Consiglio Comunale del 20 maggio 2010 - Taverneriocittà - dBlog piattaforma CMS Open Source per Blog
HOME | FORUM | ATTI PUBBLICI | FILMATI | CONTATTI
  •  
  • Sappiamo bene che ciò che facciamo non è che una goccia nell'oceano, ma se questa goccia non ci fosse, all'oceano mancherebbe.

    Madre Teresa di Calcutta

< aprile 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
         
             

Titolo
Appuntamenti (3)
Archivio redazionali (40)
Consigli Comunali (85)
Interpellanze (8)
Lettere al Sindaco (2)
Redazionale (63)
Terzi (23)

Ultimi commenti:
Mirko Paulon candidato alle europee con il partito +europa quello della bon...
20/04/2019 @ 10:45:01
Di Z
Maggioranza a pezzi.. Chi rimane?Qualcuno mi aggiorna?
30/03/2019 @ 10:17:45
Di Domanda?
Uno degli obbiettivi del gruppo di tavereriocittà era proprio la garanzia c...
28/02/2019 @ 11:24:57
Di ardua sentenza
ero alla riunione dei genitori ieri sera all'asilo. Ci è stato promesso che...
27/02/2019 @ 13:06:45
Di tutti in consiglio
SE L'ASILO BORELLA CHIUDE, IL SINDACO SI DEVE DIMETTERE. ALTRIMENTI SARA' F...
26/02/2019 @ 09:58:52
Di SINDACO DIMETTITI
Le responsabilità di questo sindaco e questa giunta sono enormi.Se L'Asilo ...
25/02/2019 @ 21:21:01
Di Editore deluso
asilo borella Rischio chiusura. Spero che il sindaco si dimetta
25/02/2019 @ 15:33:15
Di via sindaco
EffettivamenteUltimamente Non si vede niente...
23/02/2019 @ 19:54:21
Di Anonimo
assolutamente sì. Torna Rossella salvaci da questo pantano!!!
21/02/2019 @ 11:08:47
Di aiuto
rossella radice sindaco
05/02/2019 @ 16:09:42
Di i rosseliani
SILENZIO TOTALE DI INCAPACITA' AMMINISTRATIVA E PROGETTUALE. UN VERO FLOP Q...
13/11/2018 @ 08:48:49
Di FLOP
Ma esistete ancora?
09/11/2018 @ 10:51:55
Di Anonimo
andate a casaa
01/09/2018 @ 16:36:24
Di un costruttore
Niente di che , un colpo di caldo. Tutto rientrato.
16/08/2018 @ 22:45:12
Di Anonimo
C'è qualcuno che mi può spiegare cortesemente cos'è successo al consiglio? ...
07/08/2018 @ 16:54:22
Di Mi spiegate?
Una cosa è essere (forse) una stampella, altro è tenere fede al mandato da ...
26/07/2018 @ 14:22:10
Di Anonimo
leggo oggi sulla provincia le notizie sul consiglio...Noto con dispiacere c...
26/07/2018 @ 09:39:28
Di tristezza
ma è vero che il consiglio è saltato ieri? Dal Leo non si parla d'altro.......
25/07/2018 @ 08:59:13
Di paulon a casa
CENTRO CIVICO ALLO SBANDO COME TUTTO IL RESTO. TI ASPETTAVI QUALCOSA DI DIV...
16/07/2018 @ 08:35:35
Di TRE ANNI E POI BASTA
Scusate se scrivo in questo blog volevo fare un plauso a questa amministraz...
04/07/2018 @ 20:47:05
Di Anonimo
Paulon è ancora sindaco di Tavernerio? Mi appare piu' che altro il vice di ...
27/02/2018 @ 14:30:07
Di sindaco si o no?
E con questo siamo al terzo sindaco incompetente di fila....poveri noi
05/12/2017 @ 11:51:16
Di Siamo messi male
errata corrige:21 ANNI DOPO.1 ANI parlava di fortuna. Che ne la signora ne ...
03/12/2017 @ 10:31:39
Di mandil a cà.
Repubblica. £ dicembre 2017LA MULTA SBAGLIATA CHE LO STATO ANNULLA 1 ANI DO...
03/12/2017 @ 10:27:18
Di Ul sindik pastrugnun
Forse solo perchè il provvedimento è superficiale, incompleto e non conside...
29/11/2017 @ 21:49:14
Di Ul sindik

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati



//

\\ : Articolo
mag24lun
Consiglio Comunale del 20 maggio 2010
Di Admin (del 24/05/2010 @ 15:57:13, in Consigli Comunali, linkato 2136 volte)

COMUNE DI TAVERNERIO

PROVINCIA DI COMO

AVVISO

SI DA’ NOTIZIA DELLA RIUNIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE CHE SI TERRA’ IL GIORNO GIOVEDI' 20-05-2010 ALLE ORE 21:00 IN SEDUTA PUBBLICA DI PRIMA CONVOCAZIONE – SESSIONE  ORDINARIA, PRESSO L’AUDITORIUM  COMUNALE.

ORDINE DEL GIORNO


1 ESAME ED APPROVAZIONE RENDICONTO ESERCIZIO 2009.
2 VARIAZIONI AL BILANCIO DI PREVISIONE 2010.
3 REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO. APPROVAZIONE.
4 ACQUISIZIONE AL PATRIMONIO COMUNALE DI AREE DESTINATE A PARCHEGGIO PUBBLICO SITE IN VIA ROMA.



Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa Invia articolo Invia
 
# 1
LA GIUNTA PONE FINE ALLA VICENDA BORELLA
Tavernerio - Entro la fine del mese il Comune chiuderà la procedura di liquidazione per la società partecipata Angelo Borella. A distanza
di due anni dall'avvio delle operazioni, la Giunta è pronta per porre fine a un capitolo poco fortunato della storia recente di Tavernerio.
La società per azioni era stata introdotta nel 2003 per gestire in autonomia le attività di servizio sociale sul territorio. Tuttavia, ben presto, qualcosa nella gestione dei conti non ha funzionato, aprendo una falla dalle proporzioni sempre più gravi e insostenibili.
Per l'Amministrazione è divenuto sempre più faticoso operare di ripiani, così, sul finire del 2008, il sindaco Giovanni Rossini ha deciso di porre fine a questa esperienza, avviando le procedure legali del caso. Dopo mesi e mesi di attesa, e qualche mugugno delle minoranze politiche, ora arriva la sospirata notizia: «Finalmente vediamo la luce: uno degli obiettivi del mandato sta per essere raggiunto». Il primo cittadino aggiunge un commento di soddisfazione
per il lavoro che sta svolgendo il nuovo staff dell'area sociale: «Con il passare delle settimane l'ufficio ha preso in mano la situazione,
accogliendo le richieste dei cittadini e cercando nel possibile di fornire risposte concrete». Risultati che assumono maggior rilievo se inseriti in un contesto di crisi economica e occupazionale.
Articolo pubblicato il 22/05/10 Su Il giornale di Erba
Di  giornale di erba  (inviato il 24/05/2010 @ 16:04:13)
# 2
La Provincia, 22 maggio 2010
I genitori non sono alla fermata, i bimbi restano sullo scuolabus
L'assessore: «Lo prevede lo statuto dopo la segnalazione dell'autista»
TAVERNERIO«I genitori dovranno attendere i propri figli alla fermata quando tornano da scuola, altrimenti saranno condotti negli uffici pubblici in attesa che vengano a prenderli».
Lo dichiara Anna Antonacci, assessore all'Istruzione del Comune di Tavernerio, mentre illustra il regolamento per il servizio di trasporto scolastico che entrerà in vigore a settembre. «All'inizio di questo anno scolastico abbiamo dovuto sopperire alla carenza sollevata dall'autista del servizio che aveva notato la mancanza dei genitori alla fermata ? prosegue Antonacci ?. Abbiamo chiesto un parere legale all'ufficio competente della Provincia che ha ritenuto necessario disciplinare il servizio. L'ente deve mettere a disposizione un servizio di accoglienza perché la legge parla di una responsabilità chiara sulla custodia del minore fuori da scuola che ricade solo sul conducente dello scuolabus».
Quando il problema è stato sollevato qualche mese fa, c'è stato da parte di alcuni genitori il tentativo di risolverlo attraverso una dichiarazione scritta di assunzione di responsabilità, ma questo non è possibile, come spiega ancora Antonacci: «Non è derogabile attraverso le liberatorie, che invece vengono configurate come una sorta di responsabilità oggettiva a carico dell'autista. Il regolamento è composto di 15 articoli, e contiene le finalità e le modalità del servizio, con anche la possibilità di uscite guidate gratuite entro i 50 chilometri. Se ci fossero inadempienze nel pagamento, come giunta scegliamo di non sospendere il servizio, cercheremo di recuperare le somme coattivamente, e verrà impedita l'iscrizione per l'anno successivo. Così il bambino non si ritroverà vittima né dell'inadempienza famiglia né da incapacità di riscossione del Comune».
A oggi non si sa ancora dove saranno condotti i ragazzi nell'eventualità che nessuno li aspetti alla fermata: «L'ente è proprietario della scuola, ma ci sono anche gli uffici. Stabiliremo un luogo adeguato. Stiamo incontrando le associazioni dei genitori, per venire incontro soprattutto ai lavoratori. Si dovrà creare una rete di solidarietà sociale».
Di  scuolabus  (inviato il 24/05/2010 @ 18:57:16)
# 3
Prosegue la manipolazione della verità.
… i bimbi restano sullo scuolabus. L'assessore: «Lo prevede lo statuto dopo la segnalazione dell'autista» (La Provincia, 22 maggio2010).
Poi ancora: «All'inizio di questo anno scolastico abbiamo dovuto sopperire alla carenza sollevata dall'autista del servizio …».
E, già in precedenza (La Provincia, 8 dicembre 2010): «Ci siamo sentiti in dovere di andare incontro alle difficoltà di un lavoratore».
FALSO.
Non è un problema causato dall’autista, non è una difficoltà di un lavoratore, così come si vuol far credere, per nascondere la propria insipienza.
I bimbi restano sullo scuolabus perché lo ha stabilito la Corte di Cassazione, con la sentenza n. 32822 dell'11 agosto 2007, sentenza portata a conoscenza dell’Antonacci grazie alla sensibilità dell’autista.
L’Assessore Anna Antonacci – che, ricordiamo, è un’insegnante, anche se non sembra – ne era completamente all’oscuro.
Il nuovo statuto recepisce tale norma CON BEN TRE ANNI DI RITARDO.
Notiamo ancora, in fatto di insipienza dell’Assessore, che nonostante il problema si sia posto nell’ormai lontano settembre 2009, in data 22 maggio 2010, cioè dopo 9 mesi, si dichiara che «A oggi non si sa ancora dove saranno condotti i ragazzi nell'eventualità che nessuno li aspetti alla fermata».
Amministratori a scoppio ritardato.
Di  ritardati mentali  (inviato il 24/05/2010 @ 19:22:07)
# 4
ma come mai lo staff area sociale
si occupa di organizzare il centro estivo x scuola elementare e media?
il mimmo prete e l'anna antonacci (mi perdoni il dottore e la professoressa) non vanno d'accordo?
la sua amministrazione è una farsa!
Di  pasticciONE  (inviato il 25/05/2010 @ 13:43:24)
# 5
E quando mai Mimmo è andato d'accordo con qualcuno?
Di  non s'è mai visto  (inviato il 26/05/2010 @ 12:56:33)
# 6
torna a bazzicare la sede lega il trombato barigelletti..sente odor de CADREGHIT...e ci riprova..per la serie una sedia vale l' altra..
Di  vota massimo franzin  (inviato il 26/05/2010 @ 22:20:42)
# 7
Consigliere Barigelletti, non faccia polemica!
Di  il redivivo  (inviato il 27/05/2010 @ 10:59:16)
# 8
Punto 4 all’Ordine del giorno. Prende la parola l’Assessore Monica Citeroni. Il Comune ha regolarizzato l’acquisizione di alcuni parcheggi. Tutto qui.
Poche parole che, è doveroso segnalarlo, la Mucca Carolina è riuscita ad esprimere in Italiano corretto.
Complimenti!!!
Di  non ci siamo abituati  (inviato il 27/05/2010 @ 17:29:13)
# 9
Nota il commento 3 che, dopo 9 mesi, la Carbonara dichiara che «A oggi non si sa ancora dove saranno condotti i ragazzi nell'eventualità che nessuno li aspetti alla fermata».
Cosa volevi?
Che in nove mesi Anna riuscisse ad elaborare il benché minimo pensiero?
Vuoi che le fumi il cervello?
Di  con il tempo dovuto  (inviato il 27/05/2010 @ 17:35:41)
# 10
Cerebrum non habet, deinde non fumat.
Di  non ha il cervello, quindi non fuma  (inviato il 27/05/2010 @ 21:02:39)
# 11
Sabato 29 maggio c'è stata la festa di fine anno dell'asilo. Tutte le famiglie sono state invitate a partecipare ai giochi ed alla merenda con i propri bambini. Hanno proposto l'acquisto di un buono merenda da euro 4, versati direttamente in classe. Il rinfresco è stato preparato dalla cuoca, che ritirava detti buoni al momento della consegna delle focacce. Forse non sarà così, ma sorge il ragionevole dubbio che tali buoni non fossero prodotti dal Comune, bensì direttamene dalla cuoca. E che quindi sia stata utilizzata la cucina "pubblica" per un fine "privatistico". Chissà se il Comune ne sa qualcosa e se ha autorizzato il tutto. Non credo sia possibile che un cittadino si presenti dalla cuoca per acquistare direttamente un pranzo, senza il tramite dell'ente pubblico che le affida la gestione del servizio. A voler essere proprio maligni sorge anche il dubbio che nessuna fattura sia stata prodotta per il buffet. Certo ai singoli genitori che hanno acquistato i buoni non è stata data una ricevuta fiscale e nemmeno una non fiscale. Saranno mica soldini incassati in "nero", no?
Di  magna magna  (inviato il 02/06/2010 @ 22:18:44)
# 12
ricordiamo che la cucina affidata ad Angelo Borella S.p.A. non poteva produrre pasti per l'hospice perchè non erano un servizio comunale.
Di  memento mangi  (inviato il 02/06/2010 @ 22:20:35)
# 13
La Repubblica, 3 giugno 2010
LEGA: "CONTRO L'EVASIONE SI INTERVENGA SUI VENDITORI AMBULANTI"
ROMA - Anche la Lega ha una proposta per ridurre l'evasione fiscale, al centro del dibattito politico negli ultimi giorni: colpire gli ambulanti irregolari. "Uno dei punti qualificanti della manovra - spiega il capogruppo leghista a Montecitorio, Marco Reguzzoni - è la lotta all'evasione e la Lega propone di intervenire sul commercio ambulante, esercitato in gran parte da immigrati e dove si registra un'evasione che è spesso del 100%".
Così, la prossima settimana, la Lega Nord porterà in aula alla Camera una mozione in cui chiede l'obbligatorietà del "documento unico di regolarità contributiva" (Durc) per "tutti i soggetti che richiedono l'autorizzazione all'esercizio del commercio su aree pubbliche".

Un suggerimento per la Lega Nord di Tavernerio.
Provate a dare un’occhiata a quanto evidenziato nel commento 11.
E, già che ci siamo, come la mettiamo con la Pro-loco che da anni gestisce l’attività di somministrazione del Centro Civico Livatino, vera e propria attività commerciale, rilasciando scontrini “non fiscali”, utilizzando personale “volontario” (ne siamo proprio sicuri?) ed imboscando redditi da capogiro (tutto esentasse!!!).
Di  Lega Nord: guarda a casa tua  (inviato il 03/06/2010 @ 20:43:10)
# 14
#13..carissimo fenomeno..concordiamo sul discorso da te toccato per quanto riguarda il discorso centro civico..e ora che si risolva il problema..ma ti diciamo di piu'..l ' anno scorso era stato indetto un bando di concorso per l' assegnazione della gestione del bar..sai chi aveva vinto??L'EGIZIANO che gestisce il bar di ROVASCIO..che poi al momento di dare la caparra si e tirato indietro..senza aggiungere altro ti consiglio di andare a bere un caffe' in quel bar..e di guardare tutte le norme vigenti asl...BAGNI..CUCINE.,ENTRATE AGEVOLATE PER PERSONE DISABILI..cosi poi sarai in grado di darmi una risposta...discorso ambulanti..i nostri sono tartassati..pure loro devono pagare ed attenersi alle leggi vigenti....
Di  LEGA NORD  (inviato il 03/06/2010 @ 22:46:48)
# 15
VIVA ISRAELE!!avanti cosi contro i finti pacifisti!!
Di  VIVA ISRAELE  (inviato il 03/06/2010 @ 22:48:41)
# 16
#11
che vergogna...
mi hanno detto che c'era anche il prosecco!!! giusdtamente alla festa dell'asilo vai x mangiare olive ascolane, torta alle cipolle e prosecco...
forse varrebbe la pena di denunciare la cosa!!!
Di  giuchi persi  (inviato il 04/06/2010 @ 09:37:22)
# 17
#16
Sicuramente, in onore dell'Assessore Anna Antonacci, prosecco Val d'Oca.
Di  il prodotto giusto  (inviato il 04/06/2010 @ 18:53:56)
# 18
#13
Una manovra per individuare chi non paga le tasse è sacrosanta.
Colpire gli ambulanti, come se fossero la sola categoria ad evadere, mi sembra una mossa poco onesta verso la categoria che vede sì degli evasori, ma anche degli onesti.
Rimarcare, aprioristicamente, che il commercio ambulante è esercitato in gran parte da immigrati che fanno registrare un'evasione che è spesso del 100% è puro populismo.
Ma con il populismo si vincono le elezioni e si governa il paese.
Di  populismo imperante  (inviato il 08/06/2010 @ 19:26:26)
# 19
Lega Nord, 10 giugno 2010
MANOVRA, IL TEMPO DELLA FINANZA ALLEGRA È FINITO.
“A differenza di quanto ancora sostengono i sindacati, è giusto procedere contro gli sprechi senza colpire indiscriminatamente i cittadini con l’aumento delle tasse”. A dichiararlo è il capogruppo della Lega Nord alla Camera dei Deputati, Marco Reguzzoni. “La riforma strutturale – prosegue il Presidente dei deputati del Carroccio – che permetterà di far ripartire il Paese è il Federalismo fiscale, ma i tagli, i risparmi oggi introdotti rimarranno per sempre”. “È bene – conclude l’onorevole Reguzzoni – che i sindacati capiscano che il periodo della finanza allegra è finito. Ad esempio nel settore della scuola oltre mille sindacalisti stipendiati a tempo pieno dai contribuenti sono eccessivi. Come insostenibili sono le centinaia di migliaia di pensioni di invalidità false”.

Parole sacrosante e di sicuro effetto.
Ma siamo proprio sicuri che il Federalismo fiscale farà ripartire il paese?
Di  populismo imperante  (inviato il 11/06/2010 @ 13:22:08)
# 20
#19
Il 26 giugno 2008 il sottosegretario all’Economia della Lega Nord, Daniele Molgora, spiega cos’è il Federalismo fiscale.
"Il federalismo fiscale è un intervento per cui viene data la responsabilità a livello locale sia della decisione dell’entrata sia della decisione della spesa ed è proprio questa responsabilità a dare una maggiore efficacia al sistema pubblico: nel momento in cui un amministratore deve decidere a quale livello fissare le proprie imposte e stabilire la spesa conseguente, lo fa nel modo più efficiente possibile proprio perché fa più fatica a chiedere imposte ai propri cittadini. Questo tipo di responsabilità è l’elemento fondamentale per migliorare l’efficienza di questo paese e dare valore al territorio".

Da quale paese secondo lei si dovrebbe prendere esempio?
"La Spagna. Ha realizzato nell’arco di 25 anni un sistema di tipo federale, dando una forte accelerazione negli ultimi dieci anni. Risultato è che la Spagna ha sempre vantano incrementi di economia tra il 3 e il 5% . Quest’anno, che sarà il loro anno peggiore, l’economia crescerà del 2%. Noi non ci ricordiamo a quando risale l’ultimo incremento della nostra economia al 2% talmente è lontano...."

Buon esempio la Spagna sottosegretario Molgora, ottimo direi.
Di  populismo imperante  (inviato il 11/06/2010 @ 13:27:09)
# 21
Senza federalismo fiscale l’Italia farà la stessa fine della Grecia. Si è espresso così, ai microfoni di Radio Radicale, il leader della Lega Umberto Bossi, il quale ha infatti colto l’occasione per sottolineare come la strada che porta al federalismo sia necessaria per evitare di fare la stessa fine del Paese ellenico che, senza aiuti Ue, rischia il default (28 aprile 2010).

Bossi:«senza Federalismo fiscale l’Italia farà la stessa fine della Grecia.»
Molgora: «La Spagna. Ha realizzato nell’arco di 25 anni un sistema di tipo federale, dando una forte accelerazione negli ultimi dieci anni.»

Ma la Spagna non è nella “cacca” come la Grecia?
Di  populismo imperante  (inviato il 11/06/2010 @ 13:36:31)
# 22
Caro “populismo imperante”, hai perfettamente ragione nell’affermare che la Lega Nord sostiene delle idee sacrosante, ma, purtroppo, le mescola con delle idee demenziali.
Il problema vero è che queste idee sono inseparabili: formano una miscela azeotropica.
Di  Lega Nord: miscela azeotropica  (inviato il 12/06/2010 @ 21:23:04)
# 23
#1
Dice il parasindaco Giovanni Rossini, riferendosi alla liquidazione di Angelo Borella, «Finalmente vediamo la luce: uno degli obiettivi del mandato sta per essere raggiunto».
Io non discuto la scelta di chiudere Angelo Borella.
Era nel programma che è stato votato e così è stato fatto.
Bene.
Ma il parasindaco ci deve spiegare perché non ha provveduto SUBITO a mettere in liquidazione la Società anziché inserire i suoi cugini ed i suoi sostenitori in un inutile Consiglio di Amministrazione ed in un altrettanto inutile Collegio sindacale che per ben TRE ANNI hanno percepito un lauto compenso per NON FARE NULLA, visto che l’obiettivo era chiudere la società.
In tre anni hanno dilapidato quasi un milione di euro.
A quale scopo?
Perché non nominare SUBITO un liquidatore?
Il parasindaco non vuole rendersene conto, ma i casi sono due: o è stata una cretineria chiudere la Società o è stata una cretineria non chiuderla subito.
Tertium non datur.
Di  non ci sono altre possibilità  (inviato il 18/06/2010 @ 23:31:54)
# 24
Disabile muore di stenti
accanto al cadavere della madre
La tragedia al quarto piano di un appartamento nel centralissimo corso Cavour. La donna sarebbe morta dieci giorni fa per cause naturali, forse per infarto. Il figlio - non autosufficiente, cieco e sordo - sarebbe morto qualche giorno dopo di stenti. A dare l'allarme è stata la propietaria dell'alloggio concesso un comodato d'uso all'anziana e al figlio disabile


Perché quando parto da qui voglio andare lontano, in un luogo a ritrovare quel sapore di grano che credevo fosse la vita.

E non è poesia. E l’indispensabilità di ritornare uomini liberi.
La necessità di usare il respiro del tempo buono per sperimentare la strada dell’eterno, del non umiliato, del consumare per la bellezza di tutti.

Perché stiamo dalla parte sbagliata del sonno e del sorriso.
Perché non siamo capaci di lasciarci morire, fermati dalla zavorra di un possesso ingombrante. Perché ci pensiamo autosufficienti.

Perché la politica è quella dei giorni normali, quieti, quelli in cui usare l’onestà intellettuale significa scorgere la necessità di chi non può parlare e non può vedere, per imparare da lui la via della musica e della luce, del canto dei bambini e del blu cobalto del mare.

Moltiplicare il pane delle opportunità e il companatico del sorriso dentro strade pulite, acqua pura, case accoglienti, ambulatori rispettosi.
Una politica che sia prima di ogni altra cosa la scelta di ognuno a condividere lavoro, pensiero, sperimentazione.
Le labbra e gli occhi.
Di  Giovanni Aiani  (inviato il 19/06/2010 @ 10:13:46)
# 25
Platone, Apologia di Socrate, Capitolo 21
La pena che i buoni devono scontare per l'indifferenza alla cosa pubblica è quella di essere governati da uomini malvagi.
Di  da Platone  (inviato il 19/06/2010 @ 16:09:26)

Inserisci un commento









 

Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.
Cerca per parola chiave
 



Titolo




20/04/2019 @ 13:10:40
script eseguito in 281 ms

info@taverneriocitta.it

 

 Taverneriocittà © Copyright 2003 - 2019 Tutti i diritti riservati. powered by dBlog CMS ® Open Source