RINGRAZIAMENTO RIGUARDO L'INCONTRO PUBBLICO DEL 10 MAGGIO 2011 - Taverneriocittà - dBlog piattaforma CMS Open Source per Blog
HOME | FORUM | ATTI PUBBLICI | FILMATI | CONTATTI
  •  
  • La funzione principale di una citta’ è di trasformare il potere in strutture, l’energia in cultura, elementi morti in simboli viventi di arte, e la riproduzione biologica in creativita’ sociale.

    Lewis Mumford

< aprile 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
         
             

Titolo
Appuntamenti (3)
Archivio redazionali (40)
Consigli Comunali (85)
Interpellanze (8)
Lettere al Sindaco (2)
Redazionale (63)
Terzi (23)

Ultimi commenti:
Mirko Paulon candidato alle europee con il partito +europa quello della bon...
20/04/2019 @ 10:45:01
Di Z
Maggioranza a pezzi.. Chi rimane?Qualcuno mi aggiorna?
30/03/2019 @ 10:17:45
Di Domanda?
Uno degli obbiettivi del gruppo di tavereriocittà era proprio la garanzia c...
28/02/2019 @ 11:24:57
Di ardua sentenza
ero alla riunione dei genitori ieri sera all'asilo. Ci è stato promesso che...
27/02/2019 @ 13:06:45
Di tutti in consiglio
SE L'ASILO BORELLA CHIUDE, IL SINDACO SI DEVE DIMETTERE. ALTRIMENTI SARA' F...
26/02/2019 @ 09:58:52
Di SINDACO DIMETTITI
Le responsabilità di questo sindaco e questa giunta sono enormi.Se L'Asilo ...
25/02/2019 @ 21:21:01
Di Editore deluso
asilo borella Rischio chiusura. Spero che il sindaco si dimetta
25/02/2019 @ 15:33:15
Di via sindaco
EffettivamenteUltimamente Non si vede niente...
23/02/2019 @ 19:54:21
Di Anonimo
assolutamente sì. Torna Rossella salvaci da questo pantano!!!
21/02/2019 @ 11:08:47
Di aiuto
rossella radice sindaco
05/02/2019 @ 16:09:42
Di i rosseliani
SILENZIO TOTALE DI INCAPACITA' AMMINISTRATIVA E PROGETTUALE. UN VERO FLOP Q...
13/11/2018 @ 08:48:49
Di FLOP
Ma esistete ancora?
09/11/2018 @ 10:51:55
Di Anonimo
andate a casaa
01/09/2018 @ 16:36:24
Di un costruttore
Niente di che , un colpo di caldo. Tutto rientrato.
16/08/2018 @ 22:45:12
Di Anonimo
C'è qualcuno che mi può spiegare cortesemente cos'è successo al consiglio? ...
07/08/2018 @ 16:54:22
Di Mi spiegate?
Una cosa è essere (forse) una stampella, altro è tenere fede al mandato da ...
26/07/2018 @ 14:22:10
Di Anonimo
leggo oggi sulla provincia le notizie sul consiglio...Noto con dispiacere c...
26/07/2018 @ 09:39:28
Di tristezza
ma è vero che il consiglio è saltato ieri? Dal Leo non si parla d'altro.......
25/07/2018 @ 08:59:13
Di paulon a casa
CENTRO CIVICO ALLO SBANDO COME TUTTO IL RESTO. TI ASPETTAVI QUALCOSA DI DIV...
16/07/2018 @ 08:35:35
Di TRE ANNI E POI BASTA
Scusate se scrivo in questo blog volevo fare un plauso a questa amministraz...
04/07/2018 @ 20:47:05
Di Anonimo
Paulon è ancora sindaco di Tavernerio? Mi appare piu' che altro il vice di ...
27/02/2018 @ 14:30:07
Di sindaco si o no?
E con questo siamo al terzo sindaco incompetente di fila....poveri noi
05/12/2017 @ 11:51:16
Di Siamo messi male
errata corrige:21 ANNI DOPO.1 ANI parlava di fortuna. Che ne la signora ne ...
03/12/2017 @ 10:31:39
Di mandil a cà.
Repubblica. £ dicembre 2017LA MULTA SBAGLIATA CHE LO STATO ANNULLA 1 ANI DO...
03/12/2017 @ 10:27:18
Di Ul sindik pastrugnun
Forse solo perchè il provvedimento è superficiale, incompleto e non conside...
29/11/2017 @ 21:49:14
Di Ul sindik

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati



//

\\ : Articolo
mag12gio
RINGRAZIAMENTO RIGUARDO L'INCONTRO PUBBLICO DEL 10 MAGGIO 2011
Di Admin (del 12/05/2011 @ 18:57:14, in Redazionale, linkato 2411 volte)
dr Francesco Agostinelli

La serata di presentazione della nostra lista Tavernerio Città mi è sembrata veramente positiva.

La partecipazione è stata notevole e tutto si è svolto in modo sereno.

Due cose mi hanno dato particolare soddisfazione:
i complimenti per il programma che è stato apprezzato per concretezza e semplicità, tolti tutti i giri di parole sulle intenzioni di carattere programmatico ect. etc. emerge quello che veramente conta, le idee;
e poi il dialogo sereno costruttivo con la dott.sa Radice Rossella della lista «Tavernerio … il nostro paese» con la quale mi sembra siamo riusciti a trovare una comunione di intenti su un futuro rapporto tra maggioranza ed opposizione improntato su canoni di civiltà politica.

Do atto alla dott.sa Rossella Radice di essere riuscita a superare le remore che sempre vi sono nell’incontrate un concorrente su un campo non proprio.

Unico rammarico la mancata partecipazione del dott. Cosimo Prete della lista Nuova Tavernerio.

Ringrazio i candidati consiglieri della lista Tavernerio Città, il dott. David D’Ambrosio in rappresentanza dell’UDC per le belle parole di incoraggiamento e del taglio dell’intervento assolutamente in linea con lo spirito della serata, ringrazio infine tutti coloro che sono intervenuti ed in particolare la Dott.sa Rossella Radice per il suo contributo.
Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa Invia articolo Invia
 
# 1
Il ringraziamento del candidato sindaco Francesco Agostinelli esprime il pensiero di Tavernerio Città.
I commenti del blog, che peraltro mi sembrano complessivamente sulla stessa linea di Agostinelli, esprimono il pensiero di chi li scrive.
Compaiono degli inviti a votare per Rossella Radice.
Potrebbero comparire degli inviti a votare per Cosimo Prete.
Benissimo.
Sono l’espressione di quella libertà di pensiero, che vuol dire per prima cosa rispetto del pensiero altrui, che Tavernerio Città pone come base fondamentale della propria azione.
Personalmente continuo a invitare tutti, giovani, vecchi e bambini (con il cuore, visto che non possono farlo nell’urna) a votare Francesco Agostinelli, uomo dotato di capacità e supportato da una squadra in grado di portare il nostro paese ad avere servizi di qualità pari a quelli di una Città.
Di  vota Francesco Agostinelli  (inviato il 13/05/2011 @ 14:34:24)
# 2
Tavernerio Città, con la C maiuscola, o paese, con la p minuscola?

Oggi, la parola “Città” evoca in taluni l’anonimato dei grandi falansteri, il traffico caotico, il parcheggio impossibile, il degrado delle periferie.
La parola “paese” “intenerisce il core” come ai naviganti di Dante.
Due aspetti di un’unica realtà.
In epoca non lontana, di un “paese” ci ha lasciato una testimonianza diretta, Carlo Levi che, nel suo «Cristo si è fermato a Eboli», ci ha descritto l’esperienza vissuta da confinato nel paese di Gagliano.
Cristo si è fermato a Eboli perché, in paese, non ci è potuto arrivare.
A lui, la parola “paese” non “inteneriva il core”, visto che così del “paese” ha scritto: «Non avete mai pensato alla lentezza, alla pigrizia, alla incredibile immobilità di un pensiero che, dopo cent'anni, è rimasto quello che era? In qualunque altra epoca un secolo è sempre stato un tempo troppo lungo per conservare così fresca l'energia di un libro. Non si tratta del libro, ma di quelli che avrebbero dovuto leggerlo e della loro sordità e ottusità mentale. Di un secolo di pensiero che cosa è rimasto... ».
Oggi la parola “contadino” evoca prati verdi, cieli sereni e, nel silenzio, si sente, in lontananza, il dio Pan che suona la siringa.
Oggi tenui colori pastello, ieri, invece, nero era il colore dei contadini di Carlo Levi, il nero dei vestiti, il nero negli sguardi pieni di gravità, il nero di una vita grama e stentata, il nero della morte.
Ricordate Carlo Levi, medico, che assiste all’agonia del contadino che muore di appendicite, perché i servizi del paese non gli consentono di farsi operare.
Levi, torinese, sa benissimo che sarebbe facile salvarlo, ma non nel paese di Gagliano. E si sente, anche se innocente, colpevole.

Ecco perché Tavernerio Città, con la C maiuscola.
Perché non ci si debba rivolgere a Como per ogni servizio appena al di sopra di quello che “la scarsità di denaro”, la “politica dei piccoli passi” e, soprattutto, “dei passi non più lunghi della gamba”, misurati, spesso, con la gamba ci chi, avendo soldi, può andare dove vuole per soddisfare i propri bisogni.
E, per questo, la sua gamba è corta.
In paese basta poco. Tanto …

Tavernerio Città, per evitare che qualcuno possa scrivere la
Di  Città o paese?  (inviato il 13/05/2011 @ 15:34:54)
# 3
Commento 2
Tavernerio Città, per evitare che qualcuno possa scrivere la tragedia “Cristo si è fermato a Como”.
Di  Città o paese?  (inviato il 13/05/2011 @ 15:35:49)
# 4
Non fare i passi più lunghi della gamba..
Bello!
Questa è saggezza popolare.
Saggezza da “paese”.

Una sola domanda: quale gamba usiamo per prendere la misura dei passi?
Con la gamba di chi gode di una lauta pensione da bancario?
di chi ha una casa troppo piena di roba?
di chi può dividere le vacanze d’estate nella casa al mare e d’inverno nella casa in montagna?
di chi può permettersi di fare qualche viaggetto in alberghi di lusso?
di chi, in caso di necessità può scegliere le cliniche migliori, magari in Isvizzera o a New York?

Se useremo questa gamba per misurare la necessità di servizi per il paese e dei bisogni dei cittadini, ci accorgeremo che è una gamba molto corta.
Per questa gamba che ha già tutto, i passi da fare saranno molto corti.
Per questa gamba potremmo anche stare fermi.

Riflettiamoci bene prima di cascare nell’enfasi delle frasi fatte, prive di significato.
Di  luoghi comuni  (inviato il 13/05/2011 @ 20:00:49)
# 5
Si sente spesso ripetere che alla gente non importa nulla dei principi, ma che bisogna parlare loro di cosa pratiche.
Delle cose di tutti i giorni: promettere il rifacimento del tombino, l’asfaltatura di un marciapiede, la posa di un nuovo lampione e così via.
E’ così che si ottengono i voti, uno dopo l’altro, di via in via, di casa in casa.
Forse è vero.
Io ho apprezzato molto i progetti di Tavernerio Città: pochi, ma precisi. Anche i più ambiziosi fattibili, se c’è la capacità e la volontà di realizzarli.
Nessuna promessa per il corrente.
Nessuna presentazione di candidati.
Sforzo e richiesta di attenzione sui progetti, non sulle promesse.
Grande preoccupazione nello stabilire i principi fondamentali per la vita civile del paese.
Molti dicono: «Ma se c’è la volontà politica …»
Non è vero.
Se non ci sono principi accettati da tutti, non c’è vita sociale di relazione, ma solo sopraffazione da parte del più forte.
Io voterò per Francesco Agostinelli, ma ho apprezzato molto che in candidato sindaco Rossella Radice abbia accettato di confrontarsi su questi temi e si sia impegnata al loro rispetto.
E’ stata sicuramente sgradevole l’assenza del candidato sindaco Cosimo Prete.
Sgradevole e preoccupante.
Così come preoccupante è il suo passato politico ed il suo continuo affermare che la sua squadra rappresenta la continuità.
Una brutta continuità.
Una continuità che a me non piace.
Di  bene Tavernerio Città  (inviato il 13/05/2011 @ 20:41:18)
# 6
La lista Giovanni Rossini nasce 5 anni fa unicamente come lista contro, vince con una maggioranza relativa e amministra per 5 anni. Come?
Amministra contro , paralizza l’attività propositiva, cancella quella democratica e distrugge risorse importanti costruite con anni di sacrifici.
La lista Giovanni Rossini , alla sua scadenza, si sfascia.
Speriamo che il dr. Prete , che rispetto come candidato sindaco, dicendo che proseguirà ,se eletto, l’opera di Giovanni Rossini, intendesse dire un’altra cosa.
Di  un'altra cosa?  (inviato il 13/05/2011 @ 21:47:20)
# 7
A 5 anni dalla velenosa campagna elettorale che interessò il nostro comune,
Francesco Agostinelli, la sua lista e i suoi collaboratori, provano a dare una svolta al modo di intendere la politica, soprattutto quella locale.
Confronto al posto dello scontro, ricerca di proposte da condividere nell’interesse della collettività,
utilizzo delle energie per costruire e non per dividere o spezzare.
E’ assunzione di responsabilità di chi mette gli interessi di tutti sopra quelli di parte, è un valore senza tempo e ancor più in un momento di crisi come quello attuale.
Radice si è dimostrata, almeno in questa prima fase, interessata e disponibile a questa svolta,vedremo.
Speriamo che anche Prete, che fino ad ora è rimasto sordo e cieco a questi appelli alla responsabilità, possa capire e condividere.
Di  Anonimo  (inviato il 13/05/2011 @ 22:25:18)
# 8
4 Questra frase fatta si riferisce al principio che prima di fare una cosa in Comune, bisogna avere li' i soldi tutti pronti, come fa una famiglia. A parte il fatto che anche la famiglia oggi non ragiona così ma fa i calcoli e compera le cose a rate, questi tipo di ragionamento non puo' valere per una amministrazione pubblica: come l'imprenditore fa un progetto senza avereb li' tutti i soldi, facendo delle previsioni di rientro dalla spesa, cosi' il Comune deve darsi da fare a trovare le risorse per cos ritenute di imoportanza basilare per la popolazione. Forse qui è diffusa la paura che questi discorsi portino a una condizione catastrofica di fallimento. Forse il problema vero è che non si accetta il rischio pur di costruire una societa' piu' giusta.

Di  gamba corta per non correre rischi  (inviato il 14/05/2011 @ 16:23:53)
# 9
Il blog di Tavernerio Città è forse l'unico modo per comunicare che in zona urago c'erano i candidati di Mimmo Prete che chiedevano alla gente se voleva ancora volantini. Ma è regolare? IO sono stato contattato proprio da loro e ne sono rimasto sconvolto. Pensate che avrei votato Prete tranquillamente. Ma adesso voto Agostinelli. Ditemi cosa ne pensate
Di  una vergogna  (inviato il 14/05/2011 @ 19:13:03)
# 10
commento a N2
Il sindaco uscente diceva la famosa frase:" per un paese così è gia' tanto quello che c'è" . Noi di Taverneriocitta'diciamo: un paese così si merita servizi e dignita' da citta' moderna. Altrimenti vivere in un paese significa accettare una vita di terza classe, con bel paesaggio ma servizi pietosi e ingiusti. Poi è chiaro che nessuno vuole i grattacieli a Tavernerio, ci mancherebbe
Di  non grattacieli ma servizi  (inviato il 14/05/2011 @ 19:21:39)
# 11
sono usciti i dati da repubblica.it...congratulazioni al nuovo sindace Radice
ora la aspettiamo nei fatti e nei rapporti con le minoranze....
Di  esiti  (inviato il 16/05/2011 @ 17:33:33)
# 12
Taverneriocittà ha confermato il suo seggio.
Di  un seggio ce l'abbiamo  (inviato il 16/05/2011 @ 17:45:58)
# 13
aspettiamo rossella radice nei fatti e nei rapporti con le minoranze, anche alla luce del fatto che la maggioranza dei cittadini di Tavernerio non ha votato per lei...
Di  maggioranza solo relativa  (inviato il 16/05/2011 @ 17:54:48)
# 14
Un seggio ce l'abbiamo... WOW che conquista! Come al solito siete dei perdenti, per fortuna perche' il "paese" e' bello cosi' col suo paesaggio altro che trasformarlo in citta', per quella basta fare pochissimi km.
Speriamo cha almeno questi non si facciano venire idee malsane e tutelino il territorio.
Di  messo comunale  (inviato il 16/05/2011 @ 18:23:31)
# 15
14
saremo perdenti ma con idee da vincenti.
E poi il perdente sei solo tu che, purtroppo, non hai capito.
Di  aaa  (inviato il 16/05/2011 @ 18:32:19)
# 16
caro messo, guarda che la campagna elettorale è finita. vedi di darti da fare invece di chiacchierare a vanvera. noi col nostro seggio puntualmente lavoreremo come ci è permesso fare da minoranza. essere minoranza mica vuol dire essere perdenti. se pensi così non capisci un tubo. meglio minoranza che minorati.
Di  piccoli bifolchi crescono in paese  (inviato il 16/05/2011 @ 18:32:48)
# 17
Ringraziamo anche il Dr Mimmo Prete che, con la sua assenza all'incontro promosso da Tavernerio Città, ha consentito a Rossella Radice di diventare Sindaco.
Di  grazie Mimmo  (inviato il 17/05/2011 @ 20:39:12)

Inserisci un commento









 

Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.
Cerca per parola chiave
 



Titolo




20/04/2019 @ 13:11:13
script eseguito in 250 ms

info@taverneriocitta.it

 

 Taverneriocittà © Copyright 2003 - 2019 Tutti i diritti riservati. powered by dBlog CMS ® Open Source