Bilancio sociale - intervento Taverneriocittà - prima parte - Taverneriocittà - dBlog piattaforma CMS Open Source per Blog
HOME | FORUM | ATTI PUBBLICI | FILMATI | CONTATTI
  •  
  • L'unica gioia al mondo è cominciare.

    Cesare Pavese

< giugno 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
             

Titolo
Appuntamenti (3)
Archivio redazionali (40)
Consigli Comunali (85)
Interpellanze (8)
Lettere al Sindaco (2)
Redazionale (63)
Terzi (23)

Ultimi commenti:
Bianchi si è comportato male in consiglio comunale (non al bar) e non dovre...
08/06/2019 @ 22:45:37
Di in alternativa Paulon dimettiti tu..
Non capisco come mai non si sia ancora dimesso.....ma si puo' essere così a...
03/06/2019 @ 09:47:49
Di ottimo bianchi
Bianchi come assessore al bilancio non vale niente.. Ma questo si sapeva......
02/06/2019 @ 14:38:54
Di Avrà successo.. Dimissione.. Il minimo
Dopo quello che è successo, un passo indietro l'assessore Bianchi lo DEVE f...
28/05/2019 @ 14:40:20
Di la cacciata
Credo sia ora di staccare la spina a questa amministrazione
27/05/2019 @ 08:52:05
Di stop
Sorprende l'evidente enorme difficoltà degli amministratori locali a compor...
26/05/2019 @ 11:24:20
Di Maggio. Il mese del cucu'
BRAVE PERSONE NON FA RIMA CON BRAVO POLITICO
21/05/2019 @ 14:48:58
Di RIMEE
Paulon é una brava persona. L'ho votato però..Non capisco il suo percorso p...
19/05/2019 @ 16:07:32
Di Perché?
imbarazzante direi....
06/05/2019 @ 10:15:50
Di che imbarazzo
Sindaco che usa la responsabilità territoriale come sgabello per i suoi lib...
20/04/2019 @ 14:14:21
Di mobiliere
Mirko Paulon candidato alle europee con il partito +europa quello della bon...
20/04/2019 @ 10:45:01
Di Z
Maggioranza a pezzi.. Chi rimane?Qualcuno mi aggiorna?
30/03/2019 @ 10:17:45
Di Domanda?
Uno degli obbiettivi del gruppo di tavereriocittà era proprio la garanzia c...
28/02/2019 @ 11:24:57
Di ardua sentenza
ero alla riunione dei genitori ieri sera all'asilo. Ci è stato promesso che...
27/02/2019 @ 13:06:45
Di tutti in consiglio
SE L'ASILO BORELLA CHIUDE, IL SINDACO SI DEVE DIMETTERE. ALTRIMENTI SARA' F...
26/02/2019 @ 09:58:52
Di SINDACO DIMETTITI
Le responsabilità di questo sindaco e questa giunta sono enormi.Se L'Asilo ...
25/02/2019 @ 21:21:01
Di Editore deluso
asilo borella Rischio chiusura. Spero che il sindaco si dimetta
25/02/2019 @ 15:33:15
Di via sindaco
EffettivamenteUltimamente Non si vede niente...
23/02/2019 @ 19:54:21
Di Anonimo
assolutamente sì. Torna Rossella salvaci da questo pantano!!!
21/02/2019 @ 11:08:47
Di aiuto
rossella radice sindaco
05/02/2019 @ 16:09:42
Di i rosseliani
SILENZIO TOTALE DI INCAPACITA' AMMINISTRATIVA E PROGETTUALE. UN VERO FLOP Q...
13/11/2018 @ 08:48:49
Di FLOP
Ma esistete ancora?
09/11/2018 @ 10:51:55
Di Anonimo
andate a casaa
01/09/2018 @ 16:36:24
Di un costruttore
Niente di che , un colpo di caldo. Tutto rientrato.
16/08/2018 @ 22:45:12
Di Anonimo
C'è qualcuno che mi può spiegare cortesemente cos'è successo al consiglio? ...
07/08/2018 @ 16:54:22
Di Mi spiegate?

Catalogati per mese:

Gli interventi più cliccati



//

\\ : Articolo
mar15lun
Bilancio sociale - intervento Taverneriocittà - prima parte
Di Admin (del 15/03/2010 @ 15:11:28, in Redazionale, linkato 3210 volte)

protocollo Comunale 10580 del 1 ottobre 2009

Trasmissione via mail a bilanciosociale@comunetavernerio.co.it

Premesse:
  1. Il bilancio sociale non è una illustrazione diretta delle condizioni dei servizi pubblici locali presenti sul territorio a favore della popolazione in un dato momento. Essi infatti possono essere stati resi presenti  o precedentemente”predisposti”  da altri soggetti. Il bilancio sociale di una amministrazione evidenza l’ ”incremento di beni e servizi” favoriti dal lavoro amministrativo, quando e là dove questo incremento c’è stato.
  2. Conseguentemente il bilancio sociale non è neppure l’illustrazione di come e se è stato realizzato un programma elettorale: il programma elettorale potrebbe essere stato mal concepito. E’ il rilevo dell’incremento di una “crescita civica” delle condizioni complessive di vita, non solamente economica.
  3. Presentare un bilancio sociale che non evidenzia chiaramente i “plus” e i “minus” è di per se stesso un atto puramente retorico indice di poca comprensione dello strumento utilizzato, peggio rivela incoscienza amministrativa. E’ uno strumento facoltativo nell’adozione, non certo nel merito dell’utilizzo. Certamente non è l’“allegato” di una campagna elettorale o del “ Giornalino Comunale” nella sezione “ il Sindaco e gli Assessori comunicano”.

Esiste quindi una prima critica di fondo sull’insieme della presentazione dei dati predisposta e qui proposta, che non mettono in risalto se, dove e come sia stato posto in essere una presa di vantaggio civica.
Nonostante questo, in modo non diretto, si possono ricavare indicazioni “ plus- minus” dall’analisi dei dati proposti nella “bozza”.

1. Involuzione nella gestione della ricchezza e degli strumenti finanziari

a. Aumento considerevole della pressione tributaria: nel quinquennio un aumento del prelievo complessivo per la sola addizionale comunale IRPEF di oltre un milione di euro, indice di una incapacità a governare la spesa corrente affidandosi ad automatismi di prelievo sui redditi.

b. Disattenzione tariffaria:
la gestione di quella idrica rappresenta l’incapacità di utilizzare i margini possibili per condurre il servizio in pareggio: il solo disavanzo idrico supera gli incrementi avuti con l’aumento dell’addizionale IRPEF, questo dimostra incapacità di gestione dei costi dei servizi che devono tendere al pareggio (vedi Tia).
Le condizioni per un riequilibrio dei conti idrici ci sono da anni in Service 24spa, ma questa amministrazione non ha saputo fare le relative messe a punto.
La stessa situazione c’era per la Tassa Rifiuti Solidi Urbani fino al 1996. La creazione della società e della piattaforma ha permesso di avere il pareggio di un servizio industriale diversamente dalla soluzione precedente, indiscutibilmente inaccettabile.

c. Appesantimento spesa corrente comunale:
la spesa corrente comunale annuale è aumenta di un milione di euro, segno evidente che non solo non ci sono stati risparmi di spesa corrente (incapacità organizzativa), ma che l’aumento dei costi non ha dato aumento di prestazioni e  servizi.
Indice davvero di una modello di gestione delle risorse assolutamente tornato agli anni ’90 con costante aumento della spesa senza controllo.
E un dato allarmante che rischia di diventare difficilmente comprimibile nei prossimi anni.

d. Mutui aggiunti a spesa corrente:
Gli ottimistici intendimenti di aumentare la spesa in conto capitale per contenere la spesa corrente appaiono qui decisamente fallimentari.
Nessuna opera pubblica significativa è stata iniziata a fronte di un indebitamento eccessivo, non rispettoso del patto di stabilità, oggetto di richiamo della Corte dei Conti e dell’organo di Revisione interno.
Il bilancio di previsione 2009 largamente inattendibile e giunto ad una progressiva asfissia operativa dimostra questa involuzione del modello finanziario avvenuta in questi anni.

e. Inerzia patrimoniale e disattenzione alla rendita. Appiattimento sugli Oneri e i Piani Integrati.
Le “ammissioni di rivalutazione del patrimonio” operate nel corso dei bilanci ha preso nota contabile degli incrementi apportati delle attività che hanno preceduto questa esperienza amministrativa, registrandone i significativi aumenti.
Nonostante questo mancano ancora all’appello diversi cespiti “trascurati” come ad esempio il complesso di oltre 20 appartamenti delle “Case Rosse”, l’acquisita rete del metano, il reale valore della piattaforma.
Per quanto riguarda poi la rendita di un patrimonio del valore reale che si avvicina ai 20 milioni di euro, siamo a percentuali che sfiorano a mala pena l’uno percento, soprattutto grazie all’affitto delle piattaforma ecologica, che questa amministrazione nulla ha fatto per potenziare e salvaguardare.
Il ricorso pesante alla monetizzazione degli oneri (procedura totalmente sprovvista di strumenti reali di controllo da parte dell’Ente) ed all’incapacità di proposta attiva sui Piani integrati (quelli sviluppati sono stati ereditati) ha privato l’Ente di risorse e di iniziativa partendo dall’importante opportunità del governo del territorio.

Appare evidente una involuzione di questi anni verso una conduzione superficiale e “astensionista” che ha ricondotto la gestione finanziaria della “cosa pubblica” a puro strumento referenziale verso se stessa senza continuare l’intento fecondatore ereditato.
Questo sicuramente il dato macroeconomico risultate che ha cercato di riportare la conduzione economica e finanziaria dentro schemi superati e non più attendibili. I dati complessivi certificati e i richiami della Corte dei Conti ne sono puntuale conferma.

Il Consigliere di Taverneriocittà
Giovanni Aiani
Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa Invia articolo Invia
 
# 1
Caro Aiani,
quando il parasindaco Giovanni Starace Rossini dice che le sue osservazioni «non sono pertinenti con la materia esposta» ha perfettamente ragione.
Primo perché Giovanni Starace Rossini ha sempre ragione.
Secondo perché lei fa osservazioni relative al Comune di Tavernerio, ma Giovanni Starace Rossini è il parasindaco di Tavernello non di Tavernerio.
Terzo perché lei sviluppa osservazioni pacate, logiche e razionali e questo non è pertinente con un parasindaco da burletta isterico, illogico e irrazionale.
Quarto perché se lei non ha capito il punto primo vale il punto quarto: Giovanni Starace Rossini ha sempre ragione, soprattutto quando ha torto.
Di  Consigliere Aiani, non faccia polemica  (inviato il 15/03/2010 @ 21:30:35)
# 2
Qualcuno di Voi ricordera' il gioco che facevamo da bambini.
"Tre passi da leone, due passi da formica, tre passi da gambero....."
Leggendo l'intervento di Tavernerio citta' ho associato questo gioco con l'andamento del nostro Comune.
Se prima potevamo vantare passi da formica, leone, canguro, ...piccoli o grandi ma sempre in avanti, ora, il sindaco Giovanni Rossini ci impone solo passi da gambero.
L'unica differenza e' che quando da bambini il verdetto era "passo da gambero", si era molto tristi ed avviliti, ora invece cammminare come i gamberi sembra essere diventato un vanto.

Di  aaa  (inviato il 16/03/2010 @ 17:21:45)
# 3
Cara “aaa”, grazie di avermi ricordato il gioco che, se non ricordo male, si chiamava Regina Reginella.
Solo che la mia mente perversa ha fatto un’associazione diversa dalla tua.
Vista la scelta vergognosa del sindaco, ho associato al passo da leone un altro passo che finisce sempre per …one, ma incomincia per “c” e non per “l”.
Credo che, riferito al nostro parasindaco, sia il passo più appropriato.
Di  il passo giusto  (inviato il 16/03/2010 @ 20:51:38)
# 4
ma come mai nel parcheggio del comune sono sparite tutte le macchine? hanno chiuso gli uffici al pubblico o hanno rivestito di chiodi il pavimento? di solito quando portiamo i bambini a scuola non si trova un buco manco a pagarlo e da ieri invece inspiegabilmente tutte le automobili si sono volatilizzate, tranne quelle di servizio con il logo del comune.
Di  cittadina stupita  (inviato il 16/03/2010 @ 21:39:03)
# 5
CHELSEA O INTER 1 ETO O
Di  jose mourinho  (inviato il 17/03/2010 @ 00:43:12)
# 6
#3
Sicuramente il passo del c…one è il passo giusto.
In coerenza agli atteggiamenti staraciani del parasindaco Giovanni Starace Rossini, credo che anche il “passo dell’oca” sia pertinente.
Di  un altro passo del sindaco  (inviato il 18/03/2010 @ 20:27:19)
# 7
fulham 4 juve 1
Di  jose mourinho  (inviato il 19/03/2010 @ 00:07:24)
# 8
sorteggi..inter..cska....la prima a milano
Di  jose mourinho  (inviato il 19/03/2010 @ 23:45:07)
# 9
E il calcio che c'entra col bilancio sociale? Forse un riferimento a qualcuno che andrebbe preso a pedate?
Di  alfa1  (inviato il 20/03/2010 @ 17:47:23)
# 10
#9
Anch’io mi sono posto la tua stessa domanda.
Non ho una risposta, ma una considerazione.
Il bilancio sociale è uno strumento importante per il paese.
E’ lo strumento voluto da Taverneriocittà per consentire ai cittadini la facile comprensione dei vantaggi che l’azione amministrativi ha portato, porta e porterà ai cittadini stessi.
Anche se il nostro parasindaco, che ha dovuto subire “obtorto collo” il “bilancio sociale”, ne ha parzialmente stravolto lo spirito, ha comunque fornito uno strumento di lettura sicuramente migliore rispetto alla semplice rendicontazione economica quale è il bilancio d’esercizio.
La considerazione sulla presenza di commenti calcistici è che, forse, la cittadinanza del bilancio sociale non sa cosa farsene, ma riversa le proprie emozioni solo sul bilancio del pallone.
Di  forse  (inviato il 20/03/2010 @ 20:24:27)
# 11
ssssssssss!!!!sottovoce...e' un infiltrato che vuole creare un diversione per distogliere l'attenzione della gente dai veri problemi.
Tipo grande fratello o l'isola dei famosi che creano un diversivo e danno alla gente "argomenti" di cui parlare.
Ma cosa volete che interessi alla gente di Tavernerio del bilancio socile!
Non e'il bilancio di casa loro.
Di  aaa  (inviato il 20/03/2010 @ 21:19:15)
# 12
Nelle osservazioni censurate perché “non pertinenti” dal parasindaco Giovanni Starace Rossini, leggiamo:
a) Aumento della pressione tributaria;
b) Disattenzione tariffaria
c) Appesantimento della spesa correte comunale
d) Mutui aggiunti a spesa corrente
e) Inerzia patrimoniale e disattenzione alla rendita. Appiattimento sugli Oneri e i Piani Integrati.
Tutte queste osservazioni si riferiscono al Comune di Tavernerio non al Burkina Faso.
Possiamo non essere d’accordo con quanto espresso dal Consigliere Giovanni Aiani e comprendiamo perfettamente che il parasindaco non sia d’accordo, ma solo un analfabeta o un fesso può affermare che non sono pertinenti con il bilancio sociale del Comune di Tavernerio.
O, forse, si tratta di un fesso analfabeta.
Di  il fesso analfabeta  (inviato il 20/03/2010 @ 22:35:37)
# 13
palemmo 1 inter 1
Di  jose mourinho  (inviato il 20/03/2010 @ 23:47:44)
# 14
#12
C’è una terza ipotesi: è un mascalzone.
Che va benissimo con le altre due: fesso, analfabeta e mascalzone.
Di  fesso, analfabeta e mascalzone  (inviato il 21/03/2010 @ 20:25:00)
# 15
vota lega nord
Di  lega nord  (inviato il 23/03/2010 @ 21:56:35)
# 16
ho visto una comunicazione del Comune a firma Prete scritto su bella carta, stampato a colori...
ma in comune stampano a colori?
ma il sindaco non diceva che era uno spreco?
adesso ha i soldi per stampare a colori?
però, predica bene e razzola male?
Di  stampa  (inviato il 24/03/2010 @ 09:22:42)
# 17
#15
niente blog spamming per cortesia
Di  admin  (inviato il 24/03/2010 @ 19:28:12)
# 18
vota lega nord
Di  Anonimo  (inviato il 24/03/2010 @ 20:05:57)
# 19
ma la piattaforma ecologica è di proprieta' del comune di tavernerio?

di no sapevo
Di  Anonimo  (inviato il 24/03/2010 @ 21:48:24)
# 20
inter 3 livornocompagni 0
Di  jose mourinho  (inviato il 24/03/2010 @ 23:23:31)
# 21
5 7 8 13 15 18 20
che noia!!
Ma se questo vi va sentire realizzati,ignorandovi sopporteremo.
Di  aaa  (inviato il 25/03/2010 @ 17:37:11)
# 22
prossimo turno:roma inter questo sabato ore 18
Di  jose mourinho  (inviato il 25/03/2010 @ 20:32:12)
# 23
Colpito dal contenuto pregnante del commento 15 reiterato con forza comunicativa dal commento 18, alle prossime elezioni non voterò più per Tavernerio Città, ma per la Lega.
Di  illuminato sulla via di Damasco  (inviato il 26/03/2010 @ 20:40:02)
# 24
A corollario del commento 14 ci viene incontro Daniele Luttazzi citando il grande oratore latino Quintiliano che ci ricorda che “odiare i mascalzoni è cosa nobile” perché, come ci spiega Aristofane ne “I Cavalieri” “Ingiuriare i mascalzoni con la satira è cosa nobile: a ben vedere, significa onorare gli onesti”.
Di  è cosa nobile  (inviato il 26/03/2010 @ 23:02:03)
# 25
Comune di Tavernerio - Bilancio sociale di mandato 2006-2011.
Pagina 21.
Scrive il sindaco: «Sono stati consegnati al protocollo comunale i questionari compilati dai soggetti riportati in calce.»
Segue l’elenco dei «soggetti» con l’indicazione della data di consegna e del numero di protocollo.
Il questionario consegnato in data 2 novembre 2009 dal Capogruppo di Taverneriocittà non figura nell’elenco.
Eppure è stato consegnato e protocollato.
Di  sindaco falso e bugiardo  (inviato il 27/04/2010 @ 20:26:38)
# 26
è vero che qualcuno dei membri del cda della fondazione coltiva un terreno della fondazione?
non credo sia vero, non è possibile perché c'era il dipendente della fondazione che tagliava l'erba proprio lì dov'è coltivato.
non credo che arrivino a far tagliare l'erba sul terreno che coltivano e di cui pagano un canopne (???)ad un dipendente della fondazione!
non saranno così spudorati!!!!!!!!!!
membri del cda poi...non scherziamo
Di  ma va là  (inviato il 28/04/2010 @ 15:26:28)
# 27
Comune di Tavernerio - Bilancio sociale di mandato 2006-2011.
Pagina 21.
Scrive il sindaco nella pagina dedicata alla «Identificazione dei portatori d'interesse»: «L’Amministrazione Comunale ha ritenuto fuori tema e quindi non pertinente al processo di condivisione il contributo trasmesso dal Capogruppo di Taverneriocittà in data 2 novembre 2009, il quale pertanto non è stato preso in considerazione ai fini della redazione finale.»
L’Amministrazione Comunale ha deciso quindi che Taverneriocittà non è «portatore di interessi».
Eppure la stessa Amministrazione aveva inviato al Capogruppo di Taverneriocittà un invito dove era scritto «La S.V. è stata individuata come portatore di interesse, pertanto è invitata ad esprimere il proprio giudizio sull’efficacia dell’azione amministrativa e sulla completezza delle informazioni fornite. Inoltre è invitata ad elaborare proposte di ulteriori informazioni o indicatori ritenuti utili per la rendicontazione, nonché a fornire elementi considerati adatti alla programmazione futura.»
Veniva chiesto di «esprimere il proprio giudizio» non di esprimere un giudizio «pertinente al processo di condivisione» che, in altre parole, un giudizio gradito al sindaco Giovanni Rossini.
Di  sindaco falso e bugiardo  (inviato il 28/04/2010 @ 22:33:47)
# 28
Il Capogruppo di Taverneriocittà ha fatto delle osservazioni sull’attività amministrativa del Comune di Tavernerio.
Domanda: come è possibile ritenere queste osservazioni «fuori tema»?
Di  sindaco falso e bugiardo  (inviato il 30/04/2010 @ 11:34:51)
# 29
«L’Amministrazione Comunale ha ritenuto fuori tema e quindi non pertinente al processo di condivisione il contributo trasmesso dal Capogruppo di Taverneriocittà».
Nel commento 28 abbiamo visto che affermare che il contributo è «fuori tema» è una stron…zata.
Vediamo ora la seconda stron…zata: il contributo non è «pertinente al processo di condivisione».
Sindaco Giovanni Rossini, dicci cosa vuol dire.
Di  sindaco falso e bugiardo  (inviato il 30/04/2010 @ 12:19:28)
# 30
"La residenza del futuro per gli anziani di oggi

BRÈSA - Una casa del futuro,
costruita secondo i
concetti della bioedilizia
e dell’architettura bioclimatica
destinata completamente
agli anziani:
è questo il risultato del
progetto “Bir d” (bioedi -
lizia, inclusione, risparmio
energetico, demotica),
grazie al quale è nato
il primo innovativo edificio
di edilizia residenziale
pubblica destinato
a 48 famiglie di anziani
bresciani.
Gli appartamenti,
inaugurati ufficialmente
ieri, sono stati costruiti
grazie ad un contributo
di 4 milioni di euro della
Regione Lombardia ed 1
milione e 200mila euro
forniti dall’Aler.........
“La padania “ giovedi’ 28 gennaio 2010"
???????
Si poteva, eccome se si poteva!
Ma i nostri "cervelloni" hanno detto che non si poteva.
Di  aaa  (inviato il 30/04/2010 @ 16:16:26)
# 31
taverneriocitta' era slancio verso il futuro, loro invece solo piccolo cabotaggio a rincorrere il quotidiano. Ma lo sappiamo gia'
Di  piccolo cabotaggio  (inviato il 30/04/2010 @ 19:43:56)
# 32
ohhh.....ora date ragione al giornale LA PADANIA...che piccoli leccaculo.......
Di  Anonimo  (inviato il 01/05/2010 @ 01:04:10)
# 33
32
Se scelte e idee sono valide rimangono tali a prescindere da chi la compie o le propone.
Cosa che l'attuale amministrazione non fa, perche' a quanto so qualsiasi cosa venga proposta o sostenuta da Tavernerio citta' viene a priori combattuta o scartata.
Inoltre la notizia e' stata riportata non solo dalla "Padania" ma anche da altri giornali.
Sfogliando ho trovata x prima questa e
non ho pensato " ah no , non la riporto xche' firmata "La padania".
L'importante non e' chi l'ha scritta l'importante e' cosa e' stato fatto!
Ma come al solito si guarda sempre la forma ma mai il contenuto!
Di  aaa  (inviato il 01/05/2010 @ 09:25:31)
# 34
#32
Se tu avessi seguito meglio il blog, ti saresti accorto che molte volte sono stati scritti commenti in linea con il pensiero della Lega.
Ricordo, per esempio, quello che è stato scritto più in diverse occasioni sull’operato positivo di Luca Zaia.
Questo non vuol dire essere leghisti o non leghisti.
Vuol dire essere persona intelligente.
Chi, invece, è sempre contrario al pensiero ed alle opere degli “altri”, non per convinzione, ma per preconcetto non è persona intelligente.
Vedi tu da che parte stare.
Di  da che parte stai?  (inviato il 03/05/2010 @ 20:12:08)
# 35
Dice il parasindaco che il contributo trasmesso dal Capogruppo di Taverneriocittà è fuori tema.
Prima osservazione: «Aumento considerevole della pressione tributaria: nel quinquennio un aumento del prelievo complessivo per la sola addizionale comunale IRPEF di oltre un milione di euro, indice di una incapacità a governare la spesa corrente affidandosi ad automatismi di prelievo sui redditi.»
In sintesi: il parasindaco non ha saputo reperire risorse, ma solo spremere le tasche dei cittadini.
Ci spieghi Giovanni Rossini come fa a ritenere che l’enunciazione di questo fatto è fuori tema.
Forse il tema era: «Dimostrate che il sindaco non è un intetto».
Di  fuori tema  (inviato il 05/05/2010 @ 18:04:08)
# 36
# 28 e 29
Il microcefalo Giovanni Rossini non sa fare il sindaco, ma un po’ di «politichese» lo mastica.
Quindi: «L’Amministrazione Comunale ha ritenuto fuori tema» vuol dire «quello che tu scrivi è vero, ma all’Amministrazione brucia nel sentirselo dire, quindi lo giudica fuori tema»
Ancora: «Quindi non pertinente al processo di condivisione» vuol dire «riempiamo il vuoto con un po’ di parole. Nessuno capirà cosa vogliono dire, ma, vergognandosi del non capire, tutti diranno “è proprio vero”»
In realtà si tratta di una frase priva di senso.
Roba da microcefalo.
Di  politichese di bassa lega  (inviato il 05/05/2010 @ 18:13:52)
# 37
#26
E' vero.
Di  proprio così  (inviato il 05/05/2010 @ 18:17:45)
# 38
come " è vero"?
non posso crederlo!
chi potrebbe apèrofittare così...
e la legna? chi la brucia?
devo pensare che le cose che non si usano più le porterà a casa qualcuno?
anche mobili magari?
siete i soliti maligni!!!
ma se lo fanno e si può fare datene un pò anche ai cittadini onesti!!!
Di  l'é inscì?  (inviato il 06/05/2010 @ 09:15:06)
# 39
#38
La Magna Charta Libertatum è considerata il primo documento fondamentale per il riconoscimento universale dei diritti dei cittadini e, anche se inserita in un contesto ancora feudale, fu punto di riferimento per concessioni analoghe avvenute in tempi successivi.
Fu concessa, “obtorto collo”, da Giovanni Senzaterra, nello storico incontro con i baroni che avevano rifiutato la fedeltà al re, il 15 giugno 1215 nella brughiera di Runnymede.
Il passare del tempo e la scarsa conoscenza del latino ha portato, nella politica corrente, ad una trasformazione da Magna Charta a Charta Magna Magna.
Da carta delle libertà, a libertà di magnare carta (moneta, evidentemente).
I più semplici si accontentano di magnare legna o quello che c’è.
Di  tempi moderni  (inviato il 06/05/2010 @ 17:58:37)
# 40
Dice il parasindaco che il contributo trasmesso dal Capogruppo di Taverneriocittà è fuori tema.
Seconda osservazione di Giovanni Aiani: «la gestione di quella idrica rappresenta l’incapacità di utilizzare i margini possibili per condurre il servizio in pareggio: il solo disavanzo idrico supera gli incrementi avuti con l’aumento dell’addizionale IRPEF, questo dimostra incapacità di gestione dei costi dei servizi che devono tendere al pareggio (vedi Tia). Le condizioni per un riequilibrio dei conti idrici ci sono da anni in Service 24spa, ma questa amministrazione non ha saputo fare le relative messe a punto. La stessa situazione c’era per la Tassa Rifiuti Solidi Urbani fino al 1996. La creazione della società e della piattaforma ha permesso di avere il pareggio di un servizio industriale diversamente dalla soluzione precedente, indiscutibilmente inaccettabile.»
In sintesi: le tariffe dell’acquedotto sono inadeguate e generano perdite rilevanti al Comune. Il parasindaco Giovanni Rossini non ha saputo provvedere ad un adeguamento delle tariffe al contrario di quello che fece il sindaco Fabio Rossini che seppe perfettamente affrontare la problematica tariffa rifiuti (allora tassa).
Ci spieghi Giovanni Rossini come fa a ritenere che l’enunciazione di questi fatti sono fuori tema.
Forse il tema era: «Dimostrate che il sindaco non è un cre…ino».
Di  fuori tema  (inviato il 07/05/2010 @ 12:43:56)
# 41
Mi sono chiesta piu' volte il perche' Tavernerio sia cosi' chiusa di fronte al nuovo e al diverso, al rischio che e' pero' speranza.
Non penso siano tutti "cattivi" o opportunisti.
Penso invece, che semplicemente non ci arrivino, siano limitati, non abbiamo la capacita' di vedere un po' piu' in la e questa limitazione li renda aggressivi non per cattiveria ma per paura o ignoranza.
Chi invece e' un pochino piu' preparato percepisce la grandiosita' di una idea ,di una proposta , ma sentendosi prevalicato e superato in intelligenza ne rimanga stoltamente offeso e, in questo caso , reagisca con una cattiveria non dettata dalla paura ma dalla superbia.


Di  aaa  (inviato il 07/05/2010 @ 20:48:33)
# 42
#41
LA PAURA DEL CAMBIAMENTO
Un antico racconto cinese narra la storia di un vecchio contadino, che nel suo piccolo villaggio veniva considerato come persona saggia e ben voluta.
Un giorno il suo cavallo, sua unica ricchezza, scappò e tutti i vicini si lamentarono: “Che sfortuna”. Il vecchio rispose semplicemente: “Forse”.
Il giorno dopo il cavallo ritornò dal contadino accompagnato da altri due e allora tutti gli abitanti gioirono entusiasti, e il vecchio rispose: “Forse”.
Il figlio maggiore del contadino cercò di salire e domare uno di questi cavalli selvaggi, e quando ne cadde si ruppe una gamba; i vicini si mostrarono dispiaciuti per l’accaduto e il vecchio contadino come al solito disse: “Forse”.
Il mese successivo passarono nel villaggio alcuni soldati per reclutare i giovani in condizioni di essere mandati sotto le armi e scartarono il figlio del contadino per la sua gamba rotta e allora tutti si congratularono con il vecchio, che rispose: “Forse”.
Da sempre i cambiamenti danno adito negli esseri umani a reazioni contrastanti.
Di  Forse  (inviato il 08/05/2010 @ 09:24:47)
# 43
Dizionarietto utile

APATIA
Stato di indifferenza verso il mondo circostante, caratterizzato da mancanza di sentimenti e di volontà di azione.

NEOFOBIA
Paura del nuovo.

MISONEISMO
Avversione pregiudiziale nei confronti di ogni novità e innovazione.
Di  per capire Tavernerio  (inviato il 08/05/2010 @ 16:27:16)
# 44
#39
Saggezza popolare
IL DENARO NON È TUTTO.
(si può fregare anche la legna).
Di  va sempre bene  (inviato il 08/05/2010 @ 21:14:21)
# 45
beh, se far parte del cda di una fondazione autorizza ad abusare di potere in questo modo...l'ignoranza impera!!!! ma oltre a occuparsi di legna, hanno un cervello e un pò di capacità (cultura compresa) pr gestire una fondazione? perché di tal cosa trattasi!!!
Di  ?  (inviato il 10/05/2010 @ 15:44:43)
# 46
vota lega nord
Di  vota lega nord  (inviato il 14/05/2010 @ 00:00:44)
# 47
a #45
Probabilmente no, vosti i risultati
Di  probabile  (inviato il 15/05/2010 @ 21:04:32)

Inserisci un commento









 

Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.
Cerca per parola chiave
 



Titolo




19/06/2019 @ 18:09:01
script eseguito in 250 ms

info@taverneriocitta.it

 

 Taverneriocittà © Copyright 2003 - 2019 Tutti i diritti riservati. powered by dBlog CMS ® Open Source