informazioni sul sito della Biblioteca di Tavernerio

http://www.biblioteca-tavernerio.it/
Di  Biblioteca di Tavernerio  (inviato il 12/09/2012 @ 09:39:28)
# 961
La presentazione del PGT che si doveva tenere questa sera in Auditorium, è stata rinviata in data da definirsi. La comunicazione è arrivata questa mattina.
Grazie.
Di  S.Aiani  (inviato il 12/09/2012 @ 10:28:19)
# 962
957..l ignorante parla coi fatti..invece che usare 2880 euro di soldi pubblici,quindi nostri per ste cazzate usateli per cose utili,tipo cambiare le telecamere di videosorveglianza che non essendo crepuscolari non servono a vigilare alla notte..e il sindaco lo sa,..AIANI DEVO CONTINUARE??
Di  l ignorante parla  (inviato il 12/09/2012 @ 23:29:30)
# 963
Solo una precisazione visto che mi ha chiamato in causa! Non sono stato io ad averle dato dell'ignorante ma probabilmente qualcuno che non era d'accordo con lei! A parte questo per me non è stata una cazzata, ma ripeto, quello che mi interessa è riportare i giovani nel Nostro Centro Civico, utilizzato purtroppo solo da pensionati ed anziani. Idea che può essere condivisa o meno...resta il fatto che farò tutto il possibile per riuscire nell' "impresa"!
Di  S.Aiani  (inviato il 13/09/2012 @ 13:41:01)
# 964
Acceso dibattito su “Emergenza Rock”. Dal 7 settembre ad oggi nove commenti (942, 953, 955, 956, 957, 958, 959, 962, 963) confermando quanto scrisse Terenzio nel “Formione” nell’anno 161 a.C. “Quod nomine, tot sententiae”, frase ripresa pari pari da Cicerone nel “De finibus honorum et malorum” (Sui confini del bene e del male) nel 45 a.C.
Niente di nuovo, quindi: quante sono le teste, altrettanti sono i giudizi.
Io c’ero e, a conferma di quanto detto, ho un parere ancora diverso dai due predominanti:
1) Vera Cultura con la C maiuscola
2) Vera C…agata con la C maiuscola
Personalmente credo che:
- Sotto il profilo della Cultura: C maiuscola
- Sotto il profilo dell’organizzazione: buona, ma con la o minuscola (comunicazione un po’ scarsotta)
- Sotto il profilo della partecipazione: una cacatella, con la c minuscola.
Questo pone un problema a cui io non so dare risposta: è compito del Comune promuovere la Cultura, indipendentemente dalla partecipazione della cittadinanza oppure il Comune deve promuovere solo quelle attività che la cittadinanza dimostra di gradire, anche se, magari, con la cultura non hanno niente a che fare?
Voi cosa ne dite?
Di  io non so rispondere  (inviato il 14/09/2012 @ 18:18:10)
# 965
#964 Anch’io non so rispondere, ma so una cosa. Se continuiamo a piangere che non ci sono soldi e che, quindi, non si può fare niente, è giusta l’osservazione del commento 962: invece di spendere soldi per la cultura spendiamoli per le emergenze o per le attività di prima necessità perché «Primum edere, deinde philosophari» [prima mangiare (bisogno primario) poi elevare lo spirito occupandosi di filosofia].
Quindi Rossella, lascia alle prefiche il compito di spargere le lacrime, tira su le maniche e lavora per trovare i soldi necessari per il Comune, fra cui quelli da destinare alla Cultura.
NO ROS
Di  NO ROS  (inviato il 15/09/2012 @ 12:10:13)
# 966
#960
Giustamente, nella presentazione della “Scuola Comunale di Teatro”, si propone “il teatro come forma interattiva di linguaggi diversi (verbale, non verbale, paraverbale, mimico, gestuale, musicale, ecc..) [che] si configura come mezzo ideale per rafforzare l’autostima e aiutare nella costruzione delle relazioni” e, altrettanto giustamente si afferma che “in quest’era di internet, sms, chat, e simili è forte l’emergenza comunicativa”.
Forse non piacerà ad alcuni, ma io aggiungerei: in quest’era di frequente carenza della dovuta cura educativa, da parte della famiglia, nel corso dell’infanzia. Non per colpa, ma per cause oggettive: l’attività lavorativa svolta da entrambi i coniugi, l’organizzazione in famiglie mononucleari, che privano il fanciullo di quel contesto che la famiglia patriarcale offriva un tempo, l’uso eccessivo di televisione, playstation, internet e così via, che fanno sì stare buono il bambino, ma lo emarginano sempre di più costruendo una mente individuale isolata con forti carenze relazionali.
Da qui l’importanza del teatro, visto non già come rappresentazione puramente ludica, bensì come processo di “integrazione-rieducazione” con una valenza educativa che, spesso, assume il ruolo di genitore sostitutivo, in particolare della “buona madre”.
(Se “le buone madri” si sentono offese dal mio commento, lo scrivano. Mi flagellerò a sangue con il “gatto a nove code”).
Di  Scuola di Teatro: ottima idea  (inviato il 15/09/2012 @ 15:47:42)
# 967
NO ROS
«Gli atti più importanti dei Governi sono quelli che si riferiscono al pubblico tesoro e devono quindi dare ai contribuenti che sacrificano parte dei loro averi a pro di uno Stato, l’assicuranza che quei danari riscuotono legalmente e ricevono la loro destinazione. Sono ad un tale effetto stabilite regole le quali fissano le operazioni relative dal momento che quel danaro si riscuote dai contribuenti sino a quelli in cui si paga ai creditori dello Stato, ed impediscono l’impiego arbitrario illegale della fortuna pubblica», in parole più semplici: l’osservanza della legalità della spesa pubblica.
Rossella a questo principio si attiene scrupolosamente, ma il suo impegno finisce qui.
E’ bene rispettare la legalità della spesa, ma oggi questo non basta più.
La cultura della mera osservanza della legalità, a prescindere dai risultati conseguiti, retaggio di gran parte dei funzionari pubblici, appartiene al passato.
L’autore del testo riportato è Camillo Benso Conte di Cavour, eccellente politico, ma esponente di una cultura ormai sorpassata (Relazione sul progetto di legge sull’ordinamento dell’amministrazione centrale, della contabilità generale e della Corte dei conti presentato alla Camera il 5 maggio 1852 da Cavour, ministro delle finanze. In “Atti del Parlamento Subalpino”, sessione del 1852, IV legislatura, vol. I, p. 88).
Oggi, ad un Sindaco, si chiede sì onestà e trasparenza amministrativa, ma anche capacità “imprenditoriali”, calate evidentemente nella Pubblica Amministrazione, per trovare risorse per dare risposta ai bisogni della cittadinanza secondo il “progetto politico” che lo ha fatto eleggere Sindaco.
Si può discutere sulla validità del “progetto politico”, ma non si può accettare una colpevole ignavia, giustificata dalla falsa affermazione: non ci sono soldi.
NO ROS
Di  non ci sono soldi?  (inviato il 15/09/2012 @ 18:06:00)
# 968
Il commento 966 sottolinea la proprietà “captologica” della “rete” e, giustamente, la pone come possibile elemento negativo per un corretto processo di crescita.
Senza negare i molteplici benefici apportati dalle nuove tecnologie e ben lungi dallo stigmatizzare le insidie della modernità che sradicano le tradizionali abitudini di vita, minando i tradizionali principi identitari, basati sulle appartenenze familiari e territoriali, non si può ignorare il pericolo ben evidenziato da James Hillman che uno scorretto utilizzo di questi mezzi possano generare pericolosi e falsi “archetipi” assiomatici di massa che alterano e, nei casi più gravi, inibiscono lo sviluppo della personalità individuale.
E’ sempre Hillman, infatti, che ci mette in guardia dal ritorno del “mito” nella società moderna, con quello che lui chiama “la ricomparsa degli dei” come, ad esempio, Ermes-Mercurio che «vola per l'etere, viaggia, telefona, è nei mercati, e gioca in borsa, va in banca, commercia, vende, acquista, e naviga in Rete. Seduto davanti al computer, te ne puoi stare nudo, mangiare pizza tutto il giorno, non lavarti mai, non spazzare per terra, non incontrare mai nessuno, e tutto questo continuando a essere connesso via Internet. Questa è Intossicazione Ermetica.»
Ottimo antidoto contro l’”Intossicazione Ermetica”, soprattutto per i nostri ragazzi, la Scuola Comunale di Teatro che, con Erika Renai, ci aiuta, come il Cynar, “contro il logorio della vita moderna”.
Di  Erika Renai, contro il logorio della vita moderna  (inviato il 15/09/2012 @ 19:25:27)
# 969
#968 - Correzione alla 6° riga: "che uno scorretto utilizzo di questi mezzi possa", non possano.
Scusate.
Di  errata corrige  (inviato il 15/09/2012 @ 19:28:46)
# 970
#964
NO ROS
Capisco che rispondere non sia facile, ma, con un certo sforzo si può. Stiamo vivendo una situazione difficile, il Comune non ha soldi nemmeno per la manutenzione ordinaria, si devono attivare iniziative per fasce bisognose (vedi Mantello di San Martino), la risposta è ovvia: non è lecito spendere soldi dei cittadini per pagare manifestazioni che, fra l’altro, hanno avuto pochissima partecipazione.
NO EMERGENZA ROCK
NO ROS
Di  la risposta è no  (inviato il 17/09/2012 @ 12:28:02)
# 971
NO ROS
#970 … io non credo che rispondere non sia facile. La risposta è facile e chiara: Rossella dice di non avere soldi e massacra i cittadini. Non può spendere neanche un centesimo che non sia di vitale importanza. La cultura è importante, ma chi la vuole se la paga. Non è compito del Comune fare cultura quando non ci sono soldi.
NO ROS
Di  la risposta è facile: NO  (inviato il 17/09/2012 @ 16:53:51)
# 972
NO ROS
Mi dispiace molto per Stefano Aiani che per Emergenza Rock, cos’ come per altre attività, ci ha messo l’anima spinto da un ottimo intento: riportare i giovani al Centro Civico.
Purtroppo, caro Stefano, Rossella Radice, Sindaco di nome, Gianvittorio Redenti, sindaco di fatto e l’inetto Assessore Fabio Gatti (lascio stare Brisotto che non è conosciuto a Tavernerio) le mettono i bastoni nelle ruote.
Innanzitutto piangendo miseria oltre il limite della dignità, giustificando così i commenti 970 e 971, e non tirando su le maniche come dovrebbero fare.
E’ possibile che tra tutti e tre non riescano e coinvolgere degli sponsor per manifestazioni culturali che, in questo modo, non graverebbero sulle tasche dei cittadini?
Rossella ha un certo prestigio, Redenti e Gatti, a Tavernerio, sono conosciuti come “la betonica”, perché non si danno da fare? Perché dormono?
Perché se ne fregano e glielo mettono nel c…!!
NO ROS
Di  se ne fregano!!  (inviato il 17/09/2012 @ 18:29:10)
# 973
NO ROS
Sì Stefano
NO ROS
Di  Sì Stefano  (inviato il 17/09/2012 @ 18:38:44)
# 974
#972
NO ROS
Perché Redenti, se non ha un tornaconto personale, non muove un dito.
Perché Gatti è, politicamente, un incapace ignavo.
Perché Rossella si è divertita a cingere la fascia, ma si è stufata presto di lavorare.
NO ROS
Di  ecco il perché  (inviato il 17/09/2012 @ 20:20:12)
# 975
Conosco personalmente Stefano e devo dire che lui ce l'ha messa tutta per creare un evento importante, si è dato da fare lui stesso per cercare di portare a casa più sponsor possibili e in un certo senso ce l'ha fatta! Un po' di soldi è riuscito a recuperarli facendoli versare direttamente nelle casse Comunali in più la collaborazione con il nuovo gestore del bar del Centro Civico, ha fatto risparmiare ulteriori soldi. Certo tutti gli altri, sindaco in primis, gli hanno voltato le spalle e lo hanno lasciato "solo". Anche per questo ho una grande stima per lui e per tutto quello che cerca di fare nonostante le difficoltà che incontra dategli anche da chi invece dovrebbe sostenerlo! Quindi veramente un: Bravo Stefano! E non mollare!! NOOOOO ROSS
Di  NO ROSS_SI STEFANO  (inviato il 18/09/2012 @ 17:08:17)
# 976
E basta con sto lascrimare e nascondersi dietro la frase " non ci sono soldi" mi domando ma in consiglio Comunale non è stato detto che c'è un'avanzo d'aministrazione pari a 1.600.000 € allora crediamo ancora alle s*****ate di Redeni " i danee bisognan par pagaa i fatur" se questo fosse vero si commetterebbe un FALSO in bilancio allora mi vien spontaneo che tutti dal Sindacoagli Assessori e l'ultimo dei consiglieri di maggioranza credono alle favole "incipriate" dall Ragioniera o sbaglio???
ma perchè crediamo ancora alla cicogna???
se fa comodo (leggasi REDENTI & CO) ALLORA ANDIAMO AVANTI COSì CHE CHI STILLA I BILANCI VI E CI PRENDE TUTTI PER IL CULO
Di  attento  (inviato il 18/09/2012 @ 17:43:35)
# 977
io non sono della corrente Radice ma invitere il caro Aiani, e rispetto quello che ha tentato di fare, a sfogliare il bilancio o se troppo complicato ( il troppo è privo di polemica)di farselo spegare non di certo dalla Ragioniera (gli farebbe vedere moscrino per elefanti)ma di chi di bilanci pubblici ne conosce allora si, E DI QUESTO NE SONO CERTO, che si troverebbero i soldi per fare tutto quello che si vuole (certo per alcune cose ci vogliono i coglioni) AIANI FATTI AIUTARE DALL'ESTERNO E METTERAI ALLA PORTA I "MANEGGIONI" DEL CALIBRO DI RESDENTI
Di  SPERANZA  (inviato il 18/09/2012 @ 17:50:50)
# 978
NO ROS
Mi accodo al commento 975 dicendo: Bravo Stefano, NO ROS.
Mi accodo al commento 976 dicendo: chi predispone il bilancio ci prende per il c…lo visto che l’Assessore al Bilancio Riccardi non si impegna (per non dire: non è capace), il Sindaco se ne sbatte (essendosi ritagliata la funzione di P.R. anziché di Sindaco), Redenti non si impegna a capire, ma anche se si impegnasse non capirebbe nulla lo stesso.
Mi accodo al commento 977, ma con una precisazione: Aiani è un Consigliere e, pertanto, anche con tutta la buona volontà non potrà mai, da solo, mettere alla porta un Redenti. Ricordiamoci che questo bel tipo fa politica da vent’anni, aggregandosi al carro del vincitore (per questo ha buon fiuto. Non dimentichiamoci che faceva parte della maggioranza di Gianni Rossini con Prete e Citeroni) ed ha imparato ad attaccare il c…lo alla poltrona con maggior tenacia di una piovra gigante.
Concludendo: bravo Stefano, NO ROS.
Di  poca speranza  (inviato il 18/09/2012 @ 18:09:04)
# 979
#976
Molti credono ancora nella cicogna.
Sarà bene che Rossella organizzi un corso per insegnare ai genitori come nascono i bimbi.
Di  l'impegno di Rossella  (inviato il 18/09/2012 @ 19:58:51)
# 980
#979
Guarda che sappiamo benissimo dove nascono i bambini: sotto i cavolfiori.
Di  delizie dell'orto  (inviato il 18/09/2012 @ 20:07:54)
# 981
Nessuna differenza, dice il commento 923, tra Bruno Arnaboldi e Nicole Minetti.
La Minetti domenica sfila in costume da bagno (La Repubblica, 18 settembre 2012).
Anche Bruno verrà in Consiglio in costume?
Di  lo vedremo così?  (inviato il 18/09/2012 @ 20:15:02)
# 982
#981 ... beh, Franzin e Pozzi ci hanno già abituati!!
Di  niente di nuovo  (inviato il 18/09/2012 @ 20:16:40)
# 983
NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS NO ROSS
Di  NO ROSS  (inviato il 19/09/2012 @ 09:46:49)
# 984
NO ROS
Ho letto più volte, con la massima attenzione, il commento 983.
Se ho capito bene l’autore vuol dire NO ROS.
Sono pienamente d’accordo con lui: NO ROS, non una critica, ma un incitamento a fare bene (vedi commento 911).
NO ROS
Di  il Sindaco ammonito  (inviato il 19/09/2012 @ 10:45:41)
# 985
Sono veramente contento di avere qualche sostenitore che ha apprezzato il mio impegno. Però devo a questo punto almeno ringraziare chi mi ha sostenuto e mi ha dato una mano per creare l'evento. Quindi ringrazio: Daniela Conti, che si è data veramente tanto da fare sopratutto nel cercare gli sponsor, Lorenzo Pozzi, che ha dato un ottimo contributo nella pubblicizzazione tramite volantinaggio, Giacomo Tettamanti, sempre disponibile e Ottavio Strano, che ha dato un bel contributo economico e che come me, crede sia indispensabile riuscire a creare all'interno del Centro Civico uno spazio anche per i giovani, ricco di iniziative per poter coinvolgere ragazzi di tutte le età!
Di  S.Aiani  (inviato il 19/09/2012 @ 11:38:53)
# 986
Il sindaco è ormai abbandonato da tutti.
Anche da chi prima lo sosteneva! Sarà forse il caso di porsi qualche domanda!?
Mah, io direi di si...
NO NO ROSS
Di  Sindaco solo..  (inviato il 20/09/2012 @ 12:19:07)
# 987
#986
Rossella è ormai abbandonata da tutti e, per di più, ha il fiato nel collo di redenti. Sarebbe certo il caso che lei si facesse qualche domanda, ma credo che abbia troppa puzza sotto il naso per farlo. Meglio la tecnica dello struzzo.
NO ROS
Di  la tecnica dello struzzo  (inviato il 20/09/2012 @ 20:13:56)
# 988
NO ROS
Rossella, in campagna elettorale, ha esposto un programma ricco di parole, ma povero di idee. In pratica ha promesso di amministrare il paese in maniera corretta, ma piatta. L’attività sinora svolta, essendo paragonata con quella del parasindaco Giovanni Rossini, sembra esaltante, ma, di fatto, è di poveri contenuti. Inoltre, fatto da lei imprevisto non conoscendo la realtà di Tavernerio e dei sui personaggi, ha scoperto la nullità politica di Fabio Gatti e la scomoda invadenza, a proprio favore, di Gianvittorio Redenti. Se aggiungiamo un “entourage” troppo giovane, comprendiamo, senza per questo giustificarlo, l’operato deludente del Sindaco.
Per questo ripetiamo: Rossella, tira su le maniche, togliti le puzze dal naso e prova a diventare Sindaco.
NO ROS
Di  diventare Sindaco  (inviato il 21/09/2012 @ 12:12:25)
# 989
NO ROS
Povera ros!!
NO ROS
Di  povera ROS  (inviato il 21/09/2012 @ 15:17:01)
# 990
#985
Caro Stefano, anch’io sono tra i tuoi sostenitori e, proprio per questo, mi permetto alcune osservazioni.
«Creare all'interno del Centro Civico uno spazio anche per i giovani, ricco di iniziative per poter coinvolgere ragazzi di tutte le età!» è un’ottima affermazione “ad effetto”.
Se vuoi fare carriere politica, va benissimo, se vuoi fare veramente qualcosa, no.
Un pubblico esercizio ha un suo “carattere” (luogo, arredo, luci, organizzazione degli spazi, offerta di prodotti, eventi, tipo di servizio, prezzi, ecc.) che, volenti o nolenti, seleziona la propria clientela.
Un pubblico esercizio che va bene per tutti non esiste.
Quindi il bar/ristorante del Centro Civico, per vivere, deve scegliere chi vuole come clientela abituale e caratterizzarsi in coerenza.
E qui si apre una questione nata con la nascita del Centro Civico.
Il pubblico esercizio all’interno del Centro Civico si può preoccupare soltanto di essere il più redditizio possibile, oppure deve svolgere anche una funzione sociale?
Ma, in questo caso, che comporta delle scelte non sempre coerenti con la redditività, perché mai un gestore, che paga per gestire il bar, dovrebbe essere interessato a scelte non dettate dalla redditività?
Mi fermo qui.
Pensaci e, se vorrai, potremo proseguire.
Di  a Stefano  (inviato il 21/09/2012 @ 17:48:33)
# 991
Corriere della Sera, 21 settembre 2012
CRISI: CASINI, NO POPULISMO ANTIEUROPEO
(ANSA) - ROMA - ''Ogni fantasia di scorciatoie nazionali, ogni populismo antieuropeo può essere utile forse per raccogliere qualche consenso di una popolazione spaventata e preoccupata ma si configura come una pericolosa fuga dalla realtà''. Lo ha detto il leader centrista, Pier Ferdinando Casini nel suo intervento alla riunione dell'Internazionale di Centro.

Io non sempre sono d’accordo con il pensiero di Casini, ma su questo concordo pienamente senza riserve.
Di  no al populismo  (inviato il 21/09/2012 @ 17:55:45)
# 992
NO ROS
No al populismo
NO ROS
Di  populismo deleterio  (inviato il 22/09/2012 @ 23:53:58)
# 993
possiamo tristemente confermare..rossella e' stata scaricata dalla sua giunta,dalla sua sezione,dal suo movimento..a furia di accontentare cumandime' redenti e' finita cosi'..dico s*****ate??bene..guardate questa mattina all' inaugurazione della casetta dell acqua quanti esponenti leghisti ci saranno e quanti del pdl..e per esponenti leghisti non intendo pozzi(conta come un 2 di picche)o aiani(giovane interessante risucchiato dal poltronismo)o montini(pachiderma soddisfatto della sua carriera politica!!)parlo per niente?ci aggiorniamo in settimana...
Di  io voto pdl  (inviato il 23/09/2012 @ 01:02:58)
# 994
Vorrei fare i complimenti al Sindaco per come quest'anno è partito l'anno scolastico per come siamo stati accolti nella parte nuova dell'edificio per come siano stati brillantemente rislti tutti i problemi inerenti la scuola (dal cancello aperto alle otto, al linoleum rimosso nele aule dell'asilo...e tante altre cose). Sono una cittadina di Tavernerio da 47 anni e mai c'è stato un Sindaco così attento. Grazie
Di  mamma della scuola  (inviato il 23/09/2012 @ 09:32:05)
# 995
#993,994
NO ROS
Il populismo dilagante, adottato come metodo da molti partiti, Pdl-Lega in testa, rende difficile fare “storia”, ma spinge al libello o all’agiografia.
Io mantengo la mia posizione, peraltro condivisa da molti commenti, e scrivo: NO ROS.
Né esecrazione, né apologia, ma incitamento a fare di più e meglio.
Certo che Redenti è un pesante palla al piede, ma l’intelligenza di Rossella può vincere la furbizia di un Gianvittorio.
Rossella, datti da fare!
NO ROS
Di  Rossella, datti da fare  (inviato il 23/09/2012 @ 16:46:00)
# 996
Mi hanno detto che con questo blog si puo' ringraziare l'amminsitrazione: ho già scritto una lettera la Sindaco e una alla Provincia (mai pubblicata) di ringraziamento per l'interessamento ad un caso perosnale e delicasto: vorrei che tutti sapessero la sensibilità del nostro Sindaco verso questioni perosnali "difficili" e l'aiuto che nonostate fosse agosto io ho avuto. Grazie Sindaco
Di  grazie sindaco  (inviato il 24/09/2012 @ 08:00:04)
# 997
Corriere della Sera, 24 settembre 2012
COSÌ I PARTITI DECIDEVANO COME DIVIDERSI I SOLDI
Anche Pd e Idv d'accordo per passare da 1 a 14 milioni

Le erogazioni ai gruppi politici della Regione Lazio sono lievitate senza che fosse fornita alcuna giustificazione specifica. Le decisioni dell'ufficio di presidenza, poi ratificate dal consiglio regionale - che hanno consentito di passare da un milione di stanziamento ratificato il 26 gennaio 2010 (la giunta all'epoca è guidata dal centrosinistra) ai 14 milioni dell'8 novembre 2011 - sono sempre state motivate con una generica esigenza di denaro.

Bello ed istruttivo.
Di  Bello ed istruttivo  (inviato il 24/09/2012 @ 09:31:13)
# 998
graize per la casetta dell'acqua!! L'ho presa ieri sera e l'acqua è buonissima, inoltre è bella cnhe la struttura. Smettetela con questo NO ROS, non siate ridicoli. Ritemiamoci fortunati ad avere un sindaco così e smettetela co0n questi populisimi da comunistoide da strapazzo!!!!
Di  si ross!!!!!!!  (inviato il 24/09/2012 @ 10:56:44)
# 999
Sì sono d'accordo. Vorrei aggiungere ringraziamenti per la scuola di teatro comunale. Che bell'idea!!!! Continuate così!!
Di  si ros  (inviato il 24/09/2012 @ 11:25:40)
# 1000
no rossella
Di  va meglio?  (inviato il 24/09/2012 @ 15:37:29)
# 1001
Cara “sì ros!!!!!!!” del commento 998, mi associo con te nel dire “brava Rossella” per l’acqua e mi associo pure per quanto segnalato nei commenti 994 per la scuola, 996 per l’interessamento ai problemi di un cittadino, 999 per la scuola di teatro.
E dico “brava Rossella” per molte altre cose ancora.
Non posso però dire “brava” per come ha affrontato il bilancio di previsione 2012.
Leggi l’articolo “IL NO DI TAVERNERIO CITTA’ AL BILANCIO DI PREVISIONE 2012” e capirai il perché.
Con i soldi che tutti noi dovremo sborsare per le scelte poco felici di Rossella avremmo potuto farci portate l’acqua dal bar da un cameriere il guanti bianchi e vassoio d’argento.
Quindi, “brava Rossella” per tante cose, ma NO ROS per quelle più importanti.
Oppure, se preferisci, “no Rossella” come provocatoriamente, ma coerentemente suggerisce il commento 1000.
Di  con affetto per te e per Rossella  (inviato il 24/09/2012 @ 19:18:27)
# 1002
985
Caro sostenitore, la carriera politica non credo sia il mio primo interesse anche se mi pace molto..detto questo io non credo che se un pubblico esercizio "nasce" in un certo modo o con determinati obiettivi debba per forza rimanere tale e selezionare solo un certo tipo di clientela. Perchè non può esistere un eserczoio pubblico che vada bene per tutti? Perchè deve per forza di cose scegliere come clientela abituale solo una certa fascia di età e caratterizzarsi esclusivamente in quello? Secondo il mio punto di vista qualcosa si può fare, anche perchè ripensando a qualche anno fa, i ragazzi che lo frequentavano erano molti di più e non è che ci fosse chissà che cosa, è abbastanza organizzare una sala o comunque uno spazio in grado di attrarre anche una clientela più giovane...non sarebbe bello?
In quanto al gestore, è chiaro che deve per forza di cose avere come primo interesse il suo reddito, e certamente sa che la fascia di età che tendenzialmente crea più reddito ad un bar/ristorante è quella giovane, quindi ragionando da imprenditore cercherà di fare il possibile perchè il suo guadagno sia sempre elevato.
Concludo dicendo che purtroppo a Tavernerio manca un punto di ritrovo per i giovani che a poco a poco sono e stanno scomparendo! E' un vero peccato! E questo è soprattutto perchè non si è mai fatto molto per loro...
A risentirci
Di  S.Aiani  (inviato il 25/09/2012 @ 10:02:05)
# 1003
#1002
Caro Stefano, un mio primo pensiero (ma non l’ultimo).
Lei dice: “io non credo che se un pubblico esercizio "nasce" in un certo modo o con determinati obiettivi debba per forza rimanere tale e selezionare solo un certo tipo di clientela. Perché non può esistere un esercizio pubblico che vada bene per tutti?”
Un pubblico esercizio può sicuramente cambiare la propria identità, con un po’ di fatica, ma può farlo.
E’ impossibile invece che un esercizio pubblico vada bene per tutti.
E’ una legge del marketing, inesorabile come le leggi della fisica. Un esercizio pubblico avrà sempre un proprio target, magari allargato, magari può essere un “focal point”, ma non potrà mai andare bene per tutti.
Le faccio un esempio usando un paradosso, ma serve per capirci meglio.
Il “fighetta” “grandi firme” (con quello che costano le sue mutande una persona normale ci compra una abito intero)che arriva in Ferrari rossa quando fa bel tempo e gialla quando piove, non va abitualmente al bar dove trova il “ciuchetee” con le pezze al c…lo che beve vino e fa i rutti.
Occorrono due ambienti diversi e due offerte diverse: il primo vuole ostriche e champagne francese millesimato, il secondo vuole un vino che costa poco.
E le due cose non vanno insieme.
Di  il fighetta e il ciuchetee  (inviato il 25/09/2012 @ 19:35:52)
# 1004
#1003 … magari a Tavernerio non ci sono né fighetta né ciuchetee, ma che non sia possibile fare un bare che va bene per tutti è una realtà. Si può puntare su la gamma di clientela più ampia possibile, ma tutti no. Si può invece pensare ad una clientela con età diverse, non è facile, ma ci si può provare.
Stefano, tira su le maniche e facci vedere.
Di  facci vedere  (inviato il 26/09/2012 @ 18:27:09)
# 1005
La Repubblica, 26 settembre 2012
IL DIETROFRONT DELL'ITALIA. SIAMO TORNATI A 20 ANNI FA.
I consumi degli italiani non sono mai precipitati così in basso dal dopoguerra ad oggi. E il livello della nostra vita ha innestato la retromarcia.

Vent’anni indietro, di cui 17 con il governo Pdl-Lega.
Di  questi i risultati  (inviato il 26/09/2012 @ 18:44:45)
# 1006
Buongiorno, è in preparazione il secondo numero de "il Paese - Notiziario di Tavernerio".
E' possibile partecipare alla redazione del giornale, con un articolo o con un quesito rivolto all'amministrazione, inviando il materiale tramite mail alla redazione: redazione.ilpaese@comune.tavernerio.co.it

Di  Redazione "il Paese - notiziario comunale"  (inviato il 27/09/2012 @ 08:26:22)
# 1007
Corriere della Sera, 27 settembre 2012
PROTESTA, VIENE SCHIACCIATO DA UN RULLO COMPRESSORE: IMMAGINI CHOC DALLA CINA
L’uomo avrebbe protestato contro il cantiere che lo stava sfrattando dal suo villaggio.

Non si è trattato di un incidente, ma la chiara volontà del vicesindaco della città, ha dichiarato giovedì un residente della provincia di Hunan all'emittente austriaca Orf. Una conferma, seppur ufficiosa, è arrivata nel frattempo anche dalle autorità locali. L'episodio sarebbe accaduto una decina di giorni fa. «Perché la strada possa essere completata, un paio di persone devono semplicemente morire», avrebbe detto il politico che ha poi dato l'ordine al guidatore del rullo compressore di investire il dimostrante.

Dopo millenni di medioevo, finalmente la Cina è stata portata alla modernità dal comunismo che la illumina con la sua cultura sociale.
Di  dopo il buio ... la luce?  (inviato il 27/09/2012 @ 20:29:07)
# 1008
La Repubblica, 9 ottobre 2012
IL GOVERNO RIVEDE IL FEDERALISMO. LE REGIONI: "NO RIFORMA UNILATERALE".
In consiglio dei Ministri la bozza di revisione del Titolo V della Costituzione. Porti, aeroporti ed energia saranno di competenza dello Stato. Esteso a Regioni a statuto speciale il rispetto del patto di stabilità. Protestano i governatori e la Lega minaccia una "marcia su Roma"

La Lega. Il no del Carroccio arriva dal senatore Roberto Calderoli. Ma più che un no è un vero e proprio avvertimento al governo: "Siamo pronti a marciare su Roma". "Se ora vogliono davvero cancellare anche quel minimo di federalismo che c'è oggi in Costituzione, dopo aver cancellato il federalismo fiscale, e se questo dovesse essere fatto da un governo tecnico, non votato da nessuno, allora saremmo di fronte ad un colpo di stato e semmai dovesse davvero capitare una cosa del genere saremmo costretti a scendere a Roma e non con buone intenzioni".

Al grido “allarmi, siam leghisti” tutti uniti nel movimento Prevaricazioni Indebite Roma Ladrona Avanza (P.I.R.L.A.)
Di  o Roma o Orte  (inviato il 09/10/2012 @ 19:30:49)
# 1009
L’inaugurazione della “Casetta dell’Acqua”, avvenuta il 23 settembre scorso, ha suscitato un coro di evviva per il Sindaco e, in molti, l’euforia di avere acqua minerale a costi bassi.
Ci aggreghiamo nel gridare “viva il Sindaco”, ma con una certa moderazione e, soprattutto, con il rispetto per l’informazione.
L’acqua erogata dalla “Casetta” non è acqua minerale, ma acqua dell’acquedotto.
Microfiltrata, rinfrescata, addizionata con anidride carbonica per chi la vuole frizzante, ma sempre acqua del rubinetto.
Acqua di rubinetto assolutamente potabile.
La moda di consumare acqua minerale perché “più sicura” ci ha fatto dimenticare che l’acqua del rubinetto di Tavernerio è sicurissima (se le tubazioni delle abitazioni sono in buono stato), ha soltanto caratteristiche diverse dalle varie acque minerali.
Scegliamo liberamente di bere quello che vogliamo, compreso, volendo, acqua di rubinetto che costa cento volte meno di quella erogata dalla “Casetta”.
Di  acqua di rubinetto  (inviato il 10/10/2012 @ 19:03:30)
# 1010
Disinformato: l'acqua è purificata con un sistema a raggi ultravioletti e una riduzione della sua durezza. Informati prima di scrivere ca....ate
Di  informati  (inviato il 14/10/2012 @ 11:08:49)
# 1011
Caro “1010”, visto il tuo commento, ho riletto con attenzione il mio (1009).
Vediamo quello che ho scritto e cerchiamo di individuare la ca…ate..
1) L’acqua erogata dalla “Casetta” non è acqua minerale, ma acqua dell’acquedotto. Questa non è un ca…ata, ma la pura verità. Questa affermazione è stata originata dall’aver sentito dire da più persone: nella “casetta” c’è acqua minerale.
2) Microfiltrata, rinfrescata, addizionata con anidride carbonica per chi la vuole frizzante, ma sempre acqua del rubinetto. Questa affermazione è esatta, ma non completa. Tu aggiungi correttamente: “purificata con un sistema a raggi ultravioletti e una riduzione della sua durezza”.
3) La moda di consumare acqua minerale perché “più sicura” ci ha fatto dimenticare che l’acqua del rubinetto di Tavernerio è sicurissima. Anche questa affermazione è verissima, o vuoi forse sostenere che l’acquedotto eroga acqua non potabile?
4) In conseguenza di quanto detto al precedente punto 3 ho affermato «Scegliamo liberamente di bere quello che vogliamo, compreso, volendo, acqua di rubinetto che costa cento volte meno di quella erogata dalla “Casetta”.» Ti sembra una ca…ata? Ai venditori di depuratori, sì. A me no.
Riassumendo, quanto asserito nel mio commento 1009, completato dalla puntualizzazione del commento 1009, non è per niente una ca….ata, ma è la verità.
Di  acqua di rubinetto con precisazioni  (inviato il 14/10/2012 @ 21:10:24)
# 1012
il blogger 1010 fa parte di quella grande massa che non legge un testo, ne percepisce solo alcune parole e, emotivamente, risponde ... e quindi risponde in maniera sconclusionata … fa parte di quella grande massa che, in fase elettorale, è attratta dai facili slogan ed esprime il proprio voto su base emotiva e non razionale … è su questa massa che il populismo ha facile presa … nessuna meraviglia, quindi, che il blogger 1010 sia un sostenitore di rossella … sino a quando, per un motivo magari banalissimo, non cambierà idea.
Di  povertà di pensiero  (inviato il 14/10/2012 @ 21:42:24)
# 1013
Con la crescita del benessere ci siamo abituati a bere acqua minerale. Poi sono arrivati i venditori di depuratori domestici che ci hanno convinti a bere acqua del rubinetto “depurata”. Ci hanno detto che (scelgo un produttore a caso) «La Macchina Dell'Acqua Beghelli cambia la tua vita, perché migliora la qualità dell'acqua di casa tua: riduce gli eventuali residui di metalli pesanti e abbatte drasticamente i batteri eventualmente presenti, ti fa decidere il sapore e l'effervescenza, ti garantisce un risparmio concreto e percettibile rispetto all’acquisto dell’acqua in bottiglia. E' tutta un'altra acqua, con La Macchina Dell'Acqua Beghelli. E tutta un'altra vita.». Ora sono i Comuni che ci “cambiano la vita”, mettendoci a disposizione l’acqua di rubinetto trattata, esattamente come quella che si ottiene con i depuratori domestici.
La sovrabbondanza di denaro che tutti noi abbiamo (salvo casi specifici) ci consente di scegliere quello che vogliamo.
Magari anche di bere acqua di rubinetto.
Di  conseguenze del benessere  (inviato il 15/10/2012 @ 10:50:05)
# 1014
Corriere della Sera, 15 ottobre 2012
FORMIGONI, ULTIMATUM ALLA LEGA.
«SOLITI RIBALTONISTI, SCELGANO ENTRO STASERA»

Si sente tradito dal segretario Maroni? Dalla Lega?
«Sono più che altro allibito. Giovedì ci siamo parlati in tre: io, Alfano e Maroni. Abbiamo concordato la strategia, siamo andati davanti alle telecamere, ci siamo stretti la mano: e poi? Sono allibito e sconcertato: si conferma l'anima della Lega inaffidabile e ribaltonista».

Formigoni, sei rimasto allibito scoprendo che la Lega è inaffidabile e ribaltonista? Forse l’aria dei pianti alti del Pirellone fa male al cervello. Noi che viviamo ai piani bassi, lo abbiamo sempre saputo.
Di  nel mondo delle nuvole  (inviato il 15/10/2012 @ 10:59:15)
# 1015
#1013
La ASL consiglia:
1) Usare sempre per bere e cucinare acqua prelevata direttamente dal rubinetto.

2) Diffidare dell'acqua attinta direttamente da sorgenti, pozzi e fontane non facenti parte di reti di acquedotto: essa non è controllata e quindi, non ne è garantita la potabilità.
3) Qualora i rubinetti siano rimasti inutilizzati da tempo, prima di usare l'acqua, lasciarla scorrere per un poco: in questo modo ci si assicurerà che essa non abbia ristagnato nelle condutture domestiche. Per evitare sprechi della risorsa idrica, la prima acqua può essere utilizzata ad esempio per annaffiare le piante.
4) Se si avverte un poco accetto odore di cloro, prima di berla, porre l'acqua in una brocca coperta, nel frigorifero: si darà modo al disinfettante di allontanarsi e questo la renderà più gradevole al palato. Si sconsiglia di utilizzare quest'acqua oltre le 24 ore.
Di  la ASL consiglia  (inviato il 16/10/2012 @ 18:20:54)
# 1016
#1015 ... vuoi dire che l'acqua della casetta è uguale all'acqua del rubinetto?
Di  chiedo informazioni  (inviato il 17/10/2012 @ 11:50:41)
# 1017
#1016
No. Riassumo il mio pensiero.
1) L’acqua di rubinetto è potabile.
2) La “casetta dell’acqua” eroga acqua di rubinetto “trattata”, cioè microfiltrata, declorata, sterilizzata e raffreddata e, se richiesto al momento dell'erogazione, resa frizzante.
3) L’acqua minerale è un’altra cosa (il mio primo commento 1009 è stato originato dall’aver sentito dire da più persone “la casetta eroga acqua minerale”)
Ciascuno può scegliere di bere quello che vuole.
L’importante è che sappia cosa beve.
Di  acqua di rubinetto  (inviato il 17/10/2012 @ 16:32:53)
# 1018
La Repubblica, 20 ottobre 2012
GIOVANE, BELLA E BRAVA, MA COPIÒ LA TESI LA STAR FDP DÀ L'ADDIO AL PARLAMENTO UE
Silvana Koch-Merin, una delle artefici del volo liberale alle elezioni federali del 2009, "costretta" a non ricandidarsi dalle accuse che le sono costate il ritiro del diploma da parte dell'università di Heidelberg. Un nuovo caso dopo quello del ministro Schavan

BERLINO - Uno scandalo di un leader politico copione all'università colpisce di nuovo l'élite politica in Germania.
… Ma dal 2011 la bella Silvana è sotto accusa per aver presumibilmente plagiato, cioè copiato, la tesi di dottorato. Dall'anno scorso appunto la prestigiosa università di Heidelberg le ha ritirato il titolo di Dottore che lei aveva conseguito.
… La Germania è così, nel bene e nel male, rigore a ogni costo. Nell'Europa mediterranea anche se ad Atene vige un clima di guerra civile e di povertà di massa o a Madrid e nell'Italia meridionale più di metà dei giovani sono disoccupati. O a casa nella Repubblica federale: ministri e leader politici vengono puniti, o comunque gettano la spugna e perdono tutto per accuse che in altri paesi verrebbero giudicate come piccolezze.

Proprio come da noi.
Di  come da noi  (inviato il 20/10/2012 @ 22:17:12)
# 1019
COSI’ PER L’ON. MARIO TASSONE, VICESEGRETARIO UDC

Si torna a parlare di vitalizi per i politici e le dichiarazioni, spesso infelici, di chi è procinto di riceverlo e troppo bassa la cifra che gli spetterà. E' il caso dell'onorevole Mario Tassone, deputato dell'Udc e in Parlamento dal 1976 che, durante un'intervista telefonica a "24 Mattino", su Radio 24, alla domanda del conduttore su quanto ammonti il vitalizio che riceverà, ha così risposto: “Mi hanno detto 6.800 euro, una cifra molto modesta”.

“Se lei pensa quanto prendono gli amministratori dell’Enel, delle ferrovie - ha aggiunto l'onorevole per motivare la sua risposta - Dopo quarant’anni prendo cosa? 6.800 euro, peraltro lordi con altre situazioni che porteranno a decurtazioni. Vorrei avere l’indennità di un direttore di un giornale. Lei lo sa che i direttori, soprattutto della Rai, prendono 15, 20 mila euro anche quando non sono più direttori?”. Il conduttore Alessandro Milan ha dunque chiesto a Tassone se non ritenesse un po' esagerato considerare molto modesto un vitalizio da 6.800 euro. “Lei deve farsi un quadro di riferimento più serio. Le auguro moltissimo che la mantengano a Radio 24, però ritengo che gli scoop che lei fa sono di bassa lega”, ha replicato il politico dell'Udc.
Di  anche nell'UDC ci sono i c...ni  (inviato il 20/10/2012 @ 22:30:43)
# 1020
#1018 … da noi i figli dei “boss” che, senza l’aiuto del padre, manco riescono a diplomarsi in Italia, prendono la laurea in Albania, senza manco conoscere l’albanese!!!
Di  proprio uguale  (inviato il 21/10/2012 @ 18:02:27)
# 1021
Corriere della Sera, 21 ottobre 2012
IL PRETE SGRIDATO DAL PREFETTO (E IL VIZIO DELL'ARROGANZA)
Chiamava «signora» la rappresentante del governo

Un parroco di paese, don Maurizio Patriciello di Caivano, in una riunione negli uffici del Palazzo di governo a Napoli, si rivolge alla Prefetta (la forma sarà riconosciuta anche dalla Crusca?) di Caserta Carmela Pagano con un triplo, semplicissimo «Signora». Il parroco, in piedi attorno a un tavolo ovale, in una cornice di specchi, stucchi dorati, tendaggi azzurri, carta da parati, bandiere e autorità in cravatta, stava parlando dei rifiuti tossici che vengono accumulati e dati alle fiamme nell'indifferenza generale: «Stanno là, nessuno ha fatto niente, neanche un telo, e all'amianto antico è stato aggiunto amianto nuovo... Allora una mattina sono andato dalla signora senza appuntamento e la signora è stata così gentile da ricevermi, mi ha ascoltato... La signora voleva convincermi che questo problema non c'era...».

Il Prefetto di Napoli Andrea De Martino sta scrivendo qualcosa, ma al terzo «Signora» sbotta: «Quale signora, scusi?». «La signora», dice don Patriciello e indica la Prefetta di Caserta. «Quello è un prefetto della Repubblica», incalza il signor Prefetto di Napoli e avvia una filippica sul rispetto delle istituzioni, sul ruolo e sulle responsabilità affidate al rappresentante del governo. Il parroco, in maniche di camicia, è inchiodato sulla difensiva: «Non sono avvezzo a questi contesti, io sono un parroco... Non volevo offendere nessuno...». Risposta agitando per aria la matita: «No, lei l'ha offesa e ha offeso anche me».

I titolo parla di arroganza, ma a me pare mancanza di i… (non vado avanti, non vorrei essere denunciato da Sua Eccellenza il Signor Prefetto Andre De Martino).

http://www.corriere.it/cronache/12_ottobre_21/prete-sgridato-dal-prefetto-vizio-arroganza-distefano_bc7b9fe2-1b4b-11e2-9e30-c7f8ca4c8ace.shtml
Di  Sua eccellenza  (inviato il 21/10/2012 @ 18:25:39)
# 1022
Siano avvertiti i blogger: non più Rossella o Radice, ma solo Signor Sindaco D.ssa Rossella Radice.
E attenzione alle maiuscole!
Di  Il Signor Sindaco  (inviato il 21/10/2012 @ 18:55:11)
# 1023
#1021
Ho visto il filmato con l’ignobile comportamento di Sua Eccellenza il Signor Prefetto Andrea De Martino e non ho commenti.
Però anche Don Maurizio mi è sembrato un po’ un pisquanotto.
Lui non è un pastore che vive con le pecore e il cane, ma un sacerdote che vive con i Reverendi, i Monsignori, le Eminenze e Sua Santità.
Se fosse andato dal Papa avrebbe detto che è andato a trovare il Signor Ratzinger?
Di  l'ignobile e il pisquanotto  (inviato il 22/10/2012 @ 18:06:58)
# 1024
Io ho visto il filmato: il povero parroco molto rispettoso voleva difendere la salute dei suoi cittadini.Avendo torto marcio, i prefetti (con p minuscola e non certo signori) hanno tirato fuori la storia della Signora. Un orrore. Vergognatevi
Di  vergogna  (inviato il 22/10/2012 @ 19:59:25)
# 1025
Quello che rende ignobile l’attacco isterico del Prefetto è proprio questo. Aver spostato il peso del problema reale (si muore per la presenza di rifiuti tossici e nocivi), su di un problema formale (non ha usato il formale “Signor Prefetto”).
Vergogna marcia per Sua Eccellenza.
Ciò premesso, Don Maurizio resta un po’ pisquanotto.
Di  arcivergogna  (inviato il 23/10/2012 @ 16:55:55)
# 1026
Non lo so non lo conosco, ma per una volta il blog è d'accordo: vergogna prefetto
Di  blog d'accordo  (inviato il 23/10/2012 @ 17:49:08)
# 1027
La Repubblica, 24 ottobre 2012
CONDONO EDILIZIO, C'È CHI CI RIPROVA. "E' UNA PROPOSTA DA IRRESPONSABILI"
Fa discutere proposta dell'ex ministro della Giustizia Nitto Palma (Pdl) per impedire l'esecuzione di migliaia di demolizioni in Campania. L'aula del Senato esaminerà la prossima settimana. Difficile che passi. "E' un favore all'illegalità e all'ecomafia", dice Realacci (Pd)

"Mentre le frane si moltiplicano, il conto dei disastri ambientali aumenta e i danni sanitari per il saccheggio del territorio diventano drammatici, proporre un altro condono edilizio è irresponsabile, una decisione gravissima". E' dura la replica dei senatori del Pd Roberto Della Seta e Francesco Ferrante al disegno di legge di Nitto Palma (Pdl) che, per impedire l'esecuzione delle migliaia di demolizioni di immobili abusivi disposte dalla magistratura in Campania, punta a riaprire i termini del condono del 2003. "E' incredibile, tra l'altro -continuano i senatori del Pd- che a firmare una norma del genere sia un signore, Nitto Palma, che fino a pochi mesi fa era ministro della Giustizia. Ci batteremo in Senato con ogni mezzo regolamentare per impedire questo ennesimo scempio all'ambiente e al diritto e ci attendiamo un forte impegno anche del governo".

Chi ci riprova? Il Pdl, che, con il sostengo della Lega, in 17 anno di governo ha portato l’Italia in m…rda.

Ricordiamo:
1985 – 1° condono Craxi-Nicolazzi
1994 – 2° condono Berlusconi-Nicolazzi
2003 – 3° condono Berlusconi-Lunardi
Di  gli immondi  (inviato il 24/10/2012 @ 22:15:05)
# 1028
La Repubblica, 26 ottobre 2012
PROCESSO MEDIASET, BERLUSCONI CONDANNATO. 4 ANNI DI RECLUSIONE PER FRODE FISCALE.
Tre anni sono stati condonati per indulto dal tribunale di Milano, che ha anche deciso per l'ex premier l'interdizione dai pubblici uffici per 5 anni. Pena di 3 anni per l'intermediario Agrama. Assolto Confalonieri. Secondo i giudici, il Cavaliere "gestiva il sistema anche dopo la discesa in campo" politica

Silvio Berlusconi è stato condannato a 4 anni di reclusione per frode fiscale a conclusione del processo per l'acquisizione dei diritti tv di Mediaset. In particolare, i giudici milanesi della prima sezione del tribunale hanno ritenuto prescritto il reato per il 2001, ma non per gli esercizi 2002-2003 nel corso dei quali - scrivono - è stata portata a termine "una evasione notevolissima". Dei quattro anni inflitti, tre sono stati condonati per indulto (ossia per gli effetti della legge sul condono del 2006). "I diritti erano oggetto di passaggi di mano - si legge nelle motivazioni della sentenza - e di maggiorazioni ingiustificate. Passaggi privi di funzione commerciale. Servivano solo a far lievitare il prezzo". Berlusconi, "gestiva il sistema anche dopo la discesa in campo" politica. Il giudice ha poi disposto un risarcimento dei danni all'Agenzia delle Entrate di 10 milioni di euro. L'ex premier, infine, è stato anche condannato all'interdizione dai pubblici uffici per cinque anni, provvedimento che non è immediatamente esecutivo essendo la sentenza di primo grado. La pena inflitta al Cavaliere è più dura di quella proposta nella requistoria dalla pubblica accusa, che aveva chiesto 3 anni e 8 mesi di carcere. Assolto invece Fedele Confalonieri.
Di  Te Deum laudamus  (inviato il 26/10/2012 @ 18:32:48)
# 1029
Corriere della Sera, 26 ottobre 2012
DIRITTI TV: DIFESA BERLUSCONI, SENTENZA ASSOLUTAMENTE INCREDIBILE.

Beh, consoliamoci, non solo noi abbiamo gli stupidotti!!!
Di  lo stupidotto maggiore  (inviato il 26/10/2012 @ 18:38:43)
# 1030
Corriere della Sera, 27 Ottobre 2012
«SISTEMATICA EVASIONE FISCALE». LA PRESCRIZIONE SCATTA NEL 2014
Il
Silvio Berlusconi è stato «l’ideatore di una scientifica e sistematica evasione fiscale di portata eccezionale», dalla quale l’ex presidente del Consiglio «ha conseguito un’immensa disponibilità economica all’estero, ai danni non solo dello Stato ma anche di Mediaset e, in termini di concorrenza sleale, delle altre società del settore» tv: per questa sua «particolare capacità di delinquere nell’architettarla», il Tribunale di Milano lo ha condannato in primo grado, quale fondatore di Fininvest e azionista di maggioranza di Mediaset, a 4 anni di reclusione, più 5 di interdizione dai pubblici uffici e 3 dal dirigere società e contrattare con la Pubblica Amministrazione, nonché a 10 milioni di euro di acconto sul risarcimento danni all’Agenzia delle Entrate. Per i giudici è colpevole di «frode fiscale» sui diritti tv delle majors Usa negoziati dal Biscione nel 1994-1998 tramite l’intermediazione fittizia del produttore americano Frank Agrama (3 anni di pena condonata), con effetti tributari spalmatisi ancora sino alla dichiarazione 2004 sugli anni 2002-2003.

Anche se non accadeva più da 14 anni, è la quarta volta che l’ex premier è giudicato colpevole in primo grado. Dal falso in bilancio nell’acquisto della casa cinematografica Medusa (1 anno e 4 mesi nel 1997) fu assolto nel 2000 in Appello. Nel 1998 fu condannato a 2 anni e 9 mesi per corruzione della GdF in tre verifiche fiscali a sue aziende, ma poi prescritto in Appello e infine assolto in Cassazione dal verdetto che ribadì invece la responsabilità del suo direttore fiscale, subito promosso in Parlamento dove siede tuttora. E i 2 anni e 4 mesi del 1998 nel processo All Iberian, per 23 miliardi di lire di finanziamento illecito al segretario psi Bettino Craxi, in Appello furono cancellati dalla prescrizione.
Di  particolare capacità di delinquere  (inviato il 27/10/2012 @ 16:01:48)
# 1031
Corriere della Sera, 28 ottobre 2012
DIETROFRONT DI BERLUSCONI: «OBBLIGATO A RESTARE IN CAMPO PER RIFORMARE IL PIANETA GIUSTIZIA»

«… Mi sento obbligato a restare in campo per riformare il pianeta giustizia perché ad altri cittadini non capiti ciò che è capitato a me»

In altre parole, o resto in politica o vado in galera.
Di  o politica o galera  (inviato il 27/10/2012 @ 16:09:06)
# 1032
Corriere della Sera, 27 ottobre 2012
BERLUSCONI ATTACCA MONTI (E LA GERMANIA). «CON LUI REGIME DI POLIZIA TRIBUTARIA»

«Intendo dedicare la massima parte del mio tempo al mio paese e continuare nell'opera di modernizzazione e cambiamento con cui mi sono presentato agli italiani nel 1994»

La frase è monca. Completiamola.
« Intendo dedicare la massima parte del mio tempo al mio paese e continuare nell'opera di modernizzazione e cambiamento con cui mi sono presentato agli italiani nel 1994 … italiani che, a fine 2011, mi hanno cacciato a calci in c…lo visto che li ho portati nell m…rda»
Di  vuol continuare l'opera??  (inviato il 28/10/2012 @ 19:15:10)
# 1033
Corriere della Sera, 27 ottobre 2012
BERLUSCONI ATTACCA MONTI (E LA GERMANIA). «CON LUI REGIME DI POLIZIA TRIBUTARIA»

«Il governo dei tecnici ha introdotto misure che portano l'economia in una spirale recessiva»
«Nei prossimi giorni decideremo con i vertici del mio partito se togliere la fiducia al governo o, vista la vicinanza con la fine della legislatura, se lasciargli finire il mandato. Dobbiamo mettere sui diversi piatti della bilancia, da un lato il fatto che le iniziative di governo ci portano a una spirale recessiva e dall'altro il fatto che con la sfiducia al governo si avrebbe una situazione interpretata in una certa maniera dal mondo della finanza»
«Non si deve mai più aumentare la pressione fiscale»
«C'è una estorsione fiscale che fa parte di un regime di polizia tributaria»

Dichiarazioni di Silvio Berlusconi, il ciarlatano.
Di  il ciarlatano  (inviato il 28/10/2012 @ 19:23:50)
# 1034
Dal dizionario "DeMauro". «Ciarlatano»: imbonitore, venditore di prodotti scadenti - chi inganna qualcuno a proprio vantaggio, facendogli credere cose non vere; chi si spaccia per ciò che non è - chi è incompetente e di scarsa serietà.
Di  già  (inviato il 28/10/2012 @ 19:26:00)
# 1035
Con Monti regime di polizia tributaria.
Con Berlusconi occorre la buoncostume.
Di  meglio se minorenni  (inviato il 28/10/2012 @ 19:43:13)
# 1036
E’ già stato riportato sul blog l’articolo dell’Economist pubblicato dal Corriere della Sera il 20 luglio 2012, ma, avendo letto che Berlusconi, per non finire il galera, Intende dedicare la massima parte del suo tempo al “suo” paese e continuare nell'opera di modernizzazione e cambiamento con cui si è presentato agli italiani nel 1994, credo che sia opportuno proporlo nuovamente.

L'ECONOMIST: «BERLUSCONI: L'ULTIMA COSA DI CUI L'ITALIA HA BISOGNO»
Il settimanale inglese attacca di nuovo:«Poche cose potrebbero essere peggiori: ritorno allarmante, ma non da escludere»

Ancora una volta l'Economist, l'autorevole settimanale britannico, torna a occuparsi di Berlusconi. E, ancora una volta, in termini non proprio lusinghieri: il Cavaliere annuncia il suo ritorno alle redini del Pdl? Il magazine gli risponde così: Berlusconi è «The last thing Italy needs». Ovvero l'ultima cosa di cui l'Italia ha bisogno: «Poche cose potrebbero essere peggiori per la credibilità e l'affidabilità creditizia dell'Italia del fatto che gli investitori passino i prossimi nove mesi a domandarsi se Silvio Berlusconi tornerà a fare il primo ministro».

TRE MOTIVI DEL CALO - Il settimanale ripercorre poi le ultime vicende dell'ex premier: negli otto mesi in cui ha lasciato il vertice del partito, la popolarità del Pdl è «precipitata». Per tre motivi: il partito sta pagando un prezzo per il «suo sostegno parlamentare» al governo tecnico di Mario Monti; il Pdl è «perso senza il suo fondatore»; Berlusconi non si rende conto che un numero crescente di italiani sta percependo che gli otto anni in cui ha guidato il Paese sono stati «un disastro per l'economia» del Paese.

«ALLARMANTE, MA NON DA ESCLUDERE»- Ma, secondo l'Economist, le risorse di Berlusconi «sono praticamente senza limiti, la sua comunicazione è eccezionale» e ha un asso nella manica: cavalcare la protesta degli italiani contro l'aumento delle tasse e i tagli alla spesa del Governo Monti. La promessa di ribaltare l'attuale governo «potrebbe anche invertire le fortune del Pdl nei sondaggi». E, avverte il settimanale, per quanto «allarmante» sia lo spettro di un suo ritorno, le possibilità di vittoria di «Berlusconi non si devono ancora escludere».
Di  ricordare il disastro causato da Berlusconi  (inviato il 28/10/2012 @ 21:36:04)
# 1037
e provare con un paletto di frasino (la pallottala d'argento è facile che se la fregherebbe)?
Di  Anonimo  (inviato il 28/10/2012 @ 22:22:09)
# 1038
Volevo ringraziare quanti sono intervenuti agli eventi del fine settimana organizzati dalla Biblioteca Comunale. Nonostante i tre eventi si siano svolti in tempi così ravvicinati, la partecipazione è stata significativa e molto calorosa.
Ma oltre ai numeri, la cosa più importante è lo spirito con cui la gente partecipa a questi momenti di sana aggregazione.
C'è voglia di partecipare alla vita del paese, di vedersi , di scambiare due parole davanti ad un film o ad una lettura in biblioteca.
Questi segnali ci spingono ad andare avanti con rinnovato entusiasmo.
Di  mp  (inviato il 29/10/2012 @ 11:14:45)
# 1039
Benissimo la commissione biblioteca, un grazie lo farei anche all'amministrazione: prima al di là dello stantio concerto di Natale, non si faceva niente! Grazie e continuate così!!!
Di  Grazia di Urago  (inviato il 29/10/2012 @ 15:44:35)
# 1040
Perché si deve usare ogni cosa come pretesto per denigrare gli altri?
Perché il fatto che si siano creati degli importanti momenti di aggregazione in paese deve essere usato per fini di bieca propaganda politica?

Dopo la "mamma di Urago" abbiamo anche "Grazia di Urago" che fa propaganda.
Secondo me, stessa persona con firme diverse.
Propongo, dopo il corso di teatro, anche un corso per scrivere commenti credibili.

Di  Barbaro sognante  (inviato il 29/10/2012 @ 18:45:10)
# 1041
La Repubblica, 31 ottobre 2012
RIVOLTA PDL CONTRO BERLUSCONI. I DEPUTATI SI SCHIERANO CON ALFANO.
Trecento con il segretario, solo in 30 restano con il Cavaliere. Tremonti corre alle primarie. La fiducia votata ieri sulla corruzione è stato un primo segnale, a giorni l'altro, quando il partito darà il suo sostegno alla legge di stabilità che il Cavaliere voleva stravolgere

È rivolta nel Pdl contro Silvio Berlusconi che si prepara a varare una nuova lista. E adesso sono i berlusconiani ad abbandonare Berlusconi. Voltano le spalle al capo, nella prima, vera rivolta per la sopravvivenza che Angelino Alfano ha deciso di portare avanti senza mai dichiararla. Su 335 parlamentari Pdl quasi trecento hanno giurato fedeltà al segretario in queste ore.

Eran trecento, eran giovani e forti, e sono morti!'
Di  La spigolatrice di Sapri  (inviato il 31/10/2012 @ 09:42:34)
# 1042
#1040
Sarebbe un’ottima cosa organizzare un corso per commenti credibili e, aggiungerei, con un certo contenuto, ma, allo stato attuale, accontentiamoci che ci sia qualcuno che scrive.
Meglio uno scambio di pensiero, ma vanno bene anche le c…gate, compresa un po’ di campagna elettorale per il Sindaco.
Di  accontentiamoci  (inviato il 31/10/2012 @ 12:13:38)
# 1043
Commenti 1038, 1039, 1040, 1042.
Anch’io, come fa il 1042, cerco di vedere il lato positivo dei commenti.
Il 1038 mi sembra molto positivo. “mp” (ritengo la Biblioteca) dà notizie degli eventi.
Il 1039 ringrazia Biblioteca e Amministrazione, poi si lascia tentare dai confronti.
Il 1040 nota questo confronto e si rammarica che, forse la “solita” mamma, tifa apertamente per il Sindaco.
Il 1042 afferma che sarebbe bene leggere qualcosa di più corposo (aggiungo io: almeno un po’ più spesso).
Quattro commenti, più il mio che fa cinque, sono un embrione di dialogo e il dialogo, comunque avvenga, è un fatto positivo.
L’indifferenza, male ormai diffusissimo non solo a Tavernerio, è quanto di peggio ci possa essere.
Di  meglio che niente  (inviato il 31/10/2012 @ 18:11:34)
# 1044
Dal blog del Partenone.
"Oi dialogoi! Oi dialogoi!", ripetuto all’infinito, rompe il silenzio dell’Acropoli. A un certo punto Socrate sbotta: “Oh Platone, piantala con sti dialogoi. Ti vuoi stare un po’ zitto!”.
Di  in diretta dal Partenone  (inviato il 31/10/2012 @ 18:35:54)
# 1045
La Repubblica, 1 novembre 2012
SU MONTI BERLUSCONI CI RIPENSA. "NON FAREMO CAMPAGNA CONTRO".

"Non faremo una campagna elettorale contro Monti - spiega Berlusconi - Ma siamo convinti che l'austerità imposta dall'Unione Europea, a noi come ad altri paesi, su pressione di una Germania che svolge un ruolo da paese egemone, con un'egemonia non solidale ma egoista, abbia immesso l'economia in spirale recessiva senza fine".

Tutta colpa della Merkel. 17 anni di governo Pdl-Lega non c’entrano niente!!!
Di  poverino  (inviato il 01/11/2012 @ 17:03:50)
# 1046
#1045
Tecnica populista: scaricare le proprie responsabilità su altri.
Di  bieco populismo  (inviato il 02/11/2012 @ 09:43:06)
# 1047
#1046
Tecnica populista: l'importante è trovare un capro espiatorio.
Di  populismo di m...rda  (inviato il 02/11/2012 @ 12:05:45)
# 1048
E' la legge del contrappasso.
Per i tedeschi, la colpa era degli ebrei.
Per Berlusconi, la colpa è dei tedeschi.
Di  la legge del contrappasso  (inviato il 02/11/2012 @ 12:12:05)
# 1049
Per il parasindaco Giovanni Rossini era colpa di "quelli che c'erano prima".
Per Rossella Radice è colpa fi Giovanni Rossini.
Di  ce ne è sempre un prima  (inviato il 02/11/2012 @ 17:38:34)
# 1050
#1049 … rossella, da brava marpioncella, ha già messo le mani avanti in occasione dell’ultima presentazioni del pgt alla cittadinanza, ricordando che si tratta di uno strumento “già impostato dall’amministrazione precedente” e, quindi, migliorabile, ma non modificabile nella sostanza.
Perciò se il pgt che sarà approvato sarà brutto o mediocre, la colpa si sa già di chi è: di quelli di prima.
Monte spudoratamente rossella, volendo farci credere ciò.
Mente spudoratamente rossella quando scrive sul notiziario il paese che “le numerose osservazioni giunte dai cittadini … hanno permesso di redigere insieme un piano delle regole più vicino alle esigenze del nostro paese”.
Se veramente rossella avesse voluto costruire un pgt vicino alle esigenze del nostro paese, non avrebbe perso un anno di tempo cincischiando.
Presentare alla cittadinanza il pgt a ottobre 2012 quando ci sono pochissimi mesi per concluderlo, non è una mossa virtuosa, è una presa per il c…lo.
Di  rossella mente  (inviato il 03/11/2012 @ 20:09:09)
# 1051
E' la prima volta e anche l'ultima che utilizzo questo blog: sono un industriale della zona. E' una vergogna il commento precedente: il sindaco sta incontrando tutte le aziende e tutti coloro che necessitano osservazioni particolari per il pgt. Cio' richiede tempo: gli incontri sono stati 2, io ero presente. Mi è piaciuta la linea politica del tutto nuova che vi è sfuggita, anche dall'articolo del sindaco sul giornale. Siamo tanti: daremo voce ma a mezzo stampa di tutto l'impegno che sindaco e assessore stanno facendo.
Di  vergogna  (inviato il 04/11/2012 @ 09:35:17)
# 1052
Torno adesso dalla commemorazione dei caduti in data odierna: avreste dovuto sentire il discorso del Sindaco. Toccante, davvero.
Di  discorso molto bello  (inviato il 04/11/2012 @ 12:11:10)
# 1053
#1051 … caro industriale, sono atterrito dall’idea che lei non utilizzerà più questo blog. Come faremo?
E, visto che lei non scriverà più, come faremo a conoscere la nuova linea politica che ci è sfuggita?
Pazienza, la vita è fatta di sofferenze!
A parte queste tristezze, resta il fatto incontrovertibile che quello che il sindaco sta facendo ora per il pgt avrebbe dovuto farlo un anno fa.
Ora si può fare ben poco, perché non c’è più tempo.
Un anno fa si sarebbe potuto fare tutto.
Di  nopn so come faremo senza l'industriale  (inviato il 04/11/2012 @ 17:37:03)
# 1054
Pensiero ricorrente, in questo momento di sfiducia generalizzata, è che “la migliore politica industriale è quella che non c’è”.
Affermazione falsa, ma di facile presa.
Certo che se dovessimo affidarci alla zucca sragionante dell’industriale del commento 1051, l’affermazione prenderebbe corpo.
Di  l'industriale sragionante  (inviato il 04/11/2012 @ 18:17:02)
# 1055
#1051
“E' la prima volta e anche l'ultima che utilizzo questo blog”.
Con un esordio così penoso, anche la teoria della relatività di Einstein sarebbe sembrata una cretineria.
Di  come perdere la credibilità  (inviato il 04/11/2012 @ 23:24:50)
# 1056
#1051 ehi, che cima il nostro industrialotto.
Grosso portafoglio, piccolo cervello!
Di  l'industrialotto del piffero  (inviato il 05/11/2012 @ 09:18:03)
# 1057
Sicuramente il commento 1051 non è uno dei più felici, ma altrettanto sicuramente il blog è un po’ carogna.
Di  carità cristiana!  (inviato il 05/11/2012 @ 10:14:21)
# 1058
#1057
Parlo a titolo personale: sì, io sono carogna.
Con chi esibisce, con alterigia, l’appartenenza alla categoria degli industriali ed esordisce con una stupidaggine che non sta né in cielo né in terra e continua con arroganza vantando i suoi poteri sulla stampa, io sono carogna.
E me ne vanto.
Di  sana carogneria  (inviato il 05/11/2012 @ 19:41:17)
# 1059
E’ la seconda volta e anche la terzultima che utilizzo questo blog: cono un commerciante della zona. E' una vergogna il commento 1050: il sindaco sta incontrando tutte le aziende e tutti coloro che necessitano di [gli industriali non lo sanno, noi commercianti sì: tra “necessitano” e “osservazioni” occorre un “di”. Non solo, forse l’industriale voleva dire: necessitano di presentare le proprie osservazioni] osservazioni particolari per il pgt. Ciò richiede tempo [l’industriale è conscio che “richiede tempo”, ma non spiega perché si è perso una anno prima di prendere in mano il pgt]: gli incontri sono stati 2, io non ero presente, [perché ormai non si può fare più niente di serio, però, per i cucù, fa tanto “sindaco impegnato”]. Mi è piaciuta la linea politica del tutto nuova che vi è sfuggita, anche dall'articolo del sindaco sul giornale [anche qui gli industriali faticano con l’italiano, ma poco importa]. Siamo tanti, [milioni di milioni, la stella di Rossella è sempre la più bella]: daremo voce ma a mezzo stampa [bello questo ossimoro “dar voce a mezzo stampa”] di tutto l'impegno che sindaco e assessore stanno facendo [ancora una volta gli industriali zoppicano con l’italiano: l’impegno che … stanno facendo. Da quando in qua di “fa” l’impegno? E poi, perché precisare “tutto l’impegno” e non semplicemente “l’impegno”? Forse qualcuno potrebbe pensare a un terzo dell’impegno?].
Di  il vergognoso commento 1051  (inviato il 06/11/2012 @ 10:43:41)
# 1060
E’ la quinta volta e anche la penultima che utilizzo questo blog: sono un agricoltore della zona.
E' una vergogna il commento 1050. Perché attaccate il sindaco? Mi è piaciuta la linea politica del tutto nuova che vi è sfuggita, anche dall'articolo del sindaco sul di tutto l'impegno che sindaco e assessore stanno facendo e soprattutto mi è piaciuto il disinteresse del sindaco per il costo dell’acqua, così io posso usare tutta l’acqua che mi serve, tanto il costo lo pagano i concittadini!
Di  viva il sindaco  (inviato il 06/11/2012 @ 11:24:28)
# 1061
E’ la nona volta e anche la quintultima che utilizzo questo blog: sono un artigiano della zona.
E' una vergogna il commento 1050. Perché attaccate il sindaco? Mi è piaciuta la linea politica del tutto nuova che vi è sfuggita, anche dall'articolo del sindaco di tutto l'impegno che sindaco e assessore stanno facendo e soprattutto mi è piaciuto il disinteresse del sindaco per il controllo dell’evasione, così vado a nozze!!
Di  bravo sindaco  (inviato il 06/11/2012 @ 11:28:37)
# 1062
Ci permettiamo di dare un consiglio all'industriale della zona del commento 1051: invece di scrivere commenti cretini, correggi la tua pagina informatica.
Donizetti si scrive con una zeta sola, non con due.
Di  l'ignorante  (inviato il 06/11/2012 @ 11:43:48)
# 1063
Uau!!!L'industriale è diventato un vip del blog!!! Grandissimo. Una domanda: ma esiste ancora il consigliere Agostinelli o ha dato le dimissioni? Mi dicono che non si è visto alle ultime commissioni... Per fortuna che non è diventato sindaco, altrimenti sarebbe stato un fantasma!!! Almeno mimmo ogni tato si vede....
Di  agostinelli fantasma  (inviato il 06/11/2012 @ 15:25:12)
# 1064
il problema di mimmo è che non solo si vede, ma, purtroppo, si sente
Di  si sente  (inviato il 06/11/2012 @ 18:01:27)
# 1065
L’industriale della zona, visto che è diventato un vip del blog, il prossimo commento lo inciderà a bulino su di una lastra di rame.
Di  a imperitura memoria  (inviato il 06/11/2012 @ 18:04:57)
# 1066
#1062
Peccato che l’azienda dell’industriale VIP non abbia sede in Tavernerio, altrimenti Rossella, per adeguarsi alla pagina dell’industriale, farebbe cambiare la toponomastica scrivendo Donizetti con due zeta.
Di  l'industriale VIP  (inviato il 06/11/2012 @ 18:18:52)
# 1067
Molto divertente la storia dell'industriale ( un nuovo personaggio dopo la "mamma di urago" )
Vorrei riportare il blog su temi più seri:
Da "La Provincia" edizione on line


Ragazzini denunciano
"Droga alle scuole medie"

TAVERNERIO Episodi di bullismo, legati molto probabilmente all'uso di droghe di vario genere (pastiglie, marjuana, hashisc) si sarebbero verificati fra i giovanissini, addirittura nell'ambito della scuola media.
Lo ha denunciato al sindaco proprio in questi giorni un gruppo di ragazzi che frequentano la secondaria di primo grado: vinta la diffidenza iniziale manifestatasi a seguito di ripetute minacce ricevute dai compagni più grandi, i ragazzini hanno raccontato il loro problema al primo cittadino Rossella Radice, che oltre a fare il sindaco è anche assessore ai servizi sociali e alla pubblica istruzione.
La segnalazione iniziale è arrivata da una ragazza che, come ha raccontato, dopo aver ascoltato il messaggio del prefetto di Como e del sindaco, in occasione della commemorazione dei giudici Giovanni Falcone e Paolo Bersellino, ha deciso insieme ad alcuni amici di denunciare il grave fenomeno di cui era a conoscenza.


Mi chiedo se la ribalta mediatica data a questi fatti non abbia ulteriormente danneggiato una scuola già tartassata e piena di problemi come quella di Tavernerio. Quante mamme dopo il risalto dato a questa vicenda toglieranno i figli l'anno prossimo? Non c'erano altri modi per gestire la segnalazione dei ragazzi?
Mi sembra che si vada troppo sui giornali senza preoccuparsi di cercare delle soluzioni concrete ai problemi ( e senza valutare i rischi di certe affermazioni ).
E poi questo legame con l'evento legato a Falcone e Borsellino mi lascia un po' perplesso, andrebbe bene per un romanzo.
Si parla di droga di vario tipo, di bullismo... ma ci sono dei fatti specifici? Oppure si è messa in mano ai giornalisti una storia ad effetto gettando ombre e fango sulla scuola di Tavernerio.
So che ci sono ragazzi un po' "difficili" che frequentano le scuole medie. I servizi sociali dovrebbero cercare di comprendere il loro disagio creando dei momenti di confronto con le loro famiglie.
Non è mandando la polizia a scuola che si risolvono situazioni così complicate.
Un appello a tutti i genitori di Tavernerio: stiamo vicino ai nostri figli, partecipiamo attivamente alla lo
Di  bs  (inviato il 07/11/2012 @ 01:28:08)
# 1068
Partecipiamo attivamente alla loro vita scolastica. A scuola passano gran parte del loro tempo. Fra poco ci saranno le elezioni del consiglio di istituto, andiamo a votare e supportiamo gli eletti per avere una scuola migliore.
Di  bs  (inviato il 07/11/2012 @ 08:05:30)
# 1069
Io non credo che il problema sia la scuola di tavernerio, ma la droga che gira all'interno dei ragazzini di 12 14 anni. Non facciamo finta di niente e supportiamo i nostri figli anche e soprattutto fuori dalla scuola che è comunque un ambiente protetto
Di  br  (inviato il 07/11/2012 @ 08:27:34)
# 1070
Sono d'accordo con l'utlimo commento: ho due figli a scuola a Tavernerio ed una a lora. Credo che il problema non sia la scuola: anzi ben vengano iniziative come quelle di Falcone che fanno capire ai nostri giovani che esistono amministratori attenti e sensibili come il nostro sindaco: peccato che solo lei ci mette la faccia e il dirigente, che non c'è mai, evita il problema preoccuopandosi non dei nostri ragazzi ma solo della sua scuola. E' una vergogna
Di  dirigente vergognati non ci sei mai!!!  (inviato il 07/11/2012 @ 08:47:51)
# 1071
COMM 1068

BEN VENGANO LE COMUNICAZIONI TRAMITE STAMPA E BEN VENGA UNA CLASSE POLITICA CHE AFFRONTA I PROBLEMI IN MODO SERIO ED IN PIU' COMUNICATIVO CON I RAGAZZI. IL PROBLEMA NON E' LA SCUOLA MEDIA PERO', MA I RAGAZZI GIOVANISSIMI: TENIAMO D'OCCHIO I NOSTRI FIGLI. IL PRIMO COMPITO SPETTA A NOI GENITORI. PER FORTUNA CHE LA SCUOLA HA FATTO VENIR FUORI UN PROBLEMA SOMMERSO E COSI' IMPORTANTE. SONO SCONSOLATO DALLE PAROLE DEL DIRIGENTE: NON CREDE AI NOSTRI RAGAZZI E AL SINDACO....PIENO SOSTEGNO A RAGAZZI E PRIMO CITTADINO CHE CI METTE LA FACCIA!!!!!
Di  Anonimo  (inviato il 07/11/2012 @ 10:51:24)
# 1072
1066..vi compro a tutti.vi pago il mutuo e pure l imu...e non voto rossela ma...grazie a..ho costruito ovunque!!
Di  industriale vip  (inviato il 07/11/2012 @ 23:46:17)
# 1073
Appena letto il commento 1067 mi venuto spontanea una risposta. Poi ho riletto il commento e mi sono fermato. Successivamente sono stati postati i commenti 1070 e 1071 e le certezze che avrei espresso se avessi risposto subito si sono trasformate in incertezze. In questo momento non so cosa dire, perché non ho trovato una soluzione soddisfacente ai problemi posti.
Con questo commento, quindi, non esprimo il mio punto di vista, ma pongo solo domande.
Forse, sviluppando il dialogo, le risposte si potranno trovare.
1) il problema bullismo-droga alle medie di Tavernerio esiste e, se esiste, che consistenza ha?
2) la diffusione delle notizie tramite stampa, per natura un po’ “urlate” ed enfatizzate, aiuta a risolvere il problema o lo aggrava?
3) vista la complessità e la delicatezza del problema, c’è un gruppo consistente di genitori disposto ad affrontarlo o il gruppo trova spazio sufficiente per ritrovarsi in una cabina telefonica?
4) se il gruppo c’è, che iniziative può e vuole prendere?
Potrei continuare, ma credo opportuno fermarmi qui.
C’è qualcuno interessato a rispondere?
Di  invito al dialogo  (inviato il 08/11/2012 @ 18:05:31)
# 1074
no vogliamo notizie sull'industriale vip!!!! su tutto quello che compra e varie!!!
Di  curiosità  (inviato il 08/11/2012 @ 18:11:42)
# 1075
Credo che la stampa sia stata fondamentale nel far emergere un problema presente ma non affrontato, quindi ottimo punto d'inizio. Da qui, il via a progetti
Di  progetti  (inviato il 08/11/2012 @ 18:17:08)
# 1076
#1063 … probabilmente Agostinelli è impegnato a far terapia a Bruno Arnaboldi.
Di  Agostinelli terapeuta  (inviato il 08/11/2012 @ 18:22:07)
# 1077
divertente!!!! ma che si affacci di nuovo l'industriale vip !!!!!
Di  curiosità  (inviato il 08/11/2012 @ 20:36:12)
# 1078
mi sa che l'industriale VIP sta meditando su di un vecchio proverbio: il diavolo fa le pentole, ma non i coperchi
Di  non fa i coperchi  (inviato il 08/11/2012 @ 20:54:24)
# 1079
La Repubblica, 8 novembre 2012
MARONI SFIDA IL PDL IN LOMBARDIA. "CORRERÒ DA SOLO E SENZA PAURA"

Maroni come Forrest Gump
Di  clicca qui  (inviato il 08/11/2012 @ 21:08:52)
# 1080
#1078
scusate, ho perso una i.
mi sa che l'industriale VIP stia (non sta)
Di  errata corrige  (inviato il 08/11/2012 @ 21:11:56)
# 1081
Stasera alle 21 in auditorium bel film di fantascienza : district 9.
Di  Anonimo  (inviato il 09/11/2012 @ 19:27:05)
# 1082
Corriere della Sera, 10 novembre 2012
MONTI: «L'EVASIONE FISCALE E IL NEPOTISMO NON SONO DEGNE DI UN PAESE SVILUPPATO»
Il premier è stato intervistato da un trimestrale francese. «L'evasione e il nepotismo non sono degne di un paese sviluppato»
«Alcune pratiche, profondamente radicate nella mentalità italiana», come «l'evasione fiscale» o «il nepotismo», «non sono degne di un Paese sviluppato membro del G8 e che è la seconda potenza industriale d'Europa»: è il pezzo forte dell'intervista che il presidente del Consiglio Mario Monti ha rilasciato al trimestrale francese Politique Internationale più di un mese fa, ma uscita sabato.

Poi Monti sottolinea una fatto per lui d'importanza cruciale: «Ho fatto una scoperta positiva in questa esperienza, dura per chi governa e durissima per chi è governato: non è impossibile cercare di dire la verità agli italiani e non è impossibile che la capiscano», perché hanno «desiderio di verità e preferiscono sapere cosa hanno davanti a loro anziché essere partecipi di un grande processo collettivo di elusione dei problemi».
Di  non è impossibile dire la verità  (inviato il 10/11/2012 @ 22:41:44)
# 1083
E’ vero che “la stampa sia stata fondamentale nel far emergere un problema presente, ma non affrontato”, come scrive il commento 1075, visto, soprattutto, che il Dirigente scolastico di Tavernerio è noto per essere un burocrate ottuso che tende ad insabbiare anche quello che ha davanti agli occhi, ma è pur vero quello che scrive il commento 1067: “Mi sembra che si vada troppo sui giornali senza preoccuparsi di cercare delle soluzioni concrete ai problemi”, “Si parla di droga di vario tipo, di bullismo... ma ci sono dei fatti specifici? Oppure si è messa in mano ai giornalisti una storia ad effetto gettando ombre e fango sulla scuola di Tavernerio”.
Validissimo l’invito del 1075: “Da qui, il via a progetti”.
Ma occorre rispondere alle domande del commento 1073: “vista la complessità e la delicatezza del problema, c’è un gruppo consistente di genitori disposto ad affrontarlo o il gruppo trova spazio sufficiente per ritrovarsi in una cabina telefonica?”, “se il gruppo c’è, che iniziative può e vuole prendere?”.
Se non si trova risposta a queste domande, il via al progetto si ferma ancor prima di partire.
Di  bisogna rispondere  (inviato il 10/11/2012 @ 22:53:41)
# 1084
Sono stato alla cena organizzata dal Sindaco: era pienissimo, hanno raccolto soldi per comprare una lava-asciugatrice per una casa famiglia...C'era solidarietà era tanto che non vedevo il centro civico così pieno e vivo! Brava Sindaco
Di  complimenti, Sindaco!  (inviato il 12/11/2012 @ 08:34:28)
# 1085
#1084
siete bravi voi dell'elite scoprire il centro civico, quando vi fa comodo,
Di  da vip  (inviato il 12/11/2012 @ 10:29:58)
# 1086
Abbiate almeno il coraggio di ammettere che è stata una serata riuscita in tutti i sensi!!!!!
Di  ammettete  (inviato il 12/11/2012 @ 14:04:07)
# 1087
#1086
riuscita x te la festa, perche almeno hai visto dove è situato,il centro civico.
Di  vip  (inviato il 12/11/2012 @ 17:03:44)
# 1088
1084
"Fare" il Sindaco e' ben altro.
Abbiamo un po' le idee confuse.
Di  aaa  (inviato il 12/11/2012 @ 21:02:07)
# 1089
Rossella Radice non ha delegato i compiti inerenti Sociale, Servizi Scolastici, Cultura e svolge direttamente tali incombenze.
E le svolge bene.
Peccato che si dimentichi spesso di svolgere le funzioni proprie del Sindaco.
Di  brava Rossella, non come Sindaco  (inviato il 13/11/2012 @ 12:17:10)
# 1090
Dopo aver riletto alcuni commenti di plauso per il nostro Sindaco (vedi 1052, 1081, 1084, 1086), mi associo, senza riserve, nell’elogio.
Non posso però non condividere il parere espresso nel commento 1089 dove si evidenzia che le funzioni importanti del Sindaco sono ben altre.
Rossella è un’ottima PR, ma, di fronte ai temi più impegnativi e caratterizzanti per un Amministratore pubblico quali equità fiscale, bilancio, PGT, controllo e salvaguardia, per quanto possibile, del patrimonio inalienabile della Fondazione, lotta all’evasione, recupero, almeno parziale, delle mostruose perdite che genera l’acquedotto, Rossella mette la testa nella sabbia come lo struzzo e lascia fare.
E, purtroppo, sappiamo bene chi fa.
Non è la prima volta, infatti, che viene detto e scritto che il vero sindaco è lo squallido vicesindaco.
Ben vengano quindi le iniziative del Sindaco, ma una riflessione sul ruolo del Primo cittadino, forse, sarebbe buona cosa.
Di  cose su cui riflettere  (inviato il 13/11/2012 @ 16:29:14)
# 1091
Superato lo spasso provocato dal delirante “incipit” dell’«industriale della zona» e dai commenti che ha generato, ho cercato di estrarre, dallo sgrammaticato testo, almeno una indicazione utile: “Mi è piaciuta la linea politica del tutto nuova che vi è sfuggita, anche dall'articolo del sindaco sul giornale”, dice l’industriale VIP.
Sono andato a rileggere, con attenzione, l’articolo citato.
Effettivamente, da una prima lettura, mi era sfuggita una cosa: il commento 1090 ha perfettamente ragione.
Sul Notiziario, belle enunciazioni, notizie di eventi interessanti, ma di politico non c’è nulla di serio.
Forse è questo che, se avesse saputo scrivere, ci avrebbe voluto dire il VIP: la nuova linea dell’amministrazione è basata sulla gestione di eventi culturali, ludici, di assistenza, di dialogo, di comunicazione, di trasparenza, di interazione, di graziose “casette dell’acqua”, tutte ottime cose per la “relazioni pubbliche”.
Di “politica amministrativa” nulla.
Linea veramente nuova, anche se …
Di  linee nuove ...  (inviato il 13/11/2012 @ 17:24:23)
# 1092
VIVA IL SINDACO ROSSELLA
Di  Anonimo  (inviato il 13/11/2012 @ 20:15:28)
# 1093
CREDO CHE IL NOSTRO SINDACO SIA UN OTTIMO AMINISTRATORE CHE OLTRE A STARE CHIUSO NEL PALAZO COMUNALE CI METTE LA FACCIA E IL CUORE. SEGUE TUTTO DA VICINO, CERTO VOI CHE SIETE DISTANTI NON POTETE CAPIRE, MA VEDRETE I FRUTTI A BREVE!!!

Di  FRUTTI DEL SINDACO  (inviato il 14/11/2012 @ 10:49:48)
# 1094
sono d'accordo: ho saputo che a breve partiranno i lavori sulle fogne di urago problema irrisolto da anni. E' un promo passo, visto che un mioparente chiede questo intervento da ben 15 anni! Per noi è stata una promessa mantenuta. Dal sindaco e da amministrazione. Non capisco il perchè di tutta questa diffidenza. Diamo fiducia!! del resto, se fosse stato per voi dove saremmo? La prove è l'assenza comeplta in paese del vostro rappresentante agostinelli
Di  Anonimo  (inviato il 14/11/2012 @ 14:08:25)
# 1095
Inizio a rispondere alla seconda parte del commento 1094.
Io non ho nessuna diffidenza verso Rossella Radice alla quale ho dato il voto e, se dovessi tornare indietro, tra Radice e Prete, continuerei a votare Radice.
Questo non mi impedisce di non essere pienamente soddisfatto e qui rispondo al commento 1093 che ci dice che Rossella sta chiusa nel palazzo comunale, ci mette la faccia, il cuore e segue tutto da vicino.
E’ proprio qui che nasce la mia critica: oggi (un tempo non era così) il Sindaco deve comportarsi come un Imprenditore di una grossa società e deve occuparsi delle cose fondamentali per il paese mettendoci il tempo necessario (poco o tanto non importa) e la CAPACITA’ (poi se ci mette anche tempo, faccia e cuore, va bene, ma senza capacità non servono a nulla).
Il Sindaco non deve fare quello che devono fare gli Assessori e gli impiegati comunali.
Il Sindaco è l’organo di vertice e come vertice deve gestire gli atti fondamentali per il paese, non le cose marginali.
Un solo esempio.
Il PGT è uno strumento che può produrre benessere o malessere per molti anni, coinvolgendo anche gli interessi dei nostri figli.
Perché, come primissimo atto amministrativo, non prendere in mano un PGT mal fatto, ereditato dagli incapaci della precedente amministrazione?
Perché intervenire dopo un anno, quando resta solo il tempo per modifiche marginali, perché non è più possibile fare interventi sostanziali?
Così come è stato cancellato subito il demenziale ponticello tanto caro alla Citeroni, perché non rivedere l’intero impianto?
Il ponticello era un campanello d’allarme importante sull’inadeguatezza del PGT, perché non proseguire?
Provate a riflettere, poi fatemi sapere.
Di  riflettere  (inviato il 14/11/2012 @ 18:53:41)
# 1096
La Repubblica, 14 novembre 2012
DIFFAMAZIONE, CONSIGLIO D'EUROPA PREOCCUPATO. "CARCERE PER GIORNALISTI GRAVE PASSO INDIETRO".
Il commissario per i Diritti umani, Nils Muiznieks, contro la norma votata ieri dal Senato che prevede la prigione fino a un anno.

STRASBURGO - "Grande preoccupazione" dal Consiglio d'Europa sul ddl Sallusti, dopo il via libera al carcere per i giornalisti arrivato ieri dal Senato. Il commissario per i Diritti umani, Nils Muiznieks, spiega che mantenere tale norma sarebbe un "grave passo indietro" per l'Italia e non solo.

Il commissario poi aggiunge: "Malauguratamente adesso sembra che la nuova legge mantenga in vigore la possibilità della prigione per i giornalisti" e questo "invierebbe un messaggio negativo - dice Muiznieks - ad altri paesi europei in cui la libertà dei media è seriamente minacciata".
Di  grave passo indietro per l'Italia  (inviato il 14/11/2012 @ 19:23:47)
# 1097
#1095
Il problema della Dottoressa Radice sta proprio lì. E’ l’organo di vertice, ma non ha sotto di sé nessuno capace e disposto a tirar su le maniche. Ecco perché è costretta a passare le giornate chiusa nel palazzo comunale ed a metterci l’anima. Perché si ritrova un Redenti (più presente di lei) che, che lavora “pro domo sua”, un Brisotto scarsamente attento a Tavernerio, un Riccardi che sta ancora tentando di capire qual è il suo ruolo e che si lascia portare a guinzaglio dagli uffici, un Gatti, noto per la sua ignavia, che ogni mattina prega, senza essere mai esaudito: “voglia di lavorar cascami addosso, che allor lavorerò a più non posso”.
In queste condizioni cosa può fare la povera Rossella?
Di  cosa fare?  (inviato il 15/11/2012 @ 11:38:06)
# 1098
La chiusura del commento 1095 mi ha ricordato Carducci: «Che più far si potea?»

L’un dopo l’altro i messi di sventura
Piovon come dal ciel, Longwy cadea.
E i fuggitivi da la resa oscura
S’affollan polverosi a l’Assemblea.

— Eravamo dispersi in su le mura:
A pena ogni due pezzi un uom s’avea:
Lavergne disparí ne la paura:
L’armi fallían. Che piú far si potea? —

— Morir — risponde l’Assemblea seduta.

In realtà Rossella non ha bisogno di “morir”, ma solo usare la sua intelligenza, di cui nessuno dubita.
Non potendosi levare di torno i cifoli che la circondano, dovrebbe concentrarsi e gestire in prima persona le cose essenziali: bilancio, equità fiscale, recupero dell’evasione, PGT, acquedotto, rapporti con Service 24, situazione della Fondazione Borella.
Queste sono le priorità di Tavernerio, non altro.
Di  fare questo  (inviato il 15/11/2012 @ 15:14:42)
# 1099
Leggo, nel commento 1094, dell’assenza completa in paese del rappresentante di Tavernerio Città, Dr Francesco Agostinelli.
In effetti Agostinelli dovrebbe collaborare con il sindaco, naturalmente rispettando il suo ruolo subalterno di rappresentante della minoranza.
Ad esempio:
- Nella presentazione del PGT, mettersi gattoni e servire da sedia al sindaco;
- Nei lavori sulla Briantea, armarsi di paletta e controllare il traffico;
- Nell’erogazione dell’acqua dalla “casetta”, fornire i tappi;
- Nella programmazione degli spettacoli, strappare i biglietti.
Di  rendersi utile al paese  (inviato il 15/11/2012 @ 17:49:12)
# 1100
LORENZO POZZI DIMETTITI SE SEI COERENTE CON LE TUE IDEE
Di  le radici del domani  (inviato il 16/11/2012 @ 00:06:35)
# 1101
per 1097
Ti ricordo che il sindaco ha 5 deleghe..inoltre forse non lo sai rispetto al passato si è ridotto il numero di assessori e consiglieri.. sei rimasto indietro
Di  svegliati!!!  (inviato il 16/11/2012 @ 09:11:34)
# 1102
#1101 ... io sarò anche rimasto indietro, ma tu dormi come la principessa nel bosco.
Tanto più gli impegni sono numerosi, tanto più si devono individuare le priorità per evitare di curare le quisquilie e mancare gli obiettivi principali.
Studiati il Principio di Pareto, o Legge 80/20: «la maggior parte degli effetti è dovuta ad un numero ristretto di cause».
Basta individuare a controllare i punti chiave di un fenomeno (empiricamente pari al 20%) per gestire anche il restante 80%.
Studia, ragiona (se ci riesci) e spera che il Principe, baciandoti, ti risvegli dal tuo lungo sonno.
Di  in attesa del Principe azzurro  (inviato il 16/11/2012 @ 09:38:51)
# 1103
Mi sa che oggi sia abbastanza costoso farsi baciare da un principe azzurro, però potresti farti baciare da Gianvittorio Redenti. Non è un principe, ma è politicamente azzurro.
Di  il principe azzurro  (inviato il 16/11/2012 @ 18:00:30)
# 1104
La Repubblica, 16 novembre 2012
LA CARTA D'IDENTITÀ DELL'ACQUA DEL RUBINETTO. CARTELLI NEI SUPERMERCATI PER SCEGLIERE INFORMATI.

DAL RUBINETTO con l'etichetta. Da oggi l'acqua di casa compete alla pari con la sua costosa concorrente, la minerale. Livello di durezza, sodio, nitrati, fluoruri: 9 parametri fondamentali per valutare non solo la salubrità ma la qualità di quello che finisce nella brocca saranno sotto gli occhi di tutti. In 500 punti vendita delle Coop sono esposti i cartelli, aggiornati periodicamente, con le caratteristiche chimico-fisiche dell'acqua corrente.

"Abbiamo lanciato la seconda fase della campagna sull'acqua di casa mia", spiega Enrico Migliavacca, vicepresidente di Ancc-Coop (Associazione nazionale cooperative di consumatori - Coop). "E, dopo una fase iniziale in cui abbiamo registrato una netta flessione delle vendite dell'acqua minerale, devo dire che ora la reazione dei consumatori ci premia perché mostra una maturità e una capacità di scelta che la perdita generale del potere d'acquisto determinata dalla crisi rende ancora più evidente".

Alla campagna sull'acqua di casa mia partecipa anche Federutility, l'associazione delle ex municipalizzate del settore. "Ognuno fa le scelte di acquisto che ritiene più opportune e ovviamente tra le opzioni c'è l'acqua minerale", commenta Mauro
D'Ascenzi, vicepresidente di Federutility. "Noi vogliamo solo far riflettere chi va a fare la spesa sottolineando che ha a disposizione anche altre possibilità. L'acqua del rubinetto è assolutamente sicura e iper-controllata: ha un livello qualitativo tra i più alti in Europa. Costa un millesimo di euro al litro e non c'è da faticare per portarla a casa".

Nonostante questi exploit, gli italiani sono tra i più forti consumatori mondiali di acqua minerale. Produciamo 12 miliardi di litri di acque bottigliate. Che comportano l'utilizzo di 350 mila tonnellate di plastica e l'emissione di quasi un milione di tonnellate di anidride carbonica.
Di  scegliere informati  (inviato il 16/11/2012 @ 18:10:40)
# 1105
#1101
nella passata amministrazione c’erano due assessori in più: fabio gatti e domenico di gregorio, sostituito poi, quando espresse un parere diverso dal pensiero del sindaco, da anna antonacci.
ti ricordi qualcosa di buono fatto da questi tre messeri?
Di  tre messeri inutili  (inviato il 17/11/2012 @ 14:04:18)
# 1106
Si domanda, l’anonimo del commento 1094, «…se fosse stato per voi [credo che intenda: voi di Tavernerio Città] dove saremmo? La prove è l'assenza completa in paese del vostro rappresentante Agostinelli».
La risposta è nei fatti: nelle idee proposte, a titolo esemplificativo, nel programma elettorale, nell’adesione a diversi atti amministrativi del Sindaco, nell’opposizione, esaurientemente motivata, per altri atti.
Il pensiero di come avrebbe agito Tavernerio Città è scritto negli articoli del blog (non nei commenti!!).
Ma le perplessità del nostro 1094 non derivano da stupidità (forse. Sgrammaticato sì, ma, forse, non stupido), ma dall’ampiamente diffusa cultura del presenzialismo, che porta a valutare le persone non già per le capacità che sono in grado di esprimere, ma dalla visibilità che riescono ad ottenere.
Non cosa pensano, ma quante volte si mostrano in pubblico.
Scuola storica democristiana, che vede i politici ritornati da Roma al proprio Collegio, girare forsennatamente come le trottole, con fotografi al seguito, per «portare un breve saluto» nelle varie riunioni organizzate dai suoi sostenitori e schizzare immediatamente a quella successiva.
Politici che, il giorno dopo, risultano presenti in una infinità di posti, come se avessero il dono dell’ubiquità di Sant’Antonio.
Ecco quello che manca ad Agostinelli. Non già il cervello, ma la presenza fisica in Paese.
Di  il presenzialismo  (inviato il 17/11/2012 @ 14:47:30)
# 1107
#1106
Lo sgrammaticato del commento 1094 mi ha contagiato.
Correggo: … nelle varie riunioni organizzate dai loro (non: suoi) sostenitori …
Scusate.
Di  errata corrige  (inviato il 17/11/2012 @ 14:52:02)
# 1108
#1106
Nella cabina elettorale, la gente non si ricorda del candidato che ha espresso le idee migliori, ma di quello che ha vinto la gara dei rutti all’osteria.
Di  visibilità che vince  (inviato il 17/11/2012 @ 16:02:13)
# 1109
#1101 … non contano quante chiappe siedono sulle poltrone, ma quanto cervelli funzionano e sono disponibili per il paese.
Di  cervelli, non chiappe  (inviato il 17/11/2012 @ 17:36:13)
# 1110
#1108
Rossella non fa i rutti perché è una signora, ma cura la propria visibilità più con l’apparire che con il fare.
Inaugura la “casetta dell’acqua” per mettersi in mostra, ma non si occupa di adeguare le tariffe dell’acquedotto perché è faticoso e impopolare.
Di  cosette, non cose  (inviato il 17/11/2012 @ 17:41:50)
# 1111
Il Comune perde, ogni anno, € 250.000,00 circa.
Un litro d’acqua alla “casetta” costa € 0,05
Con 250.000,00 euro si potrebbero pagare 5.000.000/litri (cinquemilioni di litri)
Con quello che perde il Comune, ogni anno, potrebbe quindi erogare gratis a 6.000 abitanti 833 litri.
Di  fattarelli, non fatti  (inviato il 17/11/2012 @ 17:54:27)
# 1112
E’ vero che il Sindaco, come dice il commento 1098, non si occupa di bilancio, equità fiscale, recupero dell’evasione, PGT, acquedotto, rapporti con Service 24, situazione della Fondazione Borella, però organizza splendide passeggiate in bicicletta sotto le stelle che, precisa il Notiziario, vanno considerate «come l’inizio di un cammino comune che non potrà che portare benefici a quanti, di volta in volta, si troveranno “attori” nelle iniziative che verranno e soprattutto ai cittadini di Tavernerio che godranno di un paese più attivo, vivace e con una più nutrita offerta di attività ricreativo-culturali».
Un «inizio di un cammino comune» propedeutico: quando non avremo più soldi nemmeno per la benzina, saremo abituati alla bicicletta.
Di  pedalando sotto le stelle  (inviato il 17/11/2012 @ 22:34:07)
# 1113
guarda Rossella che c'è chi ti ha preceduta con la bicicletta
Di  clicca qui  (inviato il 17/11/2012 @ 22:39:15)
# 1114
Ho letto con attenzione che, andare in bicicletta «… non potrà che portare benefici a quanti, di volta in volta, si troveranno “attori” nelle iniziative che verranno e soprattutto ai cittadini di Tavernerio che godranno di un paese più attivo, vivace …».

Visto che l’affermazione proviene dalla ragguardevole componente politica che ci amministra, ho cercato di approfondire l’argomento e di capire quali «benefici» ci potrà portare il pedalare sotto le stelle.

Nel sito di Ok Salute e Benessere, che vanta la consulenza scientifica Fondazione Umberto Veronesi, ho appreso che «La bici fa bene al sesso. Il ciclismo migliora l'erezione nell'uomo, senza particolari pericoli per la prostata. Solo i professionisti devono fare attenzione».

Ecco perché andare in bicicletta è un atto politico da leghista puro: ti aiuta ad averlo sempre duro.

http://www.ok-salute.it/benessere-fitness/12_a_bici-sesso.shtml
Di  la bicicletta fa pene  (inviato il 18/11/2012 @ 19:35:24)
# 1115
Idee per la prossima iniziativa con la bicicletta.

http://www.youtube.com/watch?v=NRm354bERW0
Di  clicca qui  (inviato il 18/11/2012 @ 19:49:21)
# 1116
Ma dove vai bellezza in bicicletta,
così di fretta pedalando con ardor?
Le gambe snelle tornite e belle
m'hanno già messo la passione dentro al cuor!

Di  dedicata a Rossella  (inviato il 19/11/2012 @ 16:54:27)
# 1117
Io non concordo con “bs” del commento 1067, quando dice: «Mi chiedo se la ribalta mediatica data a questi fatti non abbia ulteriormente danneggiato una scuola già tartassata e piena di problemi come quella di Tavernerio».
Forse ha ragione nel sottolineare i danni provocati dalla ribalta mediatica, ma, per timore, di questi danni, non possiamo insabbiare certi fatti.
«Oportet ut scandala eveniant» (è opportuno che gli scandali avvengano), dicevano i latini.
E guai se fossimo diventati insensibili alle cose che creano scandalo.
Concordo invece con lui quando scrive «Mi sembra che si vada troppo sui giornali senza preoccuparsi di cercare delle soluzioni concrete ai problemi».
Vediamo.
Il 1067 ha sollecitato i commenti 1069, 1070, 1071, 1073, 1075 e 1083.
Il 1075, del 08/11/12, conclude dicendo: «Da qui, il via a progetti».
Il 1083, del 10/11/12, conclude dicendo: «Se non si trova risposta a queste domande, il via al progetto si ferma ancor prima di partire».
Dopodiché il silenzio.
Forse c’è qualcuna che sta lavorando sul problema?
Lo spero tanto.
Temo però che, dopo i burububu del giornale e del Sindaco che monta a cavallo, anzi in bicicletta, lancia in resta per difendere il popolo, tutto stia esaurendosi come una bolla di sapone.
Di  spero di sbagliare  (inviato il 19/11/2012 @ 19:27:27)
# 1118
VIVA IL SINDACO ROSSELLA RADICE
Di  Anonimo  (inviato il 20/11/2012 @ 11:13:36)
# 1119
Anche io lo spero tanto, anche per i ragazzini che hanno avuto il coraggio di denunciare la cosa almeno al primo cittadino.....
Di  Anonimo  (inviato il 21/11/2012 @ 12:43:23)
# 1120
gente del blog ieri sera mi è arrivata una mail che la Citeroni sta inviando ad un sacco di gente circa l'incontro che terranno in auditorium. Il tema della locandina è il bilancio di un anno di amministrazione. In realtà i temi sono tutt'altri: leggete di seguito!!!
vi informiamo che il gruppo di minoranza "Nuova Tavernerio" ha organizzato una ASSEMBLEA PUBBLICA per la serata di giovedì 22 ore 21,00 presso Auditorium di Tavernerio.
I temi che si tratteranno sono di indubbia attualità, solo a titolo esemplificativo: il caso scuola media/droga, la situazione delle associazioni del e sul territorio, il pgt.... ma ci sarà tanto spazio per gli interventi del pubblico, per sentire e capire come i cittadini e le Associazioni operanti in Tavernerio vogliono essere rappresentati e amministrati e quali i bisogni effettivi e reali.

Trovo che sia estremamente pericoloso incoscente e da pazzi parlare di un tema così delicato in pubblico, quando sono in corso anche indagini.....Cosa ne dite? Qualcuno lo sapeva?
Di  mamma preoccupata  (inviato il 21/11/2012 @ 13:03:24)
# 1121
Quindi l'ordine del giorno è un altro! Trovo molto scorretto e sono anche preoccupato che un tema così delicato venga trattato senza ritegno in un'assemblea pubblica! Si parla dei nostri ragazzi! ma come si fa???Almeno abbiate il coraggio di mettere i titoli veri e non nascondervi dietro 1 dito
Di  pericolo leggete!!!  (inviato il 21/11/2012 @ 13:53:05)
# 1122
Io girerei al comune la mail...sapranno loro come agire. D'altronde è vero, qualcosa biosgna fare, ma buttare il tema in piazza mi sembra fuori luogo....anche pericoloso...Che ne pensate?
Di  Anonimo  (inviato il 21/11/2012 @ 15:50:15)
# 1123
Premesso che non sono un esperto e non dispongo di particolari strumenti d’indagine, per quello che so, mi sembra che il problema “droga” ai ragazzini delle medie, a Tavernerio, esista da tempo, ma, per fortuna, non abbia ancora raggiunto livelli allarmanti come da altre parti.
Questo non vuol dire che non ci si debba porre il problema, anzi, va affrontato con energia finché le dimensioni sono ridotte.
Ma per affrontarlo credo che non basti la buona volontà del Sindaco e la collaborazione di encomiabili ragazzi e genitori, se questa volontà non è seguita da azioni concrete.
E la sola azione concreta consiste nel mettere riparo alla demenziale decisione del deprecato parasindaco Giovanni Rossini che, per ignavia e insipienza, portò il Consorzio di Polizia alla chiusura.
Solo con il ripristino di un efficiente servizio di Polizia Municipale (oggi disponiamo di tre agenti a mezzo servizio, visto che devono svolgere anche le funzioni proprie del Messo comunale) si può organizzare, come un tempo si faceva, un efficace controllo.
Il cittadino può osservare, segnalare, magari dissuadere con la vigile presenza, ma non può di certo intervenire con le necessarie azioni che solo una Agente di Polizia può fare.
Senza Polizia, si può disturbare lo spaccio, ma, visti gli interessi che si sono dietro, non eliminare.
Di  fatti, non parole  (inviato il 21/11/2012 @ 19:25:54)
# 1124
Cara Rossella, te lo dico con affetto, lascia ai tuoi consiglieri e sostenitori certe attività, ottime ed importanti, ma non così pressanti come, ad esempio, la droga nelle scuole.
Smetti di fare l’assessore.
Fai il sindaco!!
Di  ci serve un sindaco  (inviato il 21/11/2012 @ 22:22:10)
# 1125
#1120
I Moschettieri eletti sono tre.
I Moschettieri presenti sono due.
I Moschettieri intelligenti: non ce ne sono.
Di  la conta dei Moschettieri  (inviato il 21/11/2012 @ 22:33:51)
# 1126
#1122 sicuramente si deve fare qualcosa e il qualcosa lo ha individuato il commento 1123. Tutto il resto è aria fritta, così come è fatta di aria fritta l’iniziativa di Nuova Tavernerio, ma questo non ci stupisce. I Moschettieri di Nuova Tavernerio sanno fare solo aria fritta, con Fabio Rossini, con Giovanni Rossini e, all’opposizione, con Rossella Radice.
Per loro non importa “fare”, ma “apparire”.
Unico problema è che molti ci cascano.
Di  produttori di aria fritta  (inviato il 22/11/2012 @ 13:19:24)
# 1127
e ottengono i voti
Di  ingiustizie  (inviato il 22/11/2012 @ 18:56:11)
# 1128
Corriere della Sera, 23 novembre 2012
LUSI: PROCURA CHIEDE RINVIO A GIUDIZIO
(ANSA) - ROMA - La procura di Roma ha chiesto il rinvio a giudizio di Luigi Lusi, ex tesoriere della Margherita accusato di aver sottratto oltre 22 milioni al partito. Lusi è accusato anche di calunnia verso Rutelli. Richiesta di rinvio a giudizio anche a Giovanna Petricone, moglie di Lusi, i commercialisti Mario Montecchia e Giovanni Sebastio nonché Diana Ferri, collaboratrice di Lusi e prestanome di una società riconducibile a lui. A loro è contestata l'associazione per delinquere, in concorso.
Di  mani sporche  (inviato il 23/11/2012 @ 19:07:30)
# 1129
#1120
Io non sono andato a sentire i due Moschettieri e mi piacerebbe che qualcuno desse notizie.
Osservo solo che l’insufficiente attività controllo del territorio, che apre le porte allo spaccio della droga alle scuole medie, non è colpa del Sindaco Radice, ma è la conseguenza della follia del parasindaco Giovanni Rossini e della sua Giunta che hanno messo in liquidazione il consorzio di Polizia Municipale anziché trovare soluzioni alternative.
E’ diffuso difetto non vedere come ad ogni azione nefasta, prima o poi, corrisponda una conseguenza nefasta.
Cosimo Prete e Monica Citeroni, unitamente a Gianvittorio Redenti e Fabio Gatti, dovrebbero vergognarsi per il problema droga, anziché tentare di cavalcare la tigre giocando sulla scarsa memoria dei cittadini, visto che con l’indegno parasidaco si trovarono sempre d’amore e d’accordo.
Di  andavano d'amore e d'accordo  (inviato il 23/11/2012 @ 19:23:32)
# 1130
IO sono andato e sono anche ad un certo punto uscito schifato. Al di là della critica politica, che ci sta va bene, ma quando si va sul personale insultando la figura del sindaco assente, allora si entra nell'indecenza. Prete ha dichiarato pubblicamente che la droga a Tavernerio c'è sempre stata, ma lui ha gestito tutto sotto sotto in comune non informando nessuno. Nessun corso di prevenzione, nessuna notizia per far sì che il problema emergesse e si affrontasse. La colpa di chi è? Del sindaco. E da qui un insulto dietro l'altro finchè sono arrivati a deridere il primo cittadino con una slide che mostrava gli articoli di giornale riguardo alla sua professione con una scritta: sesso e cucina. Ecco il programma del sindaco. Allora, io non voglio difendere nessuno ma trovo ingiusto e offensivo un comportamento così. Possiamo fare qualcosa?
Di  indecenza  (inviato il 24/11/2012 @ 08:22:09)
# 1131
sì. possiamo smettere di votare prete.
Di  si può fare  (inviato il 24/11/2012 @ 12:45:23)
# 1132
Prete è osceno e mi fermo qua... andando a criticare il sindaco per il lavoro che svolge è assurdo NON HA PIU' NULLA DA DIRE è finito!!!!come la sua lista che piano piano si sta sciogliendo ... lui che in comune ha fatto solo cazz.. e cose personali
Di  prete sei finito!!!!!  (inviato il 24/11/2012 @ 14:43:55)
# 1133
#1130, 1131
E’ vero quello che scrive il commento 1131: possiamo smettere di votare Prete.
Il problema è come arrivare a convincere la massa di elettori di Nuova Tavernerio - assai nutrita, non dimetichiamocelo - che Prete è una bufala così come sono una bufala Monica Citeroni e Bruno Arnaboldi e così come si è dimostrato essere una bufala il cacciatore di preferenze Sergio Larotonda.
E, conoscendo il pregresso, una bufala sarebbe stata, se eletta, Anna Antonacci.
Salviamo gli altri, soprattutto il giovani, facilmente abbindolabili da un Mimmo finto difensore del bene.
L’unico modo per mostrare la pochezza dei due compari, lo ha iniziato il commento 1130, che deve essere ringraziato per essersi fatto parte attiva nel raccontare alla gente le indecenze dell’Assemblea di giovedì 22/11/12.
Deve essere ringraziato ed invitato a proseguire nel riferire anche i dettagli.
Far conoscere, parlando e scrivendo, le indecenze è il solo modo per convincere gli elettori a non prendere in considerazione dei pataccari.
Certo che non è facile, perché la gente si accontenta più delle apparenze che della sostanza e, sotto il profilo dell’apparenza, Mimmo, affetto da sindrome della primadonna, riesce bene a riempire di sé il vuoto, così come riesce bene l’istrionica Mucca Carolina con le sue sceneggiate napoletane.
Di  alimentare la comunicazione  (inviato il 24/11/2012 @ 14:52:11)
# 1134
Il cialtrone Cosimo Prete ha dichiarato pubblicamente, così riferisce il commento 1130 e come mi è stato confermato da altra persona presente, «che la droga a Tavernerio c'è sempre stata, ma lui ha gestito tutto sotto sotto in comune non informando nessuno».
Non dimentichiamoci, per poter valutare le capacità del personaggio, che, per stupidità pura, è stato condannato penalmente per la violazione della legge sulla stampa.
Oggi dovrebbe essere condannato per aver coperto un reato.
Lui era a conoscenza della presenza della droga.
Lui, che ai tempi a cui si riferisce era vicesindaco, avrebbe dovuto informare il suo sindaco e la giunta.
Lui avrebbe avuto l’obbligo di denunciare alle autorità competenti il reiterarsi di un reato, anziché gestirlo “sotto sotto” non informando nessuno.
Lui avrebbe potuto disporre dell’efficiente Consorzio di Polizia Municipale, invece di arrogarsi il diritto di gestire in prima persona un fenomeno che nemmeno strutture strutturate e organizzate riescono a debellare.
Lui che ha contribuito, da inetto, allo scioglimento del Consorzio per incapacità di renderlo aderente alla norma di legge, si auto esalta di aver gestito da solo il problema droga.
Lui dice di aver gestito “sotto sotto” il problema, mentre di fatto, non ha fatto niente, se non l’omettere la segnalazione di un reato.
Lui ha il coraggio di mettersi in cattedra e pontificare.
Lui ha l’impudenza di autodenunciarsi e di ciò pure si compiace.
Ecco perché lui è un cialtrone.
Speriamo che, prima o poi, la gente lo capisca.
Di  il perché di un cialtrone  (inviato il 24/11/2012 @ 15:12:56)
# 1135
Avete ragione. Sono d'accordo. Se il sindaco fosse stato un uomo non si sarebbe permesso certe bassezze. E' ora di agire: ma come fare capire che è un cialtrone? Parlando con la gente, va bene. Ma poi? Dateci altre idee!! Perchè non scriviamo una bella lettera al giornale di erba vuotando il sacco? Magari ci ascoltano Tutto cio' deve finire
Di  basta prete cialtrone  (inviato il 24/11/2012 @ 16:34:35)
# 1136
Cosimo Prete si sfoga.
L’aver perso e non essere sindaco ancora gli brucia e per togliersi la spina dalla gola insulta il Sindaco.
Così il Moschettiere Porcospinos, senza spina, mostra il suo vero essere: il Moschettiere Porcos.
Di  il Moschettiere Porcos  (inviato il 24/11/2012 @ 16:39:22)
# 1137
#1135
Si può coinvolgere la stampa, ma, visto che la stampa che si occupa del paese non fa inchieste che approfondiscono un argomento e, se necessario, lo sviluppano nel tempo, ma solo cronaca spicciola (vale tanto per Il Giornale di Erba quanto per la Provincia) l’effetto della stampa è limitato e si esaurisce in poco tempo.
Il blog ha il vantaggio di poter sviluppare un argomento per lungo tempo, accogliendo parere diversi, anche contrastanti e provenienti da più parti, ma è considerato dai più un organo di parte e, quindi, per molti poco credibile a priori.
Parlare con la gente è il solo modo per ottenere un risultato, senza “e poi?”.
Magari si può aggiungere: parlando con la gente “giusta”.
In un paese come Tavernerio, dove ormai moltissimi residenti si limitando a “dormire” a Tavernerio, ma hanno radici, abitudini, vita sociale altrove, il voto è pilotato dall’emotività, in buona parte e da piccoli gruppi di “leader” che trascinano, in fase elettorale, larghe fasce di voti.
Bisogna individuare queste persone e dialogare sistematicamente con loro per sviluppare, attraverso l’analisi, l’incontrovertibile verità dei fatti.
O meglio, la verità dei fatti, per quanto sia umanamente possibile, con la logica e con l’intelligenza, percepire.
E’ un processo lungo, faticoso, in molti casi inutile, ma è il solo che produce risultati.
Poi, se c’è qualcuno che ha altre idee, ben vengano. Saranno bene accette.
Di  avanti con idee nuove!  (inviato il 24/11/2012 @ 17:06:40)
# 1138
Caro Mimmo, ricordati che chi scrive su questo blog, io per primo, ti ha insultato, ti insulta e ti insulterà senza pietà per la tua demenziale attività politica, ma mai, rispettando una regola non scritta, ma sentita come imperativo morale, ha tirato fuori questioni personali, a riguardo di tua moglie, della tua attività di volontario della CRI e di medico.
L’insulto politico, più o meno gradito, è concesso, l’insulto alla vita personale, no.
La D.ssa Radice esercita l’attività di sessuolgo.
Potremmo pubblicare volumi di battutacce in materia, attingendo a piene mani dal repertorio della goliardia, ma solo un becero come te, assistito dalla tua degna compare, è sceso a tanto.
Vergognati!
Di  Mimmo il becero  (inviato il 24/11/2012 @ 17:27:58)
# 1139
Ottimo il commento 1137 e 1138. Sono d'accordo. Io farò il mio, anzi ho già iniziato. Non conosco il Sindaco, ma mio figlio ha seguito il suo corso di ed. sessuale al Volta. Ne è stato molto contento e gli è servito. Quando è saltato fuori l'argomento insulto chiaramente si è alterato. Mi ha chiesto se fosse questa la politica. Dicendomi poi che non ne avrebbe mai fatta. Dobbiamo diffondere la voce e far capire alla gente quanto si idiota mimmo e il suo entourage. Mi chiedo cosa pensi il sindaco.
Di  cossa penserà il sindaco?  (inviato il 24/11/2012 @ 18:46:20)
# 1140
ho incontrato al billa due persone che conosco: la notizia di mimmo diffamatore sta lentamente raggiungendo le case dei cittadini. Loro hanno votato prete, ma si sono detti pentiti già da tempo. Ma con quest'ultima pessima ed infame uscita.....
Di  mimmo diffamatore  (inviato il 24/11/2012 @ 19:56:48)
# 1141
Mimmo con la droga:
Non ha visto un c…zzo, non ha fatto un c…zzo, è un … c.zzo.

(non ha la concisione del “veni, vidi, vici” di Giulio Cesare, ma ci può stare)
Di  mimmo con la droga  (inviato il 24/11/2012 @ 20:47:42)
# 1142
perdonatemi, ma io credo che il blog debba agire a livello stampa, anche se conta per poco quel poco costruisce l'immagine inqualificabile di prete. Chiedo al responsabile del blog di inviare tutti i messaggi dei cittadini riguardo la incompetenza di prete e la diffamazione personale del sindaco alla stampa provincia e giornale di erba. si inizi a dar voce alla gente cosa che il blog sa fare benissimo ma deve fare anche con la stampa locale. Non so chi sia il responsabile, ma si deve fare. Magari che agisca agostinelli per noi
Di  si deve fare  (inviato il 24/11/2012 @ 23:08:13)
# 1143
#1142
Il blog, non essendo una testata giornalistica non ha, e non può avere, un responsabile. Ha soltanto un operatore tecnico che si occupa dell’inserimento dei testi di Tavernerio Città e di eventuali problemi (ad esempio, come è avvenuto di recente, all’eliminazione di spam).
E’ già stato scritto, ma è bene ripeterlo, tutti i commenti esprimono soltanto il parere di chi li scrive.
A parte ciò, mi associo nell’invitare chi, di Tavernerio Città, si occupa dei contatti con la stampa ad affrontare l’argomento.
A questo proposito, sarebbe opportuno che chi ha partecipato all’esibizione del duo Porcos-Muccos fornisse, con precisione, la maggior quantità di dettagli.
Di  si farà  (inviato il 24/11/2012 @ 23:36:14)
# 1144
24 novembre 2012 - (ANSA) - MADRID - Il gruppo separatista dell'Eta si è detto pronto a negoziare con i governi spagnolo e francese in vista di un suo "scioglimento", secondo un comunicato pubblicato sul sito del giornale basco Gara.
E se anche la Lega …
Di  non si può mai sapere  (inviato il 24/11/2012 @ 23:45:16)
# 1145
Ho incontrato poche volte personalmente il Sindaco Rosella Radice. Ogni persona ha proprie idee sulla politica amministrativa. Non sono andato alla riunione promossa dal dott. Cosimo Prete e dalla dott.ssa Monica Citteroni. Il sospetto era che sarebbe stata una perdita di tempo. Dicono che è stato di peggio.
La persona è sacra e inviolabile. E oggi Rossella è Il Sindaco di tutti. Insultandola si insulta ogni cittadino.
Non condivido la politca insufficiente di questa Amministrazione, cambiare si può. Ma contro la diffamazione siamo tutti dalla parte del Sindaco. Dalla parte di Rosella.
Di  g. aiani  (inviato il 25/11/2012 @ 10:17:25)
# 1146
Se posso aiutare, ero lì. per tutto l'incontro in modo ripetitivo e incalzante sul monitor andava una diapositiva dei corsi di educazione sessuale con gli adolescenti tenuti dal sindaco in varie scuole a como e il titolo delle cene del sindaco. Davanti una scritta: sesso e cucina. Dicevano ecco il programma del nostro sindaco sesso e cucina ecco da chi siamo rappresentati. Poi altre battute squallide sull'argomento dal pubblico e tutti che ridevano. Giudicate voi. Mi sembr che questo sia l'argomento più interessante. Sono uscito con due concetti: la diffamazione del sindaco e che a tavernerio la droga c'è sempre stata ma tutto è stato gestito sotto sotto non informando del problema la popolazione e probabilmente neppure la giunta precedente. Credo che sia grave. Ho una proposta: io ho fatto solo la scuola superiore e non so scrivere bene come alcune persone del blog. Ci sono alcuni commenti sul tema molto profondi e sinceri. Propongo che qualcunoo li trasformi in lettera da consegnare al sindaco. potrebbe essere depositata in anagrafe e chi vuole va a firmarla. Ne faccia poi il primo cittadino ciò che meglio crede. Altra cosa che Agostinelli insieme alla gente del gruppo scriva al sindaco una comunicaizone da fare in consiglio a nome del gruppo in cui si dice ciò che pensiamo. Fatemi sapere
Di  fatti non parole: mimmo sei finito  (inviato il 25/11/2012 @ 15:05:05)
# 1147
Ho provato a buttar giù una lettera che poi prenderà la via che mi direte. Ho usato le frasi che mi sono piaciute di più dei commenti del blog. So che Ugo Angelo Magri scrive benissimo: potrebbe sistemarla lui?

Dopo L’assemblea pubblica di “Nuova Tavernerio” di giovedì 22 e alcuni fatti raccontati da persone presenti, esprimiamo profondo dissenso per come è stata insultata derisa e oltraggiata la dr.ssa Radice Rossella, Sindaco di Tavernerio. Pensiamo che sia sicuramente lecita una linea politica di dissenso, disapprovazione e critica con l’illustrazione di nuove proposte magari anche migliori, ma un attacco personale rivolto ad una attività molto delicata come quella del nostro Sindaco deridendola e schernendola pubblicamente nel modo più inopportuno, sia assolutamente sbagliato e qualifichi nel modo peggiore chi l’ha fatto. Credo che in politica, quella vera, si debba lasciar fuori famiglia, lavoro ed attività personali,rispettando una regola non scritta, ma sentita come imperativo morale. L’insulto politico, più o meno gradito, è concesso, l’insulto alla vita personale, no. Ogni persona ha proprie idee sulla politica amministrativa. La persona è sacra e inviolabile. E oggi Rossella Radice è Il Sindaco di tutti. Insultandola si insulta ogni cittadino. Contro la diffamazione siamo tutti dalla parte del Sindaco.

Purtroppo non sono un gran scrittore. Molti del blog sono piu’ bravi di me. La correggete? Mi è venuta l’idea di firmarla farla firmare a persone che la pensano come me e poi portarla in anagrafe: lì altri possono andare a firmare. Ringrazio il blog senza il quale nulla di tutto ciò sarebbe stato possibile
Di  proposta lettera  (inviato il 25/11/2012 @ 16:32:01)
# 1148
Credo che sia una delle prime volte che il blog stimola iniziative concrete con l’invito ad Agostinelli ad agire.
Credo che sia un segnale positivo che Tavernerio Città non possa trascurare.
Di  Agostinelli, vai ...  (inviato il 25/11/2012 @ 22:13:43)
# 1149
GENTE DEL BLOG, QUELLO CHE E' ACCADUTO E' MOLTO GRAVE E MIMMO QUESTA VOLTA VA PUNITO SEVERAMENTE. PERSONALMENTE QUELLA LETTERA MI PIACE E MI PERMETTO DI STAMPARLA E FIRMARLA, INSIEME AD ALTRE PERSONE (FRA CUI ALCUNE PRESENTI ALLA SERATA DIFFAMATORIA) LA PORTERO' MERCOLEDI' E GIOVEDI' IN PROTOCOLLO IN COMUNE. A DISCREZIONE DEL SINDACO FARE CIO' CHE VUOLE. CREDO CHE PARLARE DI QUESTA COSA (E FARA' NOTIZIA SICURAMENTE) SIA UN MODO PER SMASCHERARE MIMMO E FAR VEDERE A TUTTA TAVERNERIO CHI E' VERAMENTE . RINGRAZIO COMUNQUE TUTTA LA GENTE DI QUESTO BLOG PER AVER DATO LA POSSIBILITA' DI AVERE QUALCOSA DI CONCRETO (IO DA SOLO NON RIUSCIVO A SCRIVERE COSI' BENE)
Di  LETTERA  (inviato il 26/11/2012 @ 11:17:37)
# 1150
#1147, 1149
La proposta del commento 1149 mi sembra ottima.
Lo sconcerto provocato dalla becera iniziativa, capeggiata da Cosimo Prete, offende la cittadinanza tutta, e la cittadinanza tutta, indipendentemente dal credo politico, può, o meglio, deve reagire facendo pervenire con qualunque mezzo (trasmissione al protocollo, invio a mezzo posta, fax o e-mail) la voce della propria indignazione.
Il testo proposto dal commento 1147 è perfetto.
Non ha bisogno di alcuna rettifica o miglioria.
Va solo preso e spedito al Comune con ogni mezzo.
Alla incivile violenza verbale di Mimmo Prete, deve rispondere una azione civile da parte di tutte le persone civili.
Di  atti di civilità  (inviato il 26/11/2012 @ 12:15:23)
# 1151
Grazie: io ho stampato la lettera e firmata. La faccio firmare anche ad un'altra persona oltre a me che era presente ed era indignata (metto nome, cognome residenza e numero della mia carta d'identità e lo chiedo a tutti i firmatari fondamentale la residenza a Tavernerio) Grazie blog, per aver dato vita ad una guerra vera sana contro i beceri della politica
Di  grazie blog  (inviato il 26/11/2012 @ 14:12:46)
# 1152
Buongiorno a tutti, premesso che ognuno ha la sua percezione degli avvenimenti ed è libero di fare quello che vuole ( avvisare la stampa, mandare lettere al comune, ecc... ), mi sembra che si stiano enfatizzando in modo strumentale alcuni aspetti della "famosa" assemblea pubblica di Nuova Tavernerio. Io c'ero e posso riportare quanto segue. La serata ha messo in luce tutti i limiti politici della lista Nuova Tavernerio con l'aggravante di una modalità di esposizione dei contenuti a dir poco infelice . Hanno voluto creare un evento mediatico senza averne le capacità e con cadute stile clamorose: per esempio la slide sesso e cucina doveva far sorridere un po' fra un tema e l'altro. Da qui a dire però che c'è stata diffamazione e insulti gratuiti al Sindaco ce ne vuole. E' stata una serata strutturata male e condotta peggio, nulla di più . Da quando mi interesso della politica di Tavernerio ho sentito insulti e diffamazioni ben peggiori ai danni di Prete.
Hanno valore diverso solo perché sono espressi in modo anonimo tramite un blog? L'eccesso di moralismo degli ultimi commenti mi sembra molto strumentale. Leggete i miei post sul blog e capirete a cosa mi riferisco. Per fare un esempio la frase sulla droga di Prete è stata strumentalizzata , Prete ha solo detto che il problema droga era conosciuto all'amministrazione ma non nei termini riportati dalla stampa qualche tempo fa. Come di solito si fa nella politica centrale anche a Tavernerio si tende a dare ampio risalto a beghe di poco conto e non si discute dei contenuti che interessano veramente i cittadini.
Se dobbiamo farci promotori di qualcosa facciamolo per cose più serie, lo sapevate che il nuovo consglio di Istituto ha solo 3 rappresentanti di Tavernerio ( su 8 ) perchè hanno votato pochissimi genitori? E' stata una serata strutturata male e condotta peggio, nulla di più .
Da quando mi interesso della politica di Tavernerio ho sentito insulti e diffamazioni ben peggiori ai danni di Prete. Hanno valore diverso solo perchè sono espressi in modo anonimo tramite un blog? L'eccesso di moralismo degli ultimi commenti mi sembra molto strumentale. Leggete i miei post sul blog e capirete a cosa mi riferisco.
La frase sulla droga di Prete è stata strumentalizzata , Prete ha solo detto che il problema droga era conosciuto all'amministrazione ma non n
Di  barbaro sognante  (inviato il 26/11/2012 @ 15:24:04)
# 1153
Per fare un esempio la frase sulla droga di Prete è stata strumentalizzata , Prete ha solo detto che il problema
droga era conosciuto dall'amministrazione ma non nei termini riportati dalla stampa qualche tempo fa.
Come di solito si fa nella politica centrale anche a Tavernerio si tende a dare ampio risalto a beghe di poco conto e non si discute dei contenuti che interessano veramente i cittadini.
Se dobbiamo farci promotori di qualcosa facciamolo per cose più serie,
lo sapevate che il nuovo consiglio di Istituto ha solo 3 rappresentanti di Tavernerio ( su 8 )
perché hanno votato pochissimi genitori?
Gli altri 5 rappresentanti sono di Albese con Cassano, che numericamente ha meno alunni e di conseguenza meno genitori votanti ma con maggiore senso civico.
Di  barbaro sognante  (inviato il 26/11/2012 @ 15:25:48)
# 1154
Se il problema droga c'era a Tavernerio cosa si è fatto per risolverlo? gli altri membri della giunta ne erano a conoscenza? o ha fatto prete tutto sotto sotto? ritengo grave tutto cio' e grave la derisione del sindaco per essere sessuologa.
Di  sindaco deriso  (inviato il 26/11/2012 @ 15:40:24)
# 1155
Caro barbaro, di insulti sul blog ce ne sono, ma mai riferiti a fatti personali (lavoro, famiglia professione) e poi mai pubblicamente. Qui invece la diapositiva (e c'ero anche io) deride oltraggia e schernisce pubblicamente la dr.ssa Radice utilizzando il fatto che lei sia sessuolga. La lettera ci sta tutta. Per me e per altri. NOn per te evidentemente. Ma ognuno è libero di scegliere.
Di  libertà d'opinione  (inviato il 26/11/2012 @ 15:52:33)
# 1156
Come ho scritto nella premessa del mio post, ognuno è libero di fare ciò che vuole, se si è sentito offeso da un certo comportamento ( che anch'io ho censurato , per me è cattivo gusto per altri è derisione o addirittura insulto) è giusto che protesti nei modi che preferisce.
Ma mi piacerebbe vedere nei cittadini di Tavernerio lo stesso entusiasmo e la stessa partecipazione anche su altri temi.
Per quanto riguarda la droga, quando andavo alle medie c'erano ragazzi che si fumavano gli spinelli nel bagno, ma un conto è l'uso personale e un conto lo spaccio.Alla fine è emerso che i fatti urlati sui giornali ( la cui entità ancora è fumosa ) si sono svolti fuori dalla scuola. Ma allora perché denigrare la già tanto bistrattata scuola di Tavernerio? Vedendo le locandine de “La Provincia” le mamme hanno pensato che girassero spacciatori per le aule.
Sulle affermazioni di Prete riguardo la droga a Tavernerio ho già detto nel mio post precedente che sono state strumentalizzate.
Non lo dico per difenderlo ma perché ho un difetto ( di questi tempi ) : mi piace la verità.
Di  barbaro sognante  (inviato il 26/11/2012 @ 17:06:13)
# 1157
Scusate ma io non ci capisco piu' niente: che ci sia la droga lo abbiamo capito. Che c'era non lo sapevamo. Le affermazioni di Prete per me che sono insegnante sono allucinanti: tu sai che c'è droga sul territorio e non dici niente? Non fai niente se non dentro il comune? non informi i genitori? preferisco il nostro sindaco che con coraggio e determinazione ha voluto denunciare il fatto. E' uscito male sulla stampa? Chi se ne frega: adesso voglio vedere come lo affronterà. E' questa la cosa importante. io sono andata a votare per il consiglio di istituto: tengo molto alla scuola, avete visto che sul programma consiglio comunale c'è il piano di diritto allo studio? non avete notato che finalmente lo approvano l'anno prima invece che nell'anno in corso cioè ad aprile? qualcosa è cambiato. C'è un assessore all'istruzione. Andro' in consiglio per vedere cosa propongono. E' da questa offerta formativa che dipee il buon nome della scuola!!
Di  piano diritto allo studio  (inviato il 26/11/2012 @ 18:32:17)
# 1158
#1156
“Amicus Plato, sed magis amica veritas”.
Sicuramente molti di coloro che scrivono su questo blog, io compreso, condividono il suo difetto: l’amore per la verità.
Amore scomodo e non più di moda, soprattutto tra i politici di tutto il mondo e di tutti o colori.
Questo, però, non risolve il problema, come lei, visto come scrive, sicuramente sa: la verità, purtroppo, è un concetto su cui, da sempre, compreso il citato Platone, si disquisisce, cercandone definizione e identificazione.
La verità è qualcosa di soggettivo, relativo, oggettivo o assoluto?
Questo è il problema.
Credo che il dialogo che in alcuni momenti si accende sul blog, quando condotto con logica e intelligenza, possa aiutare a raggiungere la verità o, quantomeno, una verità ampiamente condivisa.
Sicuramente la descrizione dei fatti oggettivi, così come ciascuno li ha conosciuti, ci aiuta a raggiungere una verità percepita, ma la via, come questi ultimi commenti ci dimostrano, non è semplice.
Con questo, conscio di non aver risolto nulla, chiudo il mio commento, ma non l’argomento che intendo riprendere dopo meditazione.
Di  il concetto di verità  (inviato il 26/11/2012 @ 18:43:21)
# 1159
Io ho già scritto alcuni commenti sul problema droga e vorrei riassumerli brevemente, partendo con un esempio.
Se voglio andare a Roma in sei ore, lo posso fare, ma devo scegliere i mezzi adatti.
Se parto da Tavernerio in bicicletta, a Roma in sei ore non ci arriverò mai.
Se voglio controllare il problema droga nelle scuole, lo posso fare (attenzione: controllare, non debellare!), ma devo scegliere i mezzi adatti.
Mezzi di indagine, per definire il problema e non riempirci la bocca con la parola “droga”, mezzi di controllo e, ove necessario, mezzi di repressione.
Questi mezzi di indagine, controllo e repressione possono essere garantiti soltanto dagli Agenti di Polizia Municipale.
Ecco perché occorre ripristinale la funzionalità del servizio, funzionalità non certo assicurabile da un agente e mezzo, massimo due, di cui oggi disponiamo.
O il Sindaco si dota di questi mezzi, oppure va a Roma in bicicletta.
Di  c'è un solo mezzo  (inviato il 26/11/2012 @ 19:15:16)
# 1160
#1152
Caro barbaro sognante,
estraggo dal commento 1130: “…sono arrivati a deridere il primo cittadino con una slide che mostrava gli articoli di giornale riguardo alla sua professione con una scritta: sesso e cucina”.
Estraggo dal suo commento 1152: “…per esempio la slide sesso e cucina doveva far sorridere un po' fra un tema e l'altro”.
Mi sembra che entrambe le descrizioni siano concordi su di un punto che, di conseguenza, possiamo considerare fatto oggettivo: la proiezione di slide, riferite a Rossella Radice, su sesso e cucina.
Lei aggiunge: “Da qui a dire però che c'è stata diffamazione e insulti gratuiti al Sindaco ce ne vuole.” … “Da quando mi interesso della politica di Tavernerio ho sentito insulti e diffamazioni ben peggiori ai danni di Prete.”
Secondo me, qui è il punto.
La critica politica, che talvolta si tramuta in insulto (non diffamazione) è, entro certi limiti, accettabile.
Chi svolge un ruolo pubblico, vale per il politico così come per lo sportivo o l’uomo di spettacolo, deve accettare la rinuncia alla privacy così come deve accettare la rinuncia alla tutela dell’immagine.
E’ però norma etica, anche se non codificata, che, è già stato scritto, i commentatori di questo blog hanno sempre rispettato, di non usare per fare satira (quando ci si riesce) o scadere nell’insulto (quando la satira non c’è o non viene fuori) fatti personali o attinenti altre persone.
Affermare che Rossella è una incapace come sindaco ci può stare, tentare di renderla ridicola perché professionalmente si occupa di sesso e ha la passione della cucina non è un insulto, in senso stretto, ma per certi versi è ancora peggio.
Rendere ridicola una persona è più infamante che insultarla.
Ecco perché non sono d’accordo con lei quando dice che non c’è stata diffamazione e insulti gratuiti. C’è stato di peggio.
Per questo motivo invierò anch’io al Sindaco la lettera, peraltro del tutto civile, del commento 1147.
Con ampia riserva di criticarlo, anche aspramente, per motivi inerenti la sua attività come Primo cittadino.
Di  inviare la lettera al Sindaco  (inviato il 27/11/2012 @ 17:37:05)
# 1161
Il commento 1130 scrive: Prete ha dichiarato pubblicamente che la droga a Tavernerio c'è sempre stata, ma lui ha gestito tutto sotto sotto in comune non informando nessuno.
Il commento 1152 scrive: … Prete ha solo detto che il problema droga era conosciuto all'amministrazione, ma non nei termini riportati dalla stampa qualche tempo fa.
E’ vero che ciascuno di noi percepisce e, di conseguenza riporta, in modo personale quello che sente, ma mi sembra che quanto riportato dai due commenti citati sia eccessivamente differente per essere attribuito a percezioni diverse.
C’è qualcuno che era presente e che ha voglia di scrivere cosa ha sentito?
Di  chi l'ha sentito?  (inviato il 27/11/2012 @ 17:55:25)
# 1162
l'altro giorno siamo passati in Municipio per i conteggi dell'IMU e si percepiva un distinto odore di fumo negli uffici. Possibile che qualcuno ancora fumi negli uffici pubblici?
Di  no smoking  (inviato il 27/11/2012 @ 21:43:40)
# 1163
Caro #1160, chiarisco meglio il concetto prendendo spunto dal tuo pensiero.
Ci sono persone che sanno scrivere bene altre meno bene, ci sono persone che sanno fare satira altre no, ci sono persone che sanno prendere decisioni politiche saggie altre fanno solo danni.
Nuova Tavernerio ha dimostrato i suoi limiti politici e l'incapacità di fare satira, l'attuale amministrazione ha dimostrato di non saper prendere decisioni politiche saggie.
Ora si fa un gran rumore sull'incapacità di far satira da parte di Nuova Tavernerio e non si parla delle scelte politiche sbagliate dell'attuale amministrazione.
E' un film già visto, L'Italia andava a fondo e si parlava dei festini di Berlusconi.
La critica politica ( o la satira ) reiterata e urlata ( come ho visto fare in questo anno e mezzo ) alla fine rischia di diventare un insulto personale, se mi si continua a dire che una persona è politicamente “stupida” alla fine mi convinco che è uno stupido anche nella vita.
Se Prete avesse vinto le elezioni si sarebbero usati gli stessi termini per denigrarlo?
Il significato delle parole cambia a seconda che ci si riferisca ai vincitori o ai vinti?
Di  barbaro sognante  (inviato il 27/11/2012 @ 23:40:30)
# 1164
A me interessano i fatti concreti , faccio una proposta alternativa: mandiamo una lettera al Sindaco per chiedere chiarimenti sui seguenti punti ( in ordine sparso ) :
- Perché si è cercato di fermare un evento sportivo ( l’unico degno di questo nome a Tavernerio ) che dura da 10 anni?
- Perché si sono tolte le ore della palestra comunale alle associazioni sportive locali?
- Perché, invece di rilanciare il centro civico, è stata consentita la chiusura del bar la domenica pomeriggio?
- Perché la maggioranza ha votato per non far decadere un consigliere comunale che da un anno e mezzo non si presenta in consiglio?
- Perché da un anno e mezzo si minaccia di togliere il servizio di trasporto scolastico a mezzogiorno senza valutare tagli di spesa alternativi?
- Perché non si porta avanti il progetto del parco della Valle del Cosia e si mettono in vendita immobili che rientrano nel progetto originale ?
- Perché si sono fatte determinate scelte in materia di IMU e Addizionale IRPEF?
- Perché non si valorizza la scuola di Tavernerio e di conseguenza gli insegnanti e i bambini che la frequentano?
- Perché l’amministrazione non riesce ad incidere sulla Fondazione Borella migliorandone la gestione?
- Quali sono gli obiettivi programmatici per i prossimi 3 anni della Giunta Comunale?
Di  barbaro sognante  (inviato il 27/11/2012 @ 23:42:10)
# 1165
Caro Barbaro sognante, concordo pienamente con il suo commento 1163 al quale ritengo doveroso dare una riposta e fare una precisazione, per lei e per tutti coloro che ci leggono.
Io ho iniziato a “denigrare”, come lei dice, anche se riterrei più corretto usare il termine “criticare”, il Dr Cosimo Prete prima ancora che esistesse il blog, nel corso della sua attività politica che lo ha visto, di volta in volta, con la Giunta Fabio Rossini, portavoce di Angelo Borella S.p.A., con la Giunta Giovanni Rossini e, oggi, in minoranza, con l’Amministrazione Rossella Radice.
Se fosse stato Sindaco, avrei continuato, nel medesimo modo e con le stesse parole, a criticarlo perché le mie critiche hanno origine da una caratteristica di Mimmo: essere affetto dalla “sindrome della prima donna”, che lo porta ad affrontare emotivamente e sempre in prima persona quanto accade, ad essere permaloso e “tignoso” e, spesso, per effetto della sua umoralità, poco concreto.
Abbastanza grave, ma non determinate, il non sapersi esprimere con chiarezza e nel rispetto della lingua italiana, cosa accettabile da parte di chi non ha avuto il privilegio di studiare, non accettabile da parte di chi di questo privilegio ha goduto.
Questo istinto da “protagonista”, lo ha portato (e così avrebbe fatto se fosse stato eletto Sindaco) ad affrontare sempre di petto ed in prima persona tutti i problemi, mentre io ritengo che in politica (e non solo) non si debba risolvere in un modo qualsiasi un problema, ma che si debba condurre la struttura, di cui il Sindaco è a capo, ad affrontare e risolvere, secondo precise regole uguali per tutti, i problemi (vedi, ad esempio, la conduzione personalistica “Pretesca” dei Servizi sociali).
Vista la sua osservazione corretta che, continuando a dire che uno è “politicamente uno stupido”, si finisce col dire che uno è “uno stupido” tout-court, preciso che io non mi sono mai permesso di attribuire a Prete stupidità nella sua professione o nella sua vita privata e così mi sembra che tutti i commenti abbiano fatto.
Se, involontariamente, ho dato l’impressione di giudicare “stupido” il Dr Prete come persona, me ne scuso pubblicamente.
Di  pro veritate  (inviato il 28/11/2012 @ 12:39:17)
# 1166
#1161 … io c’ero, facevo parte dei 52 presenti, fra cui una trentina di abituali supporters di Prete. Non posso citare a memoria con assoluta esattezza le parole precise di Prete, ma ho questo ricordo: il problema della droga a Tavernerio c’è sempre stato, ma quando c’ero io lo si gestiva all’interno dell’amministrazione.
Aggiungo una cosa.
Ricordo a Mimmo, e questo vale anche per Rossella, che chi viene a conoscenza di un reato deve rivolgersi immediatamente ai Carabinieri che, in particolare per la droga in ambito scolastico (non all’interno della scuole, come si è detto, ma nell’ambito scolastico), sono assolutamente preparati per operare efficacemente.
E’ vero quello che è stato scritto circa la demenziale liquidazione del Consorzio di Polizia che, sicuramente, avrebbe potuto collaborare con le forze dell’ordine, ma i Carabinieri restano il primo e principale interlocutore a cui rivolgersi per questo tipo di problema.
Prete ha pubblicamente dichiarato di non averlo fatto, ma mi sembra che anche Rossella se ne sia dimenticata.
Male!
Di  Mimmo e Rossella da redarguire  (inviato il 28/11/2012 @ 17:13:57)
# 1167
Complimenti! Ci fidiamo di parole di giornale? Con tutto rispetto, ma io aspetto le dichiarazioni in consiglio del sindaco. Controlla, c'è una legge legata alla liquidazione del consorzio per glie enti locali: andava fatto per legge. Un vero peccato
Di  peccato  (inviato il 28/11/2012 @ 17:29:09)
# 1168
Perché si è cercato di fermare un evento sportivo ( l’unico degno di questo nome a Tavernerio ) che dura da 10 anni? Perchè qualcuno ha visto un giro di soldi non chiaro e ha minacciato l'out out chiedendo fatture. Da lì la minaccia di andare ad albese, per poi tornare come cagnolini a tavernerio con regole piu' severe ma finalmente rispettate.
- Perché si sono tolte le ore della palestra comunale alle associazioni sportive locali? Mancava l'under 14 palavolo: le iscirtte sono quasi tutte di tavernerio. Sevizio in piu' e qualche soldo per manutenzione palestra
- Perché, invece di rilanciare il centro civico, è stata consentita la chiusura del bar la domenica pomeriggio?Il bar è stato affittato: 80 euro la domenica (non so se è proprio così ma al massimo 100) tengo aperto o chiudo? Poi è stato affittato ad un terzo. Si potrebbe pero' chiedere al sindaco di tenere aperto il cetnro con collaboraz associaz
- Perché la maggioranza ha votato per non far decadere un consigliere comunale che da un anno e mezzo non si presenta in consiglio? opportunità politica: minoranza spaccata. Meglio dentro un becero che un altro rompi c..
- Perché da un anno e mezzo si minaccia di togliere il servizio di trasporto scolastico a mezzogiorno senza valutare tagli di spesa alternativi? Monti ha minacciato di far pagare il SSN....altro che pulmino! Apri gli occhi!!
- Perché non si porta avanti il progetto del parco della Valle del Cosia e si mettono in vendita immobili che rientrano nel progetto originale ?Chiedilo al sindaco di albese che ha bloccato tutto con la storia dei cacciatori....
- Perché si sono fatte determinate scelte in materia di IMU e Addizionale IRPEF? Falla al governo monti questa domanda: grazie a lui vengono spremuti i comuni virtuosi per regalare al defolt sanitario della sicilia 6.000 milioni di euro per risanare...ci sono anche i nostri...
- Perché non si valorizza la scuola di Tavernerio e di conseguenza gli insegnanti e i bambini che la frequentano? vai domani in consiglio e avrai una sorpresa
- Perché l’amministrazione non riesce ad incidere sulla Fondazione Borella migliorandone la gestione? la convenzione termina nel 2013: lì si gioca tutto. Aspetta e vedrai
- Quali sono gli obiettivi programmatici per i prossimi 3 anni della Giunta Comunale? Qui mi deludi. Hai letto il
Di  risposte  (inviato il 28/11/2012 @ 17:47:05)
# 1169
Mi mancava un dettaglio sulle associazioni scusa: sono state incontrate e grazie alla collaborazione con le scuole, le ore sono state sistemate. Tutti contenti e in piu' offerta maggiore e qualche soldino che non fa male
Di  mancava  (inviato il 28/11/2012 @ 17:48:43)
# 1170
Non è nemmeno servito mandare la lettera ... abbiamo risparmiato il francobollo
Di  bs  (inviato il 28/11/2012 @ 18:07:00)
# 1171
#1164, 1168, 1169
Mi sembra un miracolo.
Domanda e risposta quasi in tempo reale, neanche in America!!
Complimenti a chi ha dato le risposte così precise e in un tempo così breve.
Avrei solo qualche osservazione sulla Fondazione Borella, ma le farò a tempo debito.
Grazie.
Di  bravo!!!  (inviato il 28/11/2012 @ 18:22:49)
# 1172
Anch'io mi associo ai complimenti.
Complimenti a chi ha dato le risposte così precise e in un tempo così breve.
Di  Anonimo  (inviato il 28/11/2012 @ 18:57:17)
# 1173
Anch'io mi associo ai complimenti.
Complimenti a chi ha dato le risposte così precise e in un tempo così breve.
Di  mamma di urago  (inviato il 28/11/2012 @ 18:59:12)
# 1174
Anch'io mi associo ai complimenti.
Complimenti a chi ha dato le risposte così precise e in un tempo così breve.
Di  industriale della zona  (inviato il 28/11/2012 @ 19:00:15)
# 1175
Giallo a Tavernerio: ricompare l’industriale della zona o si tratta di una firma apocrifa?
Se è proprio lui, non ha tenuto fede al proprio impegno: « E' la prima volta e anche l'ultima che utilizzo questo blog».
A dire il vero, forse, il birichino, si era già esibito nel commento 1072 per sviare gli “investigatori” che gli erano arrivati vicini con i commenti 1065, 1066 e, successivamente, con il commento 1078.
O, forse, si è montato la testa per i 14 commenti da lui provocati e vuole ritornare protagonista, anche se nel ridicolo?
Di  giallo a Tavernerio  (inviato il 28/11/2012 @ 20:03:06)
# 1176
Mi piacerebbe avere un giudizio delle teste pensanti del blog sulle risposte del sindaco.grazie
Di  Anonimo  (inviato il 28/11/2012 @ 20:34:00)
# 1177
Basta seguire l'amministrazione e andare dal sindaco. Chiedere e basta. Risponde è disponibile. Siete troppo abituati al ragioniere rossini
Di  Anonimo  (inviato il 28/11/2012 @ 21:47:00)
# 1178
#1176
Se per “teste pensanti” ti riferisci a “teste intelligenti”, non sono in grado di darti la mia risposta.
Se ti accontenti del parere di una “testa di c…”, eccoti servito.
Ritengo che con i commenti 1164 (domande chiare, sintetiche, precise) e 1168 [risposte chiare, sintetiche e puntuali (condivisibili o meno, non ha importanza) fornite in poche ore] si sia raggiunto un modello di democrazia perfetta.
Di  un modello da seguire  (inviato il 29/11/2012 @ 10:16:46)
# 1179
Il “messaggio del Sindaco” sull’ultimo notiziario apre dicendo: «Comunicazione, trasparenza, interazione con la cittadinanza, è, e così sarà, una priorità di questa amministrazione.»
Non credo che, con queste parole, il Sindaco volesse dire: venite da me, chiedete e vi sarà risposto.
I commenti 1164, 1168, 1169 all’articolo “Lettera aperta al Sindaco” e il successivo commento 7 all’articolo “Consiglio Comunale del 29/11/12” sono esempi di comunicazione, trasparenza e interazione.
Se il blog di Tavernerio Città è ritenuto troppo di parte, se ne crei uno diverso, ma questa è la strada sia per l’Amministrazione sia per il Cittadino.
Di  la strada giusta  (inviato il 29/11/2012 @ 17:44:47)
# 1180
Certo, è la strada giusta ma dare certe risposte non vuol dire essere comunicativi, trasparenti e interattivi.
Di  Leggetele bene  (inviato il 29/11/2012 @ 17:53:07)
# 1181
vediamoci tutti in consiglio!!!!io vado anche l'1 alla cena che fa il sindaco
Di  appuntamento  (inviato il 29/11/2012 @ 18:46:34)
# 1182
#1180 essere comunicativi, trasparenti e interattivi è una cosa difficile e complessa, specialmente per i politici che, venendo dalla vecchia scuola, hanno quasi sempre alcuni scheletri negli armadi da tenere nascosti (spero che tu abbia un’età sufficiente per non scandalizzarti).
Non è con uno scambio di battute che si fa comunicazione, ma, considerata la palude della “non comunicazione” in cui viviamo, i commenti domanda/risposta – nuova domanda e (speriamo) nuova risposta, sono un successo.
E’ un inizio di dialogo basato su di una certa logica e con una certa precisione.
Poi il dialogo, per diventare comunicazione trasparente, deve continuare, sviluppandosi in modalità diverse, a seconda degli argomenti.
Io, avendo ormai 70 anni, non credo di riuscire più a vedere “comunicazione, trasparenza e interazione” sviluppati in maniera soddisfacente, ma ho letto nei commenti citati dal 1179 un tentativo di emergere dai miasmi dalla palude per respirare una boccata di aria pulita.
Di  spero di aver letto bene  (inviato il 29/11/2012 @ 18:53:37)
# 1183
Corriere della Sera, 10 dicembre 2012
PIAZZA AFFARI SPROFONDA: -2,2%. MONTI: «NON DRAMMATIZZARE I MERCATI»

Giornata negativa a Piazza Affari, dove gli operatori si sono dati alle vendite in risposta all'annuncio delle dimissioni di Mario Monti, dopo la crisi di governo aperta dal Pdl e il ritorno in campo di Silvio Berlusconi.

Ma lui lo fa per noi!!
Di  si sacrifica ...  (inviato il 10/12/2012 @ 19:48:44)
# 1184
Corriere della Sera, 11 dicembre 2012
BERLUSCONI : «LO SPREAD? UN'INVENZIONE». BERSANI REPLICA: «MAGARI FOSSE FANTASIA»

«Ma a noi che ci importa dello spread? È un imbroglio, un'invenzione» Silvio Berlusconi-choc all'indomani del crollo dei mercati italiani che hanno reagito con un pesante ribasso alle dimissioni di Mario Monti e all'annuncio del ritorno in campo del Cavaliere.

A lui non importa, ma all’Italia sì.
Di  all'Italia sì  (inviato il 11/12/2012 @ 14:38:57)
# 1185
Corriere della Sera, 12 dicembre
CASINI SARCASTICO: «BERLUSCONI È IN EVIDENTE STATO CONFUSIONALE»
Il leader Udc: «Ennesima giravolta». Fini: «Su Monti dimostra solo la sua disperata inaffidabilità»

«Berlusconi è in evidente stato confusionale se manifesta la possibilità di fare l'ennesima giravolta di un passo indietro in caso di candidatura di Monti a cui la scorsa settimana ha tolto la fiducia in Parlamento».
Di  ce ne siamo accorti adesso?  (inviato il 13/12/2012 @ 18:39:59)
# 1186
La Repubblica, 14 dicembre 2012
LOMBARDIA, RIMBORSI PER CENE E CAPPUCCINI. TRA GLI OLTRE 40 INDAGATI ANCHE NICOLE MINETTI

Dai ristoranti alle sigarette e ai cioccolatini, ma anche cappuccini, ristoranti di lusso o munizioni per la caccia: queste alcune delle "spese di rappresentanza istituzionale" di consiglieri del Pdl e della Lega nel mirino della GdF milanese, che ha iniziato i controlli anche sull'opposizione: Pd, Sel, Idv e Udc e Pensionati.

MILANO - Coi soldi pubblici dei rimborsi ottenuti al 'Pirellone', Nicole Minetti ha comprato anche il libro 'Mignottocrazia' di Paolo Guzzanti, pagato 16 euro. Lo scrive il Pm negli atti d'indagine. Minetti (convocata dai pm di Milano il 19 dicembre), insieme a un'altra quarantina di consiglieri Pdl e Lega è indagata per peculato nell'inchiesta sui costi della politica alla Regione Lombardia. Note spese sotto inchiesta. Che mascherate da "spese di rappresentanza istituzionale" nascondono ricevute del McDonald's in cui viene indicato il menù baby (quindi i consiglieri accompagnati anche da bambini), scontrini di videogiochi e degustazioni di vini. Alcuni avrebbero presentato perfino ricevute di serate in cui offrivano la cena a 20-30 amici. In altri casi i rimborsi riguardavano le pizze da asporto alla domenica sera. Tutte queste spese riguardavano sempre singoli consiglieri e non i gruppi consiliari e venivano rimborsate presentando gli scontrini a chi si occupa di gestire l'amministrazione del gruppo in Regione.

Se non ci fosse da piangere, ci sarebbe da ridere

(segue)
Di  allegra tristezza  (inviato il 14/12/2012 @ 18:08:24)
# 1187
seguito di 1186

Numerosi acquisti di videogiochi, sigarette e bibite, in particolare 'Red Bull' sono invece alcune delle spese che l'ex consigliere lombardo Renzo Bossi, anche tra gli indagati per peculato, avrebbe effettuato coi soldi del gruppo consiliare della Lega Nord. Un consigliere poi avrebbe comprato coi rimborsi regionali il pane, mentre l'esponente leghista Cesare Bossetti avrebbe speso, nel 2011, quasi 15 mila euro per comprare dolci in pasticceria e fare colazione con brioche e caffè. Al consigliere del Pdl Angelo Giammario, invece, viene contestato di aver usato per fini personali oltre 27 mila euro di soldi pubblici, in particolare per noleggiare auto e taxi.

Undici al momento i consiglieri del Pdl e altrettanti della Lega ad aver già ricevuto un avviso di garanzia. Gli undici leghisti sono: Cesare Bossetti, Fabrizio Cecchetti (attuale presidente del consiglio regionale), Angelo Ciocca, Stefano Galli, Alessandro Marelli, Ennio Moretti, Massimilano Orsatti, Ugo Parolo, Roberto Pedretti, Luciana Ruffinelli, Pierluigi Toscani. Questi gli indagati nelle file del Pdl: Giovanni Bordoni, Giulio Boscagli, Alessandro Colucci, Giuseppe Gianmario, Antonella Maiolo, Marcello Raimondi, Nicole Minetti, Gianluca Rinaldin, Carlo Saffiotti, Paolo Valentini e Sante Zuffada.

Il consigliere Pierluigi Toscani ha comprato, tra le altre cose, lecca lecca e gratta e vinci. Nella sua 'lista della spesa' ci sono anche cartucce usate per la caccia comprate presso l'azienda Muninord per 752 euro, e poi "cono medio e coppetta media di gelato", "lemonsoda, pizzette, cannoli, ciambelle, torta sbrisolona, zucchero semolato, farina, salsicce, cracker e biscotti, frutta e ortaggi". E anche, per la somma di 127 euro, ostriche.

Altri del Pdl e della Lega avrebbero speso ciascuno oltre 100 mila euro di soldi pubblici non per spese di rappresentanza istituzionale. Complessivamente tra il 2008 e il 2012 le spese nel mirino dei pubblici ministeri sono nell'ordine di qualche milione di euro.

Di  allegra tristezza  (inviato il 14/12/2012 @ 18:09:38)
# 1188
L’esuberante Consigliere leghista Pierluigi Toscani si faceva rimborsare lecca lecca e gratta e vinci.
E noi ci lamentiamo per il soldi spesi per Emergenza Rock?
Di  cose della Lega  (inviato il 15/12/2012 @ 16:23:44)
# 1189
Il leghista Toscani doveva comprare i lecca lecca. Rossella, i suoi lecchini li trova gratis, anche fra la minoranza: Agostinelli e Arnaboldi.
Di  lecchini nostrani  (inviato il 15/12/2012 @ 17:04:54)
# 1190
Intervista a Berlusconi su Canale 5.
Fra le varie stupidaggini, ne segnaliamo due.

1)
Il Cavaliere dice di aver deciso di scendere in campo perché la situazione è la stessa "che c'era nel 1994" e dunque, attacca Berlusconi, con il rischio che "vincano le sinistre".
Dopo 17 anni di governo Pdl-Lega non è cambiato niente?
Abbiamo ancora alle porte i comunisti?
Quindi il governo il 17 anni non ha saputi fare un c…zzo!

2)
L’introduzione dell’IMU con il Decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23 avente per oggetto «Disposizioni in materia di federalismo Fiscale Municipale» è stato un “parto” della Lega (Bossi, Maroni, Calderoli, il Trota, ecc), con il “placet” di Pdl, mica del Governo Monti.
L’IMU è una m.…rda? Forse sì, ma è una m…rda leghista/pidiellista, ricordiamocelo.
Di  stupidaggini in televisione  (inviato il 16/12/2012 @ 21:18:37)
# 1191
Superato l’effetto esilarante dell’exploit del nostro sindaco, emergono i suoi limiti.
Vediamo il primo.
Il sindaco scavalcando il suo assessore e spu…tanandolo in Consiglio, lo ha, di fatto, esautorato.
Ritenendo che non fosse questa l’intenzione di Rossella, emerge il secondo limite, già peraltro rilevato da molti commenti: Rossella manca di tempismo e, spesso, arriva troppo tardi.
Un sindaco “sveglio”, di fronte alla domanda del consigliere Citeroni, sarebbe immediatamente intervenuto dando direttamente la risposta, salvo poi medicare la ferita con il proprio assessore in “camera caritatis”.
Rossella si è imbambolata quando ha lasciata la risposta a Brisotto e si è addormentata quando ha lasciato rispondere il Tecnico comunale.
Con un minimo di tempismo avrebbe potuto intervenire evitando la brutta figura che ha fatto.
Di  la bella addormentata  (inviato il 21/12/2012 @ 12:14:13)
# 1192
La nostra Rossella sa fare delle belle cose nel campo dell’assistenza, della cultura, del divertimento, dello sport.
Non sa fare il Sindaco.
Di  non è all'altezza  (inviato il 21/12/2012 @ 12:35:44)
# 1193
Uno dei primi atti dell’Amministrazione Radice fu quello di cancellare l’inutile passerella, partorita dalla mente fervida della Mucca Carolina.
Con la ricomparsa del manufatto, ieri sera Rossella ha dimostrato che:
1) Lo stracciarsi le vesti da parte della Mucca Carolina, nel frattempo divenuta il Moschettiere Muccos, non era un puerile capriccio, ma una cosa seria.
2) L’Amministrazione, a suo tempo, aveva preso una decisione avventata. In altre parole: l’Amministrazione decide alla c…zzo di cane.
3) Rossella passa sopra al proprio Assessore con noncuranza e nemmeno lo avverte, quindi, non ha nessuna fiducia in lui e lo considera, come un tempo per le matricole, “sicut merdam”.
4) Basta che un gruppetto di persone esprima il proprio pensiero al Sindaco perché questi cambi il suo, confermando il pensiero del Duca di Mantova: la donna è mobile, qual piuma al vento, muta d’accento e di pensiero …
5) Considerato quanto esposto al punto 4, Rossella non ha un pensiero suo. In greco: κοῦφος.
6) Rossella è Sindaco del “fare”, ma non del “pensare”.
Di  κοῦφος  (inviato il 21/12/2012 @ 13:00:51)
# 1194
Va bene κοῦφος anche se, a mio parere, sarebbe più corretto κοῦφοη.
In maniera meno aulica, ma più comprensibile: Rossella ha cagato fuori dal vaso.
Di  ha sbagliato mira  (inviato il 21/12/2012 @ 13:13:19)
# 1195
si e' dimesso brisotto??
Di  domanda  (inviato il 21/12/2012 @ 13:14:42)
# 1196
Spero di no.
Brisotto tieni duro, non sei tu ad aver fatta la figura di cacca.
Di  Brisotto sei tutti noi  (inviato il 21/12/2012 @ 14:48:36)
# 1197
#1193 un’amministrazione di ciula
Di  i ciula  (inviato il 21/12/2012 @ 16:21:22)
# 1198
non sono potuto andare al cc. chiedo a chi ci è andato: che fine hanno fatto i terreni della Fondazione nel PGT?
Di  terreni della Fondazione  (inviato il 21/12/2012 @ 18:50:04)
# 1199
#1198 la presentazione del PGT per l'approvazione non è entrata nello specifico, né avrebbe dovuto entrarci, perché l'approvazione è un momento conclusivo di un iter già percorso.
Per quello che so, i terreni della Fondazione hanno fatto una fine non bella (per non dire brutta) ed è questo uno dei motivi per cui Agostinelli si è astenuto.
Tavernerio Città aveva suggerito, nei tempi dovuti, di affrontare una revisione radicale di un PGT male impostato da un’amministrazione di incapaci, dominato da un estensore iper ambientalista con insufficiente conoscenza delle problematiche del nostro Paese.
Ma, come in tutte le cose importanti, il Sindaco ed i suoi arrivano alla stazione quando il treno è già partito.
E non sempre ce ne è uno dopo.
Di  come perdere il treno  (inviato il 21/12/2012 @ 19:22:36)
# 1200
Io ho votato Rossella Radice.
Se tornassi indietro, voterei nuovamente Rossella Radice.
Certo che mi aspettavo qualcosa di più.
Rossella continua a piacermi, ma mi sembra troppo poco attenta alla sostanza e troppo attenta all’effimero.
Il caso passerella né è una conferma: non colpa grave, ma eccessiva leggerezza.
Leggerezza graziosa per Rossella ragazza, non idonea per Rossella sindaco.
Di  una graziosa fanciulla, ma ...  (inviato il 22/12/2012 @ 13:18:41)
# 1201
#1199
Consigliere Agostinelli, perché non pubblica un articolo sui motivi dell'insoddisfazione di Taverneriocittà sul PGT?
Di  petizione  (inviato il 22/12/2012 @ 15:59:02)
# 1202
Buon Natale Rossella.
Di  Auguri al nostro Sindaco  (inviato il 25/12/2012 @ 16:48:59)
# 1203
Grande cenone, questa sera, a casa di Rossella.
• Brisotto con osso buco
• Porcos allo spiedo
• Muccos stufato
• Torta di Maroni (la manda la Lega)
Dopo cena il momento della cultura:
 La passerella sul fiume Kwai

(Comunicazione di servizio: Bracalonne sarà assente per terapia)
Di  Capodanno a casa di Rossella  (inviato il 31/12/2012 @ 14:47:20)
# 1204
La Provincia, 31 dicembre 2012
IL SINDACO BUSSA PER GLI AUGURI, MA I VECCHIETTI NON LE APRONO.

«L'iniziativa ha riguardato nei giorni scorsi 40 nonni del paese per i quali, come spiega il sindaco Rossella Radice, si è deciso di organizzare per la prima volta un porta a porta per uno scambio di auguri diretto casa per casa.»
«Alcuni anziani del paese, che si sono dimostrati ben informati su truffe e furti che spesso li vedono protagonisti delle cronache, hanno subito mostrato diffidenza, in primis dalle telefonate di avviso.»
«Si è poi passati alla fase operativa della consegna per la quale la Radice si è fatta accompagnare anche dal vicesindaco, Gianvittorio Redenti, che da anni fa parte dell'amministrazione; …»

E questo è stato l’unico errore del Sindaco: farsi accompagnare da Redenti. Ecco perché molti si sono dimostrati diffidenti. Conoscendolo bene hanno sprangato la porta.
Di  chi lo conosce, lo evita  (inviato il 31/12/2012 @ 18:37:46)
# 1205
commento 1204 da premio oscar, azzeccato in pieno, almeno x 97% del paese. grazie
Di  bravo  (inviato il 31/12/2012 @ 19:46:40)
# 1206
Buona anno Rossella.
Di  Augusri al nostro Sindaco  (inviato il 01/01/2013 @ 00:00:27)
# 1207
Buon anno Taverneriocitta'.
Di  aaa  (inviato il 01/01/2013 @ 12:53:41)
# 1208
(ANSA) - ROMA, 1 GEN - ''Anno nuovo Lega nuova, da domani si cambia marcia. Pulizia, largo ai giovani e prima il nord''. Lo scrive il leader della Lega Roberto Maroni su twitter.
Vuoi vedere che, da domani, le beghe della Lega di Tavernerio usciranno dal buio della segreteria di partito?
Di  da domani si cambia  (inviato il 01/01/2013 @ 16:58:58)
# 1209
“Per quanto riguarda il nostro debito non è così elevato come si vuole far credere. L’Italia ha un attivo di 6600 miliardi, è la seconda economia più solida dopo la Germania".

Questa è stata considerata la miglio panzana del 2012 pronunciata da un politico.
Indovinate chi.
Di  indovinello  (inviato il 01/01/2013 @ 17:27:44)
# 1210
Perché mai incolpare il povero Silvio?
Lui vive di panzane, ma con ragione.
Continuano a credergli!
Di  niente di nuovo sotto il sole  (inviato il 02/01/2013 @ 02:13:46)
# 1211
Angelo Borella S.p.A., la società per azioni il cui capitale era diviso in parti uguali tra Comune e Fondazione.
Società operativa, avrebbe dovuto provvedere alla costruzione de “Il Villaggio della Terza età” (spesso chiamato, impropriamente, “la Casa di riposo”), poi gestirlo e, cosa non da poco, gestire imprenditorialmente il cospicuo patrimonio immobiliare conferito alla Società dai due soci.
“Un’impresa impossibile”, fu definita dai più, esattamente come “un’impresa impossibile” fu la costituzione della Società Service 24 che, nonostante “fosse cosa impossibile”, funziona perfettamente.
Così avrebbe potuto funzionare la Angelo Borella S.p.A. se l’avvento al potere degli incapaci non ne avesse decretato la liquidazione, causando ingenti perdite.
In un momento politico felice nacque la Società, nel successivo momento infausto morì. Niente di strano, se è vero quanto scrisse Max Weber (Il lavoro intellettuale come professione, Einaudi, Torino, 1948) a proposito della politica: «La politica consiste in un lento e tenace superamento di dure difficoltà, da compiersi con passione e discernimento al tempo stesso. E’ perfettamente esatto, e confermato da tutta l’esperienza storica,